Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 289 di 343 PrimaPrima ... 189239279287288289290291299339 ... UltimaUltima
Risultati da 2,881 a 2,890 di 3422
  1. #2881
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen




    Voltarmi e lasciare tutto alle spalle è doloroso, ma ora ho un motivo in più per tornare da Drako e combattere questa guerra, devo essere forte per loro e vendicarne la morte così ingiusta e crudele.



    Affretto il passo per non rimanere troppo indietro e raggiungo il soldato Rutherford fermatosi ad aspettarmi. Incrocio il suo sguardo e lui mi ricambia con un sorriso dispiaciuto ed appena accennato, come a volermi incoraggiare, gli sorrido a mia volta prima di incamminarmi dietro gli altri lungo il sentiero.



    La Principessa è avanti intenta a conversare col soldato Solid, li lascio soli continuando a camminare in disparte con lo sguardo rivolto a terra, tentenno e di tanto in tanto mi volto indietro col cuore gonfio di tristezza.
    Cullen pazientemente asseconda il mio passo rimanendomi accanto, d'un tratto si ferma e da un'occhiata fugace agli altri prima di raccogliere una margherita a lato del sentiero e porgermela gentilmente <<Per te>>.
    <<Grazie>> Mi strappa un sorriso col suo gesto spontaneo e carino, un piccolo gesto che mi sarebbe piaciuto ricevere da Dahmer.



    <<Hai del... - solleva leggermente la mano, ma poi la ritrae imbarazzato - del fango sulla guancia>>.
    <<Oh...>> esclamo, anche io imbarazzata, mentre mi ripulisco il viso <<Va meglio?>>. Annuisce sorridendomi.



    Dopo questo momento imbarazzante per entrambi raggiungiamo gli altri, ancora intenti a parlare, e proseguiamo lungo il sentiero fino a raggiungere il glados dove le strade si separano.
    Do un'ultima occhiata alla radura poi attraverso con Esperin il portale che ci riporta a casa <<Esperin... - sospiro - Non potrò mai ringraziarti abbastanza... - la guardo con gli occhi lucidi - Non so come avrei affrontato tutto questo senza la tua vicinanza e senza l'aiuto di Ryuk... - Spero solo non sia ancora troppo arrabbiato - Devo avvisarlo del nostro arrivo e ringraziarlo.>>


    Ultima modifica di albakiara; 22nd January 2016 alle 23:03

  2. #2882
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Percorriamo gli ultimi metri che ci separano dal Glados in silenzio dopodiché congedo le guardie ringraziandole per il loro aiuto e queste si inchinano nuovamente con rispetto lasciandoci attraversare per prime il portale per raggiungere l'accampamento. Lasciamo così la radura ed il villaggio che hanno rappresentato un pezzo importante della vita di Elen tornando nuovamente al Lacrima Mundi, faccio un profondo respiro e mi sento un pò meglio nonostante tutto quello che è successo da stamattina.



    Sono nel posto giusto, sto facendo quello che devo fare e che mi impongono i miei ideali ed il mio nome, quello che è giusto e necessario per evitare che barbarie come quelle che mi sono ritrovata davanti agli occhi in quel villaggio siano compiute ancora. Sono arrivata a desiderare di essere altrove, di non essere mai arrivata qui e non essermi mai avvicinata a lui come invece è successo, ma la verità è che sono fiera della mia scelta e non la rinnegherei mai, anche se ha comportato queste spiacevoli conseguenze di cui tuttavia sono solo io responsabile, non avrei dovuto lasciarmi andare.



    <<Esperin... >> torno a guardare Elen, sospira e sembra molto stanca e provata, questa giornata per lei è stata molto difficile e penso che dovrebbe risposare un pò <<Non potrò mai ringraziarti abbastanza...>> ha gli occhi lucidi, sento una stretta al cuore nel vederla così "non è necessario Elen" mi affretto a dirle stringendole ancora la mano mentre la accompagno verso la sua tenda



    <<Non so come avrei affrontato tutto questo senza la tua vicinanza e senza l'aiuto di Ryuk. Devo avvisarlo del nostro arrivo e ringraziarlo>> ci fermiamo davanti la sua tenda ed istintivamente, senza neanche volerlo, mi volto verso quella di Ryuk che vedo vuota.



    Torno a guardare la ragazza, ha ancora gli occhi lucidi e stanchi "Dovresti riposare un pò... sei stanca ed hai bisogno di ricaricare le energie dopo tutto quello che è successo. Posso... pensarci io, non preoccuparti di questo ora" le dico cercando di tranquillizzarla così che non si strattoni troppo, sembra essere stremata. Non ho alcuna voglia di parlargli ma è giusto ringraziarlo, senza la sua scorta saremmo state in seria difficoltà poco fa e poi non posso certo smettere di rivolgergli la parola come una ragazzina, dovrò sforzarmi di comportarmi normalmente evitando di stare in sua presenza più del necessario, tanto questa guerra durerà ancora solo pochi giorni e poi potrò separare il mio nome da quello di...un uomo del genere.



    Abbraccio nuovamente la ragazza e poi mi avvicino al tavolo, Drako e Dahmer stanno ancora mangiando ma sento lo stomaco chiuso "Ciao" saluto entrambi e poi mi sforzo di prendere comunque un piatto e di sedermi accanto a loro provando a mandare giù qualche boccone, mi sento anch'io molto stanca "nessuna novità dall'Elysium?" dei combattenti nessuna traccia ma è ancora presto quindi non mi stupisce.

  3. #2883
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    SAGE BLOODBORNE

    Sputo il filo d'erba, mi è rimasto un pò d'amaro in bocca. Ho preso una decisione e più tardi mi rintanerò nella mia tenda a cercare di buttare giù una lettera, non sono molto bravo ad esprimere i miei sentimenti con le parole, sopratutto con quelle scritte, quei segni neri che ti guardano fissi e ti rinfacciano ogni cosa, fermi e immutabili, ma devo farlo, è quello che mi sento.
    E' la cosa giusta da fare.
    Mi alzo scuotendomi l'erba dal sedere e mi dirigo al campo, intorno al tavolo ci sono Drako, Esperin e Dahmer, stanno mangiando. In effetti sento un profumino aprirmi le narici e lo stomaco: che fame!
    Allungo il passo, sperando sia rimasto ancora qualcosa in pentola e che non si mangino tutto loro; per fortuna i miei occhi notano un bel pezzo di spezzatino, sarà mio. Verso la carne in una ciotola e lascio cadere il sugo sopra, in modo da insaporirlo di più, sembra buono, per tutti gli dei.
    Mi siedo ed inizio ad ingurgitare tutto con voracità, usando anche del pane per raccogliere i pezzi più piccoli.
    Ingoio un bel boccone dopo essermi reso conto di non aver detto una sola parola! Ho pensato solo al mio stomaco, che rozzo che sono a volte.
    "Oh, scusate. E' così buono che non ho capito più niente" - dico indicando la ciotola quasi vuota - "Novità?"
    Riprendo a mangiare lanciando occhiate ai presenti, anche a Dahmer, anche se spero con tutto il cuore che non sia lui il primo a parlarmi. Ho deciso di seguire il consiglio di Drako, ma non sono sicuro di essere così forte da riuscirci proprio adesso.


  4. #2884
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Drako Kalisi

    Seduto al tavolo mangio la mia razione, anche se con poco gusto, sta calando la sera e di Niniel e Jarak non vi è traccia. E' presto, lo so, ma le battaglie mi caricano di ansia ed il tempo sembra non trascorrere mai, più andiamo avanti e peggio è. Lascio la ciotola a metà, mi sento già sazio e preferisco non continuare. Alzo gli occhi e mi rendo conto che Esperin si è aggiunta a noi, non ha una bella cera, la conosco da troppo tempo per non intuirlo, ma probabilmente sto sbagliando, non è più la Esperin che conosco, ora è una donna forte della quale mi fido, sarà in agitazione anche lei per i nostri guerrieri, ha legato con tutti qui ed anche alquanto facilmente, ha l'animo di Rickard, non è difficile affezionarsi a lei. "Ciao" "Ciao" ricambio il saluto con un sorriso "nessuna novità dall'Elysium?" Sto per risponderle, ma anche Sage si unisce a noi e, a giudicare dalla sua voracità, sta morendo di fame. Mi scappa da ridere quando si rende conto di essersi tuffato letteralmente con la faccia nella ciotola, è genuino, mi piacerebbe un ragazzo del genere accanto ad Esperin, è sempre allegro, cosa che le farebbe sicuramente bene e poi è forte, con un pò di allenamento diventerà molto temibile. "Oh, scusate. E' così buono che non ho capito più niente" indica la sua ciotola ormai vuota "Novità?" Istintivamente gli porgo la mia, colma a metà, sono certo che non gli darà fastidio, è ancora caldo e sarebbe un peccato gettarlo "Ancora niente" Inspirò profondamente "Jarak e Niniel hanno entrambi una vittoria alle spalle, lui ha molto intuito ed anche se mi duole dirlo: gli Urthadar sono uomini d'ingegno. Lei si è allenata spesso con Ryuk, per quanto io odi ammetterlo, l'ha preparata bene. Sono fiducioso. Comunque... cerchiamo di pensare ad altro. Raccontatemi qualcosa, distraiamoci" Sorrido poi guardando tutti, insistendo su Esperin e Sage

  5. #2885
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Provo a mangiare un pò di spezzatino nonostante lo stomaco chiuso, il sapore è buono e se avessi meno pensieri per la testa probabilmente riuscirei ad assaporarlo meglio. Anche Sage si unisce a noi ed al contrario di me dimostra di avere molta fame e divora la sua porzione quasi senza accorgersi della nostra presenza, poco dopo si affretta a scusarsi imbarazzato e mi viene da ridere per queste sue uscite spontanee, reazione che ha anche Drako osservandolo. "Ancora niente" Drako risponde alle nostre domande, a quando pare ancora non ci sono novità sulla battaglia come prevedibile "Jarak e Niniel hanno entrambi una vittoria alle spalle, lui ha molto intuito ed anche se mi duole dirlo: gli Urthadar sono uomini d'ingegno" si, Valerius è un combattente molto valido per quel poco che ho potuto osservare qui al campo, sono fiduciosa sia nei suoi confronti che di Niniel "Lei si è allenata spesso con Ryuk, per quanto io odi ammetterlo, l'ha preparata bene. Sono fiducioso." Già... "Comunque... cerchiamo di pensare ad altro. Raccontatemi qualcosa, distraiamoci" Si... cerchiamo di pensare ad altro. Rigiro il cucchiaio nel piatto senza alzare lo sguardo, cosa raccontargli? Che proprio stamattina mi sono allontanata dal campo con l'uomo che probabilmente odia di più al mondo, che ho realizzato di essermene innamorata e che quando gliel'ho confessato poco prima di lasciarmi andare totalmente a lui mi ha urlato contro di considerarmi una ridicola stupida e mi ha sbattuto in faccia quella verità agghiacciante? Non mi sembra una buona idea. Oppure che poco fa sono andata con Elen in un villaggio dove avremmo potuto trovare guardie reali, briganti, mercenari e ribelli pronti ad ucciderci senza neanche avvisarlo perchè sapevo ci avrebbe fermate? No...neanche questa. "Non saprei cosa raccontare, le giornate ultimamente sembrano tutte uguali...inizia a sentirsi il freddo, la leggera febbre che ho avuto ieri lo conferma" mi sforzo di sorridergli prima di tornare a guardare il piatto, lo spezzatino sembra aumentare invece di diminuire. "Voi ragazzi?" chiedo poi agli altri due, magari troveranno qualche spunto di conversazione.

  6. #2886
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Allora...
    Dare da mangiare ai piccioni: fatto
    Dare da mangiare al gatto: fatto
    Strappare le erbacce dal prato: fatto
    Preparare il pranzo: fatto
    Mangiare: fatto
    Digerire...
    BURP - fatto

    Direi che ho fatto tutto. Alzo la testa e mi rendo conto che è quasi sera, forse è il caso che torni all'accampamento, sono sparito da un bel pò e già gli occhi inquisitori di Drako sono alquanto insistenti, vorrei evitare ulteriori rogne. Sono certo che Esperin eviterà di fargli certe confidenze, almeno fino alla fine di questa guerra ed allora la mia non sarà più una morte rapida ed indolore, ma sì... tanto ormai. Pulisco i piatti che ho sporcato, perchè sono una brava donnina di casa, no... è che mi scocciano le formiche e quei cosi che svolazzano sulla sporcizia e siccome in questo posto ci vengo, ormai, troppo di rado, è meglio dare una sistemata o ci trovo altre forme di vita la prossima volta. Torno al Glados ed avanti gli occhi non riesco a togliermi l'immagine di Esperin, quella sua espressione che mi ha rivolto prima di andarsene dalla Valle, i suoi occhi così colmi di delusione, rabbia e tante altre cose confuse, in realtà ho quella faccia stampata in mente da un bel pò, non sono riuscita a scollarmela dalla testa in alcun modo. Realizzare che ricambio ciò che prova è stato, in realtà, un incentivo per allontanarla da me, mi è costata una fatica immane, non tanto per averle detto del mio passato, avrei dovuto farlo comunque se avessi deciso di continuare su quella strada sbagliata, ma dirle che è una ragazzina viziata, che non ne capisce nulla di quelle cose, dirle che ho giocato con lei, che l'ho fatto di proposito, mentire... è stato più arduo di quanto avessi mai potuto immaginare ed ora sento un peso al centro del petto che non accenna ad andarsene. Comunque... devo tornare, non vorrei, ma devo. Ed è così che mi ritrovo a calpestare nuovamente il prato dell'accampamento, spero di non incontrare Esperin, ma è proprio lei la prima che intravedo quando mi avvicino al tavolo delle riunioni, ci sono: lei, Drako, Dahmer e Sage. A giudicare dalle ciotole vuote devono aver finito di pranzare da un pò. Vorrei sedermi, stavo per farlo prendendo posto accanto ad Esperin, come se fosse una cosa normale, come se quel bisogno di averla accanto fosse più forte della razionalità, oscurandola per qualche istante. Sento Drako parlare e per non fare la solita parte del cafone che mangia e se ne va, prendo un tozzo di pane e comincio a mangiarlo, ma restando in piedi ben distante da lei. "Dovrei procurare qualche coperta in più e farmi confezionare un sigillo termico da Zed, così che la temperatura rimanga stabile all'interno dell'accampamento, per ora è ancora tollerabile, anche se dovrei fargli visita comunque" Evito di alzare un sopracciglio e far notare che questo freddo per me equivale ad una leggera brezza estiva, mi limito a continuare a mangiare, restando in silenzio.

  7. #2887
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    E' SERA

  8. #2888
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    SAGE BLOODBORNE

    Mi guardo intorno un pò imbarazzato dopo aver notato che gli altri mi guardano cercando di non ridere, ma poi mi lascio andare ad una sonora risata, ribadendo l'allegria con una manata sul tavolo di legno.
    Sto ancora ridendo quando vedo Drako porgermi la sua cena, che, ovviamente, accetto volentieri: "Non hai fame? Dovresti metterti in forze, altrimenti nel nostro prossimo scontro non te la caverai così facilmente" - gli dico scherzando.
    "Jarak e Niniel hanno entrambi una vittoria alle spalle, lui ha molto intuito ed anche se mi duole dirlo: gli Urthadar sono uomini d'ingegno. Lei si è allenata spesso con Ryuk, per quanto io odi ammetterlo, l'ha preparata bene. Sono fiducioso. Comunque... cerchiamo di pensare ad altro. Raccontatemi qualcosa, distraiamoci"
    Già, Niniel e ... Valerius, sono ancora in battaglia, spero stiano bene. Mi sento addosso lo sguardo di Drako mentre infilo in bocca un cucchiaio colmo di ottimo spezzatino.
    "Non saprei cosa raccontare, le giornate ultimamente sembrano tutte uguali...inizia a sentirsi il freddo, la leggera febbre che ho avuto ieri lo conferma"
    Guardo Esperin, sto ancora masticando, ma quello che dice mi fa quasi sputare il cibo dalla bocca. Deglutisco vistosamente, ma prima che possa rispondere, Drako mi precede: "Dovrei procurare qualche coperta in più e farmi confezionare un sigillo termico da Zed, così che la temperatura rimanga stabile all'interno dell'accampamento, per ora è ancora tollerabile, anche se dovrei fargli visita comunque"
    "Sul serio? Stiamo parlando del tempo come delle vecchie vicine pettegole?" - dico sputacchiando pezzettini di carne e facendo gesti con la mano per scusarmi - "Siamo tutti giovani e forti, un pò di freddo non ha mai fatto male a nessuno, e poi è un toccasana per la pelle, la lascia fresca ed elastica" - guardo Esperin ammiccando un pò, poi mi rivolgo a Ryuk, che è arrivato silenzioso e si è fermato in piedi a mangiare un pezzo di pane: "Vero, zione?" - oh dei, mi è scappato, spero non mi congeli la lingua e me la frantumi a testate - "E poi,chi è Zed?" - non credo di aver mai sentito questo nome, è un bravo ingegnere?


  9. #2889
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    Siamo quasi tutti a tavola, manca giusto Elen, io mi sono sfondato con sto spezzatino... ammazza quant'era buono! Sembriamo una bella famiglia, anche se c'è qualcosa che non va... Ryuk arriva e resta in piedi lontano da Esperin, rosicchiando un tozzo di pane. E' in punizione? La Princy mi sembrava pure nervosa in allenamento... cioè col manichino era nervosa, con me è stata ordinaria amministrazione. Drako prende la parola, risponde proprio a lei che i guerrieri non sono tornati. Che starà combinando Niniel? Del nonno non ho timori, se la sa cavare. E' scesa la sera... spero che stia tutto andando bene, potremmo vincere la guerra con questa battaglia! Il Capo vuole distrarsi... alla fine ha ragione, non ha senso pensare all'Elysium, non possiamo fare niente da qui. Distrarci... tipo dicendo che è stato divertente vedere i due piccioncini baciarsi al lago con foga? Bravo Dahmer, così avrai due maestri supercazzuti e il mostro dell'Auspex che vorranno farti la pelle. Meglio farmi i fatti miei. Sage, che è arrivato dopo di me, mangia con appetito, non ci siamo più parlati dopo il nostro scontro. La Grande fatina ciarla di un certo Zed, non so chi sia, ma a quanto pare deve farci un coso che ci aiuterà a stare al caldo... bhe io sono cresciuto ad Aeglos e Ryuk ad Adamantem... anche Sage viene dal Nord, seppure il clima di Beslim Akosh sia un po' più mite... ma sempre freddo fa. Oh lo farà per la Princy, Niniel ed Elen, figurati se pensa a noi. Che gran gentiluomo è lui. Sospiro e tracanno un bicchiere di vino, meglio non esagerare però, faccio sempre casino quando mi ubriaco. Z... zione. Sage ha chiamato Ryuk zione. Moriremo tutti. Resto immobile, con il bicchiere a mezz'aria. No dai, non farà niente davanti a Drako. Forse. Probabilmente. Ma anche no. "Allora questo Zed è tuo amico?" domando sperando di spostare la domanda su altro.

  10. #2890
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Il tempo... stiamo parlando del tempo, ok, cosa interessantissima che nota anche il petto di pollo, anche se è impegnato a strafogarsi."Sul serio? Stiamo parlando del tempo come delle vecchie vicine pettegole? Siamo tutti giovani e forti, un pò di freddo non ha mai fatto male a nessuno, e poi è un toccasana per la pelle, la lascia fresca ed elastica" E poi guarda Esperin... eh no eh! Fai il bravo e fai coccodè da un'altra parte. Ha sputazzato robe strane sul tavolo, ho visto gli schiezzetti volare controluce, uno finisce dritto sul naso di Drako e sembra non accorgersene neanche, non so se mi sto trattenendo di più dal ridere o dal mollargli un pugno in bocca, ma sto fermo dove sto che è meglio "Vero, zione?" "Mh?" Alzo un sopracciglio, zione... mi hanno chiamato in diecimila modi, ma mai zione, che cos'è? Una offesa? Un modo come un altro che ha per rivolgersi "Se, se" rispondo scocciato continuando a mangiare. "E poi,chi è Zed?" Zed... ho sentito questo nome, ma non ci metterei la mano sul fuoco, l'ho sentito nominare più di una volta. Intanto mi sento osservato... non capisco perchè."Allora questo Zed è tuo amico?" Sbuffo, decisamente poco interessato all'argomento e poggio il pane sul tavolo "Chi vuole il dolce?" domando senza neanche aspettare una risposta "Bene, dolce per tutti" Sempre meglio che stare con gli occhi puntati addosso. Drako mi osserva perplesso e mentre mi reco nella tenda con i viveri lo sento rispondere alla domanda "Zedret Korel, una volta era molto conosciuto, la sua fama era pari a quella di Deirdre dell'Ovest, ma sono l'uno l'opposto dell'altra. E' un mago con un bel pò di anni sulle spalle, non saprei dire quanti esattamente, lo conosco da quando ero un bambino ed è sempre uguale ad ora, non è cambiato di una virgola." Ecco dove l'ho sentito, ho letto di lui su qualche libro di storia "Ha scelto di condurre una vita solitaria da almeno cinquant'anni e la sua fama si è affievolita sempre più" Niente di che quindi, la stregaccia è stata sulla bocca di tutti per secoli anche se rinchiusa in una cella con quel coso poco elegante appeso al collo. Comunque... prendo un contenitore di metallo e ci verso dentro del latte quasi fino all'orlo, facendo attenzione a non farlo traboccare. Poggio la destra sul contenitore e rilascio gradualmente la mia energia che si manifesta con il ghiaccio attraverso il mio palmo, con la sinistra giro il latte misto a zucchero ed un pò di panna con un mestolo di legno e man mano che si raffredda giro più forte, fino ad ottenere un agglomerato denso e freddo. Prendo il contenitore, delle ciotole e porto il tutto a tavola "Gelato al fiori di latte" sbatto il contenitore sulla superficie legnosa e mi preparo una bella ciotola piena, almeno mi concentro su altro.

    Allievo Morsa di ghiaccio

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •