Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 172 di 339 PrimaPrima ... 72122162170171172173174182222272 ... UltimaUltima
Risultati da 1,711 a 1,720 di 3385
  1. #1711
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Sir Aiden prende parola, parlandoci dei rapporti sulle altre fazioni...ecco, a questi devo proprio dare un'occhiata.



    Quando chiama Aghata, le ordina di portare i documenti in biblioteca:
    <<Portali qui, Agatha, voglio vederli subito.>> le ordino imperiosa.



    La serva guarda titubante prima me e poi sir Aiden, credo si trovi in mezzo a due fuochi, ma il Comandante non è poi così stupido, infatti le rivolge un veloce cenno d'assenso col capo, prima di riprendere a parlare.
    <<Il Sinelux è un luogo mistico, oscuro, e pericoloso. Credo che sarà la battaglia più ardua finora, quindi onore a voi, lady Feralys e lady Araneae. So che terrete alto il vessillo dei Raeghar>>



    Guardo anche io le due donne, inclinando il capo leggermente a destra...si, fatevi onore. Ce n'è anche nella morte.
    Dopo l'invito di lady Lumen, il Re si congeda dalla riunione, dirigendosi verso il Glados...andrà dritto al Castello Nero?



    <<Theon, dei calici di vino per brindare, a tutti i commensali! E servite il pranzo!>> bercio verso il servo.
    Agatha arriva con i documenti del Comandante: mentre i servi cominciato a riporre sul tavolo le varie portate, mi alzo per andarle incontro, prendendo i fogli: leggo velocemente ciò che mi interessa, dopodichè mi sposto in vicinanza del Primo:



    <<Bene, ho fatto il mio ripasso, questi ora Vi servono, immagino.>> le dico passandoglieli.
    Non appena li prenderà tra le mani, tornerò al mio posto, sedendomi soddisfatta e cominciando a mangiare avidamente...dopo dovrò recarmi in armeria e ci rimarrò finchè mi sarà utile!

    Nb: gesti di Aiden concordati con Pey


  2. #1712
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult




    Ascolto della nobile che è stata riconosciuta, chissà se l’ho mai vista qui a palazzo durante le mie visite, be’ forse vedendo il suo ritratto avrò una risposta, ma il nome non mi dice assolutamente nulla.
    La Principessa mi guarda ed io le sorrido, sono proprio curiosa di vedere i ritratti della ribelle e della Reietta ma immagino che prima di me ci siano tante altre persone che vogliono visionarli, quindi aspetto in silenzio.
    Lady Adamantia contiuna a parlare, ma non l’ascolto. Non mi interessano questi futili chiacchiere anche se, non lo nascondo, sono proprio curiosa di capire perché siede al posto che è di Lady Alinor.
    Presto poi attenzione alle parole di quest’ultima e le sue ultime parole mi sorprendono…
    "…Aveva un aspetto demoniaco. Grandi occhi rossi, simili a quelli dei rettili, una pelle verdognola con strani segni e tre dita per ogni mano. Usava un'ascia..."
    Ma che tizia strana, addirittura tre dita per mano?
    Sono proprio curiosa di documentarmi, chissà di che popolo fa parte!
    La mia sete di sapere vuole proprio essere sfamata, ma ovviamente non è questo il momento.
    La principessa poi ci comunica che ora parleremo del prossimo campo di battaglia: il Sinelux.
    E’ un luogo che ho sentito nominare ma nel quale non sono mai stata e la cosa non mi dispiace per niente, deve essere orrendo: il buio non mi piace.
    Il Re nel suo discorso ci comunica che questa è la volta di Lady Adamantia che padroneggia il fuoco e di Lady Aranaee.
    Sposto lo sguardo su quest’ultima, è appena arrivata e già è stata scelta per combattere, deve essere proprio forte se il Primo l’ha proposta.
    Lord Aiden invece ci informa degli identikit che sta scrivendo e questa sì che è una buona cosa, insieme ai ritratti di Lord Vicent sapremo contro cui stanno combattendo ed avremo le idee chiare circa poteri ed elementi… si spera!
    La Septa, dopo che il Re è andato via, ordina di portare da mangiare.
    Personalmente non ho fame ma non appena avrò il mio piatto davanti cercherò di mettere qualcosa sotto i denti, più che altro per le apparenze...
    Brinderò anche ma mi bagnerò giusto le labbra...
    Ultima modifica di Lilla_20; 6th July 2015 alle 16:49

  3. #1713
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raegnar


    Lantis prende la parola e dopo un breve elogio di Vicent e dei suoi disegni, ed aver fortunatamente ignorato le avance di Adamantia, prende a parlare della ribelle la cui descrizione sembra ricondurre ai Blacksnow.



    Ascolto attentamente le sue parole, cercando di memorizzare tutto nonostante la confusione che sento, ricordando immediatamente le vicende a cui si sta riferendo. Alla sua descrizione segue la decisione di vietare la negromanzia nel Regno, con pena di morte nel caso di violazione dell'editto regio. Segue poi parlando del prossimo campo di battaglia, caratterizzato dal buio perenne e dalle leggende sulle anime dei combattenti morti nella valle e rimasti senza sepoltura a vagare nel loro tormento.



    Purtroppo nessuno di noi possiede il dono della scurovisione, che sarebbe utilissimo in questo ambito, ma Lantis decide di sopperire a tale mancanza schierando la strega di fuoco Adamantia, accompagnata da Lady Araneae. Sono titubante su questa scelta, a giudicare dalle parole della Septa quest'ultima non è certamente una persona in cui riporre fiducia, ma al solito non posso contestare o intervenire nelle decisioni di mio Fratello, del Re.



    Osservo le due donne, non mi fido di nessuna delle due e per questo motivo ripongo poche speranze nel prossimo incontro, spero solo che il loro istinto di sopravvivenza prevalga, portandoci ad ottenere una nuova vittoria. Siamo in vantaggio rispetto alle altre due fazioni, questo è un bene... per Dohaeris. Dopodiché Lantis torna a parlare degli identikit, chiedendo ad Aiden i progressi in questo compito, ed il cavaliere dimostra ancora una volta tutto il suo zelo ordinando ad Agatha di portare al Re i documenti già pronti. Poi Lantis ordina a Vicent di terminare i ritratti di tutti i nemici e di portarli in stampa e affliggerli per le strade del Regno, accompagnate dalla promessa di una lauta ricompensa per chi consegni vivi, o meglio ancora morti, i traditori, in primis Drako ed Efrem. Mi manca per un attimo il respiro, ma resto calma e composta, cosciente della mia posizione. Lantis accenna a congedarsi, ma è Lumen ad intervenire, riferendogli che il Lord lo attende al Castello Nero.



    Stringo i pugni sotto al tavolo per il nervosismo, evitando di guardarlo in viso, non voglio che percepisca ancora una volta tutta la mia più totale disapprovazione, sono stanca. "Ma certo, mia Signora, un Re è sempre disposto a dimostrare il suo appoggio in un momento di crisi di uno dei nostri servi più leali".



    Servo... ma fammi il piacere Lantis! Sei tu che sei diventato un suo servo, è inutile che ostenti questi atteggiamenti da duro quando i fatti ti tradiscono così platealmente. Lo guardo sarcastica, non so neanche se lo abbia notato, per poi ignorarlo totalmente quando esce dalla stanza dirigendosi al Glados. Agatha torna nella stanza con i documenti di Aiden sulle fazioni avversarie e la Septa legge per prima per poi porgerli a Cassandra ed ordinare a Theon di servire le cibarie. Potrei rimettere se ora ingerissi qualcosa, farei meglio a lasciare la stanza, ma potrebbe risultare inopportuno essendo tutti ancora qui radunati. Potrei approfittarne per dare uno sguardo ai documenti, per essere certa che non mi sia sfuggito nulla, ovviamente senza intralciare il lavoro del Comandante e del Primo, <<Gradirei visionarli anch'io, ovviamente quando avrete terminato, Decimo Idra>> le chiedo, tranquilla. Theon torna col vino e lo serve a tutti i commensali con il suo solito modo di fare impacciato <<Ai guerrieri che manterranno alto il nostro vessillo al Sinelux>> esclamo poco convinta, alzando il calice per brindare assieme a tutti.

  4. #1714
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon


    Noto con piacere che il tavolo si sta riempiendo sempre più e anche chi mancava all’appello si è unito al consiglio di guerra. Ascolto restando in silenzio mentre Lady Feralys accanto al Re, posto che per altro dovrebbe essere riservato alla sua promessa; si interessa all’arte di Sir Dreth mostrando una mercanzia degna di…una statua dell’antica grecia. Sorrido compiaciuto dell’intraprendenza della donna…forse ho sbagliato a dirle quelle parole nella sala del Giudizio, per fortuna sembra che la mia parola non è stata accolta alla lettera, meglio così, nonostante la sua fulgida chioma e i suoi modi mi attira, ma più per curiosità che per altro , sono convinto che avrà le sue armi nascoste non c’è che dire ma al momento è meglio che tenga le distanze. Intanto il Primo si intromette tra Re Lantis e Lady Feralys e sembra piuttosto inacidita dalla situazione tra i due, chissà cosa l’ha spinta a divenire cavaliere del Regno, è una bella donna, sono convinto che sarebbe stata molto ammirata come dama e quasi quasi visto il suo alto senso del dovere, l’avrei vista bene accanto all’ombroso Lantis del Fulmine…non che lady Alinor sia da meno, ma sono due caratteri diversi per quel poco ch esono riuscito a capire osservandole, c’è una cosa che però le accomuna a mio avviso, l’umiltà, una dote che apprezzo molto, anche in mia sorella l’ho sempre ammirata. Anche la principessa dice la sua , seguita poi da Sir Dreth che alla richiesta del Re ci informa sui nemici affrontati a Franthalia, nel mentre osservo Lady Alinor che sembra essere totalmente indifferente alla situazione nonostante lei abbia più diritto di chiunque altro di poter dire la sua vista la posizione che presto dovrebbe occupare , ascolta in silenzio, non dice nulla, si limita a guardare ma poi ecco che prende parola, mi aspetto che allontani la Lady Rossa troppo invadente zittendola con freddezza, invece anche lei racconta la battaglia di Franthalia…scuoto la testa incurante di quello ch ei presenti potrebbero pensare.
    Mentre ascolto i discorsi susseguirsi, apprendo che una delle ribelli di Targaryus è stata identificata, una nobile a quanto pare, una nobile che ha perso i genitori che sono stati condannati per tradimento…chissà quanti figli hanno perso madri e padri se non fratelli per questa censita fatta…tradimento…bisognerebbe appurare se davvero è stato così…chissà chi altri potrebbero aver preso parte alla guerra voltando le spalle ai loro casati di appartenenza. Resto in attesa di vedere gli identikit cartacei, chissà se tra di loro ci sarà qualcuno che conosco, pazienza, vedrò quanto prima. Il discorso si porta poi sulla nuova battaglia, l’oscuro luogo di Sinelux. Il luogo senza luce…non invidio coloro che dovranno scendere in battaglia, come se i miei pensieri fossero giunti chiari e forti alla bocca del Re, due nomi iniziano a prender e forma prima che si allontani per dirigersi al Castello nero come richiesto dalla Regina madre Lumen, cosa vorrà fare ora Lord Tywin con il Re? Di cosa dovranno parlare di tanto oscuro per far scomodare il Re e non…viceversa?
    Va be, ritorno al presente mentre il comandante ordina di recuperare i suoi appunti, appunti che la dolce nonnetta pretende di visionare e, nel mentre viene servito anche il pranzo. Stamane non ho fatto colazione e lo stomaco iniziava a reclamare cibo. Noto poi che tutti qui hanno l’usanza di brindare sempre con i calici pieni…usanza che io non condivido appieno, meglio un po’ di idromele scolato direttamente dalla bottiglia, lo so, non è molto educato per un nobile, ma di sicuro preferisco che questi assurdi brindisi seppur sono di buon auspicio, si spera. Mi unisco al gruppo alzando il calice anche io per brindare in loro compagnia, sia mai che si dica che sono maleducato, inopportuno o altro..
    << Alle coraggiose guerriere che scenderanno in campo al Sinelux! Che gli dei siano con voi>> la mia voce risuona quasi languida mentre le mie parole pronunciate con sincera benevolenza verso le due rieccheggiano tra i commensali; poi squadro dapprima Lady Feralys, indugiando un pò sulle sue labbra scarlatte, poi scosto lo sguardo su Lady Araneae, lei è una ragazza molto particolare e, non ho ancora avuto modo di conversare con lei, ne con Nymeria a quanto ricordo, dovrò provvedere al più presto.
    Poso il calice senza toccarne nemmeno un goccio mentre con forchetta e coltello inizio a consumare il pranzo servitomi da un servo gentile…come si chiama?
    A si Theon…la nonnetta ha detto Theon.

  5. #1715
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Faccio passare i disegni e le carte che mi consegna la septa, chiunque vorrà potrà tranquillamente prenderle, dopo che Lantis risponde alla Lady Rossa... che impertinenza, dinanzi a Sua Maestà poi! Il Re dimostra il suo solito sangue freddo, ma immagino che la presenza della donna non gli dispiaccia.



    E' pur sempre un uomo e gli uomini danno molto peso ai loro istinti, è la loro natura. Lady Lumen interviene, avvisando il Re di un incontro con suo zio al Castello Nero... cosa?



    I Leithien non hanno proprio vergogna! Starei per consigliare Lantis di fare diversamente, di dare diniego all'invito di Tywin ma... no, devo riflettere di più. Lantis ha accettato, ha attraversato il Glados... deve avere le sue motivazioni.





    Deve esserci qualcosa che lo ha spinto ad andare. Mi siedo accanto ad Esperin, mentre prendiamo a mangiare e mi accodo al brindisi per le guerriere che scenderanno al Sinelux. La Feralys... questa cosa mi ricorda che anche lei è un mio soldato, non posso trattarla così ma anche lei deve portare più rispetto e disciplina. Dovrò parlarle, non è un militare, non è un soldato, forse non ha ancora recepito come comportarsi in guerra. La Principessa mi pare turbata, è taciturna, ha detto due frasi giusto per formalità. Anche il suo resoconto alla battaglia è stato molto breve, freddo... non è da lei. "Principessa... perdonatemi l'audacia... qualcosa vi turba? Volevo solo... dirvi che nonostante i nemici non vi abbiano attaccato, so bene che la battaglia stata per voi ugualmente dura e crudele. Non è tanto ciò che si subisce, ma l'attesa, l'ansia di ciò che non sappiamo sta per accadere da un momento all'altro" dico seria, ponendo nel mio piatto della carne. Forse sono stata troppo impertinente, ma non credo, forse vuole starsene in pace, da sola, col suo silenzio. "Scusate la mia linguaccia... volevo solo dirvi che potrete sempre confidare in me" concludo sorridendo.



    Un sorriso che vale mille parole, in cui racchiudo tutta la mia preoccupazione per lei, tutte le ansie sui comportamenti di Lantis che sono certa, non le sono passati inosservati. E quelal decisione di mandarla in guerra nonostante la morte di Rickard... lo so, lo sento che le sanguina ancora il cuore per quello che deve aver visto come un tradimento.

  6. #1716
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Altri alleati si accodano al brindisi per le guerriere del Sinelux, mentre ancora sovrappensiero mi accorgo che Cassandra si è seduta accanto a me ed ha preso un piatto per cominciare a servirsi.



    Forse dovrei fare lo stesso per mantenermi in forze, quest'oggi devo assolutamente riprendere gli allenamenti, anche per tenere la mente occupata in qualcosa che non sia Lantis, o Lumen, o i maledetti Leithien. Faccio quindi cenno alla servitù di portarmi un piatto, e nel frattempo leggo i documenti stilati da Aiden sulle fazioni nemiche che la donna mi ha passato, per poi riporli nuovamente sul tavolo a disposizione degli altri dopo aver memorizzato tutte le informazioni che mi era sfuggite. Quando mi porgono il piatto prendo soltanto della frutta, è già tanto riuscire ad ingerire questa."Principessa... perdonatemi l'audacia... qualcosa vi turba? Volevo solo... dirvi che nonostante i nemici non vi abbiano attaccato, so bene che la battaglia stata per voi ugualmente dura e crudele. Non è tanto ciò che si subisce, ma l'attesa, l'ansia di ciò che non sappiamo sta per accadere da un momento all'altro" mi dice seria Cassandra, mentre inizia a servirsi della carne.



    "Scusate la mia linguaccia... volevo solo dirvi che potrete sempre confidare in me" conclude sorridendomi, e riesco a percepire la sincera preoccupazione che si cela dietro alle sue parole. Cassandra ha preso molto seriamente il suo ruolo, credo anche a seguito di quella brutta discussione, e soprattutto è riuscita a mitigare la sua impulsività, ne sono felice... Lantis ha riposto bene la sua fiducia, ora ne sono certa.



    Le sorrido a mia volta distendendo il viso, non voglio che sia preoccupata per me e per le paranoie che mi stanno tormentando in questi giorni, devono restare confinate nella mia testa e mai nessuno dovrà venirne a conoscenza.



    <<State tranquilla Cassandra, non siete stata affatto inopportuna>> le dico tranquilla, guardandola negli occhi <<La cosa più straziante non è stata l'ansia o l'imprevedibilità della battaglia, ma il dover alzare la mia spada in un luogo così sacro per me...per mio Padre, per la nostra razza. Ma l'importante è essere riusciti a mantenere l'Auspex sotto il nostro vessillo>> abbasso poi la voce, sussurrando così che solo lei possa sentirmi <<Ammiro la vostra forza Cassandra, vorrei esserlo altrettanto>> se lo fossi non mi sentirei così piccola ed impotente ora.


  7. #1717
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LUMEN RAEGHAR

    La gente come me non si fa scalfire dai deliri di una ragazzina che non ha ancora compreso che significa avere un uomo virile tra le gambe. Mi limito a sorridere alla Principessa e mi siedo al mio solito posto, assistendo attentamente a tutta la riunione e alla gara di oche che si scatena per l'attenzione di Lantis. Ovviamente, l'oca più grossa e farcita vince: Sir Vicent ha certamente conquistato il cuore del nostro Re. Sono certa che sia diventato il suo soldato preferito. Potrebbe diventarlo anche il mio, se solo si dimostrasse più disponibile di un certo Sir Aiden. Non ho dimenticato quel nostro conto in sospeso, Comandante. Seguo i movimenti di Lady Feralys, le sue intenzioni sono chiare come il sole ma temo non attecchiranno molto sul nostro sovrano... Quando la riunione termina e Lantis annuncia che proprio la nobildonna dovrà scendere al Sinelux, lo informo di quello che mi ha comunicato mio zio. Una richiesta che trovo molto strana, non è da lui questo tipo di comportamenti ambigui, che possono essere facilmente scambiati per arroganza. L'ho visto un poco provato all'incoronazione, mi ha detto di aver festeggiato tutta la notte la morte di Rickard e io... io ho sentito un tale odio bruciarmi silenziosamente dentro. La pagherai per tutto, Tywin Leithien, Raiden mi sia testimone. Immagino quale orribile complotto si nascondi dietro la morte di Rickard, immagino bene il ruolo di Niniel in tutto questo. Quando il giovane sovrano ci lascia alla cena, mi avvicino a Lady Adamantia, è molto che ho desiderio di parlarle, soprattutto per l'interesse che mio zio le dedica ogni volta che viene a farci visita. Potrebbe risultare una pedina molto più importante di quello che sembra. "Lady Ada, indossate davvero un vestito delizioso" le dico sedendomi al suo fianco. Prendo un grappolo d'uva nera, guardo Sir Vicent che ho di fronte, seduto anche lui per la cena, e inizio a mangiarne gli acini con fare malizioso, giocando con le dolci sfere sulle labbra. Ne faccio roteare uno con la lingua sul labbro superiore, guardo languidamente il cavaliere, poi lo mordo con sensuale passione, inumidendomi il rosso scarlatto della mia bocca con quel succo così prelibato. Il giovane non riesce a staccarmi gli occhi di dosso... oh è così facile con lui, alla sua età i maschietti sono così pieni di vita, così energici, così... affamati. "Non trovate che il nostro Sir Dreth sia un gran bel giovane? Se fossi nei panni della Principessa sarei già innamorata follemente di lui" dico alla mia vicina di sedia. La Feralys ha sempre dimostrato un carattere focoso, tanto simile tra noi stregoni di fuoco... inoltre ha lo charme. Abbiamo molte cose in comune, oltre ad essere bellissime. Sorrido, come a voler giustificare la mia frase impertinente di prima. "Theon? Prepara le terme per me più tardi, dopo aver cenato vorrò rilassarmi con un bel bagno... mi farete compagnia, Lady Ada? Con il Re lontano mi sento... così sola" dico dedicando una frecciata con gli occhi alla Principessa. Si arrabbierà, dentro si sentirà esplodere, ne sono certa. Ma non lo farà qui, non oserà per il rispetto di tutta questa marmaglia. Attendo le risposte della mia nuova amica, sono certa che riuscirò a divertirmi a questo banchetto in qualche modo, anche senza musicanti.

    Le azioni di Vicent sono concordate con Damnedgirl

  8. #1718
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Almeno questa massa di amebe si diverte un pò grazie a me, altrimenti sai che noia mortale tra occhiatacce, smorfie e caccole volanti?
    Capisco il voler mantenere un contegno regale, ma nessuno di questa gente si rende conto che un simile comportamento fa solamente ridere dal momento che ormai ci conosciamo bene tutti? Quindi a che scopo fingere, a che scopo pretendere di apparire diversi da quello che si è?
    Credete che qualcuno qui lo noti? A nessuno importa niente di nessuno, a me non importa di Cassandra, come a lei non importa un fico secco di me. Sbattetemi pure in faccia la vostra disapprovazione, me ne nutro da quando ero bambina, non fa che rendermi più forte di fronte ad ogni ennesima ferita. Continuo a sorridere imperterrita, mentre Lantis risponde con una battuta di spirito al mio rimarcare la goffaggine del Primo. Ritorno a sedermi al mio posto e alzo lo sguardo verso Vicent, oggetto di qualche piccola, innocente battutina e colgo il suo sguardo perplesso nei miei confronti. Non hai colto le allusioni, hai bisogno di un ripassino? Sorrido anche a lui che ricambia con gentilezza, è sempre bello avere un uomo che ti mostra le giuste attenzioni, purtroppo credo che Dreth sia proprio uno di quelli che ti darebbe il tormento persino in bagno: Come stai, cara? Tutto bene? Hai bisogno di qualcosa?
    E' per quelli come lui che sono stati inventati gli amanti!
    Immersa nei miei pensieri non ascolto nemmeno una parola di quello che dice la Waters, ma poi, mi frega davvero qualcosa sapere come hanno fatto i nemici a sbagliare mira? L'unica cosa che conta è che me la ritrovo ancora tra i piedi.
    Per non parlare del fatto che non ha dato in escandescenza nemmeno un pò, non so se la cosa deve preoccuparmi o rendermi felice per averle fatto capire alla fine che conta come il due di picche a carte!


    Finito il noioso resoconto e promulgata una nuova legge contro la negromanzia (cose di tutti i giorni, insomma), Lantis riprende la parola per parlare del prossimo campo di battaglia: ""Ma procediamo la riunione... il prossimo campo di battaglia sarà il Sinelux, la landa dei respiri... come potete immaginare dal nome, è un posto totalmente privo di luce. Si narra che gli spiriti dei valorosi guerrieri delle valli vaghino senza pace, perchè non hanno ricevuto sepoltura. Per questo il buio, la mancanza assoluta di luce e il silenzio, in cui è percettibile solo qualche lamento delle anime perse nel limbo." - descrizione splendida, vostra maestà, ma non invidio proprio chi dovrà scendere in battaglia qui - "Nessuno di voi possiede la rara abilità della scurovisione, quindi ho pensato di equilibrare con un guerriero dotato del potere del fuoco questa grande mancanza... Lady Feralys, siete una strega di fuoco molto potente, quindi la mia scelta è ricaduta su di voi - non ho capito, cosa? Sempre a me le solite fortune, grazie Lantis. Sbatterti le tette in faccia e infilarti la lingua in bocca è servito a questo? Ne prendo nota - "Inoltre, vi accompagnerà uno dei nuovi arrivati, il Primo mi ha informato dei vostri allenamenti e reputo che Lady Aranaee sia già in grado di affrontare una battaglia" - pure. Tanto vale che mi condanni a morte subito, prima la vecchia, adesso quest'altra. Sarà una fantastica battaglia! Lantis, all'animaccia tua!


    Non posso fare altro che annuire restando in silenzio, le battaglie non mi piacciono, non mi sono mai piaciute. Se avessi voluto combattere mi sarei tolta la libido con una pozione, come ha fatto Cassandra ... ma è il mio dovere in quanto nobile, per cui facciamo anche questo. Solo ... non voglio morire, non mi va, adesso che sono vicina tanto così all'obiettivo.
    Il resto dei discorsi passa in secondo piano, Aiden ha fatto un elenco dei nemici: bravo! Lui scrive e Dreth disegna, ma che fantastica coppia comica! Lantis va via dopo che Lumen gli ha comunicato un incontro con lo zio al castello Nero. Ci sono stata anch'io lì, vorrà portarsi a letto anche lui, ma di sicuro io sarò meglio.
    L'elenco di Aiden è sul tavolo, lo prendo e comincio a leggere, potrei incontrare uno di questi, magari di nuovo la puffetta ... peccato che non riuscirei a distinguere un topo da un nemico in quel buio. Batto il piede a terra nervosamente, questa giornata non poteva finire peggio, mi è passata perfino la fame! Ascolto le voci degli altri brindare alle guerriere, faccio una piccola smorfia, ciò a cui stanno brindando in realtà è il non essere stati scelti loro per la battaglia.
    Ah, poveri sciocchi! Non è la mia fine, sappiatelo. Tornerò sana e salva e vi farò passare tutti quei risolini idioti dalla faccia, uno ad uno.


    Sono ferma su uno dei nomi della lista quando sento: "Lady Ada, indossate davvero un vestito delizioso"
    Lady Ada.
    Una persona mi chiamava così, mai nessun altro si è permesso, ma lei è la regina, a lei è permesso tutto.
    "Grazie, anche il vostro è degno di una sovrana" - l'educazione Adamantia, l'educazione prima di tutto.
    La donna prende a mangiare dell'uva con fare sensuale e con lo sguardo rivolto a sir Vicent, che guardo di rimando per gustarmi la sua faccia: è la tua serata oggi, soldatino! Mi ci voleva un pò di leggerezza, piano piano il nervosismo si attenua: poi dicono che accanto agli stregoni ci si sente male, tutte dicerie!
    "Non trovate che il nostro Sir Dreth sia un gran bel giovane? Se fossi nei panni della Principessa sarei già innamorata follemente di lui"
    La gamba smette di muoversi, è iniziato un gioco che conosco piuttosto bene e in cui mi sento perfettamente a mio agio.


    "Sono assolutamente d'accordo, e lo dico con certezza dopo aver avuto l'onore di toccare con mano." - non è successo niente di che l'altra sera, ma perchè non fare di un sassolino una montagna? Ci guardiamo, come se fossimo complici di un misfatto che ancora deve però compiersi, le labbra si piegano in un sorriso malizioso.
    E poi l'invito che non ti aspetti:"Theon? Prepara le terme per me più tardi, dopo aver cenato vorrò rilassarmi con un bel bagno... mi farete compagnia, Lady Ada? Con il Re lontano mi sento... così sola"
    "Sarei onorata, mia regina. Cercherò, per quanto possa essere in mio potere, di non farvi pensare troppo al vostro amato marito."



    Continuo la mia lettura dell'elenco, spiluccando qualcosa di tanto in tanto.
    Afferro un calice colmo, lo innalzo sulla testa e brindo: "A me!" - che possa avere la forza di darvi fuoco uno ad uno.
    Lady Ada, che cominci lo spettacolo!

    *sguardo e sorriso di Vicent concordati con Damnedgirl


  9. #1719
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Il silenzio cala pesante sulla sala rotto soltanto dallo sferragliare di qualche armatura o dal casino che fanno i servi per portare in giro piatti e bicchieri… oh credo di aver sentito un grillo! Ah no… era il cervello di Lady Feralys. Nessuno osa fiatare dopo le mie parole. Sono davvero riuscito a zittire tutti? Che potere meraviglioso… aaah… pac… «Complimenti ai vincitori dell'Auspex.» ed è proprio la sua voce gracchiante a rompere il silenzio, mi volto verso di lei e sollevo un labbro in una sorta di mezzo sorriso che in realtà si trasforma subito in una espressione di disgusto «una vittoria meritata! Ma cosa ci raccontate di Franthalia? Sir Vicent, Lady Alinor, avete riportato una testa mozzata... avete voglia di condividere le vostre gesta epiche con i vostri compagni e col vostro re?» subito Vicent non se lo fa ripetere e espone le sue opinioni in merito alla battaglia di Franthalia mostrando qualche identikit delle altre guerriere che ha affrontato. Osservo come rapito i ritratti delle due donne e i miei occhi si illuminano quasi osservando quei due disegni così precisi e dettagliati… certo che però… la reietta è davvero brutta. «Ho pensato che associare un volto agli identikit che sta stilando il nostro Comandante fosse una buona idea: se la ritenete opportuna ed avrò il Vostro benestare, mio Re, allora continuerò con questo compito…» uh sì. Altri disegni. Chissà, magari un giorno potrei chiedergliene uno per me… meglio di no… chissà cosa vorrebbe in cambio poi. Rabbrividisco per un attimo e scosto lo sguardo dalle opere portandolo sul re mentre gli altri chiedono di poterli visionare. Ehi ma… chi è la tizia rossa? È la prima volta che la vedo. Boh vabbè, spero solo che sia diversa dalla Feralys, magari un pelino più intelligente, non chiedo assai che nel frattempo non manca di mostrare il suo corpo al re. A bloccarla è Cassandra che si frappone tra lei e il re colpendola con l’armatura. Trattengo una risata solo perché mi trovo al cospetto di sua maestà. Mentre tutti si prodigano a guardare i disegni io tiro la testa indietro annoiato cominciando a canticchiare lentamente. Anche lady Alinor da il suo triste contributo. Sbuffo. Qualcuno le dia qualche giocattolo, dei. Finalmente la conversazione riprende il suo corso con l’annuncio della battagli al Sinelux, che posticino carino, mi domando perché qualche società di fiaccole non sia ancora passata a rifornire di legna e carbone la zona. Scenderanno la Feralys… ah bene, almeno si toglierà da davanti le scatole per un po’ e verrà accompagnata dalla tizia del lampadario… però magari se muore… il set competo di abbellimenti per la camera posso prenderlo per me, sì dai. Morite per me. Dopo aver annunciato le due combattenti, il re si congeda dopo che la regina gli ha riferito di un incontro con il Gran Maestro, bah, non m’importa. Intanto il comandante fa passare l’identikit dei vari guerrieri affrontati finora, prendo il bicchiere sorseggiando appena quello schifo di vino «a voi lady Feralys e che la vostra… eventuale dipartita possa comunque onorare la casata Raeghar!» nel frattempo vedo la regina cominciare a mangiare qualche acino d’uva guardando alle mie spalle Dreth che si avvicina sedendosi accanto a me. Mangio appena un boccone faccio finta di strozzarmici tossendo con forza e teatralità un profondo « *coff coff zocco *coff coff* la!» sciacquando tutto con quel poco di vino che mi sono fatto versare. Guardo Dreth e gli tiro una piccola gomitata lungo il fianco avvicinandomi poi al suo orecchio «fossi in voi chiuderei la bocca, avete la bavetta che è quasi arrivata a toccare il piatto… non per altro!» guardo di sfuggita la regina delle baldracche, assottiglia lo sguardo squadrandomi… eh no, se sapete come funziona, prima dovete pagare mio padre e… comunque non faccio più nulla, mi dispiac… un calcio forte mi arriva agli stinchi seguito da un sussurro della donna «siete divertente Gildas, davvero» mi massaggio appena la gamba sollevando poi il bicchiere vuoto e rivolgendole un sorriso ironico… baldracca…

    *Frasi e azioni di Lumen concordate con Mary24781
    **Il sussurro di Lumen è udito solo da Gildas

  10. #1720
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Dietro ordine della septa il pranzo inizia ad essere servito: portate su portate si accumulano sul nostro amato tavolo, carni, pesce, verdure e frutta matura e gustosissima, acqua e vino per tutti i gusti.




    Accetto il calice pieno di liquido rosso che mi porge Theon e prima di brindare lo porto al naso, per annusarne l'aroma: è vino pregiato, non c'è dubbio, Lantis non si è risparmiato questa volta. Questa guerra sta davvero mettendo a dura prova la qualità della nostra vita, non c'è che dire. Mi unisco ai vari brindisi, muovendomi tra tutti i commensali, mentre decido dove dovrei prendere posto.


    Mi è impossibile non udire i discorsi di Adamantia e Lumen, non posso dire che mi piacciano quelle due insieme, sono fin troppo intelligenti per i miei gusti... ma, diamine, sento che potremmo divertirci un mondo.


    Preferisco non intromettermi, anche se troverei estremo godimento nel dare fastidio a Vicent, ma forse è meglio evitare per il momento... decido infine di non sedermi, dato che il posto che mi interesserebbe è occupato. Prendo del cibo a caso dai vari vassoi e lo porto sul mio piatto. Noto con la coda dell'occhio che il calice della principessa è quasi vuoto... dobbiamo ovviare a questa tremenda mancanza. <<Permettete?>>, le dico, afferrando l'anfora e offrendole il vino con un sorriso cordiale sulle labbra, chinandomi leggermente. Probabilmente rifiuterà, deve rispettare l'etichetta, ma... non si sa mai. <<Potrebbe servirvi>>, continuo poi, lanciando una fugace occhiata verso Lumen e Adamantia. Agirò di conseguenza in base alla sua risposta e poi chiederò ancora: <<Avete visionato la lista? Cosa ne pensate?>>.

    Our wills and fates do so contrary run

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •