Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 17 di 339 PrimaPrima ... 715161718192767117 ... UltimaUltima
Risultati da 161 a 170 di 3385
  1. #161
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar

    Sono in attesa della risposta di Lady Alinor, curiosa sia di avere maggiori informazioni sulla vita e sulla famiglia della mia futura cognata, e sia di sapere se vuole mangiare oppure visitare qualche locale del palazzo. Potrei mostrarle le terme, se vuole rilassarsi, oppure la biblioteca se vuole leggere un buon libro per svagare la mente.
    <<Mi avete fatto chiamare?>> mi sento chiedere, e mi volto notando che Sir Dreth ci ha già raggiunte.





    <<Oh bene, mi fa piacere che siate riuscito a venire così in fretta cavaliere>> gli rispondo, allegra...



    <<Ho fatto chiamare tutti gli ospiti per radunarci per il pranzo, se ne avete voglia. E nell'attesa stavo proponendo a Lady Alinor un allenamento o una visita alle altre ale del palazzo. Ci sono le terme, la biblioteca, che non ha ancora avuto modo suppongo di visitare>> termino, guardando in direzione della donna.



    Sir Dreth, a sua volta, si scusa con Lady Alinor e le propone un nuovo allenamento, <<Ma stavolta niente che implichi fantocci se non vi spiace…>> esclama, e scoppio a ridere. No decisamente basta fantocci, per oggi!
    <<A proposito Sir Dreth, ha avuto modo di incrociare nel palazzo Lady Feralys? Agatha non è riuscita ad avvisarla del pranzo, non trovandosi nelle proprie stanze...>> gli chiedo, accigliata.



    Non è buona educazione servire il pasto senza avvertire uno dei commensali, ma non so dove possa essere.

  2. #162
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LUMEN RAEGHAR

    Non riesco a credere ai miei occhi, le radici che lei avrà evocato con il suo potere l'hanno aiutata a prendere distanze dal mio bastone di fuoco, con cui sono riuscita solo a sfiorarla! Niente male la vecchina, peccato che il mio desiderio di vedere il suo potere della terra nascondesse un secondo fine: quello di poter finalmente attaccarla col fuoco! Non so se la strega dell'ovest nasconde altri trucchi, ma lo scoprirò presto. Punta verso di me la sua asta, che evito senza troppe difficoltà spostando la testa di lato e incurvando la schiena verso il dietro, per poi dirigermi velocemente verso di lei per abbreviare la gittata. Se fosse stata più in forma o più veloce, la mia azione sarebbe stata di certo più complessa e non avrebbe avuto quel successo. Con la mano libera, sempre la sinistra, creo una palla di fuoco, ormai sono di fianco a lei, alla sua destra questa volta e provo a colpirla lì. Se riuscirò a colpirla al fianco destro con la mia palla di fuoco, che non ho caricato alla massima potenza anzi, tengo piuttosto debole, dovrebbe riportare dei danni da ustione in quel punto non troppo gravi. Se dovesse contrattaccare, sono pronta a difendermi, magari cercando di colpirla con il bastone in forma dormiente allo stomaco.

    Distruzione
    Palla infuocata - L’incantatore è in grado di generare all’interno della propria mano, una quantità controllata di fuoco, la quale può essere lanciata contro l’avversario - Esperto: La fiamma prende forma in una sfera dal diametro di 1 metro di diametro, provoca ustioni di secondo/terzo grado

  3. #163
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Carico con tutta la potenza di cui dispongo, ma come immaginavo, trattandosi di una questione di velocità, non posso che perdere.
    Mi slancio col busto e le braccia verso Lady Lumen, che reagisce prontamente spostandosi leggermente col busto e col capo di lato.



    Il mio colpo va a vuoto, ritraggo svelta la mia lancia, riportandola alla mia destra e lasciando la presa con la sinistra.
    Nel mentre, veloce e scaltra, la regina si sposta velocemente alla mia destra:



    ho appena il tempo di voltarmi, di guardarla in quegli occhi d'oro colato, quando sento un forte bruciore che mi fa spalancare gli occhi per la sorpresa....fuoco.



    L'inaspettato attacco m'irrigidisce, facendomi intirizzire il corpo istintivamente, senza fare nessun passo in alcuna direzione.
    La guardo, grugnendo di dolore, ma immediatamente la mia smorfia diviene un ghigno, accompagnata dal mio sguardo incattivito e felicemente maligno: finalmente si fa sul serio!



    Non sono mai stata un'eccellente combattente del corpo a corpo...ho sempre puntato molto di più sulla mia magia.
    Ecco perchè raramente ho tentato di schivare i colpi, nei miei precedenti scontri: incassavo qualsivoglia attacco, sfidando i miei avversari con lo sguardo irriverente di chi non ha paura di ferirsi in maniera grave...l'importante è vincere la guerra, non la battaglia.
    Molto spesso, mi era possibile anche sfruttare la sorpresa del nemico, che nella maggior parte dei casi si aspettava una reazione o quantomeno una "schivata", piuttosto che rimanessi ferma, quasi come se aspettassi la morte!
    Pessimo errore...perchè era li che colpivo con forza e crudeltà, ridendo come un'ossessa fino a coprire le loro stesse urla.
    Inspiro tra i denti l'aria fredda, le labbra sguainate in un ghigno feroce e soddisfatto, mentre la mia mano sinistra corre a coprire con un lembo del saio sovrastante la parte di pelle scoperta e leggermente bruciata. Le spingo contro con la mano, tentando di tamponare il dolore.
    Tremo ancora per il bruciore guardando la regnante, gli occhi sbarrati incastonati nei suoi:
    <<Ho sempreH amHatoH l'attHaccoH ravvHicinHatoHHH!!!>> le alito in faccia espirando pesantemente in sua direzione, calcando ancora di più sulle vocali, momenti in cui l'apertura delle labbra raggiunge la massima espansione.



    Ho sentito dire da alcuni che il mio alito sa di cipolla; altri dicono che ricorda lo sterco di cavallo....altri ancora che sembra proprio l'olezzo d'un cadavere in putrefazione da settimane. Quale sarà l'opinione di Lady Lumen?
    Se riuscirò a farla distrarre anche solo per pochi secondi, quest'ultimi dovrebbero essere sufficienti per fare un passo indietro (con la gamba sinistra, visto come brucia ancora il fianco destro!) e colpirla con la Fornsworn proprio sulla testa, semplicemente ruotando il polso e lasciando che il peso dei due corni rovini sul suo capo.
    Inolte, se davvero questa mossa andrà a segno, dubito fortemente che riuscirò a mantenere una risata...

    Nb: se notate "stranezze" o qualcosa non vi torna nelle foto, è perchè alcune ho dovuto invertirle XD
    Deirdre era sempre voltata a sinistra, mentre nel combattimento si volta a destra...per non rifare le foto, ho girato le foto stesse XDXD


  4. #164
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth


    Vengo informato da vostra grazia stessa di voler radunare tutti gli ospiti presenti nella residenza per pranzare assieme ed inoltre mi dice che per ingannare l’attesa stava giusto proponendo a Lady Waters di allenarsi o fare una visita guidata nella residenza: terme o biblioteca, a lei spetta la scelta.



    Alla mia battuta sui manichini però vedo che la principessa non riesce più a trattenersi, scoppiando in una risata sincera…



    Piego le labbra in un sorriso, soddisfatto d’essere riuscito nel mio intento di divertire almeno una delle fanciulle.



    <<A proposito Sir Dreth>>, si rivolge a me facendosi d'un tratto più cupa...



    <<Ha avuto modo di incrociare nel palazzo Lady Feralys? Agatha non è riuscita ad avvisarla del pranzo, non trovandosi nelle proprie stanze...>>.
    Ma non aveva chiaramente espresso il desiderio di ritirarsi nel suo alloggio per poter riposare?
    Nhm, donne... Dimenticavo.
    Forse ha cambiato direzione all’ultimo momento dirigendosi in qualche altra stanza della residenza, dopotutto è risaputo che le donne adorano cambiare idea ogni… 5 secondi circa: le vesti di vostra grazia ne sono una conferma.
    <<No>>, rispondo sicuro <<E’ dal momento in cui ha abbandonato l’armeria che non ho avuto modo di incontrare la dama>>.
    Porto una mano vicino al viso, pensieroso…



    <<Aggiungo inoltre che non dovrebbe essere alle terme…>>, faccio una piccola pausa ripensando “all’incidente” con la serva ,<<Visto che mi trovavo lì quando Agatha è venuta a chiamarmi>>.
    Ma dove diavolo sono finiti tutti...?

    Ultima modifica di Damnedgirl; 7th December 2014 alle 17:12



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  5. #165
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    <<No>>, risponde sicuro Sir Dreth alla mia domanda <<E’ dal momento in cui ha abbandonato l’armeria che non ho avuto modo di incontrare la dama>>.
    Lo vedo pensieroso, poi continua <<Aggiungo inoltre che non dovrebbe essere alle terme…visto che mi trovavo lì quando Agatha è venuta a chiamarmi>>



    Che strano, dove sarà andata? Forse in biblioteca, o sulla terrazza? Sollevo gli occhi, sbirciando in direzione della terrazza, niente.



    Che sia uscita dal palazzo? Non sa quanto possa essere pericolosa una cosa del genere in tempo di guerra? Mi volto, ad osservare il Glados.. che lo abbia oltrepassato? Per andare dove...? E perchè l'avrebbe fatto senza avvisare nessuno? Strano. Molto strano.





    <<Capisco...>> rispondo, titubante ma senza esternare agli altri la mia perplessità <<Beh a questo punto direi che possiamo iniziare noi, cosa ne pensate?>> aggiungo poi, rivolta ad entrambi.


  6. #166
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters




    Alla mia domanda la principessa si volta dall'altra parte e non mi dice niente di nuovo o forse non vuole farlo.
    Ovviamente l'ho turbata e di questo mi dispiace.



    Lei cambia subito argomento chiedendomi della mia famiglia e della mia casa. Devo supporre che anche lei scappasse dalle lezioni sulle casate di Dohaeris e sui loro componenti? Non mi meraviglierei con una septa così....A proposito, nessuno l'ha nominata. Manca all'appello anche lei. Che sia in combutta con Lady Feralys? Le immagino nascoste in qualche ala remota del castello a complottare contro la principessa...e magari chissà, anche contro di me. Questa storia non mi piace...
    "Sono orfana di madre come lei, vostra altezza. Ho vissuto a Brightwater con mio padre, Lord Horas e mio fratello gemello Abel. E' da lui che ho imparato tutto quello che so...e dalla mia septa, ovviamente...! Suppongo farete la conoscenza di mio padre e di mio fratello acui sono molto legata...probabilmente il giorno delle mie nozze con vostro fratello il principe!" le racconto omettendo l'importanza della figura della Maga Bianca nella mia vita.
    Una figura di cui comincio forse troppo tardivamente ad avere dei dubbi. E' sempre stata misteriosa, non mi ha mai raccontato nulla di sè e io, da ragazzina offuscata dall'idea di imparare l'arte della magia e del combattimento mi sono subito fidata. Inoltre non ero interessata a conoscere altro. Non mi sono neanche mai fatta una domanda. Ad esempio, perchè scegliere proprio me come allieva?
    Le devo tutto, questo è ovvio, ma forse dovrei sapere di più sul suo conto. Magari capirei le sue ultime parole di poc'anzi.
    Nella densa nube di pensieri che affollano la mia mente sento la principessa nominare la biblioteca in non so che frase. Potrebbe essere un'idea. Magari riesco a trovare qualche nota, qualche cenno sulla mia maestra.
    Mentre comunico alla principessa la mia volontà di darmi una rinfrescata prima del pranzo, realizzo solo ora che sir Dreth ci ha raggiunte che si scusa con me proponendomi un nuovo allenamento, ma stavolta senza manichini.
    Sorrido alla battuta del cavaliere che penso stia facendo di tutto per conquistare la principessa.
    Alzo la mano all'altezza del viso a mo' di giuramento e con tono sarcastico gli rispondo: "Avete la mia parola sir Dreth, niente più fantocci!". Rivolgendomi poi ad entrambi affermo: "Come avevo risposto prima a vostra altezza, l'idea di rifocillarsi è ottima!". Penso subito al dessert, se mi ritrovo ancora quella squisita torta di mele potrebbe venirmi un mancamento.
    "Prima però se permettete vorrei darmi una rinfrescata!" faccio seguendo la principessa all'interno della torre, anticipando sir Dreth.
    Mi fermo davanti a lei con l'intenzione di parlarle. "Scusate per prima vostra grazia, non era mia intenzione turbarvi. Volevo solo farvi sapere che se avete bisogno di uno sfogo, di un'amica con cui parlare, potete contare su di me!"



    Le sorrido con la speranza che percepisca tutta la mia sincerità.



    Mi volto e sorrido anche a sir Dreth, sperando che colga l'occasione che gli sto fornendo per stare da solo con la principessa magari per dichiararsi a lei.
    Mi congedo e, passando davanti a lui, bisbiglio: "Questo è il ringraziamento per l'immediata guarigione!". Detto ciò, gli faccio cenno con la testa in direzione della principessa.
    L'amore non dovrebbe essere ostacolato da ranghi o classi sociali. Inoltre anche se non conosco i gusti di Esperin, sir Dreth oltre ad essere un giovane di bell'aspetto e forte mi sembra anche un tipo simpatico. Ha tutto il mio appoggio.
    Mi dirigo verso le mie stanze ma dopo un furtivo sguardo alle mie spalle, assicurandomi che nessuno mi segua, cambio direzione ed entro nella bibblioteca.
    Io in una bibblioteca. Un'altra storia da raccontare a mio fratello per farci due risate.
    Volgo lo sguardo ai migliaia di libri e pergamene negli scaffali e a quelli accatastati qua e là. Alcuni mi sembrano veramente molto antichi, spero solo non si disintegrino al tatto.



    Non sapendo da dove cominciare, ne prendo uno a caso, poi un altro e un altro ancora.



    "Quello che volevate sapere del medioevo e non avete mai avuto il coraggio di chiedere - volume 100, tomo II del grande maestro Kor", "101 modi per fare un ottimo brodo di pollo senza imprecare, del gran maestro Ramsey", "La noiosissima storia antica dai primi uomini agli ultimi - volume 1100 - settantesimo tomo, parte III del grande maestro Prot, "Tanto poi esce il sole di Lady Barbra D'urso".
    Mi gira la testa. Come immaginavo tanto scritto, poche figure. E niente che mi sia utile.
    Dovrà pur esserci qualcosa su una maga così potente...anche se non ne conosco neanche il nome.
    Mentre sfoglio sbuffando l'ennesima pagina dell'ennesimo libro, il mio sguardo cade sul mio bracciale. Se fosse di nobili natali, potrebbe essere il simbolo della sua casata. Magari una casata caduta in disgrazia anni e anni fa.
    Mi stropiccio gli occhi sbuffando ancora. Poi mi faccio coraggio e riprendo concentrando le mie ricerche stavolta sul gioiello.



    N.B. Le ultime foto con Esperin sono all'interno perchè all'inizio lei mi aveva fatto cenno di seguirla dentro la torre.


    Ultima modifica di scarygirl; 7th December 2014 alle 15:52 Motivo: Corretto qualche erroruccio di battitura.


  7. #167
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth


    Sono del parere che spesso non valga neanche la pena di arrabbiarsi ma purtroppo non tutti sono dello stesso avviso; molti infatti tendono a cadere nell’errore di prendersi fin troppo sul serio, apparendo severi ed arroganti.
    Magari in un primo impatto potrei dare la medesima impressione, complice l’armatura che indosso con orgoglio ed il mio atteggiamento da tipico cavaliere ligio al dovere, ma la realtà dei fatti è che so essere simpatico: mi piace divertirmi, mi piace ironizzare, mi piace sdrammatizzare, mi piace fare battute e, soprattutto, mi piace far sorridere la gente…
    Lady Waters si dimostra altrettanto abile in ironia e mi regge il gioco inscenando un buffo giuramento.
    Nessun rancore dunque.
    Si rivolge poi alla principessa e dicendole, <<Come avevo risposto prima a vostra altezza, l'idea di rifocillarsi è ottima! Prima però se permettete vorrei darmi una rinfrescata>>, la segue all’interno della residenza.
    Notando che le dame mi precedono lascio loro tutto il tempo per parlare finché non vedo Lady Waters congedarsi.
    Faccio per avvicinarmi quando è la dama che mi passa di fronte a sussurrarmi "Questo è il ringraziamento per l'immediata guarigione!", indicando con un cenno della testa la principessa.

    ................................

    Eh?

    La osservo stralunato e scuotendo la testa faccio per contraddirla bisbigliandole a mia volta <<Guardate che avete frainteso…>> ma purtroppo la dama è già andata via.
    Espiro riprendendo un certo contegno e voltandomi verso la principessa le abbozzo un mezzo sorriso nel quel caso mi osservi.
    Ed ora…? Cosa caspiterina dovrei fare?!
    Do un’occhiata sfuggente nei dintorni ma nessuno, neanche una misera mosca, sembra intenzionata a volersi intromettere tra noi due interrompendo questo silenzio a dir poco tombale…
    Faccio per avvicinarmi a lei, cercando di rilassarmi mentre rifletto sul da farsi...Non posso certamente rimanere a girarmi i pollici mentre la osservo!
    Quando le sono ormai di fronte prendo coraggio e pronuncio l’unica frase a sembrarmi adatta al momento vista l'offerta avanzata da lei stessa poco prima.
    <<Se il vostro invito è ancora valido, sarei ben lieto di accettare e pranzare in vostra compagnia…>>, d'istinto le offro il braccio destro con l’intento di accompagnarla fino al tavolo...
    Sempre se lei vorrà, ovviamente.






    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  8. #168
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    FINE PRIMO TURNO. IN ARRIVO LE VALUTAZIONI.

    E' POMERIGGIO, I GUERRIERI SONO TORNATI DALLA LOTTA E POSSONO POSTARE.

  9. #169
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    <<Sono orfana di madre come lei, vostra altezza. Ho vissuto a Brightwater con mio padre, Lord Horas e mio fratello gemello Abel. E' da lui che ho imparato tutto quello che so...e dalla mia septa, ovviamente...! Suppongo farete la conoscenza di mio padre e di mio fratello acui sono molto legata...probabilmente il giorno delle mie nozze con vostro fratello il principe!>> mi racconta Lady Alinor, mentre ci avviamo, seguite da Sir Dreth, all'interno del palazzo. Sono davvero ansiosa di conoscere il padre e il fratello di Lady Alinor, infondo saranno anche loro presto parte della mia famiglia.
    Il cavaliere sembra dell'idea di dirigersi verso la sala da pranzo, ma Lady Alinor interviene, esternando l'intenzione di passare prima per le sue stanze per sistemarsi. Poco prima di allontanarsi però, si rivolge preoccupata a me: <<Scusate per prima vostra grazia, non era mia intenzione turbarvi. Volevo solo farvi sapere che se avete bisogno di uno sfogo, di un'amica con cui parlare, potete contare su di me!>>



    <<Vi ringrazio Lady Alinor, non sapete quanto mi sono care queste parole in un simile momento. Non preoccupatevi, non mi avete turbato, semplicemente stavo cercando di non pensare a...tutto questo...e la vostra domanda ha riportato a galla tutta la preoccupazione e l'ansia che provo. Sarei lieta di parlare con voi, quando avremo modo e tempo, mi farebbe bene indubbiamente>>





    Subito dopo la donna si congeda, rivolgendo uno sguardo che non comprendo a Sir Dreth, e lasciandoci da soli.
    La seguo con lo sguardo finché non volta l'angolo, poi torno a guardare stranita il cavaliere.
    Lui sembra leggermente imbarazzato, probabilmente il mio rango continua a metterlo in soggezione.
    <<Se il vostro invito è ancora valido, sarei ben lieto di accettare e pranzare in vostra compagnia…>> mi dice, porgendomi il braccio.
    <<Con piacere, Sir>> rispondo, poggiando il mio braccio sul suo e incamminandomi con lui verso la sala da pranzo.



    Mentre cammino presto poca attenzione al cavaliere, dato che la mia mente viene invasa da mille pensieri e domande. Dove sarà Lady Feralys? Come starà andando la guerra? Chi sarà sceso in battaglia a sostenere la causa di Drako? Lui stesso? E se fosse...no. Non può essere morto. Come non possono essere morti Cassandra e Sir Aiden. Non posso assolutamente sopportare adesso una simile notizia.



    Arrivati nella stanza, sorrido al cavaliere divincolandomi gentilmente dal suo braccio e mi rivolgo ad Agatha <<Agatha, cortesemente, fate un rapido giro del palazzo per verificare la presenza di Lady Feralys ed informarla del pranzo. Sarà pure da qualche parte, e non è educato non avvisarla. Poi servite a me e al cavaliere il pasto. A momenti si aggiungerà anche Lady Alinor, quindi potete considerare almeno tre ospiti...Grazie, potete andare>> e poi mi volto verso Sir Dreth: <<Vogliamo accomodarci, Sir?>> gli dico, indicandogli le sedie.

  10. #170
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Siedo sul letto, immerso nel silenzio della mia stanza. È di questo che ho bisogno dopo la furia della battaglia: silenzio, pace, tranquillità. Anche di riposare, ma non ne ho il tempo. Sono stato via per l'intera mattinata e temo di essermi perso svariate occasioni per socializzare: non ho intenzione di sprecare anche il pomeriggio.
    Una fitta di dolore nei pressi delle costole mi fa digrignare i denti. Levo l'armatura, lentamente, cercando di non irritare le escoriazioni della cute, e indosso dei pantaloni leggeri, decisamente più comodi di quelli in metallo. Poi concentro parte della mia energia vitale nella mano destra, dove avverto un tiepido tepore. Una candida luce si dirama per i solchi della mia pelle e si accumula al centro del palmo. Ciò mi segnala che la Rigenerazione è pronta per essere utilizzata, quindi sollevo la mano e, con estrema dolcezza, la porto sulle ferite che richiedono attenzione. Il sollievo è istantaneo e rilascio un sospiro soddisfatto.
    Nel frattempo non posso fare a meno di rimuginare sullo scontro appena avvenuto, uno scontro che abbiamo immeritatamente perso. Ribelli, reietti, non c'è alcuna differenza: la guerra dovrebbe favorire solo noi reali, gli unici veri cittadini di Dohaeris. Cos'è andato storto? Non mi sono forse impegnato abbastanza? Non ero forse all'altezza? Il solo pensiero mi manda su tutte le furie. Se quell'ignobile paesana non si fosse intromessa... sarei riuscito ad ammazzare l'uomo che controllava la terra... e la vittoria sarebbe stata nostra. Ma ti ho visto bene in faccia, lurido animale, e mi ricorderò di te la prossima volta che scenderò in campo.

    Ripensando alla battaglia mi rendo conto di essere pericolosamente poco informato: non conosco i membri della fazione dei ribelli, tantomeno di quella dei reietti; a malapena conosco i miei stessi alleati. Ho riconosciuto Leithien, sì, ma solo perché era solito frequentare il castello... Devo porre rimedio a questo problema. Termino di curarmi, mi vesto e mi alzo in piedi. Ora che sono tornato in piena forma avverto appieno i benefici della lotta: mi sento più potente, più abile. Sorrido, compiaciuto, e lascio la camera. Mi dirigo verso la sala da pranzo: ho intenzione di rifocillarmi prima di buttarmi a capofitto negli intrighi di corte. Dovrei anche andare a controllare Cassandra, ma... prima il cibo.

    Una volta giunto in sala da pranzo sento una voce: è quella della principessa Esperin. E non è sola...
    <<Agatha, cortesemente, fate un rapido giro del palazzo per verificare la presenza di Lady Feralys ed informarla del pranzo. Sarà pure da qualche parte, e non è educato non avvisarla. Poi servite a me e al cavaliere il pasto. A momenti si aggiungerà anche Lady Alinor, quindi potete considerare almeno tre ospiti...Grazie, puoi andare>>
    <<Mi reputo offeso, principessa...>>, esordisco con un tono goliardico entrando nella stanza. <<Il valoroso combattente che ha appena fatto ritorno sta morendo di fame e lei fa preparare solo per tre?>>. Mi avvicino sempre di più alla donna. <<Sto scherzando, ovviamente. È un onore rivederla, principessa>>, le dico accennando un inchino. Poi mi rivolgo a Vincent: <<È sempre un piacere, Dreth>>.


    Difesa e recupero: Esperto Rigenerazione - Ferite di media entità (ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento)
    Our wills and fates do so contrary run

 

 
Pagina 17 di 339 PrimaPrima ... 715161718192767117 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •