Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 162 di 339 PrimaPrima ... 62112152160161162163164172212262 ... UltimaUltima
Risultati da 1,611 a 1,620 di 3385
  1. #1611
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    <<Beh... Kalisy aveva un ruolo importante a palazzo, fino a non molto tempo fa, quindi deduco che la vostra supposizione sia la più credibile effettivamente: avrà ricevuto un invito speciale dal reggente. Tuttavia... non so... Visto cosa è accaduto durante la riunione con i Consiglieri... trovo comunque strano che nessuno abbia mosso un dito in sua presenza. Chissà...>>


    Lady Araneae espone i suoi dubbi circa la presenza del capo dei reietti al funerale per poi commentare l'evento mondano della giornata <<Direi che, valutando gli ultimi avvenimenti, possiamo sicuramente aspettarci qualche sorpresa anche in questa occasione. Insomma... la situazione sembra essere particolarmente movimentata qui alla Torre, non credete?>>


    <<Si, temevo mi sarei annoiata tra una battaglia e l'altra e invece, come dite voi, le sorprese non mancano.>>


    Faccio cenno alla serva di entrare per servirci la colazione e la ringrazio così che possa congedarsi e lasciarci sole.
    <<Tra qualche ora assisteremo ad uno degli eventi più importanti, l'incoronazione del nuovo re. Mai avrei sperato di avere un posto d'onore e chissà se saremo altrettanto fortunate da partecipare alle nozze Reali prima della fine della guerra! Ho avuto modo di conversare con Lady Alinor, una Dama tanto buona e gentile - azzardo - quanto bella, Dohaeris avrà un'ottima Regina...>> ...Sempre se sopravviverà alla concorrenza, troppi avvoltoi sorvolano sulla sua testa.


    Prendo una fetta di pane bianco, vi spalmo la confettura e inizio a mangiare composta in attesa delle opinioni della compagna di stanza.

    Ultima modifica di albakiara; 30th July 2015 alle 00:56

  2. #1612
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Auspex e poi Luna di Diamante

    L'atmosfera diviene ancora più magica qui all'Auspex, quando la pira smette il suo incendio e le lucciole scintillano leggiadre nella notte, come delle fioche stelle che danzano nel vuoto.



    Osservo Esperin lasciare l'altare dei bagliori seguita da Aiden e mi appresto ad accompagnare Lantis al termine della cerimonia di sepoltura, come vuole la tradizione. La luna splende sul giardino del Castello, il bianco marmo della tomba riflette la luce delle stelle.





    Lantis mi sembra assorto dai suoi pensieri per poi destarsi quando deve poggiare l'urna del Re.



    La presenza di Kalisi al funerale, la sua calma e l'aver affrontato il tutto con un sangue freddo invidiabile... sicuramente dentro di lui ora si agiterà una tempesta. Il mio saluto militare dinanzi la tomba dei vecchi sovrani lo congeda e inizia la mia sentinella, la mia guardia in questa notte piena di dolore e sorprese. Il giuramento del Primo Cavaliere del Re mi riecheggia nella mente. "Inizia ora la mia guardia, che terminerà con la mia morte. Sono la spada nelle tenebre, lo scudo della giustizia: non avrò famiglia e non genererò figli, perchè Dohaeris è la mia famiglia e il mio unico figlio. Il mio passo sarà guidato dalla temperanza e dalla saggezza, le mie spalle saranno forti e il mio sguardo sempre fiero. Questi sono i miei colori, questa è la mano al servizio del popolo e del Re".



    L'alba si affaccia all'orizzonte, l'incoronazione si fa vicina. Poche ore e il Regno avrà un nuovo Re ma mai... mai vi dimenticherà Rickard Raeghar, perchè la vostra luce ha illuminato tanti cuori e quel calore non si dissiperà mai.

  3. #1613
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali




    La Hammerfell congeda la servitù ed inizia a gustare la colazione, mentre condivide con me l'incredulità per la movimentata vita alla Torre.



    Afferro una fetta di pane, su cui inizio a spalmare un sottile strato di burro.

    "Se la vita qui alla Torre è così ricca di avventure, non oso immaginare come possa essere quella a Palazzo..." aggiungo con un sorriso.



    Prendo un po' di marmellata di pesche e la spalmo lentamente sul pane, mentre ascolto le parole della donna.
    Sembra veramente esaltata per l'incoronazione, per la miseria! Neanche spettasse a lei indossare una corona ed iniziare a governare.



    "In effetti... - proferisco mentre verso un po' di latte caldo in una tazza - Assistere ad un simile evento è un vero onore. Condivido il Vostro pensiero, Lady Nymeria. Credo dovremo comunque tenere gli occhi aperti, però: dati gli ultimi avvenimenti, non mi sorprenderebbe se qualcuno tentasse di... come dire... "annullare" questa cerimonia. Ricordiamoci sempre che i nemici sono su due fronti ed in quanto guerrieri che combattono per il vessillo dei Raeghar... non dobbiamo mai abbassare la guardia. Spero condividerete questo mio ragionamento, ma forse... non so... forse mi preoccupo troppo..." concludo aggiungendo un po' di zucchero.

    La donna nomina Lady Waters, aggiungendo che ha avuto modo di conoscerla e che la reputa adatta a ricoprire il ruolo di Regina...

    "Non ho ancora avuto modo di conversare con Lady Waters, purtroppo - enuncio per poi sorseggiare un po' di latte - Ieri sera avrei voluto rivolgere le condoglianze sia a lei che alla principessa Esperin, ma non mi sembrava il momento. Quando si vive un dolore così grande... bisogna farsi da parte ed aspettare. Oggi cercherò di scambiare qualche parola con entrambe, sempre che gli impegni di corte me lo permettano. In questi ultimi giorni i doveri sono stati molteplici ed ovviamente hanno la priorità."



    Addento la fetta di pane con burro e marmellata: deliziosa!

    "Visto che avete parlato con Lady Waters, mi sembra giusto chiederVi un parere - continuo per poi pulire gli angoli della bocca con un tovagliolo - Credete sia il caso che parli con lei? Oppure dovrei... non so... aspettare? Vi è sembrata molto addolorata? Non voglio assolutamente apparire irriverente agli occhi della nostra futura Regina. Cosa mi consigliate?"

    Sorseggio ancora un po' di latte caldo e concludo dicendo...

    "Spero troveremo il tempo, dopo gli impegni di corte ovviamente, di allenarci ancora insieme quest'oggi. Ho apprezzato moltissimo l'addestramento di ieri: il Primo e Sir Dreth sono davvero molto abili nel combattimento... avremo molto da imparare..."

    Continuo a sorseggiare il latte, mentre attendo il parere della donna: sono davvero curiosa.




    Ultima modifica di valuccia85; 6th August 2015 alle 00:34

  4. #1614
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters




    "Allora?" chiedo alle mie ancelle, con la bocca piena.
    "E' in giardino in compagnia di Lady Feralys, milady." mi avvisa Laila, nascosta dietro le tende della finestra.



    "Bene!" esclamo saltando giù dal letto. "Dov'è il vestito?" chiedo quindi, mentre mi scrollo di dosso le briciole della torta di mele.



    "Ehm...io aspetterei ad indossarlo...potrebbe sporcarsi!" mi raccomanda sempre Laila. Beh, mi conosce.



    Faccio spallucce, sfilo la vestaglia ed infilo rapidamente l'abito che avevo indosso ieri e così, esco dalla finestra, sbucando dalla parte esterna della Torre.





    Gattonando in silenzio, supero le finestre a pian terreno delle altre stanze fino a ritrovarmi sotto a quella della camera della septa.
    Come già fatto in passato, mi arrampico su per le mura, facendo attenzione a non essere vista, nè sentita.
    Afferrato il davanzale, mi spingo in sù con un ultimo sforzo, saltando infine all'interno della camera. Un odore nauseabondo arriva dritto alle mie narici, costringendomi immediatamente a tapparmi il naso.
    "Dev'essere il suo eau de latrin! Puah!" penso ad alta voce, prima d'individuare l'origine di questo fetore: un composto liquido che bolle nel pentolone.
    Man man che mi avvicino, stringo sempre di più il naso. Non vorrei mi trovasse morta stecchita qui...potrebbe farmi a pezzettini e cuocermi in questo intruglio...quindi meglio trattenere il respiro.
    Se la septa ha già lasciato le sue camere, Sir Urthadar dev'essere già stato qui. Non ce lo vedo però nei panni di apprendista...ma allora che servigi le ha potuto offrire?
    Mi guardo intorno e non vedo altro che libri e scartoffie. Theon gli aveva portato un volume...magari c'entra qualcosa. Frugherò un po' tra questi libri, in cerca di qualche indizio.
    Ultima modifica di scarygirl; 1st July 2015 alle 21:48


  5. #1615
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali



    Vicent Dreth



    Gildas si agita ancora di più, suda, stringe le coperte e tra un sussurro e l’altro sibila un <<è te!>> che, per un attimo, mi fa ritrarre la mano. Lo osservo, titubante ma soprattutto preoccupato: chissà cosa sta traviando la sua mente in questo istante… Scaccio il pensiero scuotendo la testa e poggio di nuovo le dita, delicatamente, lasciando che dai polpastrelli scaturisca il mio potere. Il cavaliere mugugna, smettendo d’un tratto di agitarsi, riassorbo nell'immediato la mia abilità che, come neve, si disperde nell'aria.



    <<Gildas…?>>, lo chiamo mentre la mano, ancora fredda, sfiora la sua fronte e lui apre di scatto gli occhi ricambiando il mio sguardo. Gli sorrido sereno, cercando di tranquillizzarlo, ma Gildas muta la sua espressione in puro terrore e scostandosi si rannicchia sul suo letto urlandomi ripetutamente di andare via. Indietreggio di due passi dandogli spazio e tempo per poter capire che è al sicuro ed intanto continuo a fissarlo per sincerarmi delle sue condizioni. Mi rendo così conto che è nel bel mezzo di un attacco di panico ed è sotto shock. Devo tentare di calmarlo.



    <<L’aggressore è andat->>, gli dico ma una fitta improvvisa alle tempie mi fa bloccare.



    Socchiudo lo sguardo, deglutendo, e provo a riparlare però, ancora una volta, sono costretto a stare in silenzio perché al mal di testa si aggiunge anche un lieve senso di nausea. E’ come se d’un tratto tutta la stanchezza e tutta l’insonnia mi stessero cadendo addosso. La cosa non mi sorprende in poche ore ho affrontato fin troppe emozioni ed è perfettamente normale che il fisico cominci a risentirne... D'ora in poi dovrò stare più attento a non saltare pasti e, soprattutto, riposare.



    <<Scusami, d-dicevo>>, inspiro profondamente per sforzarmi di parlare normalmente, non voglio destare futili preoccupazioni per un banale giramento di testa soprattutto a Gildas che ha appena subito di peggio. <<Quando sono entrato in stanza ti ho visto steso in terra e, quasi, in fin di vita. Ma eri da solo, credo che chi ti abbia aggredito sia riuscito a fuggire prima del mio arrivo>>, l’ennesima fitta mi costringe a sedermi sul mio letto e con gli occhi socchiusi mi massaggio delicatamente le tempie mentre continuo, <<Ma non c’è tempo, bisogna avvisare il Primo o il Comandante, perché chi ti ha fatto questo non dovrebbe essere molto lontano… Se stai bene, andrò io, è meglio se riposi per un pò>>.



    Lo guardo negli occhi ed attendo una sua risposta... Prima di lasciare la stanza voglio avere la certezza che stia bene e che si sia tranquillizzato.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 26th July 2015 alle 01:59



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  6. #1616
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon


    ---------------------


    …Un crepitio di passi sull’arida terra…
    …passi veloci regolari che si schiantano con tutto il loro peso sugli steli secchi dell’erba bruciata dal sole, dalla calura e, arsa dal fuoco della battaglia…
    ..Una voce riecheggia nella landa desertica; dove prima vi era un rigogliosa foresta, ora vi sono solo tronchi anneriti , rami spezzati e piccoli fuochi che i guerrieri elementari dell’acqua, stanno provvedendo a spegnere per evitare il propagarsi di eventuali incendi ..
    “ Vieni via da li…” il tono e fermo, imperioso nonostante non sia lui il Comandante del plotone.
    Si avvicina con un sorriso sicuro sul volto, volto segnato da una profonda cicatrice di guerra, i capelli biondo grano trattenuti in una piccola treccia ondeggiano al timido vento oscurando di tanto in tanto gli occhi limpidi e profondi dell’uomo.
    “Cosa c’è, cosa ti prende?” i suoi occhi scrutano colui che gli sta davanti, vogliono capire cosa c’è che non va, cosa c’è di diverso, si avvicina posandogli le braccia sulle muscolose spalle ma poi è un attimo..
    ..l’espressione sul suo viso cambia, gli occhi si assottigliano, la presa si allenta, un argh soffocato è quello che esce dalle sue labbra mentre un rivolo rosso prende a segnargli un angolo…
    ..abbassa gli occhi e ciò che vede è una lama trafiggergli lo stomaco , nei suoi occhi un riflesso che mai verrà dimenticato…


    ---------------------

    << IVOR!>>
    Di soprassalto mi sveglio mentre un nome esce troppo alto e, troppo chiaro dalle mie labbra in un urlo.
    Mi porto indietro con il corpo reclinando la testa rischiando un colpo di frusta , chiudo gli occhi passandomi una mano tra i capelli, un’espressione di paura mista a terrore è ciò che mi prende mentre avverto un rivolo di sudore freddo scivolare lungo il collo sparendo nell’armatura che ancora avvolge il mio corpo.
    Resto per un attimo avvolto da quelle sgradevoli sensazioni mentre una lingua calda di un raggio di sole che entra dalla finestra mi sfiora il viso cercando di calmarmi, di darmi conforto.
    << Diamine, cosa mi è preso?>>
    Mi guardo attorno piuttosto spaesato e realizzo che sono seduto su un qualcosa di duro e sono circondato da libri e librerie, faccio mente locale mentre un odore di inchiostro raggiunge le mie narici e, noto solo ora in uno strusciare di carta e pennino, che non sono solo in quella che dovrebbe essere la biblioteca della Torre.
    Ripenso a quello che è accaduto solo qualche ora prima e riesco quindi a riconnettere con il presente .
    Abbaso lo sguardo, noto che davanti a me, vi è un foglio di pergamena scritto in elegante calligrafia, la mia, l’unica cosa di cui vado realmente fiero come dote artistica, arte che apprezzo ma che non mi appartiene. Sorrido sarcastico compiacendomi da solo per questa piccola soddisfazione personale.
    E’ la lettera scritta per mio padre Lord Hunthor Fanon , lettera che gli devo far recapitare al più presto per informarlo di quello che è accaduto qui alla Torre e soprattutto per il prematuro trapasso del Nostro caro Sovrano, non credo sia già stato informato, altrimenti non sarebbe mancato al suo ossequioso funerale, benché il preavviso fosse stato minimo.
    Osservo l’uomo in armatura presente nella stanza, spero di non averlo spaventato con il mio urlo.
    Alagos, controllati, non puoi lasciarti dominare così dalle emozioni, nemmeno per un incubo, l’unica cosa è che in quell’incubo, vi era un fondo di verità.
    Mi alzo dal seggio prendendo la lettera per mio padre intenzionato a consegnargliela direttamente a mano quanto prima; la schiena dolorante per la scomoda posizione tenuta durante il riposo e il gluteo indolenzito dalla rigidità di quella seggiola. Mi avvicino quindi all’uomo che a quanto vedo è il mio adorabile compagno di stanza, l’amate segreto della cara nonnetta inacidita e, indossando il più amabile e cordiale dei sorrisi, nascondendo il mio reale turbamento per l’incubo mi avvicino con passo felpato, non voglio disturbare più di quanto già abbia fatto.
    Chissà da quanto tempo è qui? E se avessi parlato nel sonno?
    Spero di no, non lo sopporterei. Sono cose mie e mie devono restare.
    Stringo forte la pergamena per mio padre nella mano, mentre mi accosto a lui serafico, come se nulla fosse :
    << Buongiorno Comandante,perdonate se in qualche modo vi ho arrecato disturbo…>> dico piuttosto imbarazzato, forse quel nome l’ha sentito e come, visto il tono con cui l’ho pronunciato, sbircio poi quello che sta scrivendo su un foglio di pergamena, avendo cura di non farmi vedere, sembrano, elementi, razze, poteri << …posso esservi d’aiuto in qualche modo? In caso contrario vi libero subito della mia presenza>>
    Detto ciò resto per un ‘attimo impassibile e fermo nella mia posizione in attesa di una sua eventuale risposta.
    Magari potrei chiedergli cosa sta scrivendo, magari è proprio una lista di coloro che sono stati affrontati e che quindi potrebbe tornarmi utile in caso dovessi scendere in battaglia, ma non voglio sembrare troppo invadente di quello che già potrebbe pensare, eppure sarei curioso di restare a sentire ciò che si è scoperto sui nostri comuni avversari.
    Se accetterà il mio aiuto per qualcosa mi tratterrò con lui, altrimenti mi prodigherò per far giungere a mio padre la lettera a lui indirizzata quanto prima.
    Ultima modifica di DELTAG; 29th June 2015 alle 19:35

  7. #1617
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Una volta lavata via la stanchezza ed i brutti pensieri di questa notte appena trascorsa, mi asciugo ed apro l'armadio per decidere cosa indossare. Se dovessi seguire il mio stato emotivo indosserei il nero, per rispetto alla memoria di mio Padre, ma in questo giorno non sono la figlia di Rickard, ma la sorella di Lantis... il Re di Dohaeris.



    Indossare il nero alla sua incoronazione sarebbe una mancanza di rispetto nei suoi confronti, un voler rinnegare il suo diritto a succedere a mio Padre su quel trono, e non posso certo arrecargli questo dolore. Immaginarlo su quel trono mi fa uno strano effetto, e mi stringe il cuore sia per il dolore per la morte di mio Padre e sia per la paura di cosa comporterà questo per Dohaeris. Lantis ha un modo di fare che non approvo, che spero di riuscire ad addolcire e a mitigare, ma più passa il tempo, più questa guerra va avanti, e più temo che ben presto le sue tenebre invece di affievolirsi inghiottiranno tutto...persino me stessa.



    Non ho mai avuto una grossa influenza su di lui, nessuno l'ha avuta, tranne nostra Madre, e da quando lei non c'è più è diventato sempre più difficile relazionarsi con lui, nonostante l'immenso affetto che sono cosciente provi per me. Sono al suo fianco, ma non sono sua complice nelle scelte che compie...questo è più che evidente, lo è sempre stato ed è sotto gli occhi di tutti. Sarò sempre soltanto trascinata dagli eventi che lui determina, mi chiedo in questo modo come potrò mai ottenere il risultato in cui spero... ossia realizzare ciò che mio padre avrebbe voluto per il suo Regno. Ma non è il momento di pensarci, magari con l'aiuto anche di Alinor, quando sarà Regina, riuscirò ad aiutarlo, a salvarlo da se stesso e ad evitare che il suo cuore diventi di pietra, come temo stia succedendo.



    Prendo dall'armadio uno dei vestiti che sfoggiano i colori della nostra casata, argentato e blu come il nostro vessillo, come l'unico vessillo che dovrà uscire vincitore in questa guerra che sta devastando il nostro Regno.



    Lo indosso rapidamente e dopo aver dato qualche spazzolata ai capelli esco in corridoio, dove al primo servo che incrocio ordino di recapitare a Gildas il messaggio che lo attendo in terrazza. Prima dell'incoronazione ho bisogno di chiarire le cose con lui, nonostante non sia esattamente dell'umore per farlo, ma non posso ignorare quello che è successo in battaglia. Non posso non dire ai miei alleati cosa ha fatto, e quanto sia pericoloso fidarsi di lui, ma allo stesso tempo prima di condannarlo a morte per tradimento vorrei capire cosa gli sia passato per la testa, perchè i suoi occhi sgranati ed iniettati di sangue in quel momento mi hanno lasciato il sentore che non fosse se stesso, o che fosse successo qualcosa che ignoro.
    A grandi passi raggiungo la terrazza, e mi affaccio alla balconata cercando di rasserenare la mente e godermi il panorama, in attesa che il cavaliere mi raggiunga.


  8. #1618
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Quasi quasi rimpiango la quiete angosciante della Torre, sarebbe preferibile alla risata sguaiata della septa. Almeno ho trovato qualcuno tra questi musi lunghi che apprezza la mia ironia, certo è la strega dell'Ovest, l'essere più aberrante che esista sul pianeta, ma capirai, nessuno è perfetto.


    Dopo un paio delle sue perle migliori Deirdre si prodiga quasi a farmi dei complimenti, dicendo che sono l'unica che la vede davvero per quella che è: "Devo dire che ormai ho perso le speranze con gli abitanti della Torre, tutte zucche vuote, soprattutto i soldati. Tanto vale parlare con voi più spesso, almeno tra uno sputo e una caccola riuscite a dire un paio di cose intelligenti." Non dimentico che è stata l'unica a tenermi testa al giudizio, l'unica ad avere il coraggio delle sue parole e delle sue azioni ogni volta che ci siamo riuniti attorno al tavolo per un motivo o per un altro. E' un pensiero inquietante ma in fondo il nostro modo di fare è piuttosto simile ... Meglio pensare ad altro.


    "Quella piccola impertinente, sta sempre a pensare che qualcuno volti l'angolo per sgozzarla, crede d'avere il trono in tasca, quando sono i diamanti che dovrebbe stiparci dentro! Bah, persino sir Aiden ieri ha insistito su questa questione, eppure io... non credo che dovrei porre chissà che attenzione sulla sicurezza di lady Alinor! D'altronde sono la sua septa, mica la guardia del corpo!"
    La septa continua a parlare e alla fine sgancia il siluro che, per mia sfortuna, credo, non è l'aria che solitamente le fuoriesce dall'enorme posteriore e di cui tanto ama vantarsi!


    I miei sospetti erano fondati, Aiden ha fatto il passo più lungo della gamba, di cosa aveva paura, di arrivare secondo? Ed ora eccomi qua, sono io a dovermi sorbire le sue amabili frecciatine, certo perchè il fascinoso comandante se ne sarà uscito con una delle sue solite frasi da libro degli aforismi e se ne sarà andato cercando di lasciare un alone di mistero.
    Beh, sai che c'è caro Aiden, i tuoi occhietti e i modi pieni di fascino non ti salveranno, ti pesterò a sangue per bene appena ti avrò di nuovo a tiro.


    "Ma parlando di cose più interessanti, mi dica...ho notato l'assenza della Vostra famiglia al funerale. E' strano non vedere i Feralys in prima linea a questi eventi....avevo desiderio di chiedere a Vostro Padre se aveva altri libri da farmi tradurre. Avete una biblioteca ad Asshai così....fornita."
    Cerco di scuotermi dai pensieri, cercando di non apparire troppo turbata e rispondo alla sua ultima osservazione: "Ho ricevuto un biglietto poco prima della cerimonia, in cui si accennava ad una malattia di mio padre, non so dirvi di che entità. Credo che subito dopo la cerimonia d'incoronazione, a meno che non succeda qualcos'altro, dovrò recarmi ad Asshai per verificare di persona le condizioni. Se ne avete voglia potete venire con me."



    Oh dei, non so neanche perchè gliel'ho proposto, spero vivamente si faccia un'altra sonora risata e prenda il mio invito come uno scherzo.


  9. #1619
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Nikah, così come ha cominciato, smette di colpo di ridere e urlare mentre Vicent comincia a sentirsi male. «Scusami, d-dicevo» trema e si regge la testa muovendosi a tratti. Tutto ciò è colpa mia, si è stancato per causa mia e ora mi odia. Lo guardo stringendomi le ginocchia al petto tremante. Ho paura, paura di cosa potrebbe fargli adesso. Di cosa Nikah potrebbe scatenare se solo si liberasse. Vuole la sua morte così come voleva la morte di Serana… gli occhi ricominciano a pizzicarmi ma m’impongo di non piangere, non voglio essere debole davanti a Vicent, non ora che potrebbe calare le sue mani su di me. «Quando sono entrato in stanza ti ho visto steso in terra e, quasi, in fin di vita. Ma eri da solo, credo che chi ti abbia aggredito sia riuscito a fuggire prima del mio arrivo» il mio corpo è invaso dalla paura, Nikah mi ha ridotto così, lui è il mostro in questa stanza… è qui. Con noi. Lui è me! Senza rendermene conto, guardo la mia mano contro il petto che stringe come in una morsa un lembo di pelle che comincia ad arrossarsi sotto la stretta. Vicent si siede stremato sul suo letto continuando a reggersi la testa, non può colpirmi, almeno per ora mi consola questo, ma so che prima o poi lo farà. L’ho stancato, sicuro l’ho fatto addirittura scappare da qualche stanza visto il segno del rossetto che si ritrova sulla guancia. «Ma non c’è tempo, bisogna avvisare il Primo o il Comandante, perché chi ti ha fatto questo non dovrebbe essere molto lontano… Se stai bene, andrò io, è meglio se riposi per un po’» scatto in piedi terrorizzato «NO!» in quel momento nella stanza entra un servo che mi comunica di un incontro con la principessa sul terrazzo. Faccio un cenno con la testa facendogli capire che andrò a breve e quando esce dalla camera, guardo Vicent col terrore negli occhi «chi mi ha fatto questo… è una persona che conosco fin troppo bene…» stringo i pugni portando le mani lungo i fianchi «me ne occuperò io… non preoccupatevi… voi tornate pure dalla dama che vi stava… deliziando…» dico indicando il rossetto che ha sulla guancia. Il ragazzo mi guarda per un attimo incredulo per poi togliersi il rossetto dalla faccia sibilando con rabbia «maledetta Feralys.» ah. Che schifo… l’uomo poi continua a guardarmi con uno sguardo che non capisco subito «se hai bisogno di una mano, ci sono, non lascio di certo una persona in difficoltà.» che significano queste parole? È in debito con me? Per cosa? Mi indica poi il cassettone coi nostri abiti «ma ora vai, non è bene far attendere una Raeghar…» faccio un cenno affermativo con la testa e comincio a uscire gli abiti dal cassettone. La tuta dell’altra volta si è rivelata comodissima magari oggi posso riproporla con un altro colore. Ma sì! La esco e la sistemo ordinata sul cassettone, dopodiché faccio portare un catino per i capelli e li sciacquo togliendo il colore senza mai dare le spalle a Vicent. Non voglio che le veda ancora. Ha già visto troppo… mi infilo in fretta quella con le cuciture dorate e comincio a tingermi i capelli con gli stessi colori, stando attento all’azzurro. Una volta pronto, infilo la maschera e dissipo la mia spada ancora per terra in uno sbuffo di fumo bianco. Mi congedo da Vicent con un veloce sorriso e corro verso la terrazza. Qui vi trovo la principessa da sola, avvolta in uno splendido abito bianco e blu. Faccio un breve inchino «Vostra altezza…» spero solo che quello che ha da dirmi non si protrarrà a lungo, ho paura… paura di me stesso e di ciò che potrebbe fare Nikah, ancora…

    *Frasi e azioni di Vicent concordate con Damnedgirl


  10. #1620
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Sorride, malignamente ma sorride. E parla, quanto parla.



    Addirittura mi invita al Castello d'Asshai! Ci manco da....uhm. Calcoli troppo lunghi ora!
    E' così preoccupata di dare anche un'impronta di normalità a questa discussione, da invitarmi a casa sua, Raiden me ne scampi!
    <<Ohohohoh, che sia la puzza del mio sudore ad attrarvi come tante mosche?>> prima si lamenta degli altri e poi fa l'amicona!



    <<Per tutti i diavoli, meglio andare da una strega seria, quella che dispensa sorrisi melensi e offre il proprio dolce aiuto a tutti! Lady Araneae!>> dico muovendo ritmicamente l'indice verso l'alto e allontanandomi da lei.
    Non ho bisogno di dirle altro, se s'è mangiata la foglia ci sarà da divertirsi, in caso contrario mi sarò fatta una divertente passeggiata in giardino!
    Fermo Agatha nei pressi del Glados, chiedendole se quell'insetto è già uscita dalla sua camera, e mi riferisce che da tempo ha servito loro la colazione.



    Loro.....loro....con chi divideva la stanza? Nymeria, se non ho fumato troppe canne di recente.



    Salgo le scale, mi volto verso la porta della mia camera e faccio per aprirla, ma subito dopo mi fermo: è passato ancora troppo poco tempo per spegnere la fiamma sotto il calderone, lo farò prima che ci chiamino per l'incoronazione!
    Arrivo alla porta della loro stanza e apro senza bussare:
    <<Che orrenda giornata, non trovate? Sole alto e tempo ancora mite per i miei gusti!>> esclamerò tenendo aperta la porta e rimanendo ferma sull'uscio.



    <<Lady Araneae, avevate detto di voler cominciare dalla sottoscritta a slinguazzare per bene il culo, visto che era più facile con il mio saio, ma non si vi siete ancora avvicinata a me! Devo alzarmelo o cosa? Quando avete finito vi attendo in armeria!>> dirò con un ghigno, rimanendo ferma al mio posto.
    Vediamo che mi riserva la discendente della sua omonima!


 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •