Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 229 di 343 PrimaPrima ... 129179219227228229230231239279329 ... UltimaUltima
Risultati da 2,281 a 2,290 di 3422
  1. #2281
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Drako Kalisi

    Jarak sta visibilmente meglio, mi ringrazia e sono sollevato dall'essergli stato utile, quando esce dalla tenda gli rivolgo solo un sorriso, è costata molta fatica per la sua mente, ma anche per la mia. Ho mal di testa, non mangio e non dormo da chissà quanto, sarà il caso che provveda, ma sono in ansia per i guerrieri ed è anche il caso che io esca a controllare se..."Niniel e Ryuk sono tornati ed abbiamo vinto" Esperin irrompe nella tenda con una notizia che mi fa sussultare e mi ridesta nell'immediato. Abbiamo vinto, trattengo a stento l'istinto di urlare dalla gioia, non è da me, ma siamo in vantaggio, stiamo vincendo, ce la faremo, Saraswaty è dalla nostra parte. Mi porge un foglio che comincio a leggere, ma Esperin mi anticipa il contenuto "Una delle reali ha tradito, c'erano Cassandra ed...un'altra donna. Ryuk pensa che fosse Deirdre, però era giovane e la cosa è preoccupante. A giudicare da come l'ha accecata facilmente dubito però che abbia riacquistato i propri poteri, anche se fosse. Potrei chiamarla in Neutra domani per accertarcene" Sgrano gli occhi, non metto subito a fuoco le parole: Deirdre giovane? riacquistato i poteri? Impossibile, l'anatema serve proprio a questo, ma... tutto può essere "ho visto Sage e Jarak aggiornare una pergamena ma non è...non è questa, scusami pensavo fosse l'unica e non ti ho avvisato. E' aggiornata con tutte le informazioni in possesso dei Reali fino al momento della mia fuga" La osservo un attimo in volto, c'è qualcosa che non va, sta parlando a raffica e cambia argomento ogni due frasi"potresti mostrarla durante la riunione ed unire le informazioni" La guardo negli occhi e le poggio le mani sulle spalle "Esperin? Tutto bene? Sembri agitata, abbiamo vinto, abbiamo vinto ancora, stai tranquilla andrà tutto bene. Il foglio lo mostrerò alla riunione, tra un pò la indico, forse è il caso che riposi un pò"

  2. #2282
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Continuo a parlare cercando di sintetizzare velocemente a Drako tutte le informazioni di cui dovrebbe essere a conoscenza dati i recenti sviluppi, cercando di non dimenticare nulla che possa essere utile a lui o alla fazione, ma solo quando sento le sue mani poggiarsi sulle mie spalle realizzo di non averlo ancora mai guardato in viso.



    Incrocio il suo sguardo preoccupato e mi fermo, mentre lui mi parla calmo "Esperin? Tutto bene? Sembri agitata, abbiamo vinto, abbiamo vinto ancora, stai tranquilla andrà tutto bene. Il foglio lo mostrerò alla riunione, tra un pò la indico, forse è il caso che riposi un pò" "Eh...?" esclamo perplessa, senza capire sul momento il senso della sua domanda e del suo discorso.



    Non sono agitata o nervosa, figuriamoci non ne ho motivo, sono solo preoccupata, questo tradimento creerà molto scompiglio tra le fazioni, soprattutto se è davvero Deirdre, ed ora che siamo in vantaggio dovremo essere cauti più di prima.



    Però in effetti dovrei prima di tutto gioire della vittoria, il resto lo affronteremo a tempo debito, si...ha ragione, ora sono decisamente più calma. Effettivamente, senza neanche accorgermene, sono stata troppo sbrigativa nel parlargli di tutte queste cose e capisco che possa aver frainteso il mio atteggiamento



    "Si tutto bene, stai tranquillo, cercavo solo di spiegarti tutto velocemente considerata la portata delle novità" gli rispondo sincera, sorridendogli "riposerò più tardi, dopo la riunione, promesso" ne ho davvero bisogno in effetti, sono stanchissima ed ora che sono certa dell'esito della battaglia dovrei riuscire a chiudere occhio



    "posso aiutarti in qualche modo nel frattempo? Altrimenti passo un momento in tenda prima della riunione" gli dico infine, con un sorriso gentile.

  3. #2283
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Drako Kalisi


    "Eh...?" Esperin mi osserva stranita, ma continuo a guardarla serio, seppur conservando un atteggiamento calmo e pacato "Si tutto bene, stai tranquillo, cercavo solo di spiegarti tutto velocemente considerata la portata delle novità" Mi risponde e mi sorride, un sorriso che ormai ricambio in automatico "riposerò più tardi, dopo la riunione, promesso" "Hai due belle occhiaie, devi pensare meno Esperin, non diventare come me" Avvicino la mano al suo viso per spostarle i capelli che cascano sugli occhi e tirarli dietro l'orecchio, un gesto che non facevo da parecchio tempo "posso aiutarti in qualche modo nel frattempo? Altrimenti passo un momento in tenda prima della riunione" Osservo i vari fogli, le missive ed i dati in mio possesso, ho tutto il necessario, ho anche ipotizzato i nomi dei prossimi guerrieri a scendere in campo "E' tutto ok, non ti preoccupare, sto ordinando un pò di scartoffie e le idee, questa vittoria è proprio quello che ci serviva per imporci maggiormente su Lantis e... Efrem" abbasso di un tono la voce pronunciando il nome del ragazzo "...scusami, a volte ho ancora difficoltà a pensare a lui come un nemico. Comunque se vuoi puoi già avvisare gli altri, entro un'ora li convoco tutti per parlare degli ultimi aggiornamenti, cerchiamo di capire se quella donna è Deirdre e propongo i nuovi contendenti per la prossima battaglia"

  4. #2284
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Drako continua a guardarmi serio, probabilmente non è totalmente convinto delle mie parole, ma poi mi sorride tranquillo "hai due belle occhiaie, devi pensare meno Esperin, non diventare come me" rido per la sua battuta, che poi tanto battuta non è, mentre mi scosta dei capelli dal viso in un gesto affettuoso che da tanto non si sentiva probabilmente libero di fare, ma che ora appare nuovamente naturale come un tempo. Osserva per un attimo i vari fogli sparsi sul tavolo, non riuscirò mai a capire l'ordine mentale che segue nel disporli, fatto sta che riesce sempre a trovare quello di cui necessita anche se a me sembrano accostati a caso. "E' tutto ok, non ti preoccupare, sto ordinando un pò di scartoffie e le idee, questa vittoria è proprio quello che ci serviva per imporci maggiormente su Lantis e... Efrem" abbassa il tono della voce e so cosa sta pensando, il suo legame con Efrem era fortissimo, quando ho saputo della sua fuga ho dato per scontato che si fossero uniti in questa lotta ed è stato davvero sconvolgente apprendere che in realtà avevano seguito strade differenti "...scusami, a volte ho ancora difficoltà a pensare a lui come un nemico. Comunque se vuoi puoi già avvisare gli altri, entro un'ora li convoco tutti per parlare degli ultimi aggiornamenti, cerchiamo di capire se quella donna è Deirdre e propongo i nuovi contendenti per la prossima battaglia" lo osservo ancora per un attimo, ammirandone la determinazione ed il senso pratico, prima di rispondere "Li salveremo entrambi, sia Efrem che Lantis, alla fine tutto si sistemerà per il meglio e questo astio svanirà nel nulla, vedrai" mi avvicino dandogli un bacio leggero sulla guancia, prima di avviarmi verso l'uscita della tenda.



    Non ricordo neanche da quanto tempo non mi lasciavo andare a gesti così affettuosi con lui, mi sentivo in imbarazzo, a disagio, per colpa di quel sentimento che credevo fosse amore. Ed è probabilmente da questi miei atteggiamenti progressivamente più distaccati, alternati a momenti in cui invece cercavo il suo sostegno di amico, che aveva cominciato ad intuire qualcosa, oltre al fatto che non sono mai riuscita a tenergli nascosto nulla, ovviamente. Che gran confusione che avevo in testa. Ma ora finalmente non c'è più disagio o imbarazzo tra noi, lo leggo dai suoi occhi come probabilmente lui lo legge dai miei, e ne sono felice perchè ho bisogno del suo appoggio ora come non mai, come credo lui abbia bisogno del mio.



    "Avviso gli altri della riunione, a dopo" gli dico sorridendogli ancora per poi raggiungere la mia tenda, avviserò gli altri tra un momento, ho bisogno di spegnere la mente per qualche minuto. Entro e finalmente mi siedo sul pagliericcio, sono davvero esausta e nonostante l'entusiasmo per la vittoria ed il sollievo per il ritorno di Ryuk non posso fare a meno di sentirmi giù di morale, sicuramente a causa della stanchezza. Sono troppi giorni che non chiudo occhio, per un motivo o per un altro, stanotte spero di riuscire a dormire almeno qualche ora in modo da rimettermi in forze, le occhiaie che Drako ha notato sono la dimostrazione che sto decisamente esagerando. Evito di distendermi, tanto tra poco dovrò uscire per avvisare gli altri della riunione, così mi siedo al tavolo ed inizio a sfogliare distrattamente uno dei volumi che mi ha fatto trovare Drako in tenda, non ne leggo il contenuto, non ho voglia di impegnare la mente in nulla, ma solo di rilassarmi un attimo nell'attesa. Sbadiglio rumorosamente e voltando la testa verso il baule noto il vestito di Ryuk ripiegato su di esso e pronto per essere restituito, avrei dovuto portarglielo prima, me lo ero ripromessa ma me ne sono totalmente dimenticata.



    Non ho alcuna voglia di tornare nella sua tenda, tanto meno di sentire la sua voce, ma non voglio neanche continuare a tenere questo vestito qui col rischio che possa rovinarsi o altro, non ho intenzione di dare adito ad ulteriori discussioni. Lo afferro senza stropicciarlo per poi uscire dalla tenda e dirigermi velocemente verso la sua, la vedo aperta quindi suppongo sia ancora sveglio, spero solo sia presentabile, altrimenti aspetterò che si renda tale. "Ry-..." inizio a chiamarlo, abbassando però subito la voce quando dall'esterno lo vedo disteso sul pagliericcio, addormentato. Sbuffo scocciata e sto per voltarmi per andarmene quando ci ripenso e mi blocco, valutando la possibilità di lasciarglielo ugualmente. Sta dormendo ma la tenda è parzialmente aperta, ha un telo addosso quindi non è neanche realmente sconveniente entrare, oltre che a lui non importerebbe affatto ed io mi toglierei il pensiero di questo vestito, ed inoltre siccome sta dormendo non può parlare, si... decisamente quest'ultimo dettaglio mi convince a lasciarglielo ora, sarà questione di un attimo. Entro senza far rumore nella tenda, dirigendomi spedita verso il cassettone e lasciando il vestito ben piegato su di esso, poi mi volto e senza neanche guardarlo mi avvio verso l'uscita. Un suo starnuto però mi blocca sul posto per la sorpresa e mi volto istintivamente nella sua direzione notando che sta dormendo col telo più a terra che sul pagliericcio, lo copre appena, di certo non si eviterà una polmonite in questo modo e gli starebbe anche bene visto che se l'è cercata.



    Avrebbe dovuto cambiarsi prima invece di tenere l'armatura fradicia addosso per tutto quel tempo, e non dovrebbe dormire in questo modo, è normale che si stia raffreddando, spero per lui che ne sia valsa la pena. Mi volto nuovamente verso l'uscita facendo un paio di passi ma poi mi blocco di nuovo, indecisa, ci manca solo che si ammali così non sarà neanche più in grado di fare l'unica cosa che gli riesce bene, ossia combattere. Mi volto un pò restia, mi avvicino e raccolgo la parte di telo caduta a terra portandogliela addosso così da coprirlo meglio, ed un attimo dopo sono già fuori la tenda, lievemente stranita.



    Mi avvicino agli altri e senza aggiungere altro prendo posto accanto a Niniel "tra meno di un'ora inizierà la riunione" informo gli altri con tono gentile, restando poi ad osservarli in quello che stanno facendo.

    *starnuto concordato

  5. #2285
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Valerius Urthadar

    Sage controlla se le informazioni che ha scritto corrispondono a quelle che gli ho dato e poi loda le mie abilità in battaglia, dicendomi abbastanza chiaramente che sono stato fantastico nello sconfiggere un avversario del genere. Immagino si riferisca alla mia prestanza fisica praticamente... assente, dato che i miei muscoli sono più sottili del filo nero che mi porto appresso. <<È stato... arduo>>, confermo il suo sospetto, ricordandomi di come il ribelle sia riuscito ad ustionarmi completamente il viso e alla sua resistenza. <<Ma ero molto più veloce di lui. È quello il mio punto forte, ho costruito il mio stile di combattimento intorno alla destrezza>>. È vero: anche il teletrasporto, che mi è stato insegnato durante i miei viaggi, si addice perfettamente ad un guerriero imprevedibile e veloce, come spero di essere io. Poi Sage esprime confusione quando gli chiedo di chiamarmi Valerius, probabilmente non gli è giunta voce e in effetti avrei dovuto prevederlo, sarà stato troppo impegnato ad ambientarsi per prestare attenzione a ciò che combinavo io. Mi parla infatti del suo arrivo, di come si senta praticamente a casa ma anche dell'incidente che ha avuto con Dahmer e che ignoravo. Mi conferma che si tratta del boia della Luna, il fantomatico assassino di cui ho sentito tanto parlare al servizio di Lantis, già lo sospettavo e sinceramente non è nemmeno una grande sorpresa averne finalmente la sicurezza. "Scusa se ti dico queste cose, ma è come se in te vedessi qualcosa di mio padre e con lui mi confidavo sempre, gli dicevo tutto. O quasi. Un pò mi manca". Credo che la vaga ansia che parole del genere suscitano dentro di me non se ne andrà mai, nemmeno quando supererò la mia paura sociale, però non posso negare che la sua frase... mi fa piacere. Voglio che i miei compagni si fidino di me, sia sul campo di battaglia che fuori, e so che non mi impegno esattamente per ottenere questo risultato... perciò un sentimento del genere non può che rendermi felice. E comunque, se voglio davvero reclamare Capo Tempesta... dovrò essere in grado di ispirare fiducia nei miei sottoposti. Non sarà un compito facile. Esperin interrompe i miei pensieri avvisandoci che tra un'ora inizierà la riunione, perfetto, ho tutto il tempo del mondo per rispondere a Sage e, se vorrà, approfondire il discorso. <<Jarak è un soprannome. L'ho usato per nascondere la mia vera identità. Il mio vero nome è Valerius Urthadar>>. Rimango qualche istante in silenzio, non so se riconoscerà il nome dato che mi pare di aver capito provenga da una parte del regno diversa, poi riprendo a parlare. <<La tua confusione... è giusta. La tua rabbia è giusta. Dahmer è un assassino. Ma Lantis, invece di punirlo, sfruttava i suoi servigi, i suoi... problemi... per mantenere il potere>>. Io... spero di riuscire a trasmettergli ciò che penso. <<Drako... gli sta dando un'altra possibilità. Non solo a lui. A tutti noi. Anche a me... a me forse più di tutti>>. Le mie labbra si piegano in un sorriso triste, amaro. <<Nessuno sta ignorando il suo passato. Sembra così, ma in realtà... ne siamo tutti coscienti. Ma se c'è una sola cosa che ci accomuna, è che stiamo tutti cercando di superare il nostro passato, combattendo nel presente, per avere un futuro migliore. Sia per noi, sia per i nostri... cari>>. Il sorriso amaro sparisce dal mio viso, non ho proprio nulla per cui sorridere. <<Non ti sto dicendo di perdonarlo. Fagli sudare il tuo perdono. Ma... comprendilo, almeno. Solo questo>>. Tossisco, un po' nervoso. <<È tutto giusto>>.
    Our wills and fates do so contrary run

  6. #2286
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Resto seduta al tavolo senza dire altro, in attesa che Drako ci raggiunga per iniziare la riunione e parlare di tutti i punti ancora aperti. Mi chiedo chi abbia deciso di schierare in battaglia, se magari la sua scelta sia ricaduta questa volta su di me, sarei felice di poter contribuire in modo più diretto rispetto che stando qui ad aspettare come oggi, è snervante ed odio sentirmi impotente.



    Mi osservo attorno, poco distanti ci sono Jarak e Sage impegnati in una conversazione che per discrezione evito di seguire, mentre accanto a me Niniel sta mangiando del pane con del formaggio.



    I suoi gesti mi ricordano che sono a digiuno da ieri sera, così mi alzo e raggiungo la dispensa dove prendo del pane anche per me assieme a dell'uva, evito il formaggio considerata l'ultima esperienza. Torno poi a sedermi accanto alla ragazza mentre inizio a mangiare svogliatamente per placare i morsi della fame e la guardo in viso, spero che si sia ristabilita totalmente, ero così scossa dalla presunta morte dei Ryuk e dalle relative conseguenze che quando è tornata a malapena le ho chiesto come stava, che maleducata che sono, dovrei rimediare.



    "Niniel come ti senti? Ti stai riprendendo dalla battaglia?" le chiedo gentile, cercando di intavolare una discussione, anche se dall'appetito che ha deduco che si stia già rimettendo in forze.




  7. #2287
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    Osservo il beota lavorare al nuovo tavolo ed ammetto di essere affascinata dalla sua bravura. Non credevo fosse così abile a lavorare il legno.
    Mi sembra di vedere delle bellissime rifiniture... sono a forma di... drago? Bellissime.
    Addento il panino e mastico lentamente, assaporando il cibo con gusto. Non credevo che avrei avuto appetito dopo la battaglia. Non con la delusione e la frustrazione che ancora mi comprimono il petto. La presenza della ragazza mi riporta alla realtà, distogliendomi dai pensieri.





    "Meglio, ti ringrazio - rispondo accennando un leggero sorriso - Il potere curativo di Devon è... sorprendente. Davvero."



    Addento un altro pezzo di panino, mastico velocemente, deglutisco e poi continuo...

    "La battaglia? Sì... ehm... sì, diciamo che mi sto riprendendo..."



    Avverto di nuovo l'oscurità stritolarmi il cuore ed un velo di tristezza si posa sul mio volto. Spero che non si accorga di nulla, quindi istintivamente le domando...

    "Qui all'accampamento... ehm... tutto bene?"

    Ultima modifica di valuccia85; 6th December 2015 alle 00:16

  8. #2288
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    SAGE BLOODBORNE

    L'uomo sembra volersi schernire dopo le mie parole su quanto sia stato abile in battaglia, dicendo che la vittoria è stata frutto soprattutto della sua destrezza. La destrezza è utile, certo, ma anche la forza è necessaria quando si affrontano certi tipi di nemici, lo so bene io, che ho dovuto affrontare bestioni grossi come montagne per costringerli a rientrare nei recinti ogni notte. Non sono ai livelli di Drako o Ryuk, ma non me la cavo malaccio.
    La Raeghar si mescola a noi comunicandoci che tra un'ora ci sarà la riunione per la battaglia, bene! Dovrei approfittare della presenza di Drako per chiedergli della tenda, mi piace dormire fuori però se viene giù di nuovo come prima rischio di annegare e mangiare fango. Quindi stasera si dorme al coperto e di sicuro non nella tenda di Dahmer! Dopo averci comunicato la cosa Esperin si siede in silenzio, ma è la voce di Jarak ... no, Valerius, che mi riporta al discorso che stavamo facendo.
    <<Jarak è un soprannome. L'ho usato per nascondere la mia vera identità. Il mio vero nome è Valerius Urthadar>>. - un soprannome? Come uno di quegli eroi dei racconti per bambini che per non farsi scoprire dal re cattivo decide di nascondere la sua identità, forte!
    "Urthadar? E' uno dei nomi che ho visto qui, da qualche parte" - sfoglio le pergamene fino a trovare quel nome, tra i reali - "Aiden Urthadar, padrone del fulmine. Un tuo parente?" - ormai credo di non stupirmi più di niente tra fratelli che combattono tra loro e boia che diventano bravi ragazzi. <<La tua confusione... è giusta. La tua rabbia è giusta. Dahmer è un assassino. Ma Lantis, invece di punirlo, sfruttava i suoi servigi, i suoi... problemi... per mantenere il potere.Drako... gli sta dando un'altra possibilità. Non solo a lui. A tutti noi. Anche a me... a me forse più di tutti>>. Il discorso ritorna su Dahmer e su come il Gran Maestro stia cercando di offrirgli la possibilità di dimostrare di essere diverso <<Nessuno sta ignorando il suo passato. Sembra così, ma in realtà... ne siamo tutti coscienti. Ma se c'è una sola cosa che ci accomuna, è che stiamo tutti cercando di superare il nostro passato, combattendo nel presente, per avere un futuro migliore. Sia per noi, sia per i nostri... cari>>
    Ha ragione, ha perfettamente ragione, sapevo che dietro quella maschera di indifferenza si nascondeva un uomo reso saggio dagli anni e dal suo vissuto ed ho fatto bene a parlarne con lui. Avrei potuto accennarlo a chiunque altro, ma dubito che mi avrebbero fatto capire chiaramente il loro pensiero. <<Non ti sto dicendo di perdonarlo. Fagli sudare il tuo perdono. Ma... comprendilo, almeno. Solo questo>>. Alzo lo sguardo e lo osservo preoccupato sentendolo tossicchiare <<È tutto giusto>> - aggiunge infine.
    Sospiro - "Si, mi sto ripetendo anch'io da quando ho saputo questa cosa, che se lui è qui è perchè sta cercando di essere diverso, di trovare un riscatto prima che sia troppo tardi, è solo che per me è troppo presto. L'amarezza per quanto è successo alla mia famiglia è grande, vedere lo strazio e la sofferenza di mia sorella mi ha fatto male, mi ha lacerato dentro e tutta quella rabbia è scoppiata improvvisa quando Dahmer ha parlato di quella parte di sè con indifferenza, quasi che fosse una cosa di poco conto. Ma dici bene, siamo tutti qui per un motivo comune, forse potrei ..." - non so bene cosa potrei fare: perdonarlo? Non so se ci riuscirò mai. Tollerarlo? Quanto potrei andare avanti così? Fingere che non esista? E' totalmente sbagliato - "Potrei seguire il tuo consiglio e cercare di comprendere le sue motivazioni."
    Nessuno nasce boia e il fatto che ora non lo sia più è importante, forse, a tempo debito, potrei anche chiedergli la sua storia. Non adesso, però. Sicuramente non adesso che ho ancora le mani gonfie per i pugni sulla sua faccia.
    Intreccio le dita di entrambe le mani lasciando cadere il pezzo di carboncino. Lo raccolgo pensieroso, poi chiedo all'uomo: "Tutto a posto con quello?" - gli dico indicando l'occhio - "Ho visto che sei uscito dalla tenda di Drako, scoperto qualcosa di interessante?" - ops, forse ho fatto una domanda troppo personale, mi è scappata, quel coso rosso mi ha davvero rapito, è come se avesse una freccia nella sua direzione con su scritto Guardami


  9. #2289
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Niniel mi risponde con tono gentile, addirittura mi rivolge un sorriso e la cosa mi fa molto piacere considerato che non siamo partite nel migliore dei modi qui al campo. Mi dice di essersi ripresa totalmente grazie alle cure di Devon, il ragazzo deve essere diventato più potente nell'ultimo periodo, i continui allenamenti stanno aiutando tutti noi a migliorare le rispettive abilità.



    Niniel continua a mangiare con gusto, questo è certamente sinonimo di una battaglia molto impegnativa che deve averle richiesto un considerevole dispendio di energie, ma il suo tono come anche il suo volto mi sembrano strani, anche se non saprei a cosa attribuire di preciso questa sensazione.



    "La battaglia? Sì... ehm... sì, diciamo che mi sto riprendendo..." mi dice poi, mentre noto chiaramente un velo di tristezza posarsi sui suoi occhi, o è solo stanchezza, non ne sono tanto sicura, forse dovrei lasciar correre, non ho modo di intuire a cosa sia dovuto questo strano comportamento.



    "Qui all'accampamento... ehm... tutto bene?" mi chiede poi quasi subito, ed il suo mi sembra un chiaro tentativo di cambiare discorso "Si...tutto bene, nessuna novità importante, ci siamo allenati ed abbiamo raccolto la legna per il nuovo tavolo" le rispondo sorridendole ancora gentile, per voltarmi poi verso Dahmer e notare che ha terminato il suo lavoro, abbiamo fortunatamente il tavolo nuovo in tempo per la riunione, grazie al suo impegno.



    Mi volto poi nuovamente verso Niniel "C'è...qualcosa che non va?" le chiedo titubante, stranita dal suo cambio d'umore, anche se non so se vorrà parlarne con me.


  10. #2290
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    La ragazza rimane seduta accanto a me e risponde alla mia domanda dicendo che all'accampamento è andato tutto bene nel periodo in cui non siamo stati presenti.



    Non avevo dubbi. In effetti le ho rivolto una domanda inutile: questo è un accampamento pieno di guerrieri esperti... che problemi avrebbero potuto mai avere? Si sono addirittura dati da fare per costruire il nuovo tavolo. Anche senza combattere sono stati più utili della sottoscritta. Fantastico.



    "C'è... qualcosa che non va?"

    L'ha notato. Ha sicuramente notato il mio malumore ed, ovviamente, ora cerca di aiutarmi, di donarmi anche una parola di conforto, magari.
    La realtà è che non può comprendere. Come potrebbe? I guerrieri, combattenti forti e spietati come il beota, hanno evitato di affrontarla all'Auspex, mentre... io sono stata portata via. Non potrebbe mai comprendere il mio stato d'animo. Lei è una guerriera forte, gli altri hanno paura di lei... io... io sono un peso. Solo un peso. Un'incapace che ha causato la morte della sua migliore amica sul campo di battaglia.
    No. Non potrebbe mai capire.



    "Diciamo che potrebbe andare meglio, ma... mai lamentarsi, giusto?" abbozzo un altro sorriso.



    No. Non può capire. Nessuno può capire...

    Ultima modifica di valuccia85; 6th December 2015 alle 00:19

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •