Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 42 di 343 PrimaPrima ... 3240414243445292142 ... UltimaUltima
Risultati da 411 a 420 di 3422
  1. #411
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti



    "Quello che per te è stupidità, per me è divertimento!" rido compiaciuta e per un attimo torno indietro nel tempo con i miei ricordi.
    Quante volte mi sono ritrovata coinvolta in qualche rissa a causa di un compagno d'armi totalmente ubriaco?
    Nella maggior parte dei casi erano più di uno... tutti sbronzi, tutti... idioti.
    Amavano recarsi in qualche taverna per far bisboccia ed ero sempre costretta a seguirli e poi a menare le mani.
    Ammetto che è proprio merito loro se oggi riesco ad incassare così bene i colpi e se non crollo con il primo pugno.
    Col passare del tempo iniziai a prenderci gusto, sebbene non abbia mai causato una rissa per prima. Non volontariamente, almeno.

    -So perfettamente di avergli trasmesso i miei punti di debolezza e di forza, ma in questo modo siamo alla pari. Combattiamo alla pari e non c'è nulla di più divertente.
    Che senso ha combattere con chi è più debole di te? Giusto un vile lo farebbe.
    Diversamente è assai utile lottare con un avversario più forte perché si ha sempre l'occasione di imparare e migliorarsi
    - penso con soddisfazione.

    Non mi importa di restare distesa a terra quasi esanime: le prenderò di sicuro (le sto già prendendo!), ma ne darò anche. Oh se ne darò...

    Mentre sono presa dai miei ricordi, ecco la sua arma apparire magicamente tra le sue mani.

    -Immagino dove andrai a colpire, ma stavolta tenterò di difendermi... Aiutami, Earine!!!-

    In un attimo stringo tra le mani il mio fedele arco e tento di coprirmi il fianco ferito.



    Sono quasi sicura che un vigliacco come lui, avendo scoperto il mio punto debole, andrà a mirare proprio li!
    Non pretendo di riuscire a deviare completamente il suo fendente (e, di conseguenza, fargli perdere un minimo l'equilibrio), ma conto di parare il colpo.
    Se riuscirò a pararlo, spingerò con tutto il corpo in direzione della sua arma nel tentativo di allontanarla da me (e dal mio fianco destro!) e con la mano destra lancerò una bella sfera d'acqua su quel suo faccino da ca...
    Ehm... modera il linguaggio da taverna, Niniel!

    Earine: forma dormiente

    NB. Spero di essere stata chiara sulle intenzioni di Niniel. Se dovessi aver toppato anche stavolta, oltre a chiedervi scusa in anticipo, sappiate che potrò modificare entro 10 minuti. Grazie!

    Ultima modifica di valuccia85; 28th March 2015 alle 20:40

  2. #412
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    Il momento di euforia purtroppo finisce, insieme al suo potere presuppongo. Le gambe sono di nuovo libere, non ho più dolore e lei ha messo il suo arco del cazzo tra la mia lama e il suo fianco. Cerca di lanciarmi una sfera d'acqua, ma per il colpo mezzo parato in maniera non proprio ortodossa, che era bello forte e assestato, fatto con un'arma abbastanza robusta, deve essersi sbilanciata, è la fisica. Riesco a parare con non molta difficoltà la sua acqua, mettendo tra la magia e il mio viso la mia spada di piatto, in forma attiva. Questo dovrebbe riuscire a neutralizzare la sfera e, dato che non sono ancora abbastanza addestrato per maneggiare la claymore con una mano, la attacco con i piedi. Così, mentre paro la sfera, tento di sferrare un calcio alla bocca del suo stomaco con tutta la mia forza. Mantengo ancora il piatto della spada a proteggermi il viso, ma la spinta del calcio dovrebbe averle procurato non solo grande dolore, da lasciarla senza fiato, ma anche allontanarla un poco da me. Sia che il calcio vada a buon fine o no, abbasserei comunque con forza la spada, che è sempre in forma attiva e gliela sbatterei di piatto in testa, come faceva la cuoca dei Dreth con le sue padelle quando mi beccava a rubare.

    Ripper Blade -> forma attiva

  3. #413
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    Riesco a parare il fendente alla cacchio di cane, ma comunque riesco.
    Peccato che il bastardello mi colpisce con un calcio alla bocca dello stomaco, che mi costringe ad indietreggiare un po' da lui. L'aria viene a mancare e questo mi spinge ad arretrare ancora di più.
    Devo guadagnare spazio per muovermi e tempo per riprendere fiato.
    Subito dopo alzo lo sguardo e vedo la sua spada discendere pesantemente sulla mia testa.
    Ho ancora Earine tra le mani: richiamo il potere del mio elemento per imprimerle ulteriore resistenza e tento nuovamente di parare il colpo.

    Earine: forma attiva
    Se la mia difesa andrà a buon fine, cercherò di colpirlo con il ginocchio destro nei gioielli di famiglia.
    Le braccia saranno ancora sollevate nel tentativo di respingere il suo colpo, quindi, puntando il piede destro sul terreno, potrò farmi leva, mantenere l'equilibrio e magari, se dovessi avere proprio culo (e sì, stavolta uso il linguaggio da taverna!!!), spostare la sua arma alla mia sinistra e sferrargli un bel pugno, carico d'acqua, in pieno viso. E se lo becco... glielo spacco il muso, porca puzzola!!!!

    NB. Non so se posso far fare l'azione a Niniel di bloccare la spada con l'arco, adesso. Qualora avessi sbagliato, avvisami Mary.
    Scusa se sono dura di comprendonio, ma sto cercando di capire nella pratica i meccanismi della battaglia ed ho ancora qualche dubbio al riguardo


  4. #414
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    La mia padellata va a buon fine, la meschina cerca di difendere la sua testa con il suo arco in forma attiva ma la terra batte l'acqua. Dovrei essere riuscito persino a danneggiarle l'arco, sennò addirittura romperlo. Dovrebbe anche barcollare e magari allontanarsi ancora di più da me. Si può essere più babbei di così? Che mi piaccia o no, questa tizia fa parte della mia fazione, Drako potrebbe decidere di schierarla accanto a me in battaglia. Non vorrei lasciarci le penne a causa di una sua idiozia. "Cocca, te lo dico giusto perchè questo è un allenamento e siamo nella stessa fazione... potremmo scendere in campo insieme la prossima volta e bhe... sei una frana. Difenderti con un arco d'acqua attivo da una claymore di terra attiva è una follia. Hai presente come funziona l'equilibrio degli elementi, sì? Per i demoni dell'Abgruntis, scommetto che questo è il tuo primo duello serio" dico alzando gli occhi al cielo. Pianto la mia lama nel terreno e mi ci poggio in stile grande saggio della montagna, con le mani sul pomello dell'elsa e il peso del corpo scaricato su di esso. Se mi gioca qualche brutto scherzo, sfrutterò tutta la mia destrezza per schivare i suoi colpi, sia a mani nude che con le sue dannate frecce. Sta messa male, il tempo di incoccare una freccia e sarei già a difendermi con la claymore di piatto.



    La guardo divertito, ma anche un po' preoccupato mentre probabilmente si sarà seduta a terra per l'equilibrio precario. Faccio un profondo respiro, se continuiamo la faccio secca e Drako potrebbe avere una crisi isterica. Non mi va di essere ridotto di nuovo in quello stato pietoso di ieri. "Insisti ad attaccarmi con il tuo elemento quando sai che sono terra, insisti ad attaccarmi con la forza bruta quando è evidente che sono più forte di te" continuo, fissandole il naso che le avrò probabilmente rotto "insisti ad attaccarmi nella breve gittata. Sei stupida o cosa? Sei un'arciera e siamo in campo libero, dovresti puntare alla lunga gittata, dato che, nonostante io non sia ai livelli di Ryuk Leithien, per te sono un avversario letale. Divertimento? Quando c'è una causa per cui combattere e degli scopi più alti da raggiungere, il divertimento passa in secondo piano. Si scende in battaglia per vincere, se non si vince si tenta solo di restare vivi. Punto. Non ci sono altri motivi... se sei anche solo intelligente come un Golden Retriever, dovresti comprendere bene le mie parole" le ribatto severamente. Poi, inevitabilmente, la mia natura si dipinge sul mio viso. La guardo dall'alto il basso, un ghigno malevolo sulle mie labbra, occhi di morte nelle iridi grigie. Di solito, ho sempre fatto paura con questa espressione. "Ne ho ammazzate tante come te, che credevano di avere il mondo in mano. Alla fine sono finite tutte così, con me che stringevo la loro testa sanguinante... siamo guerrieri, siamo uomini crudi e crudeli... la tua esuberanza sul campo, oggi, poteva costarti la vita. Ammetto che ti farei fuori senza sconti e senza titubanza, se non fossimo nella stessa fazione. Io, Ryuk... siamo uomini assetati di sangue. Solo perchè ci vedi cagare e pisciare, magari anche scopare, solo perchè vedi la nostra umanità, non significa che siamo come te. Noi non siamo più umani da un pezzo, cocca. Quindi ringrazia i tuoi dei da elfa del cazzo se ora non sei ad adornare una picca di questo campo... su alzati, attaccami cercando di mettere in pratica ciò che ti ho detto" le ordino imperioso. Vediamo se questa cagnetta diventerà più obbediente, ora.

    Ripper Blade -> forma passiva

    Dahmer ha la delicatezza di un elefante, ma non sottovaluterei i suoi insegnamenti U_U Mi piace che l'allenamento sia interattivo, in game :'D

  5. #415
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    14

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    Il colpo di D. va a buon fine. Non che mi aspettassi qualcosa di diverso, ovviamente, sono consapevole che il suo elemento vince sul mio, ma quando devi agire in pochi istanti conta anche l'istinto.
    Ho tentato di difendermi dall'attacco, quindi è inutile che continua a sbraitare e a darmi lezioni sugli elementi.
    Non sono scema, ho solo agito d'istinto.
    Meglio tentare almeno di deviare un attacco, piuttosto che lasciarsi colpire passivamente, no?
    Comunque... dicevo... il colpo va a buon fine. Mi sento confusa e la testa è dolorante.
    Le tempie pulsano e mi fischiano le orecchie.
    Lancio un rapido sguardo ad Earine: è ancora tutta intera. Non mi sorprendo affatto... l'ho costruita io stessa... con il legno più resistente al mondo preso direttamente dall'albero del ferro durante uno dei miei tanti peregrinaggi.
    Il dolore alla testa è lancinante e mi porta a genuflettermi sul ginocchio sinistro.



    Sta iniziando a girarmi anche un po' la testa... Fortuna che almeno il naso non mi causa un dolore immenso: quel vecchio bastardo me l'aveva già rotto anni fa, quindi riesco a restare abbastanza lucida ed a gestire la dolenza in questa zona.
    Così piegata... ecco anche una fitta al fianco ferito. C'è dell'altro?

    "Che gusto c'è a combattere senza divertirsi? Ciò non significa non ambire alla vittoria, sottovalutare il proprio avversario o non tenere alla propria vita... anzi! Significa mettere passione nel combattimento.
    Gli obiettivi si raggiungono comunque, ma se devo mettere a rischio la mia vita... a questo punto voglio provare gusto nel combattere. Godere del piacere della lotta... fino alla fine. Il fatto che tu sia un avversario LETALE per me, non fa che stimolarmi ancora di più...
    " affermo divertita.

    Ebbene sì, oh... io mi sto divertendo... cosa posso farci?

    -Vediamo se usando nuovamente il mio potere di simbiosi, possiamo continuare a divertirci ancora di più-


    Chiudo gli occhi ed avverto rapidamente la forza del mio potere. Spero lo farà soffrire tanto quanto sto soffrendo io in questo momento.

    "Vediamo se continuerai a restare in quella posizione del cazzo" sussurro abbozzando un sorriso.

    -Ma che faccia fa? Pensa di farmi paura, forse?-

    "In pratica stai affermando di essere un assassino? Stranamente non mi sorprende - dico ridendo (felice e consapevole di aver ottenuto ulteriori conferme su questo soggetto... lo confermo: il mio istinto non sbaglia mai! Non che io sia una santa, per carità...) - Un assassino presuntuoso, aggiungerei. Esprimi un giudizio su di me... ma chi ti conosce?"

    Non sono arrabbiata, né scocciata. Semplicemente realista.

    "Quindi ringrazia i tuoi dei da elfa del cazzo se ora non sei ad adornare una picca di questo campo..."

    "Bel dilemma... chi ringraziare? Non credo in nessun Dio. Non ho bisogno di futili superstizioni per vivere - affermo alzandomi lentamente da terra (e sì, ora mi rode il culo) - Sei fissato con le picche, cavolo! Decisamente monotematico."



    -Avverti il dolore che avverto io, brutto bastardo?-



    Simbiosi: Gli elfi nascono dalla natura e con essa hanno forte affinità, sono in grado di comunicare con la flora e la fauna nel linguaggio antico della madre terra: i fiori, le rocce, le creature, ecc. I maghi e gli stregoni sono loro stessi frutto della natura, la luce e l’ombra fanno parte del Tutto, quindi gli elfi sono in grado di connettersi anche alle loro menti, riescono dunque a percepire ed infondere, a loro volta, le proprie emozioni. Gli effetti sono diversi a seconda del grado:
    Apprendista -Avverte le sensazioni ed emozioni altrui, è dunque difficile ingannarlo, se chi gli sta di fronte cerca di celare le proprie intenzioni.
    Ultima modifica di valuccia85; 28th March 2015 alle 20:49

  6. #416
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Niniel perde 20 punti costituzione a seguito delle ferite riportate

  7. #417
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    La becera urla altre sciocchezze, inutile farla ragionare a parole. Imparerà con il dolore, in fondo, è anche il mio metodo preferito per insegnare. Poi, sento di nuovo la sensazione di prima... simbiosi! L'avrai fatta decentemente, stavolta? Oh eccola, sento Niniel, il suo divertimento, il suo dolore ma anche la sua rabbia, la sua forza combattiva. I dolori per tutto il corpo non sono più forti del mio spirito, anzi del suo spirito, e quel divertimento... quella gioia di combattere, quella ebbrezza, follia di trovarsi con le mani sporche di sangue, di trovare una sfida e mettercela tutta nel superarla... il dolore è nulla in confronto a tutto questo! Inspiro profondamente, e rido, rido perchè sono divertito da tutta questa follia. La mente è ormai labile, la mia razionalità sfugge come un fantasma nella nebbia e... sento la sete, la fame... mi sento feroce, divertito e arrabbiato proprio come si sente lei. Dissipo la spada, non ne ho bisogno, ho necessità di lordarmi io stesso del suo sangue, di affondare la mia mano in quel suo petto delicato. Utilizzando tutta la mia velocità e la mia forza, mi precipito su di lei, cercando di afferrarle il collo. Dovrei riuscire a sollevarla un poco e sbatterla di prepotenza al terreno così da piazzare le mie ginocchia sopra il suo ventre. Il mio peso del corpo dovrebbe schiacciarla, la mia forza dovrebbe permettermi di tenerla ferma per il collo e il bacino, trattenuto dalle mie gambe. Se tutto andasse a buon fine, la guarderei quasi estasiato da quel senso di gioia che lei stessa mi ha trasmesso, dall'adrenalina della sua rabbia mista alla mia crudeltà. Il dolore, come un liquore amaro che ha fatto impazzire la mia mente, mi renderà più sfacciato e meno timoroso della reazione di Drako. La mia mano libera si avvicinerà al suo petto....
    "Sai, la carne che protegge il cuore è morbida come il burro... e io sono bravissimo a strappare organi a mani nude... ora ti faccio vedere quanto sono bravo" le dirò una volta su di lei. Inizierei così a infilare le dita con forza, con tutta la mia forza nella carne tra i suoi seni. Il cuore, il suo cuore palpitante nelle mie mani. Ulfric sarà stato un gran bastardo, ma mi ha insegnato un sacco di cose utili.

  8. #418
    sim dio L'avatar di tati
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    Busto Arsizio
    Età
    34
    Messaggi
    10,910
    Potenza Reputazione
    30

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elwing

    Apro lentamente gli occhi sbattendo energicamente le palpebre...la luce entra nella tenda...mi metto a sedere e mi stiracchio sbadigliando abbastanza rumorosamente...ho fatto un paio di ore di riposo, ma per il restante del tempo ho avuto un sonno disturbato...il mio stomaco brontola richiamando la mia attenzione...bene...una colazione e via ad allenarsi!
    Mi alzo e mi infilo gli stivali...esco dalla tenda...il sole splende nel cielo...penso ad Elen e Larieth...saranno già in battaglia...spero che Elen abbia riposato bene stanotte...mi dirigo a passi decisi verso la dispensa e proprio mentre azzanno un pezzo di pane raffermo sento delle voci provenire dal campo d'allenamento...il resto dell'accampamento sembra deserto così finisco la mia colazione improvvisata e mi avvio verso il campo...
    Dahmer e Niniel pare che si stiano allenando...ma qualcosa non mi convince...mi pare ci sia troppa foga nel loro combattimento così decido di intervenire...dopotutto devo allenarmi pure io no?

    <<Hey...posso unirmi anch'io all'allenamento?>> urlo in direzione dei due...mentre attendo una risposta evoco la mia spada...Niniel sta perdendo sangue dal naso...stringo la spada con tutte le mie forze...non appena riceverò una risposta, qualunque essa sia, prenderò la rincorsa poi, arrivata alla giusta distanza, tenterò un fendente alla gamba destra di Dahmer...non voglio causargli una ferita profonda, ma solo rallentarlo un pò...


    nb:se ho sbagliato qualcosa ditemi pure...ancora faccio fatica a descrivere le scene di lotta XD

    Wilya Aglar: Forma dormiente

  9. #419
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Devo ammettere che dormire totalmente nudo, su di un pagliericcio in una tenda di tessuto leggero in pieno autunno, non è proprio una idea geniale… mi sveglio con il sedere congelato ed una fitta alla base della schiena, per non parlare di dove mi sento pungere a causa del fieno, è in questi momenti che il Castello Nero mi manca. Il sole ed i suoi raggi mi uccidono gli occhi, merda… voglio dormire ancora, ma lo stomaco brontola non poco, che ho mangiato ieri sera? Bah! Controvoglia mi siedo e quei cazzo di fili di paglia si insinuano ancora dove non devono, voglio delle lenzuola, o scuoio la Falena e ne faccio un tappetino di pelle. Prendo i miei soliti pantaloni, iniziano pure a puzzare, più tardi penserò a cambiarmi, ma per ora infilo questi.
    “Ryuk… bastardo di un Leithien, dove sei?”
    Eh? Si è svegliato storto stamane? Che si freghi, sa qual è la mia tenda, non mi metto ad alzare il braccio per indicargli la mia posizione, come una signorinella in cerca di attenzioni. Mi siedo ancora sul pagliericcio e mi infilo gli stivali: piede destro… piede sinistro… a posto!
    “Ryuk”
    “Sì?” gli rispondo come nulla fosse, appena lo vedo piazzarsi fuori la tenda
    “Doppiogiochista, per quanto tempo avevi ancora intenzione di prendermi in giro?”
    “Hem… prego?” Isteria portami via, faccio due passi contati e lo raggiungo“Mi sfugge qualcosa…”
    “Esperin, il matrimonio… quando avevi intenzione di dirmelo?” Mi osserva infuriato, ha gli occhi rossi e venati, che si è fumato…? lo voglio anche io, mi manca la septa, lei si che mi dava sempre roba buona.
    “Espeche?” mi gratto la testa mentre aggrotto le sopracciglia, sul serio… non lo capisco, avrà battuto la testa svenendo ed ora vuole rompere le scatole a me, andiamo bene!
    “Smettila con questa tua ironia, è del tutto fuori luogo”
    “Drako… amico mio, è da qualche giorno che non ti vedo in forma, stai perdendo anche il lume della ragio…” Scatta rapidamente verso di me, accorcia le distante e punta quegl’occhi dal colore indefinito tra il verde e l’azzurro dritto nei miei, la sua mano destra si arpiona al mio collo e stringe, stringe talmente forte che i polmoni si bloccano nel tentativo di prendere aria, la gola totalmente occlusa, un dolore lancinante mi pervade il collo e le spalle, mentre mi solleva dal suolo.



    “Ka… Kalisi…” riesco solo a pronunciare questa parola con un fil di voce, mentre con le mie mani cerco di far forza sulla sua, stringo e tento di liberarmi, ma la mia presa inizia a venir meno, la mancanza di aria mi annebbia la vista, è come avere un cappio al collo durante una esecuzione.
    Drako molla la presa e mi accascio su me stesso, tossisco violentemente ed istintivamente mi porto alle mani al collo, cerco di recuperare un minimo di lucidità e di fiato, mentre la vista si normalizza lentamente “Cazzo Drako… che ti passa per la testa?” alzo lo sguardo e lo vedo… mi punta come un cane rabbioso, come solo poche volte l’ho visto fare, non che di solito mi riservi trattamenti delicati, so che mi odia, non sono stato esattamente un soldato modello, ma… questa volta riesco a vedere l’ombra su quella fastidiosa luce che lo circonda sempre.
    “Tra qualche giorno la Principessa Esperin si unirà in matrimonio ad un Leithien, ci sono solo tre uomini di questa casata in vita: Tuo padre, tuo zio e tu!” Alza un piede, forte della sua posizione dalla quale mi sovrasta e mi punta il tallone alla bocca dello stomaco, spinge pesantemente ed ancora una volta il fiato viene meno


    “Voglio sapere che cosa sai di questa storia, voglio saperlo adesso”

    “Non ne so un accidenti, porca boia... lasciami, non potrò risponderti da morto imbecille” Sono cosciente che provocarlo non è una buona mossa, infatti calca il peso sul mio corpo, prima di togliere il piede ed afferrarmi per mettermi in piedi come un sacco di patate! “Ieri notte… mi è arrivata una missiva, ma non l’ho ancora letta” Ora sono io l’imbecille, mi arriva una lettera dalla Valmorguli e me ne frego altamente, per parlare alla Madre delle farfalle che neanche me l’ha data. Entro in tenda un po’ barcollante, con Drako alle calcagna, afferro la busta e la apro.




    Leggo parola per parola senza collegarlo a ciò che mi ha appena detto Drako, poi come un nuovo colpo allo stomaco realizzo “Hanno intenzione di unire le due casate, non ne sapevo niente…”
    “Immagino che se ti rifiuterai, ci sono le altre due opzioni da taner in conto, siete delle bestie… e come voi anche Lantis, è diventato come voi! Se pensi che ti lascerò uscire da questa tenda per andare da tuo padre ti sbagli di grosso, al costo di romperti entrambe le game, tu non ti muovi di qui oggi, è chiaro?”
    Drako urla, è infuriato, ma quasi mi scivola addosso… non riesco a capire, o meglio… capisco la mossa politica di mio Padre, ma per l’ennesima volta mi tratta come un bambino che sta giocando, non ha tenuto minimamente in considerazione il fatto che io abbia scelto di voltare le spalle ai reali ed alla sua casata, crede che gli basti un rimprovero per mettermi in riga e tornare da lui con la coda tra le gambe… ancora una volta mi dimostra cosa valgo per lui: merce di scambio, una semplice pedina sulla sua scacchiera, che per sbaglio ha il suo stesso sangue. E’ passato da un pezzo il tempo in cui desideravo la sua approvazione, quando lo fissavo inebetito cercando anche un minimo cenno di apprezzamento nei miei riguardi, non mi sento ferito come figlio, non lo considero più un padre da tempo immemore, ora vuole ledere l’orgoglio dell’uomo che sono, ma si sbaglia di grosso. “Io andrò alla torre oggi!”
    “Che cosa? Non hai sentito cosa ti ho appena ordinato?”
    “Tu non puoi ordinarmi niente, ti ho seguito perché ho un mio obiettivo, un obiettivo che per pura coincidenza si intreccia col tuo, ma non ho intenzione di piegare la testa anche avanti a te. Io andrò alla torre e se proverai a spezzarmi le gambe, allora beh… mi ci trascinerò a forza con le braccia!”
    “Te ne vuoi tornare come un cane bastonato da tuo padre, sei solo un vile, un uomo senza valore, non sei niente…”


    “Sarò anche niente in confronto al quì presente Drako Kalisi, paladino della cause perse. Ma io non mi faccio imprigionare da te a testa bassa, solo perché ti stai erigendo giudice su presupposti che ti sei creato in quel grosso testone che ti ritrovi. Se sono qui, è perché voglio distruggere ogni cosa che appartenga al Lord dei miei stivali e no… non lo chiamerò Padre. Come hai detto tu stesso, se non accetto rimangono pur sempre altre due opzioni per legare i casati. Non ho intenzione di sposare la Principessa, non me ne importa un bel nulla di unire i due casati, anzi lo sai che ti dico, io non mi considero affatto un Leithien”
    “E che cosa hai intenzione di fare?”
    “Non lo so… non lo so Drako, ma di certo non mi nasconderò come una signorinella dietro di te, lo affronterò, li affronterò tutti e se morirò lo farò da uomo, non da fuggitivo… mal che vada ne guadagni un Leithien in meno sulla faccia di Dohaeris” Senza rendermene conto, mi ritrovo ad urlargli in faccia cose che mai avrei voluto confessare, preferisco che mi si veda come una mina vagante in cerca di divertimento, piuttosto come un figlio deluso con voglia di riscatto.
    “Non posso fidarmi di te…”
    “Lascia che ti dica una cosa…“ abbasso la voce, non voglio che qualcuno mi senta “… anche io ho una persona da proteggere, che ti sembri un’assurdità o meno non m’importa. Ho un figlio e mi considero un padre migliore del mio, anche se non gli ho mai dato affetto, l’ho tenuto nascosto da tutto e da tutti, l’ho affidato ad una famiglia di contadini ignoranti appena nato, facendogli credere che io lo avessi trovato in una pezza di terra poco distante da loro. E’ cresciuto con un cognome diverso… occhi diversi dai miei… e solo da poco ho capito che è la mia unica ancora per la sanità mentale, l’unico appiglio che mi faccia sentire ancora un essere umano e non… un pezzo di merda che mia madre ha cagato dal buco sbagliato. Se mi capita qualcosa… se io dovessi morire… voglio che sia tu a prenderti cura di lui, devi promettermelo, caccia quel lato buono che io tanto schifo di te. Ti sto dando un motivo per tenermi per le palle Drako… nessuno sa di lui!”
    “Chi mi dice che mi stai dicendo la verità?”
    “Ti dirò dove si trova, ti basterà guardarlo una volta in faccia per capire che non ti ho mentito! Io oggi andrò a quella torre e mi rifiuterò di sposarmi ed ho un piano in mente… ma tu promettimi che ti occuperai di Auron”


    Il silenzio è lungo e mi sento improvvisamente svuotato, non avrei dovuto aprirmi in questo modo… odio me stesso con tutte le mie forze per essere un debole in questo modo.
    “Te lo prometto, ma se mi stai mentendo…”
    “Lo so…”

    Mi guarda un’ultima volta e col passo pesante esce fuori dalla tenda, portando con sé la missiva.

  10. #420
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    14

    Post Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti



    In un attimo D. inizia a corrermi incontro.
    Vorrei poter fare qualcosa per oppormi al suo attacco, ma probabilmente non avrei nemmeno il tempo per scoccare una freccia.
    Così ora è sopra di me. Le sue mani intorno al mio collo, strette in una solida morsa.



    Lascio Earine. Portare le mie mani intorno alle sue nel tentativo di liberarmi dalla presa sarebbe inutile, quindi...
    Cercherò ti afferrarlo per la maglietta e di tirarlo verso di me.
    Se l'azione andrà a buon fine, tenterò di portare le mie mani sul suo volto, per poi spostarsi su i suoi occhi.
    A quel punto premerò con i pollici.
    Dovrebbe fare abbastanza male da permettermi di liberarmi dalla sua presa.







    -
    Ultima modifica di valuccia85; 28th March 2015 alle 20:52

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 7th September 2014, 00:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 01:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 22:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 21:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 22:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •