Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 212 di 343 PrimaPrima ... 112162202210211212213214222262312 ... UltimaUltima
Risultati da 2,111 a 2,120 di 3422
  1. #2111
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    SAGE BLOODBORNE

    Il vecchietto è pesante, ma per fortuna siamo in due ed entrambi siamo messi piuttosto bene fisicamente. Lo portiamo in tenda, alla fioca luce della lampada il volto mi sembra meno pallido: per fortuna sembra stare meglio.


    Lo lascio sul pagliericcio e dopo avergli dato un buffetto d'incoraggiamento seguo Dahmer fuori. "Non sarebbe il caso di chiamare Elen? No, vero? Vabbè, chiedevo ..."



    "Ti va di prendere una birra con me? Ho bisogno decisamente di bere" - mi chiede avviandosi tranquillo nel luogo dove prima c'era il tavolo. Il luogo dove prima ho perso il mio primo pollice. Sorrido, ma perchè mi fanno ridere queste stupidaggini? Devo avere qualcosa che non va al cervello.



    Dahmer mi piazza in mano un boccale di birra servita alla perfezione, poi ci sediamo sui tronchi, l'uno di fronte all'altro. Lo guardo senza apparire troppo insistente e noto il riflesso verde dei suoi capelli, prima non ci avevo fatto caso. Mi sento abbastanza a mio agio con lui, so che ci conosciamo da poche ore ma è stato uno dei pochi con cui ho parlato di più, insieme ad Esperin ed Elen, a proposito, devo ringraziarla per avermi riattaccato il dito.



    "Tu non hai idea di cosa ho visto... dietro la benda del nonno... bhe ci sta un occhio... dall'iride rossa" - confessa di botto dopo aver buttato giù un bel sorso.
    Lo faccio anch'io, questa birra è davvero buona e fresca, ci voleva per ritemprarmi un pò. Lo guardo strano, non capisco dove voglia arrivare: "Ah si? Di solito quando uno mette una benda del genere è per nascondere un buco o una brutta ferita. E quella cicatrice non prometteva niente di buono." - dico cercando di essere serio, sto parlando del buco di un uomo, in fondo - "L'iride rossa? Secondo te è sangue? Cos'altro potrebbe essere?"




    Bevo un altro paio di sorsate lunghe prosciugando il bicchiere. Gli faccio segno che il boccale è vuoto, chissà se capisce.


  2. #2112
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    Annuisco a quello che dice Sage, perchè anche io ero convinto di trovarci una vistosa ferita e la mancanza dell'occhio. "Infatti, ma la cosa assurda che ne era convinto anche lui... prima di levargli al benda, mi ha detto sicuro che gli mancava proprio il bulbo oculare... e non mi pareva stesse mentendo, quell'agitazione era vera... io so riconoscere la paura quand'è autentica" affermo tracannando un altro sorso.





    Ma poi perchè avere paura? Ha comunque conservato l'occhio, che ha pure un colore piuttosto bello. Rialzo lo sguardo verso il mio compagno di bevuto quando mi chiede da cosa può dipendere proprio questo. "Sangue... non sono un guaritore o un cerusico, ma dubito che il sangue si coaguli nell'iride" rispondo grattandomi la testa.





    "Posso solo dirti che l'unica persona che ho visto con quell'eterocromia è la vecchia strega dell'Ovest, ma lei non ha cicatrici e non ha mai coperto il suo occhio rosso... dovremmo aspettare il suo risveglio e chiederglielo... lo so che me ne dovrei fregare, con qualcun altro lo farei, ma Jarak è membro di questo campo, è un guerriero di questa fazione... non riesco a ignorare" dico senza manco accorgermi di cosa.



    Già forse la questione è molto più semplice di quel che penso: non sono cambiato, sono sempre il bastardo menefreghista di sempre, però ci tengo a questa causa, vi è legata la mia vita, quindi è ovvio che io tenga ai miei compagni. Eppure sento che non è per mero interesse... bevo ancora, finendo la mia birra. Forse dovrei solo andare a riposare.

  3. #2113
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Jarak

    Apro l'occhio lentamente, come se anche solo questa minuscola azione mi richiedesse uno sforzo sovrumano. Mi guardo intorno, penso di trovarmi nella mia tenda... Dei, la testa mi fa così male che vorrei solamente scavare una buca e morirci dentro. E poi è tutto strano, vedo le cose come se... come se avessi due occhi. Alzo di scatto la mano sinistra e la porto dove dovrebbe trovarsi la benda, forse con un po' troppa foga, perché tutto ciò che ottengo è altro dolore, credo... credo di essermi messo un dito nell'occhio. Un occhio che non dovrebbe essere lì. Con il cuore a mille mi precipito fuori dalla tenda e corro verso la dispensa, ignorando Dahmer e Sage, dove apro una botte d'acqua e tento di specchiarmici dentro. Non riesco a credere a quello che vedo: il bulbo oculare sinistro non è vuoto, c'è l'occhio... ma non sembra normale. Pare rosso, rosso e bianco, non azzurro come l'altro... ma no, questo è un sogno, non è possibile. Ricordo perfettamente Duncan che, dopo aver ucciso Finn, si avventa sul mio volto con un coltello per uccidermi. Ricordo il dolore che ho provato, il sangue che colava sul viso, e soprattutto ricordo che mi sono salvato per miracolo fuggendo dal fienile. Io non... non penso di essere mai stato più confuso di così. Evidentemente ricordo cose che non sono successe, ed è assurdo anche solo pensare a una cosa del genere, ma questo occhio inquietante ne è la prova tangibile. A meno che, ripeto, non stia sognando e tutto questo sia solamente frutto della mia immaginazione. Afferro un po' di acqua gelida con le mani e me la butto sul viso, ripetendo il gesto per tre o quattro volte, ma nulla, non riesco a svegliarmi. Allora mi allontano dalla botte, barcollando un po', per andare... da Drako, o da Dahmer, non lo so. Non so cosa dovrei fare. Forse Dahmer... boh. Mi avvicino ai due ragazzi, tento di salutare Sage con un cenno del capo dato che non abbiamo ancora parlato ma tutto ciò che riesco a fare è un movimento spastico del collo, perciò decido di lasciar perdere. <<Ditemi se sto sognando>>, chiedo con la voce un po' tremolante, incatenando l'occhio... gli occhi, a quelli di Dahmer. <<Perché non capisco cosa stia succedendo. E non è divertente>>.
    Our wills and fates do so contrary run

  4. #2114
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Esco spedita dalla tenda di Ryuk notando con la coda dell'occhio che spegne la candela all'interno, e mi dirigo senza voltarmi verso la mia con l'intenzione di dormire, o di preparare l'occorrente per un bagno, o di fare qualcos'altro...non lo so. I passi sono veloci, complice il nervosismo, ma poi lentamente rallentano fin quando non mi sento finalmente più tranquilla.



    Faccio un sospiro profondo mentre apro la cerniera per entrare, richiudendola poi alle mie spalle ed andando a sedermi sul pagliericcio. Che stupido...è solo uno stupido. Non deve comportarsi in questo modo, uscirsene con quelle battute al lago o in tenda come se fossimo realmente marito e moglie, non lo sopporto.



    Abbiamo fatto un accordo, firmato un pezzo di carta, e come tale deve rimanere anche agli occhi degli altri perchè non sopporto possano pensare qualcosa di diverso su questa questione, e soprattutto non deve usare quei modi con me, mi infastidisce troppo e sono totalmente inopportuni. Che poi forse ho esagerato, era solo un baciamano, ma chi se ne importa...almeno ha capito che deve smetterla e che le nostre conversazioni devono limitarsi all'essenziale.



    Mi alzo dal pagliericcio, mi sento spossata ed accaldata, indubbiamente è ora di fare un bagno, credo di non essere mai stata tutto questo tempo senza lavarmi ed inizio a risentirne. Comincio a slacciare le cinte dell'armatura dopo essermi assicurata di aver chiuso bene la tenda e di non vedere nessuno fuori, poi apro il baule ed estraggo il vestito che mi ha regalato Elen. All'interno tra le altre cose c'è ancora il vestito che devo restituire a Ryuk, domani vedrò di lavarlo e sistemarlo così da togliermi il pensiero, ed accanto ci sono la mia Fidelia ed il ritratto che mi ha donato Vicent, assieme ad altri teli che Drako si è preoccupato di farmi trovare già in tenda. Tolgo l'armatura velocemente per coprirmi poi con un telo, intenzionata ad andare a lavarmi, ma poi ci ripenso e decido di indossare direttamente il vestito, non è il caso di percorrere tutto il campo mezza nuda, assolutamente. Estraggo la fede dalla tasca e la butto nel fondo del baule, coprendo poi tutto con l'armatura, ed esco dalla tenda con il telo in mano dirigendomi verso la tenda bagno. Passo accanto alla tenda di Drako ma mi accorgo che è vuota, deve essersi allontanato, vorrei tanto parlagli ma non è il caso. Intravedo Dahmer, Sage e Jarak nei paraggi ma non li disturbo, e mi defilo velocemente raggiungendo il bagno. Entro, restando per un momento disorientata da quanto sia scarno e disordinato, per poi chiudere la tenda e adoperarmi velocemente per preparare l'acqua.



    Mi sfilo il vestito e mi lavo il più velocemente possibile, un pò a disagio, per poi tranquillizzarmi quando mi copro col telo. Mi asciugo in pochi minuti ed indosso nuovamente il vestito, tirando un sospiro di sollievo... mi abituerò prima o poi, non è stato poi così difficile come pensavo.



    Esco dalla tenda con i capelli ancora bagnati ma sentendomi decisamente meglio, e raggiungo nuovamente gli altri che sembravano abbastanza agitati. Quando mi avvicino vedo Jarak intento a chiedere qualcosa a Dahmer, sono di spalle quindi non riesco a capire nulla "Che succede?" chiedo, lievemente preoccupata, avvicinandomi a loro.

  5. #2115
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya

    Non riesco ancora a crederci, i miei poteri stanno crescendo a vista d'occhio e solo qualche settimana fa non sapevo neppure di averli.
    Forse è proprio vero che discendo da una famiglia potente da cui ho ereditato la magia che scorre nelle vene, altrimenti non saprei come spiegarmelo.
    Ancora distesa a terra rimango qualche istante ad ammirare la notte stellata, poi mi avvio verso le tende dove noto Esperin e gli altri.





    Corro verso di loro <<Esperin! Ragazzi! Mi è successa una cosa bellissimaaaa aaa a a!>> la voce scema fino a morire strozzata quando mi accorgo che è accaduto qualcosa di strano.





    <<Che succede?>> chiede la principessa, anche li preoccupata.



    <<Tutto bene?>> Jarak mi sembra agitato e con lui anche Dahmer e Sage.
    Ultima modifica di albakiara; 19th September 2015 alle 23:37

  6. #2116
    sim dio L'avatar di XxRosy_99xX
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    ~ Oasis Landing ~
    Età
    24
    Messaggi
    3,296
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti


    Devon Balythòn

    Dov’è? Che fine ha fatto? E’ scomparso? Possibile che… oh, eccolo! Scorgo qualcosa di incastrato tra le molteplici foglie, qualcosa che rimanda al legno e, secondo le dimensioni, pare che sia davvero quel che cercavo. Finalmente i Siamesi hanno recepito il mio messaggio! Scosto il fogliame con trepidazione, cosciente che i miei sforzi prolungati non sono stati vani. Al minimo tocco dell’oggetto gli occhi iniziano a brillare in preda all’esaltazione, un esaltazione che ben presto si frantuma non appena realizzo che l’oggetto in questione è… un grosso ramo dalle giunture spezzettate. ARGH! Nel giro di una serata non ho ancora rintracciato il mio bastone, benché rammento alla perfezione di averlo abbandonato qui, nella zona vegetale. No, non può essere che un gruppo di felini me lo abbia saccheggiato sotto il naso con lo scopo di sfruttarlo a mò di tiragraffi… con tutti gli alberi possibili e immaginabili che ci sono nell’accampamento, perché puntano su Phoenix? Non ho la più pallida idea di quante ore siano trascorse da quando mi sono messo a perlustrare ogni arbusto nei paraggi, beandomi del profumo che sprigionavano alcuni roseti capaci di lenire buona parte del nervoso che a momenti prendeva il sopravvento. Ciò non giustifica che, da questa perdita di tempo, non ci ho ricavato un fico secco. Non ho nemmeno badato agli eventi che si sono susseguiti uno dopo l’altro al di fuori di questo campo… come se finora la mia presenza fosse stata superficiale agli occhi dei miei alleati. Tuttavia non me ne faccio alcuna ragione, sono abituato a convivere nella solitudine, ormai considero quest’ultima come il pane quotidiano. Finora non ho fatto altro che soffrire in silenzio, tralasciando la pretesa di una spalla amica su cui piangerci sopra. So che parlandone con qualcuno alleggerirei il cuore ma non voglio che i miei problemi gravino sull’animo di quelle persone che stanno messe infinitamente peggio, non ne vale la pena. Con disappunto getto il ramo altrove e, alzando gli occhi al cielo, mi accorgo che si è fatto tardi. È notte inoltrata, volendo potrei continuare la ricerca ma conviene rimandare all’alba successiva: la luce emanata dalle torce alle mie spalle è nettamente scarsa affinché possa ispezionare accuratamente. Ad ogni modo, è stato bello immergermi nel profondo della natura. Faccio per rialzarmi in piedi ma uno strano fruscio cattura la mia attenzione, proviene dallo stesso arbusto in cui era presente il ramo. Mi sporgo appena per vederci più in fondo e rimango basito quando intravedo la sommità del bastone… vale a dire i corni. Strofinando gli occhi mi ripeto come un mantra che è stato frutto di un miraggio… sì, un comunissimo miraggio… lì era presente il ramo, nient’altro che il ramo… giusto Devon? Non puoi sbagliarti… no. Vedo ancora quei corni che se ne stanno buoni buoni in mezzo al fogliame scoperto, che sta succedendo? Non credo sia la spossatezza, per quanto abbia girato di lungo e in largo nel corso della serata mi sento in ottima forma e… BASTA INDUGIARE! E’ Phoenix in legno e piume, probabilmente mi è sfuggito di mano o semplicemente si è materializzato a mia insaputa. Con uno scatto afferro il manico visibile appena e controllo le ammaccature che fortunatamente non ci sono, tirando poi un sospiro di sollievo.

    Arma - Bastone in Forma Dormiente
    Forsworn Stave (Phoenix)
    Cavoli… è stata dura, ma ce l’ho fatta...
    Ultima modifica di XxRosy_99xX; 8th September 2015 alle 18:03


  7. #2117
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Il contatto con la mano non dura molto, il tempo di avvicinare le labbra al dorso, che Esperin la ritira con espressione strana. Guarda me, poi la mano ed ancora me... come se le avessi appena rivolto parole offensive, come se il mio gesto fosse stato scortese e fuori luogo. "Evita questi atteggiamenti con me Ryuk, ed evita le sparate come prima al lago. Attieniti ai patti, come faccio io. Buonanotte e buona fortuna per domani"



    Resto qualche istante in silenzio a guardarla, esce dalla tenda, mi ritrovo a fissare il vuoto senza capire, eppure non ho detto nulla di strano, per una volta che sono gentile, mah... mai più!



    Chi si crede di essere! Senza il trono vale qualcosa solo perchè ha sposato me, le ho salvato il suo grasso culo, ecco cosa ho fatto! Le parlai alla torre, le parlai a casa mia, le ho detto tutto ciò che non sapeva, l'ho portata qui, l'ho fatta comportare come una regina dovrebbe con dei soldati e lei che fa? L'acida!



    Sa solo frignare e gettare qualche bella frase di circostanza qua e là come oggi, quando ho pianto mio Padre, quanto odio averlo fatto avanti a lei. Spengo la fiammella della candela e mi stendo sul pagliericcio, è già tardi, se non riuscirò a dormire sarà colpa di sta stronza. Domani, la prima cosa che faccio quando torno, è andare al bordello, mi devo fare la meretrice più zozza che trovo. Bah! Guardo l'anello al mio dito e lo faccio roteare un paio di volte col pollice e pensare che l'ultimo anello indossato, mi avrebbe dovuto legare ad una donna che amavo e che non sono riuscito a sposare, sono passati diciannove anni e non ho mai preso la decisione di convolare a nozze, un pò per dispetto a mio padre, un pò perchè non me la sono mai sentita e sinceramente non ne ho mai avvertito l'esigenza ed ora... sono sposato con la Principessina di Dohaeris, la prima notte di nozze mi ritrovo pure un vaffanculo perchè le ho fatto il baciamano.



    Basta! Devo dormire...


  8. #2118
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    SAGE BLOODBORNE

    Ho ancora i capelli un pò umidi e i pantaloni decisamente bagnati. Batto un pò la mano sulla stoffa per cercare di eliminare l'acqua in eccesso e sento qualcosa di molto duro.


    Aggrotto le sopracciglia e, mentre Dhamer mi parla della strega dell'Ovest e dei suoi occhi, ravano con la mano nei pantaloni e tiro fuori uno dei pezzetti di legno che ho conservato: è zuppo, accidenti!
    Ne avevo due, ma qui non c'è altro, devo averlo perso dopo il tuffo nel lago.


    "Lo so che me ne dovrei fregare, con qualcun altro lo farei, ma Jarak è membro di questo campo, è un guerriero di questa fazione... non riesco a ignorare"



    Presto attenzione alle sue parole ma non le comprendo: "E perchè sarebbe giusto fregartene? Facciamo parte dello stesso gruppo, siamo compagni. Sono sicuro che lui si prenderebbe cura di te se ne avessi bisogno e anche io lo farei, dico sul serio." - si, sono assolutamente serio - e il vecchio si chiama Jarak, non Jakar, per fortuna ho evitato figuracce - "Siamo tutti dalla stessa parte e dovremmo prenderci cura l'uno dell'altro, senza nessuna eccezione. L'importante è tenere sempre d'occhio la signora con la falce!"
    Sto ancora ridendo quando vedo uscire Jarak di corsa dalla sua tenda e dirigersi verso di noi, no, ci supera e si lava la faccia: lo vedo in evidente difficoltà. Mi guarda poi si rivolge a Dahmer, <<Ditemi se sto sognando. Perché non capisco cosa stia succedendo. E non è divertente>>.



    Mi alzo subito, gli vado vicino e cerco di farlo sedere, non vorrei che svenisse di nuovo, è così pallido e confuso: "Hey, amico, siediti. E' tutto ok" - non so cosa dirgli sul suo occhio, non so nemmeno se si riferisce a quello. Vedo avvicinarsi prima Esperin poi Elen, entrambe preoccupate.



    "Jarak non si sente molto bene" - mi rivolgo alla seconda - "Portagli un bicchiere di luppolo, per favore. Gli farà bene e lo tirerà un pò su, poi se vorrà ci racconterà cosa gli succede."
    Gli metto una mano sulla spalla - "Sta seduto qui, tranquillo, vedrai che passa presto."


  9. #2119
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    Io e Sage a petto nudo attiriamo tutte le cagnette del campo, non c'è che dire! Ci raggiungono infatti Elen ed Esperin, curiose come giustamente lo sono le femmine. "Diciamo che non ho un carattere facile, ma sui membri di questa fazione hai perfettamente ragione" rispondo al suo commento.





    Deve essere un ragazzo dall'indole buona, disposto ad aiutare tutti... oh Raiden, un buon samaritano? Forse non deve averne prese molte di batoste nella vita, perchè sfido chiunque a restare ottimista sul genere umano dopo tutte le botte che ho preso da bambino. In effetti, dovrei parlargli, non so praticamente nulla di lui. Gonfio un po' il petto dinanzi le ragazze, ma quando vedo arrivare Jarak, mi preoccupo immediatamente: mi tradirà? Dirà a tutti che sono stato un po'... ehm troppo insistente nel prendergli la benda? No, anzi: le parole dell'uomo tradiscono altro. Confusione, timore, malessere. Sage lo fa sedere e io gli porgo una birra.



    "Stavamo parlando al lago, ti ho chiesto di sbirciare la tua ferita perchè magari Elen poteva curartela. Tu hai tolto la benda per mostrarmi che per le cure era troppo tardi e... mi sei svenuto tra le braccia. Mi sono preoccupato tantissimo, ho dovuto usare le radici per sostenerti, spero di non averti fatto troppo male... per fortuna poi è arrivato Sage e siamo riusciti a portarti in tenda" spiego con ansia e preoccupazione.





    Bhe tutto sommato non è una bugia, è una mezza verità, o meglio, una verità composita: gli elementi della mia storia sono veri, ma sistemati in modo tale da non farmi apparire per il bastardo che sono. Tutto sommato, non ci ha visto nessuno e lui pare non ricordare niente.

  10. #2120
    sim dio L'avatar di XxRosy_99xX
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    ~ Oasis Landing ~
    Età
    24
    Messaggi
    3,296
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti


    Devon Balythòn

    Trasportando il bastone con la massima cautela mi avvio a passo leggero in prossimità del campo. I piedi nudi calpestano la pungente compattezza dell’erba fredda, fredda come l’oscurità che avvolge ogni cosa esiliata dal bagliore fiammante che le torce sparse qua e là emanano con ardore. Nessuna voce alcuna disturba la quiete circostante, a differenza della parte opposta in cui si alzano frasi discontinue che mi giungono ovattate, quasi impercettibili. Chissà in quale pretesto si staranno perdendo a quest’ora. Mi piazzo al centro del campo, focalizzando l’attenzione sul bastone: per diversi giorni non ho preso in considerazione una di quelle idee superficiali che mi balenavano in mente, ovvero la sottoposizione al test della soglia del dolore: da quel poco che ho potuto sperimentare nei recenti allenamenti ho constatato che la mia è instabile, vacillando tra il minimo e la norma. Dovrei essere abituato alla sofferenza fisica non provando nulla, sicché il peggio l’ho vissuto da bambino. Le scarificazioni corporee ne sanno qualcosa. I lunghi tempi di prostituzione mi hanno strappato il significato del vero dolore, che altro potrebbe essere altrimenti? Beh, ciò significa che dovrò impegnarmi molto per consolidare la resistenza oltre i miei limiti, di certo nessuno verrà a prestarmi soccorso in battaglia per un graffio di media importanza, perciò mettiamoci all’opera. Con i vertici dei corni pizzico su alcuni punti del braccio destro, partendo con delicatezza… ok, finora ci siamo, avverto una sorta di prurito ma nulla che faccia star male. Aumentando l’intensità del graffio sento delle piccole fitte propagarsi per tutto l’arto, è normale, i corni stanno eseguendo come si deve il loro dovere di penetrazione. Mi spingo un tantino oltre e… AHIA! Un sussulto mi esce spontaneo per l'inizio del patire un male atroce, già vedo il mio viso piegato in una smorfia pietosa… so di aver esagerato in partenza, ma in fondo era questo che volevo: abituarmi alla realtà della guerra, abituarmi a ciò che ho sempre rinnegato, poiché la vita può riservarti anche più di un comune graffio se non sei predisposto a tutto…

    Arma - Bastone in Forma Dormiente
    Forsworn Stave (Phoenix)
    Ultima modifica di XxRosy_99xX; 9th September 2015 alle 09:37


 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •