Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 208 di 343 PrimaPrima ... 108158198206207208209210218258308 ... UltimaUltima
Risultati da 2,071 a 2,080 di 3422
  1. #2071
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya


    Dahmer mi segue nella sua tenda e richiama l'arma, io mi sforzo di sostenere il suo sguardo.
    <<Aiden... Aiden Urthadar... ha voluto vedermi al Valmorghuli perchè voleva che io ti tenessi d'occhio... ma ho rifiutato, qualsiasi collaborazione mi abbia proposto, gli ho detto chiaramente che la mia testa è attaccata al collo da un collante chiamato Kalisi e che so bene che fine fanno i bastardi come me... e come te... nelle mani di serpi simili. Ti ricordi cosa ti dissi al lago, la prima sera che arrivai, sugli Urthadar? Fui crudele... ma terribilmente sincero. Hai sentito cosa hanno fatto a Jarak? Era il loro erede e hanno cercato di ucciderlo... pensa cosa potrebbero fare a te. Aiden Urthadar è bravo con le parole, mi ci ha ingabbiato facilmente... sono troppo stupido e poco istruito per uno come lui... ma credo... anzi so di non aver fatto niente di male e darò la vita per questa fazione, se sarà necessario. Almeno varrà qualcosa>> è serio. Lo ascolto mentre mi spiega del suo accordo mancato perchè la sua incolumità dipende da kalisi, mentre mi racconta di Jarak, di me e della sorte dei bastardi.


    Rimango impassibile <<So già tutto, la Principessa e Jarak, o meglio Valerius, mi hanno già informata e aperto gli occhi su Aiden e sugli Urthadar... E così ti ha chiesto di spiarmi? Ahaha non credevo di essere così interessante per lui... Per fortuna hai pensato alla tua testa, altrimenti ora saresti una sua spia... Ahahahah>> non riesco a trattenere una risata isterica. Sono veramente stata così sciocca e credulona?


    <<Volevo anche ringraziarti per avermi curato la gamba prima... sai a volta dimentico che non tutti sono come me>> già, meno male, se fossimo tutti dei boia non ci sarebbero più teste attaccate al collo.


    <<Figurati... Dovere... Sono una guaritrice no?>> abbozzo un sorriso per smorzare la tensione, apprezzo il suo tentativo di scusarsi anche se non capisco dove voglia andare a parare.
    <<Se comunque non te la sentirai di curarmi ancora, io lo capirò, cercherò di arrangiarmi>> Lo guardo perplessa, incredula per le sue parole. Ecco, ha rovinato tutto.


    <<Veramente temi questo? Allora non hai capito proprio nulla di me... - lo guardo delusa, ma è solo un attimo - Pensi veramente che negherei le cure a qualcuno? Beh, sappi che non lo farei neppure al mio peggior nemico o alla persona più orribile sulla faccia della terra... Quindi stai tranquillo, se è solo questo ciò che ti angustiava non devi più preoccupartene.>> concludo dura, come se le sue parole non mi avessero toccata.


    <<Non voglio annoiarti con i miei finti piagnistei... come faccio sempre... ma ci tenevo a dirti che sono successe un bel po' di cose da quando mi sono unito ai reietti e... inizio a crederci davvero che forse anche un mostro come me può avere un minimo di riscatto. Al momento ho solo una gran confusione in testa, ti sembrerà che ti stia facendo perdere tempo ma...>>
    <<Dahmer, non so se sei un mostro o no...>> ho visto del buono in lui, ma non riesco più a fidarmi del mio giudizio <<Cerca di far chiarezza in te e se vuoi un riscatto agisci, lotta per averlo...>>. Cerco di prendergli la mano, se me lo permetterà cercherò di poggiargliela sul suo cuore <<Non devi dimostrare niente a me, ma solo a te stesso...>>.
    Gli lascerò la mano, se sarò riuscita a prendergliela, e gli dirò atona <<E' tutto? Per me possiamo tornare ad avere un rapporto civile, non dovrai temere di venire arrostito dalle mie fiamme...>>
    Nonostante la battuta rimango seria, purtroppo i tempi delle risate e degli scherzi sono ormai un ricordo lontano.
    Ultima modifica di albakiara; 15th September 2015 alle 20:48

  2. #2072
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Ed eccola accasciarsi a terra, agonizzante e tremante. Riversa persino il contenuto del suo stomaco, credo proprio che non crescerà più erba in quel posto. Stai soffrendo un bel pò, vero Niniel? Non riesci a muovere un muscolo e ti sembra di avere una mandria di elefanti a saltarti addosso mh? Resto ad osservala impassibile, mentre noto che cerca di muoversi, cerca di reagire in qualche modo, lentamente... ma si sta alzando con enorme fatica.



    "Come sei riuscito a trasformare il tuo dolore?" Mentre ascolto le sue parole, una fitta alla testa mi fa perdere per un attimo il senso dell'orientamento, mi porto istintivamente la mano agli occhi e strofino forte, sarà la stanchezza della giornata.



    Poi arrivano altri spasmi alle braccia ed alle gambe è come se i muscoli fossero pervasi dai crampi e lo stomaco... devo aver digerito male, visto che ho mangiato come un maiale, ma la nausea è così forte che sento che da un momento all'altro vomito. Col rischio di rovesciare ogni cosa contengo lo stomaco deciso di risponderle comunque "Ci sto... ancora... provando"

    parlo a fatica mentre il respiro si fa corto, piego un pò il busto ma resto eretto.



    Non posso comunque restare ad osservarla mentre recupera lucidità, Allungo la mano destra verso di lei pronto ad evocare il mio elemento e scagliarglielo contro, ma accade qualcosa di strano ed improvviso:il vento che scivola via dal palmo della mia mano non si lancia verso la ragazza, ma di addensa e cresce sotto i miei occhi formando un vortice alto più di due metri.



    Il vento è così forte che sento un fischio propagarsi nell'aria e le foglie schizzano al suo interno catturate dalla forza dell'elemento. Non ci avevo riflettuto, sono un maestro e.. ogni cosa ha acquistato più potenza. Non ci penso una seconda volta e con un gesto scaglio il vortice contro Niniel, voglio proprio vedere che danni fa...

    Distruzione Alzando la mano al cielo l’incantatore è in grado di incanalarvi la propria energia e plasmare il vento



    • Maestro Furia dei cieli – Si genera un tornado di circa 3 metri di altezza e due di larghezza, che è in grado di travolgere il nemico e sbalzarlo in aria, l'incantatore lo crea nelle sue immediate vicinanze e può direzionarlo in un'area di 10 metri. Può causare gravi danni da impatto.

  3. #2073
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    SAGE BLOODBORNE


    Esperin risponde alle mie domande quasi senza staccare gli occhi da suo marito e da Niniel: effettivamente la comprendo, ha un fisico impressionante ed è ben messo, deve averne fatte impazzire di ragazze prima di mettere la testa a posto!


    Rido fra me e me, ma quando Esperin mi risponde su quello che ci sembra Devon resto ad ascoltarla serio: è un tipo solitario, ok registrato, magari ci scambio quattro chiacchiere domani mattina, con la luce di solito si è meno propensi ad usare l'ascia.


    "Come ti stai trovando al campo? Ti hanno già mostrato la sua struttura?"


    "Uh?" - la domanda mi coglie per un attimo sovrappensiero, poi scuoto la testa - "In realtà no, cioè si, mi trovo bene con voi, a parte il piccolo incidente di poco prima. Non ho visitato il campo, Drako è andato via, Niniel e lui si stanno allenando, tu sei sparita con, ehm, Jakar e Dahmer ed Elen si sono appartati in tenda." - sollevo entrambe le sopracciglia - "Sono rimasto solo ed ho messo a posto un pò di cose. Però ora effettivamente non so bene dove ..." - andare? dormire? -"Beh, posso restare anche a godermi la notte sotto le stelle, non sarebbe la prima volta e poi a volte lo preferisco." - non vorrei romperle ancora i cosiddetti, che tra l'altro non dovrebbe avere, però ... - "Potresti farmi da guida del campo, ti va? Così almeno domani mattina saprò già dove andare e non darò più fastidio, lo giuro." - metto la mano destra sul cuore a suggellare il giuramento - "Sempre che non volessi stare qui a guardare, insomma, io ti capirei se non ..."



  4. #2074
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Sage inizia a rispondere alla mia domanda dopo un attimo di smarrimento, probabilmente era immerso nei suoi pensieri, si dimostra comunque gentile e socievole "In realtà no, cioè si, mi trovo bene con voi, a parte il piccolo incidente di poco prima." abbasso lo sguardo, lievemente imbarazzata, tornando a guardare la tenda di Drako poco più avanti...chissà se si è calmato, dovrei provare a parlargli? No, voleva restare solo e non ho intenzione di disturbarlo, ho fatto quello che andava fatto e lo capirà da solo, una volta sbollita la rabbia.



    "Non ho visitato il campo, Drako è andato via, Niniel e lui si stanno allenando, tu sei sparita con, ehm, Jakar e Dahmer ed Elen si sono appartati in tenda." appartati in tenda, non dovrebbe interessarmi eppure non mi piace l'idea di saperla da sola con quell'uomo, affatto.



    Saprà la verità su di lui? Forse si, forse no, forse in parte. Mi convinco sempre più di doverle parlare anche di questo. "Sono rimasto solo ed ho messo a posto un pò di cose. Però ora effettivamente non so bene dove ..." mi guarda spaesato, e mi rendo conto che siamo stati tutti un pò scortesi con lui, complici gli avvenimenti di oggi. E' appena arrivato e senza neanche mostrargli la disposizione dell'accampamento lo abbiamo lasciato solo a tagliare legna.



    "Beh, posso restare anche a godermi la notte sotto le stelle, non sarebbe la prima volta e poi a volte lo preferisco." realizzo che non ha nemmeno una tenda dove dormire o dove cambiarsi, ma ormai credo che Drako la costruirà domani, non c'è abbastanza luce adesso...e non credo abbia testa per farlo "Drako provvederà sicuramente a costruire la tua tenda domani, per stanotte penso ti offrirà di dormire nella sua se non vuoi restare all'aperto, c'è un pagliericcio sufficientemente grande" gli spiego brevemente, prima che la mia attenzione venga catturata da un vortice di vento, terriccio e foglie alto più di due metri che si sta scagliando contro la povera Niniel. Però..."Potresti farmi da guida del campo, ti va? Così almeno domani mattina saprò già dove andare e non darò più fastidio, lo giuro" mi chiede Sage e mi volto verso di lui mentre si porta una mano al petto a suggellare il giuramento in modo scherzoso "Sempre che non volessi stare qui a guardare, insomma, io ti capirei se non ..." lo guardo confusa per qualche istante senza riuscire a capire a cosa si riferisce, quando poi riesco a collegare le cose restandone sconcertata "No, affatto" gli rispondo con un sorriso "Mi sono trovata qui per caso mentre ero immersa nei miei pensieri. Certo, ti mostro subito il resto dell'accampamento, anzi scusaci per non averlo fatto prima. Penso che questa..." aggiungo poi, indicando la legna "possa restare qui per un pò".



    Se mi seguirà mi incamminerò con lui attraverso il campo, mostrandogli la struttura complessiva in modo che possa essere autonomo, nel frattempo gli chiederò "Provieni da lontano? Cosa ti ha convinto ad unirti a noi?" curiosa della sua storia e delle sue motivazioni.


  5. #2075
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Lady Blackstone


    Uno spiraglio di luce nell'oscurità.
    L'unica lanterna accesa allontana, seppur di poco, l'ombre che risiedono nella mia tenda. Una semplice, sola, fioca luce non può annientare le tenebre che la circondano, ma resiste fino a quando non si spegnerà, esaurendo le sue forze.





    Le tenebre no, loro sono eterne. Sempre esisteranno.
    Allungo la mano su un foglio di carta bianco, arrotolato. Lo apro, poi afferro una penna d'uccello. Rivolgo lo sguardo sulla lama di Dark Sister e sul suo sangue fresco nel quale intingo la penna.



    Ho sempre preferito leggere piuttosto che scrivere, ma ora devo farlo. Passavo ore su ore incantata a leggere i libri proibiti di magia nera gelosamente custoditi nei sotterranei del tempio di Saraswaty. Non ho mai saputo perchè si trovassero lì, non era certamente il loro luogo d'appartenenza. Probabilmente erano là per....me.



    Dopo aver finito di scrivere, ripongo la penna e chiudo il foglio di carta dopo aver fatto asciugare il sangue.



    Facendo attenzione a non essere vista da nessuno, esco dalla tenda e mi muovo silenziosamente nell'oscurità che mi circonda, svanendo, infine, tra la fitta vegetazione attorno all'accampamento.
    Ultima modifica di scarygirl; 27th September 2015 alle 20:38


  6. #2076
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti






    Cado rovinosamente a terra.



    Cos'era? Cosa caspita mi ha scagliato addosso? Avevo già sperimentato il suo potere in passato, ma stavolta era decisamente più potente. Così anche i suoi poteri sono aumentati?
    Sono sdraiata a terra e mi sento... a pezzi. Cerco di alzarmi in piedi, ma una dolore fortissimo alla gamba destra ed alla cassa toracica mi bloccano a terra e smetto anche di provarci: credo di essermi rotta la gamba e, come minimo, incrinata una costola. Il dolore è insopportabile, ma non posso e non voglio arrendermi ora.



    Se dovessi trovarmi in una situazione simile domani? Cosa dovrei fare... arrendermi?
    Lasciare che pongano fine alla mia vita solo perché sono ferita? No. Se dovrò morire, morirò, ma non in questo modo. Non per questo motivo insignificante.
    No. Devo stringere i denti. Devo continuare a lottare. E non solo durante questo allenamento, ma nella mia vita.
    Devo provare anch'io a trasformare il mio dolore. Devo riuscirci.
    Ancora sdraiata a terra, richiamo Earine che subito si materializza nella mia mano sinistra.



    Earine: forma dormiente
    Ora sono abbastanza distante da lui, quindi l'attacco che volevo mettere in pratica prima... stavolta potrebbe anche funzionare. Sollevo il braccio destro ed un'altra fitta, ancora più dolorosa della precedente, se possibile, mi toglie il respiro. Non posso esitare. Non ora.
    Mi siedo, afferro due frecce, le incocco entrambe e le scaglio contro il mio avversario, usando tutta la mia destrezza. Se il mio attacco andrà a buon fine, la prima servirà a distrarre il mio avversario, mentre la seconda dovrebbe riuscire a colpirlo alla gola. Ovviamente userò il mio potere per dirigere la freccia verso la direzione desiderata.



    Alterazione ed Illusione -Telecinesi - spostare oggetti o lanciarli con la forza della mente - Esperto - Nel raggio di 5 metri, può sollevare fino a 250kg di peso
    Solo se l'attacco sarà andato a buon fine gli dirò a fatica:

    "Ascolto i tuoi consigli... ed imparo in fretta..."

    E subito dopo inizierò a chiamare un guaritore, a gran voce.
    Altrimenti usero Earine come sostegno e mi alzerò in piedi, pronta ad affrontare il prossimo attacco.



    Ultima modifica di valuccia85; 9th September 2015 alle 21:01

  7. #2077
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    E' notte

  8. #2078
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien



    E niente! Sono figo! AHAHAAHAHAHAHAH



    vorrei tanto ridere come un cretino, dov'è Zaghy? Dov'è? può ridere lui per me, con quella risata che sa fare solo lui: YEHEHEHEHEHEH! Il turbine si innalza, carico di fango e foglie si abbatte facilmente su Niniel, resto quasi estasiato nell'osservare come la forza del vento la trascina al suo interno e la frulla tutta.



    Quando il potere si dissolve, Niniel è ben lontana da me ed a giudicare dalla posizione innaturale della gamba, direi che se l'è pure rotta, niente male come prima evocazione di questo genere. La ragazza appare molto affaticata, probabilmente si è fratturata anche qualcos'altro, sopratutto lo noto dalla difficoltà che ha reggere l'arco appena evocato. Bene... almeno ha capito che lo deve usare sulla lunga distanza. Incocca due frecce e mi tengo pronto a reagire, evoco Gina con un gesto veloce della mano, tenendone l'impugnatura stretta. Seguo l'altezza del braccio, l'inclinatura, la tensione della corda, quando le scaglia entrambe scatto con la mano per intercettarle entrambe, ma in un attimo accade l'imprevisto: riesco a deviare il corso di un'unica freccia facendola impattare contro la lama della falce, ma la seconda mi si conficca dritto in gola



    "Ascolto i tuoi consigli... ed imparo in fretta..."



    Boccheggio, ma mi vien da ridere. Fa un male cane, non c'è nulla di divertente, ma cazzo voglio ridere. Apro la bocca in cerca d'aria, ma ho come dei singhiozzi che risalgono su per la gola, la risata che si libera sembra più un grido di sofferenza, anche se dalla mia espressione è intuibile che mi sto divertendo come un pazzo. Niniel chiama i soccorsi ed io porto la mano sinistra alla freccia dalla parte anteriore, la destra a quella posteriore.



    Appena arriveranno i soccorsi per me spezzerò la punta ed estrarrò l'asta di legno, per ora meglio tenerla al suo posto o potrei perdere più sangue del dovuto.


    Gina - Falce in forma dormiente

  9. #2079
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    SAGE BLOODBORNE

    Esperin ha sempre quello sguardo gentile e quel sorriso che ti cattura, è piacevole stare in sua compagnia. Mi dice che Drako mi monterà una tenda domani e che probabilmente mi inviterà a dormire con lui: "Non voglio disturbarlo, va bene anche così, la serata è piacevole. E poi preferirei la compagnia di una donna a quella di Drako." - mi pento delle mie parole un secondo dopo averle dette - "Ehm, con tutto il rispetto per il Gran Maestro".


    La ragazza si offre di accompagnarmi a fare un giro nell'accampamento e si scusa di non averlo fatto prima. Le faccio cenno di non preoccuparsi con una mano ed accetto il suo invito con entusiasmo, voltandomi indietro per controllare che la mia scorta di legno sia al sicuro, non vorrei perderla visto che mi è costata un dito della mano. D'istinto do una controllatina al pollice e, assicurandomi che sta bene al suo posto, seguo la mia guida lungo l'intero percorso.


    Dal campo d'addestramento, dove i guerrieri di domani ci stanno dando dentro, ci muoviamo lungo le tende sistemate in fila e da un lato all'altro della strada mi indica i nomi di tutti i proprietari. E ci sono anche una dispensa ed un'infermeria: sono ben organizzati, vedo. Le ultime due tende sono una di Drako e l'altra di Esperin; la guardo stranito, non dormono insieme lei e il neo marito? O forse questo era prima del matrimonio, forse libereranno la tenda e la daranno a me. O forse mi sono semplicemente perso qualcosa.
    Esperin mi indica ancora la lavanderia e poi rifacciamo la strada all'indietro per dirigerci verso il lago: è proprio un bel posto, qui, e io amo l'acqua. Da morire.


    Sto già pregustando i lunghi bagni quando Esperin mi domanda: "Provieni da lontano? Cosa ti ha convinto ad unirti a noi?"
    Mi sembrava di averlo già detto, mi gratto la testa, ma forse lei non c'era: "Vengo da Beslim Akosh, è un bel viaggio si. Prima aiutavo mio padre a mandare avanti il nostro allevamento di tori, ma poi è successo che ..." - non la guardo, mordendomi con nervosismo il labbro ho gli occhi rivolti a terra, non so come parlare di queste cose con lei, non vorrei farla indispettire - "Ecco, per farla breve, mia sorella Erin è rimasta sola con una bambina di 3 mesi appena, per colpa di questa guerra e io non potevo continuare a guardare, a fingere che tutto fosse come prima." - trovo il coraggio nelle parole, so che sono nel giusto quindi il mio sguardo cerca il suo, adesso: "Anche se l'orrore non è arrivato ai nostri confini ho il timore che potrebbe succedere prima o poi , e gli dei non vogliano, allora tutto sarà perduto! Io sono qui perchè voglio impedire che accada ancora, perchè il popolo innocente non deve soffrire per le colpe di chi crede che sia tutto un gioco, che muove i suoi eserciti su una scacchiera e gioisce nello schiacciare il pedone aversario senza pietà, lanciandolo a terra, sul pavimento. La gente soffre, muore, sanguina, urla agli dei con voce straziata e io ... io non voglio più che accada. Lo faccio soprattutto per la piccola Nadya, per farla crescere in un mondo limpido e puro, dove non dovrà chiudersi in casa o nascondersi, per la paura che degli sconosciuti sfondino la porta e le portino via quello che ha di più caro o che abusino di lei e facciano scempio del suo corpo. E' una cosa inaccettabile, noi non dobbiamo permettere che accada." - sono partito piano e mi sono infervorato troppo senza che potessi far niente per fermarmi, ma quello che ho visto, quello che ho sentito ...


    Mi gratto la cicatrice sulla fronte inconsapevolmente e mi blocco - "Non volevo essere così cupo, è stato più forte di me, mi sono lasciato prendere la mano. Quello laggiù è il lago?" - domando cambiando discorso, anche se in realtà vorrei chiederle altro, meglio fare un passo per volta - "Quanto sei veloce, Esperin?" - le chiedo in tono di sfida.



  10. #2080
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    La guardo cercando di seguire tutto il suo discorso, mi è difficile comprenderlo non tanto per il suo contenuto, ma perchè persone come lei sono molto diverse da come mi sono sempre comportato: nonostante tutto, non ha mai pensato di lasciarmi moribondo e senza cure. Mi mette una mano sul petto e io non oppongo resistenza... non penso voglia darmi fuoco. "Di regola sì, dovrebbe essere il mio unico cruccio quello di assicurarmi che avresti continuato a curarmi... ma non è così... non so perchè ma... ci tenevo. Anche se non so bene cosa. Sai mio padre... non è un uomo di molte parole ma una volta mi ha detto che aspettiamo una battaglia mentre stiamo già combattendo. Forse sto facendo già questo, sto già combattendo per il mio futuro" le dico con un sorriso.







    Mi congedo, questo è stato dannatamente difficile. Perchè la testa inizia a farmi questi scherzi quando si tratta di determinate persone? Io volevo solo tracannare birra, darmi da fare con le cagnette e ammazzare gente per diletto: la mia vita era molto semplice. Ma questa guerra, le parole di Kalisi... Aeglos... mio padre... è cambiato tutto, sento che tutto si sta sgretolando nelle mie mani per prendere una nuova forma. Che questa volta posso decidere io... forse è come quando un pittore ha una tela bianca davanti, col panico che gli viene per le infinite possibilità che può dipingere. Ma la mia tela non è bianca, ma a volte vorrei che lo fosse. Accidenti, di nuovo confusione. Esco dalla tenda di Elen e mi scompiglio i capelli... ho bisogno distrarmi. Mi giro attorno ma non vedo più Sage... ho come questa sensazione di avere qualcosa in sospeso. Una patto, un qualcosa che devo fare. Per Raiden, la scommessa! Sono riuscito a prendere la maschera di Lysa e ho intravisto i suoi orridi lineamenti... sfregiarla così non è stata un'idea così geniale, renderla così orrida non ci ha impedito a noi altri di abusarne lo stesso, mio caro soldato dal figlio facile. Nell'aria riecheggia improvvisamente un urlo, che mi pare venire da Niniel al campo addestramento: prima si è allontanata con Ryuk... dovrei fregarmene. Sì, decisamente me ne fregherò, mi dirigerò alla tenda di nonno e farò i fatti miei. "Elen? Ho sentito Niniel urlare, dovresti andare al campo d'allenamento, forse è ferita" le dico rimettendo la testa nella tenda.



    Corpo e cervello hanno fatto lite ultimamente. Inforco la strada per la tenda di Jarak... o Valerius... naa è un nome da finocchio, meglio Jarak. Decisamente Jarak è più virile. Non c'è, quindi mi ci metto a cercarlo, trovandolo al lago. "Ehi Jarak? Ti disturbo?" domando avvicinandomi a lui. Se l'uomo mi farà un cenno d'assenso, lo fisserò lungamente in faccia, concentrandomi soprattutto sulla sua benda. "La storia è lunga del perchè te lo chiedo ma... che hai fatto all'occhio? Come mai porti una benda?" gli domanderò curioso.



    Sicuramente è una domanda che piove dal cielo senza nessun perchè, almeno per lui, ma non sono bravo a escogitare chissà quale inganno: magari mi basterà solo chiedere se può prestarmela.

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •