Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 322 di 343 PrimaPrima ... 222272312320321322323324332 ... UltimaUltima
Risultati da 3,211 a 3,220 di 3422
  1. #3211
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Continuo a stringere la mano di Alinor, non si è ancora ripresa ma le cure di Elen sono arrivate in tempo e sembra totalmente guarita, ha solo bisogno di riposare. Sage le toglie il sangue dal viso con un panno, mi sento quasi in trance, non riesco a fare niente di utile, vederla in quello stato mi ha come paralizzata. Ascolto Dahmer mentre ci parla della battaglia, sono scesi Aiden e Gildas ed è stato proprio il primo a ridurre Alinor in questo modo, era prevedibile che si sarebbe scagliato contro di lei dopo il tradimento e purtroppo è un guerriero potente e ben addestrato, altrimenti non ricoprirebbe quel ruolo. Sono certa che entrambi si siano battuti con onore e che abbiano dato il massimo, purtroppo la battaglia è imprevedibile ed era ovvio che Lantis schierasse due tra i più forti, questo campo era indispensabile per lui ed ora l'ha conquistato. Non so cosa provo esattamente in questo istante, siamo stati in vantaggio per ben due battaglie ed ora siamo nuovamente pari... si è concretizzata la prospettiva peggiore e questo mi demoralizza, anche se non vorrei. Poi però mi accorgo di qualcosa di sorprendente, dei filamenti d'acqua si liberano dalle mani di Niniel per poi avvolgere il braccio mozzato di Dahmer, fin quando lei non unisce l'arto al resto del corpo e questo torna al suo posto perfettamente guarito, è diventata maestra ed ha appena scoperto il suo nuovo potere, questo è fantastico e mi conferma ancora una volta che nonostante le tre sconfitte consecutive siamo una fazione forte ed abbiamo ottime possibilità di vincere questa guerra. "Grande Niniel, ero certa che presto saresti diventata maestra!" mi unisco al coro di complimenti e le rivolgo un sorriso gentile, sono contenta per lei ed anche di vederla così integrata nel gruppo rispetto a prima, è evidente che sia riuscita ad aprirsi di più anche se sempre a modo suo e questo è indispensabile quando si fa parte di un gruppo. Resto poi in silenzio ad ascoltare il resto del resoconto di Dahmer, dei ribelli sembra essere purtroppo scesa Medea, a meno che non si stia sbagliando dato che non ne è convintissimo, e la Tinnuviel... quella patetica e ridicola gattamorta che ha incontrato mio marito in neutra e che a malapena sa per cosa combatte, a quanto pare Aiden l'ha risparmiata, come ha risparmiato Alinor e Dahmer. Non posso che ringraziare gli Dei per il fatto che siano tornati vivi da noi, anche se questo comportamento di Aiden mi sorprende. Guardo per un attimo Valerius in cerca di una sua reazione, lo vedo aggrapparsi al pagliericcio col volto sofferente per un istante, temo sia uno dei suoi giramenti di testa ed alla luce di quello che abbiamo scoperto preferisco non dire nulla, anche se sono molto preoccupata per lui. Niniel mi anticipa chiedendo delle Ribelli così resto ancora in silenzio ad aspettare la risposta mentre copro Alinor con una coperta per non farle sentire freddo. Incrocio lo sguardo di Drako quando tranquillizza Dahmer, accarezza il cucciolo di lupo accettando di tenerlo con noi e poi pronuncia parole sicure e determinate sull'esito di questa guerra e sulla nostra concreta possibilità di vincere... non appena i due combattenti staranno meglio voglio parlargli della prossima battaglia, se non lo farà lui prima.

  2. #3212
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    Tutti mi fanno i complimenti. Tutti sono felici per me.
    Allora... allora perché io non riesco ad essere felice di questo dono che mi è stato accordato?
    Dovrei sorridere e sentirmi soddisfatta: sono finalmente riuscita a diventare maestra. Tutti i sacrifici, i duri allenamenti, gli sforzi, l'impegno e la costanza sono stati ripagati, eppure... eppure... so di non meritare questo nuovo potere. Come non sento di meritare nemmeno l'altro, in realtà.
    Poter vedere il futuro. Io? Non ho ancora una visuale chiara nemmeno sul presente e spero di vedere il futuro?
    Per non parlare della rigenerazione. Per quale assurdo scherzo del destino è stata donata a me?
    Ho causato morte e dolore per talmente tanto di quel tempo... ed ora è questo che ottengo?
    Com'è possibile? Certo, ammetto che vedere il braccio di Dahmer tornare perfettamente funzionante mi ha riempita d'orgoglio, ma... non riesco a togliermi questo tarlo dalla testa. Una vocina che sta gridando che non sono degna del potere che mi è stato conferito.
    Ringrazio Esperin, rivolgendole un sorriso cordiale e sorrido divertita alla battuta di Sage.

    "sai che adesso ne approfitteremo tutti, vero?"

    Le sue parole mi hanno profondamente colpita e mi fanno riflettere: e se avessi ricevuto questo potere per riscattarmi da tutti gli errori commessi in passato? Se fosse questo il modo della vita per dirmi di voltare pagina?
    Di andare avanti una volta per tutte? Sono stata troppo severa con me stessa, forse?
    Non so. Solo il tempo potrà darmi una risposta.
    Per il momento dovrei solo occuparmi di ascoltare la risposta di Dahmer alla mia domanda e restare concentrata per non perdere informazioni utili: ho bisogno di conoscere lo stato di salute di Keyra. Vorrei... vorrei solo sapere se sta bene. Oh, Keyra... non anche tu...
    Il lupetto continua a leccarmi la mano, festoso e mi basta guardare i suoi occhi vivaci per ritrovare subito il sorriso.
    Andrà tutto bene. Sicuramente. Lei sta bene. Per forza. Eppure il cuore continua a battere all'impazzata.

  3. #3213
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    Drako finalmente prende la parola e accarezza Rollo: questa cosa mi solleva un po', non mi ci voleva un altro motivo per indispettirlo. La sua faccia è delusa, per come è fatto sarà per lo stesso motivo mio: ovvero che questa guerra non è ancora finita. Non è un comandante che ti fa pesare i tuoi errori in battaglia o le sconfitte, non l'ha mai fatto nel corso di questi accadimenti, quindi sono più che certo che sia così. Ha ragione quando dice che ci temono, basta vedere come ci hanno conciato. Mi ricordo quando ero al Castello, quando la vittoria ad Amaranthis fu giustificata con la presenza di Ryuk. Ora è tutta la fazione che temono e con i danni provocati anche ai ribelli, pure Targaryus dovrebbe sapere che non scherziamo. La battaglia di Adamantem... credo che manchi solo quel territorio alla cintura. La storia sta per compiersi, posso percepire nelle parole di Drako una certa elettricità, ma forse è solo il pensiero di ciò che sta per succedere. Guardo Ryuk ed Esperin: sono i più forti tra noi, ma Drako ha sempre avuto rimostranze nello schierare la Princy. Annuisco quando dice che siamo forti e che lo dimostreremo: io ce l'ho messa tutta, anche i miei compagni lo faranno. Stringo la mano a Sage: "Nemmeno a me, non posso permettermi il lusso di morire ora" gli dico serio. Osservo Rollo che gioca con Niniel: ho detto che mi sarei consegnato a Vicent dopo la guerra, ma a cosa servirebbe la mia morte? Ho così tanto da riparare. E' forse un discorso paraculo? No, non ho paura della morte, non ho avuto paura a Candonga, quando con la faccia di Aiden Urthadar mi è passata vicino. Esperin mi disse che morire sarebbe stata una fuga. Ma credo fermamente nelle parole che le rivolsi: sono una persona diversa ora e lo dimostrerò. E non posso dimostrarlo da morto. Mi rivolgo infine a Niniel, mi ha chiesto delle ribelli. "La ribelle bionda l'ho azzoppata, l'altra le ho quasi tranciato una gamba. Aiden Urthadar l'ha risparmiata, come ho detto prima, non so il perchè... forse voleva umiliarla, forse si stava solo annoiando" dico stringendo i pugni. Era così potente, così veloce, accidenti. "Non le ho viste varcare il Glados, mi stavo occupando di Alinor e di Rollo... ma credo che siano tornate al loro covo... Candonga poteva mietere vittime, ma non è morto nessuno alla fine" le dico spiegandole la situazione. "Vado nella mia tenda, ho bisogno di riposare, chiamatemi pure per la riunione" dico uscendo dall'infermeria. Mi sdraio sul mio pagliericcio e letteralmente crollo dal sonno. Sono così stanco.

  4. #3214
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Ascolto le parole di tutti, man mano sento la rabbia ribollire nelle vene e mi ritrovo a contrarre la mascella involontariamente. Questa guerra pare non voler decretare un vincitore, ci siamo alternati in una serie di vittorie e sconfitte, sembravamo i favoriti e poi nuovamente si è capovolto tutto, ora... ora ci ritroviamo ad un passo dall'ultima battaglia, quella decisiva, un passo falso ed andrà tutto perso, un passo giusto e sarà tutto dalla nostra parte. Sento un senso di ansia aumentare sempre più e quasi non mi concentro sulle parole di Dahmer, ma mi sforzo di cogliere gli eventi che ci narra, ogni cosa ci può essere utile in questo momento. "La ribelle bionda l'ho azzoppata, l'altra le ho quasi tranciato una gamba. Aiden Urthadar l'ha risparmiata, come ho detto prima, non so il perchè... forse voleva umiliarla, forse si stava solo annoiando" Aiden Urthadar, ho ancora ben impresso quel giorno all'Auspex, quel suo volto sempre alto e fiero, conservava quella sua espressione sicura e spavalda persino quando vomitava, un uomo temibile, uno dei pochi per quel che mi riguarda "Non le ho viste varcare il Glados, mi stavo occupando di Alinor e di Rollo... ma credo che siano tornate al loro covo... Candonga poteva mietere vittime, ma non è morto nessuno alla fine" Quindi nessuno ci ha lasciato le penne, persino le ribelli. Il gioco è stato condotto interamente dai reali, Lantis ha giocato magistralmente le sue pedine questa volta. Dahmer si allontana e getto uno sguardo veloce ad Alinor, la quale è ancora incosciente. Osservo Esperin per qualche istante, probabilmente sa già cosa intendo fare, così quando muovo un passo verso Drako lei è al mio fianco "Vorremmo parlarti" gli dico sicuro e lui ci guarda entrambi per poi rivolgerci un cenno del capo nell'indicarci di seguirlo nella mia tenda. Esordisco per primo, anche se credo che l'uomo abbia già capito le mie intenzioni "Vogliamo offrirci entrambi per la battaglia all'Adamantem, io ed Esperin" il suo sguardo non ha particolari sfumature nel posarsi su di me, piuttosto sbianca d'improvviso nel rivolgersi alla ragazza "Ti ho fatto una promessa, anche se mi costa terribilmente doverla mantenere." il suo sguardo si vela e gli occhi si arrossano, posso capire cosa sta provando, o forse no... ho scoperto da poco l'amore per Esperin, ma lui le è stato accanto per una vita intera "La proteggerò a costo della mia vita" esordisco cercando di recuperare l'attenzione dell'uomo, il quale mi guarda con una espressione nuova per me, come se effettivamente cercasse di confidare nelle mie parole, dopo il suo charme deve essersi convinto della veridicità delle mie intenzioni ed ora sta riponendo un minimo di fiducia in me "Mi aspetto che tu mantenga la parola data, Ryuk"

    *azioni di Esperin concordate

  5. #3215
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    E' l'alba

  6. #3216
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    Le parole di Dahmer continuano a rimbombarmi nella testa...

    "La ribelle bionda l'ho azzoppata, l'altra le ho quasi tranciato una gamba. Aiden Urthadar l'ha risparmiata, come ho detto prima, non so il perchè... forse voleva umiliarla, forse si stava solo annoiando"

    Le ha tranciato quasi una gambe ed Aiden Uthadar l'ha risparmiata. Questo significa che se è riuscita a tornare al suo accampamento, doveva essere in pessime condizioni fisiche. Una morsa mi attanaglia lo stomaco, mentre le mani iniziano a tremare leggermente. Non anche lei. Per favore. Non anche lei.
    Calma... mantieni la razionalità, Niniel. Non è morto nessuno. L'ha detto chiaramente, non è morto nessuno.
    A quest'ora i suoi compagni l'avranno già curata e starà sicuramente bene. Sta benissimo.

    "Vado nella mia tenda, ho bisogno di riposare, chiamatemi pure per la riunione"

    Sta per uscire dalla tenda, ma riesco a raggiungerlo all'esterno e a chiedergli di lasciarmi il cucciolo...

    "Tu vai a riposare, mi occuperò io di lui. Sicuramente ha bisogno di mangiare qualcosa..."

    E così... ora siamo tu ed io, piccoletto. Devo darti qualcosa da mangiare.

    "Sei ancora un cucciolo - affermo con voce zuccherosa - un po' di latte dovrebbe andare bene. Che ne dici?"

    Entro così nella dispensa e dopo aver riempito una ciotola con una buona dose di latte, mi avvio verso la mia tenda.
    Una volta all'interno, chiudo la tenda, sistemo la ciotola vicino all'entrata e mi siedo sul pagliericcio, intenta ad osservare il cucciolo che mangia di gusto. Doveva avere molta fame, poverino.
    Un sorriso affiora sul mio volto, ma scompare nel preciso momento in cui ripenso a Keyra.
    Devo assolutamente mettermi in contatto con Keyra e sapere come sta.
    Senza alcuna fatica, riesco a connettere la mia mente con quella di una farfalla che, pochi secondi dopo, entra in tenda, poggiandosi sulla mia mano.

    Simbiosi -Gli elfi nascono dalla natura e con essa hanno forte affinità, sono in grado di comunicare con la flora e la fauna nel linguaggio antico della madre terra: i fiori, le rocce, le creature, ecc
    I maghi e gli stregoni sono loro stessi frutto della natura, la luce e l’ombra fanno parte del Tutto, quindi gli elfi sono in grado di connettersi anche alle loro menti, riescono dunque a percepire ed infondere, a loro volta, le proprie emozioni. Gli effetti sono diversi a seconda del grado:Maestro - Avverte le sensazioni ed emozioni altrui, è in grado non solo di manipolarle, per renderle simili alle proprie, ma di alterarle secondo piacimento. Non può cambiare la percezione che si ha di lui, chi subisce gli effetti della simbiosi, cambia umore, ma l’idea che ha dell’elfo rimane tale
    "Vola da Keyra, piccolina, e riferisci il mio messaggio a lei ed a lei soltanto..."

    La farfalla vola via, così prendo in braccio il cucciolo e lascio che si accoccoli accanto a me, sul pagliericcio, mentre inizio ad accarezzarlo.

    "Lei sta bene - pronuncio in un sussurro - Non è vero, Rolly?"

    Ho sonno, ma... devo... devo riuscire a... a restare... sveglia... devo... riuscir...


    NB. Azioni concordate <3
    Ultima modifica di valuccia85; 11th April 2016 alle 16:03

  7. #3217
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Alinor Waters




    Dolore. E' tutto ciò che percepisco. Cerco di tenere gli occhi aperti, ma ciò che vedo sono solo immagini sfocate. Sono stordita, sento delle voci, ma non capisco dove sono e con chi mi trovo. ..Forse sono morta.
    Mi lascio cadere nel buio più oscuro. Non è più rimasto nulla attorno a me. ..E' così...è finita in questo modo quindi?
    "Alinor." Una flebile eco in lontanza. "Alinor" ancora, ma stavolta la voce è più vicina. All'improvviso, davanti a me, un serpente albino striscia nella mia direzione. Si ferma, mi guardia e mi soffia contro. Cerco di indietreggiare, ma non riesco a muovermi.
    Il grosso rettile apre lentamente le fauci: "...Alinor".
    Spalanco gli occhi, stupita. "Ma-maga Bianca..?" azzardo un secondo dopo.
    "Mi hai delusa Alinor." continua.
    Sì, è lei. "Ehm..potresti assumere la tua forma originale?...Mi fa un po' senso parlare con un serpente.." ironizzo, ma dentro di me comincio ad essere in ansia. In fondo sono scappata dai Reali, dal destino che proprio lei mi aveva indicato.
    Mi fissa, ma continua a mantenere quell'aspetto. Vorrà sbranarmi, logico..O magari è tutta un'illusione..?
    "Non ho avuto scelta." mi giustifico quindi. "Ho mantenuto la promessa, ho indossato il bracciale della tua setta...dicevi che mi saresti stata d'aiuto e invece.." continuo tutto d'un fiato.
    Dopo queste mie parole, il serpente svanisce lasciando il posto alla figura della mia maestra. Nelle sue mani, una sfera luminosa. "E' questo il momento del mio aiuto." pronuncia offrendomi la sfera luminosa.
    Resto dubbiosa per una manciata di secondi, ma alla fine accetto. Non so se è un altro dei suoi trucchi, ma come per Aiden, non posso affrontarla.
    Afferro la sfera che si dilegua nella mia mano. All'improvviso mi sento meglio, come rigenerata, direi anche più forte.
    "Il tuo destino è ancora scritto, Alinor. Hai intrapreso un cammino differente da quello che avevi cominciato, ma entrambe le strade ti porteranno nella medesima direzione." proferisce prima di svanire in una nube chiara.

    ...

    Apro gli occhi, di scatto. Scorgo una tenda dell'accampamento davanti a me.
    Sono viva.


  8. #3218
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    SAGE BLOODBORNE


    Dahmer mi stringe la mano rispondendomi serio: "Nemmeno a me, non posso permettermi il lusso di morire ora"
    Continua a raccontare della battaglia e di come Aiden Urthadar della fazione dei reali abbia fatto il bello e il cattivo tempo e si sia anche preso il lusso di risparmiare delle vite, deve essere un vero diavolo quell'uomo!


    Niniel va via seguita da Rollo, il piccolo lupo che ha seguito Dahmer dal Candonga, non prima che abbia accarezzato per bene la sua testolina pelosa (ovviamente mi riferisco a Rollo, non a Niniel ) ed io rimango ancora accanto ad Alinor, mi fa paura il fatto che non sia ancora sveglia, temo che abbia perso troppo sangue e con esso le forze.


    Il suo volto pallido, il corpo inerte e privo di vitalità ... tutto questo mi fa venire in mente la morte di mia madre. Non ci ha lasciato subito dopo il parto, ma si è spenta piano piano nel suo letto, dopo giorni di agonia, gli ultimi dei quali non riusciva nemmeno più a parlare. Devo uscire da qui.
    Non voglio più pensarci, scuoto la testa e mi ritrovo a passare davanti alla tenda di Drako pensando al boccale di idromele, ma mi concentro su quel che stanno dicendo Ryuk, Esperin e Drako: "Vogliamo offrirci entrambi per la battaglia all'Adamantem, io ed Esperin"



    "Cosa?" - credo di aver esternato il mio pensiero ad altra voce - "Ehm, scusate non volevo interrompervi. Qualunque cosa deciderà Drako, sarà sicuramente per il bene della fazione."
    Mi allontano, non volevo origliare, e mi appoggio al tavolo di fronte al fuoco quasi spento, con le braccia conserte e la fronte corrugata, d'improvviso mi sento qualcosa alla bocca dello stomaco.



    Lo so bene cos'è: sono arrabbiato con me stesso, se solo mi fossi impegnato di più forse adesso Drako starebbe pensando anche a me come valido combattente da schierare per la fazione, ma questa è la battaglia decisiva, non possiamo permetterci passi falsi.


  9. #3219
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Esperin Raeghar


    Dahmer ci conferma che anche le ribelli sono tornate vive in fazione e che la battaglia è stata condizionata dalla netta superiorità di Aiden e Gildas rispetto agli altri combattenti, Lantis ha saputo giocare bene le sue carte ed ha rimesso nuovamente tutto in discussione, la prossima battaglia sarà dunque decisiva e sono determinata più che mai ad essere su quel campo ad onorare la nostra causa. Alinor sta riposando tranquillamente, il suo respiro è regolare così come il battito del cuore, deve essere solo molto stanca ed è normale considerato tutto quello che le è successo in questi giorni. Lascio la sua mano coprendola bene con la coperta e vedo Ryuk rivolgermi un'occhiata prima di avvicinarsi a Drako, lo raggiungo dato che immagino cosa voglia dirgli e ci dirigiamo nella sua tenda, dove Ryuk senza inutili preamboli gli comunica la nostra decisione "Vogliamo offrirci entrambi per la battaglia all'Adamantem, io ed Esperin" insieme possiamo batterli, ne sono certa, e nonostante sappia che questa battaglia sarà difficile mi sento sicura sapendolo al mio fianco. "Cosa?" ci voltiamo di scatto verso l'esterno della tenda, Sage passando deve aver sentito la nostra conversazione "Ehm, scusate non volevo interrompervi. Qualunque cosa deciderà Drako, sarà sicuramente per il bene della fazione" gli sorrido gentilmente mentre si allontana e torno a voltarmi verso Drako che sembra non avere alcuna intenzione di opporsi alla mia decisione, lo vedo dai suoi occhi arrossati ancora prima che lo esprima a parole e questo conferma le parole di Sage, agirà per il bene della fazione "Ti ho fatto una promessa, anche se mi costa terribilmente doverla mantenere" gli sorrido, non riesco a fare altro al momento. So quanto sia difficile per lui lasciarmi andare, pensare che io possa rischiare la vita su quel campo e non tornare più da lui, mi è sempre stato accanto da quando è entrato nella mia vita e non sarò mai in grado di esprimere a parole l'affetto che provo per lui. Non è solo un amico, non è neanche quello che pensavo che fosse e che invece ho scoperto con Ryuk, è un sentimento diverso che posso paragonare solo a quello che mi legava a Lantis, ma ancora più forte. E' come un fratello, come se fosse una parte di me e sentire questa tensione tra noi mi fa star male, dovrei parlargli... non sopporto di andare in battaglia col rimpianto di non averlo fatto, ma mi sento a disagio. "La proteggerò a costo della mia vita" guardo Ryuk e stringo la sua mano, vorrei dirgli che non ho bisogno di protezione e che non deve pensare a me domani ma piuttosto deve restare concentrato per tornare a casa e da suo figlio, perchè non deve accadergli nulla. Ma la verità è che farei lo stesso, che non permetterei a nessuno di portarmelo via anche a costo della vita, anche a costo di doverli ammazzare tutti. "Mi aspetto che tu mantenga la parola data, Ryuk" la voce e lo sguardo di Drako mi appaiono diversi, sembra confidare nelle sue parole, probabilmente perchè non vede alternativa o perchè lo charme lo ha convinto che Ryuk tiene davvero a me, spero che sia un inizio per arrivare ad accettare quello che sarà il mio futuro accanto all'uomo che amo, se gli Dei vorranno. "Andrà tutto bene" gli dico con tono calmo "Gli Dei sosterranno la nostra causa, permettendoci di porre fine a questa guerra" e finalmente non ci sarà più alcuna battaglia, alcun inutile spargimento di sangue, di morte, distruzione e tutto ciò con cui Lantis ha seminato terrore nel nostro Regno dimenticando tutti gli insegnamenti di nostro padre, tutti gli ideali di un vero Reaghar. "Tuo padre sarebbe fiero di te" le sue parole mi riempiono di orgoglio e di gioia, ogni mia decisione, ogni passo compiuto in questa guerra è stato guidato da lui e spero che domani riusciremo ad onorare il suo nome, indipendentemente da quel vessillo che ormai, ed ancora per poco, non lo rappresenta più. "Grazie per la tua fiducia" gli rispondo con un sorriso, sta ponendo l'esito di questa guerra nelle nostre mani e farò di tutto per non deluderlo.

    *Frase di Drako concordata

  10. #3220
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Arrivare al punto di parlare civilmente con Drako, è come aver vinto una mia personale battaglia, già... perchè la guerra tra noi la vedo ancora lunga e difficoltosa. Per quel che mi riguarda ho già sotterrato l'ascia di guerra da un bel pò, cosa che non ha fatto lui per motivi che mi sono chiari, ma che penso sia ora di superare. Drako è un uomo testardo, per quanto sia buono e valoroso, quando si mette una cosa in testa, nessuno riesce a schiodarlo, questo vale anche per l'odio nei miei riguardi, potrò dimostrargli in mille modi di non essere più la stessa persona che tutti hanno conosciuto, ma in lui resterà sempre un briciolo di ritrosia nei miei riguardi, credo non abbia neanche intenzione di nascondere più di tanto."Andrà tutto bene. Gli Dei sosterranno la nostra causa, permettendoci di porre fine a questa guerra" Esperin ha un tono di voce calmo, è sicura di se stessa e questo mi fa sentire bene, per quanto io abbia promesso di proteggerla, in realtà, penso che sia più possibile che avvenga il contrario, ma questo lo tengo per me, conservo sempre un certo orgoglio. "Tuo padre sarebbe fiero di te" Drako ha gli occhi lucidi, parlare di Rickard suscita anche in me certe emozioni, avrei voluto che fosse ancora in vita, magari per chiedergli la mano di sua figlia come si conviene, magari mi avrebbe affogato con uno dei suoi maremoti, o forse mi avrebbe accolto come ho sempre sperato "Grazie per la tua fiducia" Stringo la mano di Esperin, ormai è un gesto automatico, mi rendo conto che abbiamo questa abitudine da lungo tempo, anche prima di riappacificarci. "Devo dare disposizioni alle mie truppe, il castello nero sarà la prima tappa nel caso di vittoria di reali o ribelli, dopo aver conquistato il trono, verranno a reclamare i diamanti e le truppe" Guardo Drako, al quale rivolgo un mezzo inchino, in segno di rispetto nei suoi riguardi, poi, tornando eretto, accarezzo il viso di Esperin e le do un bacio. "Torno presto" le sussurro all'orecchio, per poi darle una leggera spinta dietro la schiena, in modo da farle fare un passo verso Drako e lasciarle intendere di risolvere con lui. "Vi lascio parlare" e dicendo ciò esco dalla tenda. Passo accanto al tavolo e poggio la mano sulla spalla di Sage "Sono stato uno stronzo con te, lo sono sempre con tutti, non penso cambierò mai... ma cercherò di rimediare" gli do un paio di pacche non troppo pesanti e mi dirigo verso il Glados

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •