Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 58 di 343 PrimaPrima ... 848565758596068108158 ... UltimaUltima
Risultati da 571 a 580 di 3422
  1. #571
    sim dio L'avatar di tati
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    Busto Arsizio
    Età
    38
    Messaggi
    10,910
    Potenza Reputazione
    33

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elwing

    A pochi passi da me Dahmer, che ho ignorato volutamente per concentrarmi sui miei compagni di allenamento, si sfila la casacca e me la lancia addosso...gliela rilancio...

    "Guarda che poi prendi la brochite..."

    gli sorrido anche se il mio sorriso è molto tirato...che diavolo vuole? Mi lasci in pace!

    "Peccato Zag, mi sarei voluto allenare io con te, ma immagino che ci saranno altre occasioni. Attento eh... cioccolatino è molto permalosa, cerca di non farle male... in fondo anche in battaglia hanno queste premure, no?"

    Dahmer continua ad allenarsi contro il manichino...

    "Io non penso di essere permalosa...anzi se vuoi darmi qualche consiglio UTILE -scandisco bene la parola - sono ben contenta di accettarlo..."

    Sono proprio curiosa di vedere se mi darà qualche consiglio...se non lo farà pazienza, continuerò ad allenarmi con gli altri...

  2. #572
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya

    Seguo Elwing e Zagarth al campo dove Dahmer sta facendo delle flessioni. La pioggia scende incessante, i vestiti appena indossati sono già zuppi e i sandali scivolano e affondano nel terreno fangoso, ma il mal tempo non ha mai fermato nessuna guerra.


    Elwing materializza la sua spada e resta ad aspettare le nostre mosse, Dahmer invece si toglie la casacca e la lancia contro l'elfa facendo del sarcasmo, poi ci ignora per effettuare degli affondi al manichino.


    Lo so, è offeso, dovrei dirgli qualcosa, ma non ho nulla di cui devo scusarmi.
    <<Se ci raggiungono gli altri, che ne dite di dividerci in tre gruppi? Proprio come in battaglia? Elwing potrebbe far coppia con Niniel... - propongo - Dahmer, ti uniresti a noi?>>


    Resto in attesa di risposte.


    Nota: la frase "Lo so, è offeso, dovrei dirgli qualcosa, ma non ho nulla di cui devo scusarmi." è dedotta sia dal comportamento di Dahmer ora al campo che dalla sua uscita dalla tenda per non essere stato scelto in battaglia. Non mi sono basata sui pensieri di Dahmer...
    Solo per specificare XD
    Ultima modifica di albakiara; 1st April 2015 alle 16:57

  3. #573
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti


    Entrato nella tenda mi siedo per qualche istante sul pagliericcio, necessito di raccogliere le idee…
    Franthalia, è da sempre il mio posto preferito in tutta Doaheris, io ed Efrem ci allenavamo sempre tra quei cespugli di rose e qualcuno di noi finiva sempre per graffiarsi, mi ricordo che anche Esperin è venuta con me qualche volta, ci provava in tutti i modi a colpirmi, ma era troppo divertente far andare i suoi colpi a vuoto, l’allenamento finiva come al solito per terminare in un gioco. Quei tempi… mi mancano moltissimo, non avrei mai pensato che un giorno ci saremmo trovati in questa situazione, ma tutto questo sta diventando troppo martellante e finisco col pensare sempre alle stesse cose quando sono solo: a Lantis, Efrem, Esperin… basta. Devo mettere un punto a tutto questo per la mia salute mentale, non devo più pensare a loro come la mia famiglia, non posso cancellare dal mio cuore i sentimenti che provo e tramutarli in astio, specialmente per Esperin. Gli occhi mi cascano sul bracciale avvolto al mio polso, forse dovrei toglierlo, non fa altro che ricordarmeli, Ric… sei tutto ciò che un uomo dovrebbe essere e sono stata la persona più fortunata al mondo nel poterti affiancare, questa guerra… è per te, per tutto quello nel quale hai sempre creduto, perché la Doaheris di ora non è la stessa che hai guidato, sarò forte, sarò come mi hai sempre voluto, la tua fiducia è stato il dono più grande che potessi desiderare e sono certo che non ti sto deludendo, mio Re. Sto pensando troppo… devo scrivere le pergamene, sperando di ricordarmi tutto, dovrò chiedere a Ryuk una descrizione di Lady Alinor, chissà com’è…
    << Drako, sono io, ti disturbo? Posso entrare o torno più tardi?>>
    Con una pergamena nella mano destra mi volto, sentendo la voce di Larieth, così mi siedo al tavolino, indicandole di fare lo stesso.
    “Ho tempo ora, c’è qualcosa che non va, Larieth?”

  4. #574
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti



    Uno… due… tre…
    Mi hanno insegnato che bisogna contare fino a dieci prima di reagire
    Quattro… cinque… sei…
    Peccato che io fossi un pessimo studente in qualsiasi cosa, soprattutto nell’arte di comportarsi…
    Sette… otto… nove…
    Zaghart, vorrei capire che giochetto vuoi farmi, mostrandomi quella collana. Sono stato uno stupido a parlargli di Irina e di Elysa, quel maledetto posto… Amaranthis, mi fatto emozionare come una signorinella avanti ad un mazzo di fiori di campo ed ho svuotato il sacco. Non credevo che potesse mai trovare le loro tombe e soprattutto… di trafugarle. E’ chiaro il suo intento di provocarmi, non è sano di mente… Zaghy penso proprio che ti farò del male, sì… Zaghy penso proprio che ora vengo là e ti ammazzo.
    Dieci…
    Mentre sono ancora seduto sbuffo pesantemente, come un toro che è pronto per caricare.
    Sono già usciti quasi tutti dalla tenda: Dahmer, Drako, Larieth, Elwing, Elen e Zagarth… ti do altri due minuti di vantaggio, poi vengo al campo di allenamento e ti concio come neanche tua madre potrebbe riconoscerti. Sento chiaramente un tremore pervadermi le braccia, come un formicolio forte ed insistente, tipico di quando sono in agitazione e devo menare le mani, altrimenti mi sento scoppiare. Ho il sangue alla testa, mi sono dovuto trattenere in tenda e non so quale divinità mi ha concesso il dono di non gettare tutto all’aria e spaccargli il naso mentre si è avvicinato a me con il ciondolo di Elysa in bella vista. Quel ciondolo era un mio regalo… un nostro regalo, è uno dei pochi oggetti che hanno valore per me e non avrebbe mai dovuto lasciare quella tomba… mai! Mi alzo e mi sembra di scorgere un lampo in lontananza ed il rimbombo lontano di un fulmine, bene… concilia perfettamente con il mio stato d’animo, amo la pioggia. Con passo pesante esco dalla tenda, le gocce d’acqua scivolano sul mio corpo, fresche, rigeneranti, come il tocco languido di una donna, fremo ed un brivido risale lungo la schiena. Arrivato al campo di allenamento, punto Zaghart con lui ci sono gli altri, non bado alla loro presenza, non bado a ciò che dicono o che vogliono fare, non m’importa di niente. Alzo il braccio destro nella sua direzione, mentre richiamo a me l’energia dell’aria, la potenza del vento si incanala attraverso il braccio e si accumula al centro della mano, come un cannone pronto a sparare. Miro alla testa, anche se il vento ha una portata ben maggiore, ma il centro dovrà essere quel cranio vuoto che si ritrova attaccato al collo. Libero il colpo, non m’importa se travolgerà anche altri, quello che dirò in ogni caso sarà “Zagarth è mio”

    Distruzione - Alzando la mano al cielo l’incantatore è in grado di incanalarvi la propria energia e plasmare il vento:
    Esperto - Tornado – Si genera un vento impetuoso che sbalza via il nemico per cinque metri, causandone danni da impatto di media entità

  5. #575
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Zagarth Sovengard

    Elen e Elwing accettano il mio invito ad allenarsi; mi fa piacere vederle agguerrite, ammiro molto la loro caparbietà. Questa guerra non ha pietà e in campo dobbiamo essere il più possibile letali e -appunto - combattivi. Sangue, sì, dovrà scorrere tanto sangue. E brinderemo con quel sangue... brinderemo la mia nostra vittoria.

    Oltre questo, ho un desiderio irrefrenabile di allenarmi, di sfogarmi. La pioggia scende incessante, e nonostante il mio odio nei suoi confronti devo ammettere che l'atmosfera che crea, essendo in parte affine alle tenebre, rende il paesaggio affascinante. Un lampo in lontananza squarcia il cielo. Segnale di rabbia dagli dei, agguerriti anch'essi, che lascia presagire nulla di buono. Tutto questo renderà più eccitante il nostro allenamento, e ci spronerà di certo a migliorare.
    Noto Dahmer allenarsi, e questa volta senza il suo "amico". Afferma di aver voluto allenarsi volentieri con me, allarmandomi anche della permalosità di Elwing. Si leva la casacca, lanciandola contro la cavalla floreale, e quest'ultima gliela ritira nuovamente chiedendo consigli. Ancora? Ancora con 'sti consigli? Non ha capito che deve farsi il culo come un mulo per migliorare? No, lei va a cercare consigli così da attuare chissà quale brillante strategia. Sciocca Babbana. <<Gnè gnè!>> fa Dahmer, mimando una... paperella (?)... con la mano, prima di riprendere l'allenamento con il manichino. Devo ammettere che questo ragazzo ha del potenziale...
    Elen sembra dare poco peso al teatrino che stanno inscenando i due. Ci propone di dividerci in gruppi. Ovviamente non concordo, sono dell'idea che dovremmo allenarci tutti assieme, come per simulare una vera e propria battaglia. Sto per dire la mia quando vedo con la coda dell'occhio Ryuk. Eccoti, ti fai attendere signorino, eh?
    <<Finalmen->> faccio per dire, con l'intento di girarmi in sua direzione, ma qualcosa va storto: Mi sento colpire la guancia sinistra, come se un muflone mi avesse caricato con furia inaudita. Non riesco a girarmi completamente poiché qualcosa mi colpisce, quindi, il volto. Sento i piedi staccarsi dal suolo fangoso e il mio corpo roteare per aria.
    Atterro violentemente sul terreno bagnato, con la faccia nel fango, e realizzo di essere appena stato colpito da Ryuk. Che stronzo villano! Mi ha attaccato senza neanche palesarsi! Zagarth è mio” si limita a dire. <<MHUMHF....UGH!>> borbotto, con il viso e la bocca sporchi di fango, e anche con il corpo un bel po' intorpidito. Mi ricompongo, levando con una mano il fango dal viso, poggiando il ginocchio sinistro sul terreno fangoso, tendendo l'altra gamba, così da poggiare ed arpionare la punta del piede sul suolo. Alzo il torace con le mani, per poi guardare Ryuk con un sguardo fulminante: <<Ciao Ryuk. La tua cognatina è ritornata dal regno dei morti>> dico ciò dandomi una spinta con piede, staccandomi dal terreno, così da correre verso di lui a zig-zag, il più velocemente possibile. Invoco il mio potere ancora sconosciuto agli altri: i cloni. Do “vita” quindi a tre copie di me stesso, così da confondere il nostro virgulto. La mia intenzione è quella di porre un clone davanti a Ryuk, due alla sua destra e sinistra. Infine, il mio “ruolo”, è quello di andare dietro di lui, così da colpirlo sulla nuca con un pugno, mettendoci tutta la forza che possiedo.

    Scuola di Alterazione e Illusione

    • *Cloni- capacità di creare copie di se stesso immateriali, manovrate con la propria volontà (Esperto - 3 copie)


    NB: Azione di Dahmer concordata con mary.


  6. #576
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya


    Nessuno prende in considerazione la mia proposta, Dahmer ignora il mio invito ad unirsi a noi e riprende ad accanirsi sul manichino dopo aver risposto ad Elwing con dei versi da papera. E poi sarei io quella infantile?
    Sicuramente è successo qualcosa tra loro mentre ero a Solumquae, i loro atteggiamenti sono inspiegabili altrimenti.
    Un'improvvisa brezza mi soffia tra i capelli e la gonna si solleva leggermente ondeggiando tra le gambe. <<Finalmen->> neppure il tempo di voltarmi verso di lui che mi sento sollevare da terra per poi cadere rovinosamente nel fango a un metro di distanza.


    <<Hei!>> Che diavoleria è mai questa?
    <<Zagarth è mio>> dice Ryuk senza che mi accorgessi del suo arrivo. Mi metto seduta cercando di togliere più fango possibile dal viso e vedo Zagarth rialzarsi da terra pronto a rispondere all'attacco, l'obiettivo di Ryuk era lui, ma la potenza del suo vento ha colpito anche me che ero vicina. E' veramente forte, sono fortunata ad averlo come alleato e non dover affrontare la sua furia in battaglia, non avrei alcuna possibilità di sopravvivere.


    Mi alzo e osservo Zagarth, che pare non aver patito molto il colpo subito, correre veloce contro l'avversario e creare tre cloni di se stesso. Resto sbalordita... Devo impegnarmi se vorrò un giorno diventare come loro.


    <<Elwing, non possiamo rimanere a guardare... Fatti sotto!>>


    Aspetto che sia pronta poi le corro contro materializzando la mia Aiwë per colpirla al fianco sinistro, ma questa è una finta perchè il mio vero obiettivo è distrarla e farla spostare leggermente a destra. Se andrà come previsto mi abbasserò rapidamente piegando le ginocchia ed eseguirò una spazzata cercando di colpirla alle tibie con la mia gamba sinistra tesa, sulla quale avrò attivato lo scudo per renderla infiammata.


    Cercherò di stare attenta a sue contromosse e non tratterrò la mia potenza, in battaglia i nemici non lo faranno, ma sarò sempre pronta a guarirla con la mia magia in caso di necessità.

    Scudo di Efesto: protegge integralmente (attivato sulla gamba sinistra)
    Aiwë Nárë (uccello di fuoco): arma evocata in forma sopita
    Nota: *spero di essere riuscita a spiegare il mio attacco... Se non è chiaro chiedete!
    **Anche Elen ha subito in parte gli attacchi perchè era lì vicino, spero sia ok!
    Ultima modifica di albakiara; 1st April 2015 alle 19:47

  7. #577
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti



    Drako fa il mio nome e quello di Elwing.
    Resto in silenzio.
    Non per paura... avere paura ora non avrebbe alcun senso. Ho deciso spontaneamente di unirmi a questa fazione e di combattere, quindi avere paura di andare in battaglia sarebbe privo di logica, ma... proprio quello che temevo.
    I miei pensieri vengono interrotti dalle proteste di D., poi dalle parole di El ed, infine, dalla risposta di Drako.

    -Fortemente violento e sadico? Chissà perché ma non mi sorprende affatto...-

    Tutti abbandonano la tenda e solo quando Elwing afferma di recarsi al campo di addestramento, proferisco parola...

    "Vi raggiungo tra poco".

    Non posso perdere altro tempo, quindi esco dalla tenda e mi dirigo verso quella di Drako.
    Riesco a vedere Larieth.

    "Ti dispiace se parlo due minuti con il Boss? Riguarda la battaglia di domani. Farò in fretta perché devo correre ad allenarmi" abbozzo un sorriso.



    Spero che comprenderà e che mi lascerà un momento sola con lui. Ho solo bisogno di un chiarimento.

    "Perdona il disturbo - esordisco affacciandomi nella sua tenda - ma avrei bisogno di parlarti solo un momento.
    Non ci vorrà molto. Perdonate la mia intrusione...
    "



    Se Drako accetterà di parlarmi e Larieth sarà disponibile a passare da lui più tardi, riuscirò, spero, a togliermi questo dubbio.



    Perdonate tutt* l'enorme ritardo della mia risposta, ma ho avuto problemi familiari ed universitari, ultimamente. Spero che Larieth non se la prenderà con Niniel per l'intrusione dell'ultimo minuto xD


    Ultima modifica di valuccia85; 28th March 2015 alle 22:34

  8. #578
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagant


    Drako mi da il permesso di entrare nella sua tenda e mi fa segno di raggiungerlo al tavolo.
    Faccio solo in tempo a fare due passi quando sento alle mie spalle la voce di Niniel: << Ti dispiace se parlo due minuti con il Boss? Riguarda la battaglia di domani. Farò in fretta perché devo correre ad allenarmi>> Pessimo tempismo Niniel, davvero pessimo, non potevi aspettare? Ma chi ti ha insegnato l'educazione? Un scimmione della giungla?
    Mi giro per mascherare il mio fastido e cercando di essere il più gentile possibile le rispondo. << No no tranquilla nessun problema, vi lascio soli>>.
    Quando si tratta di lui non riesco davvero essere razionale, non ci posso far niente è più forte di me, quindi prima di dire o fare cose di cui potrei pentirmi ingoio il boccone amaro ed esco dalla tenda.
    <<Drako se non ti dispiace, dopo quando hai finito con lei, vorrei parlarti mi troverai al lago>>
    e così dicendo mi avvio verso il lago stringendo i pugni.
    Lo so che sta ancora piovendo ma l'acqua è il mio elemento e sentirlo scivolare sulla mia pelle non fa altro che darmi forza, arrivata sulla riva mi siedo appoggiando la schiena sul tronco dell'albero e aspetto il suo arrivo.


    Ultima modifica di saphira_84; 19th March 2015 alle 15:15

  9. #579
    sim dio L'avatar di tati
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Località
    Busto Arsizio
    Età
    38
    Messaggi
    10,910
    Potenza Reputazione
    33

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elwing


    Elen propone di dividersi a gruppi...pessima idea...per foruna Dahmer non fa caso alla domanda di Elen e continua a sfogarsi sul manichino...la pioggia è davvero molto forte...sento l'acqua scorrermi su tutto il corpo...oggi potrei sfruttare a mio vantaggio il fulmine se se ne presentasse la giusta occasione...sento l'elettricità scorrermi nelle vene come pronta per esplodere, ma ancora mi contengo...voglio prima capire chi mi attaccherà...non voglio sprecare le energie...mentre son persa ancora tra le mie riflessioni sento una fora improvvisa che prima mi alza dal suolo e poi mi fa sbalzare a terra...fortunatamente picchio col sedere....poco più in là anche Elen finisce a terra per il contraccolpo subito...mi alzo incurante del fango che ho addosso...ci penserà la pioggia battente a levarmelo di dosso

    Zagarth è mio”

    Zagarth reagisce immediatamente all'attacco di Ryuk correndogli incontro, ma non prima di avergli detto una frase strana su sua cognata...mentre corre verso di lui Zagarth si moltiplica...ma che stregoneria è mai questa?? Non ho mai visto dei cloni dal vivo...cavolo sono impressionanti...identici in tutto e per tutto al vero Zagarth...

    <<Elwing, non possiamo rimanere a guardare... Fatti sotto!>>

    Mi giro di scatto verso Elen dimenticando i cloni di Zagarth...mi corre incontro brandendo la spada...la mia è ancora al suo posto ben salda nella mano destra...tenta di colpirmi al fianco sinistro...provo a schivare spostandomi a destra ma Elen prontamente si abbassa, la sua gamba prende fuoco e mi colpisce alle tibie...la pioggia ha attennuato leggermente l'effetto del fuoco ma non abbastanza...sento la carne sfrigolare e nonostante la pioggia sento l'odore di carne bruciata che si confonde all'odore della terra bagnata...finisco a terra per una seconda volta...mi giro velocemente su un fianco intenta a schivare un qualsiasi ulteriore tentativo di attacco da parte sua, le gambe bruciano e pulsano ma cerco di non porvi troppa attenzione...in ogni caso cercherò di alzarmi velocemente e contrattaccare...tenterò un fendente al braccio destro...visto che regge la spada con entrambe le mani vorrei puntare ad indebolire la presa che fa sulla spada...

    Wilya Aglar in forma Dormiente

    Ps: spero vada tutto bene nel caso provvederò a correggere quanto prima! Devo ancora prender familiarità con la battaglia XD







  10. #580
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti



    Ci sono momenti in cui tutto sembra andare a rallentatore, le persone, le voci, tutto attorno è confuso, scorre lento, anche se nella realtà nulla è cambiato. I battiti accelerati che spingono il sangue veloce nel corpo, al cervello, agli occhi agli arti tutti, un ciclo continuo e veloce di un fluido che si fa più liquido e caldo. La concentrazione aumenta, gli occhi si sgranano le pupille fissano l’obiettivo, la respirazione è regolare nella sua irregolarità: profonda e cadenzata. Il corpo rigido, fermo, teso… i muscoli pronti, scattanti, le gambe ben piantate, le braccia morbide a rispondere alla volontà. Ogni cosa si fa più lenta, perché percepita nella sua interezza, nel suo svolgersi, nel suo scorrere e catturata in ogni dettaglio. Così come quando il mio colpo raggiunge in pieno viso Zaghart, riesco a coglierne il movimento a parabola mentre plana verso il suolo, gli schizzi di fango che si propagano a ventaglio seguendo l’onda d’urto ed il cammino del vento che passa oltre, fino a morire nell’erba più lontana, escludo volontariamente dalla mia percezione ciò che accade attorno a Zagarth: le persone e le loro reazioni al vento, non m’interessano.
    Dopo essersi destato e rialzato, totalmente intontito, ma comunque consapevole che sono io il colpevole di ciò che gli è accaduto, bofonchia qualcosa su Elysa e parte alla carica nella mia direzione. La traiettoria non è lineare, procede spostandosi da destra verso sinistra, sinistra verso destra, uno zig zag atto a confondermi, ma che certamente non basta per farmi perdere la concentrazione, è veloce, ma non abbastanza. Porto la gamba sinistra avanti e mi fletto leggermente sulle ginocchia, pronto per caricarlo a mia volta, ma accade ciò che non potevo calcolare: il suo corpo, rapidamente, si scinde, si moltiplica e da uno mi ritrovo a seguire con gli occhi quatto Zaghart che procedono prima per linea retta affiancandosi, poi si separano, ognuno di loro spostandosi a lati diversi. Il dono della clonazione, anche se la maggior parte degli incantatori sono in grado di materializzare solo copie impalpabili, totalmente illusorie, non posso dare per scontato che egli non possegga qualche sorta di capacità innata, dove ogni copia è materiale e consistente. Concentrarmi su di un unico clone, vuol dire essere scoperto agli altri tre lati, non posso seguirli tutti con lo sguardo, è impossibile, dovrei farmi spuntare altri occhi, c’è un’unica soluzione a questo attacco. Con la mano già tesa dalla quale ho sprigionato il vento, rapido richiamo a me l’essenza della mia falce, la mia compagna di guerra, lei tanto grezza quanto letale, non mi ha mai deluso, una fedeltà che solo tra un incantatore e la sua arma si può creare. Sono ormai circondato, una copia avanza frontalmente e spostando gli occhi a destra e sinistra, vedo avanzare gli altri nelle medesime direzioni, ne evinco che il quarto è alle mie spalle. Con la gamba destra mi do lo slancio per ruotare su me stesso con la lama ad altezza del bacino dei quattro: parto dalla sinistra, attraversando di netto il primo clone, così come con quello che mi era frontale e quello che viene da destra. Sto per completare il giro, ritrovandomi con le spalle verso il campo, ma un pugno possente mi coglie tra la guancia sinistra e la bocca con una potenza inaudita, il quarto Zaghy, quello vero… il vigliacco era alle mie spalle. Dovrei essere stato abbastanza veloce da avergli inferto un taglio al fianco, ma senza trapassarlo, sfortunatamente. Indietreggio di riflesso e se il mio avversario si ritrova ancora tra me e l’arma, dovrei affettarli anche la schiena all’altezza del primo eventuale taglio. Sento il sangue defluire copioso in bocca e sfioro con la lingua in bordo dei denti, due sulla sinistra sono inclinati: il canino ed il premolare. Ingoio il groppone e riapro gli occhi per verificare cosa è successo. “Ridammi quella collana, prima che ti stacchi la testa per sfilartela”

    Gina - falce in forma dormiente

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •