Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 194 di 343 PrimaPrima ... 94144184192193194195196204244294 ... UltimaUltima
Risultati da 1,931 a 1,940 di 3422
  1. #1931
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Jarak

    Lo stufato sta per bollire, ancora qualche minuto e potrò spegnere il fuoco.


    <<Che prepari di buono? Io faccio del pane fresco, l'altro ormai è troppo vecchio... Spero piaccia alla principessa!>>, Elen mi risponde con una ritrovata allegria, la invidio, è capace di distrarsi con le piccole cose e mi manca molto questa capacità.


    Non è sintomo di stupidità o superficialità, è semplicemente una dote dei più giovani, una dote che in certi casi potrebbe servire molto anche noi adulti. La vedo afferrare l'impasto, che ha decisamente un ottimo aspetto, e cominciare a dividerlo in tante pagnotte più piccole, non dev'essere la prima volta che prepara del pane perché sembra molto brava. Apprezzo il suo tentativo, anche se modesto, di rendersi utile e di far ambientare Esperin, non dev'essere facile per lei vivere in un accampamento del genere dopo aver trascorso tutta la vita tra gli agi e le ricchezze... ne so qualcosa.


    Chissà, forse anche del pane morbido e non stantio potrebbe aiutarla a sentirsi un po' meglio. <<È una buona idea>>, rispondo alla ragazzina, non ho intenzione di stroncare la sua voglia di aiutare. <<Sto cucinando il solito stufato>>. Vengo distratto improvvisamente dalla camminata veloce di Ryuk, che quasi correndo si dirige nella sua tenda, seguito a ruota dalla Raeghar... cosa è successo in quella tenda? Comincio a preoccuparmi, sembravano entrambi scossi.


    Pochi minuti dopo Esperin ricompare dal suo giaciglio indossando la nostra armatura, c'è qualcosa che non va, sta andando a combattere? Si avvicina a me ed Elen e ci saluta, ricambio con un cenno del viso e attendo che ci dica qualcosa, ma a quanto pare non ha voglia di parlare. Io però non posso rimanere all'oscuro, nonostante ciò che ho detto a Elen la situazione comincia a non piacermi. Non vorrei fossimo in pericolo, anche se nel caso Kalisi ci avrebbe avvisato, ne sono sicuro. <<È tutto a posto?>>, le chiedo titubante, senza distrarmi dal pentolone, ma poi stacco gli occhi dallo stufato e le scruto l'armatura, facendole capire a cosa mi sto riferendo. <<È successo qualcosa?>>.

    Our wills and fates do so contrary run

  2. #1932
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Li osservo per qualche minuto senza aggiungere altro, dopo aver rivolto loro un saluto gentile ed essere stata ricambiata da Jarak.



    Dal pentolone con cui l'uomo sta armeggiando fuoriesce un profumo abbastanza invitante, sembrano verdure, probabilmente è una zuppa o uno stufato che sta preparando per tutti. Effettivamente ho anche molta fame ma non mi sembra il momento adatto per mangiare, partiremo da un momento all'altro.



    Elen invece sta preparando del pane, o almeno suppongo che sia pane, e sembra anche lei molto esperta e concentrata in quello che sta facendo.



    Jarak mi guarda prima incuriosito, poi sempre più perplesso probabilmente notando il mio abbigliamento <<È tutto a posto?>>, mi chiede titubante, senza distogliere gli occhi dal pentolone, ma tornando poi a scrutare l'armatura sempre più accigliato <<È successo qualcosa?>> incalza, subito dopo.



    "Si, ci sono delle novità importanti" rispondo, cercando di restare tranquilla "che sicuramente vi spiegherà meglio Drako tra poco. Lord Tywin Leithien è morto, e... Lantis" tentenno un attimo nel dirlo, ma poi riprendo il controllo della mia voce, sforzandomi di sembrare imperturbabile "...ha preso il suo posto come Gran Maestro degli Stregoni. Ryuk deve reclamare ciò che è suo di diritto, ed io sto andando con lui...ho ritenuto opportuno indossare questa" gli spiego brevemente, per tranquillizzarlo ed aggiornarlo sui recenti avvenimenti, sono certa che Drako fornirà loro maggiori dettagli durante la riunione... che a questo punto temo perderemo. "Ha un buon profumo" aggiungo poi, sorridendogli gentile, riferendomi al contenuto del pentolone "E tu sei davvero brava Elen" esclamo rivolta alla ragazza, ancora concentrata sul suo lavoro.


  3. #1933
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Jarak

    Esperin mi risponde subito, tranquilla, e la ascolto con attenzione, ormai lo stufato è pronto e posso ignorarlo per qualche minuto.




    "Si, ci sono delle novità importanti", comincia subito, era evidente, ma il mio cuore perde comunque un battito, "che sicuramente vi spiegherà meglio Drako tra poco. Lord Tywin Leithien è morto, e... Lantis... ha preso il suo posto come Gran Maestro degli Stregoni. Ryuk deve reclamare ciò che è suo di diritto, ed io sto andando con lui...ho ritenuto opportuno indossare questa". Non riesco a controllare la mia sorpresa e sgrano gli occhi.


    Il mio Gran Maestro è morto... ma è mai stato davvero il mio cerimoniere? Non assisto ai riti dell'Abgruntis da quasi trent'anni, faccio parte di questa razza solo per la mia natura ormai. Le tenebre che avvolgono il mio cuore sono sempre presenti, ma ho imparato a conviverci, a controllarle, e a non diventare loro schiavo. Perciò il fatto che Lantis sia stato scelto da Raiden non mi sconvolge più di tanto, ciò che mi colpisce non è la morte di un Gran Maestro... ma la morte di un padre. Non penso che lui e Ryuk fossero in buoni rapporti, ma ora comprendo perché avesse quella faccia quando l'ho visto, il sangue è forte... nonostante tutto, e tutti.


    <<Va bene. Ryuk... come sta?>>, non so come reagire, quindi faccio l'unica cosa utile che mi viene in mente: abbassarmi e spegnere il fuoco con quel poco d'acqua che è rimasta nel secchio. Torno però in piedi subito dopo, non posso limitarmi a questo. <<State attenti>>. Comprendo perché Esperin debba recarsi all'Adamantem con lui, d'altronde tutto ciò rientra perfettamente nei piani di Ryuk: donare i suoi territori ad Esperin per permetterle di regnare senza reggersi sulle spalle di nessuno. <<Devi mangiare qualcosa>>, le dico infine di getto, Ryuk è forte e robusto, ma lei è poco più che una ragazza. Non può andarsene senza pranzare. Entro in dispensa, prendo una ciotola e la riempio con un po' di stufato, per poi appoggiarla sul tavolo e prendere un altro secchio d'acqua per pulire il pentolone.

    Our wills and fates do so contrary run

  4. #1934
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Jarak sgrana gli occhi, palesando tutta la sua sorpresa per ciò che gli ho appena rivelato, non so quanto sappia di Lord Tywin o di Lantis o in generale della nobiltà Dohariana, se ha vissuto tanti anni fuori confine probabilmente non è aggiornato su tante cose che sono successe in questi anni, anche se potrebbe essere stato informato qui al campo <<Va bene. Ryuk... come sta?>>, mi chiede, spegnendo l'acqua sotto il pentolone.



    Abbasso lo sguardo, non mi trovo a mio agio nel rispondere a questa domanda, sono le sue lacrime, i suoi sentimenti, non spetta a me parlarne con altri "Come...un figlio che ha perso un padre" mi limito a rispondere, a bassa voce, con discrezione, chiudendo così il discorso.



    <<State attenti>> aggiunge poi, riferendosi all'Adamantem "Si, certo" gli rispondo, rivolgendogli un sorriso gentile e rassicurante.



    Non sono preoccupata, non molto almeno... Ryuk sarà in grado di mantenere saldo il suo esercito, credo. <<Devi mangiare qualcosa>>, mi dice poi, di getto, e lo guardo perplessa mentre entra in dispensa e riempie di stufato una ciotola, per poi porgermela sul tavolo prima di prendere dell'acqua per pulire il pentolone



    "Non so se-... Grazie" farfuglio incerta, dando un'ultima occhiata verso la tenda di Ryuk e notando che non è ancora uscito. Mi volto ancora verso Jarak, aggiungendo "Tu...non mangi?". Prendo una posata ed assaggio un pò di stufato, mi sembra scortese rifiutare la sua offerta e poi... ha un sapore strano, è diverso dalla cucina a cui sono abituata ma...ecco "E' molto buono" mi ritrovo ad affermare.


  5. #1935
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Sto meglio! Devo ammetterlo, mi sento decisamente meglio, anche se il lutto di un figlio, che piange il proprio padre, dovrebbe durare qualcosa in più di qualche ora. Avevo solo la necessità di sfogarmi e di tirar fuori alcune cose, dovevo ammettere a me stesso, che nonostante tutto, ho sempre cercato un legame con lui. Non l'ho mai chiamato papà, neanche da bambino, un pò perchè mi era stato imposto per etichetta, ma soprattutto perchè non mi veniva naturale. Quando Auron mi ha chiamato Papà... non so spiegarlo, è stata la cosa più bella che potesse mai dirmi. E' vero, non si cambia l'indole delle persone, mio padre era un mostro già prima che io nascessi e non è cambiato per amore di mia madre, presumo, anzi sono certo, che non le abbia mai rivolto un gesto gentile. Posso capire sforzandomi, in realtà, perchè non è da lui ed un matrimonio imposto non coltiva certe affinità, ma non è cambiato neanche quando sono nato io ed a dispetto di qualsiasi tipo di rapporto avesse con mia madre, io ero sangue del suo sangue. Mi ha trattato come fossi l'ultimo degli esseri viventi a cuor leggero, come fosse la cosa più naturale del mondo ed io, al contrario, non sono riuscito a sottrarmi all'istinto che mi ha portato ad avvicinarmi sempre più verso Auron, non ho più timore ad ammetterlo. Questi abiti sono stati un suo regalo, ovviamente nulla di affettivo, mi ripeteva sempre che dovevo sfruttare la somiglianza estetica per intimorire i subalterni, visto che non ero capace di guadagnarmi il rispetto di nessuno coi miei modi di fare, ed allora mi fornì un guardaroba di tutto punto con abiti simili ai suoi, ma pur indossandoli non mi sono mai sentito più lontano da lui.



    Non mi trovo a mio agio col torace coperto, ma oltre al freddo persistente delle montagne, devo conservare un certo aspetto e mai come questa volta, mi serve rimarcare che sono figlio di, nono Tywin Leithien, nonostante tutto. Esco dalla tenda, cercando di non mostrare imbarazzo, così resto con la schiena dritta e lo sguardo alto, mentre mi avvicino al gruppo al tavolo. "Sono pronto"



    sento un buon odorino... sinceramente ho un pò fame, anche se ho mangiato quel cosciotto a colazione, vabbè niente.



    Alzo lo sguardo e noto Drako sulla tenda, mi osserva in un modo che non so decifrare, ma mi limito a dirgli "Mi offro per la battaglia di domani, scenderò in campo all'alba per conseguire un'altra vittoria."

    Sostengo il suo sguardo per tornare ad Esperin, ha l'armatura dei reietti... ironico, ma azzeccato "Andiamo?"




  6. #1936
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Lady Blackstone



    "Ehm... qualche problema? Anche tu in fila per il guaritore? Squarciare la sua tenda con la falce non credo sia una buona idea... potrebbe essere nudo con Niniel... non sarebbe un bello spettacolo" sostiene a braccia conserte.
    Squarciare la tenda non è una buona idea, più che altro non servirebbe a nulla, ma squarciare il tuo addome...oh sì che lo sarebbe.



    Mi scruta, sento il suo sguardo penetrare nella mia maschera, come ormai fanno tutti, cercando di entrare nella mia intimità. E' possibile che questo insulso ragazzetto sia proprio...lui?
    "Sei il Boia della Luna." pronuncio senza mai distogliere lo sguardo dal suo.



    Per un attimo e solo per un attimo rivedo quel cappuccio nero, stavolta sulla sua testa. Spalanco gli occhi, ma cerco di calmarmi.
    "Mira, Talia, Meya, Maliya, Brienna..." comincio ad elencare "...sai a chi appartengono questi nomi?".



    Non so quanti boia sono agli ordini di Lantis e questo ragazzino, per quanto ne so, potrebbe anche essere un impostore. Potrebbe essersi spacciato per il Boia della Luna solo per spaventare Elen.



    Il boia che ha massacrato le sacerdotesse al tempio non ricorderebbe nemmeno un nome delle sue vittime, ne sono certa. Ma è anche vero che un boia non giustizia solo donne.
    Ultima modifica di scarygirl; 4th September 2015 alle 22:33


  7. #1937
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti



    L'elfo rimane in silenzio, inizialmente, ma basta osservare il suo volto per comprendere che non è adirato con me e che non mi porta rancore per aver interrotto il suo riposo. Meno male.
    Una volta ogni tanto... qualcosa di buono la faccio anch'io.



    "Tralasciando alcuni tentennamenti iniziali, sto cercando di integrarmi come si deve. Forse non sono risultato abbastanza cordiale e disponibile a qualcuno ma del resto non posso lamentarmi... e tu?"



    Risponde gentilmente, mentre è intento a curarmi.



    Mi sento subito... meglio. Molto meglio.
    Lo guardo negli occhi, sorpresa. Non solo perché il suo potere mi sembra diverso... più potente, ma soprattutto a causa delle parole che ha appena pronunciato.
    Non lo conosco per niente, ma in un attimo lo sento così simile a me e questo mi spiazza, ma mi incoraggia al tempo stesso. Allora non sono l'unica asociale su questo pianeta!

    "Quanto ti capisco - enuncio abbassando lo sguardo - Anch'io ho avuto non poche difficoltà ad integrarmi. Credo di averle anche adesso - accenno un sorriso sincero e cordiale - ma sai com'è... per alcune persone è più difficile relazionarsi... forse tu puoi comprendermi..."

    "Cosa puoi riferirmi su tutto ciò che è avvenuto, prima che mettessi piede nell'accampamento? Da quel poco che ho appurato le ultime due battaglie non sono state le prime a cui avete prestato confronto, immagino siano accaduti altri eventi di cui non ne sono a conoscenza e che, quindi, dovrei esserne informato..."



    Tutto ciò che è avvenuto prima? Temo non basterebbero tre giorni per raccontare tutto nei dettagli.

    "Farei prima a raccontarti cosa non è accaduto - replico accennando un altro sorriso - Siamo scesi in campo nella prima battaglia, Ryuk e Zagarth per la precisione, ed abbiamo vinto. Ad Amaranthis. In seguito è stato il turno di Elen e Larieth a Solumquae, ma li non abbiamo avuto la stessa fortuna e sono stati i Ribelli ad avere la meglio. In seguito... - abbasso la voce, mentre cerco di sostenere il suo sguardo, seppur a fatica - Sono scesa in campo anch'io, ma... purtroppo non sono riuscita a riportare una vittoria. Non ci sono andata nemmeno vicina, a dire la verità..." abbasso lo sguardo.

    Solo ora mi rendo conto di avere un groppo in gola. Chissà se il mio interlocutore sta avvertendo il mio disagio.



    "Comunque a Franthalia hanno vinto i Reali, come anche all'Auspex del resto..." taglio corto accennando un sorriso, ma mi sento a disagio.

    Possibile sia così difficile parlare di quella battaglia?
    Riuscirò mai a superare questo dolore? Questo blocco?
    Riuscirò a nascondere i miei punti deboli?

    "Grazie per avermi curata - enuncio cordiale - I tuoi poteri stanno aumentando o sbaglio?"

    Sì, spero di riuscire a cambiare argomento.

    "Devon? Ho bisogno di parlarti"

    Niente. Nemmeno chiusa dentro ad una tenda riesco a liberarmi di lui.
    Me lo trovo sempre tra i piedi... possibile?

    "Ti conviene aprire subito la tenda - affermo abbassando la voce, in modo che solo l'elfo possa udire le mie parole - Quel tipo è un rompiballe di prima categoria!" concludo con un sorriso.

    "Anche tu in fila per il guaritore? Squarciare la sua tenda con la falce non credo sia una buona idea... potrebbe essere nudo con Niniel... non sarebbe un bello spettacolo"

    D.E.M.E.N.T.E

    "Permetti? - domando all'elfo con tono gentile, senza effettivamente attendere una sua risposta, per poi spalancare la tenda - Si può sapere quale stupidaggini..."

    "Sei il Boia della Luna"

    Le parole mi muoiono in gola e... resto di sasso.
    Cosa... cosa significa tutto questo? Chi sarebbe cosa?!
    La sua non era una domanda, no. Era un'affermazione. Decisamente un'affermazione.

    "Mira, Talia, Meya, Maliya, Brienna... sai a chi appartengono questi nomi?"

    Ascolto in silenzio la domanda della donna e la mente si affolla di mille pensieri.
    Tanti. Troppi. Ma conducono ad uno solo: lo sapevo. Sapevo che questo tipo... io... me lo sentivo! Il mio intuito non sbaglia mai, lo sapevo!!!
    Vorrei restare in silenzio ed attendere la risposta del beota. Anzi... a pensarci bene è proprio quello che farò. Ma certo.
    Voglio proprio vedere cosa dirà, voglio sentire quale scusa inventerà, voglio...

    "Si può sapere cosa succede qui? - lo sguardo rivolto su di lui - Di cosa sta parlando?"

    Ed i buoni propositi sono andati a farsi benedire anche stavolta...
    Ultima modifica di valuccia85; 6th September 2015 alle 00:17

  8. #1938
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya

    Lentamente mi ritorna il buon umore, impastare e modellare le pagnotte rievoca momenti felici del mio passato ed è ciò che mi serve in questo momento di grandi cambiamenti.
    <<È una buona idea>> lo ringrazio con un sorriso <<Sto cucinando il solito stufato>>


    Osservo Jarak con ammirazione, la vita da viandante solitario gli è stata da maestra: è bravo a cucinare, a cucire e chissà quante altre cose utili alla sopravvivenza.
    Mi piacerebbe sentire il racconto di qualche sua avventura nei suoi lunghi viaggi, sicuramente avrò molto da imparare dalla sua esperienza.
    <<È tutto a posto?>> sollevo lo sguardo dal mio lavoro per cercare di capire a cosa si riferisce e vedo Esperin vestita con l'armatura <<È successo qualcosa?>>



    <<Si, ci sono delle novità importanti che sicuramente vi spiegherà meglio Drako tra poco. Lord Tywin Leithien è morto, e... Lantis ha preso il suo posto come Gran Maestro degli Stregoni. Ryuk deve reclamare ciò che è suo di diritto, ed io sto andando con lui...ho ritenuto opportuno indossare questa>>


    Cooosa? Troppe informazioni in un'unica frase. Il padre di Ryuk è morto e Lantis è il nuovo Gran Maestro degli stregoni.
    <<Ha un buon profumo>> la principessa cambia immediatamente discorso <<E tu sei davvero brava Elen>> Vorrei ringraziarla, ma sto ancora elaborando le notizie quindi mi limito ad accennarle un fugace sorriso di apprezzamento.



    Dopo qualche convenevole Esperin accetta di mangiare un boccone di stufato, che sembra apprezzare, ma poco dopo sopraggiunge anche Ryuk pronto per partire.
    Resto affascinata dal suo abbigliamento, totalmente diverso da quello che indossa abitualmente <<Sei proprio elegante così!>> esclamo sorpresa.
    <<Mi offro per la battaglia di domani, scenderò in campo all'alba per conseguire un'altra vittoria.>> già, la battaglia è imminente, ma con tutto il trambusto me ne ero dimenticata <<Andiamo?>>


    <<Mi spiace per tuo padre...>> gli dico sinceramente dispiaciuta prima di rivolgermi ad entrambi <<Mi raccomando, fate attenzione!>>
    Non ho idea di cosa debba affrontare ora, non ne so molto di questioni ereditarie in casate nobili e potenti come la sua, ma prego che tutto vada per il meglio.
    Ultima modifica di albakiara; 12th September 2015 alle 15:51

  9. #1939
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Continuo ad osservare Elen e Jarak, la ragazza sembra scossa per le mie parole ed infatti annuisce soltanto, con un sorriso di apprezzamento per il mio complimento. Mi volto e vedo Drako uscire dalla sua tenda e restare fermo ad osservarci, o forse ad osservare qualcosa alle nostre spalle "Sono pronto" sento dire, e capisco che quello sguardo era rivolto proprio a lui. Mi volto distrattamente, mentre con la posata sto portando alla bocca un altro pò dello stufato di Jarak, ma la mano mi si blocca a mezz'aria quando incrocio la figura di...Ryuk?!



    Tralasciando il fatto che è strano di per sé vederlo vestito, anzi completamente vestito fin oltre il collo, ma non è quello a stupirmi, mi aspettavo che mostrasse la decenza di coprirsi considerata la serietà della situazione e delle sue parole oggi, quanto invece... il suo sguardo. Ci sono state tante occasioni al Castello in cui mi è capitato di vederlo in abiti formali, a seguito del Padre e della sua ignobile casata intenta a beffeggiarsi della mia. Ma in ciascuna di quelle occasioni, nonostante gli abiti eleganti ed il portamento parzialmente composto, ha sempre mantenuto quell'aria da sbruffone che lo caratterizza in ogni occasione, così come si è mostrato quando è venuto alla Torre per la promessa di matrimonio, che io ricordi è sempre stato così... tranne ora.



    Ha lo sguardo alto e fiero, uno sguardo che collide con quello che è il suo solito atteggiamento, ed il portamento è composto ed elegante come si addice effettivamente ad un Lord... anche se mi risulta strano ammetterlo. Gli abiti che indossa sono identici a quelli del Padre, nonostante l'assenza di quel fastidioso viola che Tywin non si faceva mai mancare, e non posso fare a meno di notare quanto si somiglino, almeno esteticamente... probabilmente questo particolare sarà molto utile al Castello Nero. <<Sei proprio elegante così!>> esclama Elen sorpresa, e distolgo lo sguardo abbassandolo istintivamente, riportando la posata accanto alla ciotola.



    Lo stufato è ancora quasi intatto, ma non ho più fame, probabilmente l'ansia di stare per andare lì mi ha chiuso lo stomaco...spero che Jarak non si offenda, magari lo mangerò al mio ritorno. "Mi offro per la battaglia di domani, scenderò in campo all'alba per conseguire un'altra vittoria." esclama Ryuk tornando a guardare Drako e mantenendo con determinazione il suo sguardo. Vorrei poter combattere anch'io, vorrei combattere sempre, soprattutto ora che ho preso più consapevolezza dei miei poteri, ma so che è troppo presto per il resto della fazione per fidarsi a far scendere me, come forse è presto anche per me per affrontare l'eventualità di ritrovarmi schierata tra i Reali una delle persone a cui tengo. Me lo sono ripromessa e so che riuscirò a farlo, ma ritrovarmi ora davanti Alinor, o Vicent, o Gildas... o anche Cassandra nonostante le sue parole, non so quale reazione potrebbe provocarmi, sebbene sappia che la mia determinazione è forte, ho bisogno di un pò di tempo. So che Drako farà la scelta più opportuna, come so che questa scelta per ora non coinvolgerà me, "Andiamo?" mi chiede Ryuk, distogliendomi da questi pensieri.



    Mi alzo, mentre Elen gli fa le condoglianze per il Padre e ci raccomanda di prestare attenzione, e dopo aver rivolto un cenno a Drako faccio qualche passo per raggiungere la posizione di Ryuk, che vedo rivolgere uno sguardo lievemente imbarazzato alla ragazza, prima di tornare a voltarsi. "Grazie" dico ai due ragazzi mentre passo loro accanto, per le gentilezze che mi stanno mostrando da quando sono qui, e poi arrivata di fronte a Ryuk mantengo il suo sguardo, rispondendogli "Andiamo." Percorriamo così velocemente ed in silenzio la distanza fino al Glados ed una volta arrivati Ryuk ne sfiora la superficie focalizzando la nostra destinazione, prima di attraversarlo insieme. Il Castello Nero ci accoglie con il solito aspetto tetro e cupo, reso tale sia dalla struttura che dal paesaggio che lo circonda. Sta nevicando, non credo di essere mai stata qui in un giorno in cui il clima fosse diverso da questo, il cielo è grigio e scuro nonostante sia pieno pomeriggio, enfatizzando l'aspetto austero del Castello. Lo odio... odio questo posto ed odio essere qui, spero che sia una cosa molto veloce. Stringo le braccia, il freddo è quasi insopportabile ma cerco di non darlo a vedere mentre ci avviamo spediti verso il cancello d'ingresso, dove vedo due guardie a controllarne l'accesso.



    Appena ci notano puntano istantaneamente le loro armi contro di noi, così arresto i miei passi, come fa anche Ryuk, e rimango a fissarli senza mostrare alcun cedimento. E' il suo momento, spero riesca ad assumere il controllo della situazione.

    *Parti con Ryuk concordate con Eclisse

  10. #1940
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya

    La principessa ci ringrazia poi lascia Lacrima Mundi assieme a Ryuk.


    Li saluto con un cenno della mano poi mi avvicino al tavolo dove noto la ciotola ancora piena di stufato, non ha quasi toccato cibo.
    <<Ti unisci a me?>> chiedo a Jarac prima di iniziare a mangiare.


    So che sarebbe più educato aspettare gli altri al termine della riunione, ma la fame è tanta ed è un peccato lasciare che si freddi nel piatto.


    <<Oggi ho mangiato solo una mela e del formaggio...>> dico come a giustificarmi <<E lo stufato è molto invitante!>>


    Mando giù qualche boccone voracemente <<Sei veramente un ottimo cuoco... Dove hai imparato?>>


    Lo so, la domanda è stupida, ma mi piacerebbe ascoltare qualche suo racconto mentre mangio <<Si, beh, non deve essere stato facile riuscire a cavartela da solo per tutti questi anni... Ti ammiro.>>
    Ultima modifica di albakiara; 12th September 2015 alle 16:43

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •