Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 76 di 343 PrimaPrima ... 2666747576777886126176 ... UltimaUltima
Risultati da 751 a 760 di 3422
  1. #751
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti


    Seguo Jarak e ci fermiamo poco più avanti dalla tenda di Niniel, mi osserva incatenando i suoi occhi a miei, è fiero, deciso, conosco quel modo di osservare, è anche il mio, lo sguardo di chi ha uno scopo ed il forte desiderio di portarlo a compimento. Resto fermo nell’ascoltarlo e non abbasso lo sguardo in segno di rispetto, devio solo nell’istante in cui, abbassando il colletto dell’abito, mi mostra una cicatrice che gli deturpa il collo, un segno indelebile che deve avergli ferito più l’animo che il corpo a giudicare dalle sue parole. Ha vissuto lontano da Dohaeris, presumo senza aver alcun contatto con gli abitanti del regno, non indago su quale motivo lo abbia spinto a prendere tale decisione, anche se ammetto che potrei nutrire qualche dubbio su di lui, a causa di questo alone di mistero che conserva e che, sono certo, gli appartiene per carattere e non per circostanza. Le persone che gli hanno inferto quella ferita lo volevano evidentemente morto e tutto ciò deve essere accaduto molti anni fa, visto che non sa se siano ancora vivi o meno.
    <<Questo regno non è più casa mia, è vero, ma dopo anni di indifferenza non posso più tollerare questa violenza, i soprusi, l'amarezza... e il ricordo. Combatterò per te, Kalisi, ma ho bisogno di sentire dalle tue labbra che la tua causa è sincera>>.
    Non ha mai lasciato i miei occhi, non so se sia a conoscenza delle mie capacità, lo charme che posseggo è cosa risaputa, probabilmente non teme che io ne possa farne uso e scoprire una verità scomoda o che si distacchi dalle parole che mi ha appena rivolto. Non è un ragazzino, è un uomo che ha vissuto ed ha avuto modo di ponderare a lungo sulle proprie scelte, scelte che si palesano nel desiderio di schierarsi dalla mia parte. Resto immobile, con lo sguardo alto di chi non teme di svelare le proprie verità e ciò che ne consegue, quel che penso non è condiviso da molti, ma il fine ultimo è quello che accomuna me, quest’uomo e tutti quelli che hanno scelto di schierarsi nei reietti.
    “Capisco bene, ti mostrerei anche le mie di ferite, ma non è nulla che l’occhio possa osservare” Così dicendo, porto una mano al petto e batto un paio di volte all’altezza del cuore “La vendetta non è la soluzione, non smetteranno di bruciare con un cumulo di cadaveri accomunati dall’unico fatto di trovarsi dal lato sbagliato della barricata.” Indurisco lo sguardo e resto qualche secondo in silenzio, prima di riprendere parola “Sono praticamente cresciuto al Castello, nutro un profondo affetto per la famiglia Reale e soffro per le condizioni del Re, esattamente come farebbe un figlio per il proprio Padre. Ma quella famiglia e quel Castello non sono più casa mia, hanno smesso di esserlo, quando tutto ciò in cui credo, l’ordine e la giustizia, sono stati scavalcati dalla violenza, dalla tirannia e dall’ingordigia per il denaro. Dohaeris va distrutta e chi ha il potere va destituito, se sarà necessario non esiterò a sporcarmi le mani, ci saranno altre ferite, altre cicatrici indelebili per me, ma… il popolo riavrà la propria patria, potrò tornare in luogo da chiamare casa. Rivoglio la Dohaeris di un tempo. Questa è la mia causa."

  2. #752
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Lady Blackstone




    L'uomo apre gli occhi. Urla. Dal palmo della sua mano scaturisce un impetuoso vortice di vento che mi coglie in pieno sbalzandomi di qualche metro fuori dalla sua tenda.






    Percosse da parte di un uomo, ancora. Giurerei di sentire urlare anche le mie compagne...
    Lo vedo uscire dalla tenda...se oserà avvicinarsi lo attaccherò. Queste creature maledette devono essere soppresse...dopo una lunga ed estenuante agonia. Accasciata a terra, non prolifero verbo.



    Provo dolore, ma non lo dimostro.
    Apro il palmo della mia mano ed evoco la mia oscura sorella, la mia falce.



    Trucchetto che ho imparato durante il tragitto che mi ha condotta fin qui. Mi ci aggrappo per sollevarmi da terra, lentamente, mantendendo però la mia compostezza.



    Osservo i suoi occhi gialli. Gialli come due pozze di urina. Glieli caverei subito.
    "Sei tu Drako?" gli chiedo invece.




    Classic Scythe -Dark Sister- Forma Dormiente


    P.S. Azione di Ryuk che esce dalla tenda concordata con Eclisse.
    Ultima modifica di scarygirl; 7th May 2015 alle 21:24 Motivo: Corretto qualche errore di distrazione! u.u


  3. #753
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Jarak


    “Capisco bene, ti mostrerei anche le mie di ferite, ma non è nulla che l’occhio possa osservare”.


    Sono parole forti e sicure le sue, parole che però non mi sorprendono: anche le mie cicatrici sono molto più profonde di quanto l'occhio possa osservare. Trafiggono, scavano, si fanno strada fino al mio animo, e proiettano la loro ombra sul mio cuore. Il Dragone porta la mano all'altezza del petto e si dà due colpi energici, e nel frattempo non abbassa mai lo sguardo, neanche per sbaglio. Non fatico ad immaginarlo a capo di un immenso esercito, potente e orgoglioso, un condottiero per cui i soldati perderebbero volentieri la vita. Lo conosco da pochi minuti, ma le sue parole mi fanno pensare ad un uomo con fin troppe responsabilità, un uomo che convive col rimorso e la sofferenza. Comprendo perché i Raeghar lo abbiano scelto come Primo.


    Mi parla poi, brevemente, del suo passato al Castello, di come sia cresciuto a stretto contatto con la famiglia reale, e nel dire ciò mi conferma la notizia della malattia del re. Un re di cui non conosco neanche il nome... Cervantes era già avanti con l'età, quando io ero poco più che un ragazzino. Che si tratti di Joseph? Quanti anni dovrebbe avere, adesso? Oppure, del suo erede? Ho bisogno di informazioni, devo almeno scoprire i nomi di coloro contro cui combattiamo. Mi domando anche se i Raeghar abbiano chiamato in loro soccorso gli altri casati, i più fedeli si saranno sicuramente offerti, ma gli Urthadar... mi ritroverò per caso davanti al mio stesso sangue, sul campo di battaglia? Non so nemmeno se i miei genitori sono ancora vivi... e non sono nemmeno sicuro di volerlo sapere. Dei Ribelli, invece... non so davvero nulla. Ma al momento sono quelli che mi preoccupano di meno.


    Perso in questi pensieri, non mi rendo conto di essere rimasto in silenzio troppo a lungo. Cerco nuovamente gli occhi di Kalisi. <<Se le tue parole sono vere, ti fanno onore>>, gli rispondo, sincero. <<Sarò dei tuoi, se mi vorrai accettare. E...>>, tentenno qualche secondo prima di continuare, <<...mi spiace, per... il tuo rapporto, con la famiglia reale>>. Non siamo così diversi, io e lui: le circostanze sono differenti, ma il succo è lo stesso. Banditi da chi amavamo, come cani, come reietti. Anche lui ha perso la sua casa. <<Dovrò informarmi sui nostri avversari, ma ora vorrei almeno sapere il nome di chi governa. È Joseph?>>. Deglutisco nervosamente. <<E le famiglie che combattono per il suo vessillo, quali sono?>>. Dreth, De Lagun, Leithien... Urthadar? Chi dovrò affrontare?


    Incrocio le braccia, pronto a sopportare il colpo.
    Our wills and fates do so contrary run

  4. #754
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    Dopo quella che sembra un'eternità torno a respirare normalmente.
    La sudorazione si azzera, il battito cardiaco riprende il suo ritmo regolare e gli spasmi che fino ad un minuto fa mi attraversavano il corpo con violenza... sembrano scomparsi.
    Cerco di riordinare le idee, seppur a fatica: cosa mi è successo?
    Non mi era mai capitato prima... io... non capisco.
    Non che in questo momento mi interessi più di tanto. Ho solo una cosa in mente adesso. Solo una.
    Solo lui.

    "Niniel? Stiamo aspettando te per la pira, se non vuoi che Zagarth dia fuoco alla tua amica senza di te, ti conviene sbrigarti"



    -...dia fuoco alla tua amica... senza di te...-
    -...dia fuoco alla tua amica... senza di te...-
    -...dia fuoco alla tua amica... senza di te...-

    Le parole di quel demente iniziano a rimbombarmi nella testa.
    Vuole forse morire?! E' veramente così idiota da non capire che questo non è davvero il momento?
    Una rabbia improvvisa, nuova, diversa, si impossessa di me: mi alzo in piedi con uno scatto, afferro il cambio che avevo portato con me (avevo portato un cambio?!) e mi vesto velocemente.
    Esco dalla tenda con l'armatura tra le mani. Ancora sporca di sangue.
    I passi, questa volta, sono svelti, i movimenti sciolti... sto riprendendo il controllo del mio corpo.

    "Se non vuoi finirci anche tu sulla pira, ti conviene evitare di parlarmi ancora una volta in questo modo"



    Mi fermo davanti a lui, senza guardarlo negli occhi, il tempo di pronunciare queste parole, poi ricomincio a camminare. Il tono di voce totalmente inespressivo.
    Deve capire che non ho voglia di giocare con lui. Non oggi.
    Oggi le mie attenzione devono essere per lei. Le attenzioni di tutti loro dovrebbero essere per lei.
    Perché una guerriera è morta per combattere quella che è anche la LORO causa.
    Non tollero alcuna forma di scherno. Nessuna.
    Sono consapevole del fatto che tutti si aspettano un resoconto dettagliato da me circa la battaglia appena terminata e lo farò. Racconterò ogni cosa. Ma prima... una valorosa guerriera, morta con onore, merita di ricevere un rito funebre come si deve. Lo merita, per la miseria! Lo merita eccome!
    Entro nella mia tenda per lasciare l'armatura. La sistemerò più tardi.
    Prima di uscire, accarezzo la mano di Elwing con le dita della mano destra.

    -Perché? Perché proprio tu, Amica mia?-



    Questo pensiero mi tormenta. Mi logora dentro.
    Esco dalla tenda per recarmi al lago. Stare un po' a contatto con il mio elemento non può che farmi bene.
    Qualora dovessi incontrare Larieth od Elen lungo il mio percorso, dirò...

    "Subito dopo il rito funebre, sarò disponibile a fornirvi qualsiasi informazione relativa alla battaglia.
    Per ora... scusatemi...
    "

    Detto questo, proseguirò verso il lago.



    Devo tentare di recuperare un minimo di lucidità. Devo... assolutamente.




    Niniel sta ancora un po' "fuori fase", per questo non si accorge di chi o cosa ha intorno. Dopo il rito funebre tornerà in se. Spero. U.U

    Ultima modifica di valuccia85; 7th May 2015 alle 18:20

  5. #755
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya

    Larieth propone di allenarci in attesa che Niniel si riprenda e possa dirci ciò che è accaduto in battaglia, ma prima mi chiede di curarle le bruciature ed escoriazioni.


    <<Certo!>>


    Non faccio in tempo a chiedere a Dahmer se anche lui necessita necessita di cure che si allontana in cerca di Niniel.


    Richiamo la mia magia bianca, la sento scorrere potente nelle vene in direzione dei palmi... Come vorrei poter sconfiggere la morte con essa.




    Prendo le mani della mia amica nelle mie e le avvicino al mio petto sorridendole per farle capire quanto tengo a lei, poi le infondo tutto il mio potere.
    <<Se ti va possiamo cominciare noi due... Ho bisogno di cacciare via certi pensieri e mi si è chiuso lo stomaco.>>
    Se vorrà la seguirò al campo addestramento.

    Rigenerazione: rigenera ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento.
    Ultima modifica di albakiara; 14th May 2015 alle 15:27

  6. #756
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    La falena esce dalla tenda, per mia fortuna vestita, furiosa come un torello prima della corrida. La sua reazione è alquanto divertente, ma penso stia iniziando a sentirsi meglio.



    Penso che di tutto il campo, solo la sua sofferenza sia sincera, perchè avevo notato un certo affiatamento tra le due, che Elwing non aveva con nessun altro. Mi minaccia, mi guarda rabbiosa, gli occhi potrebbero uscirle dalle orbite per come è fuori dall'ira ma... poi la sua voce diviene d'un tratto inespressiva, si dirige come una zombie alla sua tenda, la seguo e la sento dire che ci parlerà della battaglia dopo il rito funebre. Si dirige poi verso il lago ma io mi fermo qui: volevo sapere quando ci avrebbe detto della battaglia e ora lo so. Dobbiamo prima bruciare la sua amichetta e poi finalmente avrò ciò che bramo sapere. Drako discute ancora con lo straniero Jarak ed Elen insieme a Larieth si dirigono al campo allenamenti...





    mi sa che il capo farà lì la pira per Elwing, quindi sto per seguirle quando la mia attenzione, d'improvviso, viene catturata da una figura nera che letteralmente vola fuori la tenda di Ryuk! L'uomo esce, sembra piuttosto minaccioso e l'altro...



    l'altra... non si capisce bene... una persona vestita completamente di nero con una maschera in faccia... ma che cazzo sta succedendo! Mi avvicino alla scena, ma non troppo, non vorrei che il vento del Leithien coinvolga pure me. Lo straniero parla... ha una voce femminile, seppur alterata tramite la maschera. Sembra che abbia scambiato Ryuk per Drako... "No, my Lady, Drako è laggiù che parla con quell'uomo bendato..." le dico cercando di scrutare i suoi occhi dalle piccole fessure della sua maschera.



    Le iscrizioni al Drako-fanclub aumentano!

  7. #757
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Non ho neanche il tempo di rendermi conto di cosa si accaduto, il mio gesto è stato istintivo e quando il vento si libera prepotente dal mio palmo, investe l’ombra che mi fissava e la sbalza fuori dalla tenda. Ma un giorno di tranquillità sì può avere in questo dannatissimo campo? Chi si sta divertendo a farmi giochi del piffero? Zaghart, Dahamer? Chi vuole un po’ di ossa rotte oggi? Di scatto mi alzo dal pagliericcio ed esco dalla tenda, la mia espressione non lascia presagire nulla di buono, le braccia divaricate ed i denti in bella vista, mentre ringhio quasi ad ogni respiro.



    La figura è avvolta da una sorta di tunica nera, persino le mani non sono visibili, ha un cappuccio dalla quale fuoriesce una lunga chioma rossiccia, non sembra affatto curata, mentre a coprire il volto una maschera dalle tonalità dorate.



    Nonostante il volo, la donna, presumo sia tale dalla corporatura, non si scompone più di tanto, non un lamento, non un urlo, ma si limita a tendere una mano nella quale rapidamente si manifesta la propria arma: una falce… come la mia! Fa leva su di essa per rialzarsi, forse un po’ a fatica, e come nulla fosse mi chiede se sono Drako. Ma la botta l’ha presa in testa?
    "No, my Lady, Drako è laggiù che parla con quell'uomo bendato..."



    Mi volto stizzito verso Dahmer, da dove è uscito sto qua! Chi gli ha detto di intromettersi, ho ancora l’espressione furente mentre lo fisso, bada bene a non aggiungere altro o ti strappo la carotide.



    Punto la mano verso di lui col palmo aperto richiamo a me l’energia che pian piano si plasma nella mia arma, avverto immediatamente il suo peso ben calibrato dal manico che stringo saldamente nella mano e che in un primo momento è puntata proprio verso il ragazzo, ma in un gesto veloce dirigo la mano verso il collo della donna in nero, fermandomi a soli pochi millimetri.



    “Ora mi dici come sei arrivata qui, cosa vuoi da Drako e soprattutto chi diavolo sei! Bada bene a non fare scherzetti o quella maschera te la straccio via con la testa”

  8. #758
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti


    Ho una attimo di smarrimento quanto Jarak mi chiede chi sieda al trono al momento, menziona Joseph, il fratello defunto del Re, da quanti anni quest’uomo è un nomade? Saranno almeno trent’anni o più, non sa nulla di tutto ciò che è accaduto in questo lungo lasso di tempo, vicende che necessiterebbero di giorni e giorni di spiegazioni per sciogliere il nodo intricato della storia odierna. La mia espressione lascia trasparire una certa titubanza, ma non di certo perché non abbia intenzione di rispondere alla domanda, piuttosto perché, effettivamente, non saprei da dove iniziare e mentre raccolgo le idee mi rendo conto di aver speso, forse, più secondi del dovuto in silenzio. “Joseph… Joseph non è mai succeduto a Cervantes, ha perso la vita in guerra, contro gli Estranei al nord della barriera dell’Adamantem, da prima che io nascessi, al suo posto è salito al trono il fratello minore Rickard che ha sposato Margarete Blackfire” Ancora una breve pausa, quello che sto per dire, le persone che sto per menzionare… vorrei poterle debellare dalla faccia di questa terra in questo stesso istante se potessi e prego ogni giorno la Dea Saraswaty, affinché mi doni la forza e l’occasione di poterlo fare “Purtroppo, quando la Regina è deceduta prematuramente, a causa di una malattia, il Re ha sposato in seconde nozze Lumen Leithien, figlia di Gordon e nipote di Tywin Leithien, figli di Ramsay e Melisandre della terra delle Rose e dell’Adamantem” Tutti questi nomi sono una piaga, involontariamente serro la mascella ed indurisco l’espressione, mi creano disagio e rabbia al solo menzionarli, al solo immaginare i loro volti “Purtroppo le cose sono molto più complesse ed intricate, temo che non sarebbe semplice né spiegarle in breve, né tanto meno capirle, ma ti fornirò le informazioni più importanti. Il Re è morente, come ti ho anticipato, se le sue condizioni non miglioreranno...” prendo un profondo respiro e ricaccio indietro una lacrima che cerca di farsi spazio, ma che bagna appena gli occhi “…suo figlio Lantis salirà al trono, è l'attuale Reggente, da circa un anno, e causa maggiore del disagio della popolazione Dohariana. Mentre Esperin Raeghar è stata recentemente promessa a Ryuk Leithien, unico figlio di Tywin, per legare le casate con un doppio filo. Solo che…” mi porto una mano alla fronte, inizio ad accusare mal di testa ed a confondermi da solo per il guazzabuglio “… lui, Ryuk, è parte di questa fazione e…” Un forte rumore proviene dalle mie spalle, mi volto di scatto e noto una figura nera schizzare via dalla tenda di Ryuk, ma che ca…? Immediatamente l’uomo esce a gran passi con espressione furente, tanto per cambiare e materializza la propria arma contro Dahmer, anche lui nei pressi della tenda, per poi puntarla alla gola della figura in terra. “Eccolo. Scusami, devo sistemare la questione” Mi avvicino immediatamente al gruppo e senza pensarci due volte libero la mia energia e la espando abbracciando chiunque si trovi alla portata del mio potere innato, legato alla razza alla quale appartengo, ma… è come se fosse più forte del solito, più intensa… non so spiegarmelo. “Posate le armi. Ryuk sta buono per una volta” Mi volto verso la figura “Temo che non abbiate ricevuto l’accoglienza che vi aspettavate Lady Blackstone” deve essere per forza lei, la maschera e gli abiti me lo confermano “Sono Drako Kalisi, vogliate perdonare l’irruenza di Ryuk, non avevo avvisato del vostro arrivo e lui si diverte a giocare al cane da guardia” le porgo la mano per un saluto formale e gentile.

    Aura di luce
    I maghi prendono vita dalla luce e per tale motivo vi hanno forte affinità. Questa caratteristica è associata alla positività ed al bene, ma non sono rari i casi in cui viene adoperata per scopi bassi, il tutto dipende dall’indole del mago. La loro presenza suscita di per sé una certa calma, ma sono in grado di amplificarla per sortire diversi effetti che cambiano a seconda del grado:
    *Maestro – Infonde un profondo stato di benessere, ci si tranquillizza ed il mago, alterando la percezione che si ha di lui, diviene, dunque, una persona nella quale riporre profonda fiducia- La volontà di combatterlo si annulla.

  9. #759
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Jarak

    Potrei aver messo in difficoltà il Dragone. Lo vedo infatti ragionare, in silenzio, con un'espressione dubbiosa, come se non sapesse nemmeno da dove incominciare.


    Sono sicuro che le radici di questa guerra siano molto più profonde di quanto io immagini, ma questa sua titubanza non è di certo un buon segno. “Joseph… Joseph non è mai succeduto a Cervantes, ha perso la vita in guerra, contro gli Estranei al nord della barriera dell’Adamantem, da prima che io nascessi, al suo posto è salito al trono il fratello minore Rickard che ha sposato Margarete Blackfire”. La mia espressione neutra si trasforma in una sorpresa: Joseph Raeghar non è mai succeduto al padre.


    È stato ucciso dagli Estranei... Saranno ancora un problema, adesso? Lo erano, 26 anni fa, ma pensavo che la situazione fosse stata risolta, e, anche se non l'ho mai vista, so che la barriera è ardua da attraversare. Rickard Raeghar... non l'ho mai conosciuto, così come non conoscevo Joseph, ma in un modo o nell'altro la vita dell'erede al trono raramente rimane privata. Rickard, invece, riusciva a passare sempre inosservato agli eventi ufficiali. È quindi Rickard, il re morente? L'uomo che ha accolto Kalisi come un figlio?


    Drako continua poi dicendomi che la regina si è spenta prematuramente, e che è stata rimpiazzata da una Leithien, figlia di Gordon Leithien, fratello di Tywin, nomi che avevo dimenticato e che le sue parole fanno riemergere in modo quasi traumatico. Sento delle goccioline di sudore imperlarmi la fronte... voglio davvero immischiarmi ancora in tutto questo? Dopo la fatica che ho fatto per uscirne? Come se l'ex Primo avvertisse il mio disagio, noto che serra la mascella e la sua espressione muta, diventando più seria.


    Una serietà che si addice alle sue prossime parole, perché finalmente arriva al nocciolo del discorso: Lantis Raeghar, figlio di Rickard, l'attuale reggente e tiranno di Dohaeris. Costui ha anche una sorella, tale Esperin, che è stata promessa a Ryuk Leithien, figlio di Tywin Leithien, fratello di Gordon, padre dell'attuale regina, ok, non riesco più a seguirlo. Una cosa però mi è chiara: il rampollo dei Leithien fa parte di questa fazione. Un altro nobile reietto, quindi. E sembra anche essere una testa calda, perché Kalisi deve abbandonare la conversazione per dedicarsi a lui e al ragazzo di prima. Con loro vi è anche una figura incappucciata, che indossa una strana maschera: vedo Drako porgerle la mano... anche lei è una nuova arrivata? In ogni caso, non è affar mio, quindi decido di non immischiarmi. Ho tanto su cui ragionare.
    Improvvisamente il disagio che provavo prima... scompare, mi sento rinfrancato nel corpo e nello spirito, calmo, in pace col mondo e con me stesso... chiudo gli occhi, lasciandomi cullare da questa sensazione. Non so quanto durerà... meglio approfittarne finché sono in tempo.

    Leithien, Raeghar, Blackfire... ma non una parola sugli Urthadar. Che conclusioni dovrei trarre? Nessuna, la risposta è nessuna: è ancora troppo presto, e mi mancano ancora troppe informazioni. 26 anni... sono tanti.
    Ho solo una sicurezza, al momento: ormai è fatta. Ci sono dentro, e non posso più uscirne. Sono ufficialmente un seguace di Drako, l'uomo che si sta opponendo alla monarchia che avrebbe dovuto difendermi. Una monarchia che ha tradito il suo giuramento più sacro, quello di proteggere ogni suo suddito. La mia lama è di Kalisi, e perciò devo assolutamente addestrarmi nelle prossime ore, un guerriero incapace non gli sarà di nessun aiuto.
    Prima, però, vorrei sapere qualcosa in più sui miei nuovi compagni. Mi guardo in giro, e individuo nell'uomo coi capelli verdognoli l'unica persona libera al momento. Dopo qualche passo, dico ad alta voce <<Ragazzo>>, riferendomi a lui. Penso che si gireranno tutti, compreso il Leithien, ma guarderò negli occhi solo lui, dicendo ancora <<Tu. Ho bisogno di parlarti>>. Attenderò quindi che si avvicini, senza distogliergli gli occhi di dosso.

    Our wills and fates do so contrary run

  10. #760
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    Ryuk si volta verso di me, a quanto pare sono tutti su di giri e stanno tutti infoiati, addirittura mi punta l'arma contro... ho capito, non voleva essere disturbato con la signora. Alzo gli occhi al cielo, non di certo ho paura della falce di un Leithien, ma voglio evitare di finire a fette, vorrei almeno avere la possibilità di infangare l'Auspex domani con la mia urina. Alzo le mani in segno di resa e gli sorrido sarcastico ma poi l'uomo rivolge la sua arma verso la donna sconosciuta, che evoca a sua volta una falce simile a quella del suo avversario. Drako interviene, le porge la mano e la chiama Lady Blackstone... Pietra nera... la guardo incuriosito ma noto con enorme fastidio che Jarak, lo sconosciuto con cui il capo parlottava prima, mi guarda fisso... cazzo vuole? Un maniaco pure lui? Oh Raiden, mi hai fatto troppo bello e appetibile per certa gentaglia! Vorrei quasi marciargli contro per dirgliene quattro, non sta mica bene fissare la gente ma... che scemo, perchè dovrei fare una cosa simile? Mi sono innervosito per niente, in fondo è solo un uomo che forse cerca un riparo! Quando lo vedo avvicinarsi a me e mi parla, chiedendomi informazioni sulla nostra fazione, gli sorrido e tutto gentile ed educato gli rispondo: "Ma certo! Lo farò con immenso piacere! Jarak, giusto? L'ho sentito prima dal capo che ti chiamava così!".



    Mi sento proprio sereno con quest'uomo, sono sempre il solito paranoico che pensa male... devo togliermi questa brutta abitudine. "Mi chiamo Dahmer Gray, sono un figlio illegittimo di Sir Caligus Dreth, il secondogenito di Lord Ulfric Dreth. Ho combattuto per loro per tutta la mia vita, nonostante mi hanno sempre trattato di merda, ma ora vorrei il mio riscatto e mi sono alleato con Drako" gli dico affabile, porgendogli la mano per stringergliela. Tutto sommato è simpatico, devo cercare di farlo sentire a suo agio se dovrà combattere con noi.



    "La signora appena arrivata bardata di nero non la conosco, ma hai sentito che Drako l'ha chiamata Lady Blackstone... chissà se nasconde delle belle tette sotto quella tenuta... l'uomo con la falce è Ryuk Leithien... sai, è il primogenito del nostro augusto Gran Maestro Lord Tywin! Oh ma tu sei uno stregone... sicuramente lo conoscerai, è un uomo di grande fama. Non ti ho mai visto all'Abgruntis ma vabbè, c'è sempre così tanta gente! Le due ragazze che sono ora andate al campo di addestramento sono Larieth, l'elfa coi capelli azzurri, ed Elen, la maghetta coi capelli grigio topo... ma non dirle così, è suscettibile sui suoi capelli, dille che sono argentei. Sai, io e lei abbiamo avuto una specie di storia ma ora siamo amici. Scopamici mi verrebbe da dire. L'elfa che è crepata, invece, mi stava proprio sugli zebedei, si è lagnata molto quando si è allenata con me e la stavo per uccidere... invece, vedi? La preparavo solo alla guerra... stupida ingrata. La sua amica dai capelli scuri che è andata al lago... sì l'elfa con tutte le falene addosso... come cazzo farà a tenersi tutte quelle farfallette incollate alla pelle? Comunque si chiama Niniel, è un tipo scontroso, ma non so... non sembra il tipo che la dia ma ci puoi provare eh. Io punterei su Larieth, lei sì che è un bel bocconcino. All'adunata manca solo Zagarth, uno stregone del fuoco con una barba che secondo me non si lava mai. Lui e Ryuk Leithien hanno vinto la battaglia di Amaranthis!" esclamo senza sosta.





    Non so, questo individuo mi fa venire proprio voglia di conversare. "Tu, invece, che mi dici? Da dove vieni, sai qualcosa dei nostri nemici?" gli domando allegro. Su, nonno, un po' di allegria, non capisco quest'aria truce che c'hai!


 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •