Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 282 di 343 PrimaPrima ... 182232272280281282283284292332 ... UltimaUltima
Risultati da 2,811 a 2,820 di 3422
  1. #2811
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Sage sottrae 40 punti costituzione (20 sfera di fuoco e 20 scudo in forma ridotta)
    Drako sottrae 30 punti costituzione (20 per lo scudo e 10 per la testata)

  2. #2812
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Drako Kalisi

    Mi ritrovo nuovamente su Sage, la presa su di lui è andata a buon fine ed il tentativo di ribaltarmi si è trasformato in una capriola a due. Il mio fuoco continua a bruciare, il ragazzo urla, ma comunque non demorde, sento la puzza della carne e dei suoi abiti bruciati assieme a quello delle piaghe che sono esplose. Sto per dargli un ultimo colpo, un pugno in pieno petto per smorzargli il respiro e terminare qui l'incontro, questo allenamento è stato degno delle mie aspettative, Sage sa cavarsela egregiamente nonostante la disparità, non è un soldato addestrato, ma sarebbe capace di tener testa a molti uomini che ho allenato in questi anni. Una forte fitta mi arriva allo stinco, complice la posizione sfavorevole alla vista in basso, non mi ero accorto del colpo in arrivo ed il dolore basta per distrarmi ed allentare per un attimo la presa su Sage, attimo che il ragazzo riesce a cogliere per sottrarsi alla presa e... ancora un'altra fitta al braccio, ho la sensazione che centinaia di aghi mi stiano perforando la carne e che la pelle si stia dilaniando. Il ghiaccio è un dono di pochi, qualcosa che fino a pochi secoli fa erano in pochi ad avere, il mio braccio è totalmente gelato, inutilizzabile, e mi abbandono su di un fianco per riprendere fiato. "Sei uno che non molla facilmente" gli dico rivolgendogli un sorriso mentre ho ancora il fiato corto. Mi metto a sedere, per poi alzarmi con l'ausilio dell'altra mano, la stessa che gli porgo per aiutarlo ad alzarsi "Sei un valido elemento Sage, mi complimento con te, è stato un allenamento come si deve" Alzo lo sguardo al cielo, si sta schiarendo, ormai l'ora dell'alba è vicina e con essa anche l'ora di una nuova battaglia, mancano solo tre campi e questa guerra vedrà i suoi vincitori. Nel pomeriggio sono andato nella tenda di Niniel, mi ero preoccupato non vedendola tutto il giorno, ma la ragazza mi ha risposto che voleva risposare, era molto stanca mentalmente oltre che fisicamente, ma era anche pronta a scendere in battaglia. Mi ha chiesto di andare a svegliarla quando fosse giunta l'ora, manca poco ormai. "Andiamo in infermeria, diamoci una sistemata" Se Sage mi seguirà raggiungerò la tenda appena menzionata ed incomincerò a curarmi le ferite, anche se dovrò aspettare prima che il braccio mi si scongeli.

    *Parte con Niniel concordata

  3. #2813
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    E' L'ALBA

  4. #2814
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Non ricordo quanto tempo è trascorso, dall’ultima volta che mi sono addormentato qui, anni fa era un mia abitudine, mi piaceva restar solo su questo manto erboso col viso rivolto verso l’alto e l’illusione che lei potesse sentirmi. Mi alzo col busto e mi metto a sedere, osservo la lapide e quella incisione storta fatta con un coltello, quando questa guerra sarà conclusa le farò qualcosa di più bello o almeno… spero che mi portino qui se tutto andrà male, anche se l’unico che mi riserverebbe un minimo di compassione ricongiungendomi con lei è Drako. Tocco la lastra di pietra e penso che ho un motivo per proseguire tutto questo, che se fino ad oggi sono solo stato lo stupido Ryuk che va contro tutti solo perché si divertiva a dar fastidio, ora c’è qualcosa di più grande… due probabilmente. Dovrò portare Auron qui a conoscere sua nonna, dovrò raccontargli ogni cosa, dirgli perché l’ho privato di sua madre e di sua sorella, perché l’ho abbandonato e solo a pensarci mi vien voglia di sotterrarmi da solo e raggiungere in questo stesso momento mia madre. Mi alzo e mi rendo conto che ormai è sorta l’alba, i raggi solari cominciano a rischiarare l’ambiente, così come il piccolo sentiero che conduce all’interno del bosco, un sentiero che non percorro da più di diciotto anni, vorrei riuscire a muovere un passo in quella direzione, sarebbe già un vittoria per me, ma le gambe diventano pesanti come blocchi di marmo e l’unica cosa che riesco a fare è voltarmi. Forse… quando mi sarò tolto il peso della verità, riuscirò ad andare da lei. Avanzo deciso verso il Glados, probabilmente Valerius, che fatica chiamarlo così e non Jarak, e Niniel saranno già partiti, confido in loro, anche se l’ho fatta incazzare all’Abgruntis è capace di cavarsela da sola e Jar… Valerius è un Urthadar, sì… suona tremendamente poco rassicurante, ma il suo cognome e la precedente vittoria al Sinelux valgono come garanzia. Tocco la superficie del Glados e mi ritrovo nuovamente all’accampamento, avanzo verso la statua che troneggia in alto sul lago e mi siedo ancora là, accanto alla mia amica pietra e la osservo “Allora? Che mi racconti oggi?”

  5. #2815
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    SAGE BLOODBORNE

    E' finita, siano lodati gli dei!
    "Sei uno che non molla facilmente. Sei un valido elemento Sage, mi complimento con te, è stato un allenamento come si deve"
    Drako mi sorride mentre si rialza e mi aiuta a fare lo stesso. Non trattengo una smorfia di dolore quando mi afferra la mano: la carne è bruciata e puzza da rivoltare lo stomaco.
    "Grazie, è stato doloroso ma intenso. Se non mi avessi bruciato per bene, mi vedresti completamente sudato!" - sorrido di rimando. Seguo il suo sguardo al cielo e noto che sta albeggiando, la battaglia si avvicina, non credo di sapere chi scenderà in campo ero praticamente in coma quando ne hanno parlato.
    "Andiamo in infermeria, diamoci una sistemata"
    Annuisco e lo seguo, anche se a fatica per via delle bolle e delle vesciche: "Ci siamo quasi ormai, chi scenderà in battaglia? Chiunque sia di noi so per certo che si batterà come un leone per darci la vittoria." - siamo in tenda ormai, mi guardo intorno cercando di individuare la pozione miracolosa che potrà aiutarmi. Mi avvicino al tavolino dov'è conservata e ne prendo un paio di dosi.
    "Prendine anche tu, vuoi?" - gli porgerò una dose o due, a seconda del bisogno e se accetterà - "Queste sono le ultime battaglie, potremmo raggiungere la vittoria sugli altri già dopo questa. Non sto più nella pelle, vorrei poter dare ai miei una bella notizia finalmente! Tu sai già cosa fare quando tutto sarà finito?" -


  6. #2816
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen


    Stupida, stupida boccaccia, quanto vorrei tornare indietro nel tempo e cancellare tutto.
    Dahmer si innervosisce, lo percepisco dal suo sorriso tirato, da come si gratta la testa e da come si guarda intorno: siamo in alto, non dovevo portarlo quassù, e pensare che per un attimo il tutto mi è parso così bello e romantico.
    Mi parla serio dei suoi timori circa la sua sorte al termine della guerra, vorrei dirgli che si sbaglia, che la sua testa non finirà mai sul ceppo del boia, ma quando lo sento dire che mi vuole bene mi si forma un nodo alla gola che mi impedisce di parlare e di respirare.
    Lo sento sincero, lo sento per la prima volta aprirsi con me, ma allo stesso tempo lo sento scivolare via da me, sempre più lontano.
    Continuo a tenere gli occhi fissi nei suoi sforzandomi di non piangere, so che non vuole farmi soffrire, so che crede nelle sue parole, ma in questo momento non ho la forza di comprenderle.
    Che stupida, ho frainteso tutto: prima le carezze e i baci che per lui sono stati solo sesso, mero divertimento, poi la trottola e le sue piccole attenzioni che non avevano nulla a che vedere con l'amore, ma erano solo un segno di amicizia.
    Felice, futuro libero e grandioso, mondo, strada, libertà... Tutte belle parole che ora suonano vuote e stridono nella mia mente.
    Provo come un senso di vergogna per ciò che ho fatto con lui e istintivamente porto le braccia al petto e mi chiudo come a volermi nascondere, mi sento vulnerabile, vorrei volare via ma rimango impassibile ad ascoltarlo. Quando smette di muovere la bocca, segno che non ha altro da dirmi, cerco di darmi contegno per sembrare matura <<Si, capisco... - Capisco? No, non capisco affatto... Deglutisco a fatica, atto che tradisce le mie intenzioni di mostrarmi sicura - Anche tu troverai la tua strada, la tua felicità...>> guardo in basso stringendomi maggiormente nelle mie braccia, queste parole mi costano uno sforzo immane, ma anche se in questo momento paiono vacue so che sono vere <<E io sarò felice per te...>>.
    Il cielo tutto attorno a noi si sta tingendo di rosa, in un altro frangente sarebbe stato bellissimo, ma ora ho solo voglia di chiudermi in tenda. Torno a guardarlo negli occhi <<Si è fatta l'alba, è ora di scendere.>> Gli porgo le spalle su cui aggrapparsi, se vorrà lo sorreggerò levitando fino al suolo, poi se non avrà altro da aggiungere mi ritirerò in tenda anche se una parte di me vorrebbe essere fermata e stretta nelle sue braccia.

    volo

    Ultima modifica di albakiara; 11th January 2016 alle 17:52

  7. #2817
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Drako Kalisi

    Sage mi segue in tenda infermeria anche se mi sembra molto provato, lo sono anche io, ma è roba da poco, non sono più abituato ad allenarmi, mi sento come quei vecchi comandanti grassi che impartiscono ordini ai soldati senza muovere un muscolo, devo rimettermi in forma "Ci siamo quasi ormai, chi scenderà in battaglia? Chiunque sia di noi so per certo che si batterà come un leone per darci la vittoria." Annuisco con un gesto del capo mentre mi siedo su di un lettino "Prendine anche tu, vuoi?" Allungo la mano integra, quella che ormai si è scongelata, l'altra ha una perforazione da freccia ed il bruciore si fa più forte, ora che l'adrenalina è scemata "Una sola basterà fino all'intervento di Elen" riporto l'attenzione al ragazzo che sta assumendo due dosi della pozione e resto ad ascoltare le sue parole "Queste sono le ultime battaglie, potremmo raggiungere la vittoria sugli altri già dopo questa. Non sto più nella pelle, vorrei poter dare ai miei una bella notizia finalmente! Tu sai già cosa fare quando tutto sarà finito?" E' vero, non faccio che pensare a questo, se conseguissimo una vittoria ulteriore avremmo praticamente la vittoria in tasca, a meno che gli altri due campi di battaglia non vengano vinti entrambi o dai ribelli o dai reali, in quel caso avremmo un pareggio per quattro vittorie a testa e sarebbe un bel problema da risolvere "Non lo so, sai? Sto pensando solo a ristabilire l'ordine, una volta che il regno sarà tornato come prima ed Esperin siederà sul trono... non ho pensato a cosa farò. Ti sembrerò uno sciocco, ma raramente penso per me stesso." Mi fermo un attimo a riflettere sulla questione, anche se non vedo molte varianti possibili per me "Credo che potrei restare, magari riprenderei la carica di Primo..." sorrido ironicamente, sinceramente non mi vedo ad indossare nuovamente quell'armatura, non dopo tutto quello che è accaduto "no, è probabile che me ne vada via, lontano da Dohaeris, lontano da tutto, ma ogni tanto mi accerterei che al regno proceda tutto bene, quella vita non fa più per me, non con i miei affetti distrutti" Lantis... Efrem... questa guerra me li ha portati via, restare al Castello me li ricorderebbe costantemente e se fossi costretto ad ucciderli non avrei più il coraggio di guardarmi in faccia, per quanto la cosa possa essere giusta. "E tu? Tornerai dai tuoi o inizierai una vita qui?"

  8. #2818
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Osservo ancora la mia amica pietra di fianco a me, con i raggi del sole riesco a distinguere i vari segni che la ricoprono ed istintivamente ho voglia di darle un viso, si lo so... non sono pazzo, è che ho strani modi di passare il tempo quando non ho niente da fare.



    Prendo una piccola pietra acuminata e mi incido un pò la carne della mano sul palmo, solo qualche taglio superficiale in modo da avere un pò di sangue col quale disegnare. Bastano poche gocce, che provvedo a spalmare su tutta la mano e con un gesto preciso imprimo una impronta sulla pietra. Osservo il risultato sorridendo, non credevo che potesse venir così bene e rendere l'idea di un viso solo con un piccolo strato. Con il dito indice rifinisco il disegno e ci piazzo anche un bel paio di occhioni ed una bocca così da renderlo più realistico. Devo trovargli un nome, mi sento come un bambino con l'amico immaginario.



    "Sembri più un maschietto... ti chiamerò Wilson"



    piazzo la mano sulla pietra, come farei se fosse la spalla di un amico e mi metto a guardare il lago "Sto messo proprio male, mh?" Se mi vedesse qualcuno, penserebbe che sono da lobotomizzare, ma mi diverto semplicemente con poco. "Ti troverò una compagnia Wil, è brutto star soli. Sai non ho mai avuto un amico col quale parlare a cuor leggero. Le persone tendono a giudicarmi come apro bocca, a volte vorrei che chiudessero quelle fogne e provassero a sforzare un pò il cervello. Ma tu non mi giudicherai, vero amico?"

    Sorrido da solo portandomi una mano al viso nello strofinarmi gli occhi, ho dormito troppo poco e decisamente in maniera scomoda ed ora sto parlando con una pietra, vai Ryuk... migliori sempre più.


  9. #2819
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    SAGE BLOODBORNE

    Quando Drako mi dice che non sa cosa fare dopo tutto questo resto dapprima spiazzato dalla sua risposta, ma riflettendoci la capisco. Sta dando tutto se stesso per rimettere in piedi i cocci di un glorioso regno che dagli antichi fasti è diventato decadenza e apparenza, sta pensando agli altri e non al suo futuro.
    "No, non ti trovo affatto sciocco, anzi ... ti ammiro molto. Non tutti sono capaci di essere altruisti e generosi come te anche con chi non conosce. Questa è la tua prerogativa, quello che piace di te a tutti, quello che ti rende ... Drako" - sono cose che penso davvero, non voglio fare nessuna sviolinata e poi sfido chiunque a pensarla diversamente - "Anche se non farebbe male qualche volta di più scoprire il tuo lato divertente, scommetto che conosci un sacco di modi per farti quattro risate in allegria" - gli faccio un gesto d'intesa da lontano mentre prendo le mie due dosi di pozione.
    "Credo che potrei restare, magari riprenderei la carica di Primo..., no, è probabile che me ne vada via, lontano da Dohaeris, lontano da tutto, ma ogni tanto mi accerterei che al regno proceda tutto bene, quella vita non fa più per me, non con i miei affetti distrutti"
    "Vuoi deporre le armi e vivere tranquillo, eh? Hai qualcuno che ti aspetta alla fine di tutto questo, hai una persona speciale?" - mi appoggio con la schiena alla parete, mi sento tutto rotto, anzi, sono tutto rotto, Drako mi ha affettato per bene.
    "Io? Io sono qui per la mia famiglia. Quando tutto sarà finito tornerò a casa, costruirò una culla per la mia nipotina e aiuterò mio padre col suo lavoro, col nostro lavoro, in modo da alleviargli tutte le fatiche e dargli finalmente la vita che si merita."
    Sto sognando, ma spero con tutto il cuore che il mio sogno si avveri al più presto.


  10. #2820
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Drako Kalisi


    "No, non ti trovo affatto sciocco, anzi ... ti ammiro molto. Non tutti sono capaci di essere altruisti e generosi come te anche con chi non conosce. Questa è la tua prerogativa, quello che piace di te a tutti, quello che ti rende ... Drako. Anche se non farebbe male qualche volta di più scoprire il tuo lato divertente, scommetto che conosci un sacco di modi per farti quattro risate in allegria" Sorrido istintivamente, è vero, ormai è raro che mi conceda ad una risata o che faccia qualche battuta o anche solo che mi diverta, sono una palla d'uomo come mi hanno più volte definito, dovrei sforzarmi di essere un minimo più gioviale, sarebbe un incoraggiamento anche per i miei compagni "Sono un musone di poca compagnia, farò il possibile. Suggerimenti?" Sorrido ancora, Sage è un ragazzo allegro che non si lascia abbattere, dovrei prenderlo d'esempio almeno per il carattere. "Vuoi deporre le armi e vivere tranquillo, eh? Hai qualcuno che ti aspetta alla fine di tutto questo, hai una persona speciale? Abbasso lo sguardo mentre cerco di non far morire questo sorriso che trattengo a stento "No, nessuno in particolare. La mia carica mi impediva di avere relazioni, anche se conosco cosa si prova ad amare una persona ed essere amato in quel modo, ma sono tempi andati. Il mio unico affetto resta Esperin... dubito che Lantis ed Efrem vogliano riabbracciarmi" Prendo un bicchiere e lo riempio di acqua, per poi berne un pò, mi si è seccata la gola "Io? Io sono qui per la mia famiglia. Quando tutto sarà finito tornerò a casa, costruirò una culla per la mia nipotina e aiuterò mio padre col suo lavoro, col nostro lavoro, in modo da alleviargli tutte le fatiche e dargli finalmente la vita che si merita." "Sei un bravo ragazzo, Sage. Spero che quello che stiamo facendo in questa guerra aiuti tua nipote a vivere in tempo di pace. Magari potrai costruire una culla anche per i tuoi figli... allora, uno come te quante ragazze ha lasciato ad aspettarlo?



    Sage recupera 40 punti costituzione per le due dosi di pozione

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •