Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 160 di 343 PrimaPrima ... 60110150158159160161162170210260 ... UltimaUltima
Risultati da 1,591 a 1,600 di 3422
  1. #1591
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti



    Inspira. Espira. Inspira. Espira. Inspira. Espira.



    -Su, da brava Niniel... vedrai che ora tutto passerà...- continuo a ripetermi nella testa, mentre cerco di mantenermi completamente concentrata sulla respirazione.



    Il dolore che fino a poco fa pulsava intensamente nel mio petto inizia a scemare lentamente.
    Posso avvertirlo chiaramente abbandonare il mio corpo.
    Il battito cardiaco torna regolare, così come la sudorazione, ed il tremore inizia ad affievolirsi.



    Vorrei capire cosa sta succedendo al mio corpo: perché mi sta capitando tutto questo? Cosa succede?
    Forse dovrei parlarne con qualcuno, ma... con chi? Se fosse una malattia, Elen o Devon mi avrebbero sicuramente guarita con il loro potere quando mi hanno curata l'ultima volta, quindi... cosa potrà mai essere?!

    Inspira. Espira. Inspira. Espira. Inspira. Espira.

    Forse Drako potrebbe aiutarmi. Forse se...
    Le sue parole mi balenano nella mente come un lampo: non devo avere debolezze. Nessun punto debole.
    No... non posso chiedere aiuto. A nessuno. Passerà. Sì, riuscirò a risolvere anche questa situazione, prima o poi.

    Inspira. Espira. Inspira. Espira. Inspira. Espira.

    Sì... andrà tutto bene. Posso già avvertire i benefici della meditazione sul mio corpo.
    Sto tornando a controllarlo di nuovo, a riaverne il pieno potere.
    Ogni singolo muscolo inizia a rilassarsi ed il tremore, così com'è venuto, scompare.
    Un senso di rilassatezza si impossessa di me ed in pochi attimi... io... ries...
    Un brivido mi percorre la schiena e dopo pochi secondi un tremito incontrollato si appropria nuovamente di me, mentre il respiro è di nuovo affannoso ed avverto un anomalo senso di spossatezza.
    Cosa... succede...?

    ..................

    Apro gli occhi di soprassalto.



    Non può essere vero. Io... no. Non può essere. Ciò che ho visto... che ho appena visto... non può essere vero.
    No. Era solo un sogno. Solo un sogno!
    Ma perché... perché sembrava così reale? Perché?!
    COSA MI STA SUCCEDENDO?!



    Ultima modifica di valuccia85; 2nd August 2015 alle 02:08

  2. #1592
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    32

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Poco prima di allontanarmi con Dahmer, la voce della donna mascherata giunge rauca ed inquietante alle mie orecchie "Lady Blackstone." si limita a dire, atona, e per un attimo resto imbambolata a fissarla mentre fa seguire una riverenza alle sue parole. Una Lady quindi, non lo avrei pensato vedendola con questi abiti e quest'arma...con lei dovrò quindi continuare ad utilizzare il Voi, a quanto pare è legata al suo titolo e potrebbe quindi preferirlo.



    Accenno ad un saluto e mi avvio seguito da Dahmer che sembra leggermente scocciato, ma bado poco alle sue parole perchè sono concentrata su quanto sta accadendo all'interno della tenda di Ryuk. Così mentre Dahmer mi descrive sommariamente la struttura dell'accampamento e la presenza di una tenda adibita a bagno - grazie Saraswaty! Non avrei sopportato di lavarmi al lago nella melma e col rischio di occhi indiscreti nei paraggi! - ascolto la conversazione tra Drako e Ryuk.



    Il primo è di poche parole, esprime tutto il suo disappunto per il suo modo di fare e per la pericolosità della presenza in fazione dell'altro, che gli chiede di valutare le sue azioni presenti, e non passate. Non è certo facile dimenticare o quantomeno accantonare ciò che ha fatto fino ad ieri, quindi posso comprendere la perplessità e l'indecisione di Drako. Pare che qui al campo quasi nessuno sia d'accordo col suo allontanamento, probabilmente tutti fanno lo stesso ragionamento che ho fatto io... ossia che le sue capacità in guerra sono indispensabili in questo momento, ancor più se sommate a quello che sembra il nostro obiettivo comune: fermare la sua casata. Il discorso si sposta poi su di me, mentre distrattamente comincio ad avvicinarmi a Larieth e Zagarth, e sento distinte le parole di Ryuk “Sai che Esperin ci serve, tu forse non l’hai mai considerata come un’arma contro Lantis, ma io sì… non la vedi? Ha spaventato due guerrieri come Dahmer e Zagarth e non è di certo come suo fratello, anche se è tremendamente ottusa ed irritante” ottusa ed irritante! Incredibile...Io!!! Ma che razza di...<<Stronzo!>> mi lascio sfuggire accanto a Dahmer, per poi mordermi la lingua quando lui si volta stranito <<Ehm...non tu, scusa, ero sovrappensiero>> aggiungo subito, giustificando la mia uscita, e sorridendogli distrattamente mentre continuo ad ascoltare i due.



    Dopo un breve accenno al misfatto di Niniel, Ryuk spiega il suo piano, che corrisponde a quanto ha detto a me... questo è un buon segno, credo, meglio di niente o di scoprire che in realtà ambisce a tutt'altro. Noto ancora un'allusione ai giochetti di Lumen, come anche prima in tenda... la cosa inizia ad insospettirmi, credo ci sia molto ancora di quella megera che ignoro. Drako non risponde, forse sta pensando che la sua idea sia folle, non mi ha mai vista in quest'ottica, come la chiave per destabilizzare o sostituire Lantis, ma semplicemente come la dolce ed indifesa Esperin da proteggere dagli intrighi di corte, come tutti del resto. Ed invece sono qui, con tutta l'intenzione di lottare per ciò in cui credo, per permettere al mio vessillo di tornare a guidare una Dohaeris giusta ed in prosperità.



    “E tu cosa ci guadagni oltre alla vedetta nei confronti della tua famiglia” chiede poi Drako, attirando nuovamente la mia attenzione “Auron” risponde soltanto Ryuk, prima di ricevere conferma di poter restare in fazione. Auron... probabilmente la persona che mi ha detto di voler proteggere, di cui ha il terrore di vedere la testa su di una picca a Luna di Diamante, ma chi è? Se fosse un parente ne sarei al corrente, visto quanto è purtroppo rinomata la sua casata. Forse non è un consanguineo ma... un amico? Un amico talmente importante da fare tutto questo per lui? Potrebbe voler dire che.... no, impossibile, sta con Larieth, li ho visti. E quindi...chi? Per un attimo ripenso ai giocattoli in legno presenti a casa sua, ma cancello subito questa idea assurda dalla mia testa, non è possibile, e poi erano molto vecchi.



    Arrivata proprio vicino alla ragazza, proprio mentre sento Ryuk promettere di trattenersi in futuro, poggio la mia mano sulla sua per salutarla, dato che finora non abbiamo ancora avuto modo di parlarci, e le dico che potremo parlare tranquillamente dopo visto che ora la vedo impegnata con Zagarth. Lei annuisce, mentre vedo l'uomo davanti a lei sdoppiarsi, probabilmente con un clone, ed una delle due copie fuggire verso la tenda di Ryuk, terrorizzata. Oh Dei... ma perchè sembrano avere paura di me? All'Auspex non ci siamo neanche scontrati, e non reputo assolutamente di essere temibile da questo punto di vista. Immediatamente sposto il clone in modo tale da non fargli capire che stavo origliando, facendo attenzione a non farlo vedere da Drako che sta uscendo dalla tenda, e lo catapulto proprio davanti allo stregone di fuoco <<UAAAAAAAAAAAAAAAAAHHH>> urla disperato, accorgendosi solo all'ultimo della mia presenza, deve aver pensato che io mi sia teletrasportata davanti a lui dato che sono stata molto rapida. <<Aiutoaiutoaiutoaiutoaiutoaiuto>> urla ancora, mentre il mio clone lo guarda accigliata ed incrocia le braccia al petto <<Non capisco perchè avete paura di me!>> gli dico, esasperata, e la sua folle risposta non tarda ad arrivare <<Sei umana? No sai com'è, dopo ciò che ho visto all'Auspex ho i miei dubbi!>> squadrandomi poi dalla testa ai piedi. <<Certo che sono umana! Ma - Dei! - questa puzza non lo è affatto!>> ribatto, lasciandomi sfuggire una smorfia per il cattivo odore che l'uomo emana e dissolvendo il clone per tornare a concentrarmi sulla mela che la vera Esperin sta ora mangiando accanto a Dahmer. Che tipo...folle e fuori luogo! E che puzza... mi è passata anche la fame... bleah. Butto la mela prima di finirla, guardando nuovamente Dahmer <<Ok, mostrami il campo, ti seguo...>> gli dico, assorta nei pensieri derivati da quanto appena ascoltato.


    *Post concordato con mary, mettiu e saphira

  3. #1593
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti



    Quando riconquisto il completo controllo del mio corpo (sarà la volta buona, spero!!!), mi alzo in piedi.



    Mi sento tremendamente stanca e le gambe tremano ancora.
    Cosa. Caspita. Sta. Succedendo.???
    Perchè improvvisamente mi sento così debole e cosa è accaduto poco fa?
    Mi sono addormentata, forse? No... no, non è possibile. Ok, non dormo da diverse ore, ma non posso essere crollata così... di colpo. O sì? Forse è esattamente ciò che è capitato... insomma... magari tutte le emozioni vissute solo qualche ora fa hanno contribuito a questo... non so nemmeno come definirlo... questo... crollo?
    Tuttavia... come giustificare ciò che ho visto? Mi sono addormentata di botto ed ho sognato, forse?
    Non so cosa pensare... io... era tutto così maledettamente reale.
    La paura. Il dolore. Il panico.
    Le grida di terrore di quei poveri innocenti riecheggiano ancora nelle mie orecchie, così come l'immagine di quell'essere terrificante è ancora impressa nei miei occhi. Per non parlare dell'odore di morte che impregnava ogni cosa intorno a me, della terribile sensazione che ho provato quando ho avvertito il calore delle fiamme sulla mia pelle e del gusto metallico del sangue che ho percepito sulle mie labbra.



    Morte e distruzione. Questo ho visto, ma... com'è possibile? Come?!
    Non può essere reale... io... come? Come può essere reale?
    Mi fermo all'improvviso. Sto camminando avanti ed indietro come una pazza... devo calmarmi.



    O forse sono pazza. Sì, forse sto impazzendo sul serio. Non c'è altra spiegazione.
    La testa inizia a pulsare, mentre la rabbia, ormai sin troppo familiare, affiora dentro di me come un fiume in piena.
    Perchè? Perché mi sta succedendo tutto questo?



    Non ho perso già abbastanza? Adesso devo anche iniziare a dubitare della mia sanità mentale?!
    Protendo il braccio davanti a me quasi istintivamente ed in un attimo il manichino sulla sinistra inizia a lievitare a mezz'aria.



    Posso avvertirne il peso e la consistenza. Lascio fluire il mio potere e con un rapido gesto del braccio, scaravento il manichino contro un albero.

    Alterazione ed Illusione -Telecinesi - spostare oggetti o lanciarli con la forza della mente - Esperto - Nel raggio di 5 metri, può sollevare fino a 250kg di peso
    Ora va meglio... decisamente meglio...
    Ultima modifica di valuccia85; 2nd August 2015 alle 02:22

  4. #1594
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    "Stronzo!"



    Ehi! Ecco che ci guadagni a fare il gentile, le nobildonne continuano comunque a guardarti con la puzza sotto il naso e sei buono solo dare loro qualche ora di piacere a letto! Si scusa, dice di essere sovrappensiero... bell'educazione t'hanno dato al Castello, uno si prodiga a spiegarti e te pensi alle vacche che volano! Ti sculaccerei a sangue se dipendesse da me. Le sorrido forzatamente gentile, anche se assottiglio gli occhi: magari è solo pazza e parla da sola, come Lysa.



    Alla fine sti qua si accoppiano sempre tra loro, fratelli cugini, un'orgia di malattie che si mescola nel sangue. "Sarai ancora scossa per tutto quello che hai passato" dico poco convinto.



    Finalmente si decide a raggiungere il campo e io sorrido radioso come un bimbo il giorno della fondazione di Dohaeris! Spero vivamente ci sia Niniel lì... oh sì, dove altro potrebbe essere! Giunti lì la scorgo, si sta allenando a vedere dal manichino messo sotto sopra. "Questo è il campo di addestramento, come puoi notare e quella laggiù è la Niniel che ti ho citata prima" dico a voce alta, così da farmi sentire dall'elfa. "Allora mi dicevi, Esperin , di quanto quel guerriero forte e coraggioso di mio cugino Vicent si stia fregiando del suo ben meritato titolo... Mietitore di Franthalia, una cosa che rende davvero pieni di orgoglio" continuo a parlare con la voce altisonante.





    Caos e distruzione: su cagnette, voglio vedere il vostro sangue scintillare sotto questo bel sole d'autunno!

  5. #1595
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    37
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    25

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagant


    Zagarth mi guarda perplesso, poi mi risponde <<Ok, andata. A patto che tu mi insegni a fare quel "gioco" che hai fatto prima al lago con Ryuk>> Lo fisso sbarrando gli occhi, no non è possibile che ci abbia visti pure lui e poi chi altro? Le mie guance si colorano di rosso per la vergogna, ma mi impongo di non abbassare lo sguardo, lui continua a parlare facendo il finto tonto <<<Vi muovevate tutti... cosa facevate? Che gioco era? Dai! Voglio sapere!>> Lo guardo accigliata, sto per rispondergli con una battutaccia, quando Esperin si avvicina, poggia una mano sulla mia e mi dice che possiamo parlare dopo, io annuisco sorridendole, nello stesso istante vedo Zaghy osservare terrorizzato la ragazza, si sdoppia e un suo clone fugge via. Scoppio a ridere per la scena che si è svolta davanti ai miei occhi. Esperin deve averlo davvero spaventato a morte all'Auspex.
    <<Allora?>> incalza l’uomo allungando un braccio nella mia direzione.
    << Scordatelo>> gli rispondo secca, se fossi convinta di vincere potrei anche accettare, ma so che lui è un guerriero da non sottovalutare e non voglio rischiare.
    << Se vuoi posso concederti un bacio, ma nulla di più, prendere o lasciare>>.
    Se Zagahrt accetterà la mia sfida, mi avvierò verso il campo di allenamento per cominciare il combattimento.
    Ultima modifica di saphira_84; 28th July 2015 alle 11:46

  6. #1596
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    Continuo a camminare, avanti ed indietro, nel vano tentativo di calmarmi, ma non ci riesco.



    Vorrei solo capire cosa mi sta succedendo e, soprattutto, perché adesso. Perchè a me.

    "Questo è il campo di addestramento, come puoi notare e quella laggiù è la Niniel che ti ho citata prima"

    Oh no. Non lui. Non adesso.



    Mi volto in sua direzione, pronta a dirgli di lasciarmi in pace perché oggi non è proprio aria, ma... no.



    Anche lei no. Non ora. Non in questo momento.
    Chiudo gli occhi solo un attimo e le immagini del mio sogno, o quello che era, affiorano vivide nella mia mente.
    Tutto quel dolore... quella distruzione... No, non può essere stato solo un sogno. Non so spiegarmelo, ma devo parlarne con qualcuno. Assolutamente. Ma con chi? Mi prenderanno per pazza... me lo sento...

    "Allora mi dicevi, Esperin , di quanto quel guerriero forte e coraggioso di mio cugino Vicent si stia fregiando del suo ben meritato titolo... Mietitore di Franthalia, una cosa che rende davvero pieni di orgoglio"

    Le sue parole mi colpiscono come un pugno in pieno stomaco. E' così?! Quel mostro si sta vantando di aver ucciso qualcuno?! Beh, non mi sorprende... del resto sono parenti, no?
    La rabbia inizia a pulsare dentro di me, pronta a squarciare il mio animo. Posso avvertire chiaramente il sangue ribollirmi nelle vene. Non posso. Non posso cedere alle sue provocazioni.
    Di nuovo quelle parole tornano ad echeggiare nelle mie orecchie: non devo avere punti deboli. Non devo.
    Mi muovo verso la loro direzione, decisa più che mai ad allontanarmi dal campo di addestramento. Devo andarmene da qui e subito. Quando passo accanto al beota, tuttavia, non riesco proprio a trattenermi...

    "Tuo nonno potrà essere orgoglioso di un nipote, almeno - affermo abbassando la voce per permettere solo a lui di udire le mie parole - Non avevi paura di lei? Attento a camminarle così vicino... potrebbe farti la bua..." concludo alzando la voce, così anche la giovane donna potrà ascoltare quest'ultima frase.



    Ok, brava Niniel. Ce l'hai fatta.
    Mi allontano con passo deciso ed una volta raggiunta la dispensa, noto la presenza di Drako. Sta uscendo dalla tenda di Occhi di Falco. Ma certo! Quelle immagini... quella... distruzione... Drako non aveva forse detto qualcosa a riguardo qualche giorno fa?! Sì,sì, certo! Quando ci aveva detto di avvertire le nostre famiglie di allontanarsi dalla città. Ovvio. Non può... non può assolutamente essere una coincidenza. Devo parlargli. Mi prenderà per pazza, ma devo. Non posso tenermi questo peso sul cuore... se fosse... tutto vero?

    "Drako... - pronuncio alzando leggermente la voce per attirare la sua attenzione - ...ho bisogno di parlarti con urgenza. Scusami... è possibile farlo ora?"

    "Certo. Parliamo nella mia tenda..."

    Lo seguo senza proferire parola ed una volta raggiunta la tenda, dopo essermi assicurata che nessuno potrà ascoltare ciò che sto per dirgli, inizio il mio discorso...



    "So che potrà sembrarti strano e che probabilmente io ti sembrerò strana... - sussurro guardandomi intorno - ... ma... ecco... ho fatto un sogno terribile. Forse è solo un sogno e non dovrei dare peso alla cosa, ma... io... ecco... dovevo parlarne con qualcuno... - calma, Niniel, stai calma... sei troppo agitata e tesa... ti prenderà davvero per pazza se continui così... - Ho visto... era... un demone. Un enorme demone alato, con delle piume nere. Stava... distruggendo ogni cosa. Potevo percepire l'odore di morte impregnare l'aria ed il sapore del sangue colare nella mia gola. Io... io non so perché... cioè... non so se è reale... forse non lo è, ma... era terribile. Credimi... lo era. Alle sue spalle c'era una tempesta... con fulmini che si abbattevano sulla terra... distruggendo ogni cosa..."

    Resto in silenzio per qualche secondo, respirando a pieni polmoni. Mi sento ancora tremendamente stanca e spossata. Alzo gli occhi fino a trovare i suoi e concludo il mio discorso...

    "Io... non sono pazza Drako... non lo sono... Vero?"

    Inizio ad avere paura, lo ammetto. Cosa mi sta succedendo?



    Il sogno di Niniel, le parole e le azioni di Drako sono concordate con i Master.

    Ultima modifica di valuccia85; 2nd August 2015 alle 02:34

  7. #1597
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    32

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    "Sarai ancora scossa per tutto quello che hai passato" mi dice Dahmer, quasi a giustificare la mia strana uscita, <<Già>> rispondo, ancora assorta nei miei pensieri, con lo sguardo distratto. Giungiamo nei pressi di quello che sembra il campo di addestramento, a giudicare dalla presenza di armi e manichini, e Dahmer riprende a parlare.



    "Questo è il campo di addestramento, come puoi notare e quella laggiù è la Niniel che ti ho citata prima" volto il capo e vedo la ragazza poco distante, probabilmente anche lei era intenta ad allenarsi, ricordo che il suo livello non è molto alto a giudicare dal resoconto di Vicent, ma probabilmente Franthalia deve averle dato lo stimolo necessario per migliorare, indubbiamente una tragedia come quella che l'ha coinvolta può essere elaborata solo in questo modo per essere gestita in maniera costruttiva.



    Non oso immaginare il dolore che ha provato, veder morire il proprio compagno di battaglia davanti ai propri occhi senza poter fare nulla penso sia quanto di peggio possa accadere. Non critico quello che ha fatto Vicent, conosco le sue ragioni e la sua moralità, per quanto non condivida ciò che ne è alla base...ossia gli ordini impartiti da Lantis. "Allora mi dicevi, Esperin , di quanto quel guerriero forte e coraggioso di mio cugino Vicent si stia fregiando del suo ben meritato titolo... Mietitore di Franthalia, una cosa che rende davvero pieni di orgoglio" esclama ancora Dahmer, ad alta voce, certamente per farsi sentire dalla ragazza e per mettermi in cattiva luce data la mia fazione di provenienza.



    Lo guardo stizzita pronta a ribattere, ma nel frattempo la ragazza si è avvicinata "Non avevi paura di lei? Attento a camminarle così vicino... potrebbe farti la bua..." esclama infastidita, prima di allontanarsi.



    La osservo andare via pensando che dovrei proprio parlarle in privato, per poi tornare a guardare Dahmer furente <<Vicent è un soldato fedele al proprio Re, che ha semplicemente eseguito gli ordini che gli sono stati impartiti per quanto io non li condivida, così come ha fatto il boia della Luna quando ha calato la propria arma sui soldati innocenti uccisi al Giudizio. La differenza è che lui lo ha fatto per dovere e non per sadismo, e che non si nasconde dietro una ridicola maschera fingendo un moralismo che in tempo di guerra non appartiene a nessun soldato, come stai facendo tu adesso>> detto questo volto le spalle e me ne vado, diretta verso il lago... continuerò il giro da sola.


  8. #1598
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Drako Kalisi

    Ho la testa che inizia a farmi male e non credo che sia solo colpa del sonno arretrato, tutte queste informazioni, l'arrivo di Esperin, il ritorno di Ryuk, mi stanno facendo esplodere. Quel mostro ha menzionato Lumen, ancora... come se sapesse qualcosa, qualcosa che ho preferito tenermi per me e non ho detto neanche a Lantis, no... non può essere che sappia, anche se sono cosciente che Lumen ha la bocca fino troppo larga, potrebbe avergli raccontato di quella notte.
    "Drako... ho bisogno di parlarti con urgenza. Scusami... è possibile farlo ora?"
    Osservo la ragazza, sembra sconvolta e non attendo oltre per risponderle
    "Certo. Parliamo nella mia tenda..."
    Mi posiziono frontalmente a lei ed attendo che mi spieghi cosa è accaduto
    "So che potrà sembrarti strano e che probabilmente io ti sembrerò strana, ma... ecco... ho fatto un sogno terribile. Forse è solo un sogno e non dovrei dare peso alla cosa, ma... io... ecco... dovevo parlarne con qualcuno. Ho visto... era... un demone. Un enorme demone alato, con delle piume nere. Stava distruggendo ogni cosa. Potevo percepire l'odore di morte impregnare l'aria ed il sapore del sangue colare nella mia gola. Io... io non so perché... cioè... non so se è reale... forse non lo è, ma... era terribile. Credimi... lo era. Alle sue spalle c'era una tempesta... con fulmini che si abbattevano sulla terra... distruggendo ogni cosa..."
    Resto in silenzio, cercando di elaborare le sue parole, potrebbe essere solo un incubo, è normale dopo tutto, siamo in guerra, la tensione è sempre alta, ha subito un grave lutto, l'ansia potrebbe averle giocato un brutto scherzo
    "Io... non sono pazza Drako... non lo sono... Vero?"
    "No... non sei pazza" Le poggio le mani sulle spalle cercando di rassicurarla "Sicuramente sei solo molto provata, è comprensibile e..." Mi fermo un attimo a riflettere sulle sue parole: un demone alato, ali nere ed una tempesta alle sue spalle... lo scudo di Lantis si palesa proprio con questo aspetto, è una caratteristica di molti Blackfire, ma il suo è sempre stato molto potente. Perchè Niniel avrebbe dovuto sognare Lantis? A meno che... "Niniel... non ti ho mai chiesto da dove provieni e quale siano le tue origini..." E' una probabilità molto remota e mi sento quasi stupido a pensarlo, ma l'oniromanzia è un dono che appartiene ad un popolo in particolare, lo stesso che ha dato i natali allo spirito del Saggio Irith, l'elfo. "... ma, quello che mi hai appena raccontato, non posso fare a meno di collegarlo a ciò che vi ho detto l'altro giorno: Lantis e la sua furia distruttiva, se quel che hai visto fosse in realtà una visione, non ti allarmare... è un dono non così raro, allora vuol dire che dobbiamo prepararci al peggio. L'antico Saggio Irith aveva il dono dell'oniromanzia ed apparteneva ad una tribù della quale mi sfugge il nome, gli Elasson, Elasseon... non ricordo..."

  9. #1599
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    Dopo aver parlato senza mai fare pause, mi sento come svuotata. Completamente priva di energie.



    Possibile che un sogno possa avermi ridotta in questo stato?
    L'uomo resta in silenzio per qualche secondo. Lo sapevo... penserà che sono pazza! Tuttavia non sono affatto pentita di essermi confidata con lui: mi conosco fin troppo bene e sono sicura che avrei passato intere giornate a tormentarmi con infiniti dubbi e domande. Meglio così. Inoltre... con tutti i pazzi che sono presenti in questo accampamento... una in più che differenza potrebbe mai fare? Forse sono stata contagiata... povera me!



    "No... non sei pazza"

    EH? COME? DAVVERO?! OH, MENO MALE! QUANTO SONO... Un momento! Siamo sicuri che non sono pazza?
    Non saremo pazzi in due, vero? No, Drako... non dirmi che sei stato contagiato pure te, te prego...

    "Sicuramente sei solo molto provata, è comprensibile e..." pronuncia poggiando le mani sulle mie spalle.

    Stranamente non mi irrigidisco, anzi. Questo contatto umano risulta quasi... rassicurante.
    Ma sì, ha ragione lui. Non sono affatto pazza. Sicuramente le emozioni di questi giorni mi hanno travolta più di quanto avrei mai potuto credere ed ora sono solo... com'è che ha detto? Provata... certo. Sono molto, molto, MOLTO, provata. E' comprensibile e... e... e cosa?
    Drako... parla... che succede? Perché resti in silenzio con quello sguardo pensieroso?
    Ecco... lo sapevo: forse ha cambiato idea e sono pazza veramente.

    "Niniel... non ti ho mai chiesto da dove provieni e quale siano le tue origini..."

    Alzo istintivamente lo sguardo, nel tentativo di incatenare i suoi occhi ai miei: perché questa domanda?
    Cosa c'entrano le mie origini con tutto questo? Bella domanda comunque! A conoscere la risposta...

    "Mi spiace Drako - pronuncio in un sussurro - ma non conosco le mie origini. Ecco... sono stata abbandonata quando ero molto piccola, quindi..."



    Lascio la frase in sospeso. Del resto... non c'è altro da dire. Sono un'orfana come tanti... niente di eclatante.
    Non provo dolore per questo. Molte persone soffrono per essere state abbandonate dai propri genitori, per essere stati rifiutati, privati di quella che dovrebbe essere la forma d'Amore più forte e grande nel mondo, ma a me non interessa. Meglio essere abbandonati in mezzo ad una strada, od affidati alle acque come è successo a me, piuttosto che essere cresciuti senza Amore. Da qualcuno che non ha realmente intenzione e desiderio di prendersi cura di te e di donare tutto se stesso. I miei genitori sono stati onesti con me fin dall'inizio, almeno: non volevano saperne nulla di me e mi hanno abbandonata. Non hanno finto di provare un sentimento d'affetto nei miei confronti e li ringrazio per questo. La verità prima di tutto. Anche se può fare male. La verità. Sempre e comunque.

    "... ma, quello che mi hai appena raccontato, non posso fare a meno di collegarlo a ciò che vi ho detto l'altro giorno: Lantis e la sua furia distruttiva, se quel che hai visto fosse in realtà una visione, non ti allarmare... è un dono non così raro, allora vuol dire che dobbiamo prepararci al peggio. L'antico Saggio Irith aveva il dono dell'oniromanzia ed apparteneva ad una tribù della quale mi sfugge il nome, gli Elasson, Elasseon... non ricordo..."



    No... non può essere vero. Non può... assolutamente no, non può essere.

    "Eldaosseon... - sussurro, mentre il volto di quella donna affiora nella mia mente - No... non può essere vero..."

    Il cuore inizia a battere forte nel petto, talmente forte che posso percepire i battiti incessanti martellarmi in gola; la fronte è imperlata di sudore; le mani cominciano a tremare e così le gambe.

    No. Non di nuovo. Non davanti a lui.



    La testa pulsa senza darmi tregua, l'aria fatica a raggiungere i polmoni ed il tremore diventa sempre più intenso.

    "Non può essere vero... non è... possibile..."






    Ultima modifica di valuccia85; 2nd August 2015 alle 02:57

  10. #1600
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    La falena tutta risentita marcia contro di me e mi dice quanto per l'ennesima volta sono brutto e cattivo. Anzi no, addirittura difende Vicent! Cavolo, ma il mondo gira proprio al rovescio: prima la Princy e ora questa!



    Mi volto verso Esperin con una faccia sarcastica: "E' follemente innamorata di me".



    Poi è proprio lei che sbraita delle cose per me poco comprensibili: onore, morale? Ma quando mai, la stavo solo provocando! Ammazza, sarai pure Principessa ma non hai l'acume di un lupo eh? Si volta di spalle e se ne va, si è adattata già bene al vizio di questo campo, ovvero di urlare sermoni fighi e poi andarsene senza dare diritto di replica.





    La rincorro, figurati se mi scappa. "Mi rendo conto che non tutti hanno il mio egregio senso dell'umorismo! Sai che ti dico? Mio cugino è peggio di me: è tanto buono e caro che gli si sarà dilaniata la coscienza ad ammazzare un'elfa imbranata come era Elwing... eppure l'ha fatto solo perchè il tuo fratellino ha tuonato. Io ho sempre fatto le cose seguendo la mia indole, senza prendere ordini da nessuno. A differenza di mio cugino, nel bene e nel male, io sono libero. E sono fiero di questo" tento di ribatterle mentre ci dirigiamo al lago.



    Se mi va di sedere, magari decide anche di farsi un bagnetto nuda, ma non penso: nessun'acqua è abbastanza degna per accogliere la grande Esperin Raeghar eh?

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 7th September 2014, 00:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 01:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 22:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 21:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 22:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •