Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 169 di 339 PrimaPrima ... 69119159167168169170171179219269 ... UltimaUltima
Risultati da 1,681 a 1,690 di 3385
  1. #1681
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult



    Sala del Giudizio


    All’improvviso mi trovo davanti Lady Alinor e con sgomento la sento dire "Va tutto bene, Lady Loren..nulla di grave!"
    Sgrano gli occhi non capendo a cosa si riferisce fino a quando non vedo il suo vestito macchiato di vino.
    Mi porto le mani alla bocca arrossendo fino alla radice dei capelli.
    «So-so-sono sta-ta io?» Balbetto.
    "Scortate immediatamente Lady Loren nelle sue camere, non si sente molto bene!"
    Ops… l’ho combinata davvero grossa… versare del vino addosso alla Futura Regina!
    Ma perché mi pare di essermi risvegliata da un sogno?
    Mi sto forse ammalando?
    «Lady Alinor sono davvero costernata… io… io non so davvero come possa essere successa una cosa del genere…» Le mie guance si fanno sempre più rosse mentre avverto un’altra presenza accanto a me.
    «Mi dispiace per l’incidente Milady…Lady Loren è giunta con me qui alla cerimonia avrei dovuto tutelarla di più dai…festeggiamenti ….»
    Riconosco la voce di Lord Fanon, tutta rossa in volto mi giro verso di lui.
    «Vi ringrazio Lord Fanon ma la colpa è tutta mia. Non so davvero come possa essere successo». Aggiungo mortificata voltandomi nuovamente verso Lady Alinor.
    Mi volto verso i due servi arrivati prontamente dopo la chiamata della Futura Regina e mi appresto a seguirli.



    ** Ho scelto i servi perché non so quando Deltag posterà, poi se vuole che mi accompagni Fanon cambio o se vuole raggiungermi in stanza per me va bene.
    *** Ho anche ignorato (perdonatemi) anche alcuni azioni di altri pg perché ho calcolato che sotto charme non li ha sentiti essendo "imbambolata". Se ho sbagliato ditemi pure che correggo.

    Ultima modifica di Lilla_20; 3rd July 2015 alle 23:33

  2. #1682
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    <<Lantis non è una luce, Nymeria, non è un sole. Lantis è la tenebra più oscura, è il fulmine nero. Ed è esattamente quello di cui abbiamo bisogno adesso>> replica il comandante mantenendo un tono gentile.
    Il suo sguardo si sposta alternandosi dagli occhi alle labbra, è sicuro di se, non cerca neppure di nasconderlo. A quanto pare anche indossando questa ferraglia per nulla sensuale e femminile mantengo il mio fascino.


    <<Perdonatemi... continuo a chiamarvi per nome, ma non so se mi sto rivolgendo a voi nel modo giusto. Avete per caso qualche titolo?>>


    <<Non temete, Sir Urthadar, i vostri modi sono impeccabili, semmai voi dovete scusare me per i modi poco aggraziati. Non ho alcun titolo...>>


    Mi mordicchio il labbro sensualmente, con lui ormai è inutile giocarmi la carta della pudicizia, non ci crederebbe più considerati i miei atteggiamenti, inoltre sarebbe infruttuosa.
    Il Comandante è sicuramente un uomo intelligente, a modo, ma vedo in lui anche molta ambizione, cosa che potrei sfruttare usando le giuste carte, ormai ho imparato a conoscere gli uomini e raramente il mio giudizio si è rivelato errato.<<... ma potrei sempre comprarne uno dopo aver vinto questa guerra!>> concludo con tono scherzoso, come fosse una semplice battuta, ma con l'intento di fargli capire che anche io ho delle ambizioni: do ut des.


    <<Lady Waters è davvero una donna ammirevole, dall'animo gentile. Re Rickard deve averla amata molto>> dice a riguardo della Promessa. Re Rickard? Mi sta forse dicendo che l'accordo delle nozze con i Waters era voluto dal defunto re e che Lantis ha volontà diverse? Spalanco gli occhi non riuscendo a trattenere lo stupore per tale affermazione, sarà venuto a conoscenza di qualcosa? Vorrei indagare oltre, ma abbiamo troppi spettatori, forse in sede privata riuscirò a farlo sbottonare maggiormente.
    <<Ammirevole… noiosa e tremendamente triste!>> interviene il giullare, avrà finalmente finito di sbadigliarci in faccia?


    <<vi piacciono le maschere Nymeria? Sapete la loro reale funzione vero? Nascondere il volto dell’attore e fargli impersonare qualcun altro… una sorta di falsità, non trovate?>> lo fulmino con lo sguardo. Come osa darmi della falsa qui davanti a tutti? Quanto vorrei fargli ingoiare la sua maschera... E comunque non sono peggio di altri qui, tutti alla torre stanno recitando un ruolo, tutti forse tranne qualche rara eccezione come sir Vicent, uomo integro, privo di finzioni. O alludeva forse a qualcun'altro della torre? Uhm, ma chi?
    <<e per quanto perfetta e bella essa possa sembrare, si riconoscerà sempre il vostro volto al di sotto di essa... lord Arlex!>> Appunto. Parli del diavolo e spuntano le corna.
    Sir Dreth si unisce alla conversazione <<Magnifiche parole, Sir Dreth, lord Arlex deve essere una persona molto arguta.>> Chi sarà costui? Il nome non mi dice nulla, ma deve essere qualcuno di noto data la citazione.
    Mi rivolgo poi a Gildas <<Si, amo molto le maschere e ho e ho avuto modo di apprezzarne il potere nei miei spettacoli, ma ho smesso di recitare già da qualche anno...>> ...E ora ho il coraggio di mostrare il mio volto, perchè caro il mio giullarino questo non è un teatrino qualsiasi, ma il grande palcoscenico della vita.
    Ultima modifica di albakiara; 1st August 2015 alle 01:53

  3. #1683
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LANTIS RAEGHAR

    Concludo i miei discorsi col Primo e ci rechiamo in sala riunioni, dove potremo dare inizio al Consiglio di guerra. Vi trovo Lumen, radiosa come non mai, che ci saluta con un breve inchino e si siede sulla sedia di marmo alle spalle del capotavolo, dove v'è il trono riservato a me. La guardo indifferente, freddo, ma purtroppo sono cosciente che prima o poi dovrò farci i conti. La posizione di suo cugino Ryuk, la sua relazione clandestina con Targaryus, le accuse a Drako... i suoi sentimenti verso lo zio Tywin... tutte ombre che potrebbero tornarmi utili, tutti elementi di questo gioco che ha imbastito sin dall'inizio. Lord Leithien non c'è ancora, strano che con la sua aura non abbia fatto scappare tutti durante l'incoronazione, probabilmente non assisterà a questa riunione ma ci raggiungerà alla fine per parlare con me. Mi siedo, Cassandra in piedi al mio fianco dà l'ordine ad Agatha di convocare tutti. Appena potremo cominciare, inizierò il mio discorso, spostando il mio sguardo su ognuno di loro. "Ho preferito festeggiare questo giorno insieme a tutti voi, perchè voi siete il simbolo delle forze reali, della potenza del nostro vessillo. Questa sera, quindi, sarà servito cibo e vino a volontà, ma non ci saranno musiche a dilettarci: io, mia sorella e Lady Lumen siamo ancora in lutto per la morte di nostro padre e marito" dico serio, seppur col viso disteso. Lady Lumen in lutto... certo, come no! Ma sia mai che cali il sipario su questa messinscena da due soldi! "Ma possiamo passare alle questioni serie, così da essere brevi... i nostri due guerrieri all'Auspex avranno certo desiderio di riposare. Per questo, vorrei iniziare dal loro resoconto, per poi sentire quello di Franthalia ed esaminare la prossima battaglia, al Sinelux. Vi aggiungerò delle disposizioni da adottare circa quegli identikit, quando saranno pronti ovviamente, ma riguarderanno più il Primo e il Comandante, chi vorrà riprendere gli allenamenti sarà già libero di andare" spiego con tranquillità e cercando di essere il più chiaro possibile. Faccio segno, a questo punto, a mia sorella di cominciare... l'angoscia mi attanaglia il cuore per come siamo rimasti, per questa frattura che si è creata tra noi. Ascolterò tutto con estrema attenzione, sono ansioso di sapere cosa ha dovuto affrontare in battaglia.

    Nei vostri post potete terminare ciò che state facendo fino alla convocazione di Agatha e aggiungere il discorso del re

  4. #1684
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS
    SALA DEL GIUDIZIO

    Mi preparo ad abbandonare la Sala del Giudizio al braccio dell'elfo belloccio, ma lui ha in mente tutt'altro: "Aspettate ve ne prego, vorrei assicurarmi che Lady Loren stia davvero bene, non mi sembrava brilla poco fa, anzi era anche fin troppo lucida secondo il mio modesto parere…e.."
    Sul serio? E quando l'avrebbe notato, durante la brillante conversazione che ha tenuto con noi due? La gente che non si fa gli affari suoi mi urta i nervi da sempre, ma va bene, lasciamoglielo fare, lasciamo che si nutra della propria finta bontà d'animo, che si compiaccia di se stesso quando si guarda allo specchio. Mammina oggi sono stato tanto buono e ho fatto le mie buone azioni quotidiane.

    Alzo gli occhi al cielo quando mi dà le spalle per correre dalla donzella in difficoltà: davvero? Per quattro gocce di vino non è mai morto nessuno, non si può dire lo stesso per lo charme però ...
    Vedo la mia opera completarsi nell'inciampo finale: ottima performance Lady Loren, potrei prenderci gusto!
    "Attendetemi qui per cortesia … prometto che dopo vi accompagno alla torre e vi dedico tutto il tempo che volete per farmi perdonare, ma ora sono preoccupato per milady"
    Oh dei, costui osa persino minacciarmi di occupare il mio prezioso tempo con lui prima di lasciarmi come un calzino spaiato in mezzo alla folla che gremisce la stanza! Ne riparleremo, Fanon, statene certo.
    Distolgo lo sguardo dalla scena, non mi interessa come va a finire, l'importante è come è cominciata e mi intrattengo amabilmente a chiacchierare con un vecchio nobile bavoso: non capisco se sta sbavando per me o per colpa della dentiera messa male, ma mi fa schifo ugualmente. Mentre fingo di ascoltare noto che molti dei miei compagni stanno lasciando la sala per fare ritorno alla Torre, ma quando si muove l'elfo?


    Annuisco al vecchio sorridendo, solo gli dei sanno cosa mai avrà detto, e in quel mentre vedo sir Alagos di ritorno, finalmente.
    "Tutto bene con Loren?" - a prescindere che mi risponda o meno, mi avvierò per fare ritorno alla Torre - "Vogliamo andare?" - gli dirò voltandomi verso di lui.
    Se mi seguirai buon per te, io non ho intenzione di stare qui un minuto di più.

    TORRE DELLA MEZZALUNA

    Ho appena varcato la soglia che mi ritrovo quella donna davanti che ci invita nella Sala per l'ennesima riunione. Sospiro, la stanchezza si fa sentire, ma il dovere chiama.


    Entro in sala, e prendo posto alla destra di re Lantis, non prima di averlo salutato degnamente.
    Una volta che ci siamo tutti, Lantis comincia il suo discorso:" "Ho preferito festeggiare questo giorno insieme a tutti voi, perchè voi siete il simbolo delle forze reali, della potenza del nostro vessillo. Questa sera, quindi, sarà servito cibo e vino a volontà, ma non ci saranno musiche a dilettarci: io, mia sorella e Lady Lumen siamo ancora in lutto per la morte di nostro padre e marito. Ma possiamo passare alle questioni serie, così da essere brevi... i nostri due guerrieri all'Auspex avranno certo desiderio di riposare. Per questo, vorrei iniziare dal loro resoconto, per poi sentire quello di Franthalia ed esaminare la prossima battaglia, al Sinelux. Vi aggiungerò delle disposizioni da adottare circa quegli identikit, quando saranno pronti ovviamente, ma riguarderanno più il Primo e il Comandante, chi vorrà riprendere gli allenamenti sarà già libero di andare"



    Bene, affronteremo tutte le questioni in sospeso, dunque. Mi conforta il fatto che finalmente Lantis abbia capito che mantenere i suoi alleati sereni e pasciuti sia di fondamentale importanza per il morale. Dalla mia posizione privilegiata mi godo il sensuale movimento delle sue labbra e scruto ogni minimo dettaglio del suo bel volto: non c'è dubbio, Lantis sarà un ottimo re!



  5. #1685
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon


    Sala del Giudizio


    Noto che i due servi si sono avvicinati a Lady Loren per prestarle soccorso e condurla nelle sue stanze, più tardi passerò da lei per sincerarmi delle sue condizioni , questa storia dell’ubriacatura non so perché ma …non la reggo.
    «Vi ringrazio Lord Fanon ma la colpa è tutta mia. Non so davvero come possa essere successo»Annuisco alle sue parole per poi salutarla con un cenno del capo e un sorriso mentre si allontana dalla sala.Ritorno quindi dalla bella panterona dalla rossa chioma:"Tutto bene con Loren? …Vogliamo andare?"
    La sua voce mi giunge quasi come uno schiaffo, mi sa che non ha gradito il mio comportamento, pazienza ero preoccupato per Lady Loren e mi sono precipitato da lei, cosa che farei con chiunque altro, altro che sia il Comandante, il Primo lady Feralys o chi richiederà il mio aiuto e la mia disponibilità. Forse sono troppo buono per stare in questo covo di vipere ingioiellate da altisonanti cognomi.
    << Tutto apposto Lady Feralys...>> con un gesto dell amano la invito a precedermi << dopo di Voi...>>
    Lady Feralys si allontana, io la seguo a debita distanza senza essere troppo invadente, varchiamo quindi il Galdos e finalmente facciamo ritorno alla Torre.

    Torre della Mezzaluna

    Appena messo piede sul pavimento in pietra davanti al Glados, vedo una fanciulla indicarci di raggiunger ela vicina sala, riunione in corso…di nuovo.
    Questa giornata sarà ancora molto lunga e lady Loren e le mie tanto agognate terme come la lettera per mio padre dovranno ancora aspettare…ancora…ancora e…ancora.
    Entro nella sala, il Re, la Regina madre avvolta in una nuvola di diamanti che ne fanno risaltare la naturale lucentezza seppur la giudico come un’ostentata presa di posizione nei confronti del nuovo Re visti i suoi legami con Lord Tywin e, la principessa radiosa nei suoi colori ma dal volto comprensivamente triste come anche il Primo sono già schierati , prendo posto alla prima sedia vicina che trovo tenendomi la finestra alle spalle, ma prima di sedermi rivolgo al Re un doveroso inchino per poi mimare un saluto anche nei confronti delle dame presenti, mi abbandono quindi con grazia sulla scomoda sedia emi appresto ad ascoltar eil discorso del sovrano:
    "Ho preferito festeggiare questo giorno insieme a tutti voi, perchè voi siete il simbolo delle forze reali, della potenza del nostro vessillo. Questa sera, quindi, sarà servito cibo e vino a volontà, ma non ci saranno musiche a dilettarci: io, mia sorella e Lady Lumen siamo ancora in lutto per la morte di nostro padre e marito. Ma possiamo passare alle questioni serie, così da essere brevi... i nostri due guerrieri all'Auspex avranno certo desiderio di riposare. Per questo, vorrei iniziare dal loro resoconto, per poi sentire quello di Franthalia ed esaminare la prossima battaglia, al Sinelux. Vi aggiungerò delle disposizioni da adottare circa quegli identikit, quando saranno pronti ovviamente, ma riguarderanno più il Primo e il Comandante, chi vorrà riprendere gli allenamenti sarà già libero di andare”

    Perfetto, attenderò curiosio di saperne un po’ di più sui nemici , sulle battaglie e su ciò che ne seguirà. In fondo da due giorni a questa parte, è divenuta questa la mia casa ormai, devo per forza abbituarmici anche se mi è veramente difficile…
    Punto il mio sguardo sul volto del giovane Re.
    - Speriamo che non sarà ombra di Raiden a guidare i suoi passi, ma piuttosto anche se sarà inverosimile; la luce di Saraswaty -


    spero sia tutto ok. Alagos chiede scusa ad Adamantia ma loren er ain pericolo. XD

    Ultima modifica di DELTAG; 4th July 2015 alle 17:51

  6. #1686
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Ascolto a malapena la richiesta della septa, le sue parole mi sembrano totalmente vuote ed inopportune in questo momento, ho cose decisamente più serie da affrontare e vorrei semplicemente interrompere questa conversazione al più presto e magari tornare a parlare con Lantis.



    Ma poi...per dirgli cosa? Che mi fa schifo per ciò che ha fatto, che mi fa pena per la sua mancanza di autocontrollo davanti ad un corpo avvenente? Ricordargli che quella donna è una Leithien e non una delle sue ancelle dalla chioma rossa, che farebbe meglio a tenerselo nei pantaloni se non vuole finire ammazzato nel sonno? Che non è neanche minimamente all'altezza del cognome che porta? No...no. Sto esagerando e devo solo calmarmi. Lantis non è uno sprovveduto, lo so... lo spero. Ma chi voglio prendere in giro? E' solo un uomo dominato dagli istinti e dalle tenebre...dannazione! Calma...calma.
    <<Se volete mantenere quell'espressione incavolata anche alla riunione, mostrandovi preda perfetta per avvoltoi perfetti che se ne vogliono approfittare, fate pure. >> mi riprende la septa, che certamente ha intuito il mio stato d'animo come da sempre riesce a fare <<Sostenete di essere ormai un'adulta, ed io non sono più la vostra septa, almeno non credo ce ne sia più bisogno, ma vi dirò, bambina...che a differenza di quanto pensino gli altri, arrabbiarsi serve, e molto. L'importante poi è incanalare quella rabbia e saperla controllare, per poi usarla come forza.>> tiene gli occhi fissi nei miei, e le sue parole mi sembrano sensate e vere, anche se difficilmente attuabili.



    Incanalare la mia rabbia e la mia frustrazione per usarle come forza, certo, ma come? Lantis non mi ascolta, non mi interpella, non mi considera nelle decisioni importanti. Ed io da sola cosa posso fare? Non mi sono mai occupata di queste questioni, e ne so ben poco...non ho problemi ad ammetterlo. Ma so che non è così che deve andare, che devo trovare il modo di impedire che Dohaeris venga condotta alla rovina dai Leithien. Non possono vincere, non devono, eppure ci sono così vicini. Abbasso lo sguardo abbattuta, distogliendolo dal suo, mi sento così impotente <<A dispetto di quello che penso della Vostra Famiglia...Vi odio profondamente, non è certo una novità...se siete sopravvissuti a cinquecento anni di storia è perchè il vostro sangue ha la vinta su ogni altro. Non importa quanti matrimoni in 500 anni avete dovuto affrontare, il tratto Raeghar ha sempre prevalso, perchè siete dei lottatori, perchè in fondo quel trono vi appartiene.>> lo so, dannazione, lo so! Ma ora è diverso, ora è tardi, questo non è solo un matrimonio, questo è il primo passo di Tywin verso il trono, ed il Lord non è un uomo qualunque... Lantis non è abbastanza forte nè fisicamente nè moralmente per tenergli testa. Se ci fosse stato mio Padre al posto suo non avrei avuto alcun dubbio che i Raeghar avrebbero ugualmente prevalso, ma con lui... con lui che non sa rifiutare una bella donna pur sapendo cos'è e cosa rappresenta, con lui... non sono così sicura più di nulla.



    <<Sapete come hanno fatto? Audere Semper....ecco come. Per quanto qualcosa può apparire non convenzionale, lady Esperin, a volte è l'unica scelta.>> riporto lo sguardo sul suo viso sentendo queste ultime parole, che mi colpiscono quasi come uno schiaffo in pieno viso. Audere semper... è questo il motto della nostra casata, è questo che dovrebbe guidarmi nelle scelte. Osare sempre, indipendentemente da cosa gli altri si aspettano da noi, senza mai accontentarsi di compromessi facili, senza mai piegarsi al potere degli altri. Dei Lantis... cosa stai facendo! <<Audere Semper...>> mi ripeto a bassa voce, con un sussurro, non lo sto facendo... non l'ho mai fatto.



    Avrei dovuto ascoltare quell'animale di Ryuk? No...sarebbe stato troppo facile mollare tutto e scappare, devo riuscire a cambiare le cose dall'interno, stando vicino a mio Fratello. O forse è proprio stare accanto a lui la cosa più facile e meno compromettente? No... non è la scelta più facile, è l'unica possibile. Il mio posto è qui, al suo fianco.
    <<Oppure sfogatevi e andiamo a prendere a pugni sir Dreth prima di sederci al tavolo!>> conclude la septa facendo spallucce, e alle sue parole scoppio in una risata leggera. Da quanto tempo non sorridevo? Assurdo che sia proprio lei a provocarmi questa reazione, lei che mi odia... che ci odia tutti, ma che è l'unica a parlare sempre senza peli sulla lingua <<Dei...no!>> rispondo solo, divertita, sporgendomi dalla terrazza.
    <<Comunque sia, a parte quella sciocchezza che vi ho domandato prima...volevo solo avvisarvi di lady Areneae. Non è sincera affatto, si mostra esageratamente gentile con tutti, ma mi è stato chiaro subito che mentiva, è una pessima attrice. L'ho affrontata, mi ha riso in faccia stupidamente dicendomi che tanto nessuno mi avrebbe creduta. Io ovviamente, in caso, vi ho avvisata.>> mi dice poi, sbuffando, attirando così nuovamente la mia attenzione. Non ho ancora avuto modo a causa della battaglia e della morte di mio Padre di conversare con i nuovi alleati per conoscerli meglio, o vederli combattere per valutarne il livello in vista delle prossime battaglie. Decido quindi di chiederle qualche informazione in più, non mi piace che quella donna già sia sospettata di mentirci, né essere all'oscuro di cosa succede alla Torre <<Vi riferite a qualche propensione caratteriale della donna o forse temete possa essere una spia di una delle fazioni nemiche?>> le chiedo, preoccupata, prima di continuare <<Vi ringrazio per avermelo detto, presterò attenzione al suo comportamento. Cosa ne pensate dei nuovi alleati, oltre questo dubbio su Lady Araneae? Avete avuto modo di conversare con loro, o di valutarne i poteri e le capacità in combattimento? Dovrò rimediare a questa mia mancanza al più presto... ma questi giorni sono stati molto impegnativi>> spero che tenga per qualche istante la mia mente impegnata in altro, altrimenti temo possa scoppiarmi. <<Dubbi? No, mia signora....sono certezze, lo ha detto proprio davanti a quella mercenaria, Nymeria, questo vi fa già capire quanto sia poco attenta! Se vi preoccupa lo charme, tra i nuovi, almeno per il momento non mi pare nessuno ce l'abbia...Non so se è una spia di fazioni nemiche, non ne ho nessuna prova, ma di certo nasconde qualcosa. Saperlo è già un passo avanti, potremo scoprirla....per il resto se me lo state chiedendo, so quasi tutto su di loro...>> mi risponde, e prosegue poi elencandomi razze e poteri dei nuovi alleati. Sono lieta di apprendere che padroneggiano elementi di cui alla Torre avevamo carenza e non eravamo molto forti, ossia il vento e la terra, come anche che ci siano altri elfi oltre Cassandra. Tra le sue informazioni manca solo il potere di Sir Fanon, sarà interessante scoprirlo da sola in un allenamento magari.
    <<Raggiungiamo gli altri?>> mi chiede infine ed annuisco pensierosa, ripromettendomi di parlare con i nuovi alleati nel pomeriggio, non è più tempo di tormentarmi o perdermi nei miei pensieri, altrimenti la situazione alla Torre potrebbe sfuggirmi di mano. Dovrei parlare anche al Comandante, lui più di tutti dovrebbe essere al corrente di ciò che sta succedendo... o anche di altro, chissà. Raggiungiamo la sala riunioni, e come sempre prendo posto accanto a Lantis, mentre Lumen è già seduta dietro di lui, al pari di un avvoltoio. Spero abbia recepito le mie parole, i tempi sono ormai cambiati anche per lei. "Ho preferito festeggiare questo giorno insieme a tutti voi, perchè voi siete il simbolo delle forze reali, della potenza del nostro vessillo. Questa sera, quindi, sarà servito cibo e vino a volontà, ma non ci saranno musiche a dilettarci: io, mia sorella e Lady Lumen siamo ancora in lutto per la morte di nostro padre e marito" inizia a dire Lantis, e sposto lo sguardo da Lumen al suo viso, ascoltandolo. Immagino che cibo e vino a volontà allieteranno la maggior parte dei presenti, dubito che siano moltissimi ad essere davvero partecipi del nostro lutto, ma infondo non mi importa, è ovvio sia così. "Ma possiamo passare alle questioni serie, così da essere brevi... i nostri due guerrieri all'Auspex avranno certo desiderio di riposare. Per questo, vorrei iniziare dal loro resoconto, per poi sentire quello di Franthalia ed esaminare la prossima battaglia, al Sinelux. Vi aggiungerò delle disposizioni da adottare circa quegli identikit, quando saranno pronti ovviamente, ma riguarderanno più il Primo e il Comandante, chi vorrà riprendere gli allenamenti sarà già libero di andare" conclude poi parlando con chiarezza, ed incitandomi a prendere la parola per prima. Mi schiarisco la voce e cerco quindi di elencare le informazioni che ho appreso dalla battaglia



    <<La battaglia all'Auspex si è concentrata su un solo lato del campo e ciò credo abbia contribuito alla nostra vittoria, dato che non essendo stata attaccata sono stata libera di colpire ripetutamente la ribelle con la quale mi stavo scontrando infliggendole molti danni, senza dovermi difendere su altri fronti. La ribelle credo sia la stessa scesa ad Amaranthis, padroneggia il vento e possiede uno stiletto, ed è tornata alla sua fazione ridotta molto male. L'altra ribelle era una ex ancella della Regina, Daphne Baratheon, le ho visto usare il teletrasporto ed un'ascia come arma. Tra i reietti è sceso il cugino di Sir Vicent, Dahmer, che si è scontrato da subito con Sir Gildas. Non ho potuto seguire bene il loro scontro, sono certa che il cavaliere saprà fornirvi le dovute informazioni. L'altro reietto padroneggia il fuoco, credo sia anche lui sceso già ad Amaranthis, a giudicare dalla fisionomia. Sir Gildas ha subìto più attacchi contemporanei, ho provato a distrarre i suoi avversari usando i cloni mentre colpivo la ribelle, ma con scarso successo purtroppo. Lui ha...>> lo guardo, indecisa su cosa fare, dovrei dirlo per la sicurezza di tutti... eppure qualcosa mi spinge a dargli ancora fiducia <<...lui ha saputo comunque destreggiarsi al meglio>> concludo, in attesa di eventuali domande.


    *Risposta di Deirdre concordata con Maru1e1a

  7. #1687
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    La principessa mi chiede maggiori delucidazioni sui nuovi alleati, mi sembra un pò più calma....bene, perchè mi è costato molto impegno non risolvere tutto con una testata.



    Passo a spiegarle ciò che so di loro, ignoro esclusivamente il potere (o i poteri) a disposizione di sir Fanon, per il resto dovrei essere a posto.



    Una volta esaurita la sua curiosità, e dopo averle sottolineato la mia convinzione circa la ragnessa, ci dirigiamo verso la sala riunioni, dove vedo anche gli altri prendere posto tutti assieme.



    Lascio lady Esperin alla destra di Lantis, noto che al posto che dovrebbe essere di lady Alinor c'è lady Adamantia....e Lantis non batte ciglio. Ah....è così?
    Vado a sedermi vicino alla mia allieva, sussurrandole velocemente all'orecchio, di modo che solo lei possa sentire:
    <<E' ancora troppo scossa, mi avrebbe lanciato dal balcone molto volentieri....provate Voi più tardi. Come vedete vi hanno anche fregato il posto e al Re non gliene importa niente.>> Si certo, come se me ne fosse importato qualcosa di quanto lady Esperin fosse scossa! Ho detto questa balla come scusa perfetta per andare da lei e farle in disparte quella domanda.



    I rumori di sedie che si spostano per far sedere tutti coprono ulteriormente le mie parole, dopodichè sono in attesa del discorso del re.
    Dopo un'introduzione di poco interesse per me, passa al sodo:
    "Ma possiamo passare alle questioni serie, così da essere brevi... i nostri due guerrieri all'Auspex avranno certo desiderio di riposare. Per questo, vorrei iniziare dal loro resoconto, per poi sentire quello di Franthalia ed esaminare la prossima battaglia, al Sinelux."



    Il Sinelux, certo...il luogo dal buio perenne. Ammetto che ci scenderei volentieri in quella specie di tomba oscura, ci sono stata innumerevoli volte!
    "Vi aggiungerò delle disposizioni da adottare circa quegli identikit, quando saranno pronti ovviamente, ma riguarderanno più il Primo e il Comandante, chi vorrà riprendere gli allenamenti sarà già libero di andare"
    Liberi d'andare? Oh, nono, io voglio sentire!
    La principessa prende infine parola, parlandoci di ciò che è successo all'Auspex: due elementi già apparsi nelle precedenti battaglie...stanno già finendo gli uomini a loro disposizione? Ascolto attentamente tutte le informazioni, memorizzandole.


  8. #1688
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters


    Sala del Giudizio



    Sir Fanon e Lady Loren continuano a scusarsi per ciò che è successo, ma ribadisco che va tutto bene, che non c'è motivo di preoccuparsi ulteriormente per quello che è solo un banale incidente. Non sono mica Lumen!



    La mia unica preoccupazione, lasciandoli, è che la fanciulla non sia nuova a queste situazioni. Soprattutto in battaglia, serve tutta la lucidità possibile, concentrazione, farebbe meglio a non toccare il vino se deve ridursi così, ma affronterò quest'argomento con lei più tardi, ora devo andare da mio padre.
    Finalmente lo intravedo, in lontananza, mentre parlotta con un altro Lord. Immagino che il suo prestigio ora sia migliorato essendo padre della futura Regina. Non è più il "Lord Pescapalla" come lo definiscono alcuni. Ma chissà per quanto durerà...
    I suoi occhi si spalancano non appena mi nota.



    La sua faccia meravigliata dura poco però, quando lo sguardo cade sulla macchia di vino del mio abito.
    "Padre..." esclamo con una piccola riverenza, mentre il Lord che lo teneva occupato saluta e si allontana. Immagino che abbia stentato a riconoscermi conciata così e l'inchino, beh, dev'essere stata la ciliegina sulla torta.
    ....Torta...mmh...
    Scuoto la testa, cercando di non pensare ad altro e focalizzarmi su ciò che devo dirgli.
    "Alinor, figlia mia, sei radiosa. Tua madre sarebbe orgogliosa di vederti..." comincia a dire interrompendosi poi "...ma chi è stato lo sciagurato che ha fatto questo?" riferendosi alla macchia sul vestito.
    Roteo gli occhi, già stufa, e non solo per i complimenti. "Ma non è mai capitato a nessuno di macchiarsi il vestito? Che sarà mai!" brontolo. La vecchia Alinor s'è appena affacciata, giusto per un minutino.



    Mi fissa contrariato, lo sento quasi tuonare il solito "Alinor Waters!!!", ma dalla sua bocca fuoriesce solo un consiglio: "Dovresti andare a cambiarti." Nei suoi occhi posso leggere la delusione...sperava davvero che sarei diventata come lui ha sempre desiderato?



    Certo, ultimamente mi sono impegnata a redimere il mio temperamento, soprattutto in presenza di certi tipi, l'ho promesso anche al Primo e ad Esperin, sono anche stata costretta a farlo, ma non posso cambiare. Alinor Waters è fatta così, che gli piaccia o meno.
    Cerco di non pensare all'incazzatura nei suoi confronti, perchè altrimenti girerei i tacchi e mi dissolverei, quindi cerco di arrivare al dunque, girandoci intorno ovviamente.



    Cambio quindi discorso, cercando di ottenere quello che voglio sentire da lui, anche se data la sua tranquillità, dovrebbe essere lontano da ogni dubbio o sospetto.
    "E' stata una gloriosa Incoronazione, non trovate, Padre? Avete avuto modo di interloquire con il nostro nuovo Re?" gli chiedo, tornando a vestire i panni della delicata Lady.
    Mi fissa stranito prima di rispondere, probabilmente sta cominciando a pensare che sua figlia soffra di sdoppiamento della personalità.
    "Certo, anche se abbiamo avuto poco tempo a disposizione. Tutti premevano per porgere i saluti al Re e omaggiarlo!" mi fa, con il viso soddisfatto.
    "E...?" continuo, voltando leggermente la testa a sinistra e inarcando le sopracciglia.
    "E...avremo modo di parlare della cerimonia che vi unirà in matrimonio quanto prima, se è questo che ti preoccupa." mi risponde, confermandomi che non sospetta di nulla, al contrario della septa.
    Mi scruta con lo sguardo, sente che c'è qualcosa che non va. Maledizione.
    "Qualcosa ti turba?" mi chiede allora, avvicinandosi ulteriormente.
    "E'...è l'ansia! E' un evento così importante...il matrimonio, la cerimonia...regnare insieme al Re...è una grande responsabilità!" balbetto, cercando di dargliela a bere.



    "Sono sicuro che diventerai un'ottima Regina, Alinor. Anche Rickard l'avrebbe pensato, ne sono sicuro. Non dovrai preoccuparti di nulla, ci sarò io al tuo fianco per accompagnarti lungo la navata. E a consigliarti al meglio ci penseranno i Consiglieri di Corte, ma potrai anche contare su di me, ovviamente." mi rassicura con un sorriso.



    "Diventerò", perchè non mi ritiene ancora pronta, ovvio. Come dargli torto? Ma se la septa ci ha visto giusto, non lo sapremo mai.
    Maledetta vecchia che mi ha messo questa pulce nell'orecchio.
    Gli sorrido di rimando, poi mi congedo da lui con la scusa di andare a cambiarmi d'abito.
    Mi accorgo che la sala si è quasi completamente svuotata, quindi mi affretto a tornare alla Torre.


    Torre della Mezzaluna



    A passi svelti raggiungo le mie stanze, dopo essere stata avvisata dell'imminente riunione. Sarà in quest'occasione che Lantis parlerà del matrimonio?
    Appena sull'uscio, piego le ginocchia, curvo la schiena in avanti e stringo con le mani il punto in cui è presente la macchia di vino.
    Urto intenzionalmente la porta, fingendo di non riuscire a mantenermi in piedi.
    Alzo lo sguardo sulle mie ancelle. Il terrore sui loro volti.
    "Lady Alinor, cos'è accaduto?!" mi chiede Laila, soccorrendomi. "Quello è sangue...è ferita?!" fa invece Dora, paralizzata.
    Non resisto più e scoppio a ridere. Mi guardano, sono furiose, ma solo Laila osa dirmi: "Non fatelo mai più!!" mettendosi una mano sul petto.
    Avevo solo bisogno di un po' di...leggerezza. Mi cambio d'abito, sciolgo i capelli e raggiungo la sala.
    Vado per sedermi al mio solito posto, ma ad occuparlo c'è la Lady Rossa. Mi ha già fregato il posto? Pensa sul serio di farmi questi dispetti da infante? Mia cara, sono cresciuta in mezzo ai maschi e conosco dispetti anche più infimi! Sorrido, scuotendo la testa, mentre mi siedo accanto alla septa.
    <<E' ancora troppo scossa, mi avrebbe lanciato dal balcone molto volentieri....provate Voi più tardi. Come vedete vi hanno anche fregato il posto e al Re non gliene importa niente.>> mi sussurra all'orecchio.
    Da quando in qua la septa si fa intimidire da Esperin? Va beh, farò da sola. In quanto al posto a tavola, la Feralys può sedersi dove meglio preferisce, l'importante è che non si sieda sul trono e che Lantis non abbia aperto bocca non mi stupisce...intimi come sono! Magari è stato proprio lui a volere così...
    Comincio a sentirmi combattuta, da un lato mi sentirei sollevata a non essere io a doverlo sposare e a diventare Regina, dall'altro l'idea di avere una Feralys o ancora una Lumen come regnanti di Dohaeris mi fa venir voglia di cambiare fazione e di temere per il futuro del Regno.
    Quando è Esperin a prender parola, raccontando ciò che è accaduto all'Auspex, elogiando anche l'operato di ser Gildas, allontano da me questi pensieri per ascoltaltrla con la massima attenzione.
    Ultima modifica di scarygirl; 16th July 2015 alle 19:15


  9. #1689
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth

    Non appena subentro nella conversazione è la Hammerfell a rendermi partecipe esclamando, <<Magnifiche parole, Sir Dreth, Lord Arlex deve essere una persona molto arguta>>, con un'espressione pensierosa… Nhm, devo proprio fare pena in recitazione se non si è capito che il nome finale fosse riferito proprio a Gildas. Guardo con la coda dell’occhio la persona in questione e butto giù una risposta ironica, lasciando in questo modo al cavaliere la possibilità di correggere la dama. <<Direi più eccentrico, con un’insolita passione per tinte e colori e che, se vuole, sa come farsi valere>>, le indico con lo sguardo l’uomo per lasciarle intendere chi sia lui questo Lord Arlex, <<Dico bene, Sir?>>. Ascolto le risposte di entrambi per poi venire interrotto da Agatha che ci informa della riunione indetta dal Re, concludiamo così la conversazione e raggiungiamo la sala.



    Evito però di sedermi - dato il numero limitato di sedie preferisco lasciare il mio posto ad una delle dame - e dopo un inchino formale, senza dare troppo nell’occhio, mi piazzo in piedi alle spalle di Lady Esperin tenendo però una certa distanza… Non ho dimenticato l’aggressione a Gildas e preferisco tenermi pronto ad affrontare una qualsiasi emergenza.



    Quando tutti i guerrieri sono in stanza il Re prende la parola, <<Ho preferito festeggiare questo giorno insieme a tutti voi, perché voi siete il simbolo delle forze reali, della potenza del nostro vessillo. Questa sera, quindi, sarà servito cibo e vino a volontà, ma non ci saranno musiche a dilettarci: io, mia sorella e Lady Lumen siamo ancora in lutto per la morte di nostro padre e marito>>.



    Orgoglio e fierezza si mescolano con malinconia e tristezza: è giusto festeggiare perché ben due vittorie, oltretutto consecutive, sono state ottenute da noi Reali ma nonostante questo non dobbiamo dimenticare che la luce di Rickard Raeghar si è spenta per sempre... E starà ai suoi figli farla tornare a splendere viva e luminosa come un tempo, sostenendo quegli ideali e quei valori che hanno distinto i Raeghar fino ad oggi. <<Ma possiamo passare alle questioni serie, così da essere brevi...>>, il mio sguardo si punta sul Re, <<I nostri due guerrieri all'Auspex avranno certo desiderio di riposare. Per questo, vorrei iniziare dal loro resoconto, per poi sentire quello di Franthalia ed esaminare la prossima battaglia, al Sinelux. Vi aggiungerò delle disposizioni da adottare circa quegli identikit, quando saranno pronti ovviamente, ma riguarderanno più il Primo e il Comandante, chi vorrà riprendere gli allenamenti sarà già libero di andare>>.



    Ovviamente rimarrò fino alla fine della riunione, devo ancora esporre a lui la mia idea sugli Identikit. Ma... Ora che ci penso, mi mancherebbe un solo disegno per Franthalia, se mostro quelli che ho fatto fino ad ora mi leverei l’impiccio di dover descrivere fisicamente i miei nemici ed in contemporanea potrei ottenere anche il suo benestare... Sempre che apprezzi. Audere Semper, recita il motto: credo sia il momento di metterlo in atto... Spero. Con un cenno della mano chiamo un servo e sottovoce gli ordino di portarmi il tutto. Intanto, la Principessa comincia a parlare di ciò che è successo all’Auspex ed io presto la massima attenzione ad ogni singola informazione imprimendola nella mia testa.



    Non deve sfuggirmi nulla.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 26th July 2015 alle 02:30



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  10. #1690
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Guardo ancora la ragazza alternando lo sguardo tra lei e la figura del comandante. Nulla, nessuna reazione. Lo facevo più intelligente. Peccato. Tiro su il labbro in una malcelata espressione di sdegno e ascolto le parole della donna mentre si rivolge a Dreth «magnifiche parole, Sir Dreth, lord Arlex deve essere una persona molto arguta.» ah… un genio… senza dubbio… la ragazza si rivolge poi a me. Sollevo un sopracciglio osservando le sue labbra «sì, amo molto le maschere e ho e ho avuto modo di apprezzarne il potere nei miei spettacoli, ma ho smesso di recitare già da qualche anno...» oh oh, interessante, quindi la ragazzina recitava tempo fa. Che bello! Devo informarmi su queste sue doti artistiche… di certo non erano spettacoli importanti comunque…a rispondere per me è Vicent stesso, mi guarda sorridendomi appena aggiungendo «direi più eccentrico, con un’insolita passione per tinte e colori e che, se vuole, sa come farsi valere» mi indica con lo sguardo e sul mio viso si apre un sorrisone a trentadue denti con tanto di occhi chiusi verso la ragazza «dico bene, Sir?» faccio cenno di sì con la testa «benissimo!» decido quindi di rivolgergli un’ultima frase di quell’opera sperando stavolta che colga quello che realmente voglio dire… non penso… ma voglio sperare in lui, lui è diverso Nikah… «la maschera è solo un mero strumento della teatralità dell'uomo, sapete, un mostro può nascondersi sotto ogni aspetto...» scuoto la testa scacciando via questi pensieri. Ma chi voglio prendere in giro? È ovvio che non capirà… nessuno capisce mai, solo provandolo possono comprendere. Ma non è il loro caso purtroppo. Una serva ci comunica della riunione in atto nella sala da pranzo, mi avvio quindi lì seguito dagli altri e mi siedo di fianco alla principessa facendole un piccolo cenno sotto il tavolo per il nostro discorso e ascolto quanto ha da dire il neo Re di Dohaeris, dice di voler festeggiare ma di voler mantenere ancora il lutto per la morte del Re Ricakrd. Vedo infatti i servi cominciare a servire da mangiare mentre il re parla «Ma possiamo passare alle questioni serie, così da essere brevi... i nostri due guerrieri all'Auspex avranno certo desiderio di riposare. Per questo, vorrei iniziare dal loro resoconto, per poi sentire quello di Franthalia ed esaminare la prossima battaglia, al Sinelux. Vi aggiungerò delle disposizioni da adottare circa quegli identikit, quando saranno pronti ovviamente, ma riguarderanno più il Primo e il Comandante, chi vorrà riprendere gli allenamenti sarà già libero di andare» non mi muovo perché è la principessa a prendere subito la parola ragguaglia sulla nostra lotta e della ribelle che ha dovuto affrontare e che molto probabilmente è la tizia che dicono sia già scesa insieme alla ex ancella. Non conosco quella tizia ed è meglio visto che mi ha fulminato. Dei, se solo fossi stato più veloce, adesso la sua testa starebbe rotolando da qualche parte pronta per le picche. Deglutisco quando la principessa arriva a parlare del suo tentativo di distrazione coi cloni «Sir Gildas ha subìto più attacchi contemporanei, ho provato a distrarre i suoi avversari usando i cloni mentre colpivo la ribelle, ma con scarso successo purtroppo. Lui ha...» mi guarda per un attimo e di riflesso scosto lo sguardo aspettando il momento in cui dirà “ha attentato alla mia vita con ferocia!” sono pronto a qualsiasi reazione… 3… 2… 1… «...lui ha saputo comunque destreggiarsi al meglio» scuoto il capo una volta. Poi una seconda. Una terza e infine mi stropiccio gli occhi incredulo… EH? COSA? Perché non ha detto nulla? Perché non ha detto a Lantis che razza di mostro io sia? Alterno lo sguardo dalla figura di lei a quella del princ… re… re Lantis. E inizio a parlare «come ha già detto la principessa, la vittoria è stata piuttosto semplice anche se io ho riportato ferite non indifferenti ho cercato di infliggerne anche a loro.» faccio una pausa per ricordarmi ogni cosa «per quanto ne so, dopo il mio ultimo colpo, Dahmer Gray si è accasciato al suolo privo di sensi, non ho idea purtroppo se sia sopravvissuto o se il suo compagno abbia riportato il suo cadavere alla loro tana.» abbasso le mani «non ho altro da aggiungere vostra maestà, se non che l’uomo ha utilizzato delle radici simili a quelle della septa per bloccarmi… anche se molto lento…» trattengo una risata e torno a guardare la principessa «è tutto…»

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •