Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 151 di 339 PrimaPrima ... 51101141149150151152153161201251 ... UltimaUltima
Risultati da 1,501 a 1,510 di 3385
  1. #1501
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters


    "Forse dovrei andare in cerca di Dora, milady!" esclama Laila, affannata, mentre si asciuga la fronte piena di sudore.
    "Stai scherzando? Non c'è tempo!...Tira!!" le ordino, a denti stretti.
    "Mia signora, il vestito potrebbe strapparsi!" obietta, preoccupata.
    Questo maledetto straccio nero è bloccato sui fianchi da almeno un quarto d'ora.
    Respiro pesantemente, poi trattengo ancora il fiato, facendole cenno di continuare.
    "Deve essere di una taglia sbagliata...oppure...." prima che finisca la frase il mio sguardo furente le è già addosso.
    "...Oppure cosa??!" le faccio, inviperita.
    "....O-oppure...sieteingrassataunpochino.." risponde con voce flebile, evitando il mio sguardo.
    "NON HO SENTITO!!" esclamo a gran voce. Me la vorrei mangiare...no, il vestito non mi entrerebbe davvero più.
    "Sistemerò subito la chiusura! Ci vorrà un attimo!" mi propone alla fine.
    Sfilo via l'abito, non aspettavo altro. Per la barba d'alghe del Dio Abissale, preferivo la battaglia di Franthalia a tutto questo!
    Mi lascio cadere sul letto, tornando a respirare con regolarità.
    "Spicciati, non voglio essere l'ultima ad arrivare al funerale! La septa mi seppellirebbe all'Auspex insieme al Re..".
    Dopo qualche minuto arriva finalmente il "Ho fatto!" che attendevo impaziente. Mi lancio giù dal letto ed infilo velocemente l'abito, infine mi dirigo verso lo specchio.



    "State benissimo anche in nero!". Ruffiana.
    "Invece direi che non è proprio il mio colore...spero di non indossarlo ancora per molto altro tempo." ribatto.
    "Non succederà per molto altro tempo!" cerca di rassicurarmi Laila, mentre è intenta agli ultimi ritocchi al vestito.



    "Di solito non vi importa granchè del vestito che indossate..." osserva, prima di rialzarsi e guardarmi nello specchio.
    "Ma questo è un abito nero." le faccio notare l'ovvio, come se dovesse ricordare qualcosa.
    Io ricordo bene, fin troppo. Come potrei dimenticare.



    La prima ed unica volta che indossai un abito nero fu per il funerale di mia madre. Ero più che una bambina.
    "Non mi piace..." singhiozzò Abel quando me lo vide indosso. Trattenni le lacrime con fatica e lo presi per mano, accompagnandolo sul luogo del rito funebre.
    Lo odiavo quel fottutissimo abitino nero, me lo sarei strappato di dosso a morsi se non fosse che ero troppo triste...devastata, direi.
    "Scusatemi milady..." mormora Laila, chinando il capo, dispiaciuta.
    Accenno un sorriso che si spegne subito dopo. "Va tutto bene, Laila. Anzi scusami tu, ma sono un po' nervosa." le dico, allontanandomi lentamente dallo specchio.



    "E' comprensibile milady!" mi fa, sorridendomi, prima di seguirmi.
    "Volete per caso indossare qualche gioiello? Il vostro bracciale a forma di serpente ad esempio! E' da un po' di tempo che non lo indossate, come mai?" riprende poco dopo, andando ad aprire qualche cassettone.
    Abbasso lo sguardo, poi le rispondo: "Non voglio gioielli, soprattutto quel bracciale...mi ha stufato. Nnon credo lo indosserò ancora.".



    Quando apre il cassettone nel quale so di averlo riposto, gli lancio un'occhiata, di sfuggita. E' ancora lì e cosa non meno importante, non è più diventato...vivo!
    "Bene, allora potete andare!" asserisce la mia ancella.
    Andare? Dove? All'Auspex? Da sola?...Cosa dovrei fare altrimenti? Attendere Lantis? Esperin?... Maledizione, sto già odiando tutto questo!
    Spazientita, mi dirigo verso la porta ed esco.



    Mentre m'incammino per il corridoio, guardo dalla finestra notando la presenza del Primo, Ser Dreth, Ser Demonar e Ser Urthadar insieme nel giardino.
    Dovrei raggiungerli e fare comunella con loro o devo seguire qualche strana dritta? Beh, nel frattempo coglierò l'occasione per congratularmi con Gildas.
    Saluto tutti con un mezzo sorriso, per poi rivolgermi al giullare.
    "Ser Demonar, volevo congratularmi con voi per la vittoria riportata all'Auspex. Da un luogo di battaglia, a breve, diventerà un luogo di preghiera per l'ultimo saluto al nostro amato Re Rickard." proferisco con tono fermo, pacato, in modo più che composto. Mi meraviglio di me stessa. Sembro quasi Esperin!


  2. #1502
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS


    Quella cavalla frigida di Cassandra non si preoccupa nemmeno di fingere di avermi ascoltato e va via come se avesse annusato l'odore di una grigliata in giardino. Tutti bravi ad accusare me, ma poi quando si tratta di scusarsi si defilano in tutta fretta. Eccoli i buoni della Torre, le persone cui dovremmo rimettere il nostro destino! Pronti a giudicare e ad ergersi ad essere superiori quando non sono altro che la falsità e la meschinità fatta persona.


    Anche Aiden va via senza dire una parola in più del dovuto, mentre Lantis insegue la principessa come un segugio sulle tracce di una preda.
    Bene, siamo rimasti in pochi adesso, la septa, la regina Lumen ed io.


    Mi rivolgo alla donna più giovane: "E' successo nel sonno, vero? Il veleno deve averlo indebolito a tal punto ... Almeno adesso non soffre più. Non oso immaginare il vostro strazio, mia Regina. Dev'essere dura perdere la persona amata e restare sola in un covo di vipere velenose." - la guardo in viso mentre le parlo, ha dei bei lineamenti, dolci e perfetti e sembra sinceramente affranta per la perdita, si ma la perdita del marito o del titolo?


    La scruto con attenzione per vedere se in lei trovo tracce di suo zio: in effetti hanno delle cose in comune e di sicuro non solo fisicamente. A proposito: "Vostro zio, Lord Tywin, è stato avvisato? Sarà presente al funerale?"



  3. #1503
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Nessuno si calcola di striscio la mia domanda, Lantis si fa tanto fregio di essere "un gran re" e poi non bada a domande importanti per correre come uno schiavetto dietro la sorella piagnona.



    Faccio spallucce: immagino riceveremo a breve uno scritto dai Saggi, anche perchè sono la septa del palazzo, devo tenermi informata su queste questioni.



    Chiudo il libro, ordinando ad Agatha di riportarlo nella biblioteca: ormai è quasi ora di andare.



    Mi reco così nel giardino, dove noto il folto gruppetto che si è creato. L'ultima a parlare è proprio lady Alinor:
    "Ser Demonar, volevo congratularmi con voi per la vittoria riportata all'Auspex. Da un luogo di battaglia, a breve, diventerà un luogo di preghiera per l'ultimo saluto al nostro amato Re Rickard."



    Sorrido di sbieco, sembra che le stia piacendo sempre di più l'idea di diventare un giorno la badante del castello!
    <<Parlando di battaglia, signori...>> dico introducendomi nel discorso:



    <<Credo che nella giornata di domani sarà utile riprendere il discorso sui precedenti scontri di Franthalia e Auspex. Anche se sono arrivati elementi nuovi, il primo giro di boa è terminato e tutti ridiscenderemo in campo...non conosco la situazione delle fazioni avverse, ma potrebbe essere simile e ritrovarci gli elementi con i quali ci siamo già scontrati. Sarebbe utile conoscere anche quelli di queste ultime due...>> soppeso infine, dedicando ad ognuno e a nessuno in particolare veloci sguardi.


  4. #1504
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LUMEN RAEGHAR

    Esperin mi sembra contrariata, tanto da abbandonare stizzita la sala riunioni per dirigersi in camera sua a cambiarsi. Mocciosa, ho sempre pensato fosse una mocciosa. Lei che ha potuto amare i suoi genitori, lei che è stata amata, lei che ha un fratello che le vuol bene. Gente così non pensa mai a chi invece non ha mai avuto niente o ha perso quel poco che aveva. La gente come lei non pensa mai che al mondo c'è gente come me, come Ryuk. Io, io che non potetti piangere nemmeno al funerale di mia madre. Lantis la insegue e non sa quanto sia fortunata in questo: avere una persona cara che ti cerca, che vuole parlarti. Vagare in un castello vuoto, alla ricerca della presenza di chi amavi, alla ricerca di quella vita che non c'è più. Sentire tutto il peso dell'assenza, di chi ci manca inesorabilmente e tu sentirti troppo piccola per poter affrontare il mondo. L'angoscia di calpestare il grande salone del Castello Nero, di dover condividere il tetto con mostri che vorrebbe solo la tua fine. Povera piccola Esperin, non sarebbe sopravvissuta un giorno se fosse nata con il cognome Leithien e magari anche con l'elemento giusto. Ci vuole stoffa per essere un Leithien. Lady Feralys mi si avvicina e mi distrae da questi pensieri. Le sorrido amabilmente, è molto brava a simulare la verità, una dote che apprezzo. Mi ha tolto il giochino di mostrare per prima il nero alla Principessa, ma pazienza, mi rifarò un'altra volta. "Quando Sua Altezza Lantis mi ha comunicato la tragedia, mia detto proprio così, che si è spento serenamente nel sonno. A quanto pare il suo cuore non ha retto ad un'altra notte" dico triste, abbassando lo sguardo. Una rabbia si alimenta feroce dentro di me: chi ha potuto fare questo a Rickard? E tu come hai potuto farti ridurre in questo stato? Raeghar! Una massa di smidollati senza il minimo senso per la sopravvivenza! Ma la mia recita è impeccabile, il mio abbattimento morale è la maschera perfetta che mostro a tutti. Torno a guardarla, le sue parole mi paiono una sfida. Adamantia Feralys, strega di fuoco dotata del potere dello charme. Come me. Abbiamo molto in comune e da come mio zio l'ha invitata al Castello Nero, forse molto più di quanto possa sembrare. E' mancata alla riunione per Franthalia, eppure è una delle prime che è riuscita a comunicare della morte del Re alla Principessa. Innegabile la sua abilità. Avrà colto quel vecchio invito di mio zio? Chissà, non so fino a che punto si renda conto con chi o meglio cosa sta giocando. Mi parla proprio di lui, di Lord Tywin Leithien. Ti pare che è un bastardo come lui possa perdersi la possibilità di ballare sulla tomba del suo rivale? "Ho scritto immediatamente una missiva ad Adamantem, appena ho saputo, mio zio stimava molto il Re, non mancherà di certo ai suoi funerali" aggiungo angosciata. Che lo stimava è vero, almeno non penso abbia mai mentito su quello. Callien, il veleno... non mi sembra il suo stile. Indubbiamente, però, il risultato è andato molto a suo favore, dato che sapeva bene che Rickard non mi avrebbe dato dei figli. Niniel se l'è cavata con poco, per ora, l'attentato ad Alinor è stata opera sua ma... quanto sapeva mio zio di tutto questo? Dovrò scambiare due chiacchiere con lui, dopo il funerale. "Avete ragione, senza Rickard mi sento così... sola nell'animo... ma per le vostre parole che mi hanno tanto confortata, probabilmente ho trovato un'amica con cui chiacchierare qualche volta" le dico sorridendole dolcemente. Certo, dovrei procurarmi una fiala di antidoto al veleno di vipera, ma lei dovrà fare lo stesso. Due serpenti della stessa risma, ecco cosa siamo.

  5. #1505
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Vicent stringe i pugni non appena nomino suo cugino, che cosa gli è successo di così grave? Che anche lui abbia subito le stesse cose che ho subito io ricevendole però da Dahmer? No, è impossibile. Nessuno capirebbe mai cosa significa essere il figlio di Astor Demonar. “Veloce e folle come un Demonar” così recitavano gli schiavi quando venivano catturati e torturati da mio padre mentre io, piccolo e legato a quelle pesanti catene assistevo inerme e dolorante a quel massacro, a quella sorta di grido di ribellione che li teneva ancorati alla vita. «Dahmer» sibila l’uomo assottigliando lo sguardo e osservandomi stringendo sempre di più i pugni «Gildas… Vi siete scontrato con lui?» faccio cenno di sì con la testa abbassando gli occhi sulla mia mano che continua a stringere il dolcetto frantumandolo e riducendolo in polvere. La apro osservando per un attimo quella poltiglia arancione di cannella. L’uomo poi risponde al comandante riguardo alcuni comportamenti da assumere all’Auspex. Parla delle lucciole che si dice siano l’anima dei più potenti maghi mai esistiti. Che l’anima del re sia lì? Ho sempre sognato conoscerlo, vedere da vicino il suo volto mentre lui con la sua calda luce avvolgeva il mio essere. Quante notti ho sognato di scappare da Vygrid per poter rifugiarmi tra le mura del Re. Sognavo di chiedergli di diventare suo figlio, non mi importava del trono, desideravo solo vedere se quel Padre di cui tanto si narrava fosse così diverso dal mio. Un sogno assurdo? Probabile, ma all’età di sei anni, con nessun appiglio, mi aggrappavo a ciò che di più caro possevo. Il mio sguardo torna sui presenti mentre sospiro e successivamente è Cassandra a parlare «In cambio? Gildas non crucciatevi, non voglio nulla in cambio... se siete ferito mi è naturale correre per soccorrervi» continuo a non capire, perché tutti si comportano in questi modi così diversi? Perché non capisco? I miei occhi saettano dalla figura di Cassandra a quella del comandate stupito dei loro comportamenti. Perché nessuno mi spiega? Che c’è di così strano in questo mondo così diverso? «Sono confuso…» dico infine abbassando lo sguardo, la polvere arancione mi scivola dalle dita così come tutto ciò che ho capito e imparato in questi lunghi anni. Altre due voci si uniscono al coro già presente in giardino, quella di Lady Alinor, elegantemente e tristemente fasciata in nero «Ser Demonar, volevo congratularmi con voi per la vittoria riportata all'Auspex. Da un luogo di battaglia, a breve, diventerà un luogo di preghiera per l'ultimo saluto al nostro amato Re Rickard.» alla quale rivolgo un sorriso… sperando che capisca cosa significa. La vecchia invece chiede di riprendere il discorso sulle battaglie di Franthalia e Auspex, la guardo quasi annoiato da queste sue parole e dopo essermi schiarito la gola parlo «Dahmer Gray e un tizio dai capelli viola, elemento fuoco e sguardo da idiota per i reietti. Due ragazze, una con una grossa ustione sul volto, con elemento fulmine e l’altra coi capelli lunghi e rossi per i ribelli. Fine, vi bastano come informazioni?» dico atono prendendo poi a guardare il comandante, Cassandra e infine Vicent, inghiotto un groppone di saliva e prendo fiato «qualcuno di voi mente!» dico indurendo lo sguardo «il Comandante… l’altro giorno ha detto che sono in debito con lui… e che gli devo qualcosa. Perché non funziona così con voi due?» li guardo tutti e tre, voglio capire. E qualcuno mi deve delle risposte, alla svelta…

  6. #1506
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Apprendo da Gildas che uno dei reietti in campo era proprio Dahmer. Ah, che divertente scherzo del destino: se fossi sceso io in campo lo avrei incontrato!


    Chissà se mi avrebbe attaccato anche dopo il nostro discorso alla Valmorguli? Mi disse chiaramente che lo avrebbe fatto, ma si sa, una volta che si è sul campo di battaglia le persone si trasformano, cambiano... e le parole perdono ogni valore.


    Vicent non reagisce bene alla notizia ma trova comunque il tempo di rassicurarmi sulla mancanza di regole particolari all'Auspex. L'unico accorgimento che dovrò prendere sarà evitare di dare fastidio alle lucciole. Ottimo, ci mancherebbe solo mezza Torre che mi tenga il muso perché ho involontariamente schiacciato col piede l'anima di qualche antico gran maestro. Anche lady Waters si unisce al nostro gruppetto e si congratula col giullare, che in effetti dalle ferite che ha riportato sembra essere il guerriero che più si è impegnato nella battaglia. Pochi istanti dopo l'arrivo di Alinor giunge anche la septa, praticamente tra poco avremo una riunione in giardino.


    Chiede a Gildas delle informazioni sui combattenti scesi in campo e ho intenzione di ascoltare attentamente la risposta, mi servono più informazioni possibili per stilare gli identikit che mi ha chiesto Lantis. Il giullare però sembra inquieto, continua a guardare me, Cassandra e Vicent, come se stesse tentando di capire qualcosa che gli sfugge. «Qualcuno di voi mente!», esordisce poi, alquanto alterato. «il Comandante… l’altro giorno ha detto che sono in debito con lui… e che gli devo qualcosa. Perché non funziona così con voi due?».


    Oh, piccolo stronzetto. Avrei dovuto lasciare che quelle ferite si infettassero e se lo portassero nella terra coi vermi, quest'uomo è inutile e purtroppo me ne sono reso conto troppo tardi. Faccio un lungo respiro, ancora indossando la mia migliore maschera da lutto, voglio dare l'impressione di essere esasperato. <<Gildas, sono stanco e non dell'umore migliore>>, dico atono, abbassando la testa e appoggiando la fronte sul palmo della mia mano, come se fossi davvero infastidito e distrutto. <<Vi ho curato e vi ho detto di non sentirvi in debito con me, perché eravate diventato talmente pallido che pensavo vi stesse venendo un infarto>>. Rialzo la testa e lo guardo dritto negli occhi, severo, minaccioso, ma anche stanco. <<Non pretendo assolutamente nulla da voi, i miei poteri sono gratis per i miei alleati>>. I pazzi non meritano troppa attenzione, quindi cerco lo sguardo della septa. <<Appena ne avrò l'occasione stilerò una lista dei nostri nemici con tanto di razza, elemento e poteri di cui siamo a conoscenza. Ve la farò avere il prima possibile>>, le dico, ancora senza una particolare emozione.

    Our wills and fates do so contrary run

  7. #1507
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Gildas reagisce in maniera strana alla mia affermazione e sembra accusare Aiden di qualcosa.



    Il Comandante, prontamente, con il viso da cui traspare il dispiacere per tutta questa situazione del Re, cerca di spiegargli che è stato solo un malinteso.





    Sorrido al giovane, mi sembra molto turbato, non è certo il solo soldato che ho visto in un stato confusionale dopo una battaglia che per lui deve essere stata violenta. "Infatti, avrete certamente interpretato male le parole del Comandante. Siamo tutti alleati, Gildas, nessuno vi chiederà qualcosa in cambio o un pagamento. Tutti per uno e uno per tutti" gli dico sorridendo.



    Il ragazzo non tentenna sulle descrizioni dei nemici con cui si è scontrato... "Il reietto dai capelli viola col fuoco è senza dubbio quel ladro di cavalli che abbiamo incontrato ad Amaranthis, dove ci siamo scontrati anche con la ribelle dai capelli rossi del vento, che era un'elfa con me. Una ragazza con una cicatrice da ustione in viso? Elemento fulmine? Forse... forse la conosco. Potrebbe trattarsi di Daphne Baratheon, era un'ancella della Regina Lumen, io ed Andreus l'abbiamo curata da una brutta ferita... causata da chissà chi" dico indurendo lo sguardo. Facile da dedurre come la povera Daphne si sia procurata quell'ustione.



    Maledetta meretrice bionda, crudele quanto abile a mostrarti docile e indifesa. Ma tutto sei tranne che questo. Che ci fa, quindi, Daphne nei ribelli? Conosceva Efrem? Per Andreus? Tra l'odio verso la Regina e l'amicizia verso Andreus... non è difficile immaginare i motivi della sua scelta. Non condivido questo tipo di discorsi, ma sono umana anch'io, li comprendo pur senza giustificarli. A noi si sono aggiunte anche Lady Alinor e la septa, che dà lo spunto per quando faremo la riunione per le battaglie."Domani mattina probabilmente ci sarà l'incoronazione... magari la riunione avverrà dopo" rispondo azzardando un'ipotesi.

  8. #1508
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth

    Lady Alinor si unisce a noi, complimentandosi con Gildas per la vittoria all’Auspex, e poco dopo interviene anche la Septa che domanda quando si terrà la riunione per avere informazioni sui nemici scesi a Franthalia e l’Auspex.



    Gildas dopo un cenno di assenso in mia direzione risponde all’anziana in maniera piuttosto esauriente. Scopriamo infatti ben due avversari già scesi in precedenza: il ladro di cavalli citato da Ryuk Leithien e l’elfa misteriosa di Amaranthis. In aggiunta a mio cugino vi è solo una ribelle ed ex ancella della Regina, Daphne Baratheon, riconosciuta da Cassandra per il viso deturpato da una brutta cicatrice... La donna domina il fulmine, interessante.



    Sto per rispondere a mia volta ma Gildas mi anticipa reagendo in maniera alterata alla frase di Cassandra ed accusa il Comandante di averlo ingannato.



    Assottiglio involontariamente lo sguardo alternandolo tra i due e mi soffermo su Urthadar quando parla. Appare molto provato per il lutto del Re e cerca di spiegare a Gildas che ha solo frainteso ciò che gli aveva detto… Curioso.



    Ora che ci penso Gildas aveva tenuto un comportamento piuttosto strano in armeria quando il Comandante l’ha preso in braccio... Comunque, nonostante dubiti che Gildas si sia sbagliato, credo sia meglio evitare di insistere troppo sulla questione. Non è affrontandolo in maniera diretta che otterrà qualcosa. Non funziona così con Aiden Urthadar. Senza farmi notare dagli altri cerco di poggiare una mano sulla schiena di Gildas e stringo leggermente il tessuto per fargli capire di lasciar correre, e che, se vorrà, ne parleremo dopo. Intanto sia il Comandante, sia Cassandra, annullano gli ultimi dubbi dell’anziana. In particolare sono le parole dell’uomo ad attirare il mio sguardo. Giungo dunque entrambe le mani di fronte a me e schiarendomi la voce dico, <<Stamane non ho ritenuto consono dirlo ma avrei un’idea per rendere più completa la lista dei nostri nemici. Con una buona descrizione fisica si può riportare su carta un qualsiasi viso, in modo da evitare di descrivere l’aspetto e permettere ai nostri soldati di riconoscere il nemico dal viso>>, un sorriso imbarazzato mi appare in volto prima che continui, <<E si dà il caso che il sottoscritto sia un disegnatore…>>.

    Ultima modifica di Damnedgirl; 26th July 2015 alle 00:30



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  9. #1509
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon


    Uno ad uno i presenti in armeria si allontanano e, come è giusto che sia, si dirigono tutti verso i valorosi guerrieri che sono scesi all’Auspex portando i nostri vessilli.

    Richiamo la mia balestra, non è il caso di presentarsi tra di loro con un ‘arma impugnata vista la situazione che potrei trovare. Spero solo abbiano vinto, sarebbe una luce nelle tenebre che hanno colpito la famiglia reale….e…la principessa?
    Sarà già stata informata di quel che è successo a suo padre?

    Raggiungo silenziosamente con questi pensieri in testa il punto in cui la maggior parte dei guerrieri si è radunata, un brusio di voci invade la stanza, la principessa sembra star bene fisicamente, non mi pare abbia riportato ferite a differenza del Demonar… ma credo che le ferite che le faranno più male siano quelle nell'animo…cerco il suo viso per poter vedere i suoi occhi…pozze azzurre , fiere, tristi…deve aver già ricevuto la notizia.
    Mi tengo in disparte a tutto e a tutti poggiandomi distrattamente e a testa bassa al vicino muro mentre tutti i guaritori si prodigano come è giusto che sia per curare i Valorosi; un peso intanto mi grava sul cuore nel respirare questa tetra aria di morte che aleggia alla Torre…
    -Quanto mi dispiace principessa, vostro padre era un uomo giusto, non meritava di morire, non così…. –
    Mi piacerebbe avvicinarmi a lei sincerarmi realmente delle sue condizioni , ma troppa gente è già intorno , troppa gente le sta rubando l’aria, osservo in silenzio tutto ciò che accade, ascolto le parole dei presenti senza dire nulla, con che titolo potrei parlare, sono l’ultimo arrivato, non ho confidenza e conoscenza con nessuno, rischierei di essere - come già purtroppo accaduto - etichettato come inopportuno o addirittura ficcanaso. Meglio restare ai margini, vegliare sui presenti senza essere troppo invadente, forse è meglio. Ci sarà tempo per complimentarmi per la Vittoria all’Auspex, oggi non è la giornata migliore per poter festeggiare….a quanto pare si svolgerà subito anche il funerale, e sarà proprio all’Auspex. La dimora ultima di tutti i maghi.
    Noto intanto il mio nemico giurato dai capelli pittoreschi allontanarsi dalla sala, passandomi accanto.
    Le sue ferite si sono rimarginate grazie alle cure rigenerative di Lady De Lagun.

    Resto ancora un po’ li, poi con un inchino che probabilmente nessuno avrà notato, mi allontano anche io dal luogo, esco in giardino e noto una serie di persone stringersi attorno al Giullare e andare da lui a complimentarsi per la vittoria…nonostante l’odio che provo verso la sua famiglia, forse potrei andare anche io li e porgergli i miei complimenti…forse…
    Resto per un po’ li a contemplare quella scena, sembra la famiglia del mulino bianco , ed ecco che il pensiero corre alla mia famiglia lontana, a mia sorella, a mio padre…a mia madre che purtroppo non c’è più…in lontananza intanto, nuvole grigie si avvicinano, a quanto pare anche il cielo è in lutto….
    Mi avvicino intanto silenziosamente al gruppetto, non voglio essere invadente, mi limiterò al minimo indispensabile, senza disturbarli troppo, poi andrò in camera a darmi almeno una rinfrescata, il bagno alle terme aspetterà, c’è un qualcosa di più importante da celebrare stasera.
    <<Perdonate il disturbo signori >> li osservo ad uno ad uno,prima di continuare <<…volevo solo congratularmi con Sir Gildas per la vittoria riportata all’Auspex nonostante la triste giornata >>
    Esordisco sorridendogli quasi nervoso.
    Un Fanon che si congratula con un Demonar…chi l’avrebbe detto?
    << Se permettete di farvi un'osservazione Sir Dreth…>> guardo il giovane dai capelli verdi che ha appena rivelato le sue doti d’artista ai presenti e gli rivolgo un sorriso sincero << …penso che la vostra idea sia più che valida. Con permesso… >>
    Detto ciò se nessuno mi tratterrà , mi dirigerò verso il pergolato trattenendomi un pò da solo con i miei pensieri, per poi in un secondo momento raggiungere la stanza del Comandante…ho bisogno davvero di darmi una rinfrescata prima del funerale.




    - recuperato i post. Spero di non aver fatto casini. in caso provvedo a modificare. XD


  10. #1510
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Cassandra interviene in mio favore, le rivolgo un sorriso per ringraziarla e lancio un'ultima occhiataccia a Demonar.


    Questa me la pagherà, morissi in questo istante, lo renderò ancora più pazzo di quello che è adesso. Il Primo si dilunga poi in delle riflessioni sui guerrieri scesi all'Auspex: riconosce nell'uomo coi capelli viola il ladro di cavalli che domina il fuoco e che abbiamo combattuto ad Amaranthis, e anche la ribelle ramata sarebbe la stessa che abbiamo affrontato durante la prima battaglia.


    Dobbiamo presupporre, quindi, che reietti e ribelli abbiano terminato la carne da macello da mandarci contro? Direi che siamo in evidente vantaggio, allora: sir Fanon e gli altri nuovi arrivati non sono ancora scesi in battaglia, e sono un'incognita per le fazioni avversarie. È possibile comunque che anche Drako ed Efrem abbiano ricevuto rinforzi, quindi meglio non illudersi. Mai adagiare sugli allori. Il nome dell'ancella della regina non mi dice niente, conosco i Baratheon ma non ci ho mai avuto nulla a che fare. Cassandra non è sicura che sia davvero lei, ma, insomma, non penso che a Dohaeris vi siano molte donne con il volto ustionato e che dominano il fulmine.


    Mi giro verso Vicent quando lo sento schiarirsi la voce. Ha un'idea per rendere più completa la lista che devo stilare, ovvero accompagnare i nomi con il disegno del viso ad essi associato. A quanto pare sarebbe necessaria solo una descrizione fisica ad un disegnatore abile, e Dreth ritiene di essere in grado di farlo.


    Lo guardo e alzo le sopracciglia, sorpreso: non sapevo che Vicent fosse un buon disegnatore. Non avrei avuto modo di saperlo, ovviamente, ma la cosa mi coglie comunque alla sprovvista. Apprezzo l'arte e gli artisti, e mai avrei potuto immaginare che questo zuccone rientrasse nella categoria. Sono... colpito. <<È un'ottima idea>>, gli rispondo, e un sorriso genuino compare sulle mie labbra, evento più unico che raro. <<Vi affido ufficialmente l'incarico. Cominciate con i volti che già conoscete, poi organizzatevi come meglio preferite. Ci aggiorneremo>>.
    E anche questa è fatta. <<Qualcuno ha per caso parlato con la principessa? Sapete dove si trova? Sono preoccupato>>. È la verità: ho bisogno di gente che posso controllare, non di mine vaganti.


    Saluto sir Fanon con un cenno, ma ignoro le sue parole. Non mi sono comunque dimenticato del nostro breve scontro: i miei complimenti, Alagos. Vi terrò d'occhio.
    Our wills and fates do so contrary run

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •