Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 269 di 343 PrimaPrima ... 169219259267268269270271279319 ... UltimaUltima
Risultati da 2,681 a 2,690 di 3422
  1. #2681
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien


    A quanto pare c'è il dubbio che Devon abbia tradito, non lo vedo un tizio capace di intenedere e di volere, figuriamoci di portare avanti il doppio gioco, dove occorre doppo cervello, probabilmente sta riposando come un bambino in qualche cespuglio, o probabilmente è già cena per gli animali del bosco. Drako sembra abbastanza sicuro del fatto che non sia un traditore, ormai non mi meraviglio più di nulla, neanche della sua propensione al mondo nonostante tutto il marcio che ci viene lanciato sotto il naso in continuazione. Evito di esprimere una mia opinione, tanto so che non la gradirebbe più di tanto, qualsiasi cosa io dicessi. Elen decide di rimboccarsi le maniche e di prodigarsi per Sage, così si avvicina a me e prende il braccio senza tanti complimenti "Prego..." dico senza pensarci alzando un sopracciglio <<Ryuk, avvicinati così curo anche te>>



    Ok... avvicinarmi, peccato che io abbia la gamba rotta e sia gettato su di un lettino, ma vabbè ce l'ho fatta ad arrivare fin qui dal campo di addestramento, figuriamoci se non ce la faccio a fare mezzo metro, per avvicinarmi alla mano di Elen. Non borbotto e non mi lamento, cerco persino di non digrignare i denti quando per sbaglio poggio il piede della gamba rotta al suolo, provo ad alzarmi per poi saltellare almeno due volte verso la guaritrice, ma intoppo nel cassettone e sto per cascare in terra



    quando sento afferrarmi. Alzo lo sguardo, Esperin è accanto a me, mentre mi regge, effettivamente tutta la sua destrezza non è poi così malaccio.



    Le sorrido per ringraziarla e poggio la mano alla sua, quella che mi tiene sul petto per frenare la caduta, mentre l'altra è sotto il braccio a reggermi. Stringo quasi involontariamente la presa sulla sua mano, assieme al braccio attorno alle sue spalle, è una sensazione piacevole, piacevole come in tenda e tutto quel fastidio pare scomparire per qualche istante.



    Tocco la mano di Elen, un calore ormai familiare mi investe, come delle fiamme che riscaldano, ma non bruciano ed immediatamente una sensazione di benessere mi pervade. Ogni ferita è ormai sanata, ogni osso rinsaldato, poggio il piede in terra e batto un paio di volte, come nuovo. "Grazie Elen"

    Non ho ancora lasciato la mano di Esperin, me ne rendo conto solo ora, così prendo le distanze e le rivolgo solo uno sguardo per ringraziare anche lei. "Jarak e Niniel... non saprei, non li vedo da parecchio, credo che lei sia nella sua tenda, così mi pare di aver visto, non ne sono certo"

    *azioni di Esperin concodate

  2. #2682
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    SAGE BLOODBORNE


    Sto comunicando il disastroso esito della battaglia che mi ha visto protagonista quando entrano Dahmer e, finalmente, Elen, grazie agli dei! Riavrò il mio braccino, potrei anche piangere di gioia in questo momento.




    "Siamo ancora in vantaggio noi, la prossima andrà meglio"
    Gli faccio un cenno con la testa, giusto per non essere scortese anche se la sua presenza mi infastidisce non poco, poi lascio che tutta la mia attenzione sia rivolta verso Elen che afferra il braccio con nonchalanche - non le fa nemmeno un pò schifo? - e chiama vicino anche Ryuk, che a fatica e con l'aiuto di Esperin la raggiunge.


    Entrambi siamo investiti dal fuoco rigeneratore della piccola maga e sento finalmente un pò di sollievo. Non perdo di vista la mia spalla come se volessi tenere sotto controllo lo stato di avanzamento dei lavori.


    Nel frattempo gli altri discutono su Devon, e io mi sento di intervenire: "Non ho potuto stare a fissarlo per tutto il tempo della battaglia ma non mi sembrava l'atteggiamento di uno che volesse tradire, più che altro sembrava spaventato, paralizzato dalla paura."
    Scuoto la testa, non so come altro spiegare la mia sensazione.


    "Visto che siamo quasi tutti, ne approfitterei per indire la riunione, ma forse è meglio che ti riposi, appena ti avranno guarito. Non vedo neanche Jarak e Niniel, sapete dove sono?"
    "Io sto bene, tranquillo Drako. Sono solo preoccupato per Devon, non mi perdonerei se davvero gli fosse successo qualcosa e l'avessi lasciato solo quando aveva bisogno di me." - un brontolio feroce toglie tutta la serietà al mio discorso accorato, mi tocco lo stomaco con la mano, guardandomi intorno con aria imbarazzata e con un accenno di sorriso - "Forse dovrei mangiare qualcosa. Che c'è di buono da mangiare? Un pollo? Un cinghiale? O meglio ancora, un grosso bue?"


  3. #2683
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    E' pomeriggio

  4. #2684
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Sage concorda con Drako, gli atteggiamenti di Devon non hanno destato sospetti, in battaglia sarebbe stato evidente un volta bandiera, almeno credo. Rimangono le altre due opzioni: è morto o sta morendo. Può essere anche che se la sia data a gambe ed a proposito di gambe: quella rotta è tornata perfetta ed infatti mi reggo senza problema alcuno."Io sto bene, tranquillo Drako. Sono solo preoccupato per Devon, non mi perdonerei se davvero gli fosse successo qualcosa e l'avessi lasciato solo quando aveva bisogno di me."



    E poi un rumore sordo mi rimbomba quasi alle orecchie "Forse dovrei mangiare qualcosa. Che c'è di buono da mangiare? Un pollo? Un cinghiale? O meglio ancora, un grosso bue?"



    E' rimasto un bel pò di cinghiale in dispensa, l'animale che ho cacciato era grosso a sufficienza per sfamarci due giorni, il pentolone è ancora colmo di sugo, mi basterà riscaldare il tutto "Vado a prenderti qualcosa io, così ne approfitto per lo spuntino e casomai do uno sguardo in giro, magari trovo Devon svenuto da qualche parte"

    Esco dalla tenda ed accendo il fuoco sotto al calderone, non attendo qui che il pranzo si riscaldi, decido di arrivare sino al Glados, ma non vedo nessuno, non c'è anima viva.



    Tornando passo tra le tende e noto Niniel dormire beatamente, forse non si sente bene, sta poltrendo da parecchio, dirò a qualcuno di occuparsene.



    Il cinghiale è ormai cotto così ne mangio un paio di cucchiaiate, giusto per acquietare il languore e preparo una ciotola fumante a Sage, per portargliela in tenda. "Ecco qui" porgo la ciotola al ragazzo. Mi rivolgo poi a Drako "Niniel è nella sua tenda, sta dormendo beatamente da... non so quanto tempo, sarà meglio controllare che non abbia la febbre. Di Jarak neanche l'ombra, per quanto riguarda Devon non vi è traccia di lui in tutto il campo, forse potrei recarmi al Kratoning..." Anche se sarebbe rischioso andare in un territorio nemico appena conquistato e sinceramente Devon non vale lo sforzo, ma è pur sempre un alleato della nostra causa, non mi va di perdere altri elementi.

  5. #2685
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    SAGE BLOODBORNE

    Ryuk si offre di portarmi qualcosa da mettere sotto i denti, meno male, credo che se Elen non fosse arrivata in tempo avrei potuto mangiare il mio stesso braccio! Che pensiero schifoso, bleah ...
    Ne approfitto per sgranchirmi un pò le ossa, mi sento bene.


    "Grazie a tutti" - dico rivolgendomi ai presenti - "Soprattutto a te Elen, se non ci fossi tu ..." - già, se non ci fosse lei saremmo messi male, e se Devon non tornasse più sarebbe la sola a doversi occupare dei feriti, un compito gravoso per una sola persona stare dietro a tutti noi nel campo che tra un allenamento e una battaglia ci causiamo ferite ogni minuto.


    In uno slancio di gratitudine per tutto, ma in maggior misura per avermi ridato il mio braccio, proverò ad abbracciarla e a ringraziarla di nuovo, se non si tirerà indietro. Ryuk rientra dopo poco con una ciotola fumante tra le mani e me la porge.


    Ho gli occhi che sprizzano gioia da tutti i pori, si stanno facendo in quattro per me nonostante tutto! Gli rivolgo un sorriso per ringraziare anche lui e comincio a mangiare: "Volete un pezzo?" - chiedo mentre mastico ancora il cibo, sperando e pregando gli dei che tutti mi dicano di no.
    "Niniel è nella sua tenda, sta dormendo beatamente da... non so quanto tempo, sarà meglio controllare che non abbia la febbre. Di Jarak neanche l'ombra"
    E' vero, Niniel e Jarak non ci sono ... ero così preso dalle mie ferite che non mi sono nemmeno accorto
    "per quanto riguarda Devon non vi è traccia di lui in tutto il campo, forse potrei recarmi al Kratoning..."



    Deglutisco vistosamente e gli dico: "Posso accompagnarti se vuoi, mi sento responsabile per tutto questo."



    In fondo Devon era con me, siamo andati in battaglia insieme e sono tornato stupidamente da solo, credendo, o sperando in cuor mio, che mi avesse preceduto al campo. Forse se lo avessi aspettato un solo minuto in più ...


  6. #2686
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Drako annuisce alla mia domanda quindi prima della riunione passerò a prendere la pergamena così da poter segnare le informazioni ottenute dall'ultima battaglia, aggiunge poi che dubita che Devon possa aver tradito, teoria supportata anche da Sage sulla base di quello che ha potuto vedere in battaglia. Non conosco bene Devon, è sempre stato un tipo molto solitario con il quale avrò scambiato si e no qualche frase da quando sono al campo, ma mi sembrava abbastanza tranquillo e serio quindi voglio credere che abbiano ragione, spero solo non sia morto come suppone Drako. Elen recupera finalmente le energie necessarie per le cure, afferra il braccio mozzato e si avvicina poi a Sage per poterglielo riattaccare incitando anche Ryuk a raggiungerla. Resto un attimo perplessa dato che con quella gamba non è consigliabile che si muova, ma necessariamente uno dei due deve avvicinarsi e Ryuk si alza subito per facilitarle il compito. Resto ad osservarlo mentre per sbaglio poggia la gamba rotta a terra e si trattiene dal lamentarsi, sento l'impulso di andare ad aiutarlo ma mi trattengo, non è il caso , se la caverà da solo. Fa un primo salto, poi un secondo, ma mi accorgo che sta andando ad urtare contro un cassettone e quasi senza rendermene conto mi ritrovo ad avvicinarmi a lui e ad afferrarlo proprio nel momento in cui inciampa e sta per cadere a terra. Realizzo il mio gesto solo un attimo dopo, quando si volta verso di me e mi sorride per ringraziarmi poggiando poi la sua mano sulla mia ancora ferma sul suo petto ed il suo braccio sulle mie spalle. Ricambio il suo sorriso quasi in automatico, anche se in modo un pò forzato per l'imbarazzo, e lo sento stringere ancora di più la presa forse per sorreggersi, e nonostante sia una sciocchezza, nonostante la situazione...sento di stare bene in questo momento, stretta a lui, anche se non dovrei fare questi pensieri e dovrei stargli ben lontana. Elen sprigiona il proprio potere curativo su entrambi, la gamba di Ryuk torna sana quasi subito mentre il braccio di Sage impiega inevitabilmente più tempo prima di tornare perfettamente funzionante. Mi accorgo che Ryuk, nonostante non abbia più bisogno di appoggio, continua a stringere la mia mano per tutto il tempo quasi senza rendersene conto, so che dovrei farglielo notare ed allontanarmi ma non lo faccio e mi ritrovo a chiedermi cosa stia pensando in questo momento, cosa pensi di me e di ieri, anche se ne ero così convinta prima di vedere determinati suoi atteggiamenti. Resto ferma nella stessa posizione fin quando non è lui a prendere le distanze ed a rivolgermi un semplice sguardo per ringraziarmi, rispondo con un sorriso appena accennato ed abbasso lo sguardo, mi sento un pò stupida per i pensieri discordanti che mi passano per la testa, e resto in silenzio mentre Drako parla della riunione e chiede di Jarak e Niniel che non si vedono nei paraggi. Sage dimostra di avere appetito e Ryuk si offre di andare a prendergli da mangiare e di controllare gli altri, esce così dalla tenda mentre io ancora in silenzio mi siedo sul pagliericcio libero in attesa di notizie. Sage sembra essersi perfettamente ripreso, ha lo sguardo allegro e riconoscente, sono contenta di averlo potuto aiutare nonostante non sia granché come infermiera. Ryuk torna col cibo e poi si offre di andare a controllare al Kratoning l'eventuale presenza di Devon, alzo il sopracciglio in un'espressione contrariata che diventa ancora più evidente quando Sage si offre di accompagnarlo, "Non potete andare" rispondo di getto e con forse troppa enfasi, intromettendomi nel loro scambio di battute ed alternando lo sguardo prima su uno e poi sull'altro "E' troppo rischioso, il Kratoning è ormai dei ribelli, potreste subire un'imboscata soprattutto ora che hanno appena acquisito il territorio" fisso lo sguardo su Ryuk chiedendomi cosa gli sia passato per la testa, eppure normalmente non ha idee così stupide, non esiste proprio... è fuori discussione. Mi volto poi verso Drako, sono certa che sarà della mia stessa opinione e che gli impedirà di andare "Potremmo ricorrere ai Saggi magari..." propongo poco convinta, cercando di pensare ad una soluzione alternativa per rintracciarlo che non comporti il rischio di farsi ammazzare in territorio nemico.

  7. #2687
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk e Sage recuperano tutta la costituzine
    Sage recupera il pieno utilizzo del braccio


  8. #2688
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Sage prende la ciotola e comincia a mangiare con gusto, anche se con la fame che si ritrova mangerebbe anche le pietre o uno stufato cucinato da Esperin... sarebbero meglio le pietre. "Posso accompagnarti se vuoi, mi sento responsabile per tutto questo."



    Alzo lo sguardo verso il ragazzo e sto per rispondergli che non è il caso, considerato il fatto che è appena tornato ed è visibilmente stanco, ma è Esperin ad interrompermi con un tono piuttosto brusco "Non potete andare. E' troppo rischioso, il Kratoning è ormai dei ribelli, potreste subire un'imboscata soprattutto ora che hanno appena acquisito il territorio. Potremmo ricorrere ai Saggi magari..."



    So che ha ragione, io stesso ho pensato che sia rischioso, anche perchè chi lo conosce sto Devon. "Ha ragione Esperin, non è il caso che voi andiate il quel posto, specialmente ora"



    Si intromette Drako a supportare la frase di Esperin "Non sei respondabile di questo Sage, Devon era addestrato e sapeva a cosa andava incontro, tutti noi lo sappiamo. Andrò dai saggi a chiedere di lui se non torna entro poche ore. Adesso vado da Niniel a controllare se necessita di qualcosa. Mi farò sentire appena comincerà la riunione" e dicendo ciò esce dalla tenda. "Se volete pranzare c'è ancora un bel pò di carne nel pentolone, io vado un pò in tenda"

    voglio stare un pò solo, la situazione in questa guerra sta peggiorando, da quando avevamo la vittoria in tasca cominciamo a mettere il piede in fallo, devo pensare a qualcosa per Auron, devo riuscire a convincerlo ad andarsene in ogni caso. Chino il capo e mi dirigo verso la mia tenda.


  9. #2689
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Valerius Urthadar
    Capo Tempesta
    -Prima parte-

    Attraverso il Glados del Lacrima Mundi, non senza timore, ma la decisione e il desiderio di porre fine a questa storia mi permettono di concentrarmi e di ignorare la paura, che altrimenti mi immobilizzerebbe. Quello a cui penso mentre varco la superficie eterea del portale è un possente castello, l'energia sprigionata quotidianamente dalle nuvole, le onde del mare che bagnano la spiaggia e un cancro, una malattia che invade casa mia e che devo debellare al più presto. Casa... sì, è casa mia, una casa che mi ha tradito e che ho intenzione di riprendermi, costi quel che costi. Inizialmente volevo farlo solo per il bene della fazione, per aiutare Drako ed Esperin a conquistare il potere, alla stregua di Ryuk, se ho compreso bene le sue intenzioni... ma ora è diverso, c'è molto altro dietro a questa scelta, e se mio cugino ha seriamente intenzione di aiutarmi, ben venga. Altrimenti, farò da solo. Fatto sta che non prenderò alcuna decisione senza aver sentito cos'ha da dirmi, sperando ovviamente che non si tratti di una trappola. Ma anche se fosse... Dahmer ed Elen sanno, nessuno penserà che ho tradito, anche se dovessi morire nei prossimi minuti saprò che ho fatto tutto il possibile per purgare Dohaeris dai suoi mali. Non ho rimpianti.
    Esco dal Glados ritrovandomi appena oltre la spiaggia, all'inizio della lunga strada che porta a Capo Tempesta. Furono i primi Urthadar a desiderare il portale proprio in questa posizione, a livello del mare ma con una chiara vista del promontorio col castello, in modo che ospiti ed eventuali invasori vedessero la potenza della famiglia e il suo lignaggio grazie allo spettacolo cui si ritrovavano ad assistere appena concluso il viaggio. Vi sono quattro guardie ad accogliermi, stranamente poche, ai miei tempi vi era un intero plotone a sorvegliare questa zona della regione. Quello che sembra il comandante pare riconoscermi, e... un momento... lo riconosco anche io. <<Valerius, ne è passato di tempo>>, si avvicina l'uomo sulla sessantina, i capelli brizzolati coperti dall'elmo e la saetta incastonata sul petto. Impossibile non notare il suo interesse per l'occhio, continua a fissarlo e non riesce a distrarsi. <<Sir Urdnot>>, rispondo al suo saluto, per nulla contento di vederlo, ma mi sarei dovuto aspettare incontri del genere. <<26 anni. Ognuno di essi speso a fuggire da voi>>. Il comandante accenna un sorriso, che tutto sembra tranne che divertito, e mi fa cenno di seguirlo, mentre gli altri tre soldati si posizionano dietro di me. <<Il Lord Reggente vi sta aspettando. Sono stato istruito di scortarvi fino al Castello. Seguitemi>>. La camminata verso il promontorio è tranquilla, nessuno osa parlare, alle guardie è probabilmente stato vietato mentre sir Urdnot... sa bene che potrei essere il suo nuovo datore di lavoro, e sa che ha molti torti da farsi perdonare. <<Immagino vi ricordiate la strada>>, l'uomo riprende vita quando siamo ormai giunti davanti al portone, spalancato. Nel cortile riesco a intravedere gli sguardi curiosi dei servi, alcuni addirittura spaventati. Mi domando cosa pensino di tutto questo. <<Non cosa cosa sia preso a quel ragazzino...>>, la voce dell'anziano è improvvisamente molto più vicina, e sta quasi sussurrando a denti stretti. <<... Ma dovrete entrambi passare sul mio cadavere prima che tu possa mettere il tuo culo schifoso sul Trono Aureo. Il tuo posto non è qui>>. Mi volto lentamente, le nostre facce sono a pochi centimetri di distanza. La paura non c'è più, ha lasciato spazio a... non so nemmeno io a che cosa, ma a qualcosa che mi sta dando il coraggio di andare avanti. <<Nemmeno il vostro, sir Urdnot. Dovevate rimanere nel bordello dove mia madre vi ha trovato>>. Attraverso il giardino, lasciandomi alle spalle il piccolo gruppo di soldati, e finalmente entro nel castello dove sono cresciuto. Le sensazioni che provo sono indescrivibili, ma non posso perdere tempo permettendo alle emozioni di prendere il sopravvento, quindi seguo un'altra guardia fino alla piccola biblioteca al secondo piano, la preferita di mio padre. Ho il sospetto che la scelta non sia casuale. In realtà sono contento che l'incontro non avvenga nella sala del trono, credo che mi avrebbe messo a disagio... meglio un luogo intimo come questo. Il soldato mi lascia davanti alla porta chiusa della biblioteca e si congeda con un inchino, lasciandomi senza istruzioni né direttive. Quindi faccio la cosa più ovvia e l'unica che mi viene in mente al momento: busso e attendo una risposta, che non tarda ad arrivare. Dall'interno infatti una voce a me sconosciuta mi invita all'interno, perciò apro la porta lentamente, rivelando pezzo per pezzo la biblioteca riccamente decorata di cui mio padre si vantava tanto. Un'infinità di libri adorna gli scaffali, alcuni li riconosco immediatamente, avendoci studiato sopra, altri nuovi che non risvegliano alcun ricordo. In fondo alla stanza, seduto dietro alla scrivania, vi è un ragazzo che non avrà più di 18 anni: capelli castani, occhi azzurri come i miei, o meglio, il mio, naso e labbra definiti. Alcuni tratti del viso ricordano Alistair, altri sono estremamente diversi, ereditati sicuramente dalla madre. È impegnato nella lettura di un libro, ma appena entro nella stanza solleva lo sguardo e mi sorride, anche se si tratta di un sorriso che si limita alla bocca e non raggiunge gli occhi. <<Ti ringrazio per aver accettato il mio invito, Valerius>>, mi accoglie cordiale, per poi alzarsi in piedi e avvicinarsi a uno scaffale per riporre il libro. È alto, forse fin troppo per la sua età, e mingherlino, l'esatto opposto del guerriero che è suo padre. I vestiti sono eleganti, ma non sfociano nel lusso sfrenato, sono infatti anche molto pratici. <<È un piacere fare la tua conoscenza>>, torna a guardarmi senza però muoversi dalla sua posizione. Non gesticola, è molto freddo nei movimenti, nonostante il suo tono di voce sia caldo e le sue parole siano gentili. <<Prendi pure posto. Abbiamo molto di cui discutere>>.
    Our wills and fates do so contrary run

  10. #2690
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Fortunatamente Drako mi da ragione e mi sento subito più tranquilla, mi rendo conto di essere stata forse un pò troppo brusca ma mi è venuto istintivo, la loro idea era troppo pericolosa soprattutto in questo momento. Si rivolge poi direttamente a Sage, posso comprendere che si senta in colpa o responsabile per la sparizione del proprio compagno di battaglia, ma sappiamo bene come il caos regni sovrano in situazioni come quella e sono comunque convinta che se fosse rimasto ucciso se ne sarebbe accorto ed avrebbe riportato il corpo al campo, sono quindi quasi certa che sia fuggito forse spaventato dagli eventi che stanno sconvolgendo le nostre vite. "Non sei respondabile di questo Sage, Devon era addestrato e sapeva a cosa andava incontro, tutti noi lo sappiamo. Andrò dai saggi a chiedere di lui se non torna entro poche ore. Adesso vado da Niniel a controllare se necessita di qualcosa. Mi farò sentire appena comincerà la riunione" Drako da voce ai miei pensieri e poi esce per andare a controllare lo stato di salute di Niniel che a quanto pare potrebbe avere la febbre, poco dopo esce dalla tenda anche Ryuk avvisandoci che c'è ancora molta carne nel pentolone nel caso in cui volessimo mangiare. Resto per un pò seduta ed in silenzio a riflettere sulla situazione mentre Sage termina di mangiare ed Elen e Dahmer restano in silenzio, poi decido di alzarmi e di dare una rassettata all'infermeria, le dosi vuote di pozione così come gli stracci sporchi di sangue sono ancora sparsi ovunque. Sistemo meglio che posso l'ambiente e poi mi rendo conto di essere anch'io sporca di sangue, fortunatamente credo che dal vestito andrà via con un pò d'acqua, avevo avvolto le maniche e quindi mi basterà lavare le braccia, o un bagno caldo...si penso farò direttamente un bel bagno. "Vado anch'io, vi raggiungo al tavolo" dico genericamente a tutti, entro nella mia tenda dove prendo un telo pulito e mi avvio verso la tenda bagno attraversando il corridoio costeggiato dalle tende. Intravedo Drako già nella tenda di Niniel, le sta rimboccando le coperte e poggia poi una mano sulla sua fronte, a quanto pare non sta effettivamente bene...potrei passare a farle visita dopo per vedere se ha bisogno di qualcosa, potrebbe essere più propensa ad accettare con una ragazza soprattutto dato che abbiamo iniziato a legare o almeno così mi è sembrato dalle nostre ultime chiacchierate. Entro nella tenda bagno e dopo aver ripulito un minimo il vestito con un panno bagnato mi immergo in acqua togliendo il sangue, resto giusto cinque minuti e poi esco, non voglio assolutamente rischiare di fare tardi alla riunione. Mi rivesto e raggiungo nuovamente il tavolo, i ragazzi sembrano ancora tutti in infermeria "Qualcuno mangia con me?" chiedo allegra al gruppo per poi andare verso il pentolone e servirmi una ciotola, sembra buono.

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •