Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 140 di 339 PrimaPrima ... 4090130138139140141142150190240 ... UltimaUltima
Risultati da 1,391 a 1,400 di 3385
  1. #1391
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult



    Sono a circa 4 metri di distanza più o meno da tutti quando sento qualcosa che mi intrappola il piede destro, abbasso velocemente lo sguardo e vedo delle radici, di conseguenza mi piego sullo stesso ginocchio e senza neanche pensarci evoco subito La Mietitrice in forma attiva.
    Intanto Lady Areneae corre verso di me così ne approfitto, nella posizione in cui sono, per colpirla al ventre.
    Dovrei essere avvantaggiata, nella mia sfortunata posizione dal momento che cerco di colpirla dal basso.
    Sia se il mio colpo andrò a buon fine sia in caso contrario mi metterò in posizione difensiva.



    La Mietitrice >>>>>> - Forma Attiva

  2. #1392
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LANTIS RAEGHAR

    "Una lucciola sul lago che scintilla sulle onde"

    La voce di mia madre, la sua dolcezza che potevo quasi stringere tra le mie braccia. Il suo sguardo severo che si scioglieva nel sorriso più gentile, amorevole. E poi, quella maschera di cera, quella pelle così diafana, così fredda, inanimata, senza vita. Quando la sua luce si spense, anche qualcosa dentro di me andò in mille pezzi. Ero un ragazzo, poco più di un uomo... avevo ancora bisogno di lei. Forse, nella vita si ha sempre bisogno della propria madre. Tutto attorno a me è caos, come se il mondo girasse veloce e tutti i suoi colori si mischiassero alla rinfusa, come se tutte le voci riecheggiassero all'unisono, senza farmi comprendere nulla. Chiasso. Solo chiasso attorno a me. D'un tratto, il silenzio. Sgrano gli occhi quando scorgo chiara, nitida la sua voce. La sua voce. La voce di Reneè.

    "Lantis"

    Mi chiama, mi invoca seppure non la vedo, seppure in questa folla esagitata che ora sta muta, non riesco a distinguerla. Devo trovarla, l'ho cercata così a lungo. Ma quella notte fu lei a trovare me.

    "Reneè"

    Mormoro il suo nome, lo sussurro come un segreto, come una preghiera. Lentamente apro gli occhi, il cuore accelera il passo e... lei non c'è. L'ho persa, di nuovo. Persa nei miei sogni. E vorrei urlare, gridare dalla rabbia e poi fuggire, rintanarmi di nuovo in quella tenebra caotica, in quel mondo effimero, in quella felicità fallace. Mi metto a sedere, tutto è ora decisamente chiaro: sono nella stanza del Comandante, le mie vesti sono poggiate sulla panca accanto alla libreria. Quel nome... mi sembrava così reale. Infatti, appena alzo lo sguardo, vedo Lady Feralys, bellissima fasciata nel suo abito nero di pizzo, sul ciglio della porta, che mi porge le sue condoglianze e le sue scuse, chiamandomi già "Re". Suona così strano questo appellativo. Sono nato con la consapevolezza che sarei diventato Re, ho studiato, mi sono allenato per questo giorno. Non dovrei quindi sentirmi stranito da questo appellativo eppure... no, non è il senso di colpa. Io non ho sensi di colpa. Andava fatto, qualcuno doveva farlo. So che mio Padre, che ora si trova nella grazia di Saraswaty, mi comprende, conosce le mie intenzioni. Sorrido di sbieco, ammetto che questa donna ha del fegato. "Qualunque cosa" dico mentre mi alzo e raccolgo la mia casacca. Mi avrà sentito invocare Reneè nel sonno? Probabilmente sì. Non me ne importa molto, non è un mistero per nessuno il mio amore per lei. Qualunque cosa... quante persone conosco che sono capaci di qualunque cosa? Lumen, per esempio. Con ogni probabilità, anche il Comandante. Gente senza freni, senza onore, senza valori. Nei loro occhi puoi scorgere il nulla, il vuoto, l'oblio. Forse non sono tanto diverso da loro. Non nelle azioni, per lo meno. Ma negli ideali, negli scopi, nelle motivazioni siamo mondi destinati a non collidere mai. Mi si inchina, mi bacia la mano. Scommetto che non è donna da limitarsi a baciare le mani. "Per esempio, potreste giustificare la vostra assenza in una riunione tanto importante dicendomi dove siete stata" le chiedo mentre mi rivesto. La guardia l'ha fatta entrare... dovrei ingaggiare un esercito di eunuchi con lo scudo mentale, temo. Qualunque cosa. Ora potrei fare di lei qualunque cosa. Ma sono Re, ora. Il tempo dei giochi, dell'infanzia è finito. Ho dato un consiglio a mia sorella, prima della battaglia. Uccidi il fanciullo. Lo farò anche io. Devo meditare anche bene gli accordi con Tywin Leithien, non posso permettere ad un'intrigante di cogliermi in fallo. Ho già Lumen per quel compito. Mi spiace, Lady Feralys, ma non posso giocare con voi oggi. Il cadavere di mio padre è ancora caldo, sarebbe del tutto sconveniente da parte mia. "Il Comandante vi avrà anche informato che appena i guerrieri saranno di ritorno ci sarà la pira funebre per il nostro compianto Re, all'alba ci sarà la mia incoronazione. Sarà triste avere il trono accanto al mio vuoto..." le dico distrattamente, ma con il preciso intento di metterle la pulce nell'orecchio. Quanto sarai ambiziosa Lady Adamantia? Sarai davvero capace di qualunque cosa? Aspetto una sua risposta e poi sarà libera di andare... ho bisogno di restare solo.

  3. #1393
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell


    Il mio salvatore si dimostra molto premuroso e quando mi scosta una ciocca ribelle dal viso gli sorrido per ringraziarlo della sua gentilezza.
    <<Siete in infermeria, avete perso i sensi durante l'allenamento>> annuisco.


    L’ultima cosa che ricordo è la simbiosi, chissà se i miei amici pennuti mi hanno vendicata… Cassandra è un’avversaria ancora fuori dalla mia portata, ma son contenta che non si sia trattenuta. Questo è un segno di rispetto, significa che almeno ha riconosciuto il mio impegno.
    <<Perdonate la mia sfrontatezza ma dovrò operare tramite contatto, le vostre ferite sono gravi>>


    Non siate timido Sir, il mio corpo non morde mica!
    Le sue mani si illuminano di un particolare color pesca e quando le sento appoggiate sulla mia spalla avverto una sensazione di calore e un piacevole formicolio. E’ un attimo e il dolore passa completamente.


    Poi si dedica al mio setto nasale rotto, così posso tornare a respirare bene e soprattutto posso parlare.
    <<Siete molto gentile, Sir Vicent.>> lo ringrazio <<Il nostro Primo non si è risparmiato e ora a voi spettano le incombenze!>>


    Faccio una lieve ironia, molti uomini non sarebbero affatto dispiaciuti di poter toccare il corpo di una donna con la scusa di doverla curare. Ecco infatti che il ragazzo mette una mano all’interno della mia coscia e l’altra all’esterno, facendole scivolare fino al polpaccio.
    La sensazione è piacevole, ma quando fa una pressione per raddrizzarmi la gamba non riesco a trattenere un lamento per il dolore.
    <<Siete un abile guaritore, sono come nuova!>> gli dico, terminate le cure, scorrendo una mano sulla mia figura mentre mi metto seduta sul letto.


    Lo vedo chiudere gli occhi qualche istante e deglutire, deve essere provato dall’uso intenso della sua magia rigenerativa <<Sono costernata… - con una mano gli faccio segno di sedersi accanto a me - Accomodatevi pure se volete.>>
    Aspetterò di vedere cosa farà, poi gli chiederò ancora <<Cos’è successo in armeria? Ricordo di essere stata colpita alla spalla, poi il buio totale.>>
    Ultima modifica di albakiara; 11th June 2015 alle 18:23

  4. #1394
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LUMEN RAEGHAR

    L'elfo resta muto alla mia proposta, nel frattempo i nostri combattenti stanno continuando il loro addestramento. Sir Dreth deve abbandonare il campo, perchè la Hammerfell ha bisogno di soccorso. Quando impugnano l'arma, sembrano tutte delle gran donne, ma poi con un po' di sangue e due bei pettorali alla Dreth crollano come gattine delicate. Ma per fortuna, per il mio diletto, c'è Lady Araneae che attacca Lady Loren. Guardo il mio stoccafisso, che ancora resta muto. Visto Sir Fanon? Quello si chiama spirito combattivo. Alle mie spalle, avverto la presenza malefica di Lady Alinor. Oh deve costarle molto questa gentilezza. Mi rivolge le condoglianze, mi pare persino... civile. L'educazione della septa sta già portando i suoi frutti? Secoli di esperienza hanno reso quella vecchiaccia davvero un'ottima educatrice se è riuscita a domare questa mangia torte di mele ingorda. Le sorrido ma poi le rispondo contrita: "Vi ringrazio, Lady Alinor, apprezzo molto questo vostro gesto. Siete già stata da Sua Maestà? Era molto legato a suo padre, sono certa che le vostre parole potranno consolare anche lui" le dico gentile, mentre le sorrido. Le tue parole potrebbero anche farlo infuriare e potrebbe decidere di fulminarti sul colpo. Apparentemente, è sciocco mandare questa ochetta idealista dall'uomo che dovrei cercare di impalmare a tutti i costi, ma in realtà mi serve per prendere tempo. Ma soprattutto, per studiare meglio la mia rivale. Non voglio sottovalutarla, anche se finora ha dato prova di essere una mentecatta con tanti sogni per la testa. Meglio tenere gli assi ancora ben nascosti nella manica, quando sarà il momento di giocarli non mancherò di affondare e colpire. Ovviamente, sempre per uccidere. Inoltre, temo che le dame in ballo per questo tango siano più di due.

  5. #1395
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon


    Mentre percorro i corridoi di questa Torre, con ancora la mano della Regina poggiata al mio braccio, un cozzare di metallo e un vociare di donna giunge alle mie orecchie elfiche. L’armeria deve essere per forza qui vicino…seguo i passi della Regina stando al suo fianco, e in breve raggiungiamo quindi l’arco d’entrata e subito, noto che Lady De Lagun avvolta nella sgraziata armatura dei reali, assieme a Sir Dreth e alle due nuove ragazze giunte assieme a me alla Torre, stanno combattendo e sembrano davvero combattive, ottimo spirito bellico direi , non c’è che dire. Saranno di sicuro delle valenti guerriere. Solitamente mi sono trovato ad affrontare semplice soldati e qualche gruppo mercenario sui confini delle mie terre e, grossi gruppi armati ma non sempre dotati di prontezza e una sufficiente forza magica…i presenti in questo luogo invece, devo dire che non si risparmiano nemmeno il allenamento, sicuramente sanno il fatto loro e probabilmente saranno anche più forti del sottoscritto; sono un valente guerriero, posseggo un po’ di forza e sicuramente ho coraggio ma….questi qui mi sa che mi superano in tutto, poco male, provvederò a riprendere quanto prima i miei allenamenti quotidiani, dovrei esercitarmi anche con il mio potere, ho sempre fatto poco affidamento sulla magia, ma da oggi credo che mi applicherò anche con quella, potrà sempre servire. Quante volte il mio dono mi ha permesso di non soccombere agli attacchi nemici ma piuttosto di sorprenderli? Tante direi.
    Intanto i miei occhi sono ancora sulla scena , cercando di seguire lo scontro e l’esito, ma mi sento osservato. Con la coda dell’occhio scorgo il volto diafano della Regina voltato verso di me, mi sta fissando, chissà a cosa starà pensando…
    Accanto a noi silenziosa come un gatto avvolto in lunghe vesti, ci sfila accanto con un leggero fruscio che, solo per il mio essere elfo riesco ad udire, la figura di Lady Loren, osservo le sue movenze mentre avanza verso l’armeria, improvvisamente poi, avverto un energia palesarsi nella stanza, poco distante da me, un’energia a me affine, Vento, il mio elemento.
    Chi è stato? Lady Loren? A quanto pare si.
    Interessante, direi, padroneggia il Vento come me, solo che io non riesco ancora a plasmarne la consistenza.
    . "Sir Alagos" sento la voce della Regina giungermi chiara e sfumata di dolcezza pronunciare il mio nome, è proprio questo suo richiamo a farmi distogliere gli occhi dalla scena che ho davanti e a farmi voltare verso di lei, mi sorride dolcemente: "sarei molto curiosa di vedervi all'opera. Mostratemi il valore dei Fanon... c'è una guerriera che necessita di un avversario".
    Conclude suadente indicandomi Lady Loren che al momento mi sta voltando le spalle. Sorrido sbieco in sua direzione.
    Il Valore dei Fanon…chissà perché queste sue parole mi giungono quasi come una velata provocazione…

    << Con tutto rispetto per la vostra richiesta mia Regina ..>> mi volto verso di lei con tutto il corpo sciogliendo la sua presa sul mio braccio mentre con la mano destra , prendo la sua tra le mie mani facendole un baciamano sfiorando con le labbra la sua pelle profumata di rose senza scostare i miei occhi di ghiaccio dal suo viso, << …di solito non combatto per vanto o per diletto, ma convengo con voi che una valente guerriera necessita di un compagno di battaglia e… è da un po’ che non mi alleno con qualcuno. >> concludo con galanteria scostandomi da lei.
    Poco dopo dietro di noi avverto dei passi, qualcuno si sta avvicinando dal corridoio.
    "Vostra Altezza..." è la voce di Lady Alinor a pervadere l’aria.
    La osservo spostando la mia attenzione dalla Regina verso di lei.
    “ …vorrei porgerVi le mie più sincere condoglianze."
    Ha le braccia incrociate al petto, gli occhi bassi con fare rispettoso.
    "Vi ringrazio, Lady Alinor, apprezzo molto questo vostro gesto. Siete già stata da Sua Maestà? Era molto legato a suo padre, sono certa che le vostre parole potranno consolare anche lui"
    La Regina risponde prontamente alla ragazza e dopo di lei, mi rivolgo io alla giovane.
    <<Lady Alinor...le porgo i miei omaggi ...>> mi rivolgo a lei pronunciando cordialmente il suo nome con un leggero inchino, è pur sempre la promessa sposa del futuro re e , cerco la sua mano con l’intento di farle un doveroso baciamano prima di allontanarmi dalle due donne richiamando a me la mia fedele arma, Lindthor, per poi assicurarla dietro alla schiena.
    <<Vogliate scusarmi…>> detto ciò mi allontano definitivamente dalle due Lady mentre noto Sir Dreth portare fuori dall’armeria Lady Nymeria piuttosto malconcia e svenuta, confido nella magia di Sir Dreth, magia che gli ho già visto usare affinché la ragazza si riprenda presto.
    Mi concentro intanto sulla scena, faccio per cogliere di sorpresa alle spalle Lady Loren dirigendomi velocemente verso di lei quando ecco che è qualcun altro a colpire Lady Loren per prima, delle radici si inerpicano dal terreno raggiungendo il suo piede, è sicuramente opera del potere della Terra, che sia l’elemento di Lady Araneae? Mi sa.
    Intanto mi avvicino di spalle a Lady Loren che è bloccata dalle radici e, in una posizione piuttosto favorevole per un mio eventuale attacco di spalle, è infatti chinata in avanti e tra le mani stringe una pesante arma, vuole colpire Lady Araneae a quanto pare…quasi quasi le do una gentile mano…
    Mi porto rapidamente alle sue spalle mentre è chinata in avanti e, cerco di sfruttare la sua posizione per farle passare il mio braccio destro sotto al collo , agganciandola con il gomito alla gola, senza forzare troppo, con l’intento di tirarla all’indietro e farla aderire con la schiena al mio corpo mentre per riflesso la lama della sua arma dovrebbe alzarsi e, colpire magari Lady Araneae, se riuscirò , il mio caldo alito dovrebbe poi sfiorare il suo orecchio così come potrebbe sentire l’affinità del suo elemento con il mio vista la vicinanza dei nostri corpi, il turbine del vento che ci domina e sotto cui protezione siamo nati e, le sussurrerò suadente con voce di velluto :
    <<Avete voltato le spalle ad un nemico …molto fortunato se permettete di dirvelo Milady…>> ironizzando sulla particola posizione in cui la costringerei, mentre materializzerò nella mia mano una freccia della mia arma per puntargliela alla schiena come fosse un pugnale, pugnale che percorrerà leggero la sua colonna vertebrale premendo leggermente procurandole forse dei brividi, prima di affondare nelle sue carni se solo proverà ad attaccarmi.
    Se non riuscirò nell’intento, farò un balzo all’indietro tenendomi alle spalle di Lady Loren per usarla eventualmente come scudo dagli attacchi di Lady Araneae e, stringerò tra le mani ancora la mia freccia per poi mettermi in posizione di difesa ad osservare ciò che potrebbero fare le due dolci fanciulle oppure il Primo che intanto ha tra le mani un bell’arco...



    Lindthor ---> Arma in forma dormiente assicurata alla schiena

    - recuperato i post, spero sia tutto ok, non sono brava nei combattimenti, scusatemi.

    Se qualcosa non va, provvedo a modificare. Per l'uso della freccia avevo già chiesto e mi era stato detto che era possibile.
    Ultima modifica di DELTAG; 8th June 2015 alle 19:15

  6. #1396
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali



    Mentre corro in direzione della Van Dervult, mi accorgo che le mie radici hanno fatto il loro dovere, intrappolando completamente il suo piede destro.



    Realizzo che il mio calcio ha colpito in pieno il suo ginocchio (sarò riuscita a romperlo?), quando noto Sir Fanon avvicinarsi rapidamente alle sue spalle.





    La presenza dell'uomo mi distrae per un attimo e ciò mi impedisce di notare subito l'arma che la donna stringe tra le mani. Stavolta è un'ascia, ne sono certa.
    Non faccio nemmeno in tempo ad elaborare il mio pensiero che vedo l'arma della donna venirmi incontro.
    Faccio per spostarmi, ma l'arma mi colpisce in pieno al ventre.



    Come cavolo ha fatto a sollevarla così rapidamente? Solo in quel momento mi accorgo che Sir Fanon si è avvicinato alla dama e cerca di... stringerla?
    Il ventre inizia a sanguinare copiosamente ed un intenso dolore si irradia per tutto il corpo.



    Tuttavia... devo provare a cogliere l'occasione!
    Con ancora Aracne nella mano destra, richiamo il potere della terra e mi sposto davanti alla donna: il mio intento è quello di trafiggerle il braccio all'altezza del polso, in modo da reciderle i tendini, usando tutta la mia forza.


    Aracne: forma attiva-Terra– L’arma raddoppia la resistenza
    Se dovessi riuscire nel mio intento, di sicuro non riuscirà più a tenere in mano la sua arma.
    A prescindere dall'esito del mio attacco, cercherò di indietreggiare il più possibile dai due.
    Da quanto ho visto ora siamo rimasti solo in quattro in questa stanza, quindi ho ancora tre avversari a cui dover prestare la massima attenzione. Meglio evitare scherzi.
    Non penso che potrò andare avanti per molto: tra il dolore alla testa e questo al ventre inizio a sentirmi sfinita.

    Ultima modifica di valuccia85; 11th June 2015 alle 13:59

  7. #1397
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult




    Mentre sto per colpire Lady Araneae mi sento afferrare per il collo e tirata indietro, sento quindi un colpo maschile dietro di me, un corpo che appartiene a qualcuno che possiede il mio stesso elemento, il vento.
    «Avete voltato le spalle ad un nemico …molto fortunato se permettete di dirvelo Milady…»
    Se non erro la voce appartiene a Sir Fanon… ma quando si è spostato? Non me ne sono resa conto penso mordendomi il labbro inferiore.
    Sento quindi un qualcosa percorrere la mia scheda e stranamente, data la situazione, mi fa venire dei brividi di piacere, ma non è questo il momento.
    Vuole giocare? Va bene ci sto… la mano sinistra è libero, evoco quindi nuovamente il vento e con la mano libera lo indirizzo dietro di me, proprio su Sir Fanon e più precisamente sui suoi gioiellini di famiglia, lì dovrebbe fargli molto male e quasi quasi mi dispiace…
    «Dite ancora che siete fortunato?» gli dirò con voce suadente.
    Mi accorgo poi che Lady Araneae è arrivata davanti a me e che con la sua arma mira al mio polso, purtroppo però me ne accorgo troppo tardi e la Lady riesce e mi recide i tendini del polso che comincia a sanguinare copiosamente mentre la mia arma cade a terra.
    Stringo i denti mentre qualche lacrima scende lungo il mio viso per il dolore immenso che sto provando.




    Scuola di magia e incantesimi:
    Alzando la mano al cielo l’incantatore è in grado di incanalarvi la propria energia e plasmare il vento:

    Allievo Vento boreale – Si crea un forte vento, il quale si propaga per la distanza di due metri, che oppone resistenza al nemico, rallentandone i movimenti
    Ultima modifica di Lilla_20; 8th June 2015 alle 22:57

  8. #1398
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali




    Lancio verso la base del letto l'ultimo libro dal quale ho ricopiato i disegni degli oracoli: che cosa sto facendo....che cosa spero di fare?
    Mi servirà tutta questa roba?
    Sbadiglio rumorosamente, per poi alzarmi e stiracchiare i muscoli della schiena: non ho più 150 anni!
    Mi avvio alla scrivania di alchimia, prendo i composti per i decotti già preparati in altre occasioni e verso lo sperma di chocobo nella fiala per portarlo ad ebollizione.



    Raccolgo i vari appunti in un'unica pila, per poi cercare il foglio dove ho trascritto quello che mi serve: ce l'ho....ce l'ho....ce l'ho....me lo posso procurare.....ce l'ho....va bene, uno-due....tre....quattro e cinque! Queste posso recuperarle in infermiera, per gli altri due ingredienti serviranno due stregoni.



    Una sono io, l'altro andrà benissimo il Comandante, quel gentiluomo non deluderebbe mai una cara nonnina! Ah!
    Gratto la superficie dell'occlusio grezzo, facendo poi cadere la polverina ottenuta nel calderone dove per ora c'è solo acqua rigorosamente sporca.
    Taglio a scaglie gli altri minerali, quando ho terminato dispongo tutto sul piano di lavoro...è il momento di procurarsi le erbe e le creme in infermeria!
    Porto al minimo l'emissione di fuoco sotto alla fiala, dopodichè lascio la mia camera.
    Giunta in sala da pranzo noto che non c'è nessuno, ma devo dire che l'impazienza per la battaglia di Franthalia, come quella dell'Auspex al momento è scemata...quello che ho davanti agli occhi è ben altro traguardo.



    Apro la porta dell'infermeria giusto in tempo per rendermi conto che è occupata: mentre compio i pochi passi necessari per portarmi al centro della stanza, sento (e vedo) quella con la capigliatura simpatica parlare con sir Dreth.



    <<Cos’è successo in armeria? Ricordo di essere stata colpita alla spalla, poi il buio totale.>>
    Che? E' svenuta? Emetto una risatina gracchiante, molto simile al verso di un rospaccio:
    <<Buio? Si usa urlare "buio" agli spettacoli dei teatranti, quando il direttore non sa come far terminare una scena, così fa oscurare le luci: è questo che ti è successo? Non sapevi più come fare e sei...svenuta?>> le domando divertita.
    Vedo che Lantis questa guerra la vuole proprio vincere....mi volto con un gran sorriso verso l'altro:



    <<Eccola qua, la mia fioraia preferita! Spero non siate sceso a Franthalia per combattere dimenticandovi di raccogliere fiori con tutta la Vostra virilità!>> scherzo con un tono fintamente imbronciato....che poi è fintamente scherzoso....che poi è davvero imbronciato...e.....mi sono persa, so soltanto che odio sir Dreth.


  9. #1399
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Neanche il tempo di vedere la Hammerfell colpita dalla mia freccia e svenuta, che degli uccelli invadono la sala e iniziano a beccarmi in viso.





    Non riesco nemmeno a rispondere a Vicent per colpa loro! Stavo già racimolando le energie per la mia magia di guarigione, dato che ormai in armeria sono rimaste Lady Araneae e Lady Loren, con la regina e Sir Fanon da spettatori, che stanno lottando tra loro, senza badare troppo a me.









    Devo essere veloce, ma questi animali mi stanno rallentando. Un ultimo attacco simbiotico di Nymeria? Può darsi, alla fine un elfo deve sempre uscire di scena con classe. Con la mano che impugna l'arco cerco vanamente di scacciare i volatili dal viso, ma ottengo solo delle ferite sulla mano e sul braccio e con l'altra libera sto curando le mie ferite. La luce azzurrina tipico del mio potere riscalda la pelle e sento i lembi squarciati rimarginarsi pian piano. Tra poco avrò quasi fatto e spero anche di non aver ferito troppo nel mio tentativo di difesa, questi animaletti: sono innocenti, il loro attacco non è certo mortale. Posso evitare di ferirli. Non vedo bene cosa avviene davanti a me a causa dello stormo, ma intravedo che la Regina è ora sola con Lady Alinor: Sir Alagos si starà unendo a noi? Accidenti, devo fare in fretta! Appena avrò terminato, mi metterò in piedi, in una posizione di difesa. Incoccherò una freccia, così dovrei stare più coperta da loro possibili attacchi.

    Difesa e Rigenerazione
    Rigenerazione - Avviene tramite tocco: Rigenera ferite di media entità ( ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento )

  10. #1400
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Cassandra e Nymeria ripristinano la costituzione, Araneae sottrae 25 punti ed è in pericolo di vita, Loren 25.
    Valuccia attenta ai post altrui, Loren colpisce Araneae al ventre non alla spalla! Inoltre cerchiamo di rendere realistica l'entità dei danni, sei in fin di vita, difficile che tu abbia tutta quella lucidità e prontezza di reazione. Attenzione al powerplay

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •