Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 90 di 343 PrimaPrima ... 40808889909192100140190 ... UltimaUltima
Risultati da 891 a 900 di 3422
  1. #891
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    La falena mi risponde con il suo solito tono, la cosa dovrebbe farmi incazzare e invece... mi diverte.







    Le mie finzioni non funzionano mai con lei, dovrei esserne frustrato, un po' lo sono, ma tutto sommato questa carica verde di nervi e rancore potrebbe davvero diventare un altro dei miei giochi. Magari il mio gioco preferito. Ryuk termina di strimpellare quell'affare, non penso l'abbia fatto per Niniel o per Elwing, magari il fuoco gli ricorda qualcosa di triste. Ammetto che il suono del violino mi piace, ha un qualcosa di malinconico, di sofferente, come se prendesse voce il dolore del mondo. Mi piacerebbe imparare a suonarlo, ma ora preferirei migliorare nell'uso della spada. Larieth si congeda, tutta sola nella sua fredda tenda... come vorrei farle compagnia!



    Mi dice simpaticamente di tornare tutto intero... oh bhe piccola, difenderò il mio amico a costo della vita, stanne certa! Le sorrido e annuisco, poi vedo che Niniel parla con il capo: forse la riunione? Dopo vorrei allenarmi un poco con Zagarth ma non so se ne avremo il tempo.



    Vado al laghetto della lavanderia, così non sono troppo lontano per sentire un eventuale richiamo del capo, e metto le mie robe a lavare... domani quando torno... sì perchè devo tornare, devo fare qualcosa in sospeso che mi tenga attaccato a questo posto... no, non farò la fine dell'elfetta. Sì, quando tornerò le metterò ad asciugare, non posso morire all'Auspex in mezzo a tutti quei maghetti sbrilluccicosi no.... devo tornare per forza, ho da finire il bucato!

  2. #892
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Drako Kalisi

    Il suono del violino accompagna Elwing verso la sua ultima destinazione, non sono certo di ciò che i miei occhi mi hanno offerto, lo spirito della ragazza si è manifestato e l’ho osservato con gran stupore, le sue parole mi sono di conforto, non mi abituerò mai a perdere i miei soldati, persone… prima che guerrieri. Ed è allora che Niniel si volta verso di me, Dahmer e Ryuk sembrano essersi comportati come si deve, almeno una volta, il primo consolandola, il secondo… non ho capito bene che ha fatto, ma pare che a Niniel non sia dispiaciuto.
    "Volevo ringraziarti. E' stato... sì, ecco... Grazie. Credo sia il caso, con il tuo consenso, di dare inizio alla riunione. Un'altra battaglia ci attende tra poche ore ed immagino che sia mio dovere riferirvi tutti i dettagli circa la battaglia di Franthalia. Quando vuoi. Inoltre, se per te non è un problema, vorrei far visita ai genitori di Elwing... come da sua richiesta. E' giusto che sappiano..."
    La osservo qualche secondo in silenzio prima di poggiarle nuovamente la mano sulla spalla, è molto provata, è meglio che si riposi, questa giornata è stata lunga ed estenuante. “Non c’è bisogno di riunirci ora, Dahmer e Zagarth sanno già a cosa vanno in contro, possiamo parlare di Franthalia domani, dubito che scenderanno in campo gli stessi guerrieri di ieri. E' meglio che vai a dormire, mi occuperò io di raccogliere le ceneri di Elwing, così potrai portarle ai suoi genitori, quando te la sentirai” La congedo, lasciando che la mano scivoli via dal suo braccio. Mi rendo conto che accanto a me c’è Elysa, questa donna è inquietante “Puoi occupare la mia tenda per stanotte, scusami ma non ho ancora provveduto alla sistemazione dei nuovi arrivati. Non preoccuparti per me, credo che non dormirò, ho diverse cose da fare.” Mi volto ad osservare ancora la pira, ormai il corpo è irriconoscibile nelle forme ed il fuoco comincia a diminuire nella propria intensità. Ai miei occhi appare un figura in lontananza, le ali bianche ed evanescenti non mi lasciano alcun dubbio sull’identità dell’essere: Mercur ha una missiva tra le mani e viene dritto verso di me. “Drako Kalisi” sono le uniche parole che pronuncia, prima di lasciare il foglio tra le mie di mani. Ha il sigillo reale, resto impietrito per qualche istante, ma decido di aprirlo e ne leggo il contenuto
    "Per amore di re Rickard, questa notte non saremo nemici, ma due fratelli che piangono un padre. Fallo per lui, ha chiesto di te in punto di morte".
    Avverto un colpo al cuore, resto impietrito a fissare la missiva, le parole si spengono in gola come i pensieri che arrivano sconnessi alla mente… rivederò Rickard, lo rivedrò stanotte stessa…

  3. #893
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Anche questa notte è giunta al termine, non saprei fare il conto di tutto ciò che è accaduto in questa settimana, inizio quasi a rimpiangere la mia nullafacenza e contare i diamanti… ah, sono in vena di battute! Mi sento libero, o quasi… ho sempre desiderato scindere ogni legame con la mia casata, dare fuoco a quel dannatissimo vessillo nero e viola, pisciare sulla neve dell’Adamantem e scrivere un enorme FANCULO, da far leggere a mio padre quando apre la finestra del castello nero… ma fino a quando lui e gli altri due resteranno in vita, non sarò mai totalmente libero, non avrò mai ciò che voglio ed è per questo che periranno uno per uno, Lumen e Mio zio Gordon non sono il grande ostacolo. La luce del Glados mi acceca quasi e lo attraverso stringendo gli occhi, riducendoli a fessura, solo un passo e mi ritrovo nuovamente all’accampamento.



    Volto lo sguardo sulla destra ed il bagliore che vedo propagarsi dal campo di allenamento è il segno che la pira sta ancora bruciando, ne avranno per un bel po’, magari l’idea della grigliata non era così male, mah... qualcosa mi suggerisce che non la prenderebbero bene, peccato! Tsk. Avanzo di qualche passo, ma mi rendo conto di non essere solo qui al lago, Larieth è seduta proprio accanto alla riva ed è tutta sola soletta, magari non le dispiacerà un po’ di compagnia.



    Mi avvio verso di lei, ma prima colgo un fiore di gardenia, azzurro come i suoi capelli e lo tengo nella mano sinistra, mentre nella destra ho ancora il violino.



    “Non pensare troppo… non fa bene.” Arrivo accanto a lei e mi volto verso il lago, lo specchio d’acqua riflette le alte statue che lo circondano e solo qualche stella con i fiochi raggi lunari che filtrano attraverso le folte chiome degli alberi.



    “A volte penso di non essermi mai fermato ad apprezzare cosa ho attorno, vivere tra i ghiacci mi ha tolto la possibilità di ammirare certe bellezze” non è esattamente vero “Posso sedermi un po’ accanto a te?”


  4. #894
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti



    Drako mi tranquillizza subito sulla riunione: a quanto pare è rimandata a domani.



    All'improvviso Mercur gli consegna una missiva tra le mani.
    Quello sembra essere il sigillo della casata reale... cosa vorranno da lui? Una tregua? Una resa?
    Rimango perplessa davanti al suo sguardo impietrito: continua a fissare la missiva senza proferire parola.

    "Tutto bene?" proferisco in un sussurro.

    Spero di non risultare invadente, ma non ho mai visto il Boss con quello sguardo, quindi deduco che la missiva non abbia portato buone notizie. Cosa sarà successo?
    Vorrei poter ricambiare il suo gesto di poco fa e toccargli la spalla con tono rassicurante, ma riesco solo a dire...

    "Pensa a fare ciò che devi - mi riferisco al fatto che ha appena detto di avere molte cose da fare - Ci penso io alle ceneri di Elwing. Nessun problema. Se posso esserti d'aiuto in qualche modo... qui... nell'accampamento intendo... non esitare a farmelo sapere, tanto non credo che riuscirò a chiudere occhio stanotte. Se sei d'accordo, vorrei spostarmi nella tenda di Elwing. Tanto ormai è vuota".



    Attendo qualche secondo una sua risposta, ma poi decido di allontanarmi per lasciarlo solo con i suoi pensieri.
    Non si riesce a stare un minuto tranquilli, qui. Con la coda dell'occhio noto che il demente si sta allontanando verso la "zona lavanderia", così decido di seguirlo.
    Non prima di aver ringraziato sinceramente Elen per le sue parole: lei e Larieth sono due ragazze davvero care.
    Raggiunto il laghetto adibito a lavanderia, noto che il tipo sta lavando i panni.

    "Ti dai al bucato?" proferisco per rivelare la mia presenza.



    Mi avvicino lentamente e mi siedo sulla riva.



    "La riunione è rimandata a domani, ma visto che non sarai presente per ovvi motivi, ho pensato di venire qui ed informarti su ciò che è accaduto a Franthalia. A parte i fatti evidenti, ovviamente - il volto di Elwing si fa strada nella mia mente ed una lacrima, che non riesco a controllare, scivola velocemente sulla mia guancia. Mi asciugo subito il volto, non dovrebbe aver notato nulla e proseguo - Al nostro arrivo c'erano due Reali, tuo cugino Dreth ed un'altra donna di cui, in questo momento, mi sfugge il nome. Forse sarà scritto sulle pergamente che ha stilato Drako. Una Ribelle, invece, usava l'arco proprio come me e padroneggiava il mio stesso elemento. Non so chi fosse la sua compagna o quale elemento avesse, non ho avuto il tempo di osservarla. La battaglia è iniziata con Elwing che ha usato la simbiosi su uno sciame di api, credo nella speranza di rallentare i Reali, per poi scagliarsi contro la Ribelle con l'arco. Questa, tuttavia, ha scagliato una freccia e sono riuscita ad evitare il peggio lanciando una sfera d'acqua che l'ha centrata in pieno. Ha colpito Elwing solo di striscio al collo. L'altra Ribelle si è scagliata sempre e solo sulla donna Reale. Stavo per scagliare una freccia verso la Ribelle con l'aspetto strano, ma tuo cugino... è stato come un lampo. Non l'ho visto arrivare. Eppure stavo controllando tutto il campo di battaglia, lo stavo facendo! - proferisco irritata - Insomma... mi ha congelato e spezzato il braccio.
    Non ho potuto più usare l'arco, ma sono riuscita comunque a colpirlo, con una finta, nelle palle ed a conficcargli una freccia nel ginocchio sinistro. Sono rotolata su un fianco, mi sono alzata ed ho iniziato a correre per raggiungere Elwing, per proteggerla, ma... lui... l'ha colpita. Alle spalle.
    L'arma la conosci, l'hai fatta tu stesso. Si è avvicinato a me, mi ha detto qualcosa... qualcosa che ora non riesco a ricordare... ha afferrato la testa di Elwing ed ha attraversato il Glados. Ho cercato di raggiungerlo per impedirgli di profanare ulteriormente il suo corpo, ma... non ce l'ho fatta. Il resto lo sai...
    "

    Ho parlato senza mai fermarmi, come a voler vomitare ogni parola nel vano tentativo di rimettere con esse anche il mio dolore, ma non è servito a niente.
    Ho le unghie conficcate nella terra e sto strappando fili d'erba. Solo ora me ne rendo conto.
    Prendo un lungo respiro e concludo dicendo...

    "Mi sembrava giusto metterti al corrente di ciò che è accaduto, visto che domani toccherà a te scendere in battaglia - mi alzo lentamente - Vinci. Vinci e non morire".

    Lo guardo negli occhi. Spero che riuscirà a comprendere che, nonostante tutto, nonostante il nostro "rapporto" sia caratterizzato da continui battibecchi, le mie parole sono sincere. Non voglio che muoia.
    Devo ancora prenderlo a calci nel culo dall'ultimo allenamento, quindi non può azzardarsi a morire!



    "Dobbiamo ancora allenarci insieme, ricordi? Quindi non puoi morire. Per nessun motivo".

    Mi volto e mi allontano lentamente dal laghetto per dirigermi verso il campo d'addestramento: se non mi alleno almeno un po' prima di andare a "dormire" (od a tentare di dormire!) non mi darò pace.
    Ho così tanta rabbia e tensione da scaricare.
    Prima di distanziarmi troppo dal laghetto, tuttavia, alzando la voce, senza voltarmi, aggiungo...

    "Vado ad allenarmi un po'. Se hai bisogno di menare le mani... la sottoscritta è sempre disponibile".

    Detto questo continuo a camminare verso il campo. Arrivata qui, socchiudo gli occhi e richiamo mentalmente il mio fedele arco.

    "Earine... scaldiamoci un po', ti va?-

    Immagino le sue dimensioni, la sua consistenza, la sua forma... e quando riapro gli occhi è li, tra le mie mani.
    Faccio un respiro profondo e prendo la mira: il mio obiettivo è il manichino sulla destra.
    Apro gli occhi, trattengo l'aria nei polmoni e scaglio la mia freccia. Dovrei riuscire a centrare il manichino senza alcun problema, proprio li... in pieno petto... li...

    -Dove ti colpirò prima o poi... lurido bastardo!-



    Earine: forma dormiente





    Ultima modifica di valuccia85; 23rd May 2015 alle 15:09

  5. #895
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Elen Nárë Vanya

    Poco a poco gli altri si congedano sparpagliandosi per il campo.


    Drako riceve una lettera che a giudicare dalla sua reazione non porta buone notizie, che sarà successo?


    Anche Niniel si accorge del suo stato d'animo, ma poco dopo si allontana verso il laghetto.


    Mi avvicino a lui silenziosa e mi fermo a guardare il suo volto impietrito sulla missiva, quando solleverà gli occhi dal foglio gli dirò <<Qualcosa non va?>>

    Da quando sono qui non gli ho mai parlato molto, non l'ho ancora ringraziato per quello che ha fatto per me e forse ora posso fare qualcosa per lui.
    <<Posso aiutarti in qualche modo?>>

    Ultima modifica di albakiara; 25th May 2015 alle 13:52

  6. #896
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Lady Blackstone



    Dopo aver annunciato di voler rimandare la riunione sulla scorsa battaglia ed aver blaterato qualcosa all'elfa dalla pelle verdognola, Drako si accorge della mia presenza. Finalmente.
    “[...]Puoi occupare la mia tenda per stanotte, scusami ma non ho ancora provveduto alla sistemazione dei nuovi arrivati. Non preoccuparti per me, credo che non dormirò, ho diverse cose da fare.” A cosa devo quest'informalità? Siamo già amici? No caro Drako...tu un tempo facevi parte dei Reali. Potresti sapere.
    Annuisco e faccio per allontanarmi quando una strana creatura alata compare dal buio consegnandogli una lettera. Mi fermo a fissarlo mentre è preso dallo stupore. E' morto qualche membro di una fazione nemica?
    Le ragazzette intorno a lui gli offrono subito il loro sostegno. Le osservo con sdegno. Sciacquette.
    <<Posso aiutarti in qualche modo?>> gli fa la guaritrice. Faccio un passo verso di lei.
    "Potresti aiutare me." le bisbiglio all'orecchio col mio solito tono austero. Le faccio cenno di seguirmi mentre mi dirigo in infermeria. Nonostante l'aloe, la ferita al petto provocata dall'acido lanciato da quella svergognata continua a bruciare.


  7. #897
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    DAHMER GRAY

    "La bella lavanderina... che lava i fazzoletti... per i poveretti... della città"


    Me la farei volentieri di nuovo una di quelle popolane che si riunisce al fiume del paese insieme alle sue amiche per fare il bucato... oh come urlava quella bella bionda che catturai quell'estate, appena lasciato Aeglos! Le settimane che ho passato con lei in mia completa balia sono state fantastiche! Mi si avvicina Niniel, non riesce proprio a starmi lontano, purtroppo Raiden mi ha fornito bene a livello di fascino, non posso biasimarla.



    Mi si siede affianco... offrirsi di lavare le mie mutande no, eh? Femmine... non ci sono più le femmine come si deve di una volta. Mi racconta tutta la battaglia di Franthalia... dubito che rivedrò il mio buon cugino all'Auspex, ma sapere come si dispiega una lotta di questo genere è di certo utile. Mi racconta ciò che hanno fatto, della simbiosi di Elwing... su delle api... oh dei.



    Pensavano di fermare un colosso alto un metro e novanta e largo come un armadio quattro stagioni con delle... api? Peccato, mi perderò la faccia di Drako quando glielo dirà alla riunione! La guardo un po' sbigottito... davvero pensavano di distrarre l'erede dei Dreth con degli insettini che al massimo ti fanno qualche punturina? Per carità, l'idea in sè non è malvagia ma... non hanno approfittato della distrazione creata con gli insetti e hanno invece attaccato le ribelli? Oh Raiden. Ma hanno ragionato col sedere? Evidentemente sì. Annuisco, il funerale è appena terminato e dubito che comprenderebbe le mie rimostranze tattiche.



    E' anche vero che domani pure io potrei fare un mucchio di idiozie: ma no, se ci sarà della distrazione da parte dell'avversario, ne approfitterò di certo! Alla fine, mi racconta che è corsa verso la sua amica per salvarla, dopo aver piazzato al mio Vincenzone un bel calcio negli zebedei... uhuh allora ve la siete proprio cercata! In preda all'ira, Vicent avrà mirato alla cosa più logica: l'obiettivo verso cui Niniel stava correndo. Paradossalmente, è stato proprio questo suo gesto, probabilmente, a condannare l'elfetta cioccolato. Non glielo dirò, servirebbe solo ad irritarla. Non comprenderebbe la logica con cui ragiona un Dreth. "Vicent è un soldato ligio al dovere, non vede altro attorno a sè... gli importa solo eseguire gli ordini... e Lantis... bhe è Lantis. E' veloce, io l'avevo detto, dobbiamo migliorare molto sotto questo aspetto se vogliamo accopparlo" le dico ghignando, non ci riesco proprio a mentirle del tutto. Il mio odio per Vicent: una cosa finalmente da condividere con qualcuno. Il piccolo grande Dreth è sempre stato ammirato, stimato, amato da tutti. Oh Niniel, mi sono sentito così solo in questi anni! "Ha un'indole sadica, poi... come tutti i Dreth... figurati se gli è importato l'averla colpita alle spalle..." ed eccola la mia piccola bugia.




    Scommetto che mio cugino, invece, qualche scrupolo se lo sia fatto, ma il dovere è il dovere. Semper fidelis, eh Vicent? "Se torno dall'Auspex e se vorrai ascoltare, ti racconterò la storia del mio migliore amico" le dico mentre la seguo dirigersi al centro del campo addestramento. La pira si sta spegnendo, dovrebbe occuparsi delle ceneri della sua amica, ma a quanto pare preferisce allenarsi. Mi piazzo davanti a lei e urlo verso Zagarth: "Ehi pirata, vuoi unirti a noi?". La falena nel frattempo incocca una freccia e la spedisce dritto al cuore di legno di un manichino. Possibile che debba insegnarle tutto io? "Il cuore è protetto dall'armatura, con la tua forza potresti non essere capace di spaccarla... devi puntare in mezzo agli occhi... là il cranio è molto fragile" le dico serio. Che strana sensazione, mi pare quasi di avere a che fare con il complice di un misfatto. Evoco la mia spada, la terra ne vomita tutta la sua terrificante grandezza e le dico: "Allora, ho gli stessi capelli di Vicent, non dovrebbe esserti difficile attaccarmi" le dico provocandola. Mi metterò in posizione di difesa, cercherò di sfruttare tutta la mia destrezza per schivare eventualmente i suoi colpi. Starò anche attento a Zag... non vorrei restare arrostito come Elwing!

    Ripper Blade -> Forma passiva

  8. #898
    sim dio L'avatar di saphira_84
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Età
    40
    Messaggi
    4,217
    Inserzioni Blog
    6
    Potenza Reputazione
    28

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Larieth Slagant


    Quel fuoco che illuminava la notte, consumando il corpo della nostra compagna caduta, ha riportato alla mente ricordi dolorosi che per anni ho cercato di seppellire.


    Ricordo ancora quella notte infernale come fosse ieri.


    Stavo dormendo nelle mie stanze assieme a Layla, lei era la mia migliore amica, quella sera i suoi genitori le avevano dato il permesso di rimanere a dormire a palazzo con me.
    All'improvviso dei forti rumori e grida mi fecero svegliare di soprassalto nel cuore della notte, ero spaventatissima, non riuscivo a capire cosa stesse succedendo.
    Layla vedendomi terrorizzata venne vicino a me e mi abbracciò stretta sussurrandomi frasi di conforto.
    Lei è sempre stata la più forte, la più coraggiosa tra le due, quanto l'ho invidiata per questo.
    <<Sbarrate le porte, non fateli entrare, portate in salvo la famiglia reale>> La voce del capitano delle guardie del regno, riecheggiava per tutto il palazzo.
    All'improvviso la porta della mia camera si spalancò ed entrò una guardia << Venite con me principessa vi porterò in salvo>> l'uomo mi prese in braccio e mi porto nei sotterranei, dove c'erano anche la vecchia Ruth, mia madre e mia sorellina di due anni che strillava disperata.
    Io continuavo a gridare: << Layla, Layla, salvate anche lei>>.
    La guardia mi rassicurò che ora andava a prendere anche la mia amica e l'avrebbe portata qui, altre donne che lavoravano a palazzo con i loro figli vennero portate nei sotterranei, ma Layla non arrivò mai.
    Mio padre era rimasto fuori a combattere, non è mai stato quel tipo di re che si nascondeva dietro ai suoi uomini, anzi era sempre in prima fila.
    Non so quanto tempo rimanemmo chiuse li dentro. Mia madre cercava di calmare la mia sorellina Tahlia e io dopo aver pianto sommessamente tra le braccia si Ruth mi addormentai stremata.
    Mi svegliai, quando mio padre ci raggiunse con i suoi uomini, dicendoci che erano riusciti a fermare gli aggressori.
    Quando uscimmo dai sotterranei, stava arrivando l'alba, passando vicino alle cucine riuscii a sentire alcuni pettegolezzi, dicevano che ad attaccarci era stato il fratello di mio padre, stava cercando qualcosa, ma nessuno sapeva di preciso cosa.
    Scoprii anche, che Layla era stata uccisa, la guardia che mi aveva portato in salvo, era poi tornata indietro per prendere la mia amica, ma erano stati assasinati entrambi dagli uomini di mio zio.
    Quel giorno, il regno si tinse di rosso, sia per il sangue versato, che per il fuoco che scoppiettando bruciava le pire e con esse i corpi dei caduti.


    Sono passati circa dodici anni da quella notte, ma il dolore è ancora vivo, non ho mai saputo cosa mio zio stesse cercando.
    Una lacrima sfugge al mio controllo e mi riga il viso, la scaccio con una mano quando sento la voce di Ryuk: << Posso sedermi un po’ accanto a te >>.




    Lo guardo un attimo perplessa mentre cerco di recuperare un po' di contegno, non voglio di certo farmi vedere debole e vulnerabile << si certo siediti pure>>.


    Sposto il mio sguardo davanti a me e mentre osservo il lago gli dico: << Quella musica che hai suonato prima era meravigliosa>>







    Ultima modifica di saphira_84; 9th June 2015 alle 22:17

  9. #899
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti

    Ryuk Leithien

    Forse ho disturbato Larieth nel bel mezzo dei pensieri, chissà cosa starà immaginando in quella sua bella testolina colorata, nulla che abbia a che fare con uomini nudi o “tante cose belle” immagino, starà ancora pensando all’amichetta bruciata viva ad un passo da noi, ma… stasera sono in vena di conversazioni, quindi…



    << si certo siediti pure>>

    Mi rivolge uno sguardo veloce, per poi tornare a guardare dritto avanti a sé, mi è sembrato che i suoi occhi siano lucidi, o sarà solo l’effetto specchio dell’azzurro che riflette il laghetto avanti a noi. Osservo l’ortensia tra le mie mani e mi siedo accanto a lei. “Ha proprio un bel colore” la guardo per qualche secondo, avvicinandogliela, poi la getto alle mie spalle.




    << Quella musica che hai suonato prima era meravigliosa>>
    “Mh” La musica, l’unico dei miei pregi che salta all’occhio a tutti, forse proprio perchè è l’unico ho del talento nel suonare il violino, ogni cosa positiva in me si è concentrata nel virtuosismo, un bello specchietto per le allodole quando serve “Ti ringrazio”


    Rivolgo uno sguardo verso il cespuglio accanto, dove l’ho poggiato, non vorrei che mentre sono distratto da Larieth qualcuno mi giochi un tiro mancino, passi per il ciondolo, ma il violino è qualcosa di sacro.
    “Suono anche il pianoforte, ho voluto imparare quando avevo più o meno dieci anni, era lo strumento di mia madre, lo suonava sempre prima di… prima di andarsene. Il violino invece non ricordo quanti anni avessi la prima volta che ne ho sfiorato le corde, da sempre presumo”



    siamo in serata confessioni a quando pare ed il funerale ha aperto un varco in me, maledetta pira e maledetto corpo che brucia, ne sento la puzza da qui, quella stessa puzza di trent’anni fa. Dopotutto che male può farmi parlare un po’ liberamente, la ragazza qui non mi sembra il tipo che possa deridere certe cose. “ Ho suonato anche al suo funerale sai? Avevo più o meno sette anni, mio padre aveva il sorriso più smagliante che gli abbia mai visto in volto, lo immagini? Uno che ride al funerale di sua moglie?” mi sfugge una risata sommessa, avrei dovuto capire prima certe cose, non ricordo neanche cosa pensai di lui in quel momento, ero ancora convinto che fosse l’esempio da seguire, così risi anche io con lui, nonostante non ne capissi il motivo, pensai solo che fosse giusto così.



    “Chi direbbe mai che un… mostro come me, possa essere così aggraziato non è vero? Perché tu pensi che io sia un mostro come tutti. Non è una domanda non ti preoccupare, non voglio rimarcare l’ovvio. Comunque… tu sai suonare qualcosa?”

  10. #900
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti




    La freccia colpisce in pieno il bersaglio.



    -Ottimo, Earine... così si fa...- penso soddisfatta, mentre avverto la voce del tizio invitare la Torcia Umana ad unirsi a noi per l'allenamento.

    "Il cuore è protetto dall'armatura, con la tua forza potresti non essere capace di spaccarla... devi puntare in mezzo agli occhi... là il cranio è molto fragile"

    Mi prendo qualche secondo per riflettere sulle sue parole: il ragionamento non è affatto sbagliato.
    Dovrò prestare maggiore attenzione alle mie azioni in futuro, anche se... non è detto che debba colpirlo necessariamente con un'armatura addosso, no?

    "Hai ragione! Grazie per il consiglio" proferisco rivolgendo lo sguardo nella sua direzione.

    Improvvisamente le parole che ha proferito poco fa, mi tornano alla mente.

    "Ha un'indole sadica, poi... come tutti i Dreth... figurati se gli è importato l'averla colpita alle spalle..."



    -Maledetto - penso fremente di rabbia - Sei un maledetto Dreth! Ma ti ucciderò... fosse anche l'ultima cosa che faccio in vita mia, io ti ucciderò!-

    "Allora, ho gli stessi capelli di Vicent, non dovrebbe esserti difficile attaccarmi"

    "Oh, credimi, ho anche altre motivazioni per cercare di prenderti a calci nel culo - affermo abbozzando un sorriso - Ma cerchiamo di movimentare da subito le cose, ti va? Non ha senso aspettare, direi..."



    Detto questo incocco una freccia ed evoco il mio potere.
    Avverto ogni singola particella d'acqua materializzarsi, una dopo l'altra, e le osservo unirsi tra loro per poi iniziare a danzare vorticosamente intorno alla freccia. Una danza fin troppo familiare.



    Faccio un respiro profondo, trattengo l'aria e scocco.
    La freccia ha uno scopo preciso: dovrebbe riuscire a sfiorare la parte destra del volto del demente, così da fargli credere, almeno inizialmente, che sia diretta a lui, ma che la sottoscritta, come una cretina, abbia sbagliato mira.
    Spero, in questo modo, di riuscire a distrarlo, magari spingendolo a tentare di parare il colpo con la sua spada.
    Qualora tutto ciò si verificasse, scatterò verso la sua direzione ed userò la stessa tattica usata con il cugino: una scivolata a terra, con Earine stretta al mio corpo, per poi colpirlo con una pedata dove non batte il sole ed, infine, cercherò di assestare un colpo al ginocchio destro con Earine, nel tentativo di farlo almeno piegare su di esso, se non, addirittura, farlo cadere a terra.
    E' sicuramente molto più forte di me, ma una pedata nei coglioni dovrebbe farlo stare buono per un po', giusto il tempo per allontanarmi da lui, senza mai dargli le spalle, ed assumere una posizione difensiva. Sempre con Earine tra le mani. Vediamo cosa succede.
    Qualora non deviasse la traiettoria della freccia con la spada, essa dovrebbe riuscire a colpire la Torcia Umana alla spalla destra, a meno che non eviterà l'attacco, si intende: esiste un modo migliore per invitarlo ad unirsi a noi?



    A prescindere dalla riuscita, o meno, del mio attacco gli domanderò:

    "Cosa ha fatto quel bastardo di tuo cugino al tuo migliore amico?"
    Parlavamo di lui poco fa, quando ha accennato al suo migliore amico, quindi deduco che sia coinvolto nella storia.
    Sono curiosa: più cose saprò su di lui e più sarà facile eliminarlo dalla faccia della terra.



    Earine: forma attiva - Acqua-L’arma è percorsa da molecole d’acqua che si spostano ad una velocità tale da renderla tagliente anche se il colpo non affonda e di scavare più in profondità se va a segno



    Mary... spero che le intenzioni di Niniel risultino chiare, ma in caso contrario avvisami che modifico (anche se avessi commesso qualche errore dei miei, ovviamente, non mi offendo ) Ho pensato di riuscire ad attuare la finta, in quanto nel post precedente hai scritto che Dahmer si posiziona davanti a Niniel, quindi ho immaginato che la distanza tra i due non fosse tanta, ma se ho frainteso (cosa possibilissima =.=)... modifico ^^
    PS. Niniel continua a credere di poter accoppare Dreth: povera illusa U.U
    Pps. Ci tengo sempre a ricordare che le foto sono a puro scopo illustrativo. Non pregiudicano in alcun modo gli esiti delle azioni dei vari pg coinvolti






    Ultima modifica di valuccia85; 23rd May 2015 alle 15:19

 

 

Discussioni Simili

  1. [Quest GdR] Sims Afterlife - Household
    Di Dina Caliente nel forum Sims Afterlife
    Risposte: 424
    Ultimo Messaggio: 6th September 2014, 23:07
  2. [Quest GdR] Omicidio a Bellavista
    Di Dina Caliente nel forum Omicidio a Bellavista
    Risposte: 505
    Ultimo Messaggio: 10th October 2013, 00:01
  3. Quest d'esempio
    Di Dina Caliente nel forum GdR - Gioco di Ruolo
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 6th October 2012, 21:13
  4. Avete giocato al nuovo Deus Ex...?
    Di S1Mulator nel forum Altri videogiochi
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 3rd November 2011, 20:51
  5. The Sims Medeval - Tutto sulle Quest
    Di F@bry nel forum News dal forum
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 1st March 2011, 21:54

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •