Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 83 di 343 PrimaPrima ... 3373818283848593133183 ... UltimaUltima
Risultati da 821 a 830 di 3422
  1. #821
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Oh… riesco ad intravedere una lievissima reazione, un minimo gesto di stizza dell’uomo al mio continuo sputacchiare e rumoreggiare, siamo vicini alla soglia massima di sopportazione. Noto Drako con la coda dell’occhio, è tutto preso ancora da pergamene ed entra nella sua tenda, probabilmente è l’ora del discorsone, visto che tra poco verranno tutti a mangiare, lo vedremo tutto impettito che detta ordini, speriamo che sia la volta buona per una seconda vittoria, è un palo in culo che non si mangia una emozione manco avanti ad una donna nuda, ma è stato un buon Comandante ed un buon Primo, almeno questo lo devo ammettere. Jarak legge attentamente la pergamena, chissà a che sta pensando, magari potrei fargli venire un bel mal di testa, tutti questi nomi, le persone nuove, l’accampamento… non sarebbe poi così anomalo, ma forse è meglio di no, per ora ho dato abbastanza e mi diverte di più propinare le mie perle poco alla volta. L’osservo mentre sta per alzarsi e magari andarsene, ma l’uomo mi punta con lo sguardo e mi rivolge una domanda che mi coglie di sorpresa
    <<Sì, ho un'altra domanda: cos'ha spinto un Leithien a tradire la Corona?>>.



    Ok, è una domanda legittima, ma inizia a starmi sulle palle, e quell’idea di fargli scoppiare la testa non mi pare più così malvagia. Resto qualche secondo in silenzio mentre fingo di riflettere, la realtà è che cerco di concentrarmi, ho tutta l’intenzione di espandere il mio potere prediletto, quello ereditato da mia madre e che nonostante tutto non ha mai usato, quella sciocca era forte quanto una formica. Cerco un collegamento tra la mia mente e quella di Jarak, una connessione che tento di incrementare legando i miei occhi ai suoi, scrutando la sua anima oltre quelle iridi chiare, per poi rilasciare una quantità moderata di dolore. Non voglio di certo vederlo piegato in due in preda agli spasmi, desidero solo che gli venga un bel mal di testa, molto simile ad una emicrania, di quelle che ti danno un senso di smarrimento e mal di stomaco, niente di esagerato e quando noterò qualche cenno di dolore, gli sorriderò di sbieco, facendogli capire che sono proprio io a provocarglielo.
    <<Cosa c'è di buono quest'oggi? Spero di non avervi interrotto...>>. Elen è tornata nel mondo dei vivi, sarà stata a piangere al capezzale della tizia… come si chiamava?



    Riporto la mia attenzione a Jarak, devo ancora rispondergli “ Cosa ha spinto un Leithien a tradire la Corona… mh! Non conosco Leithien che siano fedeli alla Corona, conosco solo Leithien fedeli alle proprie tasche. Quello che voglio non è niente di insolito per chi appartiene a questa casata: ucciderli tutti ed i motivi sono così tanti che potrei monopolizzare l’intera giornata, ma preferisco non annoiarti”
    << Scusate il mio aspetto, ma sono reduce di un duro allenamento e sono troppo stanca e affamata per darmi una ripulita>>
    Larieth è raggiante ricoperta di sangue, saltella quasi e prende un bel piatto dalla pentola ed inizia a mangiare con ingordigia<< mmm squisito. Complimenti al cuoco>>


    “Grazie” Le rivolgo uno sguardo che parte dai suoi occhi e finisce sulle tette “Sempre a disposizioneChe maleducata che sono non mi sono presentata, io sono Larieth, allora hai deciso di unirti a noi?>>
    Tu guardala come fa finta di niente, dopo essersi strusciata totalmente nuda su di me e poi avermi colpito a tradimento con una ginocchiata, eh no… non va bene, vieni da Ryukkino tuo.



    Ancora una volta mi alzo e mi siedo accanto a lei, fingendo interesse per quello che dice, alternando lo sguardo tra il suo volto e quello di Jarak, mentre la mano scivola sotto al tavolo, voglio accarezzarle la coscia e l'interno della stessa con il palmo pieno, un gesto forte, ma che non le faccia male “Abbiamo quel discorso in sospeso” le dirò avvicinandomi al suo orecchio.




    Imposizione del dolore – L’incantatore si connette alla mente del nemico e crea in lui l’illusione del dolore, il corpo non subisce danni reali
    Esperto Genera forte dolore che pervade la testa del nemico: Emicrania fulminante, disorientamento e nausea

  2. #822
    sim dio
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Roma
    Età
    30
    Messaggi
    3,378
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Zagarth Sovengard

    Jarak è un tipo curioso, forse un po' troppo per i miei gusti, ma continuo la mia pantomima, cercando di risultare il più gentile e amichevole possibile. Leggo assieme a lui i nomi sulla pergamena, e noto che i Reali sono i personaggi di maggior rilievo in questa guerra. Snobboni dei miei stivali, prima o poi riuscirò ad appiccare un incendio in quella vostra lussuosa fortezza.
    Lo straniero nota subito il nome di Deirdre dell'Ovest, e si chiede come possa essere possibile che una strega ultracentenaria sia scesa in campo, nonostante la privazione dei suoi poteri. Ricordo bene la sua storia, i suoi poteri rinchiusi in un amuleto... deve essersi allenata parecchio quel mucchietto d'ossa, se no non si spiega. Ryuk chiarisce ogni dubbio, ruttandogli in faccia, e lo straniero con la sua solita calma fa per alzarsi e pone una domanda sui Leithien. Ryuk risponde sempre a suo modo, dalle sue parole deduco che anche lui ha origini altolocate... iddio, sei feccia, Leithien! L'uomo viene poi distratto dall'arrivo di Larieth e la ragazzina. Ma vedilo... fa il cascamorto con la fata turchina, ma non lo biasimo... per Raiden, quanta carne... quella donna risveglia il mio istinto primordiale. Mi alzo di scatto, sento Larieth lamentarsi della fame e della stanchezza. Do poca importanza a quello che dice la lattante dai capelli grigi, quindi mi dirigo dietro Larieth per poi poggiarle delicatamente le mie mani sulle spalle. <<Hai solo bisogno di rilassarti...>> le dico con voce profonda, usando tutto il mio carisma e cercando di risultare il più convincente possibile. Se si lascerà toccare, le massaggerò le spalle e la schiena con delicatezza, sussurrandole un <<Lasciati andare>>.
    Ho bisogno di una donna. Subito. Più tardi parlerò con Ryuk, si... ora non sono in me.
    Ultima modifica di mettiu; 14th May 2015 alle 15:24 Motivo: Correzioni varie.

  3. #823
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    "Oltre a parlare con le falene, parli pure con le piante... prossima volta che passi per il paese dei fiori, salutami i crisantemi, sono miei amici da molto tempo"

    So perfettamente che lo scopo è quello di irritarmi, ormai ho imparato a conoscere un minimo questo soggetto, ma non ho intenzione di restare qui tutto il giorno a perdere tempo con lui.

    "Sai com'è... sono un'elfa. Ma capisco che non posso pretendere che un cervello come il tuo, grande quanto un'oliva, possa generare un ragionamento logico o minimamente intelligente. Sarebbe chiedere troppo".

    Solo in quel momento mi accorgo che anche Elen, evidentemente stremata, ha perso i sensi.



    Mi avvicino a lei e, dopo aver constatato che effettivamente è solo svenuta, mi dirigo verso il cretino.



    "Sarà meglio chiedere a Larieth di tornare qui. Non è il caso di lasciare Elen da sola, visti i recenti sfortunati avvenimenti!" pronuncio con tono severo, per poi rivolgere lo sguardo verso Maschera di Ferro.



    Non resto minimamente colpita dalle sue scuse "improvvise". Non lo conoscerò a fondo, ma non mi sembra tipo da carinerie, quindi, mentre mi piego sulle ginocchia e metto il suo braccio destro intorno al mio collo, aggiungo:

    "A volte? Però... siamo ottimisti - abbozzo un sorriso - Comunque non c'è di che. Qualche giorno fa hai fatto lo stesso per me, quindi non ringraziarmi. Quanto al mio tocco... delicatezza non è sicuramente il mio secondo nome, ma cercherò di fare del mio meglio. Domani hai una battaglia che ti aspetta e devi essere in forze".



    Non voglio più perdere un alleato. Non voglio perdere nessun altro, anche se si tratta di lui.
    Dobbiamo assolutamente vincere questa guerra e vendicare i nostri... caduti...
    Ancora una volta l'immagine del corpo straziato della mia Amica si para davanti ai miei occhi. Pensare che si trova qui, a pochi passi da me, mi fa stare male. Pensare che non ho fatto nulla per proteggerla...

    "Dov'è Elen? Non l'avrete mica lascata da sola con la pazza?"

    Mi accorgo solo ora della presenza di Larieth. Devo mantenere la lucidità, dannazione, devo.

    "Stavo proprio per chiederti di raggiungerla. E' svenuta, probabilmente a causa dello sforzo che ha fatto per curarci. Mi prenderò io cura di lui, ma raggiungila per favore: non è il caso, appunto, di lasciarla sola con quella tizia".



    Tuttavia la giovane elfa abbandona velocemente la tenda. Avrà udito le mie parole?

    -Pazienza - penso leggermente seccata - Il mio dovere l'ho fatto-

    Dopo aver fatto accomodare lo scemo sul pagliericcio, inizio subito a preparare un infuso per il lavaggio delle ferite che ha riportato sul braccio. Centaurea minore, consolida maggiore e millefoglie fanno sicuramente al caso nostro.

    "Ho notato che hai sviluppato un nuovo potere - enuncio senza voltarmi - Ti tornerà sicuramente utile in battaglia"

    Intanto prendo un po' di elicriso, al fine di preparare degli impacchi freddi per fermare eventuali emorragie.
    Una volta che tutto è pronto, mi dirigo al pagliericcio ed inizio a medicare.
    Cerco di avere un tocco leggero, onde evitare di causargli altro dolore, ma ammetto che non mi dispiacerebbe vederlo soffrire ancora un po'.

    "Per tua fortuna - affermo mentre continuo la medicazione - so distinguere l'acido dalle erbe curative".

    Resto in silenzio qualche secondo e poi aggiungo:

    "Davvero sei così cretino da credere che quella tizia abbia confuso gli unguenti? Scemo sì, ma non credevo fino a questo punto. Persino la tua nuova amica se n'è accorta..."

    Sono proprio curiosa di sentire cosa mi risponderà. Fare conversazione con lui non è mai facile, ma vedremo se stavolta riusciremo a scambiare due parole senza azzannarci.
    Voglio curarlo e correre ad allenarmi. Tuttavia se, una volta uscita dalla tenda, qualcuno mi fermerà per chiedermi informazioni riguardo alla battaglia... stavolta non rimanderò. Mi siederò al tavolo con loro e vedrò di rispondere a tutte le loro domande. In caso contrario... un duro allenamento mi aspetta.




    Ultima modifica di valuccia85; 16th May 2015 alle 19:35

  4. #824
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Jarak

    Mentre attendo la risposta di Ryuk, vengo distratto dall'elfa Larieth e da Elen, che si uniscono a noi.


    La seconda sembra malconcia, l'allenamento non dev'essere finito bene per lei, mentre la prima, nonostante sia ricoperta di sangue e terra, pare essere in piena forma. Sono entrambe molto gentili, Elen infatti si assicura di non starci disturbando, mentre la donna coi capelli blu, dopo essersi scusata per le sue condizioni e aver apprezzato la cucina del Leithien, si presenta e mi chiede se ho intenzione di unirmi alla squadra.


    <<Jarak>>, dico, spostando il mio sguardo dagli occhi di Ryuk, che sembra stia riflettendo su qualcosa, a quelli di Larieth. <<Drako mi ha->>, una fitta alle tempie mi fa morire le altre parole in gola. Chiudo di scatto gli occhi e faccio un respiro profondo, ma una seconda fitta mi fa sussultare ancora.


    È come se tutto il peso del viaggio e della giornata mi stia cadendo addosso in pochi secondi. Troppe emozioni in poche ore, non devo sorprendermi se la mia testa inizia a dare i primi segni di cedimento. Ancora con gli occhi chiusi, anche per combattere il lieve senso di nausea che inizio a sentire, torno a rispondere all'elfa.


    <<Scusa, è stata una lunga giornata>>... e non è ancora finita, vorrei aggiungere. È la voce di Ryuk che mi fa riaprire gli occhi, costringendomi a combattere contro i capogiri. “Cosa ha spinto un Leithien a tradire la Corona… mh! Non conosco Leithien che siano fedeli alla Corona, conosco solo Leithien fedeli alle proprie tasche. Quello che voglio non è niente di insolito per chi appartiene a questa casata: ucciderli tutti ed i motivi sono così tanti che potrei monopolizzare l’intera giornata, ma preferisco non annoiarti”. Forse è suggestione, ma sembra quasi sorridermi provocatorio.


    Che sia stato lui... cioè, è possibile? No, scaccio subito questo assurdo pensiero dalla mente. Rifletterò dopo sulla sua risposta, ora sono davvero troppo distratto dal dolore alle tempie. Tento comunque di rispondere, finalmente, alla domanda di Larieth. <<Dicevo... Sì, Kalisi mi ha accettato tra le vostre fila, combatterò insieme a voi>>, riesco a biascicare. Appoggio poi i gomiti sul tavolo e, a occhi chiusi, mi massaggio con delicatezza le tempie, ignorando quello che pare l'inizio di un'orgia di fronte a me.
    Our wills and fates do so contrary run

  5. #825
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya

    Prendo la ciotola che Larieth gentilmente mi porta e ne divoro il contenuto senza neppure pensare al sapore, ormai è da più di una settimana che siamo qui, presto dovremmo fare nuove scorte di erbe medicinali e di provviste alimentari.
    Ryuk e Jarak riprendono il discorso interrotto dal nostro arrivo, a quanto pare parlavano delle motivazioni che li hanno spinti ad unirsi a Drako.


    <<Che maleducata che sono non mi sono presentata, io sono Larieth, allora hai deciso di unirti a noi?>>


    Son curiosa di sentire la risposta visto che con me non è stato affatto disponibile al dialogo.
    <<Drako mi ha->> sospira e chiude gli occhi <<Scusa, è stata una lunga giornata>>


    Qualcosa non va, Jarak pare non stare affatto bene. Fatica a tenere aperti gli occhi, biascica le parole, ma magari è solo la stanchezza del viaggio <<Dicevo... Sì, Kalisi mi ha accettato tra le vostre fila, combatterò insieme a voi>>


    Interrompe così la frase, senza dirci il perchè della sua decisione, e poggia i gomiti sul tavolo portando le mani alle tempie per massaggiarle.
    <<Tutto bene?>> gli chiedo mentre Ryuk e Zagarth si "affollano" su Larieth.


    Mi alzo e mi allungo leggermente sul tavolo per poggiare una mano sulla spalla di Jakar seduto di fronte <<Posso fare qualcosa?>>
    Ultima modifica di albakiara; 19th May 2015 alle 18:22

  6. #826
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    La fanciulla dal bel sedere che tanto vorrei strizzare, la mia dolce e sensuale Larieth mi rimolla con la donna che sussurrava alle falene.



    Fantastico! Oh dei, fatemi rimettere in piedi e poi cercherò di sculacciarla a dovere! Guardo Niniel in modo sospettoso, mentre sta preparando una specie di pozione, liquido, non capisco bene... questo odore non mi piace molto però! Mi rassicura sulle sue doti da erborista, che francamente non fatico a prendere per vere: la sua pelle è tutta verde, qualcosa dovrà pur significare. Mi lava la ferita delicatamente, in una maniera che non le credevo capace e la sua voce è persino addolcita, o almeno così mi pare. Raiden sei tu? Ti sei travestito da falena per giocare con me? Oggi non c'hai proprio un cavolo da fare? Mi ringrazia per la cortesia che le dimostrai al nostro primo allenamento, quando probabilmente non del tutto in me, le prestai soccorso. Alzo un sopracciglio, la morte della sua amica non può averla sconvolta così tanto. Mi si è rammollita pure lei?



    No, la grinta che ho visto prima non lascia spazi che sia rimasta la stessa mestruata di sempre. Mi parla delle mie radici... quindi le ha viste? Non avevo badato a lei durante la lotta... dovrò esercitarmi nell'evocazione, non sono ancora padrone di quell'incantesimo, anzi. Possibile che sia quasi felice per me? Ma va, semplicemente ha capito finalmente che ci troviamo in guerra e non vorrà perdere un altro alleato. In fondo, pure io ho il suo stesso pensiero: qua stiamo rischiando tutti la testa appresso a Kalisi, perdere la guerra significherebbe perdere le nostre vite. "Mi sto allenando sodo... ho i miei obiettivi... non sono facili da raggiungere, ho molto da migliorare... ma l'odio che ho dentro mi dà tanta energia" le dico cupamente, stranamente con sincerità. Se faccio mente locale, credo che queste siano le prime parole vere che rivolgo a qualcuno.



    Ah no, con lei riesco sempre ad essere me stesso. Che strana creatura, brava solo a distruggere le mie finzioni. Riesce a farmi incazzare così tanto che ogni maschera cade giù! "So bene come è fatto l'aloe, l'ho usato molto ad Aeglos dopo le botte quotidiane. Ma magari quella donna non è così esperta e non è detto che sappia leggere. Non c'hai pensato eh? Non tutti hanno avuto una septa come il sottoscritto" rispondo alla sua domanda con il taglio di un sorriso. Sei avventata e sciocca, ma ammetto che la tua grinta mi piace, perchè reagisci alle provocazioni e quindi mi dai sempre un bello spettacolo delle emozioni umane.



    Il modo in cui sottolinea con la voce il termine "nuova amica" mi lascia allarmato... sarà mica gelosa? Oh Raiden no, questo non me lo puoi fare! "Larieth è una fanciulla molto cara e dolce, oltre ad essere molto bella. E' impulsiva, ma ha un sacco di grinta. Una cosa che odio in questo mondo, è la gente che non reagisce... e tu stai già reagendo bene alla morte della tua amica. Non ti sto a dire quanto mi dispiace, sei scema ma non fino a sto punto di non vedere la mia finzione. E' solo un gran peccato non aver preso Franthalia ed essere con un elemento in meno, tutto qua. Niniel" dico guardandola serio stavolta "ho visto al ferita sul collo di Elwing... è stata la meteor hammer di mio cugino? Riconosco il segno della mia bambina, ma non ne ho la certezza. Avete incontrato Sir Vicent Dreth, quindi?".



    La mia domanda è appunto seria, precisa, il tono di voce è asciutto, non tradisce alcuna particolare emozione. In realtà non so nemmeno io come mi sento al pensiero che Vicent è sceso già in battaglia. Se penso di aver insistito con Drako nello scendere a Franthalia... forse ora quel corpo in putrefazione sarebbe stato il mio.

  7. #827
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Niniel recupera la costituzione

    Larieth e Lysa perdono 5 per l'acido (Larieth ha più destrezza, Lysa non avrebbe potuto schivare)

  8. #828
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Cosa devo fare per marcare il mio territorio? Pisciare come fanno i cani? Spruzzare come fanno i gatti? Non credo che il mio bell'alberello dai capelli turchini lo l'apprezzerebbe, ma almeno i randagi come Zagarth starebbero alla larga. Non solo ha visto che ho mollato la mano sulla coscia di Larieth, ma si avvicina anche lui come nulla fosse per massaggiarle il collo e fare il cascamorto... hehehe no!



    Porto l'altra mano sulla coscia di Larieth, per continuare il contatto fisico, mentre quella che ho liberato va dietro la sua schiena, come se fossi nell'atto di abbracciarla, in realtà il palmo della mano di carica del mio elemento, vibra al passaggio dell'energia e si concentra al centro di essa, pronta per essere liberata all'altezza del cavallo di Zagarth, visto che si trova alle spalle di lei.



    Ho intenzione di sprigionare un colpo pari ad un pugno nei gioielli famiglia, lui capirà, ma agli occhi dei presenti io non avrò fatto nulla, considerato che non mi girerò neanche e porterò la mano velocemente al fianco di Larieth.






    Nel frattempo mi godo anche il malore di Jarak, l'infermierina è già accorsa in suo aiuto "Sì... Jarak, tutto bene? Non farci preoccupare!"



    Sfoggio il medesimo sorriso che gli ho propinato al rilascio dell'imposizione.


    Tornado – Si genera un vento impetuoso che sbalza via il nemico per cinque metri, causandone danni da impatto di media entità

  9. #829
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagant


    Ryuk mi squadra da capo a piedi soffermandosi sul mio seno, poi mi si avvicina e al contatto con la sua mano calda che stringe la mia coscia accarezzandola, non riesco a trattenere un brivido e un sospiro, è da troppo tempo che un uomo non mi tocca in questo modo.



    Oddio che mi prende ora cosa mi salta in mente! Ryuk si avvicina al mio orecchio e sussurra: <<Abbiamo quel discorso in sospeso>> .


    Sento il suo sospiro caldo che mi accarezza il collo, divento rossa al ricordo di noi due nudi nel lago, riesco a malapena balbettare: << Non…. Non so di cosa tu stia parlando>>.
    All'improvviso altre mani, si appoggiano sulle mie spalle, le sento massaggiarmi dolcemente la schiena: <<Hai solo bisogno di rilassarti...Lasciati andare>> è la voce di Zagarth.




    Ryuk mi si avvicina ancora di più afferrandomi con l'altra mano anche l'altra coscia. E’ no questo è troppo! Di scatto afferro le mano di Ryuk, cercando di togliermele di dosso conficcandogli con forza le mie unghie. MI giro velocemente verso Zagareth tentando di dargli una cinquina in pieno viso.



    <<Attenti voi due! la prossima volta vi stacco le dita a morsi>>,sbraito esasperata, poi mi volto verso Elen: << Se ti sei ripresa, Dahmer ha ancora bisogno delle tue cure>>.



    Ultima modifica di saphira_84; 15th June 2015 alle 09:12

  10. #830
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    L'odio. L'odio è l'unica cosa che ci manda avanti, a quanto pare.



    Non credevo avrei mai potuto avere qualcosa in comune con lui. Mai e poi mai.

    "Ti capisco. Comprendo perfettamente il tuo ragionamento" controbatto con tono risoluto.



    Sì, da oggi non farò altro, Amica mia, te lo giuro. Mi allenerò duramente ogni giorno: diventerò più forte, più agile, più veloce e prima o poi... riuscirò a vendicarti. Non importa chi sarà il mio nemico... ognuno di loro pagherà con il sangue e con il dolore. L'odio mi farà andare avanti. Per te.

    "So bene come è fatto l'aloe, l'ho usato molto ad Aeglos dopo le botte quotidiane. Ma magari quella donna non è così esperta e non è detto che sappia leggere. Non c'hai pensato eh? Non tutti hanno avuto una septa come il sottoscritto"

    Le sue parole mi riportano alla realtà. Sta scherzando, vero?

    "Mi spiace dissentire ancora una volta con il tuo ragionamento, ma ho usato molto spesso anch'io l'aloe, guarda caso per le tue stesse motivazioni, e ti posso assicurare, come ho detto prima, che un occhio esperto riesce a distinguerlo dall'acido. Certamente, magari non sarà esperta di erbe, ma allora poteva evitare di mettere le mani su intrugli che non le competono. Non sa leggere, dici? Beh, io non ho avuto una septa, non che nel tuo caso sia servita a qualcosa, ma trovo difficile credere che una "Lady", visto che si è presentata con tale titolo, non sappia leggere.
    Qualora fosse il suo caso, vuoi forse farmi credere che, oltre ad essere analfabeta, è pure cieca o deficiente da non saper interpretare il disegno sulla targhetta?! Beh, potrebbe essere, ma in quest'ultimo caso credo dovremmo parlarne con Drako perché temo che non abbiamo fatto un buon acquisto, allora...
    "



    -La prossima volta lascerò che l'acido ti ustioni, maledetto ingrato- penso stizzita.



    Mi rendo conto di aver perso il tocco delicato che mi ha contraddistinta fino a poco fa, quindi faccio un bel respiro e continuo a medicarlo con maggiore accortezza.

    "Larieth è una fanciulla molto cara e dolce, oltre ad essere molto bella. E' impulsiva, ma ha un sacco di grinta."

    "Hai detto bene: è molto cara e dolce, quindi vedi tu cosa puoi fare" - proferisco a monito.

    Credo di aver capito le sue intenzioni e non mi piacciono per niente. Non perché me ne freghi qualcosa, fatti loro, ma ci manca solo che in seguito Larieth ed Elen comincino a discutere per colpa sua.
    Siamo in un accampamento, siamo in guerra. Direi che è il caso di tenere lontani i melodrammi.

    -Almeno quelli che si possono evitare...-

    "Una cosa che odio in questo mondo, è la gente che non reagisce... e tu stai già reagendo bene alla morte della tua amica. Non ti sto a dire quanto mi dispiace, sei scema ma non fino a sto punto di non vedere la mia finzione. E' solo un gran peccato non aver preso Franthalia ed essere con un elemento in meno, tutto qua. Niniel ho visto al ferita sul collo di Elwing... è stata la meteor hammer di mio cugino? Riconosco il segno della mia bambina, ma non ne ho la certezza. Avete incontrato Sir Vicent Dreth, quindi?"



    Di nuovo quella rabbia irrefrenabile, dolorosa, penetrante.
    In un attimo la razionalità si annulla. Afferro l'intruglio che ho usato fino a poco fa per pulire le sue ferite e glielo lancio direttamente in faccia.
    Non dovrebbe riuscire a schivarlo, dopotutto è sdraiato sul pagliericcio e lo spazio per muoversi è ridotto.
    Non gli causerà alcun danno agli occhi, ma mi darà il tempo per afferrarlo per la gola, tenerlo fermo sul pagliericcio e sussurragli nell'orecchio destro:

    "La tua "bambina" ha ucciso un'abile guerriera, nonché una persona molto importante per me. L'unico peccato che riesco a vedere è che una persona come lei non ci sia più, mentre una feccia quel bastardo di tuo cugino, che non ha avuto il fegato di affrontarla direttamente, ma che si è limitato a colpirla alle spalle, respiri ancora. Ti posso assicurare una cosa: non mi darò pace finché non lo vedrò cadere, esanime, ai miei piedi. Finché tutti loro, uno dopo l'altro, non periranno tra atroci sofferenze. Per uno strano scherzo del destino sono costretta a dover dividere questo accampamento con te, quindi ti do un avvertimento: cerca di diventare abbastanza intelligente, ed in fretta, da capire quando non è il caso di usare determinate parole con qualcuno, soprattutto con la sottoscritta".



    Terminato il mio discorso, se la mia azione andrà a buon fine, lo lascerò andare ed infine aggiungerò:

    "Hai entrambe le braccia. Continua pure a medicarti da solo, tanto sei abituato a farlo..."

    Resterò li. Ad aspettare una sua risposta, una sua reazione. Non mi porta cosa mi farà o cosa mi dirà.
    Deve capire che, sebbene una parte di me apprezzi la sua sincerità, non è quello il modo di rivolgersi a me.
    Non ora, almeno. Non ora.








    Ultima modifica di valuccia85; 16th May 2015 alle 19:48

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •