Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 189 di 339 PrimaPrima ... 89139179187188189190191199239289 ... UltimaUltima
Risultati da 1,881 a 1,890 di 3385
  1. #1881
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Tutto ciò è surreale. Mai, mai avrei sentito dei complimenti rivolti a quell’incapace di Gildas, «Non li ha solo descritti nelle sue opere, li ha espressi attraverso di esse, e per farlo bisogna essere in grado di provarli. Mi ha messo in guardia da Voi, ha provato a proteggermi senza volere nulla in cambio. Questa si chiama Amicizia Nikah, A-M-I-C-I-Z-I-A» lo sento sussultare e scalpitare per venire fuori. Mi tira a sé e cerco di aggrapparmi ancora, ancora. Voglio guardare in faccia quella donna, voglio avere la soddisfazione di veder morire Gildas davanti ai suoi occhi prima di lasciarlo andare. Amicizia. Gli sento urlare a ripetizione, Gildas urla, scalpita e si agita mentre la testa prende a pulsarmi. Mollami idiota. Non è arrivata ancora la tua ora. «Potrà non conoscerne il significato, ma sicuramente il suo cuore è in grado di provare sentimenti, a differenza del vostro» il dolore alla testa si fa sempre più forte. Cerco di resistere ma le parole lo chiamano, lo attraggono. Stringo gli occhi e i denti mentre il dolore alla testa si unisce a quello del corpo. L’afferro e urlo a ogni parola scandita dalla donna. Smettetela. Smettetela. Smettetela. Un pugno in pieno naso mi fa voltare la testa di lato, il sangue cola sul mio volto. «IO non sono come Voi. GILDAS non è come voi!» Apro gli occhi ma ciò che vedo è solo la figura appannata della donna. Mi sento debole… come allora… la guardo e ascolto ormai quasi inerme le sue parole. Nikah non c’è più, legato nella mia mente e bloccato lì. Ha paura ma non reagisce, è ferito. Ma so, so che tutto ciò è solo una mera finzione, ma a me sta bene così. La donna si inginocchia e mi posa una mano sulla spalla «Gildas, hai visto? Lui non è invincibile, puoi farcela» un sorriso, finalmente sincero si apre sul mio volto. Forse ho capito… ho capito che significano le sue parole… non sono un mostro… «principessa…» dico con voce roca e sofferente, crollo in terra. Disteso nel mio stesso sangue che si raccoglie in una pozza sotto di me e alzo un braccio verso di lei provando a posargli la maschera in grembo e con un ultimo, dolorante sorriso le dico quella parola strana, quella piccola e dolcissima serie di lettere che fino a poco tempo fa non sapevo nemmeno cosa significasse… ora so, so che vuol dire «grazie…» dico in un soffio e dopo un ultimo respiro… chiudo gli occhi accogliendo finalmente l’agognato oblio…



    Chrysanta ---> Forma dormiente

  2. #1882
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Mi abbandono al tepore dell'acqua, alla sua calma, la sua quiete e vorrei tanto che fosse la mia, che mi avvolgesse l'anima come fa con il mio corpo.





    Sento i muscoli sciogliersi, distendersi, le membra si fanno leggere e il mio spirito non può che trovarne giovamento: sono nel mio elemento, sono in ciò che più di primordiale c'è in me. L'acqua è la fonte della vita, niente può esistere senza di lei, niente può ridere o piangere se non è bagnato dall'elemento della Dea Siamese Talikla. Sono nata sotto il suo segno, sono quieta e impetuosa, come il mare che circonda la mia amata Gaearmir. Ci tornerò mai a casa? Queste mura potrebbero essere le ultime che vedo. Eppure, avrei tanto desiderato morire nella mia terra ma il dovere richiede altro da me. Sono una serva della natura e degli eventi, posso solo fare ciò che ritengo giusto, seguendo il mio giuramento, tenendo fede alla parola che ho reso sacra. L'ordine tornerà a Dohaeris, ne sono sicura, gli Dei vegliano su di noi e spero che domani proteggeranno le nostre guerriere. Vengo distolta dai miei pensieri dall'arrivo di Sir Alagos, che non fa caso a me e cammina a testa bassa.



    Mi acciglio un poco quando inizia a denudarsi ma presto mi rendo conto che l'uomo è assorto in qualche brutto pensiero. Vorrei domandargli, chiedergli se posso essergli di aiuto, ma dice di non fare caso a lui. Chiede di nuovo per favore.



    Oh Dei, ma chiede per favore pure per respirare? Esco dall'acqua, non mi preoccupo di mostrarmi per come gli dei mi hanno fatta perchè siamo tra soldati, sono stata in questa Torre da quando ero una ragazzina, non mi scandalizzo o mi vergogno di certo. Ho voluto che si allontanasse Lady Ada solo perchè non avrei gradito una sua battuta di spirito e non sarebbe stata opportuna una mia reazione sarcastica. Domani deve combattere, deve riposare e concentrarsi. Prendo il telo restando in silenzio, mi asciugo e infilo il vestito con i colori della mia casata. "Buon bagno, Sir Alagos, avete chiesto di essere lasciato in pace e così farò ma... non riuscirete ad annegare i vostri crucci in questo bagno, solo gli amici hanno quel potere" gli dico con un sorriso gentile, cercando di non offendere la sua sensibilità.



    Me ne vado senza attendere una sua replica, sono una persona rispettosa degli spazi altrui, mi sembra giusto restare un attimo in meditazione quando ci sono così tanti guai cui far fronte. Mi dirigo alla terrazza: non ho sonno, la notte è calata, buia e fredda, e annuncia una battaglia al Sinelux ancora più tenebrosa.

  3. #1883
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Continuo ad osservare impassibile il mostro che lotta con tutte le sue forze ed il suo odio per resistere a Gildas, lo vedo tentennare ad ogni mia parola, ogni parola che viene accompagnata da urla sprezzanti e disperate. Non vuole mollare, non vuole cedere al suo lato buono, non vuole che le mie parole sortiscano il risultato sperato, ossia ridestare Gildas e fargli capire che può batterlo, può essere più forte di lui, può relegarlo in un angolino ed impedirgli di prendere il controllo delle sua mente. E ci credo davvero, per quello che ho capito di lui, è più forte di questa bestia... E sopratutto non è solo, ma forse per la prima volta nella sua vita ha degli amici. Il sangue cola sul suo viso dopo l'ennesimo mio colpo che gli fa voltare la testa di lato, e quando torna a guardarmi ecco che li vedo... Quegli occhi dolci, spauriti, sinceri.



    È tornato in sè, è tornato Gildas, qualsiasi cosa significhi questo a livello mentale. Non comprendo, non posso farlo, ma ho capito il meccanismo è soprattutto che ad esso c'è rimedio, ed è questo che conta. Inerme, esausto, senza più forza per reagire mi guarda ed il suo volto finalmente si apre in un sorriso sincero che ricambia il mio «principessa…» mi dice, prima di crollare a terra riverso nel suo stesso sangue. Mi avvicino ancora un pò e gli sollevo con un braccio la testa in modo che non sbatta a terra.



    Lo vedo alzare il braccio e vorrei impedirgli di fare ulteriori movimenti che il suo fisico non potrebbe sopportare, ma poi vedo che con un ultimo slancio poggia la maledetta maschera sul mio grembo, donandomela. Riesco ad immaginare l'importanza di questo gesto per lui, il grande passo avanti che ha fatto rinunciandovi per darla a me. «grazie…» aggiunge soltanto con un sorriso che ricambio, prima di perdere i sensi.



    Resto un secondo ad osservarlo sinceramente contenta che questo incontro abbia potuto in qualche modo aiutarlo, e poi prontamente mi volto verso il corridoio dove avevo intravisto qualche servo <<THEON>> esclamo ad alta voce , attirando la sua attenzione <<Chiama Sir Vicent, subito!>>. Torno poi ad osservare il cavaliere in fin di vita... Tra poco sarà tutto finito, un ultimo sforzo Gildas.




  4. #1884
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    Per la seconda volta mi ritrovo tra le braccia del Cavaliere e la cosa non mi dispiace affatto, potrei farci l'abitudine.



    L'uomo mi solleva senza fatica come se io pesassi poco più di una piuma e mi trasporta fino alla soglia della mia stanza dove mi lascia poggiare i piedi a terra con delicatezza.


    <<Completerò le cure in mattinata, ora riposate Lady Nymeria...>> dice inchinandosi prima di congedarsi.


    <<Vi ringrazio Sir Vicent... - accenno un inchino col capo - Allora domani verrò a bussare alla vostra porta!>> Non sono affatto una Lady, ma non obietto... Potrei abituarmi facilmente anche a questo!
    Gli sorrido, poi mi ritiro nella mia stanza.
    Sono stanca e ho ancora qualche ferita che riprende a infastidirmi ora che sono terminati gli effetti della magia di Vicent, quindi decido di chiedere aiuto a chi potrebbe avere qualcosa che fa al caso mio: la Septa.
    Sgattaiolo fuori dalla stanza e busso alla porta della Strega sperando sia all'interno e che sia ancora sveglia.


    <<E' aperto>> bene! ruoto la maniglia e faccio un mezzo passo nella camera rimanendo presso la soglia <<Disturbo? Scusate l'ora, spero di non avervi svegliata...>>


    Aspetto un attimo in attesa di un suo cenno poi domando con tono leggermente supplice e remissivo <<Avreste per caso un tonico, una pozione ricostituente? So che siete la persona adatta per queste cose e non saprei a chi altri rivolgermi.>>
    Spero che la donna non sia ancora troppo arrabbiata con me per lo scherzetto del saio perchè mi farebbe veramente comodo un suo intruglio miracoloso per rafforzare il mio corpo e poter reggere ad allenamenti più intensi.

    NOTA: frase della Septa concordata
    Ultima modifica di albakiara; 4th August 2015 alle 15:19

  5. #1885
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali




    L'elfo mi risponde a voce bassa...

    "Non avete sbagliato e nessuna impudenza è stata commessa nei miei confronti da voi ..anzi…grazie per averlo chiesto..."



    "Sono contenta di sapere che non Vi ho arrecato offesa in alcun modo..." enuncio con tono cordiale per poi abbozzare un sorriso.



    Mi porge la mano per aiutarmi ad alzarmi, accetto con un sorriso e lascio che sfiori delicatamente la mia mano con le labbra. Un po' di galanteria a questo mondo... meno male!
    Questo è il primo gesto cortese che ricevo da quando sono qui e non posso che apprezzarlo.
    Subito dopo continua il suo monologo...

    "Vi auguro solo che voi Milady , non dobbiate mai incontrare lungo il cammino della Vostra vita, tante maschere e pochi volti. Quando il velo cala, la verità si rivela e…fa molto male…vi auguro buona fortuna per domani dolce signora, spero ritorniate sana e salva e soprattutto vincente"



    "Purtroppo Sir Fanon - pronuncio in un sussurro - nella vita incontreremo sempre tante maschere e pochi volti. Temo sia il destino di tutti noi. Trovare qualcuno che sia onesto, veramente onesto, e che si impegni fino in fondo a guardare dentro di noi per capire chi siamo davvero... oltre le apparenze intendo... è un qualcosa di raro. Estremamente raro..."



    Resto in silenzio solo per pochi secondi. Signora?! Signora un corno, oh!
    Infine concludo il mio ragionamento...

    "Vi ringrazio. Spero di tornare viva e... vincente, ovviamente..."



    Subito dopo si allontana, così decido che è arrivato finalmente il momento di allenarmi un po'.
    Ormai è giunta la notte e sarà meglio darsi da fare. Vorrei anche riposare un po'.
    Entro nella mia stanza, mi cambio rapidamente e poi raggiungo l'armeria.
    Resterò ad allenarmi almeno per un'oretta, poi mi recherò a letto.



    Ultima modifica di valuccia85; 6th August 2015 alle 02:46

  6. #1886
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth

    Mi immergo completamente nel catino d’acqua fredda e, usando i sali da bagno, comincio a sfregare la pelle per lavare via lo sporco che sento. Nonostante il profumo della Regina misto a quello della Feralys si sta lentamente affievolendo, non riesco a fare a meno di fermarmi, di continuare a strofinare con forza fino a quando la pelle non assume un colorito rossastro. E’ inutile. Mi blocco di scatto, stanco e provato, lasciando ciondolare la testa all’indietro mentre i miei occhi guardano fuori dalla finestra. Lo sporco è dentro di me, il solo pensiero di essermi unito con lei mi provoca brividi di disgusto… Perché sono così debole? Rickard Raeghar è morto da nemmeno un giorno e Lumen si è già consolata aprendo le gambe ad uno sconosciuto. E dire che la credevo addolorata per la sua perdita e che, conoscendo la passione dei Leithien per le rose, stavo addirittura pensando di coglierne una per lei da Franthalia… Quelle parole, sul cuore, sulla Leithien… Mi sembrava sincera. Sospiro affranto, chiudendo gli occhi, riportando la mente all’esatto istante in cui lo sguardo della Regina si è posato su di me. Sono maledettamente confuso ed arrabbiato, ormai non mi resta che sperare in Lady Alinor ed attendere che prenda lei la carica di regina. Per Drako Kalisi invece ammetto di aver dubitato dal primo istante che i capi d’accusa fossero veri, e Lantis, il nostro buon Re, è solo caduto nella trappola di quella serpe. Tredici innocenti sono morti per colpa sua, quattordici se contiamo la reietta che ho ucciso, ma… C’è un problema: se rivelo tutto cosa ottengo? L’allucinazione che mi ha scatenato l’aura di tenebra non era esattamente sbagliata, quell’arpia è la regina e, purtroppo, ha potere.... Tanto potere. Stringo i pugni, cercando di lenire la rabbia, mi rode, dovrò mantenere il segreto sia perché non voglio che la mia casata venga ricoperta di disonore sia per non arrecare ulteriore dolore ai Raeghar. Odio quella donna… LA ODIO. Porto la testa sott’acqua e resto così fino a quando il respiro non comincia a mancarmi, proprio quando esco però per riprendere aria è Theon ad irrompere in stanza e con voce balbettante dirmi che la Principessa richiede delle cure urgenti. Esperin! Mi infilo rapidamente una canotta ed un paio di pantaloni per poi correre verso la terrazza. Varcata la soglia faccio per esclamare un <<Lady Esper-....?!....- innnnnn!>> ma il piede mi slitta su una pozzanghera d’acqua ed io irrimediabilmente finisco a terra, di sedere, dopo uno scivolone a dir poco colossale.



    <<Ahio>>, DEI CHE MALE. Ancora preoccupato mi guardo attorno, incurante del dolore, ed è così che focalizzo la principessa Esperin inginocchiata vicino a Gildas privo di sensi ed, a giudicare dalle ferite, in pericolo di vita. Rapidamente mi rialzo in piedi, piegando le labbra in una smorfia di sdegno per l’acqua: vorrei proprio sapere chi è l’imbecille che ha avuto la brillante idea di annaffiare la terrazza…



    <<Cosa è accaduto? Voi state bene?>>, chiedo mentre poggio le mani sulla testa del cavaliere e richiamo a me la magia curativa dei Greatnova.



    Difesa e Recupero - Rigenerazione (avviene tramite tocco): Rigenera ferite di media entità (ferite profonde non mortali, ossa rotte, danni medi da elemento).
    <<Chi l’ha ridotto così?>>, lo guardo bene, soffermandomi sul suo viso che è privo di maschera: strano, di norma la indossa sempre.



    Gli occhi si soffermano su Esperin mentre in un gioco di luci e calore le ferite più gravi del cavaliere cominciamo a risanarsi grazie alla mia rigenerazione…



    Ultima modifica di Damnedgirl; 30th July 2015 alle 02:54



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  7. #1887
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    TicTicTic.



    Continuo a rimuginare fissando le stelle. Niente per me....ancora.
    D'un tratto, sento bussare alla porta: <<E' aperto>> dico assente senza voltarmi verso la porta....gli occhi sono ancora fissi nel cielo, mi sento così....pigra.
    <<Disturbo? Scusate l'ora, spero di non avervi svegliata...>>...già. Deglutisco a vuoto, sentendo la sua voce, ma ascoltando solo con distrazione.



    <<Avreste per caso un tonico, una pozione ricostituente? So che siete la persona adatta per queste cose e non saprei a chi altri rivolgermi.>>



    TicTicTicTic....batto con le unghie sul davanzale della finestra, cercando di capire cosa mi ha chiesto: un tonico....un ricostituente....sono la septa, giusto. TicTicTic. E un alchimista, quindi li ho. Dove? TicTicTic. Ma poi....ho i tonici?
    TicTicTic.....TicTicTic....forse se n'è andata....magari non devo più rispondere.
    Espiro pesantemente, con gli occhi chiusi, prima di voltarmi. Oh....è ancora qui.
    Osservo le sue ferite, alcune non ancora risanate. Le rispondo con voce pigra, assente:
    <<Per quelle....non ho ingredienti di pozioni rigeneranti...>> e nemmeno si ottengono grandi risultati, da quelle provate fino a oggi:



    <<....un tonico....no, meglio questo.>> dico dirigendomi lentamente ai cassetti.
    Estraggo una bustina con della polvere marrone, dopodichè metto dell'acqua a bollire sul fornetto con le braci:
    <<Antidolorifico. Ti do anche un ricostituente, lo prenderai più tardi.>>



    Osservo l'acqua dalla quale pian piano si formano delle piccole bollicine...mi incanto ad osservarne la reazione, giocherellando con la bustina dell'antidolorifico tra le dita.
    Magari non vorrà aspettare....e se ne andrà.


  8. #1888
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Sono nuda, nelle mani fatate di Cassandra.


    Nonostante le nostre evidenti differenze lei è una di quelle persone che sai sempre come agirà e lo farà nel modo giusto. A differenza di Vicent, l'ottusità di Cassandra su certe questioni è più che giustificata, per cui la reputo l'unica, in tutta la torre, di cui ci si potrebbe fidare, basta fare leva su alcune sue convinzioni e il gioco è fatto. Forse è questo ciò che Aiden voleva fare quando ha parlato di portare l'elfa dalla nostra parte. Aiden: che diavolo di fine hai fatto, stupido comandante! Abbiamo un paio di chiacchiere da fare noi due.



    La magia della rigenerazione sta facendo il suo effetto, mentre mi lascio andare a queste riflessioni. Cassandra non mi dice altro, non mi chiede, e io non ho nessuna intenzione di parlare: siamo pari. Tocco la pelle delle mie gambe, finalmente bianca e liscia com'è sempre stata: il dolore è passato, quelle orrende chiazze violacee sono scomparse. Tiro un sospiro di sollievo nell'alzarmi nuovamente in piedi, raccolgo il vestito da terra e il Primo mi chiede gentilmente di togliermi dalle scatole per via delle sue cicatrici. Figurarsi se mi fanno ribrezzo un paio di segnetti, fossero i primi che vedo, ma comunque non è certo mia intenzione di restare con lei, noiosa e monotona com'è.


    "Vi ringrazio, Cassandra" - le dico mentre mi rivesto e vado via, a prendere un pò d'aria fresca, intravedendo arrivare l'elfo Fanon in tenuta da vacanziere da piscina. Un saluto silente nella sua direzione e tiro dritto verso il giardino.


    Non c'è nessuno, come al solito. Dei rumori leggeri attirano la mia attenzione verso il terrazzo, ma non vedo granchè nel buio della notte.
    Mi siedo su una delle panchine di fronte alla fontana, sarà così domani al Sinelux? Una battaglia contro l'ignoto?



  9. #1889
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    La septa pare sovrappensiero, non so neppure se mi ha sentita visto che continua a guardare fuori dalla finestra incantata da chissà che cosa.
    Finalmente si accorge della mia presenza e scruta le mie ferite <<Per quelle....non ho ingredienti di pozioni rigeneranti...>>


    <<Per queste c'è il tocco magico di Sir Vicent>> penso ad alta voce immaginando le belle manone del cavaliere.


    Prende da un cassetto una bustina con della polvere marrone e mette a bollire dell'acqua <<Antidolorifico. Ti do anche un ricostituente, lo prenderai più tardi.>>


    Quanto ci vorrà? Speravo avesse qualcosa di già pronto, ma aspetterò.
    La vecchia giocherella con la bustina tra le dita, spero non voglia farmi qualche scherzetto o, peggio, avvelenarmi... Per fortuna so riconoscere gran parte dei veleni.
    <<Vi ringrazio per l'aiuto, sapevo di non sbagliare chiedendo a voi...>>


    E' la Strega dell'ovest, un eccellente alchimista, ma pur sempre una strega quindi devo prestare molta attenzione <<Spero non siate ancora arrabbiata per... hem... quell'incidente col saio...>>.


    Ops, perchè glielo ho ricordato? Hem... A che punto è l'ebollizione così posso andarmene velocemente da qua con quella specie di tisana?
    Ultima modifica di albakiara; 4th August 2015 alle 15:35

  10. #1890
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar

    Continuo a tenere leggermente alzata la testa di Gildas per evitare che si riversi nel suo stesso sangue, mentre in ansia conto i minuti prima dell'intervento di Vicent. Il tempo sembra non passare mai e il cavaliere non da alcun segno di vita, se non il petto che si alza e si abbassa a ritmo rallentano, segno che è privo di sensi ma ancora vivo, per ora.



    Avrei forse dovuto dosare la mia forza ma era l'unico modo per sconfiggere quel suo lato violento, per mettere a tacere Nikah e lasciare che Gildas si rendesse conto della propria forza. Ma ora ho paura di aver esagerato, e spero che Vicent arrivi in tempo, non me lo perdonerei mai.



    Stringo forte con l'altra mano la maschera che mi ha donato prima di svenire, mentre dei passi veloci in avvicinamento mi fanno ben sperare che l'attesa sia finita. Ed infatti la sua voce non tradisce le mie speranze <<Lady Esper-....?!....- innnnnn!>> biascica mentre a causa dell'acqua ancora a terra scivola perdendo l'equilibrio e finisce a terra, dopo un brutto scivolone. Oh Dei...è colpa del mio turbine, spero che non si sia fatto male anche lui, mi sentirei troppo in colpa.



    Mi viene da sorridere per la comicità della scena, ma non è proprio il momento. <<Ahio>> si lamenta in maniera composta, prima di rendersi conto della situazione e di tornare immediatamente in piedi avvicinandosi a noi, dopo aver fatto una smorfia di disappunto per l'acqua a terra. Forse non è il caso di dirgli la causa dell'allagamento, infondo non è importante.



    <<Cosa è accaduto? Voi state bene?>> mi chiede preoccupato, ed io annuisco di rimando senza quasi più considerare le mie di ferite che sono decisamente irrisorie rispetto a quelle di Gildas. I capelli bruciacchiati come il viso e le mani ed il fendente al fianco mi provocano fitte e bruciature che però in questo momento sento di poter sopportare, l'importante è che Gildas torni cosciente. <<Chi l’ha ridotto così?>> mi chiede poi, ed abbasso lo sguardo sulla maschera ancora nelle mie mani prima di rispondere <<Io... lui...ne aveva bisogno>> alzo lo sguardo su Vicent, so che hanno legato molto ed è forse la persona più giusta a cui parlare di questo problema.



    <<Vicent... voi dovete aiutarlo. Lui...sono due. Cioè...Gildas è uno, ma lì dentro ce ne sono due, lui è anche Nikah!>> esclamo in modo confusionario, senza sapere bene come spiegare quello che è successo e quello che ho appreso di lui, e soprattutto senza la lucidità necessaria per farlo. Lo guardo fisso negli occhi, speranzosa, prima di aggiungere <<Lo aiuterete a controllare Nikah...vero?>>. Lui mi guarda stranito e confuso, slittando lo sguardo da me a Gildas, ed infine sulla maschera, prima di rispondere un semplice <<Lo farò>> non molto convinto, ed io gli sorrido più tranquilla...so che sarà in grado di aiutarlo dato il loro legame. <<Dovremmo distenderlo su un letto, ha bisogno di riposare>> aggiungo poi, il cavaliere annuisce e lo solleva con facilità per portarlo nelle sue stanze, e dopo aver vacillato giusto qualche secondo per via del pavimento scivoloso rientriamo nell'edificio diretti alla loro camera. Una volta entrati lo distende sul letto con delicatezza e comincia ad assicurarsi che non ci siano altre ferite gravi da curare immediatamente. Mi osserva preoccupato e perplesso, ma sembra non voler fare ulteriori domande, probabilmente a causa dello stato confusionario con cui l'ho accolto. Infine mi chiede semplicemente se sono ferita, <<Niente di grave, occupatevi di lui>> gli rispondo, rassicurante. Poi mi avvicino alla candela presente sulla cassettiera, prendo un contenitore e vi infilo la maschera dentro, dandole poi fuoco con la fiamma. La maschera con la quale si protegge, con la quale si estranea dal mondo, con la quale nasconde i propri sentimenti... questa maschera rappresenta Nikah, qualsiasi cosa esso sia, e bruciarla equivale a dimostrargli che lo ha battuto, e potrà farlo ancora. In silenzio osservo il tessuto prendere fuoco ed incenerirsi in pochi minuti senza lasciare più alcuna traccia dell'oggetto. Poi, mentre Vicent continua a curare Gildas senza farmi domande, aspetto che la cenere si raffreddi cercando nella stanza un qualcosa nel quale custodirla, ed infine trovo un ciondolo con una pietra in vetro rosso apribile, nella quale riverso parte dei resti della maschera. Mi volto poi verso Vicent, dopo aver poggiato il ciondolo accanto a lui <<Questo è ciò che ne resta. Dateglielo quando si sveglierà, lui ne capirà il significato>>.


    *Post concordato con Damnedgirl e Simskingdom

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •