Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 275 di 343 PrimaPrima ... 175225265273274275276277285325 ... UltimaUltima
Risultati da 2,741 a 2,750 di 3422
  1. #2741
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Ho una confusione tremenda in testa e questo non fa che peggiorare l'emicrania che lentamente sta crescendo di intensità minuto dopo minuto, nonostante cerchi di razionalizzare quello che ho scoperto, di continuare a mostrarmi forte anche se una notizia dopo l'altra tutto ciò in cui credevo sta andando in mille pezzi, sento che le energie sono sempre meno assieme alla determinazione. Non posso credere che mia madre sia stata capace di una simile atrocità e non posso minimamente immaginare il dolore di Efrem che appena bambino si è visto strappare la sua famiglia senza una motivazione valida, probabilmente non sa neanche chi sia stato e per quale ragione, tutto questo è profondamente sbagliato e tra le altre cose potrebbe anche essere alla base del suo odio contro la mia famiglia, un odio che ora mi appare motivato a differenza di prima. Conoscevo la natura di mia madre così come quella di Lantis, ma tra le mura di Luna di Diamante ho vissuto un idillio familiare in cui ora temo di non credere più, nonostante l'amore per loro sia così forte, nonostante quei ricordi siano ancora così vivi nel mio cuore e nella mia mente. Ed in tutto questo caos, tra tutti questi pensieri sconclusionati, la mano di Ryuk che stringe di nuovo la mia mi trasmette una sicurezza che non mi sarei aspettata e che va oltre a quell'attrazione che ho provato in tenda e questo mi spaventa e mi turba ancora di più."Per quante cose tu possa essere all'oscuro, non ho dubbi sul legame che tua madre e tuo fratello avevano con te, sono stati una madre ed un fratello che hai amato e ti hanno amato a loro volta, questa è una certezza che nessuno potrà toglierti. " mi sorride e cerca di rinsaldare le certezze di cui stavo dubitando, so che ha ragione ed il senso di colpa mi investe in pieno per aver solo pensato di dubitarne. Nonostante gli sbagli, per quante cose possa scoprire su di loro o su mio padre o su Drako, resteranno sempre la mia famiglia, sempre parte di me, e questo non cambierà mai. Mi limito ad annuire ma non alzo ancora lo sguardo, non finché non riprende il suo discorso "Guardami... ho fatto di tutto in vita mia, ho commesso atti atroci di ogni genere, ma amo mio figlio, posso essere un pessimo uomo con chi mi circonda, ma un buon padre per lui e continuerei ad essere il peggior uomo del mondo se servisse a proteggerlo" stringe ancora di più la mia mano e resto in silenzio, ho nella mente talmente tanti pensieri ma non riesco ad organizzarli ed a formularne di conclusi, ho bisogno di affrontare con calma tutto questo, ho bisogno di accettarlo prima di tutto...ed ancora non riesco a farlo. Faccio un respiro profondo e torno a guardarlo, sta di nuovo sorridendo mentre risponde alla mia domanda, ma è un sorriso diverso, come se non avesse mai pensato realmente all'eventualità di sopravvivere a tutto questo e non lo considerasse possibile, è davvero sicuro della sua fine e posso comprenderne ora i motivi, Efrem è ovvio lo voglia morto, così come Drako... si è macchiato le mani del sangue di una persona che hanno amato con tutte le loro forze ed il mandante di tutto ciò... è stata mia madre, vorrei poterle urlare contro che ha sbagliato, che è stata una tremenda ingiustizia, chiederle se uccidere per un dubbio forse neanche confermato fosse davvero necessario. "Se non morissi, vorrei vivere a Faradorn, lontano dal regno, lontano dalla politica e dai diamanti, vivrei coltivando la terra e cercherei di convincere Auron di venir a vivere con me. Chissà, potrei crearmi una famiglia, avere altri figli... non lo nemmeno io" distoglie lo sguardo apparentemente imbarazzato, non pensavo sentisse questo bisogno di famiglia, non mi sembrava il tipo, per un attimo lo immagino a coltivare quel terreno che incornicia casa sua ed il fienile, assieme ad Auron e ad altri bambini, lontano dallo schifo che lo ha sempre circondato ed assieme ad una moglie che lo accetti per quello che è, e di nuovo mi sento una stupida e sento il bisogno di andarmene perchè quel nodo alla gola si fa più forte e non riesco più a parlare. "Sarai una buona Regina, Esperin. L'uomo che sceglierai sarà fortunato, spero che capisca tutto il tuo valore" cerco di sorridere ancora ma non so quanto possa risultare convincente, vorrei tanto non provare queste cose a cui non riesco a dare un senso, è tutto così chiaramente sbagliato che non dovrei neanche perdere tempo a rifletterci. Dovrei avere le idee chiare come sembra averle lui, dovrei pensare solo al mio nome, ai miei obiettivi ed al ruolo che ricoprirò dopo questa guerra, dovrei pensare a tante cose...tranne che a questo. "Grazie..." cerco di mostrarmi tranquilla mentre lascio la sua mano e le poggio entrambe a terra per tornare in piedi, anche se mi sento strana e non saprei neanche spiegare come "Spero che riuscirai ad ottenere la tranquillità che cerchi, assieme a tuo figlio". Mi porto in piedi e sento solo l'esigenza di andare al più presto lontano da qui "Ora... vado, si sta facendo tardi. Ciao Ryuk" un passo dopo l'altro mi allontano e torno a respirare, torno a sentirmi più tranquilla e lucida, intravedo Elen e la saluto prima di entrare nella mia tenda, ho bisogno di qualche minuto per fermare i pensieri. Questa guerra e ciò che è necessario fare per poterla vincere è l'unica cosa che ha importanza al momento, non Ryuk, non quello che ha fatto mia madre, neanche Lantis e quello che sta diventando. Devo pensare solo a diventare più forte e ad usare qualsiasi mezzo a mia disposizione per portare avanti la nostra causa, il resto si chiarirà col tempo, dicono che sia così e voglio crederci smettendo di farmi domande inutili. Resto pochi minuti in tenda, il tempo di sistemare le mie cose, poi inizio ad avviarmi verso il lago dopo aver deviato un attimo per la dispensa ed aver starnutito un paio di volte, spero che non mi stia salendo l'influenza.

  2. #2742
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    La delicatezza non è mai stato il mio forte, anche perchè non ho mai subito trattamenti del genere e cercare di comportarmi diversamente dal mio solito non è per niente facile. Le ho detto la verità, ho cercato di essere meno diretto possibile e di preservare quella delicatezza che nonostante tutto aleggia attorno a lei, anche se è "il mostro dell'Auspex", anche se mi stava mettendo fuori combattimento, anche se sa comportarsi da donna insopportabile. "Grazie..." scioglie ancora una volta la presa dalla mia mano, per poggiarla in terra assieme l'altra e far leva nell'alzarsi. Volgo lo sguardo a lei, non so cosa dirle, penso che ogni cosa sarebbe del tutto inutile, ha bisogno di riflettere e di assimilare tutto questo, necessita di collocare queste informazioni nel giusto posto nella sua mente e scindere la figura di sua madre, quella protettiva che l'ha cresciuta, dall'assassina che ha appena conosciuto "Spero che riuscirai ad ottenere la tranquillità che cerchi, assieme a tuo figlio" Le rivolgo un sorriso appena accennato a tirarmi le labbra, ma che muore dopo pochi istanti. Resto fermo con la schiena contro il manichino a rigirarmi ancora l'anello al dito, mentre la osservo prima che vada via "Ora... vado, si sta facendo tardi. Ciao Ryuk" "Riposa..." è l'unica parola con un senso che mi vien da dirle, anche se conoscendola so che non le verrà facile chiudere occhio... già conoscendola, cosa che mai avrei pensato di dire fino a qualche giorno fa, ora posso persino arrogarmi il diritto di pensare di sapermi comportare nei suoi confronti per il suo meglio, devo aver perso la ragione del tutto con qualche botta in testa. Chiudo gli occhi e cerco di godermi ancora questa brezza serale e questo silenzio.

  3. #2743
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen

    Ritorno in tenda dove indosso i pantaloni e la casacca, sono rimasti tanti giorni appesi al freddo e ora il loto tessuto si è irrigidito, ma nonostante tutto sono comodi per l'allenamento. Raggiungo il campo e mi accorgo di non essere sola, Esperin se ne sta andando e quando mi passa accanto mi rivolge un sorriso tirato, invece Ryuk è seduto poggiato al manichino. Sarà successo qualcosa tra loro? Non la fermo e mi avvicino a lui <<Spero di non aver interrotto nulla... - esordisco cercando di cogliere dal suo volto il suo umore - Volevo allenarmi, ti andrebbe di farmi compagnia?>>
    In piedi, a poco più di un metro da lui, materializzo tra le mani la spada, la quale prende vita tra le fiamme che per qualche istante rischiarano la sera prima di spegnersi.
    <<L'altra volta stavo per rimetterci il collo... - porto la mano alla gola e la sfioro, ricordo ancora la sensazione di soffocamento e il venir meno delle forze nella morsa della sua mano - Sappi che adesso non ti renderò la cosa altrettanto semplice>> scherzo usando al contempo un tono serio e sicuro.
    Ryuk si alza e allargando le braccia mi invita ad attaccarlo <<Prima le signore>>
    Annuisco tenendo lo sguardo fisso nel suo, siamo abbastanza vicini e invece di indietreggiare per prendere posizione al centro del campo ne approfitto per cercare di coglierlo di sorpresa attaccandolo subito con un fendente da destra verso sinistra. Direzionerò il colpo al braccio sinistro poi ruoterò velocemente il polso e l'avambraccio per tentare un secondo fendente rovescio mirando al suo fianco destro. <<In guardia>> gli dico appena brandita la spada nel primo tentativo di attacco, vista la vicinanza e il suo ridotto spazio visto che alle spalle ha il manichino dovrei almeno riuscire a colpirlo una volta.

    Evocazione arma forma passiva

  4. #2744
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Nei pressi del Glados faccio un respiro profondo, finalmente mi sento più tranquilla e soddisfatta di come sto portando avanti tutto, ovviamente a parte quelle sensazioni che però sono certa riuscirò prima o poi a controllare o ignorare. Dovrei parlare con Drako, sarebbe suo diritto sapere, come sarebbe diritto di Efrem... ma come posso dirgli quello che ho scoperto su mia madre? Non voglio che la sua opinione su di lei cambi ed allo stesso tempo non so se riuscirei a nasconderglielo ora, capirebbe subito che c'è qualcosa che non va, mi conosce troppo bene, meglio evitare qualsiasi argomento sia legato al passato e forse anche al presente, meglio restare da sola per un pò. Faccio qualche passo e mi ritrovo ad osservare un groviglio di radici che si estendono verso l'alto, non possono essere naturali quindi devono per forza essere opera di Dahmer, ma che sta facendo lassù? Sorrido ripensando a quando la Septa utilizzò lo stesso metodo per portarsi sul tetto durante quel nostro primo allenamento, ripensandoci fu anche divertente anche se ero ancora decisamente poco padrona delle mie abilità ed avevo ben poca sicurezza in me stessa, riuscì anche ad accecarmi...ora non ne avrebbe il tempo, era così lenta che non faticherei a metterla fuori combattimento. L'idea di evitare Dahmer per non rischiare di affrontare il discorso Aeglos è decisamente inattuabile, in un modo o nell'altro mi ritrovo sempre ad avere a che fare con lui come con gli altri, tanto vale provare ad interagire tra persone civili e poi dopo quello che ho saputo e dopo i discorsi con Ryuk... inizio a pensare che forse, da qualche parte, anche uno come lui potrebbe avere un lato che merita ancora di vivere, per quanto dubito che smetterò mai di vederlo come un assassino senza scrupoli. Comunque non ho voglia e testa per andare a dormire, tanto vale scambiare quattro chiacchiere con lui. Vedo un ceppo di medie dimensioni poco distante da me, sembra adatto ad essere usato come appoggio e mi connetto ad esso con la mia mente, sento chiaramente il suo peso ed ogni sua componente sotto il controllo del mio potere e dopo essermici seduta sopra lo sollevo in aria fino ad arrivare alla stessa altezza a cui si trova Dahmer. Resto un attimo in silenzio seguendo il suo sguardo verso un punto indefinito avanti a sé, "C'è una bella vista da quassù" gli dico poi, perdendomi anch'io ad osservare il panorama, la Dohaeris per la quale stiamo lottando tutti, chi più chi meno "sembra tutto così immobile e tranquillo, come se regnasse ancora la pace e non fossimo nel pieno di una guerra" stringo le braccia attorno alle spalle, qui il vento tira più forte e forse non è stata una buona idea, non mi sento benissimo oggi ed avrei fatto meglio a coprirmi di più "sai, la Septa usava spesso le radici come appoggio per sollevarsi in aria, proprio come hai fatto tu. Per quel poco che ti conosco... saresti stato uno dei suoi allievi preferiti" ma non so quanto possa essere intesa come una cosa positiva.


    Scuola di Magia: alterazione ed illusione
    Telecinesi - spostare oggetti o lanciarli con la forza della mente.

    • Maestro - A piacimento in una vasta area qualsiasi cosa

  5. #2745
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Ed ecco arrivare la mia distrazione: Elen ha un tempismo perfetto e pare volersi allenare, proprio quello del quale necessito per distrarmi, così, almeno per un po’, mi toglierò dalla testa Esperin, la guerra e tutto ciò che ruota attorno a loro, presente, passato e futuro. Dopo averla invitata ad attaccare per prima, Elen non esita a scagliarsi contro di me, non prima di aver evocato la sua spada, cerco di mettere a fuoco i suoi movimenti, è veloce, molto più dell’ultima volta, ma meno di Esperin ed almeno ciò mi consola, vuol dire che non sono io ad essere diventato un vecchio mollaccione. Intravedo il movimento della sua mano che sferza da destra verso sinistra al mio braccio corrispondente, riesco appena a ruotare il busto, riuscendo a prendere non in pieno il suo colpo, ma sento chiaramente la pelle incidersi e un bruciore propagarsi, cosa che mi distrae dal secondo colpo che giunge diretto al fianco destro. Sorrido nell’osservare le ferite, non si è fatta scrupoli, è stata decisa e diretta “Così ti voglio” digrigno i denti mentre parto all’attacco, mi scaglio contro di lei, pronto a farle una finta, farò finta colpirla con un calcio diretto al ginocchio, se presterà attenzione al basso, magari non vederà arrivare il mio pugno in pieno petto, diretto alla cassa toracica, dovrei riuscire a smorzarle il fiato ed immediatamente evocherò l’energia del vento che sento già scalpitare dentro di me, pronto a farla sbalzare di alcuni metri.

    Tornado – Si genera un vento impetuoso che sbalza via il nemico per cinque metri, causandone danni da impatto di media entità

  6. #2746
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen

    Sono veloce, i miei colpi vanno a segno, <<
    Così ti voglio>> mi dice Ryuk sorridendo alla vista delle ferite che gli ho inferto e la cosa mi lascia una lieve sensazione di orgoglio, lo vedo poi digrignare i denti e partire all'attacco con un calcio basso, probabilmente diretto alle ginocchia. Fletto le gambe pronta a spostarmi in base alla direzione del suo calcio, ma nel tenere d'occhio ciò non mi accorgo del pugno che mi colpisce in pieno petto spezzandomi il respiro. Mi piego in avanti per il colpo e istintivamente stringo l'elsa in modo da sentire salda la presa sulla spada, qualche istante dopo mi sento sbalzare all'indietro da una forza invisibile, è il suo vento che mi solleva e mi spinge via per qualche metro. Mi concentro sul mio corpo e sull'ambiente circostante, poi, come ho fatto durante lo scontro con Esperin, freno la corsa della caduta evitando di impattare violentemente al suolo. Mi fermo a mezz'aria e inverto con un abile colpo di reni la rotta per il contrattacco: volo velocemente contro di lui brandendo la spada in avanti con l'intento di affondargli la lama nello stomaco, per poi atterrare e mettermi in posa difensiva.

    Levitazione: volo





  7. #2747
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Riesco nel mio intento di distrarre Elen, così mentre abbassa lo sguardo attirata dal mio calcio a vuoto, la colpisco al petto con un pugno, riuscendo a smorzarle il fiato. Anche il vento che le scaglio contro va a buon fine, ma contro ogni previsione, adopera il suo potere, quello da maestra, ed al contrario di impattare al suolo, la vedo librarsi in aria. Sorpreso ed ammetto anche un pò affascinato dal volo, mi distraggo nell'osservarla ed un suo fendente mi raggiunge lo stomaco. Rapido, cerco di non abbattermi al dolore e provo ad afferrare il suo polso, quello col quale regge l'arma e nello stesso istante, lascio che il gelo del vento si diffonda al suo arto. Se sarò riuscito nel mio intento, darò un colpo con l'altra mano all'altezza del gomito, in modo da spezzare il suo braccio. In ogni caso arretrerò, mantenendomi la ferita.

    Esperto: Iceberg –Congela una porzione del corpo, causandone la paralisi e medi danni da congelamento

  8. #2748
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    E per tutti i demoni dell'Abgruntis e di Raiden ballerino! Manco a 5 metri di altezza si può stare tranquilli! Mi ha fatto venire un colpo, non mi ero per niente accorto di Esperin! Le sorrido sarcastico, mentre anche lei sembra perdersi nel bell'orizzonte che si gode da qui. "Cavolo mi hai spaventato... un nuovo tentativo di uccidermi?" ridacchio anche se non so fino a che punto sia uno scherzo. Trema, almeno si stringe le braccia come se avesse freddo... femmine del sud, hanno l'acqua che scorre che nelle vene. Con il mio potere, evoco il pozzo sabbioso, così mentre cerco di accompagnare il ritirarsi delle radici non rischio di cadere sfracellandomi al suolo. Il pozzo attutisce la mia caduta, alla fine sono finito dentro la sabbia morbida e profonda. A quanto pare, non è stata un'idea originale quella di issarmi lassù, la fisso dal basso, bloccato alle gambe dalla mia stessa magia. "Da quel che ho sentito, sicuramente mi sarebbe piaciuta come maestra" esclamo ad alta voce. Mi avrebbe insegnato molto, vecchiarda com'era. Sicuramente, ad essere meno stupido, meno impulsivo e più saggio. Bhe alla fine mi ci sto impegnando, mi sento diverso dalal testa di cavolfiore che è entrata nei reietti dopo Amaranthis. Se Esperin si metterà al mio livello, mi sfilerò la casacca, rimanendo con la maglietta a mani corte e gliela porgerò: "Ho visto che ti stringi le braccia, devi aver freddo. Non sei abituata a stare all'addiaccio". Io sì, invece, eccome se lo sono, ci ho passato l'infanzia a dormire in cucina con qualche filo di paglia sotto il sedere. Se vorrà parlare un po', coglierò l'occasione per chiederle quello che non ho potuto al tavolo: "Mentre mi allenavo di Ryuk... o meglio mentre mi massacrava... forse mi sbaglio, ma ho avuto l'impressione che... stessi sorridendo. Non mi perdonerai mai per il mio passato eh?" le domanderò scherzosamente, ma l'intento della mia domanda sarà in realtà molto serio. Non so nemmeno perchè dovrebbe importarmi, ma penso che sia collegato al fatto che lei è una figura importante nella fazione e in quello che avverrà dopo... la Dohaeris che costruiremo... ora sono sicuro di volerla, di volere che il sogno di Drako divenga realtà.

    Distruzione
    Previa concentrazione, si è in grado di legare la propria volontà al sottosuolo e plasmarne la forma, tramutandolo in sabbia:


    • Esperto Sabbie mobili - Area di 5 metri di diametro, che si crea ai piedi del nemico, facendolo affondare lentamente fino a metà corpo.


  9. #2749
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen

    Riesco a colpire Ryuk, nel cui sguardo mi sembra di scorgere dello stupore, e ad affondare la spada nello stomaco, ma prima che io possa estrarre la lama ed indietreggiare lui mi afferra il polso e lo congela all'istante con la sua magia. Istintivamente faccio appello al mio elemento, il fuoco. Lo sento scorrere in me nelle vene fino ad affiorare sulla pelle, nello stesso momento Ryuk colpisce con forza ad altezza del gomito il braccio congelato e lo spezza. Il dolore è lancinante e per un attimo tutto attorno a me diventa nero, ma trattengo ogni lamento in una smorfia e rilascio le fiamme tutte attorno a me espandendole fino a cercare di avvolgere l'avversario. Se riuscirò nell'intento coglierò il momento opportuno per recuperare, con il braccio sano, la spada caduta a terra e mi metterò sulla difensiva, Ryuk è veloce, ma ciò che temo maggiormente è la sua forza, non devo più permettergli di avvicinarsi a me.

    Scudo di Efesto

  10. #2750
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Quando Dahmer si accorge della mia presenza scatta come se lo avessi spaventato, evidentemente non pensava che qualcuno potesse raggiungerlo quassù "Cavolo mi hai spaventato... un nuovo tentativo di uccidermi?" ridacchia per poi riassorbire del tutto le radici, lo fisso sorpresa mentre precipita attutendo la caduta col suo pozzo sabbioso e restando intrappolato alle gambe dalla sua stessa magia "lo stai facendo già bene da solo da quello che vedo" gli rispondo divertita, mentre lascio scendere il ceppo fino a tornare a terra al sicuro dalla sua sabbia ed ascolto la sua replica sulla Septa, averla come maestra è stato...sicuramente particolare, ma lui avrebbe apprezzato aspetti che a me sembravano raccapriccianti, ne sono sicura. "Ho visto che ti stringi le braccia, devi aver freddo. Non sei abituata a stare all'addiaccio" alzo lo sguardo e lo vedo porgermi la casacca, lo guardo per un attimo perplessa ma poi decido di accettare, non vorrei correre il rischio di ammalarmi sul serio e non ho voglia di tornare in tenda e restare sola con i miei pensieri, non ancora. La afferro facendo attenzione a non cadere nel pozzo e la poggio sulle spalle tornando a sedermi, così va decisamente meglio "grazie, la temperatura si è abbassata oggi ma a voi del Nord sembra ancora piena estate, scommetto" rispondo con un sorriso appena accennato, notando come si senta perfettamente a proprio agio a maniche corte. Resto in silenzio per qualche istante fin quando non riprende a parlare "Mentre mi allenavo di Ryuk... o meglio mentre mi massacrava... forse mi sbaglio, ma ho avuto l'impressione che... stessi sorridendo. Non mi perdonerai mai per il mio passato eh?" la frase è accompagnata da un tono scherzoso ma credo sia serio, ha accennato a quel sorriso già prima della riunione ed anche Elen ne era rimasta sorpresa, probabilmente avrei dovuto prestare più attenzione dato che ho promesso di non parlare di questa cosa con nessuno, tanto meno con Dahmer. Alzo lo sguardo su di lui ma non riesco a rispondere al suo scherzo, questo argomento mi porta a restare seria, seppur mi sforzi di apparire tranquilla "Perchè dovrei farlo? Ti senti diverso dal Dahmer che indossava la maschera del boia?"

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •