Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 109 di 339 PrimaPrima ... 95999107108109110111119159209 ... UltimaUltima
Risultati da 1,081 a 1,090 di 3385
  1. #1081
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters



    Il Primo Cavaliere non nasconde il fatto di essere d'accordo con Esperin sul fatto della scorta. Uff...



    Ma vuoi vedere che dovrò piegarmi anche a quest loro volontà? Non voglio offendere nessuno delle due, ma una scorta...è come se mi sbattessero nelle segrete!
    <<Ne riparleremo dopo con calma... intanto prestate la massima attenzione>> mi dice sorridendomi. Annuisco ricambiando il sorriso e facendole l'occhiolino.
    Fuori dalle mie camere, la nuova recluta sembra essere concentrata solo su Gildas per cui non risponde alla mia domanda. Sir Dreth fa sentire la sua autorità, mentre Esperin con tono deciso, prega ai due di darsi una calmata. Io mi limito a guardare in malo modo Gildas.
    Il mio fastidio però si placa immediatamente. Comincio a sentirmi serena, se non addirittura felice come non lo ero da diverso tempo.
    "Oh, Gildas!" esclamo a gran voce correndo ad abbracciarlo con forza.



    Con un sorriso a centocinquanta denti continuo: "Nonostante la vostra follia e il vostro ...particolare modo di abbigliarsi, sappiate che vi voglio bene, davvero!".
    Lascio la stretta per poi allungare le mani sulle guance di sir Dreth stringendogliele. "Bello e valoroso il nostro Vincenzone! Ma sempre troppo severo con se stesso! Dovreste sorridere di più!".
    Il mio sguardo si sposta poi sulla nuova arrivata. "Noi non ci conosciamo, ma sappiate che vi voglio bene ugualmente!". Dopo averla stretta in un caloroso abbraccio, mi dirigo alla finestra di fronte a me.



    "Voglio bene a tutti, a tutti voi!!! Non è una bellissima giornata oggi per dirsi quanto ci si voglia bene?!". Mi sento così bene che salto sulla finestra e allargando le braccia dopo essermi acquattata, simulo il volo di un uccello. Mi sento libera, libera e felice come una farfalla!!! Sbatto le braccia, cinguetto, fino a quando non sento un brontolio provenire dallo stomaco.
    Mi volto verso l'unico uomo delle nuove reclute, salto giù davanti a lui e, prendendogli le mani, gli chiedo: "Ma tu preferisci mangiare o sapere che un amico è contento???". Il mio stomaco continua a brontolare. Vorrei tanto mangiare delle fettine panate.
    <<Raduniamoci tutti nella sala da pranzo, il Principe arriverà a momenti. Ne approfitto per dare il benvenuto alla Torre di Mezzaluna ai nuovi ospiti, perdonatemi, non conosco ancora i vostri nomi... >> mi volto di scatto verso l'origine di questa voce così armoniosa e...ne resto incantata.



    Un luminoso abito bianco ricopre la pelle delicata di Esperin, due grandi ali spiegate sorgono dalle sue scapole, dietro, una coroncina d'alloro cinge i suoi capelli. Una radiosa luce divina l'avvolge emanando gioia e calore.
    La fisso a bocca aperta e con una bava che scende fino al mento. "Tut-tutto quello che desidera m-mia dea!" farfuglio prima di inchinarmi al suo cospetto sbaciucchiandole i piedi.

    Ultima modifica di scarygirl; 25th May 2015 alle 22:04


  2. #1082
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Nb: continua da qui.

    Quando arrivo alla Torre, mi si palesa agli occhi, oltre alla luce della mattinata inoltrata, un discreto vociare nei corridoi delle camere al piano inferiore.



    Mi affaccio solo per vedere chi c'è....tra il Primo e la principessa che sembra accorsa ora, e una piccola folla che di sconosciuti, sono tutti davanti alla porta di lady Alinor chiamandola a gran voce: che succede?
    Alzo le spalle, troppo gente che di sicuro non mi cagherà manco di striscio, e la pazienza l'ho esaurita con quell'altra pazza.



    Mi dirigo alla cucine, nel momento in cui sto per richiudermi la piccola porta alle spalle, sento i passi svelti del Capitano e sir Vicent dirigersi verso gli altri.
    <<Aghata!>> tuono dopo aver chiuso la porta: <<Ma che sta succedendo?>>
    La ragazza è tutta impegnata a intingere degli stracci, trafelata si sposta alcune ciocche dai capelli e mi risponde timorosa:
    <<Me lo ha appena raccontato Theon, septa...qualcuno ha attentato alla vita della Nostra Futura Regina! Sir Vicent ha l'ordine di non far entrare nessuno, il Capitano svolgerà un sopralluogo e non ho potuto vedere chi fosse l'aggressore.>>
    La mia faccia assume un'espressione annoiata...avrà rubato una torta di mele di troppo! Io dico che è stato il cuoco, non lo vedo nemmeno in giro! Caso risolto, andiamo avanti...
    <<La battaglia? E quella gente ammassata fuori la sua porta?>>
    Aghata mi guarda per un momento perplessa, raccoglie le idee in quel cervello bacato e finalmente partorisce una risposta:
    <<La battaglia...bene. Sir Vicent e lady Alinor sono tornati vittoriosi, e il soldato ha....ha.....>>



    <<....a parole tue, demente.>>
    <<Sc-scusatemi.....ha portato una testa!>>
    <<E di chi, di grazia?>> Accidenti, quell'ammasso di muscoli senza cervello a qualcosa serve!
    <<Di-di una reietta, ma non so altro, non hanno tenuto nessuna riunione, è stata rimandata ad oggi! Quelle persone....non lo so, ecco....non ero in loro presenza quando sono arrivate, le ho viste di sfuggita.>>
    <<Puah!>> bercio in sua direzione, prima di recarmi fuori. Uso la porta principale della sala, quella che da sulla fontana, ma la apro solo leggermente: delle urla mi bloccano.
    Mi affaccio leggermente dalla piccola apertura e vedo sir Vicent urlare contro due litiganti, riconosco coccodè....poi la principessa arriva in loro direzione e chiudo velocemente la porta onde evitare d'essere vista.
    Se non posso entrare per la via principale con tutta quella folla, prenderò la via secondaria...qualcosa mi dice che questa storia ha a che fare con la Setta del Serpente Albino, e devo intervenire prima che si scopra troppo!
    Mi dirigo in infermieria, scavalco uno degli archi che portano all'uscita esterna e cammino verso la sinistra accostando il perimetro della Torre.



    Facendo il giro fino alla parte opposta, mi ritrovo esattamente alla finestre facilmente scavalcabili della stanza.
    Senza entrare, mi appoggio alla balconata: all'interno c'è solo il Capitano.
    Guardo il cadavere maciullato da lady Alinor e alzo le sopracciglia incuriosita:
    <<Adam Hellar....ma tu guarda.>> dico a voce alta, anche per richiamare l'attenzione di sir Aiden. Dunque niente setta...ma un membro della guardia personale del consigliere Taras.
    <<Capitano! Sono stata assente fin'ora e sbuco poco dopo sul luogo di un tentato assassinio! Dite che questa volta mi salverò dalla ferocia della principessa?>> domando ironica.



    <<Posso permettermi un suggerimento?>> chiedo ghignando, con lo sguardo sul corpo ormai senza vita. Se acconsentirà, gli esporrò la mia idea:
    <<Basta chiedere ad un elfo di usare la simbiosi sulla vegetazione circostante: se l'aggressore aveva in testa l'unico pensiero di uccidere lady Alinor senza avere nessun'altro straccio di emozione.....bhe, sapremo che era sotto charme!>>


  3. #1083
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Lady Alinor, con la sua solita flemma, ci assicura che non è gravemente ferita e ci rivela cosa è successo: un uomo l'ha aggredita col fine di ucciderla. Sostengo lo sguardo della donna, ma spalanco gli occhi, sorpreso, non riesco a mascherare il mio shock. A prescindere dalle motivazioni dell'attentato, che molto probabilmente sono collegate al suo futuro da regina, se un uomo è riuscito addirittura ad arrivare alle sue stanze private significa che siamo in pericolo. Tutti, nessuno escluso: la principessa, Cassandra, io stesso. E, per quanto siamo tutti bene o male guerrieri esperti, una lama sulla gola durante la notte ucciderebbe anche il più capace dei soldati.


    Intervengono anche Esperin e il Primo, la principessa si assicura che Alinor riceva le dovute cure, e Cassandra risponde prontamente all'ordine. Le faccio un cenno di assenso quando mi viene proposto di affidare alla mancata vittima una scorta, almeno per i prossimi giorni, ma con gli occhi sto osservando l'interno della stanza e il viso dell'uomo, un tale Adam Hellar, membro della guardia personale del consigliere Taras. Questa nuova informazione rende il fatto ancora più... spiacevole, perché significa che l'attacco potrebbe venire dall'interno. Nei miei pensieri compare immediatamente il volto di Lumen, eppure... no, un attacco del genere è troppo rischioso, e io conosco con una donna fredda e calcolatrice, non impulsiva e stolta.


    Continuo ad ascoltare attentamente il dibattito che è cominciato, mentre con estrema cautela mi addentro nella camera della Waters. Non toccherò nulla, né mi avvicinerò al cadavere, però osservo concentrato ogni angolo della stanza, cercando di trovare qualunque cosa che appaia fuori dall'ordinario. Proprio mentre poso il mio sguardo sul letto, sento i miei nervi... distendersi, come se avessi il completo controllo della situazione. No, senza il congiuntivo: io ho il completo controllo. Risolverò questo caso, vinceremo la guerra, raggiungerò ogni mio obiettivo. Questo ennesimo ostacolo non mi fermerà. Chiudo gli occhi e mi godo questa sicurezza, questa infinita calma.


    <<Adam Hellar....ma tu guarda>>. La voce della septa attira la mia attenzione, facendomi aprire gli occhi. Mi ha colto di sorpresa, ma non mi sono spaventato, va tutto così bene... sono al sicuro. I miei compagni sono al sicuro. A volte è difficile portare avanti i miei scopi, perché so che dovrò danneggiare alcuni di loro... A volte, il pensiero che non se lo meritino rende difficili le mie notti. Mi aspetto di trovare la saggia anziana sulla soglia della porta, e invece la vedo fuori dal davanzale della finestra. Le bighellonate della strega mi rallegrano sempre le giornate, come farei senza di lei? <<Deirdre, è un piacere vedervi>>, le sorrido. Sono sincero, è colei che ha più esperienza alle spalle fra tutti noi, potrebbe davvero darmi una mano!


    <<È un ottimo suggerimento, ma, ahimè, la cara Cassandra è assente al momento!>>. Faccio per continuare, ma mi sovviene un'altra ideuzza... Tra questi saltimbanchi, vi sarà forse un figlio dei siamesi? <<Ehy, belle statuine, non è che c'è un elfo tra voi? Avrei bisogno del suo aiuto!>>, dico ad alta voce, rivolgendomi ai nostri ospiti. Il mio tono è goliardico, non voglio mica offenderli! Torno poi a parlare con la septa. <<Septa, illuminatemi: vi è qualche altro metodo di coercizione, anche antico e dimenticato, oltre allo Charme? Qualcosa magari relativo alla nostra razza?>>. Lei sicuramente ne saprà più di me. <<E potete parlarmi del nostro amico, qui a terra?>>. Indico con la testa il cadavere di Hellar. <<Conoscenze a palazzo, qualche intimità con degli abitanti della corte, qualsiasi cosa?>>. Potrebbero essere informazioni superflue, e francamente inutili, ma non ho intenzione di lasciare nulla al caso.

    Our wills and fates do so contrary run

  4. #1084
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth


    La situazione degenera nonostante il mio intervento con Sir Gildas. La dama infatti mi ignora bellamente e reagisce alla provocazione del cavaliere utilizzando un’abilità che grazie alla mia esperienza in battaglia riconosco nell’immediato: il teletrasporto. Vedo il suo corpo scomporsi in piccole particelle d’aria fino a svanire completamente di fronte ai nostri occhi e poi riprendere forma a circa un metro da noi. <<Cosa desiderate mio signore?>>, la sento dire con un tono che mi lascia basito. Sta usando del sarcasmo proprio ora? Le pare davvero il caso? Ignoro Sir Gildas che, almeno finora, non ha replicato alla mia ammonizione e mi concentro su di lei fissandola severamente.



    Come può anche solo pensare di fare dell’ironia dopo che la promessa sposa del Principe è stata aggredita? Non si rende conto della gravità del fatto? Di ciò che questa aggressione comporterà nelle mura del castello? La sua assenza di disciplina unita alla carenza di tatto sono completamente fuori luogo... Sto per riprenderla duramente, intimandole di calmarsi e di seguirmi, ma la Principessa mi anticipa e dà voce ai miei stessi pensieri.



    Poi, quasi in contemporanea, mi sento rilassato e tranquillo, d’un tratto la tensione si affievolisce, assieme all’ansia e alla preoccupazione, rendendomi più calmo, razionale e positivo.Lady Alinor è viva e sta bene... Ed è questo ciò che davvero conta. Sono sicuro che Sir Aiden e Cassandra scopriranno molto presto chi sia il colpevole di quest’infamia e che sarà punito per il suo crimine: giustizia verrà fatta. Perfino la sgradevole sensazione che ho provato nei confronti della donna si annulla pian piano… Non ricordo più nemmeno il motivo per cui volevo ammonirla! In fondo ha solo reagito ad un “attacco” da parte Sir Gildas che, purtroppo, è conosciuto per i suoi modi esuberanti e poco delicati. <<Milady?>>, mi avvicino a lei ed addolcisco il viso, <<Sono costernato per i modi del cavaliere... Mi scuso con voi a nome di Sir Demonar>>. Lady Alinor però attira la mia attenzione con un comportamento alquanto… bizzaro. Prende infatti a saltellare allegramente ed abbracciare tutti esclamando dei “ti voglio bene” come se niente fosse e mi chiama addirittura Vincenzone strizzandomi una guancia. Sbatto le palpebre e la fisso incredulo: ha forse battuto la testa durante l’aggressione…?<<Lady Alinor…? Stat- ?!>>, neanche il tempo di formulare la domanda che Sir Gildas mi salta addosso…




    Letteralmente. <<Oh Vicent, scusatemi tanto tanto!>>, e… Mi abbraccia? Somma Saraswaty… Cosa sta accadendo! <<Scusatemi tutti, siete tutti bellissimi e meravigliosi!>>, conclude così, stringendosi nuovamente a me... Manco fossimo una coppia di neo sposini.



    Resto con gli occhi sgranati, incapace di formulare una reazione. Io so che dovrei riprenderlo o quantomeno alterarmi ma… Non ci riesco.Involontariamente mi lascio sfuggire una risata che però soffoco nell’immediato cercando di tornare serio. Che diamine mi prende?! <<Ehy, belle statuine, non è che c'è un elfo tra voi? Avrei bisogno del suo aiuto!>> è il Comandante ad effettuare la richiesta ed anche lui mi sembra un po'... strano. Qui c’è qualcosa che non va. Mi schiarisco la voce tentando di riprendere almeno un minimo di contegno e poso a terra Sir Gildas, delicatamente, facendolo staccare da me. <<Ora Sir Gildas farà il bravo e seguirà Lady Esperin, vero?>>, gli chiedo con dolcezza guardandolo dritto negli occhi. Meno uno. Sposto poi la mia attenzione verso tutti gli altri, scrutandoli uno ad uno, finché lo sguardo non si sofferma proprio sull'uomo castano… E trovato! <<Voi>>, esclamo indicandolo con un cenno del mento, <<Se non erro fate parte dell’antica casata elfica dei Fanon, giusto?>>. Il suo viso non mi è familiare, ma so per certo grazie ai miei studi in casate che la sua è una famiglia piuttosto conosciuta ed illustre nell'ambiente di corte... Dovrebbe essere in grado di adempiere alla richiesta di Sir Aiden. <<Andate Voi dal Comandante Urthadar>>.



    Alzo infine il tono, sforzandomi di sembrare serio. <<Gli altri invece seguano la Principessa… E non ammetto repliche>>, mantengo così la mia posizione restando vigile ed attento: non permetterò a nessuno di varcare quella porta, eccetto che a Sir Fanon, ed attenderò che tutti acconsentano all’ordine prima di raggiungere la sala riunioni.


    NB: Abito attuale di Vincy download.
    Ps: Le azioni di Gildas sono concordate con Simskingdom.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 26th May 2015 alle 18:49



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  5. #1085
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    <<Deirdre, è un piacere vedervi>> mi saluta il capitano sorridendomi gentile.



    Alzo un sopracciglio perplessa, spero per lui non abbia rubato le mie droghe, lo vedo davvero stralunato!
    Ascolta il mio suggerimento continuando ad annuire come un'ebete (spero abbia capito), ma mi fa notare che Lady De Lagun è andata a far rapporto al reggente, per cui...lo vedo affacciarsi fuori la porta, chiedendo se tra "i nuovi" ci sono elfi.
    Sospiro, rendendomi finalmente conto che abbiamo nuovi abitanti alla Torre che toglieranno già il poco ossigeno.
    Osservo la stanza, la lotta è stata breve prima che la ragazza gli desse il colpo di grazia.



    Schegge di legno sono sparse ovunque e in effetti il comodino è stato tranciato in due.
    Il capitano rientra, rivolgendosi di nuovo a me con la voce:
    <<Septa, illuminatemi: vi è qualche altro metodo di coercizione, anche antico e dimenticato, oltre allo Charme? Qualcosa magari relativo alla nostra razza?>>
    Mi pungolo con l'unghia sul mento, pensierosa:
    <<Se fosse stato un demone, avrebbe potuto entrargli nel cervello: anche in quel caso i fiori sapranno dirci se era come posseduto da un'altra personalità in quel momento. Esiste un filtro, creato con radici di Cava Memoriae, si trovano a est di Dohaeris, sapete...dopo la collana dei laghi di Arwen, per intenderci. Non sto qui a spiegarvi come si prepara, ma....posso già escluderlo, o al momento di morire l'avrebbe vomitato sotto forma di bava e ce ne saremmo accorti. Ci sono poi delle gocce di sinistrato, che alterano la percezione, l'avvelenatore diventa una persona fidata e ci si fida ciecamente di lui: controllategli le pupille e ditemi se notate come bollicine gialle dentro le sacche orbitali. Se ci sono, sono le gocce. Già che siete, controllate anche la lingua, in caso non sia manipolazione mentale, potremmo fare una cernita dei veleni, e...le venature, sui polsi...ditemi se le trovate rigonfiate, potrebbe anche aver inalato gli effluvi del Succo di Bardo.>>



    Pian piano la mia mente esclude altre possibilità, ognuna avrebbe prodotto effetti visibili ed è inutile riportarle dunque al Capitano, si perderebbe solo tempo inutile.
    <<E potete parlarmi del nostro amico, qui a terra?>> mi chiede indicando con la testa il cadavere di Hellar. <<Conoscenze a palazzo, qualche intimità con degli abitanti della corte, qualsiasi cosa?>>
    Alzo le spalle, dubbiosa....ma è ovvio che tutto può servire:



    <<Bah, sapete...a palazzo c'è tanta di quella servitù che è impossibile ricordarsi d'ognuno, l'unico motivo per cui quest'ebete è conosciuto è per le continue lamentele tra le servette: a quando pare era un pò troppo....."insistente" con le gonnelle, ma nulla che abbia portato ad accadimenti di fatto, almeno per quanto ne so io di queste stronzate. Poi....mah, di sicuro mi sembra strano abbia agito da solo, ecco perchè ho parlato dello charme: normalmente non faceva un passo senza un altro compare della scorta, tale sir Doyle, il consigliere Taras una volta mi disse che lavorano sempre come culo e casacca.>>
    Faccenda sospetta: la semplicità con cui sto arrivando alla soluzione mi lascia perplessa, che qualcuno stia cercando di incastrare il soldato o lo stesso Taras?
    Faccio cenno a sir Aiden di avvicinarsi, e solo quando sarà abbastanza vicino da udire solo e soltanto lui il mio sussurro, gli dirò:



    <<Sir Doyle....guardia personale della scorta di un consigliere, maestro di magia e possessore dell'arte dello Charme.>> guarderò il Capitano dritto negli occhi subito dopo, per fargli intendere che la vedo fin troppo facile per poterci credere.

    Nb: informazioni su Hellar e Doyle fornitemi dai master su mia richiesta e loro consenso.


  6. #1086
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Mentre ascolto con attenzione la septa, alternando gli occhi tra il suo viso e quello del cadavere, sento una crescente ansia attanagliarmi lo stomaco: è come se il peso della situazione mi cadesse addosso tutto d'un tratto, e la pace che provavo fino a pochi istanti fa è ormai un lontano ricordo. Decido però di ignorare questo disagio, fornitomi dal fastidio di non avere sotto controllo di ciò che sta accadendo più che da una sincera preoccupazione per lady Waters. Devo essere concentrato, sveglio e brillante, trovare il mandante di questo attentato potrebbe rivelarsi un vantaggio non indifferente.


    Deirdre mi illustra alcuni metodi di coercizione mentale, magie e tecniche che per me sono una totale incognita, ma il cui utilizzo per lei dev'essere stato la normalità quando ancora poteva permettersi il lusso della libertà.


    Mi avvicino al corpo senza vita della guardia ed eseguo gli ordini dell'anziana: con freddezza medica gli controllo gli occhi, alla ricerca di bollicine gialle o qualcosa che me le ricordi, ma senza risultati. Gli afferrò poi la mascella e gli apro la bocca, posando immediatamente gli occhi sulla sua lingua, che, ormai abbandonata a se stessa, si è ritorta nel cavo orale. Riesco comunque a rendermi conto che non è nera, bensì rosa, un rosa forse leggermente più pallido del normale. Infine, dedico la mia attenzione alle vene sui suoi polsi e, per sfizio personale, anche a quelle sul collo: pure queste ultime, però, hanno un aspetto perfettamente ordinario.

    Non mi aspettavo di certo un risultato diverso: non è mai stato così facile, e mai lo sarà. Mi rialzo quindi in piedi e torno a dedicarmi alla cara strega, rivolgendole uno sguardo chiarissimo: nulla, un buco nell'acqua.


    [...] l'unico motivo per cui quest'ebete è conosciuto è per le continue lamentele tra le servette: a quando pare era un pò troppo....."insistente" con le gonnelle, ma nulla che abbia portato ad accadimenti di fatto, almeno per quanto ne so io di queste stronzate. Poi....mah, di sicuro mi sembra strano abbia agito da solo, ecco perchè ho parlato dello charme: normalmente non faceva un passo senza un altro compare della scorta, tale sir Doyle, il consigliere Taras una volta mi disse che lavorano sempre come culo e casacca>>. Inizio già a ragionare su queste nuove informazioni, quando la septa mi fa cenno di avvicinarmi. La guardo, incuriosito, ma non me lo faccio ripetere due volte: ignorando l'alito pestilenziale, ascolto con attenzione la conclusione del suo discorso. <<Sir Doyle....guardia personale della scorta di un consigliere, maestro di magia e possessore dell'arte dello Charme>>. Ed ecco che i pezzi del puzzle si incastrano perfettamente.
    Con fin troppa facilità, oserei dire.


    Regalo un sorriso complice alla vecchiaccia, alzando le sopracciglia in modo volutamente esagerato. <<Meraviglioso, abbiamo già risolto il caso allora>>. Sto ovviamente scherzando, la faccenda puzza sempre di più, e non si tratta del fetore proveniente dalla strega. <<Confermiamo la vostra teoria con la Simbiosi, e poi... troverò il modo di fare due chiacchere con questo sir Doyle>>, le dico, tornando serio e in modo che possa sentirmi solo lei. Butto poi un occhio verso la porta, prima mi è parso di udire Dreth parlare con uno dei nuovi, che fortunatamente sembra essere un elfo.


    L'esito delle analisi di Aiden è stato dato dai master!
    Our wills and fates do so contrary run

  7. #1087
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali



    Ho già detto che adoro questo posto, vero?



    Ma come si fa a non amarlo? Non capisco perché Lord Leithien avesse tutta questa fretta di andarsene, o almeno così mi è sembrato. Qui ci si svaga parecchio!
    In pochi secondi accade di tutto: la Hammerfell si teletrasporta a circa un metro dal giullare che, da quanto ho capito, si chiama Sir Gildas, mentre Sir Vicent cerca inutilmente di portarci in sala riunioni.

    -Uffaaaa!!! Ma possibile che non possiamo restare? Che c'è di male ad impicciarsi ancora un po'?-

    No,no, ho deciso: io resto qua. Non possono certo costringermi con la forza e quando dico di no è...
    Oh... ma cos'è questa improvvisa sensazione di pace e tranquillità che avverto dentro di me?
    Sì,sì... qui si sta decisamente bene. Erano anni che non provavo sensazioni così piacevoli. Mi sento proprio bene sì.
    Anche Lady Alinor... oh, che persona dolcissima: inizia ad abbracciare tutti con un grande sorriso stampato sul volto e... vorrei quasi offendermi per non essere stata abbracciata, ma... sto troppo bene per arrabbiarmi.



    Tutti si vogliono bene qui. Che meraviglia.
    Sir Aiden è alla ricerca di un elfo, Sir Gildas abbraccia Sir Vicent che inizialmente si scusa con la Hammerfell, poi inizia a ridere ed infine ci invita tutti a seguire la Principessa.






    Sì, la seguirò. La seguirò ovunque!
    Che luogo incantanto. Ed io... mi sento felice... felice, così felice che...

    "Aiutatemi! Vi prego, qualcuno mi aiuti!"




    Mi rendo conto che, letto in questo modo non ha senso, ma vi assicuro che più avanti capirete

    Ultima modifica di valuccia85; 10th May 2015 alle 02:58

  8. #1088
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Il Capitano controlla tutto ciò che gli chiedo: un buco nell'acqua...e come sperare altrimenti.



    Nemmeno lui mi sembra particolarmente sorpreso...i motivi per attaccare una futura regina sono pochi infondo: personali, semplice convenienza, o far tenere la bocca chiusa....per sempre.



    No...Heller puntava alle serve, sempre, era troppo codardo (o con un minimo di cervello?) per azzardarsi a disturbare signore di questo calibro, alla Torre con una guerra in corso poi?



    Il capitano ascolta i miei sussurri, e come me, anche lui ha il classico sguardo di chi vede fin troppo bene al di la dei semplici fatti:
    <<Meraviglioso, abbiamo già risolto il caso allora>> esclama ironico.
    <<Che fortuna...vero?>> dico alzando il sopracciglio, stando al gioco.
    <<Confermiamo la vostra teoria con la Simbiosi, e poi... troverò il modo di fare due chiacchiere con questo sir Doyle>> dice serioso buttando un occhio alla porta.



    <<Se è come abbiamo intuito....dubito saprà balbettare chissà che. Queste pedine più piccole non avranno mai molta incidenza sul piano finale della scacchiera...chi è in alto dovrà risponderne: prevedo...una giornata di scannamenti senza eguali, Capitano. Vediamo chi accuserà chi, colui che tenterà di giostrare troppo la situazione, sarà il nostro primo sospettato. Aspettiamo dunque l'elfo....>> bercio appoggiandomi nuovamente alla balaustra, rimanendo sempre fuori dalla stanza.



  9. #1089
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    I miei pensieri sono stranamente sulla stessa lunghezza d'onda di quelli della septa.


    Sir Doyle sarà sicuramente una misera pedina di tutto questo, così come il nostro amico senza vita. Ma è sconfiggendo e attraversando i pedoni, che si giunge agli alfieri, e poi al Re. <<Sarà divertente>>, mi limito a sussurrare, sospirando.


    Ha ragione nel dire che chi sarà il primo a lanciare accuse entrerà nel mio mirino. E chi tenterà di giostrare troppo la situazione... come lei, intende dire? Sorrido alla porta, in modo da non mostrarle le mie labbra: se non fosse... beh, la septa, sarebbe già la mia sospettata numero uno.


    Ma... no, anche per lei sarebbe un rischio troppo grande, e contrariamente a Lumen non riesco a trovare nemmeno un movente plausibile. Che vantaggio otterrebbe con la scomparsa di lady Alinor? Sì, avrebbe una testa calda in meno da sopportare nella sua vita, ma è possibile che ne sia talmente infastidita da spingersi ad ucciderla? No, non sta in piedi, ma questo suo interessamento rimane sospetto. O meglio, sarebbe sospetto se si trattasse di una persona normale... ma ripeto, è la stregaccia, un mostro mangiabambini ultracentenario, come posso giudicarla e prevedere le sue mosse come faccio con tutti gli altri residenti della Torre? È un'incognita, ora si mostra disponibile ad aiutarmi, ma durante la riunione potrebbe benissimo sottolineare la mia incapacità nel risolvere il caso celermente. Sono costretto a fidarmi, per ora, e ad ascoltare i suoi consigli.


    Mi domando se il reggente sia già stato avvisato, e se si stia già recando qui. Immagino non sarà allegro e contento, quando si farà vedere... oh, quanto mi dispiace!

    Our wills and fates do so contrary run

  10. #1090
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult



    Sto ancora pensando a cosa fare quando la porta viene aperta grazie ad una spallata. Cerco di avvicinarmi il più possibile per capire se Lady Alinor sta bene... quando sento una voce parlare. "Sì, io sto bene..." indicando con gli occhi le ferite delle schegge sul braccio... lui non tanto!" Poi la stessa voce aggiunge "Era qui ad aspettarmi al buio. Aveva imbavagliato e legato le mie ancelle. Diceva che doveva uccidermi..." Eh? Qualcuno voleva uccidere questa dama? E perché mai?
    Poi la principessa prende in mano la situazione <<Uno dei guaritori si occupi di Lady Alinor>> Ecco brava, se la dama è ferita è bene che qualcuno si occupi di lei, chissà in che condizioni è. Ma c'è qualcosa che non va: la Torre della Mezzaluna è famosa per la sua sicurezza quindi come ha fatto questo tizio ad entrare ed a attentare alla vita della Lady? Che sia stato qualcuno dall'interno? Mi guardo intorno, possibile che uno di loro sia l'attentore? O magari è qualcun altro che ora non è qui...
    Le seguenti parole della Principessa Esperin mi chiariscono chi è Lady Alinor e di conseguenza mi lasciano perplessa. <<Cassandra... convocate urgentemente mio Fratello il Principe, informatelo che un membro della guardia personale del consigliere Taras ha attentato alla vita della nostra futura Regina.>> La futura regina? Questo è decisamente strano e poi, appunto, la Torre non è tra i posti più sicuri? Per fortuna la principessa ha ordinato al Primo di convocare il Principe, lui sicuramente saprà prendersi cura della sua fidanzata.
    Persa nei miei pensieri mi sono persa le altre parole della Principessa, quella del Primo invece la sento. "Appena curerò Lady Alinor, andrò a Luna di Diamante per informare Lantis che Sir Adam Hellar si è macchiato di alto tradimento e che ora giace morto nella camera di Lady Alinor... Principessa, Lady Alinor... vi consiglio di recarvi in infermeria appena ho finito le mie cure, questa stanza deve essere vagliata attentamente da Sir Aiden per le sue indagini... perchè vi assicuro che scopriremo la verità su chi è il mandante di questo attentato... Sir Adam era un guerriero valoroso, tanto da essere nella scorta personale di Taras... il suo comportamento è inspiegabile" Sir Taras? Ma è il Consigliere del Re, come può un suo uomo voler attentare alla vita della Futura Regina?
    I miei pensieri vengono interrotti da una voce, mi volto per guardare in quella direzione e noto un ragazzo vestito in modo strambo. ««i servi non sono richiesti in questa occasione se non espressamente convocati!»» Osservo quindi la ragazza alla quale si sta rivolgendo gli occhi e sgrano gli occhi, è una di quelle che è arrivata con me, ma come si permette questo gentiluomo? Non pensavo che a corte si rivolgesse così, ma no che dico, mi sa che il ragazzo oltre che vestire in modo strambo, addirittura con una maschera, è proprio strambo di suo.
    Continuo ad osservare i presenti ed a ascoltare rimanendo in silenzio, a volte è meglio stare zitti che aprire la bocca per darle fiato. Sentendo dei passi alzo lo sguardo e vedo così Sir Dreth semi vestito, mmm... che spettacolo! No ma che penso, non è questo il momento di pensare a queste cose!! Sir Dreth lo conosco di fama, conosco la sua casata che, tra l'altro, è famosa per la sua fedeltà alla corona. Ecco forse lui calmerà il Sir con la maschera, quasi sorrido rassicurata quando, dietro di lui, riconosco Sir Urthadar. Come pensavo Sir Dreth cerca di portare alla ragione il Sir strambo...
    La dama alla quale quest'ultimo si è rivolto all'improvviso scompare e ricompare dietro di lui. Ecco brava fatti rispettare e dimostragli che non sempre noi fanciulle siamo indifese come pensano i Sir, sappiamo anche difenderci da sole!!
    Li osservo con attenzione concentrandomi su loro fino a quando sento la Principessa <<Raduniamoci tutti nella sala da pranzo, il Principe arriverà a momenti. Ne approfitto per dare il benvenuto alla Torre di Mezzaluna ai nuovi ospiti, perdonatemi, non conosco ancora i vostri nomi... >>
    Come è saggia! L'ho sempre ammirata, è dolce e pacata ma sa farsi rispettare come è giusto che sia dato il suo rango. Sentendo le sue parole poi mi tranquillizzo, dopotutto la Principessa vuole trovare chi ha tentato di uccidere la futura Regina e poi c'è Sir Dreth che sicuramente è un valoroso guerriero e poi devo rivalutare quel simpatico ragazzo strambo, del resto ci vuole anche qualcuno simpatico che ci faccia ridere, giusto? Sono certa che qui alla Torre staremo tutti bene, abbiamo pure l'esercito del Re a proteggerci.
    Ultima modifica di Lilla_20; 8th May 2015 alle 20:20

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •