Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 77 di 343 PrimaPrima ... 2767757677787987127177 ... UltimaUltima
Risultati da 761 a 770 di 3422
  1. #761
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    “E che palleeeee!!!” urlo quasi quando Drako mi ammonisce per l’ennesima volta “Questa entra nella mia tenda, sta in silenzio a fissarmi, che dovevo fare? Alzarmi come nulla fosse, farle il baciamano e portarla da te sotto braccio come… farebbe…” mi sento leggero, sì… all’improvviso mi sento tremendamente calmo, rilassato, oggi è una bellissima giornata ed ho dormito una meraviglia “… ti ho mai detto che hai dei begl’occhi, Drako?”



    Forse ho esagerato con quella donna, mi stava solo guardando mentre dormivo, magari si è preoccupata per qualcosa, o cercava aiuto e sono il primo che ha incrociato, deve essere per forza così “Perdonatemi, non volevo mancarvi di rispetto Milady”



    è meno inquietante di quel che sembra, anche se è tutta bardata di nero ed indossa una maschera che le nasconde il viso, chissà com’è? Una bella gnocca sicuramente. “Dahmer, non volevo spaventarti, è che mi sono innervosito”



    gli vado incontro per dargli una pacca sulla spalla, si solito non è così simpatico, nessuno lo è, tranne Zaghy quando non fa lo stronzo, a proposito, chissà dov’è vorrei tanto scusarmi con lui per quello che è successo l’altro giorno, non volevo morderlo al collo come fosse un cosciotto di pollo, beh sì, in realtà volevo, ma la rabbia nei suoi confronti è passata e mi dispiace tanto avergli fatto del male, Zaghy è mio amico.​ “Buongiorno e Benvenuto al Lacrima Mundi, sono Ryuk Leithien, posso offrirti qualcosa da mangiare? Mi sembri stanco, vuoi un letto per riposare? Ti cedo la mia tenda se vuoi, ho dormito abbastanza per oggi.” Gli sorrido mostrando tutti i miei denti perfettamente bianchi ed appuntiti



    “Ora preparo qualcosa da mangiare, ho un certo languorino, vi chiamo tutti quando è pronto”



    Mi dirigo alla tenda e cerco qualcosa di buono da mettere i pentola.

  2. #762
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagant


    Elen mi stringe le mani sorridendomi e in un battibaleno, sento il calore del suo potere avvolgermi e le bruciature scompaiono completamente.



    <<Arrivo tra un attimo>> esclama Dahmer dirigendosi verso il bagno, probabilmente vuole parlare con Niniel, ma credo che ora come ora, non riuscirà a cavargli nemmeno una parola.


    << Se ti va possiamo cominciare noi due... Ho bisogno di cacciare via certi pensieri e mi si è chiuso lo stomaco.>>
    <<Certo andiamo, ho bisogno di distrarmi anch'io>> e così dicendo mi avvio verso il campo di addestramento.


    Arrivate, faccio comparire la mia arma, quando sento il familiare perso della faretra sulla schiena, prendo una freccia, la posizioni sulla corda dell'arco, mi giro di scatto e la scaglio verso Elen puntando al suo braccio destro.


    So che è molto rapida e agile, quindi probabilmente non avrà difficoltà a schivare la freccia, ma spero che la faccia distrarre, infatti appena scoccata, lascio cadere a terra l'arco e corro verso di lei, siamo a pochi metri di distanza.
    Mentre corro mi faccio avvolgere dal mio scudo d'acqua in modo da proteggermi dal suo elemento. Quando sarò a pochi centimetri da lei caricherò con il braccio destro per tirarle un pugno nello sterno, e nello stesso istante alzerò il ginocchio destro per sferrarle un calcio nel femore della gamba sinistra.




    Arma in forma dormiente
    Scudo di Nettuno – scudo di acqua
    • Esperto -Protegge integralmente
    Ultima modifica di saphira_84; 18th May 2015 alle 20:13

  3. #763
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Jarak

    Purtroppo la meravigliosa pace che sto provando va lentamente ad affievolirsi, e piano piano la gravità della situazione torna a pesarmi sullo stomaco. Fortunatamente, però, la gentilezza del ragazzo coi capelli verdi riesce a donarmi un po' di tranquillità... fino a quando non inizia a diventare inquietante.


    Il giovane si introduce: Dahmer Gray, figlio bastardo di nientepopodimeno che sir Caligus Dreth, secondogenito di Lord Ulfric. Ora che sono a conoscenza delle sue origini, ricollego immediatamente la particolare sfumatura dei suoi capelli al nome dei Dreth: come ho potuto non collegare prima le due cose? Lord, ha usato questo appellativo: Ulfric governa ancora Aeglos, quindi? Forse... forse questo Dahmer è a conoscenza di informazioni che mi interessano?


    Anche se non porta il loro cognome, deve per forza sapere qualcosa in più degli altri sul casato che l'ha messo al mondo. Non mi sorprende la presenza di un bastardo tra i rivoltosi, io stesso è come se fossi uno della sua razza, un uomo senza famiglia, senza un cognome. Non mi aspettavo invece che i Dreth trattassero male i propri bastardi, da quel che ricordo sono una stirpe onorevole e fedelissima ai Raeghar. Semper fidelis, così recita il loro motto... parole che concludevano la lettera che mi ha condannato, stampate a fuoco nella mia memoria. Gray mi porge poi la mano, che osservo per qualche istante, incerto sul da farsi: non sono tipo da stretta di mano. Dargli questa soddisfazione, comunque, non mi costa nulla: afferro quindi la mano e gliela stringo energicamente, forse troppo.
    Ed è adesso che l'atteggiamento di Dahmer inizia a diventare leggermente... strano.


    Ci avevo visto giusto: la donna in nero, Lady Blackstone, è appena arrivata. Dahmer afferma di non sapere nulla sul suo conto e poi aggiunge un commento alquanto inappropriato sul suo seno. Lo guardo leggermente stranito, ma con l'espressione sempre severa: ci vuole ben altro per farmi urlare allo scandalo, ma non sono di certo commenti da fare con un estraneo, questi. Introduce poi Ryuk Leithien, l'elfa Larieth, e mi conferma che il nome dell'altra ragazza è Elen. Si dilunga poi nel raccontarmi il suo complicato rapporto con quest'ultima, a quanto pare hanno avuto una liaison ma ora hanno scelto di rimanere amici.


    Lo guardo sempre più sconvolto, non sono solito esternare le mie emozioni ma penso che in questo momento il mio viso sia dominato dal disagio. Nomina anche l'elfa morta, parlandone con decisamente poco rispetto, e Niniel, che era sua amica. Ecco perché prima mi ha ignorato, dev'essere distrutta dal dolore. Parla di falene, della disponibilità delle donne presenti nel campo, e infine dell'ultimo reietto, uno stregone del fuoco che si chiama Zagarth. Sono ormai senza parole, e inizio a guardarmi intorno alla ricerca di una qualunque scusa per abbandonare questa conversazione. <<Va... bene>>, sussurro dubbioso dopo qualche secondo di silenzio. <<Vengo da oltre il confine>>, mi limito a dire poi, per rispondere alla sua domanda. L'altra, scelgo volutamente di ignorarla. E NON OSO CHIEDERE, andrò da qualcun altro per informarmi sui combattenti che dovrò affrontare.

    Faccio per voltarmi e andarmene, e di corsa, ma... una voce che non conosco mi blocca. “Buongiorno e Benvenuto al Lacrima Mundi, sono Ryuk Leithien, posso offrirti qualcosa da mangiare? Mi sembri stanco, vuoi un letto per riposare? Ti cedo la mia tenda se vuoi, ho dormito abbastanza per oggi”.


    Io non... <<GRAZIE>>, urlo, e mi affretto a lasciarmi alle spalle i due. Apprezzo la loro gentilezza e... l'esuberanza, penso vogliano farmi integrare, ma mi sento troppo a disagio, non posso passare da una vita solitaria a una in comunità in quattro e quattrotto.
    Senza accorgermene giungo nei pressi del lago, dove vedo l'elfa con i disegni di insetti sulla pelle. Decido però di ignorarla, è immersa nel lutto, e merita del tempo per riprendersi. Se vorrà, verrà lei da me. Nel frattempo osservo l'acqua e faccio respiri profondi, uno dietro l'altro, per cercare di recuperare la calma.
    Our wills and fates do so contrary run

  4. #764
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Lady Blackstone



    "No, my Lady, Drako è laggiù che parla con quell'uomo bendato...". Mi volto di scatto. Un altro uomo compare dal nulla. Di chi è questa voce? Mi sembra di averla già sentita...Il giovane cerca di scrutare i miei occhi che istintivamente socchiudo prima di voltarmi verso coloro che dovrebbero essere Drako e l'uomo bendato. Altri uomini. Stringo sempre più forte l'asta della mia falce. Comincio a sentirmi a disagio, non mi piace questa situazione. Indietreggio di un passo quando l'uomo che ho di fronte materializza nelle sue mani una falce come la mia e la punta al viso del ragazzo minacciandolo. Se si sgozzano tra di loro sarei più tranquilla. Solo che, con uno scatto improvviso, l'uomo gira la falce puntandola verso di me. A pochi millimetri dalla mia maschera.
    “Ora mi dici come sei arrivata qui, cosa vuoi da Drako e soprattutto chi diavolo sei! Bada bene a non fare scherzetti o quella maschera te la straccio via con la testa”
    Non mi muovo neanche un po', resto ferma, immobile dove sono. Sento delle risate, delle urla. Vogliono farlo, ancora. Vogliono prendermi. Vogliono Edric. Sto per scattare in avanti, ma all'improvviso avverto una gran calma, tranquillità, accompagnate da una voce.
    “Posate le armi. Ryuk sta buono per una volta” L'uomo che dovrebbe essere Drako si volto verso di me. “Temo che non abbiate ricevuto l’accoglienza che vi aspettavate Lady Blackstone. Sono Drako Kalisi, vogliate perdonare l’irruenza di Ryuk, non avevo avvisato del vostro arrivo e lui si diverte a giocare al cane da guardia” le porgo la mano per un saluto formale e gentile.
    Le mie labbra si contorcono in qualcosa che non facevano da tempo: un sorriso. Calma e rilassata gli porgo la mia mano.
    "E' un piacere fare la vostra conoscenza, ser." mi rivolgo prima a lui poi a colui che chiama Ryuk che subito si scusa del comportamento avuto poc'anzi.
    "Comprendo il vostro gesto. Non dovevo entrare di soppiatto nella vostra tenda ser Ryuk. Siete perdonato."
    Era da così tanto tempo che non mi sentivo così bene, così in pace con me stessa e con gli altri...uomini soprattutto. Ho un'irrefrenabile voglia di abbracciarli invece di farli a pezzettini e darli in pasto ai cani. Mi sento di voler correre scalza sull'erba, spogliarmi di questi vestiti e ridere, ridere di gusto.


  5. #765
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    Una volta raggiunto il lago, mi siedo vicino alla riva e chiudo gli occhi.



    Non dormo da ventiquattro ore ormai, ma non importa. Non dormirò. Non ora.
    Avrò tutta la notte per dormire.

    -Ma chi prendo in giro? - rifletto rassegnata - Non chiuderò occhio. Forse non riuscirò mai più a concedermi un riposo decente. Pazienza-.

    Poi realizzo: che sciocca sono a fare simili pensieri. Mi lamento per eventuali problemi di insonnia, mentre la mia più cara Amica è stata condannata al sonno eterno. Posso essere più egoista di così?
    In un attimo il suo volto si materializza davanti a me. Un ghigno compiaciuto stampato sul viso.



    Apro istintivamente gli occhi e... non c'è nessuno.

    -Ti strapperò quel sorriso dalla faccia -rimugino furiosa- Fosse anche l'ultima cosa che faccio in vita mia.
    E non mi limiterò a prendere la tua testa. No. Quando avrò finito con te, nemmeno tua madre ti riconoscerà
    -

    Una rabbia cieca si impossessa nuovamente del mio cuore.
    Non ho mai desiderato tanto di uccidere qualcuno. Mai in tutta la mia vita.
    Il respiro diventa affannoso. I battiti cardiaci iniziano ad aumentare.

    "No... non di nuovo..." sussurro mentre mi alzo in piedi.

    Il sangue scorre rapido nei vasi sanguigni e l'acqua con esso. Posso sentire tutta la sua forza pressare le mie vene.
    E' una sensazione nuova, potente, seducente. Quando percepisco il potere materializzarsi sulla punta delle mie dita, socchiudo gli occhi ed ecco la mia sfera prendere forma.

    -Ma cosa...-

    Una strana sensazione si impadronisce del mio corpo: mi sento forte e debole al tempo stesso.
    Come se avessi il potere di fare qualsiasi cosa, ma non riuscissi a mantenere il controllo.
    E' in quel preciso momento che apro gli occhi. Due sfere d'acqua danzano vorticosamente nei palmi delle mie mani.



    Mentre continuano a ruotare, avverto la spossatezza farsi strada nel mio corpo. Come se una grande forza stesse consumando tutte le mie energie dall'interno.
    Vorrei richiamare il mio potere, ma non riesco. Le forze vengono meno, quindi libero il mio potere.



    "Cazzo!"

    Solo in quel momento mi accorgo della presenza di un uomo. Non l'ho mai visto prima, ma se resterà su quella traiettoria, potrebbe essere colpito in pieno.

    "ATTENTO! SPOSTATI!!!"



    Qualora il mio attacco involontario dovesse andare a segno, mi precipiterò subito da lui, mi accerterò delle sue condizioni fisiche e, qualora riportasse delle ferite, correrò subito a chiamare Elen.


    Distruzione -Previa concentrazione si è in grado di generare all’interno della propria mano, una quantità controllata di acqua, la quale può essere lanciata con forza contro l’avversario, causandone danni da impatto:
    Esperto - Tempesta acquatica – Ogni mano genera una sfera di acqua dal diametro di un metro, le quali roteano in sensi opposti. Vengono lanciate contemporaneamente e quando colpiscono, stringono l’avversario in una morsa schiacciandolo e strisciandoci contro con forza. Provoca escoriazioni, danni da urto e contusioni


    Spero di non aver commesso errori nell'interpretare il post di Pey, ma non esiterò a modificare, qualora fosse necessario.
    Scusa Pey... Niniel non ce l'ha con Jarak... ha solo difficoltà a controllare la forza del suo potere =.= Non sa di essere salita di livello U.U


    Ultima modifica di valuccia85; 8th May 2015 alle 16:27

  6. #766
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya

    Appena arrivate al lago Larieth evoca il suo arco e lo tende nella mia direzione per scoccare una freccia.


    Riesco a schivarla piegando il busto di lato, ma mi accorgo troppo tardi che il suo vero intento era quello di distrarmi.


    Con un pugno mi colpisce allo sterno e per riflesso mi piego leggermente in avanti, nello stesso istante ricevo una ginocchiata al femore sinistro.





    Incasso il colpo, ma non le lascerò il tempo di fare altre mosse. E' ancora vicina a me quindi dovrei riuscire a sferrarle un pugno con l'intento di colpirla alla guancia sinistra, chissà se il suo scudo d'acqua riuscirà a proteggerla.


    Sia che l'abbia colpita o meno cercherò ancora di darle una ginocchiata alla bocca dello stomaco, voglio allenarmi nel corpo a corpo, il mio punto debole.
    <<Ti prometto che non sarò più debole come nella scorsa battaglia, se ci impegneremo tutti non dovremmo più piangere la morte di altri compagni.>> le dirò indipendentemente dall'esito dei miei attacchi.
    Ultima modifica di albakiara; 14th May 2015 alle 17:15

  7. #767
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    LARIETH SLAGANT

    I miei colpi vanno a segno infatti Elen si piega in avanti per il dolore, in pochi istanti però si riprende e risponde al mio attacco sferrandomi un pugno nella guancia sinistra, istintivamente faccio un salto indietro, all'improvviso un dolore acuto mi parte dalle stomaco lasciandomi senza fiato, Elen mi ha sferrato un calcio in pancia, la ragazza è molto veloce, devo imparare ad esserlo di più anch'io.







    <<Ti prometto che non sarò più debole come nella scorsa battaglia, se ci impegneremo tutti non dovremmo più piangere la morte di altri compagni.>> dichiara la ragazza, io annuisco sorridendole, mi piace questa nuova Elen grintosa e combattiva.



    Ho ancora molto da imparare nella tecnica del combattimento, ma non voglio essere un peso per i miei compagni, non voglio farmi fermare da un pugno e una ginocchiata, mi faccio forza per non sentire il dolore e
    faccio appello a tutte le mie energie per far scorrere il mio potere dentro di me, l'acqua esce impetuosa dai palmi dalle mani e comincia vorticare velocemente formando due enormi sfere.



    Le scaglio velocemente a raso terra, voglio evitare che la ragazza le schivi rotolandoci sotto come ha fatto Ryuk l'altro giorno.
    Anche se Elen è molto veloce non credo che riuscirà mai a schivarle, siamo troppo vicine, se il mio attacco va a buon fine la mia amica verrà sbalzata lontano da me di un paio di metri.





    Esperto Tempesta acquatica – Ogni mano genera una sfera di acqua dal diametro di un metro, le quali roteano in sensi opposti. Vengono lanciate contemporaneamente e quando colpiscono, stringono l’avversario in una morsa schiacciandolo e strisciandoci contro con forza. Provoca escoriazioni, danni da urto e contusion
    Ultima modifica di saphira_84; 19th May 2015 alle 21:03

  8. #768
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Jarak

    Il calmo movimento dell'acqua riesce a rilassarmi.


    Ho reagito male alle troppe attenzioni, lo so, non è stato un comportamento adatto alla vita in un accampamento. Dovrò mettermi in testa che d'ora in poi sarà sempre così: mai un minuto di solitudine, di pace, di tranquillità. Se voglio tornare in forma sarò costretto ad allenarmi costantemente, e di certo non posso migliorare da solo. Penso proprio che chiederò aiuto a un soldato esperto, quando ne avrò individuato uno. Quel Leithien, forse, rientra nella categoria: sembrava bello agguerrito, e il cognome che porta deve avergli garantito il migliore degli addestramenti.


    Faccio un respiro profondo, gustandomi l'aria fresca della mattina, per svegliarmi un poco. Il viaggio è stato lungo e faticoso, ho camminato per intere notti senza fermarmi in ostelli o chiedere ospitalità a qualche anima buona: la paura di essere riconosciuto era troppa. Ho forti dubbi che qualcuno si ricordi di Valerius Urthadar, il Rampollo del Tuono, ma insomma... meglio essere cauti.


    Finalmente tranquillo, mi volto verso le tende e faccio per allontanarmi, quando delle urla mi allertano. "ATTENTO! SPOSTATI!!!". Mi giro di scatto verso la fonte del rumore: è l'elfa di prima, quella che è tornata dalla battaglia.


    Prima di lei, però, vedo le due sfere d'acqua che si avvicinano ad una velocità allarmante verso il sottoscritto. Non c'è tempo per pensare: concentrandomi lascio partire dal cervello una scarica di energia che si propaga verso ogni cellula del mio corpo, cellule che si tramutano in tanti piccoli pezzettini di un puzzle.

    Alterazione ed illusione: Allievo - Teletrasporto del proprio corpo
    Nel raggio di 2 metri
    Pochi istanti dopo mi ricompongo a sinistra rispetto alla mia precedente posizione, a circa due metri di distanza. Dopo essermi assicurato di aver evitato il colpo, cerco con lo sguardo il viso dell'elfa. La osservo con gli occhi un po' severi, attendendo spiegazioni. Probabilmente l'attacco non è stato intenzionale, altrimenti non mi avrebbe avvisato, ma voglio comunque sentire cos'ha da dirmi.

    Our wills and fates do so contrary run

  9. #769
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya

    I miei attacchi vanno a segno, anche se il pugno si è ferito più di quanto pensassi contro lo scudo. Non ho neppure il tempo di verificare i danni subiti alla mano né di pensare alla mossa successiva che mi vedo arrivare contro due sfere enormi d'acqua, rasoterra.




    Non posso rotolarmici sotto, né evitarle con un salto o buttandomi di lato. D'istinto avvolgo il mio corpo con le fiamme per formare una barriera protettiva, anche se l'acqua le spegnerà velocemente, e assecondo la direzione delle sfere facendo una capovolta indietro per cercare di attutirne l'impatto.


    Mi rialzo, lo scudo si è infranto sotto la furia dell'acqua e io ho escoriazioni profonde ovunque.


    Cerco di ignorare il dolore, grazie a tutti questi allenamenti il mio fisico si sta temprando, e le corro velocemente incontro fingendo un secondo pugno al viso.






    In realtà, all'ultimo, evocherò la mia spada con l'intento di colpirla all'avambraccio destro così da renderle difficile l'uso dell'arco. Non dovrebbe fare in tempo ad afferrare il suo arco, ma in caso contrario sarò pronta a schivare le sue frecce o altri tipi di attacco.

    Scudo di Efesto: protegge integralmente
    Evocazione spada in forma sopita
    Ultima modifica di albakiara; 14th May 2015 alle 17:40

  10. #770
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Zagarth Sovengard

    Bene. A quanto pare è consigliato stare alla larga dai peli della Strega dell'ovest, puntando quindi sul sicuro, ovvero l'aloe. Prendo la pomata d'aloe dallo scaffale e me la spalmo sulla bruciatura. Mi siedo sul pagliericcio, continuando a spalmarla sul braccio, cercando di applicarla al meglio sulla ferita.
    Mi alzo, poggio il flacone sullo scaffale, ma urto con il gomito sul resto dei medicinali. Il flacone dei peli della Strega dell'ovest cade a terra. Sbuffando, mi inchino per raccoglierlo, mi rialzo e.... SPEEEEEEM. Una botta secca all'altezza della nuca contro una delle mensole, credo.
    Con sguardo inebetito, mi accascio a terra. Poi il nulla.
    2 ore dopo...

    <<WAAAAAAAAAAAAAH! UAAAAAAAAAH! OOOOOOOOOOOOOO!>> mi sveglio di soprassalto, emettendo un urlo terrificante, senza alcun motivo. Dove mi trovo? La tenda di Drako?!?!? Chi sono? Che anno è? Che giorno è? Mi alzo di scatto, la guancia è bagnata dalla mia stessa saliva, devo aver preso una gran bella botta.
    Riprendo di corsa la tunica da terra con ancora nelle tasche le pergamene ed esco di corsa dalla tenda di Drako, con ancora addosso il "vestito" da strappona preso dal baule qualche ora o giorno fa.
    Cerco la mia tenda, ma sono abbastanza disorientato da sembrare una bussola scombussolata (bel gioco di parole, eh?) ma un certo movimento, nei pressi della cucina, cattura la mia attenzione. Mi avvio verso di loro, anche se non sono proprio presentabile, ma poco importa: anche con soli due stracci sono dannatamente figo. Vi sono Ryuk, Drako e qualcuno vestito di nero. Non so se è uomo o donna, ma so soltanto che in faccia ha una sorta di padella oro zecchino. Ma chi è? <<Buondì>> saluto i presenti con una mano, toccandomi la nuca con l'altra. Mannaggia a me, a Saraswaty e ai gemelli siamesi! Ahia.



 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •