Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 72 di 343 PrimaPrima ... 2262707172737482122172 ... UltimaUltima
Risultati da 711 a 720 di 3422
  1. #711
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    25
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Zagarth Sovengard

    Drako sta per afferrarmi la mano quando il suo corpo va di nuovo in combustione. La bruciatura di prima, quella che mi ha anche provocato lo spacco sul "vestito", non è niente in confronto a questa. Seppur un domatore del fuoco, non posso che sentire un lancinante dolore pervadermi il braccio; caccio un urlo straziante, di dolore, ed istintivamente mi allontano da Drako di qualche metro, verso l'entrata della tenda.
    Senza proferire parola, mi accascio a terra con espressione torva, con una notevole ustione sul braccio.
    Spero di impietosire di nuovo la nostra piccola guaritrice, se no mi rimetterò alla ricerca di qualche medicinale.

  2. #712
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Quanto tempo sarà passato? Non ne ho idea, so solo che sono stramaledettamente soddisfatto! Dieci minuti, mezz’ora o due ore, che mi frega, mi sono sfogato come non facevo da tempo e mi sento scaricato, rilassato! Ancora col fiatone e ricoperto di sudore, scivolo dal corpo di Shayla e mi accascio letteralmente alla sua destra e resto a pancia all’aria per qualche secondo, prima di voltare il viso a lei. “So che muori dalla voglia che io resti a coccolarti e dirti paroline dolci, ma devo rivestirmi” le dico con un sorriso evidentemente sarcastico, le smancerie non fanno parte del nostro rapporto, il quale si basa esclusivamente su di uno scambio equo: denari per lussuria senza freni. Mi sollevo sul busto e resto seduto ancora qualche istante sulle lenzuola sfatte ed il copri materasso ormai tirato via del tutto, riprendo ancora fiato ed attendo che passino anche i piacevoli crampi alle cosce per lo sforzo. “Per le coccole c’è l’extra, nomignoli compresi, il primo è gratis… tesoro” mi rilancia il tutto con un occhiolino, adoro questa donna. “Passo… sarà per la prossima volta, orsacchiotta!” ruoto il busto e porto le gambe a terra, quel tremolio muscolare è finito e posso rialzarmi senza fastidi “Sai…” inarco la schiena per sgranchirla ed uno scricchiolio si espande per la stanza “… una volta ho pensato di comprarti, saresti stata la mia puttana personale, al Castello Nero ti avrebbero servita e riverita, magari ti avrei comprato un titolo nobiliare e ti avrei fatto sfornare un poppante, tu fuoco… io vento, sai già la storia di noi Leithien vero?” “Chi non la conosce! E cosa ti ha fermato?” cerco il pantalone, non lo vedo, sarà sparito sotto al letto, così mi chino e lo vedo avvolto nel groviglio di lenzuola ricadute in terra “Dare la soddisfazione a mio Padre di vedermi accasato, seppur in modo particolare, con un figlio da trattare come lui ha fatto con me? No, grazie. E poi preferisco avere il mio momento di fuga venendo qui, fare quello che devo fare e pagarti, se ti avessi tutti i giorni avanti agli occhi finirei per annoiarmi” “Tu mi annoi già ora, figuriamoci avendoti come marito, ma per i diamanti avrei fatto questo sforzo” Ho già detto che l’adoro? Ormai rivestito, prendo dalla tasca qualche moneta d’oro e gliele lancio addosso “Te li sei meritati tutti” Poi mi volto e mi dirigo alla porta, ma prima di uscire mi giro nuovamente verso di lei “Penso che ci rivedremo, tesoro” detto ciò, le lancio un’altra moneta "Per l'extra!" e mi tiro la porta alle spalle. Con il passo quasi gongolante esco dal bordello, pronto per tornare da Kalisi ed il mondo della frigidezza, ma in lontananza c’è un movimento che mi mette in allerta, un’armatura familiare che veste tre soldati: dei reali! Mi nascondo dietro al muro ed attendo che vadano via, ma con neanche tanto stupore, li vedo entrare nel bordello, anche loro hanno le loro esigenze dopotutto. A passo veloce torno alla mia meta e giunto al Glados, bastano pochi attimi per rimaterializzarmi al Lacrima Mundi. Drako fa il bagnetto nel lago, allora si lava anche lui? Dopo mi farà sicuramente la paternale, per non averlo avvisato, ma farò orecchie da mercante, ci sono abituato. Dopo tutta questa attività fisica, sento l’esigenza di trangugiare un quarto di bue, ma quando passo accanto la tenda dell’infermieria, un odore acre di bruciato attira la mia attenzione “Fate un barbeque senza di me?” Poi una visione orripilante appare avanti ai miei occhi... "Zag... c'è qualcosa che devo sapere? Fai questi giochetti senza di me?"

  3. #713
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    25
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    11

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Zagarth Sovengard

    "Zag... c'è qualcosa che devo sapere? Fai questi giochetti senza di me?"
    A ridestarmi è la voce di Ryuk. Lo guardo accigliato, per poi alzarmi e riprendere i vestiti sporchi di sangue. <<Lì dentro al baule ce ne sono altre di queste divise, se vuoi prendine una e unisciti a me>> Gli rispondo, mentre con una mano tasto la tasca della tunica, assicurandomi che le pergamene che mi ha dato Drako si trovino ancora lì. <<Sapete se i peli delle ascelle della Strega dell'Ovest sono efficaci per le bruciature?>> Chiedo ai presenti, indicando la boccetta sullo scaffale.

    Ultima modifica di mettiu; 28th April 2015 alle 17:50

  4. #714
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    35
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    23

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagant

    Drako prova a rispondermi, ma capisco già che qualcosa non va, comincia a tossire e subito sento la mia mano bruciare, d’istinto lascio la sua mano, scatto in piedi e subito qualcuno mi afferra per allontanarmi da lui.
    Tutto accade in un secondo, Drako comincia ad andare a fuoco, Elen con una coperta spegne il pagliericcio mentre Zaghart gli lancia addosso dell’acqua.
    Il peggio sembra esser passato, quindi mi avvicino di nuovo, sono molto spaventata, non riesco a capire cosa gli stia succedendo.
    Zaghart sempre più nudo tende una mano verso Drako, ma quando lui cerca di afferrarla lo vedo irrigidirsi di nuovo, il suo viso è una maschera di dolore.
    Non perdo tempo e subito mi circondo dal mio scudo d’acqua, ormai invocarlo per me è un gioco da ragazzi.
    Riesco a malapena erigere una barriera d’acqua, quando mi sento travolgere dalla fiamme, il mio scudo va in frantumi ma almeno sono riuscita ad attenuare il fuoco.
    << E’ meglio che io vada via da questa tenda, non voglio farvi ancora del male, ho bisogno di calmarmi>> afferma Drako visibilmente scosso uscendo dalla tenda.
    Non perdo tempo a osservare le bruciature che sento nel mio corpo e lo seguo al lago, non posso e non voglio lasciarlo solo in questo stato.
    << Drako, io resto qui con te, non posso lasciarti solo in queste condizioni, posso proteggermi con il mio scudo in caso di necessita o usare le sfere, ma non chiedermi di andarmene perché non lo farò>> dichiaro con aria risoluta.

    Scudo d'acqua

  5. #715
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    Elen non mi risponde, probabilmente il dolore alle mani è più forte di quello che sembra e non faccio in tempo a richiederle le cure che Drako inizia a sentirsi di nuovo male. Eh no capo, mo hai rotto! Mi dirigo velocemente fuori la tenda, così posso guardare la scena da fuori e ad una distanza di sicurezza. A quanto pare il nostro ormai nudo Zagarth ha avuto un'ulteriore ustione, sembra che il Dragone abbia perso il controllo del suo potere. Possibile che questo dia fuoco a qualsiasi cosa lo circondi ogni volta che ha la febbre? Il mio amico al Castello, Gildas, domina il fuoco e non mi pare avesse questo tipo di effetti collaterali. Per Raiden, ne aveva ben altri dato che non ci stava proprio con la testa, ma lo scoreggiare fiamme per un po' di febbricola proprio no, almeno non mi pare. La nostra fatina scintillante di fuoco si appresta però a fare come il sottoscritto, abbandona di gran lena la tenda e si dirige al lago, seguito dalla sua cagnetta. Oh Larieth, sei una sciocca, io sarei un padrone molto più benevole con te! "Fantastico, ora farà evaporare tutto il lago. Peccato, mi piaceva quel posto, ma almeno ci guadagneremo una bella fossa comune" dico di scherno senza avere un preciso interlocutore. Scorgo Ryuk che riappare quasi dal nulla, si avvicina e ovviamente resta sconcertato per Zagarth. Dove diavolo sei stato Leithien? Con chi altro hai confabulato questa notte? I due si scambiano un paio di battute e il pazzo ignudo dichiara di volersi curare le bruciature con i peli delle ascelle della Strega dell'Ovest. "Dubito che quella roba abbia effetti curativi, al massimo può ammazzarti sul colpo. Io prenderò un po' di aloe, ad Aeglos me la spalmavo sempre per le ferite di ogni genere... allora Ryuk, il capo era molto in pensiero per te, dicci... hai fatto le corna a Zaghy stanotte?" domando con tono scherzoso al Leithien. Avrà incontrato suo padre? Naaa... qualcuno alla Torre? Mi mentirà, probabilmente, ma potrebbe anche dirmi la verità. L'imprevedibilità di quest'uomo è leggendaria.

  6. #716
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    FINE TERZA TURNAZIONE. LE VALUTAZIONI VERRANNO EFFETTUATE FIN QUI

    chi ha subito una ustione, perde 5 punti costituzione

  7. #717
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti



    Arrivato al lago, mi libero degli abiti e mi immergo nell’acqua fredda. La sensazione di benessere è immediata, ogni centimetro della mia pelle ne trae beneficio, anche la mente si sgombera lentamente dai pensieri e dalle preoccupazioni, un mero momento di relax. Mi immergo totalmente e resto con la testa sott’acqua per qualche secondo, sento l’aria comprimermi i polmoni ed il silenzio attorno a me, vorrei poter dormire bene stanotte o almeno provarci, ne ho bisogno, c’è qualcosa che non va, sento un peso costante al petto. Riemergo e di fronte a me vedo Larieth, mi ha raggiunto e riesco appena in tempo a non sollevare anche il bacino dall’acqua, le mosto solo mezzo busto e l’oscurità mi è complice, non amo mostrarmi nudo.
    << Drako, io resto qui con te, non posso lasciarti solo in queste condizioni, posso proteggermi con il mio scudo in caso di necessita o usare le sfere, ma non chiedermi di andarmene perché non lo farò>>
    E’ testarda come poche, lo devo ammettere, ma nonostante abbia chiesto di restar solo, la vicinanza di una persona che mi dimostra affetto e comprensione in questo modo può solo acquietarmi. “Tranquilla, resta pure… sono inoffensivo ora, almeno credo. Comunque meglio mantenere una distanza di sicurezza nel caso… nel caso il fuoco decida di manifestarsi per fatti suoi” Mi sforzo di sorriderle, non perché non ne abbia voglia, ma ho certo senso di colpa, prima avrei potuto farle decisamente molto male, avrei potuto farlo a tutti. “Come… come stai Larieth? Dimmelo sinceramente”

  8. #718
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    A quanto pare non c’è nessuna grigliata… peccato, avevo fame. Zaghy ha tutto in brutta mostra, per Raiden è peggio del mio incubo nel quale cercava di baciarmi!



    Dai brandelli di stoffa che lo ricoprono si vede di più di quanto si potrebbe intuire e cielo che schifo! Mi indica un cassettone, ci sono divise anche per me, ma no grazie passo per oggi! “Hem… magari lo uso come pigiama!”



    Ovviamente anche il pivello non manca di scodinzolare alla mia vista, mi chiede se ho cornificato Zaghy, ohh… si che l’ho fatto, ripetutamente, ma no, non lo dirò, non mi vanto di ficcarlo ovunque, anche se me ne compiaccio non poco



    “Mi sono fatto un giro in solitaria, avevo bisogno di respirare un’aria diversa dalla tua. Mi state già asfissiando”


    Detto ciò mi volto di spalle e me ne torno in tenda, voglio dormire.



  9. #719
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    13

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti



    Franthalia


    Mentre corro verso Elwing con il braccio che continua a dilaniarmi dal dolore, noto con timore che una freccia, scagliata da quella maledetta Ribelle, colpisce in pieno la mano della mia amica.







    Fortuna che riesce comunque a scagliare il suo fulmine sull'avversaria: deve fare male. Molto male.




    "Alla fine un attacco combinato siamo riuscite a farlo, a quanto pare" parlotto a bassa voce, in modo che nessun altro possa udire le mie parole, avvicinandomi a lei.


    Sto per metterle una mano sulla spalla per farle comprendere che le sono accanto e che, da questo momento in poi, lotteremo fianco a fianco, quando un rumore, simile ad un fruscio, mi sfiora l'orecchio sinistro. Mi volto istintivamente verso il mio avversario e con sgomento noto una lunga catena. Sembra la stia tenendo in mano. Dev'essere la sua arma, maledizione!
    In un attimo, il terrore si impossessa del mio corpo e della mia anima: il corpo di Elwing cade, davanti ai miei occhi, sulle sue ginocchia e poi tra le mie braccia.






    La testa rotola a terra, diversi metri lontani da noi. Dal suo corpo. Da tutto quello che ormai resta di lei.
    Fiotti di sangue mi bagnano il volto, l'armatura, le mani.
    Lei non c'è più. Lei... l'unica persona al mondo a cui abbia mai voluto bene. L'unica che sia riuscita a comprendermi. La mia amica. Mia sorella. Questo era per me.


    "No... no,no,no,no,no,no.... NOOOOOOOOOOOO!!!!" urlo con tutto il fiato che ho in corpo.


    Non sento più niente. Il braccio ha smesso di fare male. I miei occhi sono fissi sul suo corpo martoriato.


    "Non... non può essere... Elwing..."




    All'improvviso una luce intensa si materializza alle mie spalle. Volto la testa come un automa e solo in quel momento mi rendo conto dell'ennesima oscenità: quel bastardo tiene la testa di Elwing tra le mani, in procinto di attraversare il Glados.
    Non riesco più a pensare. Ormai qualsiasi traccia di lucidità ha abbandonato la mia mente. Adagio il corpo senza vita della mia amica a terra ed inizio a correre più veloce che posso: non può... non può trattarla in questo modo!



    Non può farle anche questo!!!
    Quando ho quasi raggiunto il Glados, tuttavia, il bastardo scompare dalla mia vista.
    Mi volto verso Elwing. Siamo rimaste solo noi nel campo. Solo io. Sono sola. Lei... lei non c'è più.
    Avverto una lacrima rigarmi il volto ed in un attimo crollo sulle ginocchia.
    Inizio a piangere. Prima silenziosamente, poi lascio che tutta la rabbia, il dolore, l'odio... che tutto fuoriesca da me in un altro grido. Violento. Inarrestabile. Come il mio dolore.




    Non so quanto tempo sia trascorso ormai. Sono qui, accanto al suo corpo, e non riesco a smettere di piangere.
    Di fissare il suo corpo seviziato. Non riesco a distogliere lo sguardo.




    Io... io dovevo proteggerla. Dovevo... avrei dovuto aiutarla.
    Afferro la sua mano destra. Fredda, priva di vita. La stringo forte.




    "Perdonami... ti prego... perdonami. Non sono stata in grado di proteggerti come tu facesti con me quella volta. Perdonami..."



    ****




    "Sono quattro giorni che non tocco cibo. Ho fame."


    La bimba si porta istintivamente la mano sullo stomaco che, oramai logorato dalla fame, inizia a brontolare.




    Dopo pochi passi, all'interno del bosco, la piccola elfa scorge una casetta. Si nasconde inizialmente dietro un albero, per poi muoversi silenziosamente nella boscaglia.



    Attenta a non fare il minimo rumore, proprio come le è stato insegnato. A suon di bastonate, ma le è stato insegnato e, finalmente, sembra avere imparato.
    E' consapevole che sta correndo un rischio enorme, ma non può farne a meno. I morsi della fame iniziano ad annebbiare la ragione.
    Si avvicina di soppiatto ad una delle finestre della casetta e, con estrema attenzione, getta un rapido sguardo all'interno.



    La cucina sembra vuota. Nessun segno di vita in casa: non si ode alcun rumore.
    Scassinare la serratura della porta è un gioco da ragazzi. Del resto... anche questo le è stato insegnato. A frustate, ma le è stato insegnato.




    Una volta in casa, un'intenso profumo di torta le invade le narici.




    -Qualcuno deve aver cucinato una bella torta ai mirtilli prima di uscire di casa. Vorrei vedere la sua faccia quando si accorgerà che è finita- pensa divertita.




    Si affretta a cercare un coltello nella dispensa e, una volta trovato, taglia una bella fetta di dolce.




    -Ma sì - pensa osservando il grande tavolo di legno che ha davanti - Per una volta mangiamo comode, va-




    "E tu... chi sei?"




    -Cavolo, ero talmente presa ad ingozzarmi che non l'ho sentita scendere le scale!- pensa alzandosi di scatto dalla panca ed iniziando ad indietreggiare lentamente verso la porta.




    La piccola elfetta dai capelli verdi e dalla pelle scura ha il volto illuminato da un grande sorriso.


    "Ti piace la torta? Veramente?! L'ho fatta io, sai? Mangiane pure quanta ne vuoi. Non fare complimenti, davvero".




    Un altro sorriso. Se possibile ancora più dolce e gentile del precedente.
    La piccola elfa dai capelli blu/viola è confusa: perché non viene rimproverata? Perché nessuno la sta picchiando per ciò che ha appena fatto? Perché quella bimba... le sta addirittura sorridendo?




    Lo sguardo fermo negli occhi della bimba. Cosa fare?






    "Ti prego, accomodati. I miei genitori sono al lavoro, nel frutteto, e solitamente non rientrano se non nel tardo pomeriggio. Ho già sbrigato le faccende e... mi sento sola. Ti va di giocare con me? Dopo che avrai finito di mangiare, ovviamente..."
    "Giocare? - domanda titubante, con un filo di voce - Cosa significa?"




    La bimba la guarda con sguardo meravigliato, ma solo per un momento.




    "Facciamo così: mangiamoci una bella fetta di dolce e poi ti spiego cos'è. Va bene?"




    Detto questo prende un altro piatto pulito dalla dispensa, taglia una fetta di dolce e inizia a mangiare in silenzio.




    Ancora non riesce a crederci: cosa deve pensare di tutto questo? Questa bambina l'ha appena sorpresa a rubare ed invece di chiamare aiuto o qualcuno che le dia una bella lezione... le offre del cibo?




    Sospettosa, ma guardinga, si avvicina lentamente al tavolo e si mette seduta. Dopo essersi accertata che la bambina non possa farle qualche tiro mancino, inizia a mangiare di gusto.


    "Ti piace?"


    Un cenno di assenso col capo.


    "Sono contenta. E' la mia prima torta, sai? Non credevo fosse così buona!"


    Trascorre qualche minuto. Le due continuano a mangiare in silenzio, ma mentre la generosa ospite sembra tranquilla e rilassata, la piccola ladruncola continua a nutrirsi senza distogliere mai lo sguardo dalla bambina e dalla porta d'ingresso. Meglio evitare sorprese.




    "Come ti chiami? Io sono Elwing! E' un piacere conoscerti..."




    La piccola ladruncola resta in silenzio, spiazzata dall'ennesima domanda. Sa bene che non deve mai rivelare la sua identità. Mai, per nessun motivo. Eppure... eppure questa bambina sembra così gentile.


    "Non parli molto,eh? Vorrà dire che ti darò io un nome. Mmm... - fissa intensamente la sua ospite con un'espressione pensierosa - Ho deciso: ti chiamerò Arya! Che te ne pare?"




    Lo sguardo interdetto.


    -Arya? Che razza di nome è?-


    "Chi tace acconsente, dice sempre mia madre. Piacere di conoscerti Arya".




    All'improvviso la porta si spalanca ed una giovane donna dai folti capelli castani scuri, quasi neri, varca la soglia.




    "Elwing! Tesoro... chi è questa bambina? Non mi sembra di averla mai vista da queste parti..."




    Il panico inizia a farsi strada nel suo cuore. E' stata scoperta! Ora quella ragazzina racconterà tutto a sua madre e lei verrà rinchiusa nelle segrete della città.


    "Lei è una mia amica, mamma. Si chiama Arya! Non l'hai mai vista perché la sua famiglia si è trasferita da poco in città. L'ho conosciuta al mercato un po' di tempo fa..."


    Uno sguardo d'intesa tra le due. Un rapido sorriso.


    "Come mai sei già tornata a casa? E' molto presto..."




    ****


    "Quella volta... tu mi hai protetta, amica mia. Ed è stato solo l'inizio. Solo una delle tante volte che mi hai tutelato. Invece io..."


    Le lacrime continuano a scendere sul suo volto, copiose.


    "Perdonami..."





    Perdonate il post lunghissimo, ma ci tenevo tanto a questo post e non sono riuscita ad eliminare nessuna foto. Non ce l'ho fatta. =.=
    Il post, ovviamente, è concordato con Tati e con Eclisse. Niniel momentaneamente resta ancora a Franthalia, tornerà al sorgere del sole.
    Per qualsiasi problema relativo a questo post, fatemi notare gli errori e correggerò volentieri ^^ (Son le 4:00 di mattina e sto dormendo in piedi U,U)
    PS. Ho letto il post di Damned nei Reali, quindi so che Dreth si rivolge a Niniel prima di andare via. In questo post ho evitato di citare la frase o di dargli una risposta perché volevo che Niniel pensasse solo ad Elwing. Tranquilli che l'ha sentita e non la dimentica xD In qualche modo la ricorderà
    Detto questo... perdonate il papiro e... buonanotte... U.U




  10. #720
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    34
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya

    Drako prende nuovamente fuoco ed esce dalla tenda, seguto da Larieth, per evitare di incendiare tutto.


    Dahmer mi chiede delle cure per le bruciature, ma Zagarth è più grave e le guerriere dovrebbero tornare presto quindi, a malincuore, ignoro la sua richiesta.
    Ryuk fa ritorno da un "giretto in solitaria" e dopo un breve scambio di battute si chiude nella sua tenda, intanto i due si mettono a trafficare con le boccette


    <<I peli della Strega dell'Ovest non li toccherei, ma l'aloe è un ottimo rimedio! - gli faccio l'occhiolino - E' già notte e le guerriere non sono ancora tornate, non mi sembra un buon segno... - sbadiglio - Io vado al glados in attesa del loro ritorno, potrebbero avere bisogno d'aiuto.>>


    Raggiungo il glados e mi accovaccio a terra appoggiata al tronco di un albero, la ferita al fianco ha ripreso a sanguinare così mi curo <<Niniel, Elwing... Perchè non tornate?>>.


    Devo rimanere sveglia fino al loro ritorno e per evitare che la stanchezza prenda il sopravvento intono canti della mia tribù.


    Rigenerazione: rigenera ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento.
    Ultima modifica di albakiara; 24th May 2015 alle 21:06

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •