Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 256 di 343 PrimaPrima ... 156206246254255256257258266306 ... UltimaUltima
Risultati da 2,551 a 2,560 di 3422
  1. #2551
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Drako è sempre così pensieroso ultimamente, come se il peso che porta sulle spalle stia diventando sempre più insostenibile, che ogni volta che ci penso o che lo vedo così distratto non posso che intristirmi per il fatto di non potergli essere più di aiuto e di non sapere cosa pensa, anche se poi quel sorriso spontaneo che vedo nascere sul suo viso quando mi incrocia come ora mi fa ricredere, e mi rasserena. "Questa volta mi sono ricordato di mangiare, avevo un pò di pane e formaggio in tenda... un bel pò" mi dice allegro toccandosi la pancia, deve aver mangiato un bel pò effettivamente e non mi sforzo di trattenere una risata almeno fin quando non muta espressione alla mia richiesta di allenarci.



    E' un bel pò che non lo facciamo, da molto prima del Giudizio dato che la malattia di mio Padre aveva destabilizzato totalmente i nostri ritmi e la nostra vita al Castello per ovvi motivi, sono contenta di poter riprendere ora le nostre lezioni, di essere qui con lui. Mi prende sottobraccio e senza che me ne accorga mi ritrovo ad alzarmi e ad incamminarmi con lui verso il campo



    "Tutti i consigli dei quali necessiti" mi dice disponibile, e gli sorrido allegra di rimando, stringendo la presa sul braccio e continuando a camminare verso il centro del campo.



    Si allontana poi di qualche passo prendendo posizione "Allora, fammi vedere cosa sa fare questo mostro dell'Auspex, poi passiamo ai consigli" prima di rivolgermi un occhiolino. Sgancio Lux dalla gonna impugnandola nella mano destra, prima di tornare a guardarlo "all'Auspex ho scoperto in modo involontario di aver ereditato il turbine" gli dico, con un sorriso dolce nel ripensare a mio Padre ed ai suoi poteri così affini ai miei, seppur molto più potenti "l'ho scagliato contro una ribelle dopo averla colpita con Fidelia, non pensavo di possedere un'energia così forte, di essere diventata maestra e che la mia magia fosse cresciuta così tanto negli ultimi giorni, in realtà quel soprannome non mi si addice affatto."



    Gli sorrido ancora, prima di riprendere a parlare "la mia magia è sicuramente qualcosa su cui faccio molto affidamento, anche troppo" anche perchè senza magia...beh, i risultati si sono visti, sono quasi morta "sono senza poteri, ho preso per sbaglio troppa pozione, vorrei che mi insegnassi a cavarmela anche senza" gli chiedo infine, prima di prendere anche io posizione allontanandomi di qualche passo. Per sbaglio...già, ma non è proprio il caso che sappia la verità, non sono rimasta vedova all'Abgruntis, non voglio restarlo ora. Stringo Lux guardandola per un attimo, ma poi ci ripenso e torno ad agganciarla alla cinta "e magari anche senza armi" gli dico infine, scattando verso di lui con l'intenzione di sferrargli un pugno allo stomaco, per poi allontanarmi di qualche metro ed aspettare la sua reazione.


  2. #2552
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Drako Kalisi

    "all'Auspex ho scoperto in modo involontario di aver ereditato il turbine" Il Turbine, lo stesso potere di Rickard, l'ho visto usare poche volte in campo e non credo che fosse neanche alla sua massima potenza, la prima volta indietreggiai, tanto fu lo sbigottimento di notare quella colonna d'acqua alta più di cinque metri innalzarsi dal nulla, ne avevo viste altre, m decisamente più piccole... decisamente normali per un potere del genere. La osservo mentre prende Lux assicurata a quella che sembra una gonna, una gonna un pò troppo corta per un allenamento, se non fosse per le calze così scure, direi che è alquanto sconveniente "l'ho scagliato contro una ribelle dopo averla colpita con Fidelia, non pensavo di possedere un'energia così forte, di essere diventata maestra e che la mia magia fosse cresciuta così tanto negli ultimi giorni, in realtà quel soprannome non mi si addice affatto.la mia magia è sicuramente qualcosa su cui faccio molto affidamento, anche troppo" Certamente che non le si addice, quei due sciocchi di Dahmer e Zagarth non saranno abituati a confrontarsi con poteri come il suo, anche se è il suo turbine è stato incisivo in quella circostanza, dubito che possa essere stata così spaventosa. "sono senza poteri, ho preso per sbaglio troppa pozione, vorrei che mi insegnassi a cavarmela anche senza" Aggrotto le sopracciglia, com'è possibile che abbia sbagliato una cosa del genere, è sempre così attenta... si sarà distratta, devo comunque provvedere a tenere al sicuro quella pozione, potrebbe giocare brutti scherzi nei momenti meno opportuni "e magari anche senza armi" Mi dice poi, riportando la spada alla fondina assicurata alla gonna, a quella gonna troppo corta. Non ho il tempo di alzare lo sguardo ed un pugno mi arriva allo stomaco, un pugno... non proprio forte, non mi piego neanche per reazione, avevo già i muscoli dello stomaco contratti, una vecchia abitudine che m'insegnò... lei. "Effettivamente sei diventata fin troppo veloce ed anche più forte... ma non abbastanza" Spero non si sia fatta male le nocche piuttosto. Provo un attacco molto semplice, scaglio un pugno con il braccio sinistro a partire dal basso, ma non arriverà a destinazione, mi abbasserò e proverò a colpirla al ginocchio lateralmente con un colpo del mio piede destro, in modo da destabilizzarla e farla cadere su se stessa. "Ricordi la lezione sui punti sensibili? La tua velocità potrebbe compensare una mancanza di forza"

  3. #2553
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Drako mi ascolta in silenzio aggrottando il sopracciglio quando gli dico dell'assenza dei poteri e continuando ad osservarmi, mi sembra che guardi contrariato il mio abito, probabilmente non si capacita di vedermelo addosso ed in effetti faccio fatica anche io, ma quanto meno non rischierò di inciampare durante questo allenamento come nel precedente. Il mio colpo va a segno, riesco a colpirlo allo stomaco anche se aveva già i muscoli contratti e mi faccio quindi anche male mentre lui non si smuove minimamente, neanche di riflesso, cerco però di non darlo a vedere anche se la mano si è già arrossata, non fa niente...almeno sono riuscita a colpirlo.



    "Effettivamente sei diventata fin troppo veloce ed anche più forte... ma non abbastanza" mi dice subito dopo, prima di contrattaccare.



    Lo vedo scattare verso di me per scagliarmi un pugno con il braccio sinistro dal basso, mi sposto così dalla parte opposta per schivarlo sfruttando la mia velocità ma è in quel momento che si abbassa e mi colpisce di lato al ginocchio sinistro, frenando il mio movimento e destabilizzandomi. Mi ritrovo così a cadere per terra verso destra come un sacco di patate, mentre lui riprende a parlare



    "Ricordi la lezione sui punti sensibili? La tua velocità potrebbe compensare una mancanza di forza" ricordo bene quella lezione, come quasi tutti i suoi consigli, nonostante abbia avuto realmente poche occasioni di accrescere la mia esperienza prima di questa guerra. Ricordo che mi disse che la forza non è tutto, che colpendo i punti più sensibili del corpo avrei potuto sopperire a quella mancanza con la velocità di reazione e con l'intelligenza.



    Occhi, gola, dita, legamenti...mi disse di puntare a questi punti, ma in questa posizione non ho poi molte alternative tra cui scegliere. Punto i palmi a terra così da avere più equilibrio, poi con il piede sinistro provo a colpire il suo piede di tallone, così da distrarlo e portarlo a spostare il baricentro del peso sulla gamba opposta, che contemporaneamente provo a colpire con un calcio con l'altra gamba, sfruttando la vicinanza e puntando da dietro ai legamenti del ginocchio, così da destabilizzarlo e provare a farlo cadere a terra.



    "Così?" chiederò poi indipendentemente dall'esito del colpo, per sapere se e dove ho sbagliato.

  4. #2554
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen

    Ride. Niniel se la ride. Ho forse frainteso tutto? <<Elen - mi risponde pacata - Ma di cosa stai parlando? Ti assicuro che non riesco a capire di cosa stai parlando...>>
    <<Ah si? Mi sono immaginata tutto io?>> sono irritata.
    <<Senti Elen... Non so cosa credi di aver visto, ma... andiamo! Io e.. e... ma dai! Ma c'hai mai visto?! Ci scanniamo per ogni minima cosa. Non riusciamo nemmeno a parlare come persone civili senza azzannarci. Posso dirti, sinceramente, quello che penso?>>
    <<Si... Sentiamo...>>
    <<Tu sei semplicemente gelosa - esclama sorridendomi - Sei innamorata di lui vero?>>
    <<Coooosa?>> la sua domanda mi mette soggezione <<Invece sai cosa penso io? Che lui ti piace... Che dietro ai vostri battibecchi c'è dell'altro...>>

    frasi concordate

  5. #2555
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    Rispondo all'interrogatorio di Elen, ma non riesco a crederci. Giuro, fatico ancora a credere alle sue parole.



    Veramente mi ha colpita con tanta foga e rabbia per questo? Solo per questo?!
    Io e... e... quello? Ma figuriamoci! Nevicherà in estate o la terra si aprirà sotto ai miei piedi se dovessi mai anche solo pensare di invaghirmi di uno come lui. Tsk!
    Evidentemente si è persa parecchi nostri "battibecchi", e definirli in questo modo è un mero eufemismo, visto quello che sta dicendo in questo momento.
    Per la miseria... che assurdità! Io e... ma per l'amor del cielo! Scherziamo?
    Sostiene che mi piace e che dietro ai nostri PERENNI litigi e scontri c'è dell'altro.
    Certo che c'è dell'altro: prima o poi ci ammazzeremo, ovvio. Ecco cosa c'è.
    La osservo con attenzione. E' imbarazzo o disagio quello che avverto in questo momento?
    Adesso non percepisco alcun fastidio mentre la guardo. Sento solo... tenerezza?
    Sì. Alla fine è solo una ragazzina ancora e scommetto che ha una cotta bella grossa per quel... quel...

    "Davvero?! Eppure sembri imbarazzata. Come mai?!" domando sorridendole con fare provocatorio.



    E' una situazione tra l'imbarazzante, l'assurdo ed il tenero.

    "No... non è vero..."



    Nega. Nega ancora. E' tosta la ragazzina, eh?!

    "Credo che dietro il tuo no ci sia dell'altro. Fossi in te... ci rifletterei..."



    Ho pure usato una frase ad effetto. Ho parlato in maniera disinvolta e senza arrabbiarmi.
    Stai migliorando, Niniel. Era ora.
    Mi guarda senza rispondere per un tempo che sembra lunghissimo, poi replicare in modo nervoso...

    "Forse sei tu che dovresti riflettere su ciò che ti ho detto..."



    Sì. E' decisamente tosta. Tuttavia... ora questo giochetto del batti e ribatti inizia a scocciarmi, quindi...
    Mmm... no, non dovrei. Non è corretto. Però, oh, è stato corretto darmi fuoco solo per un sentimento stupido come la gelosia? Decisamente no. Quindi... se lo merita, no? Solo un pochino...

    Simbiosi -Gli elfi nascono dalla natura e con essa hanno forte affinità, sono in grado di comunicare con la flora e la fauna nel linguaggio antico della madre terra: i fiori, le rocce, le creature, ecc
    I maghi e gli stregoni sono loro stessi frutto della natura, la luce e l’ombra fanno parte del Tutto, quindi gli elfi sono in grado di connettersi anche alle loro menti, riescono dunque a percepire ed infondere, a loro volta, le proprie emozioni. Gli effetti sono diversi a seconda del grado:Esperto-Avverte le sensazioni ed emozioni altrui, è dunque difficile ingannarlo, se chi gli sta di fronte cerca di celare le proprie intenzioni
    Cavolo. E' confusa proprio la ragazzina. Ci credo che non sa quello che prova.
    Strano. Mi sento a mio agio con tutto questo. Con le sue emozioni... con la sua confusione.
    Stiamo vivendo sensazioni simili, sebbene per due motivi diversi. MOLTO diversi.
    O meglio... il suo è chiaro come il sole, vista la sua reazione durante il combattimento, ma il mio?
    Cioè... io... perché mi sento confusa? Uhhhh, maledetto cervello che pensa sempre troppo!!!

    "A quanto pare non sai nemmeno tu cosa provi - affermo rivolgendole un sorriso bonario - Ti consiglio di fare chiarezza dentro di te. Sei un tantino... confusa..."

    Le rivolgo un cenno di saluto con la mano, mi giro ed inzio ad incamminarmi in direzione della mia tenda.
    La giornata è stata dura, lunga, sfiancante e... ne è già iniziata un'altra. E' il caso di dormire almeno qualche ora.


    NB. Post concordato con Alba
    Ultima modifica di valuccia85; 6th December 2015 alle 02:59

  6. #2556
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Trascorsero i giorni e le settimane, il mio rapporto con Irina si stava sviluppando, lentamente… ma procedeva comunque in un modo o in un altro, conobbi suo padre, anche se il motivo fu che lo incrociammo per un caso fortuito e lei evitò di dire chi io fossi, non mi riferisco al nome, dato che, proprio come aveva detto Elysa, lo sapevano tutti, ma bensì al mio ruolo nella vita di sua figlia. Disse che ero un conoscente e l’espressione di suo Padre fu più che eloquente, ma alla fine che me ne importava? Non me ne fregava nulla della sua approvazione, non me fregava nulla di quella di mio padre, figuriamoci di un contadino qualsiasi e di sua figlia minore: una impertinente ragazzetta che mi fissava male ogni volta ci incrociassimo. Ricordo bene tutte le volte che ci spiava dalla finestra, pensai che fosse gelosa, non di me o della sorella, ma del nostro rapporto, che desiderasse anche lei qualcuno da tenere accanto, quindi non la calcolai più di tanto, oltre che a restituirle qualche occhiataccia senza farmi vedere da Irina. Una volta mi disse chiaramente che non sopportava la mia vista, che la mia presenza non era ben accetta e che suo padre non avrebbe mai approvato, ovviamente mi entrò da un orecchio e mi uscì dall’altro. Ma… più passava il tempo e più quella sua espressione cominciò a mutare, una delle tante volte in cui le restituii una linguaccia sorrise e mi colse alla sprovvista, sgranò gli occhi e si nascose. Smise di spiarci, ogni tanto mi salutava semplicemente con un cenno della mano sulla soglia della porta ed iniziai a notare come la sua espressione mutasse di volta in volta, quegl’occhi mi sembravano sempre più tristi. Smisi anche io di prenderla in giro e di parlarne male con la sorella, c’era qualcosa che non riuscivo a capire, le donne erano troppo strane e già avevo il mio bel cruccio con Irina, che tutto faceva tranne che rendermi la vita leggera: era un continuo correrle dietro, era una continua sorpresa, era un continuo caos al quale mi stavo arrendendo totalmente. Una sera, mentre stavo per tornare al Castello, intravidi Elysa passeggiare tra i boschi, la seguii prima con lo sguardo e poi mi incamminai verso di lei, cercando di non fare rumore, non volevo che mi vedesse, ero solo curioso di capire il perché di una passeggiata nottura in un luogo poco rassicurante per una fanciulla.

    “Che c’è Ryuk?”
    Disse fermandosi all’improvviso, ma senza voltare il capo, mi domandai come avesse fatto, ma la risposta era più che ovvia



    “Sono una strega, come mia sorella, mia madre e te… ti percepisco”mi portai la mano al viso e notai che la ragazza si stava avvicinando, aveva l’espressione più strana che avessi mai visto, non saprei ancora descriverla con chiarezza: sembrava arrabbiata, ma i suoi occhi tradivano altro, il suo passo altro ancora, la sua postura… le sue movenze “Io voglio bene a mia sorella”

    sapevo a cosa stava alludendo, dopotutto il mio nome mi precedeva, ma non avrei mai torto un capello ad Irina “e… voglio bene a te” mi irrigidii, sbarrando gli occhi



    “Mi auguro che questa storia tra voi finisca il prima possibile” Perché? Perché mostrarmi affetto e dirmi poi una cosa del genere? Iniziai a pensare che provasse qualcosa nei miei riguardi, che fosse solo gelosa, ma quegl’occhi parlavano in una lingua che non potevo capire, mi bloccai, le gambe rigide come blocchi di marmo, senza pronunciare parola alcuna. Elysa si voltò, scorsi una lacrima sulle sue guance e se ne andò.


    Mi ritrovo a stringere il ciondolo nella mano, senza rendermene conto, l'ho stretto così tanto che ho lasciato i segni all'interno del palmo. Decido di poggiarlo dove stava, sul fondo del cassettone, non sono neanche tanto sicuro di volerlo rimettere nella tomba, ho il timore che arrivi un altro imbecille a rubarlo. Mi alzo dal pagliericcio ed esco dalla tenda, c'è un bel pò di calma qui fuori, mi avvio verso il campo di allenamento, non mi dispiacerebbe prendermela con un manichino indifeso, ma intravedo Esperin allenarsi con Drako, quindi decido di osservarli incuriosito e mi siedo su di un ceppo, abbastanza lontano da loro.

  7. #2557
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Drako Kalisi

    Il mio colpo va a buon segno, Esperin cede alla finta, per poi ritrovarsi a terra. Sembra fermarsi un attimo, sicuramente per ricordare le parole delle mie vecchie lezioni, all'epoca l'allenavo più per suo diletto, che per necessità, la Regina non è mai stata concorde sul fatto che figlia si recasse in un'armeria per tirare di spada o prendersi a pugni, al contrario Rickard ne era ben contento, desiderava ardentemente che la figlia potesse essere pronta per ogni eventualità, persino la guerra. Vorrei che potesse vederla ora. Un colpo veloce al mio tallone mi fa destabilizzare e d'istinto carico il mio peso sull'altro piede, ma anche qui, un colpo al retro del ginocchio, mi fa cascare su me stesso in avanti, ritrovandomi con le mani e le ginocchia a terra "Così?" Mi scappa da ridere, è diventata effettivamente un fulmine, non posso dire di essermi distratto, credo di non averla proprio vista nel tentativo di colpirmi, ha un'enorme punto di forza dalla sua parte "Esattamente così, anche se devi essere più..." virgoletto la parola che sto per dire con le dita "cattiva in combattimento" sa a cosa mi riferisco, i suoi colpi devono essere invalidanti, anche se mi ritrovo a terra non ho alcun dolore al piede ed al ginocchio, potrei rialzarmi e combattere ancora, ma di questo abbiamo già parlato. Alzo le ginocchia dal suolo, puntando con i piedi in terra, in modo da darmi uno slancio per un balzo in avanti e cascarle addosso, questa è solo l'impressione che voglio darle, infatti dopo un piccolo balzo, punto entrambe le mani in terra e mi ribalto in una capriola, portando le gambe in alto, fino a farle cascare in avanti mantenendole aperte, in modo da avere una zona più ampia da coprire. Se avrà indietreggiato potrei colpirla con un calcio del tallone sulla spalla. In ogni caso mi rialzerò, portandomi sulla difensiva.

  8. #2558
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Riesco a colpire Drako ed a farlo cadere a terra, ne sono contenta considerato che è un colosso in confronto a me e diversamente non sarei riuscita nemmeno a smuoverlo, ma quando poi gli chiedo conferma lo vedo ridere. Resto un attimo stranita, probabilmente si è stupito anche lui per la mia velocità o per il fatto che sia riuscita ad atterrarlo, ma poi riprende a parlare riprendendomi per altro "Esattamente così, anche se devi essere più...cattiva in combattimento" mi dice, virgolettando le ultime parole.



    So che ha ragione e che me l'ha detto tante volte, come anche so che è stato l'errore principale che ho compiuto nell'allenamento con Ryuk. Se dal principio avessi puntato ad invalidarne i movimenti, o ad impossibilitarlo in determinati contrattacchi, magari non sarei finita a terra in un lago di sangue con la schiena rotta. Però... l'ho fatto cadere perchè anche lui per primo si è limitato a questo, come per dimostrargli che potevo riuscire a fare lo stesso, per quanto ora ripensandoci mi sembri effettivamente stupido ed infantile.



    Lo vedo darsi lo slancio verso di me e di riflesso rotolo di lato verso sinistra a qualche metro da lui, mi volto e vedo che all'ultimo ha modificato l'attacco in una capriola a gambe larghe, probabilmente mi sarebbe cascato addosso con un calcio se fossi rimasta lungo quella traiettoria.



    Si rialza e contemporaneamente lo faccio anche io, ponendomi come lui sulla difensiva. Scatto nuovamente verso di lui senza perdere tempo, questa volta voglio seguire il suo consiglio, puntare ai punti sensibili per impedirgli il contrattacco, per quanto sappia che con lui è quasi impossibile. Con pollice ed indice della mano sinistra provo a colpire con un gesto rapido i suoi occhi, uso la mia forza anche se so che da sola contro di lui non è sufficiente, ma la mano sporca di terra per aver rotolato dovrebbe rendere il colpo più efficace e causargli un fastidio più prolungato alla vista.



    Contemporaneamente provo una ginocchiata con la gamba destra, d'istinto punterei allo stomaco ma evito dato che potrebbe avere ancora i muscoli contratti e quindi punto più in basso, al ventre, che è comunque un punto sensibile, il colpo potrebbe magari togliergli il fiato o quantomeno destabilizzarlo. Dopodiché scatto indietro di qualche metro, restando sulla difensiva.


  9. #2559
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin sottrae 10 punti costituzione per il calcio
    Drako 30 per il pugno ed i due calci

  10. #2560
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Drako Kalisi

    Credo di averla sottovalutata, questa guerra l'ha spinta ben oltre dove l'avevo lasciata e sono fiero di lei. Le mie gambe finiscono direttamente al suolo con nessuno dei due talloni che abbiano colpito le sue spalle, ha reagito prima di me, probabilmente, se fosse qualcun'altro, tutta questa rapidità potrebbe indispettirmi, ma Esperin è un elemento fondamentale per questa fazione, non solo per il cognome che porta, è realmente una combattente valida e se riuscirà a superarmi, vorrà solo dire che è una guerriera tanto forte, da aver ereditato la piena potenza Raeghar. Ci rialziamo entrambi, sono pronto a reagire, ma ancora è più lesta del previsto, vedo come allunga la mano verso di me, ma non mi aspetto ciò che ne segue. Un bruciore lancinante mi pervade il cranio, avverto chiaramente le fitte spaccarmi la testa in due e discendere fin giù la colonna vertebrale, urlo d'istinto ed il sangue, che cola dalle ferite, mi arriva fin giù la bocca, il sapore metallico del sangue si mischia a quello della terra, mentre avverto un fuoco divampare nelle orbite. Porto le mani direttamente al viso e sebbene non sia la prima volta che vengo accecato, il dolore non è più sopportabile, così come l'impossibilità di vedere cosa accade attorno a me. Mi sono allenato numerose volte con gli occhi bendati, non è troppo diverso, se non fosse per le fitte che mi distraggono e non mi aiutano a concentrarmi. Sono certo che mi colpirà ancora, deve farlo, non voglio che mi soccorra o che si preoccupi, non deve farlo, deve essere forte e continuare a colpire sempre più forte ed è proprio grazie al suo prossimo colpo che individuerò la sua pozione. Quando mi colpisce al basso ventre, per un attimo il dolore alla testa sembra affievolirsi, per poi concentrarsi in quel punto, mi piego in avanti, ma devo cogliere l'attimo per reagire e non posso attendere oltre. Le orecchie diventano le mie armi, in sostituzione degli occhi, così come il calpestio del suolo. Presumendo che abbia indietreggiato, avanzo più rapido che posso verso di lei, cercando con un passo di pormi lateralmente. Con il braccio destro proverò a caricare un colpo a pugno chiuso, secondo i miei calcoli dovrei colpirla con l'avambraccio. Nel frattempo carico il braccio sinistro con il medesimo gesto, ma con un colpo che dal basso va verso l'alto. Potrebbe pensare di difendersi dal primo colpo ed abbassarsi, a quel punto subirebbe il secondo. Potrebbe provare a schivare il primo indietreggiando, per poi prendere il secondo e di conseguenza trovarsi in una morsa tra le braccia. Potrebbe schivare tutto in un modo o nell'altro, ma se la prendo, non mollo la presa su di lei, che io debba afferrarla con una mano o tenerla stretta tra le braccia come fossero pinze.

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •