Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 160 di 339 PrimaPrima ... 60110150158159160161162170210260 ... UltimaUltima
Risultati da 1,591 a 1,600 di 3385
  1. #1591
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar


    Ho dormito poco e male, come la scorsa notte.


    Da quando i servi hanno cambiato i letti non riesco più a riposare, dannato sir Fanon.


    Mi siedo sul letto e controllo la sua brandina: vuota e immacolata. Non ha dormito nemmeno stanotte. Ma quell'uomo è forse un gufo? Non che me ne freghi qualcosa, può fare quello che vuole, l'importante è che sia sveglio e concentrato durante i combattimenti. Cosa che ha dimostrato in allenamento... quindi non mi posso lamentare. Mi alzo e indosso velocemente l'armatura, sbuffando al pensiero che dovrò tenermela addosso per tutta la giornata: è scomoda, pesante, preferisco il mio solito completo più leggero e libero, anche se ammetto che mi dona un'aria alquanto eroica. Ah!


    Scrocchio il collo con un movimento brusco ed esco dalla stanza, soffermandomi per qualche istante ad osservare la meravigliosa alba di stamattina. È un nuovo giorno per Dohaeris... l'inizio di una nuova epoca, la prima pagina di un altro libro. Non vedo l'ora di scriverlo.


    Mi allontano dalla finestra e salgo al secondo piano, dove so che è collocata la camera della septa: ieri lei ha fatto un favore a me, perciò mi sembra giusto ricambiare. Busso alla porta con tre colpi decisi. <<Aiden>>, mi limito a dire. Ho ancora tutta la bocca impastata.
    Our wills and fates do so contrary run

  2. #1592
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult




    Lady Alinor mi ringrazia dopodiché va via.
    Immagino che sia stanca, oggi non è stata una giornata facile per nessuno di noi.
    Chissà la Principessa come starà, era molto legata a suo padre.
    Ormai sarà nella sua stanza. Forse, da sola, lontana da tutti e dall’apparenza che deve sempre mantenere come il suo rango le impone, forse starà nel suo letto a piangere.
    E Re Lantis? Lui non ce lo vedo proprio a piangere ma Re Rikard era pur sempre suo padre… starà solo nella sua stanza o starà consolando sua sorella?
    Faccio un cenno di saluto alla dama che sta a pochi passi da me (Nymeria), dopodiché vado dritta nella mia stanza, chissà se Cassandra starà dormendo…
    Vorrei andare in biblioteca come mi ero prefissata ma comincio a sentire tutta la stanchezza e lo stress della giornata ed è quasi l’alba di un nuovo giorno, decido quindi di andare nella mia camera a dormire, tanto la biblioteca non scappa e fra poche ore starà sempre là, anche se forse più che della biblioteca avrei proprio bisogno di rilassarmi e qui alla Torre ci sono le terme…
    Ora che ricordo tra poche ore ci sarà l’incoronazione di Re Lantis, altro che biblioteca o terme, meglio che dorma qualche ora, non sarebbe bello presentarmi con le occhiaie!!
    Entro e noto con stupore che Lady Cassandra non è nel suo letto…
    Forse ha già dormito o forse ha altro da fare dopotutto è il Primo.
    Mi spoglio lentamente ed indosso una camicia da notte che prendo dal cassettone, da uno di quelli in cui ho messo le mie cose, poi raccolgo i l’abito e la biancheria da terra e metto tutto in un angolino, domani chiederò ad una serva di lavarli.
    Dopotutto non sono sola e non è bello lasciare tutto in mezzo alla stanza ed in disordine.
    Mi butto così sul letto senza neanche coprirmi e mi addormento subito.
    Ultima modifica di Lilla_20; 26th June 2015 alle 15:14

  3. #1593
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Sto ingannando l'attesa leggendo un libro, ogni tanto mi capita di chiudere gli occhi, ma sono convinta che se mi rimettessi a letto non mi addormenterei affatto. Mi sento stanca, stanchissima...e questa giornata non sarà semplice per nessuno.



    Sento bussare alla porta:
    <<Si?>>
    <<Aiden.>>



    <<E' aperto.>> grugnisco stancamente alzandomi.
    Mentre entrerà, poserò il libro sul mio scaffale, dopodichè mi volterò per raggiungerlo e parlargli.
    Ho già pensato ovviamente alla balla da raccontargli, figuriamoci se lo invito qui e ci mettiamo a dipingerci lo smalto sulle unghie spettegolandoci i nostri più intimi segreti. Ah!
    <<Sir...ha mai sentito parlare della Pozione di Olivander?>> gli domanderò con un sorrisetto appena accennato.



    Si tratta di un intruglio chiamato così per via del suo ideatore, creato per la cura di un veleno particolare di serpente: quello che immobilizza gli arti rendendoti simile ad un vegetale. Ma ovviamente il mio intruglio non è la pozione di Olivander.
    La finta Deirdre davanti ad Aiden è disinteressata se lui sappia o meno cos'è, deve solo spiegargli perchè è li, mentre la vera Deirdre sa bene che dare troppe spiegazioni equivale a mostrare che si sta nascondendo qualcosa.
    <<Questa pozione richiede un mescolamento....particolare!>> gli dico indicandogli i contenitori che portano al loro interno la sostanza violacea e melmosa.



    Collaboro, da quando sono stata istituita septa, con gli alchimisti del palazzo reale. Ho spesso creato questa pozione per i rifornimenti delle infermerie, quindi non avrebbe che da chiedere in giro, informarsi presso chiunque voglia o chiedere della pozione.
    Devo davvero consegnarne dei prototipi agli alchimisti reali, quindi sono coperta anche da questo lato. Ho sempre chiesto ad altri soldati come lui questo favore, ma avendolo qui alla Torre a due passi, ed essendo questa pozione molto simile a quella di Olivander, bhe...
    <<"Fulmine per agitare l'irremovibile">> enuncio, ghignando, le istruzioni a memoria dei libri di pozioni:
    <<Non dovrà fare altro che dare una piccola scarica con le sue dita a tutti questi contenuti: gliele ho divise per dieci, così farà in una volta sola. Non appena avrà terminato, continuerò con la lavorazione della stessa.>> termino seria.



    Può anche non credermi, può anche pensare che sto per far esplodere tutta la Torre se fosse davvero un idiota, ma ho le risposte pronte in caso gli venisse in mente davvero di chiedermi qualcosa. O semplicemente, non credendomi, non mi chiederà alcun che.
    In caso contrario, beh....che si aspettava il Comandante? Dopo la delusione per la chiacchierata di ieri, dovevo annoiarlo anche io in qualche modo, no?


  4. #1594
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    <<E' aperto>>, borbotta da dentro la stanza la septa, apparentemente già sveglia.


    Non che ne sia sorpreso, mi ha detto chiaramente che mi avrebbe aspettato all'alba, e il sole è ormai già alto. Mentre entro nella camera la vecchia posa il libro che stava leggendo sullo scaffale e poi si affretta a raggiungermi, spero per rivelarmi finalmente il motivo della mia presenza.


    <<Sir...ha mai sentito parlare della Pozione di Olivander?>>, mi chiede, con un piccolo ghigno sulle labbra.


    Non mi sono mai interessato alla creazione di pozioni, né all'alchimia: non ne ho mai vista l'utilità, peccando forse di superficialità, ma dopo aver appreso la Rigenerazione ho immediatamente accantonato ogni libro che il septon e mia madre mi rifilassero sull'argomento. <<No... non sono ferrato sul tema>>, le rispondo quindi, sincero.


    Non vi è alcun motivo di mentirle: scoprirebbe che non ho detto il vero in quattro e quattr'otto. <<Questa pozione richiede un mescolamento....particolare!>>, continua poi la strega, indicandomi dei piccoli contenitori sul mobile contenenti un qualcosa di un colore tendente al viola, una sostanza a metà tra il liquido e il solido. Non mi dicono nulla, non ci capisco davvero niente di pozioni e unguenti vari, potrebbero benissimo contenere un veleno letale per quanto ne so. <<"Fulmine per agitare l'irremovibile">>, dice poi, accennando un altro, orrendo sorriso. La sua voce mi distrae dai contenitori e torno a cercare il suo sguardo. <<Non dovrà fare altro che dare una piccola scarica con le sue dita a tutti questi contenuti: gliele ho divise per dieci, così farà in una volta sola. Non appena avrà terminato, continuerò con la lavorazione della stessa.>>. La osservo e le sorrido di rimando. <<Che gentile>>, affermo sarcastico: sono ben conscio del fatto che se ne sia preoccupata semplicemente per rendere il processo più veloce, e di certo non per facilitarmi il lavoro. Che poi, "lavoro"... si tratta davvero di un'inezia.


    Riposo gli occhi sulla sostanza sconosciuta: la septa potrebbe benissimo essere sincera, così come potrebbe stare affermando il falso. Ma a che pro? Cosa potrà mai combinare con questa pozione? Dovrei informarmi sul nome che mi ha dato, ma se non si trattasse di quell'intruglio sarei punto e a capo. In ogni caso non credo sia nulla di pericoloso, sicuramente non per il sottoscritto. E se non la aiutassi io, andrebbe semplicemente a prelevare qualche malcapitato dal Castello. Di soldati che dominano il Fulmine ce ne sono a bizzeffe. Sono costretto ad accettare, tutto qui. Ma diamine, odio non sapere le cose... sospiro e mi avvicino al contenitori, senza pronunciare una parola. Immergo tutte e dieci le dita nel liquido: al contatto è freddo, melmoso, quasi come se fosse miele. Mi concentro per qualche istante e poi rilascio contemporaneamente una piccola scarica da ogni dito, prestando particolare attenzione nel controllarne la potenza: non voglio rompere il vetro. <<Non un fulmine qualunque, Deirdre>>, dico alla septa, nel bel mezzo del processo. <<Il fulmine di un Urthadar>>.

    Distruzione: Esperto - Lancia di fulmine
    Per la trama: una piccola scarica di elettricità
    Our wills and fates do so contrary run

  5. #1595
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Mi stiracchio energicamente e sento lo scricchiolìo benefico delle ossa: ora va molto meglio. Ieri notte ho lasciato Dreth fuori dalla porta con lo sguardo imbambolato; dopo il casto bacetto sulla guancia le sue rotelline hanno iniziato a girare nella direzione giusta, finalmente ... sorrido al solo pensiero di averlo messo in imbarazzo.


    Ovviamente non ho nemmeno potuto fare a meno di notare la principessa varcare di nuovo il Glados e l'odiosa septa parlottare con Aiden, anzi Aiden parlottare con l'odiosa septa.


    Non dovrei preoccuparmi, ma la mia natura sospettosa mi ha fatto rizzare le antenne: che hai intenzione di fare, Comandante? Rubarmi la scena?
    Forse se avessi i capelli rossi e la bocca carnosa potresti riuscirci. Forse.

    Devo prepararmi per la cerimonia d'incoronazione, Lantis ha detto che il trono accanto a lui resterà vuoto, ma non lo resterà per sempre. Un re che si rispetti ha bisogno di eredi per assicurare continuità alla casata, per evitare vuoti di potere e lotte intestine, e questo il giovane grifone lo sa benissimo. Deve solo trovare la donna giusta, o magari l'ha già trovata?


    Non posso ragionare a stomaco vuoto, ieri ho mangiato pochissimo. Decido quindi di andare in sala da pranzo, sono sola quindi mi accomodo a capo tavola e mi faccio portare da mangiare.
    Assaporo piano il cibo, che si scioglie sul palato come burro al fuoco: i cuochi di questa torre sanno fare bene il loro dovere quando non avvelenano il loro re e ci restano secchi! Chiudo gli occhi e lascio che i sensi si appaghino così quanto lo stomaco. Finalmente sazia, abbandono a malincuore il magnifico tavolo in legno massiccio e mi dirigo in giardino.




    Il sole sta sorgendo, gli abitanti della Torre sono quieti, saranno a letto?
    Lady Alinor, stai dormendo beata nel tuo soffice letto?


  6. #1596
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    Mi giro e mi rigiro nel letto con le coperte ormai aggrovigliate alle gambe. Non so quanto ho dormito e la luce rosata dell'alba mi dice che non è ancora giorno, ma tanto non ho più sonno.


    Sarà l'ansia per l'incoronazione, il nuovo stile di vita o un pisello (la verdura, non pensate male XD) sotto il materasso, fatto sta che sono due notti che non riesco a riposare bene.
    Araneae al contrario è ancora nel mondo dei sogni.


    Cercando di non svegliarla mi alzo per controllare se il terzo inquilino è ancora nel cassetto tra i miei abiti e sorprendentemente lo trovo lì ad attendermi.


    Senza fare movimenti bruschi connetto la mia mente alla sua: non percepisco timore nei miei confronti, ne aggressività. Inarco il sopracciglio, incredula, una sensazione familiare di casa invade i miei pensieri, sento mio fratello, il suo amore per me, ma anche tanta preoccupazione.


    Non capisco, l'unica cosa che so è che lo scorpione non rappresenta alcuna minaccia per me, anzi sembra essere stato inviatomi come una sorta di compagnia.
    Sollevata richiudo il cassettone, poi chiedo ai servi di portarmi un catino per lavarmi e la colazione da consumare in camera, sperando che nel frattempo la dormigliona si svegli.


    Più tardi chiederò ad un sarto di confezionarmi degli abiti su misura, in fondo ho il permesso di Lady Alinor, anche se per la cerimonia di incoronazione non faranno in tempo a cucirmi nulla. Poco male, indosserò l'armatura reale, vanto dei soldati di Dohaeris!


    simbiosi: Gli elfi nascono dalla natura e con essa hanno forte affinità, sono in grado di comunicare con la flora e la fauna nel linguaggio antico della madre terra: i fiori, le rocce, le creature, ecc
    I maghi e gli stregoni sono loro stessi frutto della natura, la luce e l’ombra fanno parte del Tutto, quindi gli elfi sono in grado di connettersi anche alle loro menti, riescono dunque a percepire ed infondere, a loro volta, le proprie emozioni.

    Allievo - Avverte le sensazioni ed emozioni altrui, è dunque difficile ingannarlo, se chi gli sta di fronte cerca di celare le proprie intenzioni.
    Ultima modifica di albakiara; 30th July 2015 alle 00:49

  7. #1597
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Se gli dicessi la verità, sul reale potere di questo filtro, probabilmente mi stringerebbe la mano augurandomi di riuscirci.
    Ma subito dopo, mi domanderebbe "Perchè?".



    Il giovane ascolta tutto attentamente, non posso dire lo stesso del comprendonio, ma che vado pretendendo? Che mi risulti, non è un alchimista....mi risponde infatti che non conosce la pozione, ma lo vedo ben disposto a fare come gli dico.
    Quando si volta verso le pozioni gli do le spalle lasciandolo fare per andare a recuperare il libro, e questo mi riporta alla mente l'ipotesi che mi ha posto ieri:
    "SE ve lo chiedessero, SE vi trovaste sole in una stanza, SE lady Alinor vi desse le spalle"



    Uhmf, come se avessi potuto rispondergli qualcosa di diverso! Ma che gli è passato per la testa? Che mi mettessi a dire "Si certo, Comandante, come no, sto per l'appunto stilando una lista dei modi più divertenti che avrei per farla morire tra le più atroci sofferenze!"
    "SE ve lo chiedessero"
    Arrischiarsi a chiedermi una cosa tanto ovvia....proprio lui, di cui mi ero fatta un'idea quantomeno non pessima.
    Ormai sono del tutto convinta che lady Alinor è sotto tiro. Ma da dove verrà il pericolo? Da fuori....o dall'interno?



    Dalla Torre, magari? Non c'è modo di saperlo....il Comandante può benissimo essere andato al Glados, o aver ricevuto una lettera, o-
    <<Non un fulmine qualunque, Deirdre>> sibila il giovane, facendomi voltare:
    <<Il fulmine di un Urthadar>> tono fiero, sicuro....se non ci fossi io ad ascoltarlo risulterebbe persino minaccioso.
    Un sorrisetto mi si dipinge sul viso, mentre vado a prendere un libro di pozioni sui quali so esserci la ricetta della suddetta pozione. Mentre ne sfoglio le pagine, mi avvicino al suo fianco, notando soddisfatta che ha finito:
    <<Indubbia qualità! Se mi pagassero per quella dei filtri che dispenso e se a lei dovesse andar male come Comandante, allora potrà farmi da assistente!>> scherzo maligna.



    Oh, ma non ho dubbi che ci spera, che gli vada male...non vorrà essere un comandante delle guardie reali qualunque, un uomo così!



    In silenzio, semplicemente sorridendogli ironicamente, gli indicherò la porta per poter andare via.


  8. #1598
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Quasi non riesco a credere di essere uscita indenne da quel fienile e di essere di nuovo alla Torre della Mezzaluna, a casa mia, al mio posto. Sono turbata e scossa per quanto successo, per il discorso di Ryuk, per il suo assurdo piano, ma soprattutto per le parole che sono uscite dalla mia bocca.



    Non avevo mai ammesso a nessuno, neanche a me stessa, quanto fossi in disaccordo con le azioni di Lantis, ed ora quasi mi sento in colpa per essermi lasciata andare in quel modo. Avrei dovuto mantenere la mia solita compostezza ed evitare di cedere alle sue provocazioni, mi sono solo coperta di ridicolo. Ma ormai è andata... devo solo vederlo come uno sfogo dovuto al nervosismo del momento, una reazione alle sue parole ed insinuazioni, deve essere così, ora devo solo calmarmi. Non è stato niente di più, so qual è il mio posto ed il mio compito in tutta questa difficile situazione, si è così... lo so bene, certo.



    Ma cosa devo fare ora? Raccontare tutto a Lantis? Non oso immaginare la sua reazione, si lascerebbe certamente dominare dall'ira e non potrei biasimarlo, ciò che quell'uomo ha fatto è punibile con la morte. Eppure so che mantenere in piedi questo ridicolo teatrino del matrimonio combinato è importante, altrimenti Lantis sarebbe costretto a sposare quell'arpia di Lumen e non avrebbe la scusante della guerra per posticipare le nozze. Non posso dirgli nulla, devo soprassedere anche per il suo bene, altrimenti questa già precaria situazione peggiorerebbe ulteriormente. Devo però parlargli, quantomeno di ciò che ho saputo su Niniel, devo trovare un modo per conciliare tutto, devo... devo dormire. Ecco si... devo assolutamente dormire. Sono stanca, confusa, e le mani mi tremano ancora, da quando mi sono alzata da quella sedia e sono uscita dal fienile. Come se il nervosismo e l'agitazione fossero esplose all'improvviso, nel momento in cui l'adrenalina in circolo è diminuita. Sono a casa, continuo a ripetermi, sono sana e salva e dopo qualche ora di sonno starò certamente meglio. Attraverso velocemente il giardino, dove intravedo Adamantia da sola, non posso evitare di incrociarla quindi mi limito a farle un cenno di saluto, prima di allontanarmi per dirigermi verso le mie stanze, spero non si faccia troppe domande. L'incoronazione inizierà a breve, ma forse potrei riuscire a chiudere gli occhi solo per qualche ora... non chiedo altro.



    Incrocio Agatha nei corridoi e le affido il compito di chiamarmi con largo anticipo rispetto all'inizio della cerimonia, in modo da avere il tempo di prepararmi e recarmi con gli altri al Castello, e poi mi chiudo nella mia stanza tirando finalmente un sospiro di sollievo. La testa continua a scoppiarmi, e con una mano massaggio il bernoccolo che la botta in testa mi ha lasciato come promemoria... che modi da zoticone. Inconcepibile, quanto accaduto è davvero inconcepibile!



    Non ho neanche la forza di svestirmi o farmi un bagno, riesco a stento a lavare via lo sporco dovuto all'aver camminato scalza e poi faccio qualche passo incerto fino al letto lasciandomi andare sul materasso, esausta.


  9. #1599
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS



    Sto respirando l'aria fresca del mattino, il borbottìo dolce della fontana culla i miei pensieri portandoli lontano nel tempo e nello spazio: una spiaggia, le onde, le impronte dei corpi sulla sabbia ... Il mare di Asshai e l'impeto di Raivo erano un connubio indissolubile fino a pochi anni fa, quando tutto è cambiato. Non era amore, no, non lo è mai stato, solo passione sfrenata, incontenibile soprattutto dopo un duro scontro di allenamento.


    L'adrenalina saliva al massimo, i colpi proibiti erano una consuetudine, le mani, i muscoli guizzanti, il fuoco, il sudore: un cocktail pericoloso che faceva salire il desiderio e calare le difese. Suppongo che lei lo abbia sempre saputo, ma non le importava che avessi anch'io il mio giocattolino personale, in fondo, ormai, il suo addestramento si era concluso.
    Ritorno al presente con un sospiro e resto accecata, quasi, dal lampo che proviene dal Glados.


    I capelli in disordine, le vesti spiegazzate, i piedi nudi, lo sguardo colpevole: Lady Esperin ritorna da un furtivo incontro con un amante focoso? Chi potrebbe essere così pazzo da portarsi a letto un tale mazzo di scopa?
    Sorrido affabile al suo veloce cenno di saluto, mentre la vedo dirigersi a passo svelto verso le stanze.
    Alzo entrambe le sopracciglia e mi diverto anch'io, come Vicent, a tracciare nella mia mente un possibile identikit del povero infermo di mente: sarà sicuramente un buzzurro di quelli che vanno subito al sodo, per come era conciata, un contadinotto grezzo ... chissà se Lantis sapesse delle sue scappatelle notturne, la sua sorellina che si fa soddisfare carnalmente dal primo che passa ... O magari, lei si, è innamorata davvero, sembra proprio il tipo da sposarsi per amore. Peccato per lei che sia nata principessa e per di più con un nome così scomodo, quasi quanto quel trono di cui non sentirà altro che l'odore. E' un attimo il collegamento trono, Rickard, morto, padre e mi torna alla mente il biglietto che ho ricevuto da Asshai, ieri sera ero così presa da tutto che non ci ho più pensato.


    Mio padre starà davvero male o era solo una scusa per non arrivare fino a qui? Ho qualche dubbio che i miei si sarebbero davvero lasciati scappare un'occasione così ghiotta di stare in mezzo ai Raeghar e a tutta la nobiltà di Dohaeris, potrebbe anche essere tutto vero. Forse dovrei tornare a palazzo per sincerarmene, non oggi, magari domani.


    La mano trema un pò quando la appoggio al muro per sostenermi, basta stare qui da soli, vediamo se c'è qualcuno in giro o è un alloggio per fantasmi; salgo le scale per dirigermi dritta in biblioteca, se non ci dovesse essere nessuno nemmeno lì, proverò a far bollire le acque delle terme, magari il calore sotto i grossi sederoni li farà sgusciare da sotto le coperte. Sarebbe fantastico, ma no ... mi limiterò a leggere qualche libro interessante.


  10. #1600
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali




    Le prime luci dell'alba filtrano dalla finestra, illuminando lievemente la stanza.
    Avevo decisamente bisogno di questa dormita. La giornata di ieri si è rivelata piuttosto spossante e qualcosa mi dice che, nei giorni a venire, non cambierà poi molto.



    L'unica cosa che resterà costante, sarà l'impegno che metterò negli allenamenti: devo migliorare ancora ed ancora.
    Volgo lo sguardo in direzione del letto della mia "compagna di stanza", ma noto che è vuoto.



    Mi metto a sedere sul letto e solo in quel momento noto che... ma che fa?!
    Sta guardando con insistenza il cassettone... indecisa su quale bizzarro vestito indossare, per caso?



    "Buongiorno - esordisco cordiale, mentre mi concedo una stiracchiatina - Siete indecisa su quale abito indossare quest'oggi?" domando, dando voce ai miei pensieri.



    Nel momento in cui ordina la colazione ed un catino alla servitù, penso bene di intromettermi...

    "Per due, grazie..." proferisco gentilmente, rivolgendo un accenno di sorriso alla servitù.

    Restiamo sole, quindi... perché no... facciamo due chiacchiere...

    "La cerimonia è stata veramente toccante, non credete? - esordisco senza alzarmi ancora dal letto - Tuttavia... - continuo in un sussurro - posso farVi una domanda?"

    Faccio un respiro profondo e senza aspettare troppo a lungo di ricevere una risposta, proseguo...

    "Cosa pensate della presenza di Kalisy al funerale? Devo ammettere che sono rimasta decisamente sorpresa di vederlo in tale occasione ed anche della mancata reazione da parte dei presenti... non trovate?"



    E' il caso di conoscere un po' più da vicino la mia "compagna di stanza", quindi... vediamo cosa risponderà...
    Ultima modifica di valuccia85; 5th August 2015 alle 23:10

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •