Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 100 di 343 PrimaPrima ... 50909899100101102110150200 ... UltimaUltima
Risultati da 991 a 1,000 di 3422
  1. #991
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagant

    Della serie quando nomini il diavolo eccolo che sputa, Ryuk appare nell'ingresso delle mia tenda, esibendo il suo solito sorriso che mi fa venir voglia di prenderlo a schiaffi.




    Senza tanti complimenti, si fa spazio tra me e Elen sul pagliericcio, la ragazza si ammutolisce imbarazzata incrociando le gambe, io mi limito a lanciargli uno sguardo che se potesse incenerire, a quest'ora l'uomo sarebbe già diventato una torcia umana.




    Ryuk non esita a mettere in imbarazzo la mia amica chiedendole di Dahmer, la ragazza è visibilmente a disagio, ma si presto lo stesso a curarlo.
    << Tesoro, non sai proprio starmi distante>> affermo ironica mettendogli una mano sulla sua gamba, con l'intento di sviare l'attenzione da Elen.


    Sono molto protettiva verso di lei e so bene quando Ryuk si diverta a mettere a disagio le persone, ma ormai io mi sto abituando.

    Ultima modifica di saphira_84; 15th June 2015 alle 21:22

  2. #992
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Elen è monosillabica, oh che strano, solitamente è così aperta… al dialogo ovviamente. Mi risponde con un timido sì, Dahmer sta facendo il bravo bastardino, se lo tiene nei pantaloni, ma questo non vuol dire che non scodinzoli lo stesso.



    Resto in silenzio, tanto non aggiungerebbe nulla più, se non un maldestro tentativo di darmi uno schiaffo per poi fuggire via in lacrime, è sempre così tenerella quando lo fa. Stringe la sua manina a pugno, nello strofinare le dita contro il mio petto infila, credo volutamente, le sue unghiette nella pelle, oh… potrei quasi eccitarmi, quasi… ma no, dovrebbe prendere lezioni da Lady Feralys, lei si che mi ha affettato per bene con quelle cesoie che si ritrova al posto delle dita.
    <<Ora se vuoi farti curare...>> ha la mascella contratta, prevedibile, suscettibile? Mi limito a lasciare la presa sulla sua mano e poggiarla sul pagliericcio, una luce biancastra si libera dal suo palmo e la sensazione di benessere è immediata, un forte calore mi pervade il corpo accompagnato da una leggera sensazione di bruciore nelle zone ancora ferite, la pelle si rimargina, niente cicatrici per me questa volta.



    Le rivolgo un occhiolino per ringraziarla, ma qualcosa mi distrae, una carezza alla gamba proveniente dal lato dove si trova Larieth, mi fa voltare verso di lei, ha poggiato la sua mano sulla mia coscia, stiamo invertendo i ruoli? Le è venuta una botta ormonale all’improvviso? Nah, questo suo modo di fare mi puzza ed anche tanto.



    << Tesoro, non sai proprio starmi distante>>
    Porto la mia mano sulla sua, cercando di insinuare le mie dita tra le sue, una sorta di carezza che parte dal polso e si estende all’intero arto.



    La guardo inclinando la testa, per poi sorridere ed avvicinarmi piano al suo orecchio e sussurrarle “Non sono abbastanza stupido, ma se ti fa piacere, lascia la mano dov’è, non mi disturba affatto. E comunque… devo parlarti, in privato Tesoro”



    Stringo la presa sulle dita

  3. #993
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Jarak

    Anche Elen ci raggiunge. Prende posto al tavolo, sedendosi vicino a Larieth, ma ciò che dice mi lascia confuso.


    Sta guardando Drako come se avesse visto un fantasma, con gli occhi lucidi, e lo chiama Gran Maestro con la voce spezzata. Istintivamente sposto il mio sguardo su Kalisi: la mia razza non mi permette di vedere nulla di diverso in lui.


    Nessuna luce, nessun'aura più intensa, niente di niente. Ma qualcosa dev'essere sicuramente cambiato, perché altrimenti la reazione di Elen non si spiega. Il fatto che Drako sia diventato Gran Maestro dei maghi significa due cose: innanzitutto, che il suo potere sia immensamente più grande di quello che pensassi. Sapevo di aver a che fare con un guerriero capace, ma non avrei mai immaginato che fosse talmente abile da poter diventare un Gran Maestro. Anche se... come funziona, l'elezione dei nuovi Gran Maestri? Vengono scelti davvero in base alla propria potenza? È qualcosa di automatico, istintivo, un passaggio di poteri che avviene in un batter d'occhio? Potrei aver ignorato le lezioni di mia madre un po' troppo spesso.


    Finalmente Kalisi prende la parola: conferma il suo nuovo ruolo e ci comunica la morte di re Rickard, che scopro essere il precedente Gran Maestro dei maghi. Non provo nulla sentendo la notizia, né tristezza, né euforia: come potrei? Era un estraneo per me, un ragazzo che viveva lontano nel suo castello come io nel mio, un secondogenito che non era nemmeno destinato a sedere sul trono. Drako è invece provato, ricordo cosa mi ha detto ieri: lui non ha perso solo un re, ha perso anche un padre. Intima a tutti di pensare alle proprie famiglie, nessuno sarà più al sicuro ora che Lantis avrà ancora più potere. Un amaro sorriso spunta sulle mie labbra: la mia famiglia supporta quel tiranno, non penso che avvisarla sarebbe di un qualche aiuto. L'ultima notizia, infine, è che ci raggiungerà presto un nuovo soldato, nelle cui vene scorre il sangue della famiglia di Elen. Questa non riesce a trattenere l'entusiasmo e salta in piedi, entusiasmo che penso diventi ancora più grande dopo che scopriamo che questo Devon possiede la Guarigione.


    Dopo una breve conversazione, uno ad uno tutti i miei compagni abbandonano il tavolo, quasi tutti recandosi in luoghi diversi. Hanno probabilmente bisogno di rimanere soli, alcuni addirittura di elaborare il lutto, tra cui Ryuk, che osservo allontanarsi mesto dal gruppo. Quell'uomo è un mistero... Io credo di essere quello che sia stato toccato di meno dalla morte del re, e questa cosa mi fa sentire... vuoto. Ancora più vuoto, se possibile. Non ho nulla da perdere, nessuno per cui piangere, niente per cui combattere oltre alla speranza di un futuro migliore. Ogni affetto mi è stato privato, ogni possibilità di una vita normale mi è stata preclusa quella maledetta notte. In uno scatto d'ira sbatto con violenza entrambi i pugni sul duro legno del tavolo: è raro che la mia apatia si trasformi in furia, ma quando succede la posso sentire avvelenarmi dentro, scorrere nelle mie vene insieme al sangue che mi tiene in vita. Vorrei poter piangere Rickard, vorrei che la sua morte mi desse un ulteriore motivo per cui combattere, ma non è così, perché amicizia e amore sono scomparsi dal mio destino molto tempo fa.


    Ignoro il dolore alle mani e mi reco a passo spedito verso il campo d'addestramento: Niniel ha detto che si sarebbe allenata, e mai come ora ho provato un desiderio tanto forte di prendere qualche botta. Giunto qui la vedo già impegnata in uno scontro con la donna mascherata. Bene, meglio. Sicuramente non si offenderanno se mi intrometto. Continuo a camminare mentre evoco Kajeet-Kivar, per un momento sono tentato di infondergli tutto il potere che risiede nelle mie membra, ma no... non posso. Il fulmine non mi appartiene, è così da decenni.

    Arma - Pugnale in forma dormiente
    Simmiller knife - Kajeet-Kivar
    L'ombra del pugnale prende forma nella mia mano destra e, una volta compatto, mi fermo e mi accovaccio a terra: la mano sinistra è a contatto col terreno, il mio viso alto e vigile, come se fossi un animale che studia la sua preda. Davanti a me vi sono le due donne, di profilo, e trovandomi alla loro sinistra le nostre posizioni formano una specie di triangolo isoscele. Con un veloce movimento della mano destra scaglio Kajeet-Kivar mirando al fianco di Niniel. Siamo a circa 5 o 6 metri di distanza, mi sono fermato in questo punto per potermi preparare con un adeguato preavviso a qualsiasi loro contrattacco.
    Vediamo di che pasta sono fatti i miei compagni.
    Our wills and fates do so contrary run

  4. #994
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagant

    Il mio intento di distogliere l'attenzione di Ryuk da Elen ha avuto successo. E' ben chiaro che la ragazza non voglia parlare di quello che è successo tra lei e Dahmer, se un giorno vorrà parlarmene, sarò ben lieta di ascoltarla, ma io non le chiederò mai nulla, non voglio metterla a disagio.


    A proposito di Dahmer, mi chiedo come stia andando la battaglia, non possiamo permetterci di perdere ancora.
    Sento la mano di Ryuk stringere con forza la mia, poi mi si avvicina sussurrando: <<Non sono abbastanza stupido, ma se ti fa piacere, lascia la mano dov’è, non mi disturba affatto. E comunque… devo parlarti, in privato Tesoro>>.





    Cerco di ritrarre la mano, ma lui stringe la presa intrecciando le sue dita con le mie.


    <<Non stavo cercando di sedurti, era solo una battuta ovviamente, visto che ultimamente mi sei sempre tra i piedi>>
    gli rispondo seccamente a denti stretti.
    Di cosa vorrà mai parlarmi in privato? Di sicuro ritornerà sul suo solito argomento, cioè che siamo in guerra, che possiamo morire da un momento all'altro e bla bla bla, ma se non accetto di parlargli in privato, lui crederà che io abbia paura di stare da sola con lui, quindi mi rivolgo ancora all'uomo <<Ok va bene, quando vuoi>>.


    Ultima modifica di saphira_84; 15th June 2015 alle 21:29

  5. #995
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Larieth è acidella come al solito, non mi aspettavo nulla più e nulla meno. Mi risponde con tono seccato, non mantiene la recita un attimo di più, peccato, iniziavo a divertirmi, però ammetto che l'espressione imbronciata le dona. Sento la sua mano che tenta di sfuggire dalla mia presa, ma la tengo praticamente arpionata alla mia, stringendole le dita, decido di mollare e fare in modo che possa ritrarsi, anche se la sua mano sulla gamba non mi dispiace, anzi...



    <<Non stavo cercando di sedurti, era solo una battuta ovviamente, visto che ultimamente mi sei sempre tra i piedi>>
    Ah, quindi c'è un minimo senso d'ironia in questa donna, un briciolo nascosto nei meandri di quella testolina, che chissà quante me ne sta dicendo in questo istante. La guardo fisso, ma con un accenno di sorriso, sollevando di poco il labbro dal lato sinistro.



    "Non oserei mai pensare che vostra grazia provi a sedurmi, anche perchè spero tu sappia fare di meglio di un approccio così... banale. L'accampamento è piccolo, non siamo certo al palazzo reale o al Castello Nero, è facile che tutti stiano tra i piedi di tutti." E così dicendo le faccio l'occhiolino, rimarcando l'ironia della mia frase, anche se è facile intuire una sua reazione.



    Inevitabilmente l'occhio mi casca sul balcone, ammetto che è messa bene...eeeeeeeeeeeeh già! Ma torno con gli occhi nei suoi, sia mai si offenda... ancora!



    <<Ok va bene, quando vuoi>>.
    Accetta il mio invito a parlare in privato, peccato che quella espressione seccata non le si scolli dalla faccia, sono certo che si divertirà, in un certo senso, nel sentire quello che ho da dirle, anche se mi aspetto un ceffone in faccia prima di riuscire a terminare il discorso, non vorrei che facesse come suo solito, ci sto facendo il callo.
    "Allora ti invito formalmente a pranzo nella mia tenda tra qualche minuto, il calderone è sul fuoco e tra cinque minuti è pronto" Mi alzo e piazzo una mano in testa ad Elen, sbattendola un pò, come ho fatto qualche giorno fa "Se vuoi mangiare, prendi una ciotola ed avvisa chi vuoi, se non penso io a cucinare, potreste morire di fame" Detto ciò alla ragazzina non mi volto ad osservarle, ne attendo una risposta di Larieth, se non si presenta nella mia tenda poco male, è lei a rimetterci. M'incammino verso il calderone e mi assicuro che sia cotto al punto giusto, prima di spegnere il fuoco.



    Prendo due ciotole abbondanti e due boccali di idromele, per poi portarmeli in tenda, aspetterò che arrivi Larieth per mangiare, se non verrà doppia razione per me.

  6. #996
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagant



    Ryuk molla la presa, così posso togliere velocemente la mano dalla sua gamba.
    <<Allora ti invito formalmente a pranzo nella mia tenda tra qualche minuto, il calderone è sul fuoco e tra cinque minuti è pronto>> afferma poi alzandosi, non prima di aver dato una manata in testa a Elen, non c'è che dire quest'uomo è davvero un lord, penso alzando gli occhi al cielo.


    Quando Ryuk esce dalla tenda, rivolgo la mia attenzione verso la ragazza che non ha più proferito parola.
    <<Sei troppo buona con lui, non gli avrebbe fatto di certo male soffrire ancora un altro po'>>,affermo sorridendo,


    poi mi alzo dal pagliericcio e continuo << credo che accetterò il suo invito a pranzo sono curiosa di sapere cosa vuole da me>> anche se penso già di saperlo, ma evito di dirlo a Elen, così esco dalla tenda per andare in quella di Ryuk.


    Arrivata, mi appoggio sulla soglia della tenda, Ryuk è già dentro con due ciotole fumanti e due boccali di idromele, il profumo dell stufato mi fa salire l'acquolina in bocca, sono molto affamata.
    << Che onore essere invitata a pranzo da Ryuk Leithien...>> esordisco ironica.


    <<...non credo che molte altre donne lo possano vantare>>, entro con passo sicuro, prendo una ciotola di stufato e mi siedo nel suo giaciglio.

    Ultima modifica di saphira_84; 15th June 2015 alle 22:07

  7. #997
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Seduto sul pagliericcio, guardo fuori dalla tenda, sembra tutto così calmo in questo accampamento, non sembra di essere in tempo di guerra, se non fosse per me e qualche altro balordo, come Dahmer e Zaghy, non si muoverebbe quasi una foglia, perfino negli allenamenti sono tutti docili come agnellini.



    Quella donna in nero forse andrebbe considerata come una piantagrane, è di poche parole, cosa che apprezzo, ma il modo in cui fissa oltre quella maschera mette a disagio perfino me, che sono abituato a cose e persone decisamente peggiori.
    << Che onore essere invitata a pranzo da Ryuk Leithien...>>



    Volto lo sguardo verso l'ingresso, dove vedo la figura di Larieth in piedi con un sorriso appena accennato, le faccio cenno di sedersi accanto a me, poggiando il palmo ripetutamente sul pagliericcio <<...non credo che molte altre donne lo possano vantare>> Non attende un secondo invito, entra e prende una ciotola dal contenuto fumante, dall'espressione sembra gradire l'odore che ne scaturisce. "Ho condiviso più letti che tavole e spesse volte neanche per mangiare"



    Sorrido ironicamente, cercando di rimarcare la frase appena detta. Prima di iniziare a mangiare, poggio entrambe le mani sul pagliericcio e faccio leva per sollevarmi, ma non lascio il suo viso "Casa mia non è luogo dove invitare una donna alla quale sono interessato" qualsiasi tipo d'interesse sia "non si sentirebbe a suo agio tanto facilmente" Mio padre che gira per il Castello sarebbe un deterrente anche per la più lurida delle meretrici, basta la sua presenza per rovinare un minimo di atmosfera e finiscono tutte inevitabilmente con l'alzare i tacchi in pochi istanti "Quindi sì, le donne che possano vantare un mio invito a pranzo si contano sulle dita di una mano, ammesso che ci sia qualcosa per cui vantarsi"



    Così dicendo mi giro di spalle e slaccio le cordicelle che tengono la tenda aperta, la luce filtra comunque dalla rete interna, ma così abbiamo un pò di privacy. Nel tornare accanto a Larieth, poggio l'indice al labbro, segno che desidero parlare a bassa voce e dopo aver preso la mia ciotola, mi siedo nuovamente. "Lo so che non ti piaccio e non farò nulla per farti cambiare idea, sono fieramente un epico stronzo, ma... non mento" salvo rare eccezioni "Se dico una cosa è perché la penso realmente e non uso mezzi termini, quelli li lascio alle signorine o ai mezz'uomini" Porto una cucchiaiata abbondante alla bocca ed inizio a mangiare, aspettando una sua eventuale risposta "Premesso ciò, ti dico una cosa dell'altra sera, ma prima vorrei assicurarmi che tu non faccia l'isterica scappando dalla tenda prima che io abbia terminato il discorso, capendo fischi per fiaschi"



    Continuo a mangiare ed a bere, oggi lo stomaco sembra più vuoto del solito.

  8. #998
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya

    Ryuk
    si congeda salutandomi col suo solito gesto "affettuoso" e Larieth mi dice che sono troppo buona con lui.


    In effetti si sarebbe meritato di rimanere un altro po' con quelle ferite, ma in realtà ho aspettato anche troppo perchè si sarebbero potute gravemente infettare. Sono una guaritrice e ho dei doveri.
    <<credo che accetterò il suo invito a pranzo sono curiosa di sapere cosa vuole da me>> mi dice prima di lasciare la tenda, annuisco.


    Mi sa che ascolterò il consiglio di Ryuk, ho proprio bisogno di mangiare qualcosa, prima però andrò a cercare gli altri.
    Mi dirigo al lago e poi al campo, dove li trovo intenti ad allenarsi, <<Il pranzo è pronto!>> chiamo a gran voce per farmi sentire, non insisterò oltre, se vorranno mi raggiungeranno a tavola.



    Ritornando dalle tende noto quella di Ryuk chiusa, proseguo oltre e riempio una ciotola fumante dal calderone.




    Sarà il notevole uso di magia, o gli allenamenti a cui non ero abituata, ma sono sempre affamata... E si vede, in poche settimane il mio corpo ha subito notevoli cambiamenti, ho già messo su qualche chiletto e mi son venuti muscoli che prima non avevo.
    Ultima modifica di albakiara; 13th June 2015 alle 00:50

  9. #999
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagant


    << Ho condiviso più letti che tavole e spesse volte neanche per mangiare
    >>, si si, di questo non ci sono dubbi, le sue doti amatorie erano molto chiacchierate a palazzo dalle ancelle della regina.





    <<Casa mia non è luogo dove invitare una donna alla quale sono interessato, non si sentirebbe a suo agio tanto facilmente>> nemmeno questo mi è difficile da credere, bisogna avere o molto coraggio o nessun buon senso, per gettarsi di spontanea volontà nella dimora del diavolo.


    Quando vedo Ryuk alzarsi per slegare le cordicelle per chiudere la tenda, mi chiedo in quale di queste due categoria di donne io faccia parte, d’altro canto se avesse voluto farmi male o altro, l’avrebbe già fatto ieri notte al lago, quindi scaccio questi pensieri e cerco di rilassarmi.
    Intanto Ryuk prende una ciotola e viene a sedersi accanto a me, abbassando il tono della voce mormora: << Lo so che non ti piaccio e non farò nulla per farti cambiare idea, sono fieramente un epico stronzo, ma... non mento, se dico una cosa è perché la penso realmente e non uso mezzi termini, quelli li lascio alle signorine o ai mezz'uomini >>



    << Be almeno su questo siamo d’accordo>> gli rispondo secca, << odio le bugie, sono solo una forma di codardia a mio avviso>>.
    Mi porto alle labbra una cucchiaiata di stufato, sento il mio stomaco fare le capriole per la gioia, era davvero affamata.
    Lui riprende a parlare continuando a mantenere un tono basso: << Premesso ciò, ti dico una cosa dell'altra sera, ma prima vorrei assicurarmi che tu non faccia l'isterica scappando dalla tenda prima che io abbia terminato il discorso, capendo fischi per fiaschi" continua lui>>


    Mi alzo per prendere il boccale di idromele, mi risiedo e ne bevo una generosa sorsata, poi mi lecco le labbra per raccogliere le gocce della bevanda rimaste nella bocca.
    Poi fisso Ryuk incuriosita << va bene, nessuna scena isterica, forza dimmi>>.


    Ultima modifica di saphira_84; 15th June 2015 alle 22:54

  10. #1000
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Larieth sembra accondiscendente, non farà scenate isteriche, non mi picchierà con le sue unghiette da gatto, non farà la solita espressione imbronciata. Sto per risponderle quando vedo che, dopo aver bevuto un sorso abbondante di nettare, porta la sua lingua sulle labbra a raccogliere le gocce su di essa. Mi blocco un attimo con la bocca semi-aperta a fissarla “Lo fai di proposito?” inclino la testa di lato e tiro l’angolo destro in un ghigno, non voglio dare l’impressione di mangiarmela con gli occhi, ma è alquanto difficile trattenere gl’impulsi.



    “Comunque…”
    Porto la testa nuovamente eretta ed allungo il braccio verso il boccale, per berne un bel sorso abbondante anche io, ovviamente non manco di ripetere il suo gesto, ma con fare più lento della lingua, ironizzando. “Io, Dahmer e Zagarth abbiamo fatto una scommessa, vince chi ti porta a letto per primo”



    Bevo ancora un altro sorso, voglio godermi la sua espressione nel frattempo. Il piatto è vuoto così lo poggio in terra assieme al boccale mezzo vuoto. “I due perdenti devono pagare pegno: togliere la maschera alla tizia stramba e togliere la benda a Jarak” Così dicendo poggio il busto sul cuscino del pagliericcio e porto entrambe le gambe sul letto, poggiandole in modo tale da non toccarle la schiena “Sappi che se nessuno vincerà potrebbero iniziare a perseguitarti in eterno e non so quanto potrebbero piacerti le finte attenzioni di Dahmer o trovarti Zagarth direttamente nudo nel letto, perché lo farebbe certamente” Sorrido nell’immaginare la scena, ne sarebbe capace, certo anche io, ma non arriverei ai suoi livelli



    “Quindi ti propongo di far credere loro di aver ceduto a me, così mi prenderò una piccola vittoria morale, non t’importuneranno e sinceramente sono curioso di vedere il volto sotto quella maschera d’oro, senza correre il rischio di trovarmi la sua falce tra i gioielli famiglia mentre dormo, Jarak… Jarak saprà sicuramente difendersi da solo”



    Non lascio il suo volto neanche un attimo, cercando di decifrare la sua espressione, non mi aspetto che faccia i salti di gioia, ma almeno che capisca il mio discorso. “Sarà divertente prenderli in giro, non credi?”



    Allungo il braccio verso il basso e prendo nuovamente il boccale con la mano, lo sollevo e lo porgo nella sua direzione “Se ci stai, brinda con me…” dopotutto è l’unica cosa che le sto chiedendo di fare con il sottoscritto, zero sacrifici, c’è solo da guadagnarci e divertirsi. “Tutto d’un sorso…”

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •