Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 143 di 339 PrimaPrima ... 4393133141142143144145153193243 ... UltimaUltima
Risultati da 1,421 a 1,430 di 3385
  1. #1421
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult




    Il dolore al polso è tanto e come se non bastasse il sangue zampilla allegramente, istintivamente porto la mano sinistra a stringere il polso destro ossia quello ferito.
    Lady Araneae all’inizio rimane incantata a guardarmi dopodiché si allontana.
    Stringo i denti mentre il mio corpo è ancora aderente a quello di Sir Fanon, chissà se il mio elemento ha colpito il bersaglio…
    Ho la risposta quando lo sento allontanarsi da me e quando non sento più la sua presa sul mio collo, mi volto in modo da trovarmi di fronte a lui, noto così dalle sue espressioni facciali che probabilmente l’ho colpito dove volevo.
    La mia espressione rimane dolorante anche se un lieve ghigno compare sul mio volto, ghigno che però dura dopo.
    Sir Fanon infatti mi guarda con le lacrime agli occhi e non faccio in tempo a fare nulla perché lui incocca una freccia, ho le mani occupate e la mossa è stata improvvisa, ma fortunatamente, a causa del mio lungo vestito, la freccia mi colpisce di striscio alla coscia sinistra.
    Stringo gli occhi mentre sul mio viso si dipinge un’espressione di dolore, il dolore del polso infatti si unisce a quello della coscia, le mani sono occupate ed io cado in ginocchio sofferente.
    Il dolore è tanto e non riesco a pensare né tantomeno a mettermi sulla difensiva, rimango inerte sul posto.
    Non mi muovo neanche quando Sir Fanon mi si avvicina, non so che vuole fare, forse vuole finirmi, lo può benissimo fare, ora come ora non riuscirei ad oppormi…
    Con mio grande stupore invece mi prende tra le braccia…

  2. #1422
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Il mio pugno va a segno e l'anziana grugnisce: devo averle fatto molto male.



    Riesco a guardarla con l'occhio buono, devo tenere il sinistro chiuso purtroppo, non riesco ad aprire la palpebra, sarà danneggiato. Mi brucia, batte nell'orbite come se volesse esplodere. Denoto una cosa importante: ho sconfitto la mia paura, ora mi sento carica di energie, mi sento capace di poterla battere.



    Sì, posso farcela, tendo sempre ad esagerare la forza del mio nemico, di solito non è un difetto, ma questa volta ho davvero esagerato. Ora sono lucida, calma, devo stare attenta. Disgustosamente, Deirdre ravana qualcosa nella sua bocca e poi eccolo, uno sputo sanguinolento mi coglie in pieno viso. La cosa non mi tange molto, sono stata tra uomini non proprio edulcorati e in battaglie ben più veementi di questo allenamento, ma è abbastanza fastidioso perchè mi costringe a chiudere anche l'occhio destro per riflesso e quindi resto senza difese per qualche istante di secondo. Riapro gli occhi subito ma le sue radici riescono ad afferrare le mie gambe e mettermi a testa in giù, con la faccia di fronte al muro.





    Non potevo aspettarmi uno stile di combattimento diverso dalla Strega dell'Ovest: è meschina, astuta, senza alcun tipo di morale bellica. Il suo colpo si conclude con i suoi corni conficcati nella caviglie. Emetto uno spasmo di dolore, ma stringo i denti, non posso darle questa soddisfazione. Non devo perdere la calma, non come prima, non posso di nuovo sprofondare nella paura come prima. Non posso vederla, ma sento l'arma uscire dalle mie carni, ma non posso dedurre se la strega si è allontana oppure no. Devo agire, non posso restare a lungo in sua balia. Mi asciugo con il polso il viso, devo pensare alla svelta. Deirdre domina la terra, le radici che mi stringono e si conficcano nelle carni ne sono la prova. Usare una freccia attiva per liberarmi sarebbe inutile. Ma se faccio forza, se allargo le gambe con tutta la mia forza, dovrei riuscire ad allentarle, così da allargare la stretta e scivolare via verso terra. Se dovessi avere successo, cercherò di cadere in modo atletico, con una mezza capriola che mi riporterà di fronte a lei, in ginocchio e scoccherò la mia freccia attiva, dritto verso il bicipite destro. L'acqua avvolgerà la mia arma con tutta la sua potenza, il mio elemento, commisto con l'aria, provocherà persino un sibilo, come una melodia. Si chiama Gaearlind, Canto della sirena proprio per questo: nella sua forma attiva è possibile captare il suono della danza dell'acqua, dolce eppure letale. Era l'arma di mia madre, sento il suo spirito in me quando la uso, anche se non l'ho mai conosciuta. Dovrei comunque riuscire a lesionarle i tendini, così avrà più difficoltà con l'uso della sua arma.



    La strega è veloce, ma non quanto me, ho potuto constatarlo nelle mie osservazioni e in queste battute iniziali. Punta sempre a tirare qualche mossa eversiva, vuol dire che si sente vulnerabile sotto l'aspetto della prontezza d'azione. E' quella che dovrò sfruttare. Se tutto andrà come previsto, ma anche se dovesse parare la mia prima freccia o schivarla, e ne dubito data la distanza tra noi, le scoccherò una seconda freccia sul bicipite sinistro, sempre in forma attiva: io forse non potrò camminare, ma tu avrai le braccia inutilizzabili, strega. Gli dei siamesi siano con me.

    Canto della sirena -> Forma attiva

  3. #1423
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Cassandra sottrae 50 punti dalla costituzione, Deirdre 20
    Loren sottrae 20 punti, è in pericolo di vita
    Alagos sottrae 20 punti

  4. #1424
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult



    L'adrenalina che finora avevo in colpo va via ed ora sento ancora di più il dolore dovuto alla ferita al polso ed a quello alla ferita alla coscia sinistra.
    Comincio a tremare forte, mi sento molto debole.
    Non riesco a tenere gli occhi aperti, sbatto le palpebre ma niente da fare, le poche forze che ancora ho vengono meno e mentre sto per abbandonarmi all'oblio sorrido pensando che in altre circostanze mi avrebbe fatto molto piacere stare tra le braccia di Sir Fanon... dopodiché perdo i sensi tra le braccia dell'aitante Sir.

  5. #1425
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Tutto va come previsto: la donna si ritrova intrappolata dalle mie radici, caviglie scoperte.



    Affondo i due corni nelle sue caviglie facendo due bei buchi, il sangue schizza quando ritraggo velocemente l'arma, beandomi della visione. Come deciso in precedenza, comincio subito a roteare la mia arma ai miei lati, passandomela velocemente tra una mano e l'altra. Pochi secondi, e vedo il Primo indurire i muscoli: sta sforzando le gambe per aprire le radici e liberarsi!
    Sorrido malefica: mentre con i suoi tentativi vedo la presa delle mie radici allentarsi lentamente, decido di fermare l'azione sul nascere.



    Richiamo a me il potere della Terra mentre lei tenta di liberarsi, la forza granitica che avvilupperà la mia arma già impegnata a volteggiare.
    Arma – Lancia in Forma Attiva
    Terra: l’arma raddoppia la resistenza - Forsworn Stave (Ophelia)
    Non faccio però in tempo a muovermi per fermarla, che subito dopo essersi liberata me la trovo in ginocchio a miei piedi (oooh, adulatrice!), l'arco puntato verso di me...l'acqua scorre sulla punta delle sua freccia, mi sembra quasi d'avvertire l'eco metallico del suo fluire.



    Devio la prima freccia grazie all'elemento della mia arma e all'evoluzione in corso.
    Non sono così fortunata però con la seconda freccia, che mi trapassa il braccio sinistro: la freccia mi attraversa la pelle, la mia spalla si alza seguendo il movimento come se si muovesse per inerzia. Urlo rabbiosa, stracci del saio pregni di sangue volteggiano nell'aria, i miei muscoli tirano e pulsano.



    Mi assale una tale ira che istintivamente, con furia cieca, tento di piantarle i due corni della lancia ancora attiva all'altezza del polso che regge l'arco, con l'intento di romperglielo! Occhio per occhio, dente per dente, cagna! Oltre alla furia ci metterò anche tutto il peso, spingendo contro di lei durante il colpo per piantarglielo a terra.



    Stringo i denti avvertendo nuovamente la mascella dolorante, mentre indietreggerò di due passi in qualsivoglia modo terminerà la mia azione, facendo roteare la mia lancia di fronte a me passandomela tra le dita della mano destra.
    La spalla sinistra è praticamente un peso morto, se ne avrò l'occasione giuro che lo userò per schiaffeggiarla per la sua insolenza!


  6. #1426
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    E’ un sottile gioco di sguardi e cose non dette quello che si sviluppa tra noi, ma nessuno dei due vuole andare oltre: non è il tempo né il luogo e la mia sviolinata nei confronti di Lady Alinor è solo un modo per capire qualcosa di più sulla situazione. E infatti puntuale giunge una mezza conferma da parte sua: mi fa notare di non avere ancora la fede al dito – l’unico pezzo del suo corpo che non ho guardato è proprio l’anulare, ma che fosse libero lo sapevo bene! – e di sapere che per occupare quel posto vacante accanto a lui si scatenerà un torneo di donzelle in calore. E’ una specie di invito a provarci, per caso? Per sua sfortuna non sono qui per questo o altro, il mio unico scopo in questo momento è Lady Alinor Waters.


    Lantis si inerpica poi su un discorso un po’ fuori dalle righe circa la sanità mentale dei migliori sovrani: mia madre sarebbe allora un’ottima regina, ce la vedo a governare di fianco a Gildas, una gran bella coppia! Riflessioni idiote a parte, cosa vuol farmi intendere con tutta questa manfrina? E’ il suo modo di lanciarmi un monito a stare attenta a non pestargli i piedi? Sono entrata in camera sua, mentre se la dormiva beatamente … dovrà fare di meglio per spaventarmi o le sue minacce non saranno altro che parole vuote.
    "Apprezzo le vostre giustificazioni e la vostra visita, mi piacciono le persone... inarrestabili... come voi. L'importante è non inciampare nel patibolo, no?"



    Stavolta la minaccia è più chiara, ha mangiato la foglia ovviamente, ma ho colto subito il suo intento a non approfondire ulteriormente il discorso sulla mia assenza dalla Torre la scorsa notte, almeno con me. Ma l’unico che ne sa di più è Tywin, per cui mi sento tranquilla e non certo perché penso che non esiterebbe a tradirmi, lo farei anche io se fossi al suo posto.
    Lascio infine la stanza e mi dirigo in sala da pranzo. Non c’è nessuno, bene, posso riflettere con calma mentre aspetto che i servi cui ho fatto cenno di portare da mangiare e bere mi servano. E’ stata una giornata piuttosto movimentata, tra la proposta di Tywin, la morte di Rickard e tutto il resto. Assaggio giusto qualcosa pensando alle mie prossime giornate qui dentro, dovrò sopportare stress e piagnistei, ma niente che non possa reggere; dovrei fare le mie condoglianze a Lumen quanto prima, ma non so se è ancora qui alla torre, potrei scriverle un biglietto e poi la prossima volta che la vedo mi premurerò di fargliele di persona. Decido che farò così, più tardi andrò in biblioteca dove troverò carta, penna e tutto l’occorrente per scrivere, ma adesso …



    Mi alzo da tavola, ho mangiato abbastanza, ed esco fuori in giardino. L’aria del pomeriggio è fresca, la stagione delle foglie è ormai inoltrata. Lascio il Glados alle mie spalle e mi dirigo verso la fontana, posizionandomi di fronte alla statua della regina Margarete.
    Chissà se è consapevole di essere stata lei la causa di tutto questo, se non fosse morta Lumen non si sarebbe infilata nel letto del re e probabilmente i Leithien non avrebbero avuto potere di vita o di morte su nessuno dei nobili qui presenti. Sorrido: era una strega e una donna che sapeva il fatto suo, almeno fin quando ha potuto e adesso tutto ciò che un tempo era la sua amorevole famiglia è andato distrutto, sgretolato sotto il peso del potere.



    Resto lì impalata ancora un pò, nuvole nere si addensano dentro di me, dentro la mia mente: Non lascerò che sia tu a vincere, ti dimostrerò che, per una volta, non sarai tu ad aver ragione.



  7. #1427
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon


    Il mio colpo ferisce la ragazza, posso vedere la mia freccia che sembra essersi conficcata nella sua coscia sinistra per poi scivolare via e dissolversi, a quanto pare non ho calibrato bene il bersaglio, quelle lunghe vesti oltre che ad essere una troppo casta punizione per una donna, agli occhi di un uomo, mi impediscono anche di centrare il bersaglio come si deve… ma la cosa non mi spiace…in fondo Lady Loren si è battuta bene, ha colpito anche una mia parte molto fragile e comunque lei non sembra essere in buone condizioni, tutt’altro, è pallida perde molto sangue…una timida foglia lasciata sola sul ramo più alto dell’albero in balia del vento….devo fare qualcosa per aiutarla.
    Raggiungo velocemente la sua posizione mentre assicuro la mi abalestra alla schiena, non vorrei ulteriormente ferirla accidentalmente:
    <<Lady Loren…>>
    pronuncio il suo nome con morbida voce, ripetendolo diverse volte cercando di attirare la sua attenzione e di tenerla sveglia, a quanto pare però non sente, è come se tutti i suoi sensi si siano annullati, mi guarda mentre sono qui vicino a lei, forse mi vede, forse invece no.
    Non spreco tempo .
    Con movimenti lenti e il più delicati possibile, faccio passare un braccio dietro la sua schiena, all’altezza delle spalle, mentre l’altro lo passo sotto alle sue ginocchia, la sollevo senza troppa fatica, la percepisco molto leggera tra le mie braccia , nonostante il dolore acuto ai gioiellini non sia ancora del tutto affievolito, ma poco importa, ora è lei che ha bisogno di cure.
    Cerco il suo viso i suoi occhi , ma noto che non riesce a tenerli aperti, la sua chioma scivola dalla mia presa accarezzandomi quasi il braccio mentre lei si abbandona senza troppo remore tra le mie braccia, sembra persino sorridere nel sonno, chissà quale sarà il suo pensiero.
    - In questo momento mi ricorda tanto la mia cara sorella…così inerme e fragile , al sicuro tra le mie braccia…. -
    Sposto lo sguardo sui presenti mentre scaccio il suo pensiero, l’altra mia debolezza, cerco dapprima il Primo ma vedo che ora sembra essere occupata con Lady Deirdre , Sir Dreth è ancora in infermeria probabilmente…per forza mi resta di chiedere al Comandante un aiuto.
    Mi avvicino a lui:
    << Perdonate l’interruzione Signori…>>
    mi scuso reverente rivolgendomi a coloro che sono all’ingresso dell’armeria notando che lady Araneae sembra essere tornata in piena forma, le sorrido cordiale per poi concentrarmi solo sul Comandante:
    << Comandante credo che Lady Loren necessiti di un Vostro intervento. Purtroppo non possiedo il vostro dono Rigenerativo…potreste aiutarla per favore? >>

    Se il comandante accetterà di curarla, starò a vedere come si riprenderà per poi sincerarmi delle sue condizioni e in caso portarla in infermeria o nella sua stanza in base a quello che mi dirà per lasciarla quindi riposare.
    - Vi siete battuta bene Milady, ma dovreste mangiare un po’ di più e rinforzare la vostra costituzione-

    Mi ripeto nella mente pensando di rivolgere questo commento proprio a lei.
    Ultima modifica di DELTAG; 10th June 2015 alle 23:44

  8. #1428
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Lumen mi ringrazia per le tenere parole, triste e abbattuta, e poi mi chiede se ho notizie dei guerrieri all'Auspex.


    Probabilmente se le dicessi che la Principessa ora concima la terra dove riposa lo spirito di suo padre, la cara regina si metterebbe a ballare dalla felicità: la dipartita di Esperin significherebbe che l'unica possibilità per legare Raeghar e Leithien con un doppio filo, a meno che Lantis non condivida certi gusti col sottoscritto, sarebbe Lumen. Ti piacerebbe, eh? Sicuramente, ma a me piacerebbe un po' meno. In più una tale morte sarebbe... destabilizzante, per il reggente, lo distruggerebbe e renderebbe vano ogni mio tentativo di conquistare il suo favore. No, grazie: Principessa, fatemi il favore di tornare sulle vostre gambe.


    <<Comprendo la vostra ansia, ma purtroppo ancora nessuna notizia>>, le dico mentre vedo con la coda dell'occhio Cassandra che si avvicina. <<Ma torneranno entrambi vivi e vegeti, ve lo assicuro>>. Le sorrido mentre ascolto le parole del Primo, che ci tiene a farle le condoglianze e poi si prodiga nel curare lady Araneae. Terminata la Rigenerazione è anche il suo turno di leccare il fondoschiena alla Leithien, Lumen deve sentirsi davvero al centro dell'attenzione quest'oggi.


    <<Questo affetto mi scalda il cuore, e spero vi sia di conforto, Vostra Altezza>>, dico alla regina, con gli occhi pieni di comprensione. Appena finisco di parlare arriva anche sir Fanon, con tanto di lady Loren tra le braccia, che mi chiede di curare la dama con il mio "dono" rigenerativo.


    Odio quando lo chiamano così: non è un dono, non per la mia razza, ho sputato sangue per imparare a chiudere le mie ferite. Gli rispondo con un semplice cenno e, ponendo le mani a poca distanza dalla donna e chiudendo gli occhi, inizio a richiamare la mia energia vitale verso i palmi.

    Difesa e recupero: Esperto - Rigenerazione
    Ferite di media entità (ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento)
    L'attesa dura solo qualche istante e quando la mia pelle inizia a brillare della classica, candida luce che contraddistingue la mia cura, avvicino le mani a ogni ferita della dama, assicurandomi di richiuderle senza lasciare alcuna cicatrice. Sarebbe un peccato rovinare una tale bellezza della natura. <<A quanto pare vi siete fatto valere, sir Fanon>>, gli dico mentre sono impegnato nella cura. <<Purtroppo non ho potuto osservarvi...>>. Alzo gli occhi e incontro i suoi, mostrandogli un ghigno. <<Vi va di mostrarmi qualcosa, quando avrò finito con lady Loren?>>. Voglio vedere cos'ha da offrirmi il rampollo dei Fanon.

    Our wills and fates do so contrary run

  9. #1429
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell


    Sir Vicent mi ascolta silenzioso senza nascondere il suo dissenso per le mie parole, non apprezza neppure l'ironia del mio inchino.
    Continua a fissarmi severo quando finalmente prende parola.


    <<Ritenete dunque corretto metterVi ad urlare da una finestra in una torre di nobili, nel bel mezzo di un lutto e per giunta con la vedova presente?>> il suo tono è duro <<Se state scherzando non è divertente, Hammerfell. Sì, avete mancato di rispetto alla Regina, così come al grande uomo che era Rickard Raeghar starnazzando come un’oca qualche ora prima del suo funerale. Voi non ve ne siete resa conto, o magari non Vi importa, ma il Re Lantis e la Principessa Esperin hanno perso un padre, Lumen Raeghar un marito e Dohaeris il Re più giusto e buono che la storia narra>>.


    Lo ascolto senza ribettere, io non scherzavo affatto. Dalle sue parole avverto un affetto sincero per i Raeghar, forse è uno dei pochi in questa torre.
    Cala il silenzio, si aspetterà qualcosa da me? Se vuole le mie scuse può anche sognarsele, tuttavia non è il momento di scherzare.


    <<Siete in un covo di serpi Lady Hammerfell ed ogni cosa che dite o fate, purtroppo, può essere usata contro di Voi. Vivo qui alla torre da molto più tempo ed il mio è solo un consiglio che confido seguiate per il Vostro bene e della famiglia che servite>> mi sussurra all'improvviso.
    Apprezzo le sue parole, seguirò il suo consiglio, per il mio bene ovvio, io servo solo me stessa e i miei interessi.
    So che ha ragione, mi son sempre saputa adattare alle situazioni per renderle a mio vantaggio, ma qui mi è difficile, soprattutto tra gente che ama giocare con la mente e le emozioni altrui.
    <<La prossima volta, se siete impossibilitata a muoverVi o avete ferite gravi, mandate a chiamarmi da un servo. La torre ne è gremita e se non fosse stato per l’ordine di Lady Lumen di attenderla in giardino sarei accorso immediatamente in armeria>>


    I servi, che stupida non averci pensato.
    <<Sono stata abituata a far tutto da me...>> mi lascio scappare con un tono basso, non è una scusante, ma la verità.


    <<Vi ringrazio. Apprezzo molto i vostri consigli e quello che avete fatto per me oggi.>> dico sincera guardandolo negli occhi.
    <<Ora se non Vi è altro chiedo di potermi congedare>>. Annuisco.
    <<Un ultimo suggerimento: scusateVi con la Regina e fatele le condoglianze>> dice infine senza guardarmi negli occhi.
    Già, non ne ho affatto voglia, ma è necessario se non voglio inimicarmela dopo solo una giornata alla torre.
    Mi alzo per uscire dal l'infermeria ma prima connetto la mia mente con la sua, so che non mi ha mentito, ma voglio capire cosa lo tormenta e cosa prova in questo momento.
    Aspetterò quindi dalla porta fin quando non avrò fatte mie tutte le sue emozioni.

    simbiosi: Allievo - Avverte le sensazioni ed emozioni altrui, è dunque difficile ingannarlo, se chi gli sta di fronte cerca di celare le proprie intenzioni.
    Ultima modifica di albakiara; 12th June 2015 alle 20:24

  10. #1430
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Il primo colpo non va a segno, ma il secondo è preciso e si conficca nella carne del suo braccio. Il bastone della strega, che mi pare furibonda, punta al mio polso... devo cercare di levarmi da questa situazione. Il corno di quell'asta mi coglie di striscio mentre le getto addosso il mio arco: quest'azione dovrebbe coglierla di sorpresa, così da darmi l'opportunità di mettere a punto il mio piano. Sono in ginocchio, quindi mi basta un minimo per rotolarmi per terra verso le sue caviglie, per cercare di travolgerla così da farla cadere alle mie spalle, a pancia in giù. Se sarà necessario, mi aiuterò anche con le braccia per far sì che la mia capriola abbia quest'effetto di caduta su di lei. Dovrei ritrovarmi alle sue spalle, dato che cercherò di caricarla nel modo corretto che mi sorpassi le spalle, manco giocassimo alla cavallina. Velocemente, utilizzando tutta la mia destrezza, prenderò una freccia dalla faretra e mi ci getterò a peso morto sul braccio ancora non ferito, con l'intento di infilzarlo e falle mollare la sua arma. Cercherò di riuscirvi ad ogni costo e se tutto andrà bene, dovrei avere il tempo necessario per rotolare lontano da lei, sempre con una capriola e curarmi per lo meno le caviglie, così da riavere le gambe di nuovo perfettamente funzionanti. In quel caso, mi alzerò e starò allerta, ho capito ormai il suo modo di lottare, quindi presterò la massima attenzione a ciò che farà.

    Canto della sirena -> forma passiva
    Difesa e Rigenerazione
    Rigenerazione - Avviene tramite tocco: Rigenera ferite di media entità ( ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento )

    Se qualcosa non è chiaro, dimmi pure :'D

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •