Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 121 di 339 PrimaPrima ... 2171111119120121122123131171221 ... UltimaUltima
Risultati da 1,201 a 1,210 di 3385
  1. #1201
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    In un attimo questa farsa di processo prende una piega del tutto inaspettata, la principessa estrae il coniglio dalla coroncina e mostra il veleno a Callien che scappa via spaventato.
    <<A morte>> dichiara il Reggente e subito dopo Lord Tywin si smaterializza per ritornare poco dopo con la spada sporca di sangue.


    <<Proseguiamo>>


    <<Al di là di ogni ragionevole dubbio, la Consigliera Niniel si è macchiata di tradimento, cospirando con... Bla Bla Bla>> Sentenza: pubblica fustigazione.


    << Per quanto concerne la posizione di Taras, invece, non ci sono prove tangibili Bla Bla Bla>> Sentenza? Spetta a noi?


    Temevo che a corte dovessero rispettare certe procedure per dimostrare al popolo l'equità dei processi, la giustizia del Re e altre baggianate simili, invece il tutto si riduce ad una farsa. Con mia immensa gioia.
    Non sono sicura che Callien sia il vero e unico responsabile di tutti questi fatti, quindi meglio liberarsi di ogni possibile pericolo. <<Colpevole>> Dico secca, apatica.


    Speriamo che si raggiunga presto una maggioranza e che si ceni.
    Ultima modifica di albakiara; 20th May 2015 alle 17:43

  2. #1202
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Lumen risponde strafottente alla mia domanda, usa dell'ironia e del sarcasmo che non dovrebbe permettersi di mostrare, considerato il marcio che la circonda e che prima o poi sono certa verrà a galla. La guardo a mia volta con determinazione, quasi vorrei cogliesse nei miei occhi che io so e che potrei ridicolizzarla qui davanti a tutti, davanti ai suoi sudditi, davanti al suo amato zio che scommetto sarebbe molto fiero della sua condotta da meretrice. Ma poi mi volto verso Taras, mantenendo saldo il mio autocontrollo. Anche la pista Lumen sembra non portare a nulla, ma non ho tempo di riflettere che Callien risponde alla mia provocazione. Inizia a farfugliare le solite scuse, nega di aver provato in nessun'altra occasione quel fastidio provato nella stanza del Re, e quando poi gli mostro la fiala...crolla, ammettendo così le sue colpe. Lo vedo alzarsi e sorpassare rapidamente tutti i presenti per tentare una disperata ma sono certa inconcludente fuga.



    Vedo Lord Tywin voltarsi verso Lantis, il quale senza titubanza alcuna decreta la sua inevitabile e giusta condanna a morte. Il Lord si volta verso di me con un ghigno sul viso, vedo qualcosa...forse compiacimento?...sul suo sguardo imperturbabile, e poi in un battito di ciglia si smaterializza lasciandomi a fissare il vuoto dove prima sedeva lui. Con uno scatto mi avvicino all'entrata, e quello che vedo è il Lord davanti al Glados, e Callien a pochi centimetri da terra, stretto nella sua morsa.



    Dopodiché, con uno scatto fulmineo, il Lord lo getta a terra e con la sua arma pone fine alla sua inutile vita. Vedo il sangue spargersi a terra e non riesco a smettere di fissarlo, né di fissare quel corpo senza vita.



    L'uomo che mi ha strappato mio Padre, l'uomo che ha tolto a Dohaeris il suo amato Re, l'uomo che ha provocato lo scoppio di questa guerra... è morto, ha pagato per le sue colpe. Mi accorgo di aver trattenuto il fiato, gli occhi ancora fissi su quella scena che per quanto macabra mi desta solo una profonda soddisfazione ed un profondo sollievo, come se mi fossi tolta un peso. E' stata fatta giustizia, almeno in parte.
    Il Lord rientra in sala e torna a sedersi, incitando Lantis a continuare il Giudizio. “Al di là di ogni ragionevole dubbio, la Consigliera Niniel si è macchiata di tradimento, cospirando con Drako Kalisi alle mie spalle. Seppure la sua intenzione non fosse malevola... è certamente privata dei suoi titoli e delle sue ricchezze, sarà imprigionata e domani a mezzogiorno, sarà fustigata in pubblica piazza. Per quanto concerne la posizione di Taras, invece, non ci sono prove tangibili che lo legano all'avvelenamento del Re, ma la sua colpa è stata quella di aver sottovalutato un evento delittuoso, quello della cuoca, che poteva salvare la vita del nostro Sovrano, se preso con la dovuta solerzia. Non sappiamo però se le guardie del Consigliere Taras hanno agito per suo ordine o meno, abbiamo solo la sua parola che lo scagiona e ben due cadaveri che non possono parlare Ora siete stati testimoni e giurati di questo processo, quindi per le leggi di Dohaeris e per il volere degli dei, esprimetevi pure sulla condanna o l'assoluzione da emettere" . Ascolto attentamente le sue parole, continuando ad osservare in viso i due consiglieri. Mille dubbi continuano ad affollarsi nella mia mente, sulla possibilità che Callien abbia avuto un complice, o che qualcuno lo abbia manovrato...o convinto. Eppure... non ci sono prove, tutto in questo interrogatorio ha portato a lui. La soluzione più ovvia mi era sembrata troppo banale...ma a volte le soluzioni più semplici sono le più giuste. Non so cosa pensare, non so come esprimermi. La septa prende la parola, esprimendo il proprio giudizio di colpevolezza nei confronti di Taras, seguita poi dal Comandante e da una delle nuove ragazze.



    Mi chiedo se abbiano ragione, se la maggiore conoscenza che ha la septa di Taras le abbia dato spunti in più per esprimersi in questo modo, o se è semplicemente la sua natura a parlare. Padre... pur di vendicarti condannerei a morte tutti e due, e non avrei rimpianti, lo ammetto. Eppure... non è giustizia questa, ma solo una carneficina che non merita di essere associata al tuo nome. So che non avresti voluto, so che avresti perseguito la giustizia oltre ogni ragionevole dubbio. Ed è quello che devo fare, nonostante il dubbio che scalpita nel mio cuore.
    <<Innocente>> esclamo, per poi continuare dopo un istante <<Non ci sono prove certe a carico del consigliere Taras, quindi non è mio, né nostro diritto condannarlo a morte. Se Callien ha avuto un complice, costui non è stato smascherato in questa sede>> volgo lo sguardo ad entrambi i consiglieri, prima uno e poi l'altro, lentamente, ed aggiungo <<Spetta quindi agli Dei il compito di giudicarlo ed infliggergli la giusta pena...non a noi. Sono certa che in ogni caso giustizia è stata e sarà fatta>>


  3. #1203
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Quello che accade dopo la risposta strafottente della Regina alle domande della Principessa ha dell'incredibile: Esperin mostra la fiala con il veleno, Callien tenta la fuga, Tywin esegue la sentenza emessa dal Reggente. La morte.







    Il mago ha praticamente confessato con i suoi comportamenti e le sue parole ambigue che è lui il colpevole dell'avvelenamento. Quando Lord Tywin, con il suo passo claudicante e terrificante, rientra in sala, Lantis espone la sua sentenza.



    Niniel sarà fustigata in pubblica piazza domani, il suo comportamento è stato certo intollerabile ma il Reggente ha creduto alla sua buona fede. Anche io non ho motivo di dubitarne, ma ne ho pena, perchè l'elfa crede che Drako sia la brava persona che abbiamo conosciuto qui. In me, invece, su Kalisi è sceso il dubbio atroce e mi sono affidata a quello che le leggi di Dohaeris e la volontà di Lantis hanno decretato. Come da tradizione e di protocollo, il Principe espone la questione di Taras e tutti noi siamo chiamati ad esprimerci sulla sua colpevolezza o innocenza. I primi a intervenire sono la septa e la nuova arrivata con i capelli neri e ricci, che dichiarano la colpevolezza. Si aggiunge presto il Comandante: Aiden mi pare riflessivo ma anche lui concorda con le due donne. Taras ha tre voti di colpevolezza, per ora. Sembra che il destino del Consigliere sia segnato eppure, c'è qualcosa che non mi torna. La mia scelta dovrebbe basarsi esclusivamente sui fatti, ma la superficialità dell'uomo durante le indagini sulla cuoca resta un peccato imperdonabile. Una figlia ha pianto quella donna, una figlia accusata a questo punto ingiustamente. Un Re sta morendo, il più grande Re che Dohaeris abbia mai avuto. La voce della Principessa, però, esclama un verdetto di innocenza. La guardo spiazzata e ammirata: non è preda della vendetta, ma anzi comprende bene che il vero mandante sta sfuggendo alle maglie della giustizia. Un'ulteriore conferma che la mia fedeltà nei Raeghar è ben riposta: ha parlato da donna saggia, da principessa magnanima, da figlia in cerca di giustizia e non vendetta. Ho giurato di servirla per il resto dei miei giorni e oggi, in questo preciso istante non posso che rallegrarmi di aver giurato per la persona giusta. Ma le mie perplessità restano. Quest'uomo ha causato con la sua arroganza e il suo lassismo danni irreparabili. Lui che era Consigliere, lui che aveva una funzione così importante nel Regno, lui che doveva essere esempio di virtù. Intollerabile. "Concordo con la Principessa quando sostiene che il vero mandante del regicidio potrebbe esserci sfuggito. Eppure, non riesco a non pensare al fatto che se il Consigliere Taras non fosse stato così negligente, questo assassino misterioso, se c'è, avrebbe già adornato la merlatura del Castello con la sua testa su una picca. Il compiere un atto ci rende responsabili, ma anche il lasciare ignobilmente che un crimine venga effettuato, senza essere accorti di evitarlo e fermarlo. Colpevole" dico severa guardandolo in faccia.



    L'ignavia, il permettere al male di dilagare in questo mondo è certo una colpa maggiore che il compierlo direttamente.

  4. #1204
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth


    Apatia, ecco ciò che provo di fronte a tutto questo. Il mago Callien mi è ormai evidente che non regga più la tensione: suda freddo, trema, balbetta, punta addirittura il dito contro altri, finché di fronte all’evidenza non crolla. Molti lo reputerebbero un comportamento da reo di una colpa, io lo vedo solo come quello di un uomo che conosce quel veleno.



    Ormai schiavo della paura compie l’errore madornale di correre via, dando così un tacito assenso della sua colpevolezza per l’avvelenamento di Re Rickard… O quantomeno un’implicazione. Il Reggente lo condanna nell’immediato a morte ed il Gran Maestro Tywin esegue con una freddezza inaudita. Mi avvicino al Glados e fisso la scena, impassibile, non distogliendo neanche per un attimo lo sguardo.

    Attenzione: Immagine con contenuto forte.
    Sinceramente? Non so più cosa provare…



    Dovrei sentirmi sollevato perché giustizia è stata fatta eppure, nonostante tutto, sento che non posso perché la mia coscienza si rifiuta di crederlo. Ho ancora quel maledetto tarlo presente nella mia testa: se non era lui il colpevole? Se aveva un complice? O se, ancora peggio, era solo la pedina di qualcuno molto più pericoloso…? Domande le mie che non avranno mai delle risposte: l’unico che poteva darle non ha parlato portandosi il suo segreto nella tomba.
    <<Al di là di ogni ragionevole dubbio>>, è la voce del Principe che mi costringe a voltarmi verso i presenti in sala,<<La Consigliera Niniel si è macchiata di tradimento, cospirando con Drako Kalisi alle mie spalle. Seppure la sua intenzione non fosse malevola... è certamente privata dei suoi titoli e delle sue ricchezze, sarà imprigionata e domani a mezzoggiorno, sarà fustigata in pubblica piazza>>. Già buone intenzioni… E a cosa l’hanno portata? Guardo d’istinto la donna bendata provando finalmente qualcosa che conosco: compassione. Mi dispiace per lei ma allo stesso tempo condivido il verdetto del Principe: non doveva passare informazioni a Kalisi… Ha dato fiducia ad un traditore e questo è intollerabile. <<Per quanto concerne la posizione di Taras, invece, non ci sono prove tangibili che lo legano all'avvelenamento del Re, ma la sua colpa è stata quella di aver sottovalutato un evento delittuoso, quello della cuoca, che poteva salvare la vita del nostro Sovrano, se preso con la dovuta solerzia. Non sappiamo però se le guardie del Consigliere Taras hanno agito per suo ordine o meno, abbiamo solo la sua parola che lo scagiona e ben due cadaveri che non possono parlare Ora siete stati testimoni e giurati di questo processo, quindi per le leggi di Dohaeris e per il volere degli dei, esprimetevi pure sulla condanna o l'assoluzione da emettere>>.
    Il momento della verità è dunque giunto ed ancora una volta un mio intervento giocherà a favore o a sfavore della vita di qualcuno. Guardo negli occhi lo Stregone ed intanto rifletto: due dei suoi uomini più fidati hanno attentato alla vita di Lady Alinor, la morte di una cuoca è stava vana a causa della sua negligenza e, soprattutto, Re Rickard, se solo lui avesse indagato, sarebbe qui, assieme a noi, a guidarci in una Dohaeris pacifica e felice. Tutto ciò provoca in me rabbia e frustrazione ma non posso lasciarmi condizionare… Perché le prove sono solo indiziare e se io devo emettere una sentenza, questa deve essere compiuta al di là di ogni ragionevole dubbio.



    L’unica a dimostrare la sua infinità bontà e compassione è Lady Esperin che esprime un giudizio imparziale, senza basare la sua scelta su motivi personali o risentimento. Guardo lo Stregone, restando serio e calmo ed esclamo un <<Innocente>> prima di sentire il peso allo stomaco ridursi in maniera esponenziale…



    Perché ho solo seguito la mia coscienza. Perché anche se sono il Mietitore di Franthalia in me scorre sangue da Dreth.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 26th May 2015 alle 17:20



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  5. #1205
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult




    Ascolto sempre in silenzio i vari commenti fatti a sproposito (Lady Adamantia), osservo la reazione del Gran Maestro chiamato per capire se la reazione del Gran Maestro Callien era effettivamente conseguenza del veleno presente nella torta la notte in cui il Re è stato avvelenato, inoltre ascolto le varie affermazioni e domande che i presenti rivolgono ai tre Consiglieri.
    Ad un certo punto poi assisto all’uccisione del Consigliere dichiarato colpevole.
    Tutto dimostrava che così fosse e forse lo è e questo mi fa pensare, ma se un Consigliere del Re, che proprio per la sua posizione, si presuppone che sia una persona fidata, si dimostra colpevole di un crimine così importante. Mah.
    Intanto sento che dobbiamo pronunciarci per esprimere il nostro giudizio sul Consigliere Taras, vorrei non farlo, ma non posso stare ancora zitta.
    Analizzando tutto ciò che sono venuta a sapere il mio giudizio non può che essere solo uno. <<Colpevole!>>
    Mi sento di esprimermi così, perché a mio parere il Consigliere Taras è colpevole di negligenza, se infatti avesse compiuto il suo dovere ed indagato sulla causa della morte della cuoca, il nostro amato Re ora non starebbe morendo.
    Per questo lo reputo colpevole e confido che la giustizia dei Raeghar faccia il suo corso.

  6. #1206
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Il battito accelerato del mio cuore si affievolisce, rallenta e il respiro si fa meno pesante, più ritmico. «tutum… tutum… tutum… ihihihihihihihih» ripeto il battito del mio cuoricino che si rilassa e si contrae lentamente. Mi guardo attorno nella stanza, la libreria abbattuta e i libri sparsi per terra sono solo l’inizio di un macabro spettacolo di disordine e decadenza. Guardo le mie mani, rosse e sporche di sangue… il mio stesso sangue che imbratta anche parte delle lenzuola. Mi osservo le braccia, ampi tagli si aprono sulle braccia e sulle maniche del vestito macchiando il candore della veste con il cremisi del mio stesso sangue. Il tremore cessa del tutto lasciando spazio al bruciore delle ferite. Rido di gusto mordendomi poi l’indice con un ghigno per smorzare il rumore. «La terza Alice era la ragazza di Fiori. Era la figura più bella nel Paese delle Meraviglie, anche se a molti ispirava solo disgrazie. Così si creò un forte e corrotto regno. Diede vita a un regno sovrano su tutti, mentre veniva posseduta da perversi sogni. Cercò di scappare da quei pensieri, ma finì loro schiava in un corpo marcio…» canto intonando le note di quella melodia così dolce e così delicata. D’un tratto delle urla dal piano di sotto, per la precisione dal cortile interno, mi affaccio alla finestra osservando una scena del tutto meravigliosa. Il Gran Maestro Tywin, lo vedo chinato su uno dei consiglieri… mmm, quando sono stati portati qui? Guardo verso di lui mentre materializza una grossa spada e la punta verso la gola dell’uomo. Fallo! Fallo! Fallo! UCCIDILO! Stringo le unghie contro il marmo sentendo le mie dita farsi sempre più rigide e doloranti ed è un attimo, la spada del lord si abbassa nella gola dell’uomo, non un lamento. Non un grido soffocato dal sangue che ora sgorga e zampilla sul prato, che bello abbiamo due fontane in giardino. «Che noia!» borbotto appoggiandomi col gomito sul cornicione e prendendomi la testa con le mani. Sbuffo rumorosamente vedendo il corpo del consigliere Callien che si contorce lentamente e poi con uno spasmo cessa di buttare sangue e sporcare il prato. Bah, che schifo. Non meritava nemmeno una morte divertente, non è riuscito a strapparmi un sorriso nemmeno morendo. Come Taras, uguale. A proposito… prima ho sentito che lo stavano incriminando per qualcosa, forse faccio in tempo a scendere per godermi lo spettacolo. «A morte il vecchio muffoso…» sollevo un pugno verso il soffitto urlando queste parole. Guardo poi distrattamente il disordine in camera «vecchio… muffoso… ihihihihihihihihihihih» rido parandomi una mano insanguinata davanti al volto. Entrambe le maniche del mio abito hanno assunto quella colorazione rossa perdendo quasi ogni traccia di bianco mentre il sangue scorre lento sulla pelle, inebriandomi di quel profumo metallico. Mi passo un dito sul taglio e poi lecco una delle piccole gocce su di esso scoppiando a ridere quando il sapore ferroso del mio stesso sangue non mi esplode in bocca. Esco fuori dalla stanza chiudendomi la porta alle spalle e mi dirigo verso il basso ascoltando le parole degli altri commensali «Per quanto concerne la posizione di Taras, invece, non ci sono prove tangibili che lo legano all'avvelenamento del Re, ma la sua colpa è stata quella di aver sottovalutato un evento delittuoso, quello della cuoca, che poteva salvare la vita del nostro Sovrano, se preso con la dovuta solerzia. Non sappiamo però se le guardie del Consigliere Taras hanno agito per suo ordine o meno, abbiamo solo la sua parola che lo scagiona e ben due cadaveri che non possono parlare Ora siete stati testimoni e giurati di questo processo, quindi per le leggi di Dohaeris e per il volere degli dei, esprimetevi pure sulla condanna o l'assoluzione da emettere.» dice il principe senza fermarsi un attimo. Oh Raiden, ma questo qui non sputa mai? A seguire una sequela di “colpevole”, “colpevole” un altro “colpevole” e… oh un “innocente”, che carina la princy. A seguire un altro… sbadiglio. Nascosto dalla vista degli altri disegno, col mio stesso sangue, sul muro due lettere: una C e una I e, coprendomi gli occhi con le dita muovo il dito in entrambe le direzioni intonando a bassa voce «A bì bo, chi sta sotto non lo so, ma ben presto lo saprò… A… bì… bo.» apro gli occhi e uscendo dal corridoio dico a voce alta «colpevole!» guardando prima Taras, che ricambia furioso il mio sguardo, e poi l’altra consigliera bendata. Che fa? Ok che viene considerata la “bocca della verità” ma così mi pare esagerato. Mi siedo di nuovo accanto alla mia custodia per lampadario e mi stringo nuovamente le braccia tamponando i graffi con la stoffa ormai sporca e pregna…

  7. #1207
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Una pagliacciata! Se l'avessi saputo prima mi sarei finta muta come queste quattro amebe nella stanza. Poco male, se quello che conta qui in mezzo è solo l'espressione contrita e uno sguardo di severa condanna, la prossima volta fingerò di stare al gioco. O anche no, al diavolo! Succederà quello che deve, inutile pensarci ora.
    Guardo gli altri, posso vedere i loro cervellini fumare e rompersi in mille piccoli ingranaggi mentre tentano di risolvere i grandi misteri della Torre: perchè Lady Waters è ancora viva? E come mai l'avvelenatore designato di re Rickard va in giro con il cartello "Sono colpevole. Merito di essere punito"?


    Forse sto solo vaneggiando, la maggior parte dei presenti starà semplicemente dormendo e non vuole essere disturbata, mi dispiace che il suono della mia voce non concili il sonno.
    La principessa incalza Callien tirando fuori un espediente degno del miglior prestigiatore di Dohaeris: lo porta in contraddizione con la boccetta di veleno nascosta. A questo punto il nostro mago è fuori di sè dalla paura, tenta la fuga ma, povero idiota, viene bloccato dal Gran Maestro che non esita a giustiziarlo sul colpo.


    Guardo istintivamente Lantis, anche per allontanare la vista da quella scena macabra, cosa starà pensando adesso? Non si tratta più di un semplice processo per tradimento, si tratta di marcare il territorio ora e il Gran Maestro non si è lasciato sfuggire l'occasione. E' più sovrano lui del nostro reggente e lo ha dimostrato ora, con questo gesto e qui, davanti a tutti gli alleati, veri o presunti che siano, dei Raeghar. Lantis resterai semplicemente a guardare come hai fatto per tutto questo finto processo o farai qualcosa di concreto, finalmente? In ogni caso, la mia posizione non cambia, l'uno o l'altro va bene lo stesso.
    Siamo alle strette finali, dopo l'uccisione del capro espiatorio Callien, Lantis, per dare una parvenza di autorità, condanna l'elfa alla fustigazione e chiede a noi di giudicare lo stregone Taras.


    Per ora la maggioranza lo sta giudicando colpevole, compreso il pazzo che è rientrato in tempo per godersi lo spettacolo. Sarei tentata di lasciarmi guidare dal nulla cosmico che aleggia nelle teste degli altri, il pensiero di essere d'accordo con sir Dreth mi fa venire da vomitare, ma scommetto che le nostre motivazioni sono differenti.


    "Innocente. Sapete già tutti come la penso sul colpevole." - se Taras dovesse essere giustiziato va bene, un altro posto vacante tra i consiglieri, ma se dovesse risultare innocente potremmo fare una bella chiacchierata, potrebbe essere un tantino risentito del trattamento. La risoluzione della questione è stata un pò troppo frettolosa ed indiziaria per i miei gusti e se Taras non dovesse avere a che fare con tutto questo, ognuno qui alla torre potrebbe essere in pericolo e poi, non so se è stato voluto, ma la storia del furto delle teste è stata bellamente messa da parte. Lantis ha chiesto ad Aiden di indagare, ma a forza di uccidere tutti chi interroghiamo, qualche fantasma?
    Va beh, mettiamoci comodi e attendiamo il risultato.



  8. #1208
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon


    Domande cadono come grandine sui Consiglieri, foglie d’albero d’autunno che aspettano solo di essere scosse per cadere…e a quanto pare i presenti ci stanno riuscendo benissimo…Callien è sempre più tremolante e spaventato….paura di ciò che sa oppure di quello che non conosce? Sembra quasi che qualcuno stia usando un qualche potere su di lui…forse una silenziosa imposizione?
    In quanto a Taras risponde a tutto ciò che gli viene chiesto, sembra …più che nervoso direi… infastidito , ma chi non lo sarebbe vista la sua posizione chiaramente in bilico? Ascolto le sue parole…qualcosa non mi torna, prima dice di essersi ritirato all’ora del tramonto, poi si contraddice dicendo che è stato tutto il giorno in camera sua… Taras ha ben altro da raccontare…
    Resto dell’idea che Callien comunque non abbia agito da solo ma non ho elementi sufficienti per poter esprimere il mio giudizio su di lui , se non incriminarlo per le sue conoscenze alchemiche e ipotizzare il suo coinvolgimento negli avvenimenti per un caso fortuito… mentre la Consigliera Niniel è quella che più di tutti a mio parere nonostante lo scambio di lettere con Kalisi sembra essere la più estranea a fatti… ma non so perché la sua verità non mi convince, non del tutto.
    Intanto le sentenze in questa stanza nell’ora dell’imbrunire si sprecano….e il primo a pagarne le spese è il Consigliere Callien che cercando di scappare alla vista di quello che dovrebbe essere il Veleno, sembra dimostrare la sua colpevolezza…eppure lui non ha agito da solo e per certo non è implicato nel tentato omicidio di Lady Alinor, in punto di morte si è vulnerabili, non avrebbe avuto senso negare davanti ai presenti il suo coinvolgimento come ha fatto lui…
    Ascolto le parole che fluiscono come fiumi, il principe sembra impassibile dal suo seggio ma sono sicuro non sia così..lascia a noi il compito di decretare il giudizio sul consigliere Taras mentre l’elfa Niniel ha già avuto la sua punizione…
    Taras non è innocente, lo sento, ma non possiamo uccidere tutti, altrimenti le verità non verranno mai a galla.
    Ascolto la principessa, ascolto Sir Dreth…e Lady Feralys, mi accodo a loro.
    <<Una cosa non mi è chiara consigliere Taras, prima dite che vi siete ritirato all’ora del tramonto…poi rispondete alla Principessa a proposito della Regina e…. dite che siete stato in camera vostra tutto il giorno?>>
    Mi chiedo se si sia solo confuso oppure….ci sia dell’altro.
    Lo guardo, fisso i miei occhi nei suoi con fare indagatore prima di esporre il mio giudizio, secondo me è stato usato anche lui come probabilmente Callien , ma non me la sento di colpevolizzarlo.
    <<Comunque io dico, innocente.>>
    Qui vi è qualcosa sotto di molto grande, molto più grande di me e delle mie sole forze, ho scelto di venire qui, farò tutto il possibile per capire le intricate trame di questa Torre….più tempo passo qui dentro, più mi rendo conto che sono finito in un covo di serpenti , serpenti molto avidi e affamati…
    Ultima modifica di DELTAG; 19th May 2015 alle 19:16

  9. #1209
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters


    E' quando Esperin estrae il veleno nascosto che Callien decide di darsi alla fuga.
    <<A morte>> sentono le mie orecchie mentre mi precipito fuori. Lord Tywin mi precede, materializzandosi davanti al fuggitivo, uccidendolo con la sua spada. Il sangue dilaga come i dubbi nella mia testa.
    Ritorno lentamente al mio posto, mentre Lantis ricomincia a parlare.



    “Al di là di ogni ragionevole dubbio, la Consigliera Niniel si è macchiata di tradimento, cospirando con Drako Kalisi alle mie spalle. Seppure la sua intenzione non fosse malevola... è certamente privata dei suoi titoli e delle sue ricchezze, sarà imprigionata e domani a mezzogiorno, sarà fustigata in pubblica piazza. Per quanto concerne la posizione di Taras, invece, non ci sono prove tangibili che lo legano all'avvelenamento del Re, ma la sua colpa è stata quella di aver sottovalutato un evento delittuoso, quello della cuoca, che poteva salvare la vita del nostro Sovrano, se preso con la dovuta solerzia. Non sappiamo però se le guardie del Consigliere Taras hanno agito per suo ordine o meno, abbiamo solo la sua parola che lo scagiona e ben due cadaveri che non possono parlare Ora siete stati testimoni e giurati di questo processo, quindi per le leggi di Dohaeris e per il volere degli dei, esprimetevi pure sulla condanna o l'assoluzione da emettere" . Oh, perfetto.
    Ammesso che trovo veramente esagerata la punizione per la Consigliera Niniel. Fustigata solo per aver scambiato informazioni sulla salute del Re con Kalisi, neanche avesse riferito strategie di guerra. Ma chi le scrive queste leggi?



    Callien era colpevole del misfatto ed è morto, ma uccidendo anche Taras cosa ne ricaviamo?
    Lantis e Tywin ucciderebbero tutti. Manca solo che dicano: "Oh, zio qua se non uccidi tutti sei un cogl****, tipo".



    Il mio vero colpevole è ancora libero e sicuramente starà ridendo di noi. Lo guardo. No, è serio.
    Sono nervosa sull'esprimere il mio giudizio. Non avevo mai fatto qualcosa di simile e suppongo che da futura Regina questa per me rappresenterebbe una prova.
    Taras sarà anche colpevole di negligenza, ma ha ammesso lui stesso di non essere un alchemista, ma un politico. Si è solo fidato di Callien che gli ha suggerito di bruciare il corpo della cuoca, secondo me. E l'attentato alla mia vita? Le teste scomparse? Ancora tante domande e solo un sospetto.
    Ad aprire le danze è la septa che non perde tempo a condannare l'imputato.



    Man mano gli altri la seguono. Innocente, colpevole, colpevole, innocente.
    Faccio un profondo respiro. "Innocente." emetto, con voce atona.



    Sento che la verità non è ancora venuta a galla e noi Waters, come recita il nostro motto, combattiamo per la verità.


  10. #1210
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LANTIS RAEGHAR

    I giudizi si susseguono inesorabili e sembra che una condanna sia inevitabile per il Consigliere Taras. Per me resta l'onta imperdonabile di non aver saputo fare il suo lavoro, che mio padre sta morendo a causa di questo verme che non è stato scrupoloso nel suo dovere. Tutti i miei sospetti su di lui, su quelle indagini chiuse troppo di fretta... sapevo che c'era puzza di bruciato, ma non immaginavo che fosse semplice pigrizia. Idiozia poi farsi consigliare da Callien, un uomo evidentemente non padrone di se stesso. Mio padre deperisce per una svista di Taras, la faccenda di Callien non è del tutto chiarita e del vero colpevole (perchè come mia sorella fa intendere, anche io credo che ci sia un mandante dietro tutto questo) non si sa nulla. Sono frustrato e rabbioso nel sapere che mio padre aveva riposto la sua fiducia in tre individui simili. Troppo magnanimo, sei sempre stato troppo buono, padre, pronto a vedere il bene in chi ti circondava, persino in quella vipera di Lumen. Proprio lei a prendere la parola, con un "colpevole" sottile e tagliente come una lama di rasoio, di diverso avviso suo zio, che invece proclama l'innocenza. Quanti messaggi potrei leggerci in questo gesto? Ma ora non mi importa, sono cieco dall'ira. Avevano la possibilità di muovere la mia clemenza, li avrei murati vivi se avessero sputato quel nome e invece... invece Callien ci ha già perso la vita da sciocco. Un onore essere massacrati dall'arma di Lord Tywin, meritava una morte ben più miserevole. Ai miei occhi furenti sono tutti colpevoli, sono tutti da patibolo, non meritano di respirare se hanno potuto profanare così la fiducia del Re. I traditori, chi viene meno alla fiducia dovrebbe solo giacere sotto un metro e mezzo di terra, mangiato dai vermi e dilaniato nelle carni. Il Giudizio che ho indetto è stato solo in onore di mio Padre, perchè lui avrebbe voluto così. Esattamente come quello di Drako. Tutti si esprimono, Sir Vicent a favore dell'innocenza come mia sorella, così fa sorprendentemente Lady Feralys... pensavo che fosse più assetata di sangue. Anche Lady Alinor dichiara un verdetto di innocenza e guarda caso, me lo aspettavo. La fanciulla è di indole buone e ribelle, non avrà faticato a perdonare Taras per la sua mancanza. Una dei nuovi arrivati osa astenersi, ma non importa, la maggioranza del verdetto è stata raggiunta, ma il nuovo arrivato, Sir Fanon, pone una domanda... non è più tempo delle domande, lo guardo severo ma si appresta a formulare il giudizio di innocenza. Sette voti per la colpevolezza, sei per l'innocenza. Mi aggiungo ai colpevolisti, non può passarla liscia. "Sono sempre più convinto che la morte di mio padre sia stata il frutto di un enorme complotto, cui siete stato, Taras, complice colpevole e responsabile, volente o nolente. Da Consigliere il vostro compito era quello di vigilare, di mettere ordine, mio padre vi aveva investito della sua fiducia e voi... la vostra negligenza è imperdonabile ai miei occhi. Non tollero la vostra supponenza, non tollero le conseguenze devastanti che avete causato, per me siete colpevole e se c'è un mandante segreto, questo poteva essere fermato se aveste fatto il vostro dovere. La vostra vita, ora, è prettamente inutile. Vi condanno a morte, la vostra stupidità è stata un danno per questo regno, non meritate il respiro con cui consumate quest'aria" dico severo, senza lasciare mai i suoi occhi.
    Da quanto non la evoco? Quanto tempo è passato da quando il mio spadone non si è dissetato di sangue? Con pesantezza, mi alzo dal trono, la mano inizia a luccicare del dono che fu della casata di mia madre, i fulmini neri iniziano ad avvolgere il mio corpo, li sento fluire, scorrere nervosi sulle mie membra fino a concentrarsi nel mio palmo destro. Chiudo il pugno e la luce oscura si fa più forte, intensa, difficile poterla fissare senza restarne abbagliati. La sfera di elettricità diviene man mano più affusolata, più lunga, prende la forma del mio Cuore di Tenebra, la sua lama ricurva, eredità dei Blackfire, con il suo acciaio nero come l'anima di uno stregone, come la notte del rito dell'Abgruntis. I suoi colori ricordano proprio il nostro empio albero di morte, con le sue venature rosse che luccicano nell'oscurità della lama. Lo stesso albero sta uccidendo mio padre, anche questa è la colpa più infame, l'aver usato una radice sacra per una cosa tanto abbietta. Sacrilegio, empietà: non passeranno impuniti, ucciderò tutti coloro che hanno osato macchiarsi di un crimine così orribile. Afferro il collo di Taras, il mio sguardo è truce, la mascella serrata, lo trascino di forza verso la fontana, sotto la statua di mia madre. "Al Nord, c'è l'usanza che chi emette una sentenza è colui che deve calare la spada. Io rappresento Dohaeris... e Dohaeris ti condanna a morte, Stregone Taras". L'uomo si dibatte, ma la mia forza lo tiene intrappolato nelle mie mani, come un topo che sta per essere schiacciato senza pietà. Lo spingo sul bordo della fontana, il suo collo è poggiato proprio lì e mi osserva terrorizzato negli occhi. Il mio viso non ha alcuno tipo di espressione e quando alzo la spada verso il cielo stellato, mormoro: "Che Raiden ti perseguiti anche nell'aldilà". In un attimo, una farfalla sbatte le ali e il mio viso si riempie di sangue. Osservo l'acqua tingersi di rosso, la testa galleggiare, gli occhi vuoti di un traditore vagare nel nulla. Il giudizio è finito e giuro dinanzi agli dei che troverò anche il mandante, l'origine di tutto questo male. Ma almeno, i bracci sono stati recisi.
    Ordino alle serve di ripulire tutto e ai soldati di sbattere in prigione Niniel senza levarle mai la benda dagli occhi; mi avvicino a Lord Tywin, avvisandolo che domani mattina potremo parlare dei nostri affari in privato. Invito tutti a rientrare, nel caso fossero usciti, e mi risiedo sul trono, la riunione ha un importante punto da affrontare. "Questa riunione è stata estenuante, quindi mi preme di affrontare solo l'argomento della battaglia di domani: l'Auspex" esclamo con un grosso respiro profondo. "Tutti voi conoscete bene il territorio del prossimo scontro, è il luogo sacro dei maghi, ci sono cascate e l'altare naturale di pietra. E' detto Altare dei Bagliori, in onore alla dea Saraswaty, che prego guidi nella vittoria i nostri due guerrieri: Sir Gildas Demonar e... la mia amata sorella, la Principessa Esperin" spiego volgendo lo sguardo a lei. Sarà certamente rimasta turbata dalle due esecuzioni avvenuti poco fa, ora la notizia della battaglia imminente potrebbe essere un peso molto grande. Provo a stringerle la mano nelle mie, io... io devo fidarmi di lei, non posso tentennare, le ho promesso che l'avrei trattata da donna e da guerriera. "Il mio amore di fratello si stringe d'angoscia, ma la mia mente sa e conosce il tuo valore. So che renderai fiera la nostra bandiera, Esperin" gli dico dolcemente ma in modo risoluto. Devo accantonare i miei timori, ho giurato di farlo, questa guerra è infame e il peso di queste decisioni è sulle mie spalle da molto tempo. Devo essere forte per sorreggerlo. Guardo Sir Gildas... mi hanno detto che le sue doti da combattente sono certamente più brillanti del suo gusto per il vestire. "La riunione è terminata... sorella, se vuoi discutere con me possiamo farlo in privato nelle tue stanze o se vuoi procedere con i tuoi allenamenti mi preme solo dirti di non esagerare. Domani dovrai essere in forze, ci vedremo comunque, non mi perderò la tua partenza" parlo ad Esperin con calma ma dentro di me non riesco a non essere nervoso. Una stanchezza infinita mi piomba addosso, questa giornata è stata decisamente infernale e la notte che mi attende... non sarà da meno. Chissà se quella missiva è giunta a Drako, chissà che intenzioni avrà. Ho la mente piena di pensieri che di affollano senza prendere alcun tipo di ordine ed è una sensazione che detesto. Attendo la risposta di Esperin, se vorrà parlare la seguirò in camera sua o ovunque vorrà, altrimenti metterò sotto braccio la meretrice bionda e me ne tornerò al Castello. Saluterò, comunque, prima di andare via, Alinor tentando un baciamano e rassicurandola che potremo parlare domani.

    Cuore di Tenebra -> Forma attiva

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •