Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 185 di 339 PrimaPrima ... 85135175183184185186187195235285 ... UltimaUltima
Risultati da 1,841 a 1,850 di 3385
  1. #1841
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Sistemo le carte nella biblioteca, così domani potremo iniziare a lavorare sui disegni.



    Qui staremo tranquilli, avvicino anche due scrittoi così da dare più spazio a Vicent di usare la sua arte. Mi affaccio in armeria e vedo Lady Alinor e Nymeria impegnate in uno scontro... sorrido, sono contenta che tutti stiano prendendo sul serio questa guerra, finalmente.



    Mi allontano e scendo le scale, dovrò tener conto di loro perchè avranno bisogno di cure quando avranno finito, ma lo spettacolo che vedo in giardino mi distrae totalmente: Lady Araneae accanto ad un Alagos Fanon in pessime condizioni, che quasi boccheggia per le ferite.





    Mi precipito immediatamente, non sapevo si stessero allenando. "Milady, sono contenta che il vostro spirito agonistico sia così... vitale... domani vi servirà in battaglia" le dico con un mezzo sorriso, immagino sia stata lei a ridurlo così. Avvicinerò le mie mani al petto dell'uomo, invocando il potere dei De Lagun che sprigionerà la sua luce azzurrina benevola. "State fermo Sir Alagos e non vi agitate... tra poco non sentirete dolore" gli dirò cordiale, sorridendogli con gentilezza, se accetterà le mie cure.



    Difesa e Rigenerazione
    Rigenerazione - Avviene tramite tocco: Rigenera ferite di media entità ( ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento )

  2. #1842
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters



    I miei colpi e l'uso dello Charme hanno gli effetti sperati sulla mia avversaria.



    Non sono mai contenta di usare la manipolazione mentale, infatti ricorro a questo potere solo di rado, solo quando sono in difficoltà. I polsi mi fanno ancora male, non riuscirò ad impugnare per bene nessuna arma ancora, quindi dovrò appellarmi ad ogni mia altra risorsa.
    Osservo Nymeria che è ancora sotto l'influsso dello Charme, sono curiosa di vedere come reagir- strabuzzo gli occhi, non è possibile: Nymeria scompare sotto il mio naso.
    Guardo a destra, poi a sinistra. Era un clone? Non capisco.



    All'improvviso avverto un forte colpo alla nuca che mi fa cadere in avanti. Mi volto subito, è Nymeria. Ma come ...E' capace di spostarsi da un luogo all'altro? Questa ragazza ha delle abilità davvero interessanti!
    Quando atterra sulle sue ginocchia, ne approfitto per scivolare verso di lei e stamparle in viso la suola del mio stivale con un rapido e forte calcio.
    Dopodichè, prima di scattare in piedi e, dopo aver riformato le due sfere d'acqua sui palmi delle mani, gliele scaglierò addosso con tutta la forza che possiedo.





    La distanza tra noi è breve, quindi il colpo dovrebbe trascinarla lontano e con maggiore forza.
    Se vi riuscirò o meno, attenderò comunque una sua reazione assumendo la solita posizione difensiva.


    Tempesta acquatica – Ogni mano genera una sfera di acqua dal diametro di un metro, le quali roteano in sensi opposti. Vengono lanciate contemporaneamente e quando colpiscono, stringono l’avversario in una morsa schiacciandolo e strisciandoci contro con forza. Provoca escoriazioni, danni da urto e contusioni.
    Ultima modifica di scarygirl; 23rd July 2015 alle 03:18


  3. #1843
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell


    Centrata! La Promessa cade a terra in seguito al mio calcio alla nuca, mentre io atterro flettendo le ginocchia pronta ad eseguire una capovolta per attutire l'impatto e allontanarmi da lei, ma purtroppo ho fatto i conti senza l'oste e mi ritrovo con una pedata della donna ad altezza viso che fortunatamente riesco a evitare in parte nella rotazione.




    L'avversaria scatta subito in piedi ed evoca nelle mani le due sfere con cui ho già avito il piacere di incontrarmi, mi alzo velocemente anche io, ma sono troppo vicina per poterle schivare, sono disarmata e non posso ancora teletrasportarmi... Sono in trappola.


    E' un attimo e mi ritrovo scaraventata via dall'impeto dell'acqua: la botta della caduta, la stanchezza e il dolore per le ferite si fanno sentire insieme, non resisterò ancora per molto.




    Fortunatamente la strana sensazione di prima è sparita, sarà stato un potere mentale di Lady Alinor? Forse lo Charme? Poco importa, ora ho proprio voglia di far pieno uso dei miei poteri: creo una connessione mentale con il manichino decapitato e lo scaglio con tutta la forza contro l'avversaria. Spero che venga colpita in pieno dall'oggetto, ma mi sarà sufficiente la sua distrazione così da poter richiamare la mia arma e avventarmi contro di lei con l'intento di infilzarla al ventre con lo spuntone della mia falce.
    Mi auguro di riuscire a colpirla perchè credo proprio che questa sarà la mia ultima mossa.

    Telecinesi –spostare oggetti o lanciarli con la forza della mente
    Esperto – Nel raggio di 5 metri, può sollevare fino a 250kg di peso
    Evocazione arma forma passiva
    NOTA: visto che nel post precedente avevo scritto che una volta atterrata avrebbe fatto una capovolta ho considerato che lei la inizia subito e quindi riesce ad evitare in piccola parte il calcio (la differenza del parametro destrezza è 8). Se ho sbagliato modifico e considero preso in pieno il colpo.
    Ultima modifica di albakiara; 2nd August 2015 alle 00:32

  4. #1844
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Apro gli occhi lentamente, riattivando pian piano la salivazione con l'aiuto della lingua.



    Quanto ho dormito, penso rilassata.



    Mi rialzo piano, mettendomi a sedere: la risposta mi arriva dall'esterno, dal manto stellato che ricopre il cielo. Sbadiglio sonoramente, alzandomi in piedi e prendendo pigramente a grattarmi il collo, soprattutto i lembi di carni consumati dalle catene.



    Fuori il giardino il Primo Cavaliere sta curando sir Fanon...chi l'ha ridotto in quello stato?
    C'è solo lady Areneae vicino a loro, quindi immagino una delle due, o entrambe.....faccio spallucce, avvicinandomi ad un catino con dell'acqua: non la definirei pulita, ci sono un paio di insetti morti e degli stracci sporchi di sangue abbandonati in ammollo.
    Bah. Prendo a sciacquarmi il viso con energia, soprattutto intorno alla bocca dove ho ancora il sangue incrostato dall'allenamento con sir Dreth....si, le sue abilità amatorie sono fuori discussione, penso ridacchiando.
    Mi appoggio al catino, lasciando che le gocce scivolino dal viso alla bacinella, ma poi il collo comincia a pesare sotto la catena dell'anatema: ho ancora il collo intorpidito, per cui mi rialzo.
    Sogghigno soddisfatta: questo pomeriggio mi si è presentata un'occasione che solo uno stolto come Dreth poteva offrirmi!


    Non è la prima volta che qualcuno tenta di infilarmi in qualche losco traffico, e non la prima volta che me ne tiro fuori con le mani pulite. La mia situazione è precaria, costantemente traballante, da quando sono stata liberata ho coscienza di non cedere a nessun patto, a non farmi mai coinvolgere in alcun gioco di potere -ad eccezione di rarissimi casi, ovviamente!-...rendermi ricattabile è l'ultima cosa che voglio...i Raeghar, Lantis...non si porrebbero mai il problema per me al minimo sospetto.
    Ora sir Dreth si occuperà del problema, è un armadio senza un minimo di cervello, di sicuro farà qualche errore prima o poi, io dovrò solo stare a guardare, senza nessun coinvolgimento!
    Mi dirigo a passo svelto verso la mia stanza, guardando il cielo quando attraverso il passaggio scoperto di fronte al Glados.



    Entro nella camera guardandomi intorno, affacciandomi poi al balcone: niente di rilevante.
    Ho dormito come un ghiro ed per qualche ora non ho pensato, alternativa non felice come farsi fracassare di botte da sir Dreth, ma meglio di niente...ora però non posso fuggire dal pensiero. Non più.
    Scuoto il capo, cercando risolutezza: comincio a raccattare tutte le pozioni che ho preparato, compresa quella che ho realizzato grazie all'apporto del potere di sir Aiden....il composto ha dei leggeri fiotti di luce, come se i fulmini al suo interno tentino di rompere il vetro..."un fulmine di un Urthadar", certo: l'impeto del tuono!



    Pongo tutto nel mio cesto, cominciando a sfogliare i libri di cui avrò bisogno.


  5. #1845
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    E non ce l'ha fatta ...
    Lo sapevo che era ancora un bamboccio senza spina dorsale, in queste condizioni persino un eunuco avrebbe fatto quel che ci si aspetta da uomo vero: lui no, lui fugge disperato come una bambinetta a cui hanno rotto il giocattolo.


    Lo seguo con gli occhi sbigottiti mentre, dopo essere sfuggito al mio abbraccio, sparisce sott'acqua e poi ricompare poco più in là recuperando i pantaloni e cercando di scappare a gambe levate: corri Vicent, corri! Ma che fa? Saltella sul posto per infilarseli, oh dei, e ... credo li abbia messi al contrario, ma non ci giurerei.


    Cessato lo stupore, dopo essermi passata una mano sugli occhi, scoppio in una fragorosa risata. Oh Raiden, non esistono più gli uomini di una volta! Non mi stupirei se lo trovassi raggomitolato in un angolo, con le ginocchia fra le braccia, a piangere disperato. Cosa ti abbiamo fatto, povero piccolo Vicent, abbiamo violato la tua innocenza?
    Ti abbiamo fatto un favore, ecco cosa è successo: quando ti ricapiterà più un occasione del genere? Tra un pò prenderai moglie e addio divertimento, sempre che tu sappia cosa sia.
    Continuo a ridere senza sosta, ho la strana sensazione che non diventeremo mai amici.


    Lumen ha lo sguardo un tantino velato di rabbia, non vorrei essere nei tuoi panni, Vicent. Dopo avergli lanciato una sorta di maledizione, un familiare sentimento si fa strada dentro di me, pizzica le corde della mia essenza di strega di fuoco e mi pervade: l'ennesimo piacere di questa notte.
    Vedo Vicent cedere, cadere sulle ginocchia e sussurrare qualcosa, disperato, piccolo, inerme ... adoro ciò che segue all'aura di tenebra!


    Lumen dopo la sfuriata si riveste, copre il suo corpo perfetto con le vesti pulite, le sue ancelle sono abili a ridarle l'aspetto di una regina qual è.


    Mi saluta, ricambio con un sorriso, e va via. Siamo soli, io e Vicent in preda all'aura.
    Potrei mai perdermi uno spettacolo simile?
    Mi immergo completamente in acqua, fino al collo, mi rilasso e mi lascio cullare dal vapore senza togliere gli occhi di dosso a Dreth: dammi almeno questa, di soddisfazione!

    *azioni di Vicent concordate con Damnedgirl


  6. #1846
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    La principessa ricambia la mia stretta soffocandomi a sua volta. Non voglio morire. Vi prego. La sua stretta però non fa male, non brucia ma il calore che emana mi tranquillizza, è… strano… quasi familiare… ricordo di averlo provato solo una volta in tutta la mia vita. Che significa? Cos’è? Perché un simile gesto calma più di tanti discorsi messi assieme? Mi scosto però quando la principessa chiama un servo ordinando di dire alla guardie di sorvegliare la porta. Il legno sbatte con un tonfo e io mi rannicchio sul pavimento portando le gambe davanti al petto, in giardino scorgo la figura di Lady Araneae avvicinarsi al tizio e con essa vedo sbucare anche Cassandra. Non è morto… ancora… «vi ascolto Gildas, ditemi...se non siete voi, chi è?» mi volto di scatto verso di lei tirando su col naso e incatenando i miei occhi ai suoi, contemporaneamente Nikah sfugge al mio controllo e la testa pulsa martellandomi, dilaniandomi dal dolore. Lo sento scalpitare nella mia testa graffiando e aggrappandosi a tutto pur di uscire. Gildas cade ma si aggrappa a qualcosa che non capisco, qualcosa che lo tiene bloccato ancora qui. Rido sommessamente e guardo la principessa girando la testa di lato e spalcando gli occhi «io!» Gildas però riemerge, il bastardo si aggrappa a me tirandomi verso il basso nella sua mente che pulsa e duole sempre con maggiore insistenza. Mi porto le mani alla testa e digrigno i denti, scaccio Nikah bloccandolo nuovamente nel suo angolo. «È pericoloso!» dico tra gli spasmi di dolore mentre la mia schiena si inarca in avanti e il respiro si fa affannoso per colpa dello sforzo. «Nikah… è un mostro!» sputo fuori quasi in un gemito di dolore. Non m’interessa se non lo capirà… voglio che sappia… voglio che si salvi!



    Chrysanta ---> Forma dormiente

  7. #1847
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Turbato, perplesso, instabile, è così che mi appare Gildas durante questa sorta di strano abbraccio...e poi nuovamente quegli occhi che mi fissano, che sembrano bramare violenza e morte «io!» risponde poco dopo, alla mia domanda.



    Resto ferma totalmente sconcertata, continuando ad osservare quegli occhi così fuori controllo e così diversi da quelli di pochi secondi fa, occhi ancora incatenati ai miei quasi a sfidarmi.



    E poi nuovamente un urlo di dolore, nuovamente quelle fitte alla testa che lo costringono a tenerla con le mani «È pericoloso!» urla, straziato dal dolore, mentre la sua schiena si inarca quasi come se avesse delle convulsioni «Nikah… è un mostro!» urla infine, quasi a voler lasciare finalmente uscire queste parole, questa verità, a voler esternare questo suo tormento.



    Nikah... ha nominato questo nome altre volte in allenamento, assieme ai riferimenti alla madre. Nikah... Nikah è un mostro, Nikah è pazzo, Nikah è lo psicopatico pericoloso... non Gildas. Ora tutto mi è chiaro, il suo problema è chiaro davanti ai miei occhi come anche la sua difficoltà a controllarlo. <<Lascialo uscire>> gli dico, alzandomi e facendo qualche passo indietro



    <<Nikah... vieni fuori, conosciamoci>> aggiungo decisa, materializzando nuovamente Fidelia nella mia mano e ponendomi sulla difensiva. E' ora di fare due chiacchiere col vero mostro.




    Fidelia - Arma in forma dormiente

  8. #1848
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nikah Demonar

    Il respiro torna lentamente più regolare. Gli spasmi si bloccano e il dolore diminuisce quando Nikah smette finalmente di agitarsi acquietandosi. So che non è così, so che attende nuovamente il momento per attaccarmi distruggendomi dall’interno. Lo conosco, lo conosco fin troppo bene ormai, lui è me. È ciò che ho sempre odiato e che è nato in quel maledetto giorno, se solo fossi stato meno stupido… no. A cosa sarebbe servito? Che senso avrebbe avuto ritardare ancora di più la sua nascita? «Lascialo uscire» sento dire dalla principessa, la guardo terrorizzato scostando le mani dalla testa. Si allontana e materializza la sua spada stringendola tra le mani. Ma è pazza? Perché lo fa? Perché vuol… «Nikah... vieni fuori, conosciamoci» Nikah ride, si avventa nuovamente su di me e il dolore prende piede nuovamente. Stringo i denti piegandomi in avanti e inspirando dalla bocca. Poso la fronte sul freddo marmo e rido… rido come non mai prima d’ora. Rido spalancando la bocca mentre rivoli di saliva scivolano lungo le mie labbra. Gli zigomi dolgono e il piacere del dolore mi pervade, mi inebria come il più dolce dei vini. «Stai indietro Gildas! I grandi devono parlare ora!» dico mantenendo ancora il sorriso sul mio volto. Mi sollevo in piedi in modo acrobatico mettendomi frontale alla donna e chiudendo le gambe lascio svanire mamma in una nuvola di fumo mentre mi piego in un profondo inchino, lo stesso che le ho mostrato la notte del mio arrivo. «Princy? Mi avete fatto chiamare?» dico sollevando di poco lo sguardo e ghignando verso di lei «spero che Gildas non vi abbia annoiato con il suo frignare continuo… ihihihihihih» mi porto una mano alle labbra in modo elegante fingendo la galanteria che tanto desiderano quelli come lei…


  9. #1849
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth


    E’ un attimo. Sono a pochi passi dall’uscita, ne mancano due, massimo tre, ed il cuore prende a martellarmi in petto facendomi cadere in ginocchio. Il vapore delle terme diviene gelido ed ogni cosa che mi circonda viene coperta da marciume bloccandomi in una stanza il cui olezzo di morte mi impregna le narici. Deglutisco una volta, poi un’altra, e mi guardo attorno spaurito.



    Che succede? Non capisco. Fa freddo, ho paura ed attorno a me vi è solo buio… <<Tu…>>. Un brivido mi percorre la spina dorsale facendomi scattare e strisciare via da quei passi che si avvicinano in un rimbombo senza sosta. La testa mi martella, le ossa si paralizzano ed un dolore lancinante al petto, probabilmente l’ennesima fitta al cuore, mi tronca di netto il respiro. <<Mammoletta, datti una calmata>>.



    Mi volto di sbieco e ciò che vedo è me stesso. <<Allora>>, rotea gli occhi, annoiato, e con tono di voce normale continua, <<Depressione o cosa stavolta? Chiedo in anticipo perché l’ultima mi è toccato sorbire le tue lagne con “oh povera la mia elfetta”, “Dahmer è stato un bimbo tanto cattivo”, “come farò”, “non vivrò”!>>.



    Il mio peggior incubo sta parlando. Lui, il mostro privo di coscienza e senza cuore. <<No…>>, piagnucolo dandogli le spalle e cercando di respirare… Il cuore… Fa male. Selene, la mia Selene. <<Nhm. Eccolo che ricomincia! DEI. Ma invece che frignare quell’arnese che hai lì potevi pure finire di usarlo visto che c'eri già… Tanto ormai il danno era fatto>>.



    <<Eppure a Franthalia sei stato impeccabile: quell’elfetta l’hai fatta secca proprio bene devo ammetterlo. Tutto quel sangue, l’adrenalina della battaglia, la consapevolezza di aver tolto una vita: afrodisiaco, non trovi?>>. Scuoto la testa, tappandomi le orecchie pur di non dargli retta, ma lui si avvicina ed in un sussurro appena udibile continua, <<Vicent… Apri gli occhi. Sei in un bel casino… Sai? Una serva incinta, il nonnino che sta poco bene, un’alleanza con quel viscido, un bagno con due cagne in calore… Anche se la Regina, è stato un tocco di classe: andare a letto con la donna che ha accusato Drako Kalisi di stupro...>>, lo guardo negli occhi, incerto e confuso, perché non riesco a capire che cosa stia insinuando. <<PENSACI!>>, urla e poi riprende a sussurrarmi, <<Drako aveva tre capi di accusa: tradimento, malattia del Re e stupro. Ma Lumen è una puttana ergo lo ha incastrato facendo decapitare ben 13 innocenti>>. Ride sguaiato incurante dello squarcio che sta aprendo nella mia coscienza. <<E tu, piccolo idiota, hai appena suggellato un patto di carne con lei>>, smette di ridere e si inginocchia a pochi passi da me e con voce alta continua…



    <<Ora sei un suo complice, ti sei macchiato della sua colpa. Le tue mani sono sporche di sangue, Mietitore di Franthalia, perché quell’elfa era un’innocente. Sei un… ASSASSINO… ASSASSINO… ASSASSINO…>>. Una folla inferocita si unisce a lui ed io mi rannicchio a terra mormorando un, <<Mi dispiace…>>, tre la lacrime che mi solcano le guance.



    Nota: I dialoghi messi in nero sono stati biascicati da Vicent dunque non sono udibili.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 15th July 2015 alle 02:02



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  10. #1850
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Lo vedo dapprima terrorizzato, gli occhi sgranati ed increduli ancora fissi nei miei. Ha paura Gildas... ha paura del mostro che si annida dentro di lui, ha paura di cosa potrebbe fare, di cosa è in grado di fare. Ha paura di essere battuto da lui, ha paura di essere considerato lui... ma ora so che non lo è, che questa bestia, la stessa che mi ha conficcato la spada nel cuore...non è Gildas, per quanto possa sembrare assurdo. Il suo dolore è tangibile, le sue parole sono accorate... non è una menzogna, ha realmente un problema ed ha bisogno di aiuto per imparare a controllarsi. Ride, ride sempre più forte, in maniera sempre più inquietante, mentre la saliva scivola dalle sue labbra scendendo giù fino al collo, e di riflesso stringo l'elsa della mia spada puntata contro di lui. «Stai indietro Gildas! I grandi devono parlare ora!» esclama, ancora col sorriso sulle labbra, per poi alzarsi in modo acrobatico ed esibirsi in un inchino canzonatorio



    «Princy? Mi avete fatto chiamare?» ghigna nella mia direzione, con quell'aria da sbruffone sicuro di sé. E' così diverso da Gildas, come ho potuto non notarlo prima? Sono così egoista, sempre presa dai miei problemi, tanto da lasciarmi sfuggire dettagli così importanti.



    <<Nikah>> gli do il benvenuto, fiera, senza staccare gli occhi dai suoi «spero che Gildas non vi abbia annoiato con il suo frignare continuo… ihihihihihih» lo deride, fingendo poi galanteria nei miei confronti



    <<Lui non mi annoia, lui è una persona migliore di Voi. Voi siete un essere spregevole che è arrivato a colpire la propria alleata in battaglia, Voi siete uno stolto che non capisce altro linguaggio se non la violenza. Quindi... non posso che usare quella per parlare con Voi>>.



    Scatto nella sua direzione lasciando che la forza del mio elemento confluisca nella mia arma, le molecole d'acqua avvolgono istantaneamente la lama, percorrendola ad una velocità tale da aumentarne la capacità di taglio. Quando gli sono vicino provo ad affondare Fidelia nella sua scapola destra, evitando un colpo mortale solo ed esclusivamente per non uccidere Gildas. Nikah lo meriterebbe... ma lui no.
    In contemporanea provo a colpirlo con una ginocchiata allo stomaco sfruttando tutta la mia forza in modo da destabilizzarlo, e se i miei colpi dovessero andare a segno estrarrò la spada per indietreggiare di un paio di metri, pronta a schivare un suo contrattacco.




    Fidelia - Arma in forma attiva (Acqua)

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •