Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 216 di 343 PrimaPrima ... 116166206214215216217218226266316 ... UltimaUltima
Risultati da 2,151 a 2,160 di 3422
  1. #2151
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya

    Esperin annuisce quando le dico di rivolgersi a Jarak per l'occorrente per cucire, poi riprende a parlare delle sue nozze.
    <<Stai tranquilla, non è importante. Una volta sciolto questo contratto sarò libera di sposare chi voglio quindi non ho dovuto rinunciare proprio a nulla, e poi al momento non mi interessa, ho altre priorità>>



    Annuisco. Il peso che incombe su di lei è inimmaginabile: io devo solo pensare a sopravvivere e cercare di vincere le battaglie, lei invece è una Rahegar con tutti i doveri che le impone il cognome.
    <<Ti va di... parlarmi di Dahmer?>> mi chiede infine, leggermente a disagio.



    <<Dahmer?>> la guardo sorpresa, cosa saprà di noi? Beh, in fondo qui al campo non è quasi più un mistero per nessuno, poi ha assistito a quella dichiarazione a tavola... Peccato che era tutto finto, che era solo una menzogna.



    <<Lo hai sentito a tavola, vero? Beh... Era solo l'effetto dell'alcool, noi...>> continuo a guardarla negli occhi fino a quando non ce la faccio più. mi accovaccio a terra a bordo lago <<... Noi... Siamo solo amici...>> amici?



    AHAHAHHAHHAAH.
    Rido sarcastica.
    <<Ieri abbiamo parlato... Da adulti... Abbiamo risolto tutto... Non ci saranno più momenti imbarazzanti...>> si, devo farlo, devo dimenticare ciò che è successo tra noi per la convivenza nel gruppo <<Anche se è difficile e fa male.>> ammetto, non so perchè le sto dicendo queste cose, ma forse lo sto solo dicendo a me stessa.



    Vorrei piangere, urlare, vorrei liberarmi di tutte le emozioni intrappolate dentro. Strappo dell'erba e la lancio lontano nel lago, ma i ciuffetti ondeggiano lentamente galleggiando verso riva.
    Perchè, perchè mi son fatta ingannare e usare da lui? Do un pugno al suolo con tutta la forza e la rabbia che ho, ferendomi leggermente la mano.
    Ultima modifica di albakiara; 21st September 2015 alle 23:55

  2. #2152
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Elen sembra subito a disagio quando le chiedo di Dahmer, forse avrei dovuto evitare dato che siamo così poco in confidenza ma ho questo brutto vizio di non farmi mai gli affari miei e di cercare sempre di aiutare in qualche modo gli altri.



    <<Dahmer?>> mi chiede sorpresa, come se non avesse realmente capito a cosa mi sto riferendo, ma riprendendo a parlare subito dopo <<Lo hai sentito a tavola, vero? > mi chiede, ed annuisco per farle capire che è così, anche se in realtà ho notato questa strana intimità tra loro anche da altri reciproci atteggiamenti. <<Beh... Era solo l'effetto dell'alcool, noi...... Noi... Siamo solo amici...>> mi dice e ne sembra convinta, se non fosse che poi d'un tratto scoppia a ridere con sarcasmo. Temo di aver capito come stanno le cose, e avrei anche dovuto immaginarlo conoscendo il tipo ed avendo intuito il carattere ingenuo e buono di Elen.



    Sarà stato facile per uno come Dahmer, con la sua faccia da bravo ragazzo ed i suoi modi viscidi, circuire una ragazza inesperta ed ingenua come lei... che ora sta palesemente soffrendo per questa situazione. <<Ieri abbiamo parlato... Da adulti... Abbiamo risolto tutto... Non ci saranno più momenti imbarazzanti. Anche se è difficile e fa male.>> aggiunge subito dopo, e sembra che non stia neanche parlando più a me ma a se stessa, come per convincersi che sia effettivamente così.



    Non riesco a crederle, per quanto vorrei, e la mia impressione è confermata dai suoi gesti, dall'erba che scaglia verso il lago e dal pugno che da al terreno. Non so cosa dirle, pensavo che non fossero ancora a questo punto, ma ormai per metterla in guardia da lui è troppo tardi "Capisco" mi limito a dirle, con tono comprensivo, per poi provare a prenderle la mano per controllare che non si sia fatta male.



    Sembra solo un taglietto, andrà via con un pò di ghiaccio, non è neanche necessaria le rigenerazione "Stai solo attenta a lui, non è... un tipo affidabile" aggiungo subito dopo, non riuscendo a tenere per me la mia preoccupazione.



    Non aggiungo altro, so che è difficile per lei affrontare questo discorso e forse è troppo presto per farlo con me, inoltre non sono decisamente obiettiva conoscendo il passato di Dahmer. Spero solo che sia prudente e che abbia capito che non è certamente un tipo di cui potersi fidare e col quale sognare quelle romantiche nozze di cui mi parlava prima.

  3. #2153
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Jarak

    Sono steso sul pagliericcio a osservare il vuoto da chissà quanto, perché ovviamente non sono riuscito a dormire nemmeno per qualche minuto. Ogni volta che chiudo gli occhi infatti penso a tutte le occasioni in cui avere una visione normale mi avrebbe fatto comodo, in alcuni casi mi avrebbe anche permesso di cavarmela meglio in combattimento... ed era lì! Avrei semplicemente dovuto rimuovere quella dannata benda! Trascorro la notte rimanendo immobile a darmi dello stupido, un po' perché sto aspettando Drako, un po' perché non so che fare, ma dopo qualche ora non ne posso più e mi alzo di scatto dal mio giaciglio, afferrando gli abiti ormai a brandelli con cui sono arrivato e poi cammino a passo spedito fuori dalla tenda. Ho lasciato quel biglietto a Kalisi quindi verrà a cercarmi lui quando potrà e avrà voglia, nel frattempo tanto vale fare qualcosa e rendersi utili. Finché non recupero i miei ricordi, infatti, è inutile rimuginare su quello che potrebbe essere successo. Raggiungo la nostra lavanderia improvvisata e comincio a pulire la stoffa, rendendomi conto solo dopo qualche minuto di non essere solo. <<Scusate. Ciao>>, bofonchio ad Esperin ed Elen, per poi tornare a occuparmi della mia veste. È ormai inutilizzabile, dovrei trovare tanta stoffa e tanto filo per rattopparla completamente, ma penso che farei prima a cucire un abito da zero o a trovarne uno in qualche baule dell'accampamento. O magari ne chiedo uno a Ryuk, ora che è Lord credo che i vestiti non gli manchino.
    Our wills and fates do so contrary run

  4. #2154
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar

    Elen sembra non essere affatto turbata dalla mia preoccupazione nei confronti del suo rapporto con Dahmer, mi appare infatti cosciente del tipo di persona a cui si è legata e per nulla sorpresa dalla mia affermazione, e le sue parole me lo confermano. <<Lo so...>> mi dice infatti annuendo



    <<Ora lo so...>> il suo viso è triste, ma la sua voce è decisa molto più di prima <<Mi ha raccontato tutto dopo la battaglia>>. Resto ad osservarla senza sapere cosa dirle, non so cosa effettivamente sappia di Dahmer ma probabilmente non è il momento di insistere sull'argomento, già deve averla scossa parlarne con me che la conosco appena, ribadendolo sarei solo fuori luogo.



    Abbasso lo sguardo decisa a lasciar cadere l'argomento, ma la voce di Jarak mi distoglie da questi pensieri <<Scusate. Ciao>> gli sento dire con i suoi soliti modi di fare pacati e garbati.



    Mi volto verso di lui per salutarlo e noto che sta trafficando con della stoffa malridotta, sembra abbastanza preciso e sicuro nei movimenti e questo mi riporta alla mente che devo chiedergli quel favore. Sorrido ad Elen che nel frattempo ci saluta per incamminarsi nella direzione del campo di addestramento, e torno poi a voltarmi verso di lui



    "Jarak scusami... avrei bisogno di un favore. Devo sistemare un bottone ad un vestito, Elen mi ha detto che tu potresti cedermi l'occorrente" gli accenno gentile, per poi avvicinarmi a lui stando al solito attenta a non inciampare nel fango "E' ridotto abbastanza male" esclamo quando infine mi sono seduta accanto a lui, notando gli strappi sulla veste e sorridendogli



    "Ieri cercando un vestito per me ho visto che nel baule in infermeria ne sono custoditi molti da uomo, potresti dare un'occhiata" lo informo, anche se magari è già al corrente di questo particolare.

    *Post concordato con Albakiara

  5. #2155
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Jarak

    L'abito... o meglio, ciò che ne rimane non è difficile da pulire, anche perché è talmente malridotto che non potrei nemmeno rovinarlo ancora di più. "Jarak scusami... avrei bisogno di un favore. Devo sistemare un bottone ad un vestito, Elen mi ha detto che tu potresti cedermi l'occorrente". Sposto lo sguardo sulla principessa e vedo che si sta avvicinando, quindi aspetto che abbia finito di muoversi per rispondere. Non è un problema, di solito tengo tutto sempre in tasca, ma essendomi cambiato ho lasciato ago e filo nella mia tenda. "E' ridotto abbastanza male", nota infine riguardo al mio vestito, e le rispondo sospirando: mi piaceva la tunica. Era comoda e aveva tantissime tasche. "Ieri cercando un vestito per me ho visto che nel baule in infermeria ne sono custoditi molti da uomo, potresti dare un'occhiata". Annuisco, sapevo che potevano esserci indumenti abbandonati per il campo ma non sapevo da dove iniziare a cercare. Appena ne avrò l'occasione andrò a dare un'occhiata, l'armatura è ottima per combattere ma preferisco indossare altro quando sono qui. <<Grazie>>, le rispondo ancora concentrato sul lavaggio. Un'ultima strofinata... e via, come nuovo. Cioè, lo sarebbe, se non fosse a brandelli. <<No>>, continuo poi, riferendomi alla sua richiesta, ma mi rendo subito conto della gaffe e mi affretto a spiegare. <<Posso cucirlo io>>. Perciò mi alzo, strizzo la stoffa e faccio segno ad Esperin di seguirmi in tenda. <<Portami il vestito. Ti aspetto qui>>.
    Our wills and fates do so contrary run

  6. #2156
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Jarak annuisce e mi ringrazia per il consiglio di cercare un altro vestito in infermeria, tornando a concentrarsi sul lavaggio del tessuto quasi a brandelli che ha in mano.



    Probabilmente l'ha ridotto in questo stato in un allenamento, mi chiedo come farò quando quello che indosso non sarà più integro...ma inutile pensarci ora. <<No>>, mi dice poi quando gli chiedo il materiale per cucire.



    Oh... va bene, non importa, posso provare a chiedere a qualcun altro, o cercare meglio nei bauli in giro per il campo.



    Lo guardo un attimo titubante e stranita, per poi abbassare lo sguardo sul vestito lievemente in imbarazzo <<Posso cucirlo io>> aggiunge però subito dopo, e torno a guardarlo sorridendogli riconoscente.



    Si alza e mi fa segno di seguirlo verso le tende, dicendomi che mi aspetta nella sua quando avrò modo di portargli il vestito. Lo avviso che lo raggiungerò in pochi minuti per poi tornare rapidamente nella mia e prendere il bottone che avevo lasciato nel baule, per poi passare in lavanderia a prendere il vestito. Grazie al venticello che soffia oggi ed alla leggerezza del tessuto questo è già quasi asciutto, forse ancora un pò umido ma suppongo non sarà un problema. Lo raggiungo quindi in tenda, restando all'ingresso "eccomi" gli dico, annunciandomi "questo è il vestito e...questo il bottone" gli spiego, indicandogli prima uno, poi l'altro e poi il punto dove si è scucito "grazie del tuo aiuto".



    Entro nella tenda poggiando le cose sul pagliericcio, prima di aggiungere "hai già parlato con Drako?"

  7. #2157
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    Sbadiglio rumorosamente, come se avessi dormito per giorni interi... mi ci voleva proprio!



    Il cielo è plumbeo, tira anche un bel venticello fresco... l'inverno sta arrivando. Mi vesto con gli stessi abiti di ieri, temo che sia troppo tardi per la battuta di caccia. Quando esco, vedo giusto Sage dormire fuori, vicino al pentolone... per tutti i demoni dell'Abgruntis, non poteva approfittare di qualche tenda vuota?



    Mi avvicino e lo sveglio, così riesco a portarlo nella mia tenda, dove lo lascio continuare il riposo. Il viaggio di ieri deve essere stato estenuante, rimanderemo la caccia. Io ho un tavolo da costruire e devo sbrigarmi: se iniziasse a piovere, il legno sarebbe più difficile da utilizzare. Ho bisogno di manovalanza, però, portare dei tronchi da solo non è cosa. Mi affaccio nella tenda dell'unico uomo virile disponibile nei paraggi, cioè quella di Jarak: non vorrei che Devon mi frignasse per qualche scheggia nelle mani. "Ehi nonno disturbo? Sage è fuori gioco per la troppa stanchezza, mi daresti tu una mano a portare i tronchi per il tavolo?" domanderò se mi lascerà entrare.






  8. #2158
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Jarak

    Attendo il ritorno di Esperin raccogliendo l'occorrente: apro la piccola scatola che porto ovunque io vada e controllo le mie scorte di filo nero, più vari aghi che tengo di riserva. Spero che il vestito da cucire sia di quel colore... vorrei fare un lavoro decente, se la Raeghar mi ha chiesto di ripararlo credo che significhi molto per lei. Scorro il dito sulle pieghe intarsiate del legno, piccole scanalature che formano un motivo obliquo che si distende per tutta la superficie del contenitore: sono molto legato a questo oggetto e soprattutto ai ricordi legati ad esso. Ricordi che potrebbero essere falsi, che potrebbero essermi stati imposti con il maledetto charme. Ormai sono perseguitato da questo pensiero e non riesco a non concentrarmi su un bel ricordo senza provare quel terrore di non conoscere davvero la mia vita. "Eccomi", si annuncia Esperin, perciò tento di mascherare almeno a lei il disagio che sento. "Questo è il vestito e...questo il bottone", continua, indicandomi un abito nero e un bottone dello stesso colore. Ottimo, dovrebbe essere un lavoro facile. Annuisco e afferro delicatamente il capo d'abbigliamento, cercando di trattarlo con una cura particolare e non come la stoffaccia che sono solito indossare. Lo esamino e lo appoggio nuovamente sul pagliericcio, per poi aprire la scatoletta per prendere l'ago e il filo nero: preparo la cruna, afferro il bottone e comincio a cucire, concentrami solo sul lavoro. "Hai già parlato con Drako?", sento la voce di Esperin alle mie spalle, gentile come sempre. <<Non ancora>>, gli rispondo senza distrarmi, <<Non c'era prima. Gli ho lasciato un biglietto, ma forse non lo ha trovato. Andrò a cercarlo>>. Tiro qui, allento là, fisso il bottone, passo di nuovo, chiudo lì. "Ehi nonno disturbo? Sage è fuori gioco per la troppa stanchezza, mi daresti tu una mano a portare i tronchi per il tavolo?", stavolta è Dahmer a parlare. <<Sto cucendo>>, un'ultima sutura, e... <<Inizia senza di me. Ti raggiungo>>. Ok, dovrebbe essere sistemato. Mi giro verso Esperin, mentre controllo che il bottone regga. <<Come nuovo>>. Glielo passo, in modo che possa controllarlo anche lei. <<Se capita ancora, vieni a cercarmi>>, le dico infine, forse se si è portata dietro i cambi dal Castello ci tiene che non si riducano a brandelli come i miei. Mi rendo conto solo ora che la sto fissando, in attesa che si riprenda il vestito... non vorrei che si sentisse a disagio per l'occhio strano. Giro quindi la testa, cercando di nasconderlo.
    Our wills and fates do so contrary run

  9. #2159
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    Mi servono braccia forti come le mie, maschili e virili per portare dei tronchi d'albero pesanti, pensavo di essermi rivolto alla persona giusta quando mi sono affacciato alla tenda di Jarak... invece, lo trovo a cucire insieme ad Esperin.





    Resto perplesso a questa visione: per carità, noi soldati abbiamo dovuto imparare certe cose, ma sta attaccando un bottone ad un abito femminile... oh Raiden, che nonno sia dell'altra sponda?



    Quel vestito sarà per lui o per Esperin? Ah no, è lo stesso che Ryuk le ha intimato di non rovinare. Inutilmente, a quanto pare. Il mondo è capovolto, dovrebbe essere la femmina a fare certe cose! "Raiden oggi gioca al contrario, se Jarak si mette a cucire abiti da donna, magari Esperin si mette a vincere le gare di rutti" dico sarcastico.





    Ma non le hanno insegnato niente alla Torre! Eppure, la Strega dell'Ovest mi para una buona septa. "Inizio ad andare allora, ti aspetta un lavoro da uomini stavolta... lascia ago e filo alle femminucce" aggiungo incamminandomi poi per il bosco.

  10. #2160
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Jarak afferra il vestito e lo osserva per qualche secondo studiandone il danno, poi con gesti rapidi e precisi prende del filo del medesimo colore ed inizia a sistemare il bottone. Mi dice che non ha ancora parlato con Drako, avrei dovuto sospettarlo dato che sembra essersi allontanato dal campo questa notte e poco fa era da solo in tenda quindi non deve aver avuto modo di incontrarlo.



    Sto per dirglielo, magari potrebbe raggiungerlo subito per risolvere quel suo problema, quando la voce di Dahmer ci interrompe "Ehi nonno disturbo? Sage è fuori gioco per la troppa stanchezza, mi daresti tu una mano a portare i tronchi per il tavolo?" il tavolo, bene... ha preso seriamente quel mio consiglio, temevo che lo avrebbe ignorato, non riesco a fare affidamento su di lui.



    <<Sto cucendo. Inizia senza di me. Ti raggiungo>> gli risponde Jarak senza distogliere gli occhi dal vestito che ormai ha terminato di riparare <<Come nuovo>> mi dice infatti poi passandomelo e lo afferro constatando che sembra perfetto, la cucitura effettuata per riattaccare il bottone non è assolutamente visibile, se non lo sapessi non me ne accorgerei.



    <<Se capita ancora, vieni a cercarmi>>, mi dice poi continuando a guardarmi, e gli sorrido gentile mantenendo il suo sguardo prima di notare che lo abbassa, apparentemente a disagio "Grazie ancora" gli dico, assolutamente tranquilla.



    E' strano vedere quel suo occhio rosso sangue, ma è certamente positivo che ne abbia riacquistato l'uso e che forse grazie a Drako riuscirà a capire cosa gli è successo in passato. Non deve essere facile per lui riabituarsi ad usare entrambi gli occhi dopo tutti questi anni, ma suppongo sia una cosa naturale passato lo sconcerto iniziale.



    "Raiden oggi gioca al contrario, se Jarak si mette a cucire abiti da donna, magari Esperin si mette a vincere le gare di rutti" interviene sarcastico Dahmer che tuttavia decido di ignorare "Inizio ad andare allora, ti aspetta un lavoro da uomini stavolta... lascia ago e filo alle femminucce" conclude poi col medesimo tono, accennando ad incamminarsi verso il bosco. Ma guarda che sbruffone... quando mi ha vista all'Auspex non snobbava le femminucce però eh! "Posso darvi una mano anche io, faremo prima" esclamo guardandolo lievemente infastidita "Ripongo l'abito e vi raggiungo" concludo, per poi incamminarmi verso la tenda e lasciare l'abito di Ryuk nel baule. Quando tornerà glielo restituirò così da togliermi il pensiero, dato che certamente torneranno entrambi in fazione, non deve proprio azzardarsi a lasciarmi in questo casino. "Andiamo?" esclamo quando sono nuovamente vicino la tenda di Jarak, per poi incamminarmi nella direzione intrapresa da Dahmer.

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •