Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 204 di 339 PrimaPrima ... 104154194202203204205206214254304 ... UltimaUltima
Risultati da 2,031 a 2,040 di 3385
  1. #2031
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Nymeria sembra avvallare la mia ipotesi dell'allontanamento per via della morte di suo padre, ma la septa ne deduce logicamente che Esperin avrebbe per lo meno avvisato della sua assenza qualcuno di fiducia.



    In effetti, l'anziana non ha torto, la Principessa è una persona responsabile, non getterebbe tutti nel caos solo per un suo capriccio. Deve esserle successo qualcosa, deve essere avvenuto qualcosa di grave. La septa afferma che la simbiosi non funziona: hanno fatto agire Sir Alagos, immagino.



    "Confusione, voglia di giustizia e di fare chiarezza" dico meccanicamente. Possono essere i sentimenti di chiunque. Persino i miei di quando sono andata da Andreus. "Non siamo nemmeno certi che sia stata la Principessa, l'ultima persona a varcare il Glados... in effetti convengo, septa... siamo in un vicolo cieco. La cosa... è frustrante" dico sollevandomi dalla donna. Le mie cure sono terminate, ora Nymeria dovrebbe stare bene.



    Stringo i pungi, perchè al non sapere cosa è accaduto ad Esperin, c'è il sentimento di impotenza per tutti i morti che la rabbia di Lantis sta mietendo. E' vero, sono traditori, vivono oltre il confine di Dohaeris e militano nei ribelli e nei reietti... in battaglia non ci si fa scrupoli ad uccidere... ma i bambini, loro sono ancora così innocenti, così incoscienti. E' un aspetto del nostro mondo che non ho mai trovato giusto: i bambini sacrificati all'Abgruntis, i bambini sterminati quando un clan viene sconfitto, i bambini massacrati al di là del confine. Se solo questa guerra terminasse, se solo si ristabilisse l'ordine io... sono certa che Lantis riacquisterebbe quella lice che sembra aver perso, comprenderebbe cosa è giusto fare. Stringo i pugni per le tenebre che lo avvolgono, per tutte quelle persone che lo hanno abbandonato e ferito. E tra queste, non posso pensare che ci possa essere Esperin. Improvvisamente, Deirdre parla di veleno, ma la sua ipotesi include una verità molto più amara: che c'è una talpa tra noi. "Gli Dei non vogliano che sia accaduto ciò che temete, septa, perchè questo significherebbe che è stato un abitante della Torre... e che c'è un traditore tra noi. In questo caso..." mi fermo, non è il caso di elaborare strategie di interrogatorio davanti alle due donne. "Ne parlerò con il Comandante, appena la Regina lo avrà congedato" aggiungo per poi salutare e tornare da Vicent. Vedo Gildas lasciare amareggiato la biblioteca. "Come sta Sir Demonar? Nymeria è ristabilita, l'ho curata per bene" dico restando con lo sguardo pensieroso.



    Ci interrompe nuovamente un servo, che ci riferisce punto e per segno tutto ciò che è successo alla riunione di poc'anzi. Ricollego, quindi, il tutto alle parole della septa: un vicolo cieco. "Spero che le truppe che Aiden ha mandato di città in città trovino degli indizi, noi dobbiamo fare la nostra parte e terminare i ritratti, così da affiggere le taglie... anche se... propendo anche io per l'allontanamento volontario" gli dico preoccupata.



    Quale terribile causa può aver provocato un comportamento così avventato in Esperin? Mi sembra di sbattere la testa contro un muro pretendendo di romperlo. Sì, è decisamente frustrante.

  2. #2032
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria recupera la costituzione e l'uso dell'occhio

  3. #2033
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Arma – Lancia in Forma Dormiente
    Forsworn Stave (Ophelia)
    Lady Cassandra rimugina sulle informazioni che le ho dato:



    "Confusione, voglia di giustizia e di fare chiarezza" ripete: "Non siamo nemmeno certi che sia stata la Principessa, l'ultima persona a varcare il Glados... in effetti convengo, septa... siamo in un vicolo cieco. La cosa... è frustrante"



    Un sorrisetto mi appare furbo sulle labbra, piegandomele in una smorfia sinistra: no, non siamo certi, per l'appunto.
    "Gli Dei non vogliano che sia accaduto ciò che temete, septa, perchè questo significherebbe che è stato un abitante della Torre... e che c'è un traditore tra noi. In questo caso...Ne parlerò con il Comandante, appena la Regina lo avrà congedato"



    <<Non è detto, Primo: vi ricordo che ieri è stato anche il giorno dell'Incoronazione, nonostante la forte vigilanza, le possibilità che qualcuno si sia intrufolato a palazzo e magari...per dirne una...si è mimetizzato tra la servitù, o un soldato con un'armatura rubata...ed eccolo entrare alla torre senza problemi, o quasi.>> suppongo ad alta voce: <<...ma temo che si, anche la vostra supposizione non sarebbe da escludere.>> ....e Vicent potrebbe ricollegare con Aiden o Adamantia...che divertimento, ah!
    Peccato che sir Aiden proprio non avrebbe nulla da guadagnarci in tutto ciò...mi domando se sir Vicent è abbastanza sveglio da arrivarci, o talmente citrullo da colpevolizzarlo davanti a tutti!
    Il Primo lascia poi la stanza, e mi ritrovo nuovamente a tu per tu con Nymeria:



    <<Ora che hai recuperato l'occhio, puoi parlare?>> le chiedo ironica, alzando un sopracciglio: <<Cosa hai imparato oggi?>> le domando facendo roteare con lentezza e distrazione la lancia tra le dita della mano destra, lo stesso braccio lasciato lungo il fianco.



  4. #2034
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Lord Tywin Leithien
    Castello Nero - Adamantem


    “Dovresti pulire quel macello che hai fatto in cucina” Osservo Gordon mentre è seduto all’ampio tavolo e continua a mangiare come se niente fosse “Quella serva cucinava un ottimo stufato, non riesci proprio a contenerti?” Mio fratello alza lo sguardo e sorride ironicamente, mentre porta il fazzoletto di seta viola alle labbra “Ora abbiamo un ottimo stufato di serva, dettagli fratello. Fai ripulire il sangue a qualcuno prima che s’incrosti sul marmo Si alza, spostando con poca grazia la sedia, in modo che uno stridio si espanda per la sala ed una volta in piedi, afferra il calice del vino e lo butta giù d’un sorso rumorosamente e senza alcuna traccia di educazione. “Incivile” borbotto, mentre porto il cucchiaio alla bocca, cercando di non far cozzare la posata contro la ceramica, odio quel tintinnio molesto. “Ah… ho lasciato la testa in una boccia, così, magari per lo spuntino, non farla buttare” E dopo aver sbattuto letteralmente la coppa sul legno scuro, avanza verso l’uscita, lasciandomi finalmente solo. Dalla morte di Ginevra è peggiorato sempre più, ecco a cosa porta l’affezionarsi, ti riduce ad uno stupido che non ragiona, per mia fortuna sono immune a tali sciocchezze, i sentimentalismi sono per donnette e ragazzini dai dubbi gusti sessuali, per mio sommo gaudio, Adamantia è ben lontana da tali inezie, come il corteggiamento o la galanteria, forse mi sarà concessa la grazia di un matrimonio riuscito come quello di mio Padre Lord Ramsay e mia Madre Melisandre. Mi desto dai miei pensieri, quando un soldato bussa alla porta ed avanza verso di me, poggio il calice sul tavolo e lo invito a parlare con un gesto della mano “Mio Lord, la Regina vi manda un messaggio tramite una donna” Che cosa vorrà ora? Al mio ennesimo cenno l’uomo si congeda ed al suo posto si palesa ai miei occhi una donna minuta, gli abiti sono chiaramente quelli di una serva, non mi guarda in viso, sembra che stia tremando ed il passo è incerto, posso sentire il suo respiro affannoso fin qui. Chiedere un soldato in armatura era troppo? Sciocchezze, non ci avrà neanche pensato, ma non è il suo cervello, sul quale faccio affidamento “Ebbene?” La donna sussulta sentendo la mia voce e, dopo aver indugiato ancora, si decide finalmente a parlare “Lord Tywin…” “Non sento, alza la voce” Agatha, se non erro “Lord Tywin, La Regina Lumen Vi informa che è accaduto un fatto increscioso alla Torre, la Principessa Esperin…” prende un profondo respiro, è pallida in viso e mi pare di averla vista barcollare “ E’ sparita da stanotte, si presume che l’abbiano rapit…” Eccola… è svenuta, giace in terra con gli occhi chiusi ed il respiro irregolare, per sua fortuna non c’è Gordon o si sarebbe divertito con lei, io la giudico solo una enorme perdita di tempo. Mi alzo contro voglia e mi avvicino alla donna, afferrandola per un polso, in modo da poterla trascinare senza sforzo sino al Glados, spero non mi graffi il pavimento. E così Esperin è scomparsa, come dovrei reagire a questa notizia? Se avessi dovuto far affidamento su Ryuk ed il matrimonio concordato, a quest’ora, probabilmente avrei già inviato i miei soldati a scandagliare l’intera Dohaeris, ma la consapevolezza del prossimo matrimonio tra Lumen e Lantis, è ciò che m’interessa. Spero sinceramente che l’abbiano già uccisa, quella piccola maga insignificante mi sarebbe stata utile solo per unire le casate, ma francamente sono sollevato dal fatto che qualcuno sia preso la briga di rapirla, dubito che Lantis possa cedere a qualche forma di ricatto, non con l’Adamantem alle mie spalle e con un fede pronta per essere infilata al dito, come garanzia al mantenimento di Dohaeris. Oggi è un giorno fausto per me, gloria a Raiden. Forse dovrei perdermi in qualche convenevole e porgere il mio sentitissimo dispiacere per l’accaduto al Re, magari organizzare una spedizione per supportare le sue truppe, che certamente ha già spedito in ogni dove, ma ci penserò più tardi, attendo con ansia la consegna da parte di Lord Fanon, l’anello in platino sul quale verranno incastonati i diamanti che suggelleranno l’unione tra Leithien e Feralys. Tocco la superficie del Glados in modo che il varco si apra alla Torre ed una volta attivato, getto la serva al suo interno, mentre torno al tavolo dove termino la mia colazione.

  5. #2035
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth


    Il rumore dei passi di Gildas mi fa capire che ha lasciato la stanza senza dire nulla e che, forse, è meglio così. Spero la solitudine lo aiuti a riflettere sulla mia offerta d’aiuto perché altro non posso fare se non sperare in una risposta positiva da parte sua e, di certo, non posso costringerlo. Deve essere lui a volerlo. Il rapace intanto resta appollaiato sul mio braccio mentre con gli occhi scruto il giardino dove due figure passeggiano indisturbate: la Regina e il Comandante.



    Aiden, Aiden… Che starà macchinando ora?



    Probabilmente nulla o forse sta solo attuando un piano di riserva per giustificare la sua innocenza con la sparizione di Esperin… Il suo rapimento. Perché? Perché continua a non quadrarmi? Inizialmente, complici le notizie che mi ha riferito la Septa, ho pensato che potesse centrare lui ma ora, a freddo, mi rendo conto che sarebbe una mossa stupida e che, soprattutto, non è nel suo stile. Così ha svelato il suo gioco, ha perso la carta vincente e messo a rischio un piano quasi perfetto. D’un tratto l’aquila produce un verso sinistro, come di fastidio, rivolgendolo alle due figure sottostanti ed io d’istinto mi scosto rapidamente dalla finestra accarezzandola per farla calmare. <<Buona>>, le sussurro poggiandola sul davanzale dalla parte opposta della biblioteca. Scrivo rapidamente una missiva, in cui confermo a mio Zio di raggiungerlo non appena si avranno notizie di Esperin, e legandola al piede del volatile do il segnale per farla andare via. Nonno Ulfric… Spero stia bene e che quella “questione delicata” sia altro: dopotutto non era grave o me l’avrebbero detto.<<Come sta Sir Demonar? Nymeria è ristabilita, l'ho curata per bene>>, sento chiedermi da Cassandra che torna in stanza pensierosa… Che succede ora...?



    <<Bene, deve solo riposare>>, le dico accomodandomi di fronte allo scrittoio con il materiale da disegno.



    Stiamo per riprendere il lavoro con gli identikit ma un servo ci interrompe e ci riferisce punto per punto la riunione. In sintesi? Brancoliamo nel buio.



    <<Spero che le truppe che Aiden ha mandato di città in città trovino degli indizi, noi dobbiamo fare la nostra parte e terminare i ritratti, così da affiggere le taglie...>>. Indizi, certo, immagino ne troveranno tanti di indizi tra i villaggi distrutti dalle fiamme ed i vagiti di poveri bambini innocenti. Stringo i pugni istigandomi a restare calmo: non devo fare vaccate. <<Anche se...>>, la guardo negli occhi, stranito dal tono di voce, <<propendo anche io per l'allontanamento volontario>>. No, no e no! Esperin non può essersi allontanata di sua spontanea volontà! Qualcuno deve averla rapita, in fondo, se non è fuggita quando è stata promessa a quel porco di Ryuk Leithien perché farlo ora? Cos’è accaduto di tanto grave da spingerla ad abbandonare suo fratello? Sarebbe un gesto assurdo, avventato, disperato e… No. Non ci credo. Esperin era una delle poche persone presenti qui alla torre di cui sapevo di potermi fidare, a prescindere dal cognome che porta. Qualcuno l’ha rapita, deve essere così, quindi dobbiamo fare questi maledettissimi disegni ed affliggere le taglie per tutta Dohaeris perché tra questi potrebbe esserci il volto del rapitore. <<Esperin è una donna forte e coraggiosa, se non è fuggita quando è stata promessa a Ryuk Leithien, non vedo il motivo per cui abbia dovuto farlo ora. Ha accettato questo sacrificio per il bene della sua famiglia…>>. Le mostro tutta la mia rabbia per questa sua insinuazione, <<Sacrificio che ora è costretto a compiere il nostro Re, Lantis Raeghar, per il bene di Dohaeris>>. Se solo penso a Lumen di nuovo regina…
    Ultima modifica di Damnedgirl; 13th August 2015 alle 15:22



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  6. #2036
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LUMEN RAEGHAR

    Aiden si dimostra il galantuomo che ha sempre mostrato, una maschera elegante e seducente con cui nasconde la sua natura calcolatrice e spietata. Potrei persino innamorarmi di lui, se mi restasse ancora un cuore nel petto. Si difende dal mio broncio con dei complimenti e porgendomi un fiore blu: se non fossi Lumen Leithien, di certo arrossirei! Accetto il suo dono con un sorriso, come una fanciulla pudica cui il fidanzato sta cercando il perdono. Tutto sommato, ha fatto ciò che avevamo pattuito, anche se ho la sensazione, e mica tanto vaga, che abbia tramato anche contro di me. O che almeno ci abbia provato. Sì, decisamente potrei amarlo. Spero che con l'annuncio del mio matrimonio con Lantis gli abbiano fatto capire quanto possiamo essere letali se lavoriamo in squadra. "Il Re è giovane e impetuoso, ma non è così stupido da non capire come mandare avanti il suo disegno. In cui rappresento un elemento importante. Per quanto il suo umore sia a volte incontenibile, non mancherà di ricordare mai quanto io sia importante per i suoi scopi. Prima ho discorso con lui, mi è sembrato rasserenato, per quanto questa situazione lo possa permettere. Ma ti assicuro che è lucido, che sa bene chi tenersi amico e chi no. Esperin..." e qui sorrido ancora, radiosa come mi ha detto prima "... sarebbe più utile da morta che da viva. Esattamente come mio cugino Ryuk. Non dovete crucciarvi del vostro ruolo presso la corte: finchè sarete mio amico io non vi volterò le spalle". Non potrei mai, non si voltano mai le spalle ad un serpente velenoso. Mi incupisco malevola, ghigno malvagia: "E quando questa guerra finirà e avrò messo al mondo un Grifone, sarà la mia danza che si ballerà a Dohaeris". D'un tratto, distendo i muscoli del viso, la bocca schiusa per lo stupore. Agatha. Sì, quella è Agatha. Agatha che vola via dal Glados, cadendo di sedere nel giardino della Torre. Guardo la scena perplessa: mio zio l'ha lanciata dal Glados? Questo matrimonio con la Feralys lo ha ringalluzzito ancora di più. "Piuttosto... sapete qualcosa del matrimonio della nostra amica Lady Ada con mio zio?" gli chiedo seria. Potrebbe mentirmi o magari no, ma la sua reazione, in entrambi i casi, sarà interessante da osservare.

  7. #2037
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters



    Le guardie si fanno da parte, lasciandomi finalmente passare. Avanzo quindi verso il terrazzo dove scorgo la figura di Lantis.
    "Vostra Altezza..." gli rivolgo, dopo un breve inchino, "...mi spiace disturbarVi...-ma neanche un po'-" continuo quasi sussurrando, "...volevo solo esprimerVi la mia vicinanza in questo brutto momento...".



    Sollevo lo sguardo, incontrando il suo. Vai, meglio prenderla alla larga.
    "E' davvero impensabile che la principessa di Dohaeris scompaia così, nel nulla. Abbiamo varato alcune possibilità, ma senza ancora venirne a capo..." Come minimo ora urlerà che siamo degli incapaci...brava Alinor...
    "Ma non dovete preoccuparVi, risolveremo il mistero e riporteremo Vostra sorella qui alla Torre, al suo posto...accanto a Voi!" cerco di recuperare in extremis.



    Mi avvicino lentamente, prestando la massima cautela. "Sapete quanto ci tenga a lei, la considero come una sorella ormai...e presto lo saremo davvero, ufficialmente..." alludo, assottigliando gli occhi. Prima o poi mi dovrai dire del tuo matrimonio con Lumen, canaglia.



    "Solo che...", dai, ce la puoi fare, "...credo che non approverebbe il Vostro ultimo ordine impartito...ne sarebbe alquanto turbata...", sospiro prima di continuare: "...mi riferisco all'ordine di radere al suolo i villaggi pur di ritrovarla." Oh-oh, forse dovrei proteggermi con l'aura..
    "...Qualcuno di noi pensa che la principessa potrebbe essersi allontanata di sua spontanea volontà e magari di sua spontanea volontà potrebbe varcare il Glados da un momento all'altro rassicurandoci che sta bene e dandoci un ottima motivazione per essersi allontanata senza avvertire nessuno..Pensate quindi come le peserà, dopo quello che ha passato, sapere che sono state uccise delle persone per ritrovarla.." cerco di accennare un sorriso. Dio, quanto è complicato fare la diplomatica!
    "Vi chiederei quindi di ritrattare l'ordine, Vostra Altezza...Comprendo la vostra ira -ma anche no- ma agire in preda ad essa, ordinando l'uccisione di molti innocenti, tra cui poveri bambini, donne o anziani, non Vi farà benvolere dal popolo." asserisco alla fine, tutto d'un fiato. Ad un Re dovrebbe importare cosa pensa di lui il suo popolo, vero?
    "Avete detto che avreste ascoltato ogni mio consiglio -probabilmente per farmi stare buona, non è forse così?- spero quindi che non verrete meno alla parola data." concludo seria.



    Spero anche non si limiti solo ad ascoltare le mie parole e a non seguire il mio consiglio. Ho fatto leva sul rapporto Re-popolo, alla pena che proverebbe Esperin, ma non saprei cos'altro inventarmi per fargli cambiare idea.



    Stringo le mani una con l'altra, tenendole basse. Con queste mie parole potrei anche averlo fatto innervosire ulteriormente, ma preferisco se la prenda con me invece che con della povera gente.
    Fa quello che ti ho detto Lantis, me lo devi.
    Ultima modifica di scarygirl; 3rd August 2015 alle 14:55


  8. #2038
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Lumen accetta il fiore con un sorriso, seguendo il mio consiglio di abbandonare il broncio che di certo non rappresenta il suo umore attuale: il filo che la lega a Lantis è al momento indistruttibile, solido acciaio che sicuramente non verrà spezzato dall'ira del Signore dei Fiumi.


    È praticamente in una botte di ferro. "Il Re è giovane e impetuoso, ma non è così stupido da non capire come mandare avanti il suo disegno. In cui rappresento un elemento importante. Per quanto il suo umore sia a volte incontenibile, non mancherà di ricordare mai quanto io sia importante per i suoi scopi. Prima ho discorso con lui, mi è sembrato rasserenato, per quanto questa situazione lo possa permettere. Ma ti assicuro che è lucido, che sa bene chi tenersi amico e chi no".


    Sono parole che mi rassicurano e che ritengo sincere, non avrebbe motivo di mentirmi, non su questo almeno. È fondamentale che Lantis rimanga lucido, non possiamo tollerare un re pazzo sul trono, non possiamo permettere che il popolo abbia altri motivi per combattere il sistema, e soprattutto... un'incognita quale sarebbe Lantis fuori controllo non gioverebbe a nessuno, contadino o nobile che sia. E senza la Raeghar di scorta, di sicuro non gioverebbe a me. "Esperin... sarebbe più utile da morta che da viva. Esattamente come mio cugino Ryuk".




    Mi sorride radiosa, denti bianchi e luccicanti circondati da una cornice di soffici labbra. Ci credo che vuole Esperin morta, è l'unica minaccia concreta al trono di Lantis, e un'arma pericolosissima nelle mani delle persone sbagliate. Se buona parte dei nobili del regno si stancasse dei modi di Lantis... quanto tempo passerebbe prima che provino a incoronare l'innocente Raeghar al posto del crudele fratello? Ciò che rende Esperin così pericolosa per Lumen è il sangue che scorre nelle sue vene. Lo stesso sangue che le dona un immenso valore ai miei occhi. Per Ryuk vale lo stesso discorso, se Tywin perdesse il controllo di Lumen avrebbe ancora Ryuk da usare, ma senza il rampollo Lumen rimane l'unica connessione. Mi rendo conto adesso, riflettendo sulle sue parole, che la posizione di Lumen, nonostante al momento appaia salda, è più precaria di quanto lei voglia far credere. Arriva addirittura a chiamarmi amico, dice che finché non le volterò le spalle vi saranno solo onori per me... e poi arriva la batosta. "Piuttosto... sapete qualcosa del matrimonio della nostra amica Lady Ada con mio zio?". Oh, Adamantia, sei davvero maledettamente furba. <<No>>, rispondo sincero, <<Se non che ora sono obbligatorie le congratulazioni>>. Penso che della sorpresa sia trapelata dalla mia espressione, ma mi controllo immediatamente, non posso permetterle di afferrare le redini di questa conversazione. <<Il problema è questo, Vostra Altezza>>, sono pacato, come sempre, come avrei dovuto essere anche in sala da pranzo, <<Due settimane fa mi sarei divertito a farvi capire, con numerosi, superflui sotterfugi, che le parole non mi bastano e che il mio ruolo a corte è un'inezia rispetto alla ricompensa che ho in mente. Ora ve lo dico chiaramente: voi avete raggiunto il vostro obiettivo, ma il mio è ancora lontano>>. Non lascio le sue iridi, nemmeno per sbattere le palpebre. <<Rimarrò vostro amico, perché non mi avete dato motivo per non esserlo. Ma se suggellassimo la nostra alleanza con un pegno di amicizia, di certo sarei molto più propenso a lavorare in vostro favore. Posso ancora rendermi utile...>>. Avanzo lentamente verso il viso della donna, come se stessi per appoggiare le mie labbra sulle sue... ma all'ultimo istante viro verso l'orecchio. Spero che ci siano molti occhi a guardarci. <<Se, per esempio, Esperin dovesse tornare, e se diventasse davvero mia moglie, se condividessimo lo stesso letto... basterebbe poco, molto poco per eliminare il problema... alla radice>>. Sfioro il suo lobo con un labbro e mi allontano, con un'espressione assolutamente neutra sul viso. <<Capite che, per compensare una tale perdita, il mio cuore di vedovo avrebbe bisogno di una grande distrazione>>.

    Our wills and fates do so contrary run

  9. #2039
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon



    A quanto pare il Comandante non ha apprezzato la mia presa di parola a giudicare dalla sua espressione...anche se poi ha cercato di eclissare il suo rancore dicendo che essendo nella stanza ed essendo collaboratore alle indagini avevo pieno titolo per dire ciò che ho detto. Chissà perchè questa sua strana bonarietà mi inquieta, qualcosa mi dice che non mi farà passare liscia questa insinuazione velata di colpevolezza che ho voluto mostrare dd lui ai presenti. Resto per un pò a fissare il Glados chiedendomi se le emozioni che ho avvertito siano state davvero quelle di Lady Esperin mentre pian piano le persone attorno a me svaniscono prendendo ognuna una direzione diversa.
    Il Comandante si allontana con la Regina con una scusa, come per volerle dire qualcosa in privato...sarei tentato di seguirli a debita distanza per cercare di capire se stiano o meno tramando qualcosa, poi invece noto che su una delle piante del giardino nascosto dalle verdi frasche, vi è un nido di uccellini, un sorriso prende forma sulle mie labbra mentre cerco una connessione con la mente di uno degli occupanti del nido, il più grosso, il più affidabile, quello con il grigio piumaggio, si confonderà meglio con il cielo...

    ...ho bisogno del tuo aiuto...
    ...sii i miei occhi....
    ...sii le mie orecchie....

    Vola e vigila silenziosamente cercando di non farti scoprire sulla conversazione che la regina Lumen e il Comandante stanno tenendo in privato, poi al calar della sera nascondendoti nelle ombre vieni a riferire, non fare il mio nome qualunque cosa ti succeda saprò dove e come trovarti , amico mio, non mi fido di quei due personaggi , soprattutto ora che Re Lantis non ha più al suo fianco l'adorata sorella.

    Fatto ciò, mi allontano seguendo l'esempio degli altri cercando di non far capire a coloro che possono aver notato il mio sorrisetto strano, ciò che ho appena combinato.
    Raggiungo quindi il piano dell'armeria, dove vi è anche la biblioteca, pian piano sto imparando ad orientarmi, questo non è il palazzo d'Avorio dei Fanon. Nell'armeria noto delle persone, il Primo, la Vecchia acida, La bella Nymeria e forse altri, lancio uno sguardo in loro direzione ma non so se qualcuno avrà notato la mia figura passare per di qua.
    Raggiungo quindi la mia meta. La biblioteca della Torre.
    Mi siedo allo scrittoio più lontano dall'ingresso senza però dare le spalle , estraggo dal mobile penna e calamaio e poi inizio a scrivere la lettera indirizzata a mio padre Lord Hunthor Fanon .
    Devo fargliela recapitare con estrema urgenza.



    Simbiosi - Gli elfi nascono dalla natura e con essa hanno forte affinità, sono in grado di comunicare con la flora e la fauna nel linguaggio antico della madre terra: i fiori, le rocce, le creature, ecc
    I maghi e gli stregoni sono loro stessi frutto della natura, la luce e l’ombra fanno parte del Tutto, quindi gli elfi sono in grado di connettersi anche alle loro menti, riescono dunque a percepire ed infondere, a loro volta, le proprie emozioni. Gli effetti sono diversi a seconda del grado:
    Allievo- Avverte le sensazioni ed emozioni altrui , è dunque difficile ingannarlo se chi gli sta di fronte cerca di celare le proprie emozioni


  10. #2040
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    <<Ora che hai recuperato l'occhio, puoi parlare?>> che fa? Sfotte? <<Cosa hai imparato oggi?>>


    Adesso che Cassandra ha lasciato la stanza e io sono completamente guarita posso parlare.
    <<Cosa ho imparato oggi? Mai cedere alle provocazioni di un pagliaccio...>> sbuffo, nel mentre mi rialzo in piedi e do una sistemata grossolana agli abiti.


    <<Devo diventare più forte, molto più forte...>>


    afferro la mia falce da terra e quando la sento diventare pesante e dura come la roccia scatto verso il manichino ancora integro e con un colpo netto lo falcio in due, poi mi rivolgo nuovamente alla strega: <<Ma voi non siete interessata a questo, giusto? - la guardo negli occhi- Ho avuto modo di conversare con Sir Fanon, alle terme...>> accentuo il termine "conversare" <<Si è definito un uomo pratico e poco avvezzo alla vita di corte, ma ho constatato che con le donne non ha particolari problemi a relazionarsi.>> la guardo allusiva.


    Beh, magari con voi si, chissà cosa è rimasto di femminile sotto quel saio!
    <<Mi ha detto che è qui per dovere, per imposizione del suo casato in quanto fedele ai Raeghar, poi il discorso è sviato su altro...>> amore e fedeltà per una dama misteriosa, fedeltà che però è vacillata dinanzi a due belle curve, ma questo non credo le interessi saperlo. <<Tuttavia ho scoperto un suo potere, il volo.>>


    La guardo per capire se si aspettava altro o se è soddisfatta <<Circa le altre informazioni - alludo a ciò che mi ha chiesto in privato - dovrete attendere ancora, ma se volete so qualcosina su Ser Gildas>>

    Poison: aion shyte forma attiva
    Ultima modifica di albakiara; 8th August 2015 alle 22:32

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •