Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 150 di 343 PrimaPrima ... 50100140148149150151152160200250 ... UltimaUltima
Risultati da 1,491 a 1,500 di 3422
  1. #1491
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagnat (Foresta di Brecilian)

    E' ora di andare, non posso perdere altro tempo, forse sarei dovuta rimanere con Elen, ma non posso fare attendere oltre Beran, magari quando torno, posso andare da lei per controllare se si è addormentata.
    Di malavoglia, caccio Elen dalla mia mente e corro verso il lago, arrivata mi avvicino ad Auspex: << Ho bisogno di te>>, il cavallo nitrisce come a volermi dire di si, quindi lo conduco vicino al Glados per attraversarlo e andare nei pressi della foresta di Brecilian.



    Con un balzo gli salto in groppa e partiamo al galoppo nella più completa oscurità. << Più veloce Auspex più veloce>>. gli dico continuando a tenermi saldamente in sella.
    Il cavallo corre veloce come il vento, schivando senza fatica qualsiasi ostacolo trovi nel suo cammino, fino a quando non arriviamo vicino all'antica quercia.
    Beran è seduto a terra con la schiena appoggiata all'albero, quando mi sente arrivare, scatta in piedi, io scendo per corrergli in contro e mi getto tra le sue braccia.<<Lary!>> afferma lui stringendomi forte <<Dov'eri finita? Ero preoccupato>>.



    << Scusami ma ho avuto da fare, ma ora eccomi qui!>> gli dico sorridendo ricambiando l'abbraccio, poi continuo, fingendo di mettere il broncio << Mi sei mancato molto sai, ultimamente venivi a trovarmi troppo poco a palazzo>>.
    Lui si scioglie dall'abbraccio e mi guarda dispiaciuto << E' lo so Lary, mi sei mancata tanto pure tu, ma sai da quando sono diventato una guardia reale non ho più avuto molto tempo, bisogna allenarsi molto e non abbassare mai la guardia soprattutto da...>>
    Beran si blocca e mi guarda con un espressione come a dire "oh oh non dovevo parlare".




    Lo guardo accigliata e gli dico: << Sopratutto cosa??>>.
    << No niente, davvero>> mi risponde distogliendo lo sguardo, cosa che fa sempre quando è a disagio o vuole nascondermi qualcosa. << Avanti sputa il rospo>> Gli ordino minacciosa.





    << Ok, ok te lo dico, ma promettimi che rimarrai calma e non darai di matto e specialmente mi lascerai finire di parlare>>.
    Annuisco con la testa, lo odio quando fa così, dimmi cosa mi devi dire e basta.
    Il mio amico fa un respiro profondo poi comincia a parlare: << Circa due mesi fa abbiamo catturato una spia mentre stava cercando di rapire tu sorella e....>>
    << Cosa??? Hanno cercato di rapire Talitha? >> Grido come una pazza. <<Lary calmati, non è succeso nulla lei sta bene, lasciami finire>> afferma lui mettendomi una mano sulla spalla.
    Con uno stratone tolgo la sua mano da me e urlando gli rispondo: << Io sono calmissima, forza va avanti!>>.
    Beran alza gli occhi al cielo e prosegue. << Allora come ti stavo dicendo, due mesi fa una spia si è infiltrata nel castello e ha cercato di rapire tua sorella, fortunatamente siamo riuscita a catturare la spia e a ricavare pure qualche informazione, è stato tuo zio ad ordinare il rapimento, il suo intendo era quello di barattare lei con un oggetto che nessuno sa cosa sia, anche se secondo me tuo padre sa di cosa si tratta >>.


    Lo guardo a bocca aperta e porto la mano al ciondolo, mi tremano le gambe, non riesco più a tenermi in piedi, lui si accorge del mio malessere e subito mi afferra prima che cada a terra.
    Lo guardo e con voce tremante dichiaro: << Credo di sapere cosa sta cercando mio zio, questo è il motivo per cui o voluto vederti>> Beren mi guarda come se mi fossero cresciuto un occhio in mezzo alla fronte, e io gli chiedo di farmi un taglietto sul pollice.
    Titubante estrae un coltellino dalla tasca e mi fa uscire qualche goccia di sangue, io mi tolgo il ciondolo dal collo e lo premo appoggiando il pollice insanguinato sul bordo, come previsto il monile si apre mostrando il fagiolo rosso rubino.
    << Ecco cosa sta cercando mio zio>> gli dico porgendogli l'oggetto













    Ultima modifica di saphira_84; 4th August 2015 alle 23:15

  2. #1492
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien
    - Faradorn -

    Non ho il tempo materiale di realizzare, se chi sto guardando sia il frutto di un’allucinazione o meno, che mi ritrovo una spada puntata contro, il luccichio metallico mi rimbalza agli occhi, ma non più dell’espressione della Principessa che sembra in preda al delirio. E’ ancora troppo scuro per metterla del tutto a fuoco, ma purtroppo le orecchie non necessitano di luce. Esperin spara una raffica di parole una dietro l’altra, alternando il tono della voce, resto impassibile ad osservarla, restando in silenzio, vorrei poter ridere, credo… ma non penso sia il momento giusto."Esperin.....già! Già. Niente più principessa, visto? Ma certo, perchè quale principessa viene in un posto che puzza di... di...di merda! Si, questa casa puzza di merda!! E ora anche io!!!"



    Alzo l’ascella e sento l’odore… beh sì un po’ puzzo, ma quando è schifettosa questa! E poi che vuole? La riverenza? Pardon PRINCIPESSA ESPERIN RAEGHAR, figlia di Rickard Raeghar e Margarete Blackfire, perdonatemi se ho osato umiliarVi chiamandoVi semplicemente per nome, quel nome di merda del cazzo che ti ritrovi, ma che cazzo significa Esperin? Eh? Rompicoglioni ti dovevano chiamare, Paloinculo ti dovevano chiamare, hai le narici grosse e larghe come il culo, per questo senti puzza di merda ovunque, perdonami ma io le serve a pulirmi il deretano quando piscio non le ho. Rimango in silenzio stizzito dalla sua reazione e nonostante, all’apparenza io sia rimasto calmo, senza dire niente, senza muovere un muscolo, senza scorreggiare, lei… continua!"Che....che... che schifo!!! Ed è tutta colpa tua! La mia fuga da palazzo, la morte di Niniel, il fatto che io sia diventata un mostro, il mio abito rovinato, e questa puzza!!"Ma non ho scorreggiato!!!!



    Che cazzo di puzza di merda sente questa? Le galline sono dall’altra parte e poi che c’entro io con… un momento? La morte di Niniel? Non conosce quella dell’accampamento, credo… spero, deve essere per forza la consigliera, un mostro? Come…? Il suo abito… la spada tutto è imbrattato di sangue, l’ha uccisa, sì deve essere così, ohhh…. Oh oh oh, grazie Raiden. Pianta la spada in terra e mi focalizzo su di essa, la conosco, è quella di Rickard, è inconfondibile.
    "Ma infondo che importa, sono sempre stata la stupida di turno, la ragazzina da raggirare, la bambina da proteggere, la sorella scema del Re folle... non è così che hai detto? E infatti ecco qui! Chiusa in un fienile sporco perchè non so dove altro andare, con un animale come te! L'unico posto dove pensa ad andare la stupida Esperin senza nemmeno un titolo è pieno di merda! Merda-merda-MERDA!" Uh ma che palle… mettete qualcosa in bocca, ora le do un’altra botta in testa "E posa quella falce, che ci vuoi fare, occuparti della fattoria? Una pala ti serve, per spalare tutto questo schifo! Odio questo posto, odio te, odio ME! Andrò dai saggi....si! Mi offriranno un posto dove lavorare, ormai sono di casa! Visto?"



    Osservo la mia falce, la mia Gina che istintivamente porto al petto stringendola in un abbraccio “Non sentire questa cattivona” sussurro piano mentre lascio che si scomponga velocemente. I saggi, lavorare… LAVORARE? Ma sa che cosa significa lavorare? O è una parola che ha sentito dire in giro ed ora la ripete perché suona bene, non sapevo che la zona neutra fosse un ufficio collocamento, toh m’è nuova.
    "Va tutto bene, va tutto bene....ho solo rovinato la mia vita, non ho più una casa dove tornare, ho deluso la mia famiglia, ma va bene...va bene.....ho pure pestato altra merda, ma che importa....che me ne frega delle scarpe??? Eh? EH? giusto??? Alle principesse frega delle scarpe, ma sai che c'è???"



    Mi lancia una scarpa che schivo spostandomi sulla destra, ma l’altra la becco dritta in fronte… digrigno i denti per il nervoso che inizia ad aumentare sempre più, rilassati Ryuk, rilassati. "NON LE VOGLIOOO Non voglio niente!! Al diavolo....tutti!!". E’ qui, hai ottenuto quello che volevi Ryuk, poteva andare ovunque ed invece è qui, sì, le cose iniziano a girare per il verso giusto, calma, non la sbranare Ryuk, non urlarle contro, è solo… pazza, no no è solo… esaurita, psicotica, logorroica, è solo… spaventata, sì spaventata Arghh! Afferro la spada di Rickard, ancora conficcata nel suolo e riporto l’attenzione alla ragazza, che vedo allontanarsi con passo svelto verso il Glados, no… no no no, dove cazzo vai "rema....no.....rem tenos...no....era......nahhhhahahAAAAAAAHHHHHHHH" Che. Sta. Facendo? Prende a pugni il Glados? Mi avvicino a lei e cerco di prenderle un polso per fermarla e poi costringerla a voltarsi verso di me, s’incazzerà, ma tanto non penso possa delirare peggio di ora. Le lascerò il polso ed allungherò la spada del padre verso di lei. “Hai vendicato tuo Padre, era un uomo buono, ma non uno stupido, sarebbe fiero di te”

    La guarderò sostenendo tutto il suo disprezzo, che non ho intenzione di ricambiare, mi serve, non deve osare andarsene, non ora. “Calmati, non puoi girare in questo stato” imbrattata di sangue, terra e … merda. “Ho della zuppa di pollo calda e puoi cambiarti d’abito in casa” Le indico la porta ancora aperta della mia abitazione, con la fioca luce che proviene dall’interno “Avanti, seguimi!” Non schiodo da qui, fino a quando non si smuove da là, non le permetterò di certo di varcare il Glados e di sfuggirmi.

  3. #1493
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagant


    Beren continua a fissarmi come se fossi una povera pazza, poi mi chiede: << E tu vorresti dire che quello stronzo sta cercando questo stupido seme? Layla è morta solo per un seme?>> continuando ad alzare sempre più il tono della voce aggiunge <<E dimmi Lary perché ce l’hai tu?>>.


    Capisco perfettamente quello che prova, anche io ho fatto le stesse domande a mio padre, scuoto la testa sconsolata, vorrei dirgli di più ma la verità è che non ne so nulla. Mio padre non ha voluto spiegarmi di più e questa cosa mi fa davvero incavolare.


    <<Me l’ha dato mio padre un paio di giorni fa, mi ha detto che mio zio lo sta cercando da anni e che devo tenerlo nascosto a tutti i costi, ma non ha voluto dirmi altro. Ho voluto vederti appunto per parlarti di questo, io non posso muovermi più di tanto, speravo che tu potessi darmi una mano per scoprire qualcosa di più, ma ora tutto questo non ha più importanza, io vengo a casa con te, farò io le ricerche per scoprire cosa sia questo seme, mio zio non si fermerà, tenterà ancora di rapire mia sorella o forse mia madre, non posso rimanere qui mentre la mia famiglia è in pericolo, devo aiutare in qualche modo>>.



    Baren mi guarda risoluto e dichiara: << Non ci pensare nemmeno, tu non torni a casa!>> Resta in silenzio un attimo come se stesse ponderando bene le parole. << C’è un'altra cosa che non sai, girano voci che tuo zio stia reclutando un esercito per marciare sul nostro regno, per ora non ha ancora abbastanza uomini, ma presto li avrà, capisci non puoi tornare a casa, se ti catturano avrà sia te, che il seme, qualunque cosa esso sia.>>



    Lo guardo furente:<< Ma cosa credi, che qui sia al sicuro? Sono in guerra Beran, in guerra capisci? Posso morire da un giorno all’altro, non sono in campeggio e ora come credi che io possa rimanere qui sapendo che la mia famiglia e tutto il mio popolo sono in pericolo?>>



    Lo guardo livida, con i pugni chiusi, come fa a non capire? Io devo andarmene da Lacrima Mundi, devo tornare a casa, scriverò una lettera a Drako dove gli spiegherò tutto, spero che riesca a capirmi. Beran non riuscirà a farmi cambiare idea.
    Ultima modifica di saphira_84; 5th August 2015 alle 20:17

  4. #1494
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti



    -Cyrodyll-


    Non appena varcato il Glados, mi trovo in una delle tante foreste di Cyrodill, una terra verde e fertile, ricca di acqua e foreste immense. L'aria frizzante mi provoca un brivido lungo la schiena ed istintivamente stringo più forte il recipiente.



    -Noi conosciamo bene questa foresta... vero, Amica mia? Quante volte abbiamo giocato in questa fitta boscaglia? Trascorrevamo qui interi pomeriggi e ricordo le occhiatacce che ci lanciava tua madre quando tornavamo a casa con i vestiti strappati o rovinati. Ci avrà ripetuto infinite volte di non correre nella foresta, ma... non l'abbiamo mai ascoltata - penso, mentre un sorriso spontaneo affiora sul mio viso - Come farò adesso? Sai dirmelo? Come farò a distruggere le loro vite? La loro felicità? Come?-


    Continuo a camminare nel bosco, prestando la massima attenzione a non fare il minimo rumore e con tutti i sensi in allerta.



    -Sono ufficialmente schierata con i Reietti ormai. Se un nemico mi dovesse riconoscere, perderei del tempo prezioso nel combattimento e metterei a rischio... te. Ciò che resta di te. Non posso permetterlo. Ormai... non posso più girare liberamente per questa foresta. Non potremo farlo più. Entrambe...-


    Una folata di vento porta con sé un altro brivido: qui la temperatura è decisamente diversa, molto più fredda e pungente. Mi fermo dietro un albero e mi guardo intorno: a quanto pare non c'è anima viva nel bosco... meglio così.



    Non manca molto per raggiungere l'abitazione, quindi devo prendere le giuste precauzioni. Se conducessi dei nemici a casa tua... non potrei mai perdonarmelo.
    Ho già un rimorso enorme con cui dover convivere ogni giorno... direi che basta ed avanza.
    Completamente concentrata sul nascondere le mie tracce e nel controllare di non essere seguita, resto di sasso quando mi rendo conto di essere giunta a destinazione.
    Un altro brivido corre lungo la schiena, ma stavolta è diverso. Il cuore inizia a battere nel petto all'impazzata, le gambe iniziano a tremare, la testa mi gira e gocce di sudore mi imperlano la fronte.


    -No... non di nuovo...-


    L'aria... che fine ha fatto l'aria? Fatico a respirare: un dolore intenso mi martella il petto, mentre avverto una stretta micidiale allo stomaco ed alla gola. Il tremore diventa sempre più intenso, finché non sono costretta a sedermi accanto ad un albero.



    -Devo calmarmi... io... io devo... riprendere il controllo... di me stessa...- continuo a ripetermi nella testa, mentre un forte senso di nausea attanaglia il mio corpo.


    Non posso presentarmi così da loro... cosa mi sta succedendo? Perché... perché mi capita tutto questo? Non devo già sopportare abbastanza? Ora ci si mette anche questo?
    E' come se il mio corpo si rifiutasse di collaborare... come se... stesse cadendo a pezzi.... Sto forse impazzendo? Sto... sto forse morendo? Cosa mi sta succedendo?!
    Improvvisamente un conato di vomito si fa strada nella mia bocca, così poso il recipiente alla mia sinistra e mi libero. Bile. Solo bile. Il tremore ormai è molto forte, quasi insopportabile.


    -Basta... basta...basta... BASTA... BASTA...BASTA!!!-


    Un masso, un grande masso, si solleva davanti ai miei occhi.



    La rabbia... tutta quella rabbia che affiora dentro di me... possibile sia la chiave per questo nuovo potere?
    L'adrenalina cede il passo ad un forte senso di spossatezza quindi, con un rapido gesto della mano destra, lascio che il masso si scagli contro un albero poco distante.

    Alterazione ed Illusione -Telecinesi - spostare oggetti o lanciarli con la forza della mente - Esperto - Nel raggio di 5 metri, può sollevare fino a 250kg di peso
    Ora mi sento... meglio. E' incredibile.
    Possibile che tutto questo sia causato dalla... paura?
    Mi alzo lentamente ed a fatica, con di nuovo il recipiente tra le mani: il corpo ha quasi smesso del tutto di tremare e l'aria raggiunge liberamente i miei polmoni.
    Dovrò assolutamente lavorare su questo problema una volta tornata all'accampamento, ma ora... non ora.
    Mi avvicino lentamente alla grande porta di legno massello e dopo un grande respiro, busso energicamente.


    -Elwing... ti prego... stammi accanto...- penso per poi poggiare il recipiente accanto alla finestra.


    "Chi è?"


    La voce di Victor tuona da dietro la porta. Che fosse ancora sveglio? Eppure le luci erano tutte spente...


    "Victor sono io..."


    Non faccio in tempo a finire la frase, che la porta si apre davanti ai miei occhi ed, in un istante, l'uomo getta le sue braccia intorno al mio collo per stringermi in un forte abbraccio.


    "Niniel... finalmente!!! Sei proprio tu, vero?!" domanda iniziando a squadrarmi da capo a piedi.
    "Sì, Victor... sono... io..." rispondo titubante, ricambiando l'abbraccio.
    "Si può sapere cos'è successo?! Dov'è Elwing?!"


    Eccola. La domanda che temevo più della morte. Avrei preferito scendere in battaglia domani, piuttosto che dover fare questo. A loro. Perché? Perché il destino è stato così crudele con noi, Amica mia?
    Perché?


    "Victor... - enuncia una voce melodiosa - Cosa succede? Chi era alla porta?"
    "E' Niniel! - pronuncia l'uomo raggiungendo le scale - Niniel è tornata!!!"


    In un attimo la donna scende le scale e raggiunge l'ampia cucina. Oh cielo... non ce la faccio... non ce la posso fare...


    "Niniel!!! - grida la donna per poi stringerla in un forte abbraccio - Finalmente siete tornate! Eravamo così in pena per voi! Dove... dov'è Elwing?"


    Le gambe iniziano a tremare ed ecco di nuovo quella maledetta stretta allo stomaco.


    "Victor... Amarante... ho bisogno di parlarvi..."


    -Dammi la forza, Amica mia... Ti prego, dammi la forza...-











    Ultima modifica di valuccia85; 26th July 2015 alle 01:57

  5. #1495
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagant

    Sto tremando dalla rabbia, perchè Beran non mi capisce? Lui è il mio migliore amico, mi conosce da sempre, come può dirmi tutto questo e credere che io me ne resti buona qui a nascondermi mentre il mio popolo e la mia famiglia sono in pericolo?
    Beran mi lascia sfogare, poi con voce paziente mi dice: <<Lary, ti prego, per una volta, solo una, cerca di ascoltarmi e non fare di testa tua come il solito, se torni a casa non potresti fare nulla, anzi probabilmente tuo padre e le guardie sarebbero impegnate a proteggere anche te e il ciondolo>>


    A quelle parole non riesco più a stare ferma, carico il pugno per colpire Beran al viso, io mi so difendere da sola, non ho bisogno che nessuno mi protegga.
    Lui blocca il mio pugno con facilità e mi beffeggia dicendo: << Sei lenta Lary, e il tuo pugno è decisamente troppo debole>> Lo guardo con lo sguardo colmo d'ira, giro i palmi verso l'alto ed evoco il mio potere, sento l'acqua che accorre al mio richiamo e che impetuosa esce dalle mani, le due sfere cominciano a ruotare furiose sopra i palmi, le lancio con forza mirando al petto del ragazzo, nello stesso istante scatto verso di lui per sferragli una ginocchiata nella coscia.



    Questa volta riesco a centrarlo in pieno con le sfere, ma con un balzo schiva la ginocchiata, non sono affatto soddisfatta, perchè anche se l'ho colpito sembra che non gli abbia fatto neppure un graffio, per la frustrazione cerco di tirargli un pugno nella mascella ma lui mi blocca ancora evocando il suo potere e congelandomi il braccio.<<Lary ora basta, non voglio farti male, per favore cerca di ragionare, ti sei già dimenticata della profezia della vecchia Ruth e se si riferisse proprio a questo?>>
    Già la profezia, non ci avevo pensato, forse dovevo stare distante dal regno proprio per tenere lontano il ciondolo da mio zio, come ho potuto non pensarci.
    Cado in ginocchio con la testa china, <<Beran scusami, sono un idiota, hai ragione tu>>.
    Lui si avvicina e mi abbraccia <<No non sei idiota, ma una gran testona si>> mi dice affettuoso.





    <<Ora è meglio che torni da Drako, sta tranquilla farò io le ricerche sul seme rosso e appena saprò qualcosa ti avviserò subito>>
    Annuisco a mi alzo in piedi, e gli dico << Naturalmente non dirai ne a mio padre ne a nessun altro di tutto questo vero?>>
    <<No, ovvio che no>> mi risponde lui. Lo abbraccio ancora una volta e dopo averlo salutato, risalgo in groppa a Auspex per tornare all'accampamento.


    Lascio il cavallo come sempre in riva al lago, e mi avvio in infermeria per bere una dose della pozione guaritrice e curarmi il braccio.
    E' notte fonda, dovrei dormire, troppo pensieri mi frullano nella testa, di sicuro non riuscirei a chiuder occhio, passo davanti alla tenda di Elen e la vedo addormentata, sono contenta che sia riuscita a calmarsi. Continuando a camminare arrivo davanti alla tenda di Dahmer il ragazzo è seduto sopra il pagliericcio, mi avvicino e gli chiedo: << Non riesci a dormire pure tu? Posso entrare?>>




    • Esperto Tempesta acquatica – Ogni mano genera una sfera di acqua dal diametro di un metro, le quali roteano in sensi opposti. Vengono lanciate contemporaneamente e quando colpiscono, stringono l’avversario in una morsa schiacciandolo e strisciandoci contro con forza. Provoca escoriazioni, danni da urto e contusioni
    Ultima modifica di saphira_84; 5th August 2015 alle 21:31

  6. #1496
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar
    Faradorn


    Continuo a prendere a pugni la superficie laterale del Glados quando ad un certo punto mi sento afferrare per il polso e voltare di spalle



    <<Lasciami. Subito!>> urlo stizzita, strattonando il braccio per liberarmi, accorgendomi però che lui stesso ha mollato quasi subito la presa. Abbasso lo sguardo disorientata e mi accorgo che mi sta porgendo Lux. Lux... la mia Lux. Sgrano gli occhi sconvolta, ho dimenticato la mia spada nel fienile... non posso crederci.



    Stupida, stupida, STUPIDA! Gliela strappo praticamente dalle mani stringendola a me, continuando a darmi mentalmente della stupida, mentre lentamente riprendo a respirare con più calma “Hai vendicato tuo Padre, era un uomo buono, ma non uno stupido, sarebbe fiero di te” mi appoggio con le spalle al Glados e mi lascio scivolare a terra, seduta, sfinita, mentre riprendo a piangere ma questa volta davvero... un pianto regolare, non isterico, intervallato da qualche singhiozzo.



    <<Invece no...>> stringo ancora in petto la spada mentre il senso di colpa mi assale, assieme alla consapevolezza che si sta sbagliando... che mio Padre non sarebbe fiero di me. Ho ucciso una persona senza neanche aver atteso un processo, è vero ha confessato, non lo avrei fatto altrimenti... ma le ho comunque tolto la vita senza ripensamenti e la cosa brutta è che... è che... <<...mi è piaciuto>> sussurro appena, con la voce strozzata. E' così, e me ne vergogno profondamente. Mi è piaciuto, lo rifarei senza remore perchè non meritava altro, perchè il suo gesto ha rovinato la nostra vita, la mia famiglia, il mio Regno, portando sofferenza, dolore e morte. Doveva pagare per questo, doveva pagare per tutto, dovevo essere io ad eseguire la sua sentenza. Solo io. Ma ora cosa dovrei sentire? Dovrei sentirmi un mostro per ciò che ho provato? Un mostro per ciò che ho fatto? La verità è che non mi sento tale...e forse è ancora peggio. Ma tu guarda l'assurdità del destino, ne sto involontariamente parlando con chi un mostro lo è davvero. Dei... tutto questo è paradossale! Deve essere uno scherzo, o un incubo, forse dovrei scoppiare a ridere! “Calmati, non puoi girare in questo stato” non alzo la testa, continuo a fissare la mia spada mentre ribatto distrattamente e senza interesse alle sue parole <<Ah beh>> senti da che pulpito, veste gli abiti di uno zoticone! <<Non sono affari tuoi! tanto non importa a nessuno come sono vestita>> tanto meno a me in questo momento, al diavolo pure gli abiti.



    “Ho della zuppa di pollo calda e puoi cambiarti d’abito in casa” Eh? Alzo la testa di scatto e lo guardo furibonda, digrignando quasi i denti per il nervoso. Zuppa.Di.Pollo. Di Pollo. POLLO! <<Puoi strafogati pure da solo con quel pollo! Ma ti pare il momento di mangiare, questo???>> ribatto stizzita e fuori di me. No ma dico... pazzesco! Tutto questo è pazzesco! Pensa davvero che abbia la minima intenzione di entrare in quella casa? “Avanti, seguimi!” insiste. Ma che insiste?! Ma stiamo scherzando? Mi alzo in piedi ponendomi davanti a lui e fissandolo negli occhi con fierezza, per poi muovere velocemente l'indice davanti al suo naso in negazione, esclamando convinta <<Io in casa tua non ci entro, non sia mai! Non sarebbe decoroso, figuriamoci! Io non sono una ....una .....oh, ma che te lo spiego a fare? Cosa ne capisci tu....tu.....>> sovrappensiero mi ritrovo a fissare il Glados, parlare con lui è inutile, devo assolutamente fare qualcosa, chiarirmi tutta questa confusione che ho in testa. Stare qui non mi sarà di alcun aiuto, devo parlare con qualcuno che possa capirmi, che possa consigliarmi, che possa rassicurarmi che ho fatto e sto facendo la cosa giusta. Qualcuno che condivida i miei ideali, qualcuno che condivida la mia natura, qualcuno che mi conosca bene, qualcuno che... rispetto. Ho bisogno di una guida... della mia guida. "Drako. Mi serve Drako" esclamo di getto, accennando un lieve sorriso prima di tornare a guardare Ryuk mutando nuovamente espressione e tornando scontrosa più di prima <<Devi portarmi da lui....subito!>> lo guardo decisa, per poi soffermarmi sul mio vestito sporco di sangue, di terra e... oh Dei. Forse... beh. Non è così male l'idea del vestito, in fin dei conti, così non sono presentabile. Potrei prenderlo e cambiarmi una volta arrivata lì. <<Forse...un vestito, si....forse mi serve, hai ragione. Poi però andiamo diretti da Drako, ok? Lui saprà cosa fare, sa sempre cosa fare o cosa consigliarmi! Lui mi può capire... non come te! Si...Si....andiamo, forza!>> gli dico sempre più nervosa, indicandogli l'interno, per poi incamminarmi dietro di lui.


  7. #1497
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Mah... strofina il suo grosso, grasso culo contro il Glados e scivola a terra, almeno ora il metallo del portale è bello lucido, mi ci specchio dentro. La ragazzina stringe tra le mani la spada di Rickard, capisco bene il perchè e non mi meraviglio che inizi anche a piangere con tanto di singhiozzi, che si aspetta, che la consoli?



    Finalmente ha messo la testa fuori da quella bella campana d'oro sotto la quale ha vissuto fino ad ora ed, a quanto pare, lo scontro con la realtà non l'è piaciuto. Piange per aver ucciso una persona, cosa crede che suo Padre fosse un santo? Ha ucciso anche lui, tanti... tanti uomini e donne, ho combattuto con lui, non mi sarei mai sognato di schierarmi contro un uomo del genere, è quanto di più devastante io abbia visto, perfino il Lord si è guardo bene dall'ingaggiare una battaglia contro lui. Ed adesso questa piange, perchè ha ucciso un'assassina... che ha ammazzato suo Padre e che aveva intenzione di sterminare ogni membro della sua casata, piange... <<Puoi strafogati pure da solo con quel pollo! Ma ti pare il momento di mangiare, questo???>>



    Alzo un sopracciglio e continuo ad osservarla mentre sbraita, mi sembra una di quelle donnette di corte che vogliono tutto e subito, viziata, sempre servita e riverita, abituata ad ottenere quello che vuole. Per chi mi ha preso per parlarmi in questo modo? Per una di quelle sguattere che le pettinano i capelli la sera? Per la cuoca che le ha preparato il pranzo non gradito perchè troppo condito?<<Io in casa tua non ci entro, non sia mai! Non sarebbe decoroso, figuriamoci! Io non sono una ....una .....oh, ma che te lo spiego a fare? Cosa ne capisci tu....tu.....>> Decoroso... DECOROSO? Ma dove stiamo? Alla Reggia di StoCazzo? DECOROSO, ma anvedi questa ao!<<Drako. Mi serve Drako.Devi portarmi da lui....subito!>> Eh si subito, te pareva, Drako, Drako... tutte pronte a chiamare Drako, voglio Drako di qua, di là... lo so io dove lo vuoi Drako <<Forse...un vestito, si....forse mi serve, hai ragione. Poi però andiamo diretti da Drako, ok? Lui saprà cosa fare, sa sempre cosa fare o cosa consigliarmi! Lui mi può capire... non come te! Si...Si....andiamo, forza!>>



    Mi fermo di botto mentre inizia a camminare e mi volto verso di lei, accorcio le distanze e mi porto quanto più vicino possa arrivare al suo viso, voglio che mi guardi dritto negli occhi e che mi senta bene alzando la voce "Tu, chiudi quel cesso! Hai finito? Sei ridicola, Basta! Abbassa la cresta Principessa o vuoi un'altra botta in testa?"



    continuo ad osservarla furente, ma decido di abbassare il tono della voce, non per questo risulterò meno minaccioso "Stammi a sentire, avrai messo fuori combattimento dei soldati da quattro soldi bucati, ma non ti aspettare di fare la stessa cosa con me e portami rispetto! Dove te ne saresti andata adesso, se non ci fosse stato questo posto, fammi sentire? Dai Saggi? A chiamare Drakuccio tuo?



    Beh se non ci sei andata vorrà dire qualcosa no? Hai paura del suo giudizio per quello che hai fatto? Ora sei qui e fai come dico io o non vai proprio da nessuna parte. Fila dentro, siedi e mangia, è CHIARO?"

  8. #1498
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    Mi siedo, la mente s'arrovella su come posso trovarmi ad assistere al dolore di mio cugino. Impossibile tornare ad Aeglos, lui poi è alla Torre. Potrei convocarlo al Valmorghuli, però non so... non si può usare la violenza in quel luogo sacro e a me qualche pugno potrebbe scappare. Certo, è più probabile che scappi a lui... i Saggi sono così... suscettibili sull'argomento. Larieth mi saluta, a quanto pare l'insonnia ha contagiato pure lei. Non penso si sia accorta della mia assenza, così come manco della mia presenza al lago. Lei e Ryuk... già, la scommessa persa. Come cavolo ha potuto una così concedersi da una bestia come lui? Le donne, che mistero insondabile. Non so come potrei sfruttare quest'informazione a mio vantaggio... dovrei fingermi offeso? O comprensivo? "Eh già, non riesco a togliermi la battaglia dalla testa... sto un poco inquieto" le dico sorridendole. "Qual è invece la fonte della tua inquietudine?" le domando gentile, facendole segno di entrare in tenda e sedersi accanto a me. Devo giocarmi bene le carte... anche se l'ha smollata con Ryuk, non significa che ora sia diventata facile come una del bordello di Capo Tempesta.

  9. #1499
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Faccio qualche passo verso l'abitazione, ma Ryuk si blocca voltandosi ed avvicinandosi al mio viso, mi fissa negli occhi ed alza la voce visibilmente alterato. "Tu, chiudi quel cesso! Hai finito? Sei ridicola, Basta! Abbassa la cresta Principessa o vuoi un'altra botta in testa?" abbassa leggermente il tono della voce continuando a guardarmi furente, mentre io ricambio accigliata il suo sguardo, senza mostrare esitazione ma sentendomi stranamente più lucida... e decisamente più furiosa



    "Stammi a sentire, avrai messo fuori combattimento dei soldati da quattro soldi bucati, ma non ti aspettare di fare la stessa cosa con me e portami rispetto! Dove te ne saresti andata adesso, se non ci fosse stato questo posto, fammi sentire? Dai Saggi? A chiamare Drakuccio tuo? Beh se non ci sei andata vorrà dire qualcosa no? Hai paura del suo giudizio per quello che hai fatto? Ora sei qui e fai come dico io o non vai proprio da nessuna parte. Fila dentro, siedi e mangia, è CHIARO?"



    Fila dentro, siedi e mangia. Fila dentro, siedi e mangia...a me! A ME! Portare rispetto a lui! A LUI! Ma chi si crede di essere?! Maledetto Leithien che non è altro! Stupido, presuntuoso, imbec...- ok respira... respira Esperin.



    Potrà anche essere vero che sono qui perchè non sapevo dove altro andare, perché in qualsiasi altro posto Lantis avrebbe potuto trovarmi facilmente, e temevo che in Neutra Drako mi convincesse a desistere, ma non ho di certo bisogno per forza del suo aiuto per raggiungere la fazione, troverò ugualmente il modo. Semmai è lui ad avere bisogno della mia collaborazione per vincere la guerra e per proteggere qualcuno, come mi ha già detto, quindi smettesse di fare il gradasso che non riuscirà di certo ad intimorirmi in questo modo.



    <<Stammi a sentire tu invece, Ryuk. Non ti permetto di usare questo tono con me, ed ancora meno di darmi ordini, CHIARO? Cosa vuoi fare? Legarmi di nuovo? Imbavagliarmi magari, così da non permettermi di replicare? Uccidermi? Dai fallo, uccidi la Principessa che ha tradito, vedrai che mio Fratello e tuo Padre ti faranno anche gli onori! Forza... fallo, ORA!>> urlo, alzando entrambe le mani sul suo petto e spingendolo indietro strattonandolo con tutta la mia forza, in modo da allontanarlo da me <<No che non lo farai... perchè hai bisogno della mia collaborazione, non è così? O era solo una fase ed ora non è più così importante fermare Lantis?>> continuo a sostenere il suo sguardo, sempre più furiosa e determinata, sempre più fiera... e convinta delle mie parole <<Ho preso la mia decisione, e non sarai tu a fermarmi, tanto meno il giudizio tuo o di Drako o di chiunque altro. Quindi, senza perdere altro tempo, puoi portarmi da lui SI o NO?>>


  10. #1500
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagnat


    <<Eh già, non riesco a togliermi la battaglia dalla testa... sto un poco inquieto>> mi dice sorridendo. Già la battaglia, la terza che perdiamo di fila, ma non posso di certo biasimarlo, in quanto anche io, sono ritornata al campo da perdente e in fin di vita.


    <<Qual è invece la fonte della tua inquietudine?>> mi chiede facendomi segno di sedermi accanto a lui.
    Entro nella tenda, mi siedo sul pagliericcio, lo guardo e gli sorrido triste, Dahmer sembra proprio un bravo ragazzo, ma non posso raccontagli di Beran, del ciondolo e del seme e del fatto che non posso tornare a casa perchè se lo facessi, probabilmente, si avvererebbe una stupida profezia.


    <<Mi dispiace per la frecciatina che Niniel ha lanciato a te e a Zaghart prima alla riunione, non doveva permetterselo, lei non era in campo con voi, giudicare dall'esterno è sempre più facile, sono sicura che vi siete battuti con onore>> Affermo sorridendo, convinta delle mie parole.


    << Per quanto riguarda me... è solo che mi manca la mia famiglia, sai ho sempre sognato di viaggiare per conoscere il mondo, ma sapevo che ogni volta avessi avuto nostalgia di casa, sarei potuta tornare in qualsiasi momento, ora questa guerra mi sta tenendo incatenata qui, non posso e non voglio andarmene, non finchè Lantis non verrà piagato e Dohaeris ritornerà all'antico splendore>>. Non è una menzogna quello che gli ho detto, ma solo una parte di tutta la verità, non posso dirgli nulla di più.



    Resto in silenzio un attimo pensierosa e poi aggiungo: << Sono anche preoccupata per la battaglia di domani, sono stata da Elen ed è molto agitata, forse dovrei andare da Drako e dirgli di mandare me al suo posto, ma il suo potere è senza dubbio più utile del mio in quel luogo>>

    Ultima modifica di saphira_84; 5th August 2015 alle 22:32

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •