Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 184 di 339 PrimaPrima ... 84134174182183184185186194234284 ... UltimaUltima
Risultati da 1,831 a 1,840 di 3385
  1. #1831
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    Lady Waters cade a terra a seguito del mio attacco, ma con grande prontezza crea due grosse sfere d'acqua nelle mani e me le scaglia contro.




    Le vedo arrivare veloci da due direzioni diverse e non ho molto tempo per agire: infondo alla mia falce tutta la durezza e la resistenza della terra sperando che faccia da barriera almeno contro una sfera.




    Inizio a ruotare l'arma nella mano (come un'elica) in direzione della sfera a destra, ma sono troppo lenta e queste si scontrano all'altezza del busto schiacciandomi e ferendomi.


    Cerco di non badare al dolore e, continuando il movimento rotatorio della falce con l'intento di confonderla, mi avvicino alla Dama che si sta alzando con la spada impugnata. Quando sono alla distanza giusta blocco l'arma e la sollevo leggermente per imprimere maggiore forza all'attacco, con un movimento rapido e deciso faccio scivolare la lama verso i polsi che reggono la spada: cercherò di non tranciarglieli di netto, ma semplicemente di impedirgli l'uso delle armi e farle uscire abbondante sangue dai tagli. Se la donna dovesse togliere le mani facendo così andare l'attacco a vuoto cercherò di direzionare la lama sul suo fianco per poi mettermi in posizione difensiva.

    evocazione arma attiva
    Ultima modifica di albakiara; 2nd August 2015 alle 00:28

  2. #1832
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Mi aspetto qualunque cosa da quest'uomo, ma quello che accade ha dell'inverosimile, per quanto sia ormai abituata alle sue stranezze. La sua risata inquietante si tramuta quasi istantaneamente in urla di dolore, quando stringe i denti e si porta le mani alla testa, premendo con forza sulle tempie.



    Ora che ci penso è la stessa scena che mi sono trovata davanti all'Auspex, al termine della battaglia, poco prima di rientrare alla Torre. Torna in ginocchio e continua ad urlare sempre più forte cercando di sovrastare la mia voce, stringendo talmente tanto i denti da farsi colare il sangue dalle gengive. Mi alzo in piedi titubante, non sapendo cosa aspettarmi da lui, ed osservo la sua spada ancora a terra vicino la porta. Muovo qualche passo lateralmente, stando attenta ai suoi movimenti e con ancora Fidelia nella mia mano destra, ed allontano con un piede la sua spada in modo che non possa impugnarla, non si sa mai. Lo vedo poi iniziare a tirarsi i capelli bagnati, continuando ad urlare ed a tenersi la testa, come se delle fitte lo stessero dilaniando.



    E poi all'improvviso alza nuovamente gli occhi verso di me, e stavolta sono diversi... sono gli occhi dell'uomo con cui ho parlato stamattina. Dell'uomo sincero, impacciato, restìo ad aprirsi ma desideroso di farlo. Non capisco... è totalmente diverso ora, è come se in lui ci fossero due personalità distinte ed opposte, che si alternano senza sosta «aiutatemi! VI PREGO!» mi urla straziato dal dolore, per poi piegarsi e rannicchiarsi su se stesso a terra, singhiozzando «fatelo smettere vi prego! Fatelo smettere!» urla ancora, sempre più provato.



    Immediatamente lascio riassorbire la mia spada, ignorando le mie remore per soccorrerlo, seguendo la mia indole. Mi avvicino e mi inginocchio a terra al suo fianco, poggiando una mano sulla sua spalla, preoccupata <<Gildas... che succede? Come posso aiutarvi, ditemelo!>> non so cosa fare, non so cosa stia succedendo, non riesco a capirlo, ma sento che dietro questi suoi cambiamenti è celato il vero motivo del suo gesto all'Auspex, come di quello di poco fa.



    Poggio poi la mano sulla sua fronte, per vedere se possa stare delirando per febbre o altro, ma la temperatura mi sembra normale, eppure il suo dolore sembra autentico... non me ne intendo di cure mediche, forse potrei chiamare un guaritore per aiutarlo.<<Posso... chiamare Vicent, potrà usare il suo dono per cancellare il dolore che sentite>> gli propongo titubante, con la voce preoccupata, pur senza credere totalmente che quel dolore sia fisico, quando più mentale.



    Ed è per questo che aspetto la sua reazione prima di far chiamare il cavaliere... sembra siano molto legati, credo sia la scelta migliore.

  3. #1833
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali



    La scena che si presenta davanti ai miei occhi ha un non so che di divertente e sorprendente allo stesso tempo.
    O meglio... so benissimo di cosa si tratta: Fanon è quello divertente ed il giullarino quello sorprendente.



    Divertente perché in meno di cinque minuti è praticamente già ridotto uno straccio e sorprendente perché... no, dico... è un tipo strambo davvero!



    Non solo perché inizia a ridere da solo (ed appena ha iniziato a ridere, mi sono guardata intorno solo per capire se fosse presente un altro giullare che magari potesse essere la causa di tante risate... niente, ovviamente...), ma anche perché inizia a borbottare qualcosa al poveraccio e, soprattutto, perché ha uno sguardo da pazzo psicopatico... mi piace!



    Improvvisamente avverto quasi un moto di amicizia nei suoi confronti: questo tipo è tremendamente simpatico!



    Continuano ad insultarsi ancora per un po' ed ammetto che in questi momenti mi annoio terribilmente: possibile che debbano perdere tempo in futili ciance? Forza... fatemi vedere il sangue!



    Solo quando il giullarino si allontana torno a concentrarmi sul combattimento: dove sta andando?



    L'ultimo attacco sembra decisamente potente... non so se Sir Fanon è ferito gravemente, quindi vorrei avvicinarmi a lui per accertarmi delle sue condizioni. Ma... vorrei anche seguire il giullarino sanguinario per scoprire dove sta andando e cosa sta combinando...
    Uffa! Se solo avessi i poteri di un tempo. Potrei... potrei...
    Improvvisamente avverto un forte calore invadermi tutto il corpo. Mi alzo in piedi a fatica, sia a causa del respiro irregolare che per un forte tremore che mi attraversa da capo a piedi. Cosa mi sta succedendo?
    Eppure sembra una sensazione così familiare...
    Chiudo gli occhi per riprendere fiato e quando li riapro... oh, per Raiden!!!
    Questa... quella... cioè... cacchio, ma quella sono io! Due me! Ci sono due me davanti a questa fontana!
    Non posso ancora crederci... un clone. Ma certo... lo sapevo! Sapevo che i miei poteri stavano aumentando, ma non credevo di essere già riuscita a recuperare questo.

    *Cloni - capacità di creare copie di se stesso immateriali, manovrate con la propria volontà: Esperto - 3 copie - usata solo 1 copia
    Perfetto! Cade proprio a fagiolo...
    Ordino mentalmente all'altra me di seguire il giullarino stando sempre attenta a non essere vista da nessuno, mentre corro dall'elfo.
    Non è messo affatto bene.

    "Sir Fanon... come state? Avete bisogno di cure immediate... permettetemi di aiutarVi..."

    Nel frattempo osservo ciò che sta accadendo tra il giullarino e la Principessa. Occhi ed orecchie tesi, prestando comunque la massima attenzione a non essere vista.
    Le grida di aiuto del giullare mi colpiscono come uno schiaffo in pieno volto. Io... quelle parole... Quante volte ho usato quelle stesse identiche parole?! "Fatela smettere... aiutatemi..." Penso di sapere cosa sta succedendo al giullarino. Non posso metterci la mano sul fuoco, ma se viviamo la stessa situazione... penso di avere una vaga idea in testa. Tuttavia... possibile che la nostra situazione sia proprio identica? Forse è solo simile...
    Cosa gli sarà capitato?!
    Quando sento che la donna ha intenzione di convocare Dreth, richiamo il mio potere ed avverto chiaramente un forte brivido percorrere tutto il mio corpo. L'altra me è tornata al suo posto.
    Se l'elfo accetterà il mio aiuto, mi recherò immediatamente dal Primo e le chiederò di soccorrerlo.
    Per ora non voglio intromettermi nella questione del giullarino: devo comprendere meglio la situazione... non posso essere sicura al 100% delle mie deduzioni. Anche se...


    Ps. Spero di non aver fatto errori, ma in caso potrò modificare solo domani sera! Scusate
    Ultima modifica di valuccia85; 6th August 2015 alle 02:24

  4. #1834
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin sottrae 15 punti di costituzione, Nymeria 20 e Alinor 15

  5. #1835
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Il dolore va via via aumentando mentre con le dita premo sempre di più sulle tempie per poi svanire così come è apparso. Sento una mano posarsi sulla mia spalla e guardo appena in alto cercando di non mostrare i miei occhi arrossati e dilaniati dal dolore. «Gildas... che succede? Come posso aiutarvi, ditemelo!» le fitte riprendono stavolta più lievi e fastidiose e stringo gli occhi pur di contenerle. Stai lontano Nikah. Vattene! Hai già fatto troppi danni… sento una mano tastarmi la fronte cercando qualcosa che non capisco. Che sta facendo? Perché si comporta così? «Posso... chiamare Vicent, potrà usare il suo dono per cancellare il dolore che sentite» no, fermatevi vi prego. «NO!» urlo tra i singhiozzi e apro le braccia provando a stringerla a me e cercando quella protezione che ho desiderato per anni. Quel calore umano che mi è stato negato per tanto. Cosa sto facendo? Perché la sto stringendo? Non voglio farle del male, non io! Non sono io il mostro! «Non sono io! Vi prego di ascoltarmi!» le dirò sussurrandolo al suo orecchio come se avessi paura che anche lui possa sentirci. Mi ritiro dall’eventuale stretta e mi rannicchio su me stesso incrociando le gambe davanti al petto mentre con lo sguardo vago verso l’esterno, verso il cortile dove il delirio si è a poco a poco consumato…

    Chrysanta ---> Forma dormiente

  6. #1836
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters




    Nonostante cerchi di difendersi almeno da una delle due sfere d'acqua facendo roteare la sua arma, la mia avversaria viene presa in pieno dal mio attacco acquatico.



    Continua a roteare la sua ascia mentre mi si avvicina pericolosamente. Stringo con forza l'impugnatura della spada, mentre indietreggio lentamente.
    Con un rapido scatto colpisce i miei polsi e spada e sangue cadono a terra.





    Digrigno i denti per il dolore e comincio ad arrabbiarmi.



    Facendo leva alla mia rapidità e alla mia forza, sferro un calcio mirando alle mani che impugnano l'arma. Se il colpo andrà a segno, l'ascia dovrebbe balzare verso il fondo dell'armeria. Non le darò il tempo di richiamarla a sè perchè correrò nella sua direzione dandole una forte spallata al centro del petto. Questo dovrebbe farle mancare il fiato per almeno qualche minuto, tempo che impiegherò per strapparmi dei lembi dall'abito e, aiutandomi con i denti, fasciarmi i polsi feriti. Contemporaneamente mi avvicinerò a lei fissandola negli occhi. Dovrà vedere solo quelli. "Non userai la telecinesi, nè impugnerai nessun'arma." le ordinerò.



    In questo modo dovremmo essere alla pari. Se le mie azioni avranno un esito positivo, mi metterò comunque in posizione di difesa.


    Charme - capacità di ammaliare e soggiogare la mente dell’avversario impartendogli un ordine (Non lo si può indurre a colpirsi da solo). Necessita di contatto visivo.
    - Esperto – Contatto visivo entro 5 metri.
    Ultima modifica di scarygirl; 23rd July 2015 alle 03:06


  7. #1837
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Sto ancora soccorrendo Gildas, quando sento addosso a me gli occhi di Lady Araneae, ferma all'ingresso della terrazza.



    Noto che cerca di non farsi notare, ma l'assenza di porte ed il lungo corridoio che si estende fino alla terrazza permettono di avere una visuale totale del piano. Ho notato prima, mentre Gildas si allontanava dal gruppetto, che la donna ha materializzato una copia di se stessa dirigendola nella stessa direzione, ma non pensavo che arrivasse a spiare la nostra conversazione.
    La guardo furente mentre scompare nel nulla, quando probabilmente ha richiamato il suo potere, ed immediatamente chiamo un servo ordinandogli di riferire alle guardie di sorvegliare l'entrata della terrazza. Provvederò ad informare anche il Primo ed il Comandante dell'accaduto, la Septa aveva ragione a diffidare di lei.



    Torno a concentrarmi su Gildas visibilmente provato, gli occhi arrossati probabilmente per lo sforzo e per il pianto «NO!» lo sento urlare, rifiutando la mia proposta di chiamare Vicent, probabilmente come pensavo il suo dolore non è fisico e quindi un guaritore sarebbe inutile.



    Annuisco, cercando di calmarlo, ma in quel momento lui mi cinge in un abbraccio inaspettato, che per compassione provo a ricambiare. La situazione è paradossale, ma non riesco ad ignorare il suo dolore, vorrei che si aprisse con me o comunque con una persona amica, e parlasse di cosa gli succede in questi momenti.



    Forse non sono io la persona giusta, ma mi trovo in questa situazione e non posso ignorarlo. «Non sono io! Vi prego di ascoltarmi!» mi sussurra all'orecchio, prima di rannicchiarsi nuovamente su se stesso, incrociando le gambe al petto e guardando verso il giardino. <<Vi ascolto Gildas, ditemi...se non siete voi, chi è?>> gli chiedo, dubbiosa e ancora preoccupata.





  8. #1838
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    La mia avversaria è disarmata e dai polsi perde molto sangue, segno che il mio attacco è riuscito, il problema però è la sua velocità e destrezza, infatti con un calcio riesce a far volare via di mano la mia arma.
    Ora siamo pari, ma io posso sempre richiamar- <<Ouch>>


    Impreco per il colpo al petto che mi toglie il fiato per qualche istante e la guardo furente negli occhi quando la vedo avvicinarsi a me, e in quell'attimo i miei occhi si incatenano ai suoi.


    <<Non userai la telecinesi, nè impugnerai nessun'arma.>> mi dice.


    Si certo, perchè io sono una creti- ehm... Che mi sta succedendo? Perchè mi sento in dovere di ascoltarla?


    In effetti le armi sono una brutta cosa, non ne maneggerò più alcuna ne le userò con la forza della mente... D'ora in poi combatterò solo a mani nude!
    Lady Waters si mette in posizione difensiva così decido di attaccarla con l'unica cosa che mi sento di usare, il teletrasporto: in un attimo mi dissolvo nel nulla scomparendo dalla sua vista per ricompormi in aria circa un metro sopra di lei, leggermente alle sue spalle.


    Sfrutterò la forza di gravità per tentare di sferrarle un potente calcio all'altezza della nuca, che con molta probabilità la farà cadere a terra mentre io cercherò di attutire l'atterraggio piegandomi sulle ginocchia ed eseguendo una capovolta.

    *Teletrasporto del proprio corpo:
    Esperto – Nel raggio di 5 metri
    Ultima modifica di albakiara; 2nd August 2015 alle 00:31

  9. #1839
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth

    Sbatto le palpebre una... due volte prima di cercare di capire che cosa mi sta succedendo. Ho un vuoto di memoria, sento la testa scoppiarmi, probabilmente, a causa del calore e dello sforzo e... OH SOMMA SARASWATY!



    Cerco di parlare ma le labbra di Lumen premono con forza contro le mie impedendomi di fiatare mentre mi palesa la sua soddisfazione con quello sguardo… Che… Cosa mi ha fatto? Sento la rabbia salire con prepotenza mentre la consapevolezza di ciò che è accaduto si insinua nella mia testa. Ogni affondo di Lumen equivale ad un insulto, ogni gemito di Adamantia a disgusto, ogni mio attimo di piacere carnale ad odio verso queste due… Puttane. Il mio Re è appena morto ed io sto fornicando con la sua vedova davanti agli occhi di due povere ancelle innocenti e di Adamantia… L’ennesima ripugnante serpe presente nella torre. Mi sento anche sporco, umiliato e deriso. Tutto ciò io non l'ho mai desiderato e mi fa schifo, provo ribrezzo per loro e per me stesso che mi sono prestato come un’idiota a questa perversione. La rossa, dopo essersi divertita a mie spese, mi lascia andare il braccio e avvinghiandosi a me mi sussurra quel, <<Ti voglio, Vicent>>, che scatena solo maggior disprezzo… Ma con chi credono di avere a che fare? Non sono il loro schiavo, io sono un Dreth, un uomo del Nord. Fingendomi ancora sotto l’influsso dello charme cerco di afferrare Lumen dai glutei, sforzandomi di baciarla e serrando gli occhi in modo tale che non possa più fare presa su di me con la manipolazione mentale. In quell'istante la solleverò di scatto e la scaglierò lontano facendola schiantare di peso nell'acqua.



    Successivamente mi divincolerò dai tentacoli di Adamantia provando un senso di disgusto per ciò che ho fatto e, sfruttando l'umidità dell'acqua e del vapore, scivolerò sott'acqua.



    Noterò con forza verso la parte opposta della vasca.



    Da cui sbucherò recuperando il fiato con ampie boccate d'aria.



    Non voglio stare un minuto di più con loro dunque correrò e sfrutterò tutta la mia velocità per allontanarmi dalla sala recuperando nella fuga i miei pantaloni.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 30th July 2015 alle 02:31



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  10. #1840
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LUMEN RAEGHAR

    La scena è ridicola e mi fa presupporre che nella mente del giovane il potere dello charme si sia definitivamente dissipato. Coglie l'occasione per staccarsi da noi, per allontanarsi e uscire dall'acqua, ma non ha fatto i conti col mio caratterino. Sarà anche veloce, ma la mia aura farà in tempo, almeno così credo. Appena mi getta lontano, sento una rabbia impossessarsi di me, per quel desiderio frustrato che il cavaliere ora ci rifiuta. Gli scatenerò contro tutta la potenza dell'Abgruntis, perchè mai, mai lasciare una signora insoddisfatta! Dalle tenebre più profonde della mia anima, cercherò di evocare la mia aura oscura e catapultarla tutta nella testa di Sir Vicent, così da far leva su tutte le sue peggiori paure! Se avrà effetto, se riuscirò nel mio intento, e penso di sì dato che il ragazzo perde anche tempo a rivestirsi, dovrebbe fermarsi col cuore che gli scoppia dal petto per il terrore e a questo punto dirò: "Avete suggellato un patto di carne con una Leithien, Sir Dreth, non dimenticatelo mai". Mi rivestirò e mi ricomporrò, saluterò Lady Feralys e tornerò al Castello... chissà se Lantis è già tornato da Adamantem.

    Aura di tenebra
    Gli stregoni nascono dall’oscurità, per tale motivo hanno una forte affinità con le tenebre e tutto ciò che di più malvagio esista. La loro aura ha profonde radici nel male e da esso traggono energie. La loro presenza incute sempre un certa negatività, seppur lieve, ma la particolarità sta nel fatto, che riescono ad amplificare questa sensazione che infondono a chi gli sta attorno. I’intensità dell’aura ed i suoi effetti, cambiano a seconda del grado.
    Esperto – Infonde paura: Il cuore palpita più velocemente, si ha un profondo fastidio e soggezione

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •