Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 152 di 339 PrimaPrima ... 52102142150151152153154162202252 ... UltimaUltima
Risultati da 1,511 a 1,520 di 3385
  1. #1511
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Alla questione degli identikit, Vicent propone una brillante idea: sa disegnare molto bene quindi potrebbe fornire dei ritratti basandosi sulle nostre descrizioni!



    Sicuramente è un aiuto molto grande, è come la conoscenza di ognuno di noi dei nostri nemici fosse di tutti. "Un'immagine è senz'altro un mezzo molto efficace di riconoscimento, appena inizierete, vi darò una mano..." dico abbassando gli occhi, con la morsa della colpa stringermi il petto.



    Nessuno può descrivere Andreus meglio della sottoscritta, questo è certo. Probabilmente, anche lui ha dovuto fare la stessa cosa con Targaryus. Io lo salverò lo riporterò a casa. Non accetterò mai la sua scelta, non accetterò mai l'ineluttabilità della sua scelta. Io crederò sempre di poterlo salvare. Sì, io lo salverò, salverò mio fratello a qualsiasi costo. Ritorno con gli occhi dritti su Vicent, sono freddi, decisi, determinati. "Vi fornirò anche una descrizione di mio fratello" gli dico con la voce che non lascia trasparire alcuna emozione. Ma dentro di me, il cuore piange e si dibatte. Andreus, mio fratello, tornerò da me, io lo riporterò a casa. Ripenso subito alla lettera che ho con me... la sua lettera che non ho potuto leggere prima. Mi alzo di scatto, mi congedo dai presenti e mi dirigo in camera. Sono sola, Lady Loren non c'è, forse è ancora in sala allenamenti.



    Chiudo a chiave, busserà senz'altro quando tornerà, mi basterà aprirle. Mi siedo sul letto, la mano trema. Scorro gli occhi sulle sua parole, sulla sua calligrafia ma non riesco a leggere, a capire nulla. Ho la vista offuscata dalle lacrime. Mi manca, mi manca da morire e mi pare di impazzire quando penso che il foglio abbia il suo odore.



    Questa lettera è l'unica cosa che ho di lui adesso. La stringo tra le mani, sono troppo nervosa. Inspiro profondamente e mi asciugo gli occhi.

    “Sorella amata,
    Solo gli Dei sanno quanto ho sperato in queste lunghe notti di ricevere tue notizie, di ricevere anche solo un tuo saluto o un semplice “sto bene”. Sono cambiate molte cose da quando ho abbandonato il tuo viso, da quando sono scappato da te per seguire Efrem. So che ora lo odi, so a cosa stai pensando adesso e come adesso pensavi tempo fa. Ma non è per parlarti delle mie scelte che ora ti rispondo, no. Ho passato queste giornate con la paura di non rivederti mai più, nel terrore che l’amore che tu provi per me si fosse tramutato in un odio senza eguali. Hai ragione, ad Amaranthis non mi sono scagliato contro di te, avrei potuto colpirti, sfruttare ciò che so per batterti, invece no. Perché per me tu rimarrai sempre l’unico vero appiglio su questa terra che mi fa sentire parte di qualcosa di più grande, qualunque sia la tua armatura.
    Ho rincontrato due nostre vecchie amiche qui e sono felice di averle ritrovate. Non posso rivelarti i loro nomi per paura che questa missiva venga intercettata da qualcuno, capirai la mia paura. Non ti odio Cassandra, non l’ho mai fatto, il bene che provo per te è troppo perfino per questa guerra che adesso ci tiene divisi per via delle nostre scelte. Sai bene che non ho mai e mai approverò le scelte di Lantis e spero che tu possa capire un giorno. Attendo con ansia e gioia il giorno in cui potremo rincontrarci di nuovo, come solo fratello e sorella e non più come ribelle e reale. Mi manchi e darei qualsiasi cosa pur di rivedere il tuo sorriso. Ti voglio bene Cassandra, non dimenticarlo mai.
    Tuo fratello, ora e sempre.
    Andreus.”
    La stringo al petto e scoppio in lacrime, la premo forte perchè l'impulso di abbracciarlo è frustrato dalla lontananza. Sento quasi i miei polpastrelli pizzicare, bruciare da quello che desidera ardentemente il cuore ma la realtà è ben crudele e spietata. Andreus è chissà dove, lontano da me.



    Due persone amiche, una sicuramente Lucynda, l'altra... l'altra potrebbe essere Daphne. Sono contenta che non sia solo, che anche lui abbia qualcuno vicino, con cui confidarsi. La ripongo con il cuore un poco più leggero, in un posto segreto che conosco solo io. Così come i miei sentimenti per lui.

  2. #1512
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Come mi aspettavo. Tutti contro di me. Ovviamente. Il comandante si porta una mano al volto e dopo aver tirato un sospiro mi dice senza mostrare particolari emozioni «Vi ho curato e vi ho detto di non sentirvi in debito con me, perché eravate diventato talmente pallido che pensavo vi stesse venendo un infarto» non è vero. Non è vero. Non è vero. NON È VERO! È un bugiardo, come fanno gli altri a credere a questa farsa? L’uomo mi guarda, stavolta serio come a volermi incutere timore «non pretendo assolutamente nulla da voi, i miei poteri sono gratis per i miei alleati» bugie su bugie. Ecco cos’è. Uno schifosissimo nobile dalla lingua affilata. Ghigno in risposta a quelle parole mentre l’uomo si volta per rispondere alla vecchia. Non m’importa se lo vedrà, non ho paura di lui. Non più. Ne ho affrontati tanti come lui, troppi, so bene come vanno trattati. A difendere il collega ci pensa Cassandra, stupida e cieca. Lo sapevo che sarebbe stata con lui. Nessuno ha mai creduto alle mie parole. Idioti. Subito dopo prende a descrivere i tizi che ho incontrato al campo, non conosco nessuno di loro e non m’interessa, se dovrò lottare distruggerò chiunque abbia una armatura diversa dalla mia. Il mal di testa aumenta per un attimo e mentre porto una mano contro la fronte sento un’altra posarsi sulla mia schiena e aggrapparsi all’armatura tirando appena. Seguo con la coda dell’occhio il braccio e noto che è Vicent a stringere e tirare, come a voler bloccare la mia rabbia. Distendo le mani e ascolto distrattamente i resto del discorso. Vicent un disegnatore. Però… non sembra un tipo portato per quell’arte. A distrarmi però è la voce del tizio nuovo che si complimenta con me per la battaglia appena trascorsa… gli rivolgo un mezzo sorriso ma… chi cacchio è? Boh vabbè, sorridi e annuisci Gildas. Sarà un altro a condire la già grande massa informe di schifo formata da questa gente. Torno a osservare i presenti e dopo essermi scrollato leggermente dalla mano di Vicent mi alzo inchinandomi appena verso i presenti «penso che andrò a riposare un po’ prima di prepararmi per la… cerimonia. Questa battaglia è stata estenuante…» poso poi sulle gambe del cavaliere il sacchetto ancora pieno dei dolcetti e dopo avergli rivolto un rapido cenno del capo, seguo Cassandra verso le stanze chiudendomi nella mia non prima di aver ordinato ai servi di portare l’occorrente per il bagno. Mi sfilo l’armatura ammucchiandola in un angolo e solo in quel momento mi accorgo della presenza di uno specchio in camera. Chi ce l’avrà portato? MIO! Lo sposto e lo posiziono di fronte al mio letto in modo che possa controllarmi in ogni situazione. E dopo che i servi sono andati via, mi libero dei colori della battaglia e mi lavo beandomi del calore ristorativo. Finito il bagno, mi avvolgo un asciugamano alla vita e mi lancio sul letto schiacciando la faccia contro il cuscino e abbandonandomi al riposo… ancora ripenso a quella parola “eroe” chissà che vuol dire…

  3. #1513
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Lantis continua a fissarmi per qualche minuto in silenzio, i nostri occhi incatenati quasi a volersi parlare nel silenzio che avvolge questa stanza, ma nonostante questo nessuna parola fuoriesce dalle nostre labbra. D'un tratto muta espressione, il suo viso si addolcisce, e risponde alle mie parole <<Se vorrai, ne parleremo meglio in un altro momento o puoi anche ritenere l'argomento chiuso. Dobbiamo pensare finalmente al nostro lutto, ora.>> muovendo dei passi verso l'uscita, dove io lo sto aspettando.



    Ora...ora è tardi Lantis, ora è tardi per vivere un momento che ormai resterà nel mio cuore come il giorno in cui mi hai esclusa, mi hai relegata a semplice soldato e non a membro di questa famiglia. Ma capisco il tuo punto di vista, non lo condivido certo, io avrei agito diversamente soprattutto avendo a disposizione tanti altri degni sostituti, ma ognuno ha la propria indole e le proprie idee. Certamente non ho intenzione di continuare la conversazione, e quindi annuisco semplicemente, aspettando che esca.



    Ci incamminiamo in silenzio lungo il corridoio, entrambi con lo sguardo fisso avanti a sé, immersi in pensieri che non possono essere condivisi, che non possono essere esternati in questo momento.



    Infine arriviamo in giardino, dove mi congedo da lui e notando gli altri radunati attorno ad una panchina mi incammino in quella direzione. Sono stata scortese prima ad andare via in quel modo, devo cercare di mantenere un contegno nonostante il tumulto interiore che mi sta tormentando. Vedo da lontano Sir Demonar incamminarsi verso l'interno dell'edificio, ho un conto in sospeso con lui, dovrà certamente dare a me e a tutti delle spiegazioni, ma in questo momento non riesco a badare a queste cose, non riesco a ragionare lucidamente su niente. Mi sento così sola, così vuota... spero solo di raggiungere presto l'Auspex così da potergli dire addio, per l'ultima volta, in quel luogo a noi così caro. Faccio qualche altro passo, quando la voce di Aiden giunge alle mie orecchie <<Qualcuno ha per caso parlato con la principessa? Sapete dove si trova? Sono preoccupato>> chiede accorato.



    Mi avvicino di ancora qualche passo, prima di rispondere con tono fermo e deciso, per quanto mi riesca in questo momento <<Non avete motivo di esserlo, Comandante>> così che capiscano tutti che non è necessario continuare a preoccuparsi per me come se fossi io la vittima di questa situazione. Questo giorno è di mio Padre, le attenzioni di tutti devono essere rivolte esclusivamente a lui, non a me.



    Guardo in viso tutti i presenti, cercando di mostrarmi forte, e poi aggiungo semplicemente <<Domani, quando la situazione sarà più appropriata, provvederemo ad aggiornarvi sui dati raccolti oggi in battaglia, se non ha già provveduto Sir Demonar. Questo giorno è giusto sia dedicato al tragico lutto che ha colpito noi e tutta Dohaeris>> sto parlando lentamente, con tono piatto, concentrare la mente su queste cose mi richiede uno sforzo disumano, ma devo farlo. <<Mio Fratello il Princ-...il Re ha quasi terminato di predisporre il tutto, a breve ci recheremo all'Auspex>> concludo, e nel chiamarlo con quel titolo sento di nuovo un magone tremendo, che cerco di ignorare restando in silenzio.


    *Frase e azioni di Lantis concordate con Mary

  4. #1514
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Lumen mostra l'intero campionario di espressioni contrite che conosce, l'esperienza non le manca, ormai non dovrà nemmeno sforzarsi più di tanto per apparire sincera.
    Le porgo finalmente le mie condoglianze e lei non sembra crucciarsi più di tanto del fatto che arrivino in vergognoso ritardo rispetto a quelle degli altri.


    Mi sorride, mi parla dolcemente e si intristisce nel raccontare la dipartita di suo marito. Rivolge il suo sguardo velato di lacrime verso di me, so che mi sta studiando, posso sentire la sua essenza di strega insinuarsi sotto la mia pelle: abbiamo tante cose in comune a guardarci bene.


    "Ho scritto immediatamente una missiva ad Adamantem, appena ho saputo, mio zio stimava molto il Re, non mancherà di certo ai suoi funerali"
    Figuriamoci se non aveva già scritto all'amato zietto! Mi hanno ucciso il maritino! Mi vogliono mandare via a calci nel sedere! Dammi un aiutino da casa, caro zio!
    Chissà se è al corrente di tutte le trame che ha in mente Tywin, chissà se è coinvolta in prima persona. Sarebbe un risvolto interessante! Di certo non è così stupida da aver ordinato l'avvelenamento dell'unica persona che le stava garantendo la sicurezza e il potere, mi domando cosa pensa di Alinor.


    "Avete ragione, senza Rickard mi sento così... sola nell'animo... ma per le vostre parole che mi hanno tanto confortata, probabilmente ho trovato un'amica con cui chiacchierare qualche volta"
    Certo ... proprio sola nell'animo ti senti. Cerca di tenermi buona con le sue parole gentili, ma non c'è bisogno, io voglio essere buona con te, Lumen cara!


    "Sarebbe un onore farvi compagnia qualche volta, non avete che da chiedere. Anzi, se volete, dopo il funerale possiamo iniziare a cementare la nostra amicizia. Potrei confortare il vostro cuore affranto con le mie parole, sono sicura di riuscire a distogliervi dai brutti pensieri."
    Mi guardo intorno, non c'è più nessuno. Ci hanno lasciate sole, ma ho capito che in questo posto non bisogna mai dare per scontato nulla, anche di non essere ascoltate.
    "Secondo voi, la cerimonia inizierà a breve?"



  5. #1515
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters



    Dopo avermi rivolto un sorriso e fornito le descrizioni dei suoi avversari all'Auspex, Gildas comincia, o riprende dovrei dire, a comportarsi in modo strano.
    «Qualcuno di voi mente! il Comandante… l’altro giorno ha detto che sono in debito con lui… e che gli devo qualcosa. Perché non funziona così con voi due?»




    Lo fisso stranita, cosa sta blaterando ora?
    <<Vi ho curato e vi ho detto di non sentirvi in debito con me, perché eravate diventato talmente pallido che pensavo vi stesse venendo un infarto. Non pretendo assolutamente nulla da voi, i miei poteri sono gratis per i miei alleati>> si giustifica Urthadar.



    Rivolgo lo sguardo verso quest'ultimo, cercando di capire chi dei due dice la verità. Un equivoco? O è l'ennesimo momento folle di Gildas?
    Il Primo sostiene il Comandante prima di cercare di identificare alcuni volti nemici. Il mio sguardo però rimane fisso su Gildas. Ma perchè quest'uomo dovrebbe pensare che le cure fornitegli dai suoi alleati dovrebbero non essere gratuite? Mah...



    "Domani mattina probabilmente ci sarà l'incoronazione... magari la riunione avverrà dopo" l'attenzione stavolta si rivolge al Primo. Sento l'ansia riaffiorare, il fiato divenire più corto.
    Mi schiarisco la voce e cerco di non pensarci, non è questo il momento.
    Ser Dreth si fa avanti con l'ottima idea di rappresentare sottoforma di disegni i volti dei nostri avversari. Annuisco, sorridendogli mentre tutti i presenti sembrano dimostrarsi favorevoli.
    Anche Ser Fanon che spunta dal nulla, si congratula con Gildas e con Vicent per l'idea per poi sparire nuovamente, è d'accordo.
    Non appena anche Gildas si allontana perchè stanco, il Comandante chiede della principessa che di lì a poco compare alle nostre spalle.
    <<Domani, quando la situazione sarà più appropriata, provvederemo ad aggiornarvi sui dati raccolti oggi in battaglia, se non ha già provveduto Sir Demonar. Questo giorno è giusto sia dedicato al tragico lutto che ha colpito noi e tutta Dohaeris>> le rivolgo un sorriso, voltandomi verso di lei. Sembra Esperin, ma in realtà somiglia più ad un automa.



    Resto ferma sulla mia posizione, debbo sembrare una statua di marmo a chi dovesse osservarmi. Istintivamente vorrei correrle incontro ed abbracciarla, ma credo non sia opportuno neanche in questo momento.
    Mi avvicino lentamente a lei, lo sguardo è premuroso.



    Quando le sono di fronte, allungo con incertezza la mia mano in cerca della sua, dando le spalle agli altri, in modo da non far vedere.
    Se deciderà di prenderla la stringerò per un breve momento per poi lasciarla e mettermi al suo fianco. Voglio incoraggiarla con questo gesto, farle sapere che io sono con lei.
    Ultima modifica di scarygirl; 21st July 2015 alle 23:56


  6. #1516
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali



    Vicent Dreth


    La mia idea di associare un’immagine ai volti dei nostri nemici viene accolta con stupore misto a positività.



    Non mi sorprende che nessuno fosse a conoscenza delle mie doti artistiche, mio nonno non ha mai appoggiato questo mio passatempo ed ha cercato di indirizzarmi verso un’arte totalmente opposta, ovvero il combattimento. Ricambio il sorriso di Sir Fanon quando si complimenta con me per l’idea ed indirizzo poi lo sguardo sul Comandante annuendo con convinzione in conferma dell’incarico. Farò i disegni dei volti da me conosciuti questa notte stessa: dubito in fondo di riuscire a prendere sonno e tanto vale sfruttare l’insonnia per qualcosa di utile ai miei alleati. Una stretta al cuore però arriva nel momento in cui Cassandra mi offre il suo aiuto per descrivermi i nemici da lei conosciuti ed in particolare il fratello. In realtà avrei preferito evitarle questa sofferenza, volevo chiedere direttamente al Comandante, che l’ha affrontato ad Amaranthis, la fisionomia dell’uomo, ma a Cassandra con quello sguardo e quella determinazione mi è difficile dire di no.



    Faccio un cenno di assenso anche a lei, cercando il suo sguardo per farle intuire che apprezzo davvero la sua forza d’animo, e poi mentre lascio la presa su Gildas per far si che si congedi gli sorrido afferrando il sacchetto di biscotti.



    Alla domanda del Comandante sul come stia la Principessa è la stessa fanciulla ad intervenire e rispondere di non preoccuparsi ma di concentrarsi piuttosto sulla cerimonia che di qui a poco verrà celebrata. Dei… L’armatura! Devo ancora cambiarmi. Torno ad osservare i presenti e mi alzo congedandomi con un inchino per ritirarmi nella mia stanza. Non appena varco la soglia però noto che Gildas sta dormendo beato con le braccia sotto il cuscino e la bocca aperta.



    Ma…Un momento. Cos’ha sulla schiena? Aggrotto le sopracciglia e silenziosamente mi avvicino a lui il necessario per poterlo esaminare. A primo impatto sembrano tanti tagli profondi, irregolari e strisciati... Le cicatrici di una frusta, credo, che non sono state di certo inferte da poco.



    Deglutisco a causa dello sgomento assottigliando lo sguardo: quale bestia può fare questo ad una persona? Inizio a credere che la follia di Gildas arrivi da un episodio turbolento accaduto in passato. Poveretto. Nonostante la mia curiosità sia tanta faccio appello al buonsenso ed evito di svegliarlo ritardando la conversazione in un momento più propizio. Senza fare troppo rumore chiamo dunque un servo, lascio che mi porti un catino d’acqua fredda e silenziosamente mi preparo per il funerale. Mi laverò, vestirò e solo alla fine sveglierò Gildas… Sembra davvero stanco, meglio lasciarlo riposare.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 26th July 2015 alle 00:41



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  7. #1517
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Alla mia domanda il giullare mi risponde con delle informazioni che non gli ho chiesto, per lo meno non subito....ma pretendere di capire anche frasi elementari è troppo da questa manica di bradipi.
    Ascolto comunque attentamente, domani potrebbe esserci un'invasione di cavallette e non aver tempo di fare la riunione, sia mai eh!
    Parla del boia della luna, finalmente sceso in campo, e...il brigante di cavalli Za-qualcosa.
    «Fine, vi bastano come informazioni?» domanda annoiato.



    <<Eh? Ah, mi perdoni sir Gildas, credevo stesse facendo la lista della spesa. Rimandiamo a domani...>> gli rispondo con lo stesso tono.
    Comincia poi tutto un teatrino, sul Comandante che secondo lui avrebbe mentito, lady De Lagun che entra in sua difesa e....ahw, che noia....quando ce ne andiamo? Prima facciamo questa buffonata, prima torneremo alla Torre.
    "Domani mattina probabilmente ci sarà l'incoronazione... magari la riunione avverrà dopo" mi risponde infine il Primo. Mi limito ad annuire con un cenno del capo, dopodichè mi volto verso sir Dreth.
    Ritratti dei componenti delle fazioni altrui? Arriccio le labbra, pensierosa: con i ribelli come farebbe?



    <<I ribelli hanno il viso coperto in gran parte. Ho lottato con una di loro, come vi dissi...una Mellow. Mi farò portare il volume delle casate aggiornato dal castello, quello che uso per le lezioni. C'è la riproduzione fedele a mezzo busto di Lucynda, la loro unica figlia con la quale mi sono scontrata. L'altra....temo non sarà semplice.>> rimugino pensierosa, pensando alla ribelle non-morta.



    Anche sir Fanon arriva, gli dedico una veloce occhiata mentre fa i suoi complimenti al giullare.
    <<Qualcuno ha per caso parlato con la principessa? Sapete dove si trova? Sono preoccupato>>
    E di cosa è preoccupato il Comandante, che la mocciosa non si presenti con una messa in piega adeguata? Ma per favore...
    Dopo che sir Gildas e De lagun ci lasciano, ecco sopraggiungere la principessa:
    <<Non avete motivo di esserlo, Comandante.>> enuncia seria prima d'informarci che l'indomani affronteremo la riunione una volta terminata l'incoronazione. E che palle....immagino sarò costretta a recarmi anche li....



    <<Mio Fratello il Princ-...il Re ha quasi terminato di predisporre il tutto, a breve ci recheremo all'Auspex>>
    Vedo lady Alinor avvicinarsi alla principessa, d'istinto mi sposto per lasciarle spazio nel gesto. Non è una carineria verso nessuna delle due, semplicemente so quanto lady Esperin consideri amica la Waters, e in questo momento la loro stupida amicizia servirebbe a calmare la principessa.



    Tra cape sciacque, se la intenderanno! Mentre sir Dreth va via, comincio a parlare:
    <<Lady Waters, per ovvi motivi mi terrò in disparte alle cerimonia.>> dico a voce alta rivolta alla mia alunna, non mi importa che gli altri sentano, e in un certo senso è quello che voglio:
    <<Non c'è bisogno che stia vicino a me come d'etichetta, sto meglio da sola. E' importante che lei figuri vicino ai reali, se lady Esperin non ha nulla in contrario, al suo fianco.>> termino seria.


  8. #1518
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    Getto alla rinfusa gli abiti quando finalmente trovo quello adatto: nero, maniche lunghe, accollato.


    Non rispecchia per nulla il mio stile esotico e sensuale, ma questa sera non dovrò dare nell'occhio, mi limiterò a rimanere a testa bassa e, possibilmente, in silenzio. Sarà dura tenere a freno la mia linguaccia, ma necessario.
    Indosso l'abito, che, nonostante il taglio castigato, non nasconde del tutto le mie curve sinuose, poi mi metto a ripiegare gli altri vestiti; so che potrei chiamare un servo per queste cose, ma le abitudini sono dure a morire e io preferisco fare tutto da sola.


    Qualcosa tra i tessuti cattura la mia attenzione: piccolo, nero con riflessi dorati. Non ci sono dubbi, uno scorpione.


    Indietreggio all'istante e, senza quasi rendermene conto, con la mente chiudo il cassettone.


    Sono sbalordita, non so se per l'animaletto che sembra seguirmi ovunque o per essere finalmente riuscita ad usare la telecinesi, il potere di mio padre che da tempo cercavo di imparare.


    Mi ricompongo, poi mi avvicino titubante al mobile, voglio vedere meglio l'insetto, l'animale sacro della mia famiglia. So che il suo veleno può essere letale quindi userò tutta la cautela possibile.

    Telecinesi – Nel raggio di 5 metri, può sollevare fino a 250kg di peso
    Ultima modifica di albakiara; 29th July 2015 alle 01:40

  9. #1519
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Appena termino di parlare vedo Alinor avvicinarsi a me, e la septa scansarsi per lasciarla passare.



    Mi sorride, dando le spalle agli altri, e pone la sua mano sulla mia, per confortarmi. Il suo sguardo è dolce, premuroso, sono contenta di avere un'amica come lei alla Torre, ne ho davvero bisogno. Ricambio il suo gesto e mi stringe la mano per pochi secondi, per poi lasciarmela restando composta come d'obbligo date le circostanze.



    In silenzio si sposta al mio fianco, mentre le sorrido a mia volta dolcemente, questi suoi gesti sinceri valgono più di mille parole. Non posso fare a meno di pensare a quanto anche lei stia cambiando in queste settimane, non reagisce più impulsivamente agli eventi come nei primi giorni qui, ma pondera le sue azioni e le sue parole... sono felice che abbia capito che il mio consiglio era dettato dalla preoccupazione e dall'affetto che provo per lei, non da cieca rassegnazione.



    Mentre anche Sir Vicent ci abbandona, probabilmente per andare a prepararsi dato che ancora non lo vedo in armatura, la septa si rivolge ad Alinor <<Lady Waters, per ovvi motivi mi terrò in disparte alle cerimonia. Non c'è bisogno che stia vicino a me come d'etichetta, sto meglio da sola. E' importante che lei figuri vicino ai reali, se lady Esperin non ha nulla in contrario, al suo fianco.>> le dice, seria.



    La septa sembra entrata nel pieno del compito affidatole da Lantis, probabilmente in parte la maggiore prudenza di Alinor è dovuta anche ai suoi consigli...oltre alle due auree del Lord, che suppongo abbiano a loro modo influito nel farle comprendere che l'imprudenza ha conseguenze notevoli qui dentro. Sorrido nuovamente alla mia amica, sentendomi finalmente meno sola, prima di aggiungere <<Mi farebbe piacere, e sono certa che anche mio Fratello sarà felice di avere accanto la sua promessa sposa in un momento così difficile>> concludo per formalità , inizio a pensare che a Lantis importi solo di se stesso.


  10. #1520
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Scosto del vapore dallo specchio e cerco di sistemarmi i capelli come faccio sempre. Non saprei nemmeno come acconciarli diversamente, anzi li taglierei corti se non fosse che per etichetta le donne sia bene portino i capelli lunghi. E' solo per questo? Mi intristisco a pensare a qualche anno fa, quando una volta sentii Lantis dichiarare che preferiva di gran lunga le fanciulle con i capelli lunghi. Sciocca, una sciocca a pensare che gli sarei piaciuta solo per degli stupidi capelli lunghi.



    Cosa starà facendo ora? Sarà disperato, ma cercherà in tutti i modi di non darlo a vedere. La Principessa sembrava adirata, questo non avrà fatto altro che aumentare la sua angoscia. Mai come oggi è chiara la follia del mio sentimento per lui: cosa c'entro io accanto a Lantis Raeghar? Ora avrà bisogno della dolcezza e dell'amore di una fanciulla vestita con abiti leggeri ed eleganti, che gli tenga delicatamente la mano e gli sorrida sbattendo le lunghe ciglia femminili.



    Non certo di un troll del ghiaccio con la pesante armatura dei reali addosso. Goffa, avventata, sgraziata. Mangio quello che un servo mi ha portato in camera: bene, almeno la pancia si sentirà meno vuota del cuore. Lucido l'armatura, la indosso... sono pronta. Mi fermo un attimo con la mano sul chiavistello della porta, come a ricaricare le energie. Sono tristissima per Rickard e ancora di più per i volti tristi dei Principi. Come se il loro dolore aumentasse il mio. Esperin... una fanciulla che merita tutta la felicità del mondo e che invece ha perso entrambi i genitori, così giovane, così piccola, promessa ad un mostro come Ryuk Leithien.



    Vorrei essere potente abbastanza da scacciare tutti questi spettri oscuri attorno a lei ma la realtà è che siamo tutti impotenti. Impotenti dinanzi al Fato, al volere degli Dei. Oh Dei Siamesi, proteggetela e che la Tua luce, oh somma Saraswaty, le dia la forza di sconfiggere le tenebre che la circondano. Faccio un respiro profondo, esco dalla stanza a schiena diritta e tornando in giardino la scorgo assieme agli altri. Mi avvicino e mi inchino. Non so cosa dire, sono così orso, non abbastanza eloquente per esprimerle i miei veri sentimenti, la sincerità con cui mi prenderei carico del suo dolore. "Principessa" dico schiarendomi la voce, devo calmarmi, sono il Primo e questo fa parte anche della maledetta politica. Il non poterla abbracciare, il non poterle dimostrare con un gesto semplice la complessità delle emozioni.



    "La sua luce brilla ora in voi" mi limito a dirle e vorrei piangere, perchè dovrebbe essere giusto piangere alla morte di chi ci mancherà inesorabilmente. Ma gli occhi restano asciutti, seppur raccontano bene ciò che provo. E l'ammiro, l'ammiro sempre di più perchè lei resta dignitosa, fiera.



    Sono il Primo, dovrei essere la loro colonna portante, la loro roccia. Devo farlo, è il mio dovere e ho giurato che avrei migliorato questo mio aspetto. "Il mio braccio, Principessa, sarà sempre qui per voi a sostenervi" le sorrido dolcemente, battendo un poco la mano sullo schiniero. Vorrei strapparle un sorriso, ma probabilmente non vi riuscirò.

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •