Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 267 di 343 PrimaPrima ... 167217257265266267268269277317 ... UltimaUltima
Risultati da 2,661 a 2,670 di 3422
  1. #2661
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Dahmer sottrae 50 punti costituzione (25 ghiaccio e 25 le ossa rotte)
    Ryuk sottrae 25 per la gamba rotta


  2. #2662
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Con entrambe le mani afferro la gamba di Dahmer e con un forte sforzo riesco a sollevarlo di peso, per poi sbatterlo in terra con violenza



    . La gamba scricchiola ancor di più e sento chiaramente il ginocchio dislocarsi sull'osso rotto, inevitabilmente casco su me stesso con una smorfia di dolore a tirarmi la bocca in un ringhio, i denti serrati ed un rivolo di sangue a colarmi dalle labbra, mi sarò morso da solo per lo sforzo, questo ragazzino non è per nulla leggero. Sento il rumore inconfondibile del ghiaccio che si spacca e con esso le ossa ed i muscoli, ogni cosa che compone il corpo di Dahmer è andato in pezzi come fosse una bella principessa di cristallo, delicata e fragile.



    Resto seduto in terra con la gamba scomposta ad osservare come il ghiaccio si scioglie rapidamente, vorrei restare a guardare, ma dall'urlo che ho sentito direi che i guerrieri sono tornari, era quasi ora.



    Quando alzo lo sguardo noto che Esperin non c'è più, così urlo ad Elen "Curarlo, prima che inizi ad invocare Raiden per finirlo"



    Provare un pò di sano dolore non può che fargli del bene, temprarlo nel corpo, anche se credo non gli sia mancata la violenza nella sua vita, ognuno diventa quello che è, a seconda di come impara a reagire. Se penso di meritarmi un pò di pace, con il mio passato, allora possono meritarlo tutti, anche quel che rimane di Dahmer. Mi trascino su me stesso e cerco un ramo abbastanza doppio che possa reggere il mio peso, in modo da usare una sola gamba. Guardo in terra e noto un pezzo del piedistallo del manichino, è abbastanza doppio per reggermi. Tra un salto e l'altro, un ringhio e l'altro per il dolore, riesco a giungere in infermeria, dove vedo Esperin reggere quello che sembra un braccio, mentre Drako si prodiga per curare Sage sul lettino, con una spugna imbevuta di acqua gli ripulisce le ferite, per poi passare un unghento sui tagli. Non vedo il ragazzino... come si chiama "E Devon?" Continuo a saltellare fino a giungere sull'altro lettino, dove isso la gamba scomposta che quasi penzola e mi sforzo di non urlare mentre mi sfilo lo stivale.



    "Tornerai presto come nuovo. Cosa è accaduto? Ce la fai a raccontare?" Drako cerca di tranquillizzare Sage, ormai le gambe che volano sono all'ordine del giorno

  3. #2663
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Poggio il telo insanguinato sul pagliericcio quando vedo Drako prenderne un altro per iniziare a ripulire le ferite di Sage e poi stendere un unguento, a parte il braccio mozzato le altre non sembrano gravi, con l'aiuto di Elen dovrebbe tornare in forze in brevissimo tempo, spero che ci raggiunga presto. "E Devon?" Mi volto sentendo la voce di Ryuk chiedere dell'altro combattente, domanda alla quale anche io sono impaziente di ricevere risposta, dubito che sia rimasto vittima della battaglia perchè altrimenti Sage lo avrebbe certamente riportato al campo e col dono della rigenerazione di cui è in possesso potrebbe già essersi curato le ferite più gravi, strano però che non sia qui con lui. Aspetto che Sage termini di bere se avrà accettato l'acqua e poggio poi il bicchiere sul tavolo voltandomi ad osservare Ryuk che saltellando è arrivato a sedersi sull'altro lettino, ha la gamba decisamente rotta e scomposta, deve fargli molto male a giudicare dalla smorfia di dolore che compare sul suo viso mentre prova a sfilarsi lo stivale. Avrebbe potuto attendere che Elen curasse entrambi, questo può voler dire solo che Dahmer fosse decisamente grave, non mi stupirebbe, oppure che fosse ansioso di sapere dei combattenti. "Tornerai presto come nuovo. Cosa è accaduto? Ce la fai a raccontare?" sento dire da Drako con la calma tipica di chi è abituato a ferite come queste, io decisamente ancora non lo sono anche se sono riuscita a rimanere abbastanza lucida rispetto ai primi tempi. Guardo preoccupata prima Drako e poi Sage in attesa che si riprenda, ora le ferite vanno decisamente meglio e dovrebbe essersi tranquillizzato rispetto a quando è arrivato, vedo poi Ryuk ancora alle prese con quello stivale così prendo alle mie spalle altre due dosi della pozione e mi avvicino a lui. "Prendi...Elen avrà un bel pò da fare" gli dico porgendogliele, distogliendo lo sguardo quasi subito dal suo ed aiutandolo a sfilare completamente lo stivale prima di voltarmi e tornare accanto a Drako e Sage "Sta arrivando?" chiedo poi, sperando in una risposta affermativa, Sage continua inevitabilmente a perdere del sangue ed è necessario che intervenga al più presto.

  4. #2664
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen

    Sono tutta presa dallo scontro quando la voce di Sage che chiede aiuto irrompe nel campo, Esperin accorre loro incontro e mi chiede di occuparmi prima degli altri e di seguirla subito dopo.
    Annuisco e ritorno a guardare i due, Ryuk è parzialmente intrappolato dalle radici di Dahmer ma riesce ugualmente ad afferrare in una morsa gelida l'avversario e dopo averlo trasformato in una statua di ghiaccio lo afferra per le caviglie e sollevandolo lo scaraventa al suolo. Assisto inerme alla scena, sconvolta dalla brutalità dell'attacco ma Ryuk mi ridesta dicendomi di occuparmi di Dahmer così mi faccio forza e senza farmelo ripetere corro velocemente verso di lui per curarlo.
    L'effetto del ghiaccio è quasi terminato quindi devo sbrigarmi ad infondergli le mie cure prima che il dolore delle ossa in frantumi si faccia insopportabile, richiamo il mio potere e lo sento scorrere nelle vene fino a confluire sui palmi nel suo consueto bagliore, ma prima slaccio la cinta di cuoio che stringe la vita dell'abito e gliela metto in bocca in modo che possa morderla.
    Mantenendo le mani a qualche centimetro di distanza infondo tutta la mia magia lungo gli arti in modo che ossa, legamenti e articolazioni si ricompongano il più velocemente possibile, ma temo che il dolore sarà così forte che ne l'assenza di contatto ne il tepore delle mie fiammelle rigenerative basteranno a lenirlo del tutto.
    Quando la magia terminerà i suoi effetti gli accarezzerò delicatamente la fronte, gli toglierò la cinta dalla bocca e mi accerterò delle sue condizioni.

    Rigenerazione (maestro)

  5. #2665
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Riesco a sfilarmi lo stivale ed inevitabilmente lo scricchiolio alla gamba si fa sentire, così come le fitte si fanno più intense. Serro la mascella, ma evito di lamentarmi, tranne che per un mugugno che sfugge al controllo."Prendi... Elen avrà un bel pò da fare"



    Alzo lo sguardo e noto che Esperin si è avvicinata, mi porge due dosi di pozione, ma non incrocia i miei occhi se non per qualche secondo, evito di guardarla di riflesso e porto l'attenzione unicamente alla pozione che prendo dalla sua mano "Grazie, me ne farò bastare una per ora"



    Poggio una dose sul comodino, mentre porto l'altra alla bocca.



    La sensazione di benessere è immediata, la ferita alla schiena si richiude all'istante, sento la pelle tirarsi e ricompattarsi, richiudendo il taglio provocato alla claymore, ma per la gamba niente da fare, potrei prendere l'altra pozione, ma per ora non è urgente, aspetterò Elen "Sta arrivando?"



    "Credo di sì, sta curando Dahmer. Se Elen tarda posso congelare il braccio, così non subisce danni ulteriori fin quando non lo riattacca"


  6. #2666
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Ryuk prende solo una delle due pozioni poggiando l'altra sul comodino, in effetti è meglio così potrebbe servirgli in altre circostanze, appena Elen ci raggiungerà sarà in grado di curare completamente entrambi, la rigenerazione da maestro è molto potente anche se riattaccare un arto credo necessiti di un dispendio di energie maggiore da parte sua. Torno accanto all'altro lettino quando lo sento rispondere alla mia domanda "Credo di sì, sta curando Dahmer. Se Elen tarda posso congelare il braccio, così non subisce danni ulteriori fin quando non la riattacca" guardo prima lui e poi l'arto poggiato sul pagliericcio, in effetti col passare dei minuti sta assumendo un aspetto sempre peggiore "Si" rispondo sovrappensiero, tornando a guardare la ferita di Sage "forse è meglio" prendo tra le mani il braccio e mi avvicino nuovamente a Ryuk, la gamba è ancora rotta nonostante la pozione quindi dubito potrebbe prenderlo da solo "Elen avrà bisogno di recuperare le energie dopo aver curato Dahmer, soprattutto se le sue ferite sono consistenti, ed il braccio è già in pessime condizioni" lo lascio a lui e torno nuovamente accanto a Drako "posso fare qualcosa?" gli chiedo, anche se non credo di poter aiutare in altro modo "magari Devon è rimasto nei pressi del Glados ed ha bisogno di aiuto" ma non so, mi sembra decisamente strano, lo avremmo sentito chiedere aiuto come ha fatto Sage.

  7. #2667
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Esperin osserva il braccio di Sage, credo abbia perso un bel pò di sangue e comincia a scurirsi



    "Si. forse è meglio. Elen avrà bisogno di recuperare le energie dopo aver curato Dahmer, soprattutto se le sue ferite sono consistenti, ed il braccio è già in pessime condizioni"



    Mi porge il braccio che prendo dalle sue mani, faccio ben attenzione a non intaccare i legamenti e l'osservo per qualche secondo. Mi concentro il giusto necessario, per richiamare a me il mio elemento, il vento che si tramuta in ghiaccio e cristallizza ogni cosa, ma questa volta a scopo "curativo" e non distruttivo. Lentamente l'arto assume un colore che tende all'azzurro e dei cristalli si palesano in piccoli agglomerati che vanno man mano ad addensarsi, fino a formare un unico blocco di ghiaccio "Anche se dovesse sciogliersi, rimarrà freddo per un bel pò di tempo, se Elen dovesse tardare ripeto l'operazione"



    "posso fare qualcosa?" Alzo lo sguardo verso Esperin, credevo fosse rimasta accanto a me, almeno per assicurarsi che l'operazione andasse a buon fine, ma si è dileguata immediatamente riprendendo posto accanto Drako. Li guardo per qualche istante, con una sensazione di fastidio che si fa largo nello stomaco e sono ormai ben consapevole che non si tratta di fame, ma di qualcosa che dovrei reprimere sul nascere "magari Devon è rimasto nei pressi del Glados ed ha bisogno di aiuto" Riporto lo sguardo sull'arto e lo poggio sul pagliericcio, avvolgendolo con un panno, in modo da evitare urti. "Non ho visto nessuno nei pressi del Glados oltre Sage, a dire il vero non mi sembra di percepire la presenza di Devon, appena ho finito qui vado a controllare .Mantieni Sage fermo, devo cauterizzare. Potresti provare ad infondergli un pò di calma, farò velocemente appena mi darai l'ok"

    Come gli ho visto fare tante volte, Drako... il paladino dei buoni, sempre pronto a sbattermi in faccia la sua superiorità, sempre pronto in prima linea a battersi col petto in fuori come una bella colombella ed Esperin che lo guarda sempre con ammirazione. Comincio a non sopportare la loro vista. Drako evoca il proprio fuoco in una sfera di dimensioni contenute, pronto ad usarla sul taglio di Sage, guarda Esperin in attesa del via libera, io preferisco dedicarmi al braccio...



    Distruzione L’incantatore ha la capacità di concentrare la propria energia nel palmo di una mano e congelare ciò con il quale viene in contatto:

    • Maestro Crystal Grave -congela tutto il corpo a contatto, causandone la paralisi ed ingenti danni da assideramento





  8. #2668
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Vedo Ryuk rilasciare il proprio potere sul braccio di Sage che in pochi istanti diviene un blocco di ghiaccio, almeno in questo modo non subirà ulteriori urti o danni in attesa che Elen ci raggiunga e lo rimetta al suo posto. "Anche se dovesse sciogliersi, rimarrà freddo per un bel pò di tempo, se Elen dovesse tardare ripeto l'operazione" mi viene naturale annuire alle sue parole e contemporaneamente mi volto verso Drako per offrirmi di aiutare in qualche altro modo, magari andando a cercare Devon, ma le sue parole mi fanno desistere "Non ho visto nessuno nei pressi del Glados oltre Sage, a dire il vero non mi sembra di percepire la presenza di Devon, appena ho finito qui vado a controllare .Mantieni Sage fermo, devo cauterizzare. Potresti provare ad infondergli un pò di calma, farò velocemente appena mi darai l'ok" annuisco ancora e lo vedo formare una piccola sfera di fuoco nella sua mano, non avevo pensato alla necessità di cauterizzare la ferita ma indubbiamente è la cosa più urgente da fare al momento per evitare che le sue condizioni peggiorino per la perdita di sangue o per qualche infezione. Mi avvicino a Sage ponendomi lateralmente a lui, poi poggio entrambe le mani all'altezza delle sue spalle in modo tale da immobilizzarne il busto "Ora stai fermo" gli dico sorridendogli, spero in questo modo di trasmettergli calma anche con i modi oltre che con la mia aura "Presto starai meglio" così dicendo attingo alla mia natura di maga, lascio che la mia aura si concentri e si espanda dal mio corpo e dalla mia mente per confluire nella sua, mi accorgo che la mia energia sta diventando sempre più forte giorno dopo giorno e ne sono davvero felice. Provo così ad avvolgerlo con la mia aura per alleviare il dolore dovuto alle ferite ed al fuoco che con un mio cenno di assenso Drako avvicina al suo braccio mozzato, rapidamente l'odore di carne bruciata misto a sangue si espande nell'aria e trattengo l'impulso di voltarmi per non guardare, restando con lo sguardo fisso su Sage e mantenendo un'espressione il più possibile serena. "Ecco fatto" gli dico poi lasciando la presa quando Drako riassorbe il proprio potere dopo aver perfettamente cauterizzato la ferita.

    *azioni di Drako concordate


    Aura di luce
    I maghi prendono vita dalla luce e per tale motivo vi hanno forte affinità. Questa caratteristica è associata alla positività ed al bene, ma non sono rari i casi in cui viene adoperata per scopi bassi, il tutto dipende dall’indole del mago. La loro presenza suscita di per sé una certa calma, ma sono in grado di amplificarla per sortire diversi effetti che cambiano a seconda del grado:
    • Maestro – Infonde un profondo stato di benessere, ci si tranquillizza ed il mago, alterando la percezione che si ha di lui, diviene, dunque, una persona nella quale riporre profonda fiducia, la volontà di combatterlo si annulla.


  9. #2669
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    SAGE BLOODBORNE

    Una volta messo piede nel campo, la tensione si scioglie e sento le gambe diventare molli, rischiando anche di cadere. Per fortuna, come un angelo apparso dal nulla, Drako compare accanto a me e mi afferra prima che possa finire a terra.


    Sento la voce di Esperin arrivare da lontano, mi dice di stare tranquillo, che Elen arriverà presto e mi chiede di Devon.


    Sono talmente intontito che non afferro bene tutte le parole, ma mi lascio trasportare in silenzio in infermeria, mentre intorno a me i due si danno da fare per curarmi. Sento il tocco delicato di Esperin che mi spalma l'unguento rigenerante sulle ferite meno gravi, la osservo accennando un sorriso mentre mi toglie il bendaggio di fortuna e stringe un laccio attorno a ciò che resta del mio braccio. Quello che vedo è orrendo: il taglio è netto, preciso, il bianco dell'osso spicca sinistro tra il sangue e il rosso dei muscoli, spero che Elen riesca a sistemarla, lo spero davvero.


    Accetto il bicchiere d'acqua che mi porge Esperin, ma riesco a berne solo un sorso prima che un attacco di tosse mi faccia sputare via il resto. Sono ancora nelle mani di Drako ed Esperin che puliscono via il sangue, non vorrei stare così, avrei voluto tornare e dire a tutti di aver vinto, festeggiare, ridere con gli altri e brindare alla vittoria, ma è andato tutto storto, tutto!
    Sento le forze venire meno, il sangue si sta fermando ma ho davvero bisogno di aiuto.


    "E Devon?"
    "Tornerai presto come nuovo. Cosa è accaduto? Ce la fai a raccontare?"
    "Sta arrivando?"
    "Credo di sì, sta curando Dahmer. Se Elen tarda posso congelare il braccio, così non subisce danni ulteriori fin quando non lo riattacca"
    "Magari Devon è rimasto nei pressi del Glados ed ha bisogno di aiuto"
    "Non ho visto nessuno nei pressi del Glados oltre Sage, a dire il vero non mi sembra di percepire la presenza di Devon, appena ho finito qui vado a controllare .Mantieni Sage fermo, devo cauterizzare. Potresti provare ad infondergli un pò di calma, farò velocemente appena mi darai l'ok"
    Le voci si accavallano, non riesco a seguire bene il filo del discorso, ma cerco di farmi forza e di tirarmi su: pessima idea, il moncone di spalla mi brucia e ricomincio a tossire, quasi sputo fuori i polmoni.
    Vedo il viso di Esperin, poi sento premere le spalle per farmele tenere basse, acconsento docile, qualunque cosa vogliano farmi è per il mio bene.
    Fisso i miei occhi nei suoi, di che colore sono? Scuri, verdi, azzurri? Sembrano quelli di mia madre, mi sembra di essere fra le sue braccia mentre mi culla dopo un brutto sogno e mi dice che andrà tutto bene, che non mi lascerà mai!


    "Non lasciarmi" - sussurro e afferro la sua mano tirandola piano verso di me - "Non lasciarmi, mamma. Resta con me, resta con me."
    Il dolore sta svanendo, mia madre è con me e io mi sento come se avessi bevuto litri e litri di camomilla, mi sento leggero ... forse sto volando, anzi sicuramente sto volando. Vado a farmi un giro e torno ragazzi, aspettatemi.


  10. #2670
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    Stringo di forza tra i denti la cinta che Elen mi ha messo in bocca, mugugno in modo veemente per il dolore che mi invade d'improvviso, così come è svanito l'effetto del ghiaccio. Sono paralizzato, d'istinto inarcherei la schiena ma niente risponde ai comandi. Il potere di Elen mi invade come un calore rilassante, come un balsamo delicato sulle ferite a lenire gli strappi, a ricongiungere le fratture che sento in tutto il corpo. In breve, il dolore sfuma via, riesco a stringere i pugni, a muovere lentamente le braccia. Mi accarezza la fronte, nonostante tutto, è sempre gentile con me e quasi questo gesto è più gradevole delle sue fiamme rigeneratrici. A volte vorrei non avere altri scheletri nell'armadio, a volte vorrei cambiare tutto ciò che è stato; altre no, altri giorni penso che è stato giusto così, che doveva andare come è andata. Però, più guardo Elen e la fiducia che brilla nei suoi occhi, quella che nonostante tutto non ha smesso di brillare, più mi sento il verme che sono, che so di essere. Mi libera dal bavaglio, riesco a mettermi a sedere e la osservo un attimo serio, per sorriderle quasi subito. "Grazie, ancora" sussurro appena, in imbarazzo, abbiamo discusso già di questo, sul fatto che lei farà comunque il suo dovere di curarmi dato che sono un guerriero della sua fazione. Eppure, so che non ha agito solo per quello, so bene cosa ho letto sul suo viso quando eravamo in tenda e quando le ho dato la trottola. Mi rendo, d'un tratto, conto che siamo rimasti soli, non ci sono nè Ryuk nè Esperin. "Dove sono gli altri?" le domando. La seguirò se dovesse decidere di andare a raggiungerli, o almeno proverò a mettermi in piedi.

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •