Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 209 di 339 PrimaPrima ... 109159199207208209210211219259309 ... UltimaUltima
Risultati da 2,081 a 2,090 di 3385
  1. #2081
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Con non poca fatica, riesco a spingere Nymeria verso il muro, infilzandola con la mia lancia...



    E' terrorizzata, i suoi occhi me lo dicono, mentre presa dalla paura agita in maniera confusa la sua piccola falce nel vuoto.



    A questo punto c'è una cosa sola che posso provare: dalla mia volontà lascerò scivolare dalla braccia la forza possente della roccia: sento la lancia indurirsi e farsi più pesante, la potenza di una montagna racchiusa tra le mie mani!
    Arma – Lancia in Forma Attiva
    Terra: l’arma raddoppia la resistenza - Forsworn Stave (Ophelia)


    Farò un solo passo avanti, afferrando la lancia a tre quarti, pochi altri centimetri e sarei alla portata della sua falce...farò perno con le mani spingendo l'elsa verso il basso, così da puntare i corni verso l'alto e spingendo di conseguenza in quella direzione, di modo da tranciarle il busto dall'interno.



    Sono ben cosciente che potrebbe teletrasportarsi di nuovo, è passato abbastanza tempo da poterselo permettere: in quel caso mi sposterò sulla sinistra voltandomi poi verso tutta la sala, dove avrò visibilità di ogni arma che può lanciarmi con la telecinesi, stando attenta a qualsiasi tipo di attacco arriverà contro di me facendo roteare la mia lancia attorno al mio corpo!



  2. #2082
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria sottrae 20 punti di costituzione, Deirdre 25

  3. #2083
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Apro gli occhi quando l’acqua mi raggiunge il naso entrandovi dentro. Sputacchio in giro tossendo di tanto in tanto mentre con gli occhi cerco Sparky.


    La vedo al centro della vasca, il ventre quasi pieno d’acqua e la testa sotto. Prendo un bel respiro e mi immergo totalmente nuotando fino al centro uscendo poco dopo con la paperella tra le dita. La strizzo facendo uscire l’acqua assieme a quello squittio strozzato dal liquido.


    Torno a nuoto verso il bordo della vasca sedendomi vicino una delle quattro fontane e restando coi piedi nell’acqua, non m’importa se qualcuno entrerà scoprendomi nudo. Mi stendo sul marmo


    lanciando nuovamente Sparky nell’acqua e rigirandomi la collana tra le dita, la cenere cade da una parte all’altra attraverso il cristallo rosso. Se davvero la principessa ci teneva così tanto a me, perché è sparita come tutti gli altri? Che senso ha? In quel momento, come un fulmine nella notte il viso di quel ragazzo mi appare dinanzi agli occhi, il suo sorriso, quel sorriso che tutto sapeva tranne che di tradimento.


    Le sue parole mi rimbombano nella testa come tamburi «voglio aiutarti!». Stringo gli occhi stringendo di rimando la collana nella mia mano e ripenso alle stesse parole dette da Vicent e Esperin. Le esatte parole di quell’uomo. Cosa dovrei pensare ora? Sospiro e un brivido freddo mi percorre la schiena.



    Esco le gambe dall’acqua e mi lego un telo alla vita sedendomi poi su una delle statua di grifone poco distanti... più tardi se avrò voglia farò un bel tuffo, ora voglio riposare un attimo…

  4. #2084
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Avanti, indietro. Avanti, indietro. Avanti, indietro.


    Continuo questo divertente gioco per qualche minuto, notando come a ogni passaggio la piccola sfera risponda meglio ai miei comandi, e infine la riassorbo con una naturalezza che impressiona persino il sottoscritto.


    Essendo un Urthadar ho sempre avuto un più che ottimo rapporto con il mio elemento, il Fulmine permea praticamente ogni aspetto della mia vita da quando ho visto la luce: è presente dentro di me, nei miei cieli, sul mio stemma, nel mio motto e in ogni mio titolo. L'impeto del tuono, non sono parole scelte a caso, persino i miei antenati sapevano cosa aspettarsi dalla propria discendenza. Ma il Fulmine, per quanto nobile... da solo non è abbastanza.


    La sua magia dev'essere accompagnata da altro, come la prestanza fisica, la destrezza, e altri poteri che insieme ad esso possano affermare il dominio del Tuono sui suoi nemici. Per questo ho sudato sangue durante l'apprendimento della Rigenerazione, ancora oggi il septon di Castello del Tuono non comprende come uno stregone sia stato in grado di apprendere una tale tecnica benevola, a volte anche io me ne sorprendo: eppure ce l'ho fatta, come ce la faccio sempre, come riuscirò ad imparare anche la Telecinesi.




    Sollevo lo sguardo e incateno le mie pupille alle due spade appese alla parete, forse le stesse che mi rinfacciarono la mia vergogna giorni fa: allora non riuscii a smuoverle nemmeno di un millimetro, ma ero più debole, non ero pronto... Ma ora, forse... forse questa è la volta buona. Sono più forte, posso sentirlo, il mio corpo può tollerare l'apprendimento di un terzo potere. Mi concentro e osservo intensamente le spade, mi connetto alla materia di cui sono composte come mi è stato insegnato, ad ogni più piccola particella, visualizzando il legame mentale che vorrei stabilire come se fosse un qualcosa di fisico e tangibile. Sento le vene delle tempie pulsare, stringo i denti e non mi arrendo, non mi arrendo, non mi arrendo, fino a quando alle mie orecchie giunge un rumore di metalli che si scontrano tra loro, come se qualcuno stesse suonando un piccolo campanello. Vedo una delle due spade tremare, all'inizio è un movimento impercettibile, ma presto si trasforma in una meravigliosa musica. È questione di pochi secondi e la spada torna immobile, e per qualche istante penso di essermi immaginato tutto: ma no, no, è successo davvero. Sono spossato ma rimango in piedi, non mi accascio a terra, non mi inginocchio. Un rivolo di sangue fuoriesce lentamente dal mio naso e, quando raggiunge la bocca, la apro e lo assaggio con la lingua: è il sapore di una vittoria sempre più vicina.

    Gli esercizi con la Telecinesi servono solamente per la trama, Aiden ovviamente non è ancora in grado di utilizzarla e finché non diventerà maestro non verrà utilizzata in combattimento!
    Our wills and fates do so contrary run

  5. #2085
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth


    Cassandra mi informa che su Ryuk Leithien non verterà alcuna taglia e nonostante mi rassicuri dicendo che qualcuno, prima o poi, tenterà di ucciderlo per via del suo passato non prendo bene la notizia condividendo con lo sguardo la stessa rabbia e la stessa amarezza che Cassandra sta avvertendo.



    Scuse, ecco ciò che sono, tentennamenti e bugie per addolcire la realtà dei fatti: Ryuk è intoccabile perché figlio unico ed erede legittimo di Lord Tywin Leithien. E chi affronterebbe l’ira del Gran Maestro? Chi avrebbe davvero il coraggio di uccidere Ryuk?



    Scuoto la testa e scacciando via questi pensieri riprendo il mio dovere disegnando il volto di Medea Euripide senza cappuccio. Intanto sento che Cassandra si rivolge nuovamente a Sir Fanon chiedendo se ha qualcosa da aggiungere ma quest’ultimo non le dà alcuna risposta.



    Assurdo. Decido di ignorarlo, evitando occhiatacce per non scatenare altre paranoie, e sia con il tomo della Septa, sia con le descrizioni di Cassandra, completo tutti i volti eccetto che due: la ribelle di Solumquae ed Elen la bastarda di casa Urthadar. Per quest’ultimi mi servirà la Septa… Chissà dove si è cacciata. Aiuto Cassandra a sistemare i disegni per portarli a castello ed assieme a lei abbandono la stanza, lasciando da solo Sir Fanon porgendogli un cenno del capo come saluto di congedo. Non mi si dica che non sono educato!



    Poi, con passo normale, accompagno il Primo fino al Glados promettendole di terminare quanto prima l'incarico assegnatomi e infine le porgo un inchino in segno di saluto e rispetto.



    Nota: Azioni di Cassandra concordate con Mary.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 13th August 2015 alle 16:01



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  6. #2086
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Sono riuscito a far tremare la spada: ciò non significa che ora domino la Telecinesi, anche quel minuscolo movimento infatti mi ha richiesto uno sforzo immane e comunque non si è mossa come volevo, ma... sono sulla strada giusta. Penso che sia solo questione di esercizio, devo continuare ad allenarmi e sono sicuro che tra poco sarò in grado di utilizzare la Telecinesi esattamente come la principessa e Nymeria. Oltre all'enorme soddisfazione per gli sforzi ripagati, ciò mi farà dormire sonni molto più tranquilli: un nuovo potere sconosciuto ai nostri nemici mi renderà estremamente pericoloso in battaglia.


    Sollevo una mano per cancellare il sangue dal viso e poi mi giro ad osservare lo scontro della septa e della popolana, che sembra essere entrato davvero nel vivo: Deirdre sta spingendo la giovane contro il muro e la sta infilzando col suo bastone, mentre Nymeria è incapace di reagire e agita la sua curiosa lancia nel vuoto, apparentemente in preda al panico.


    Aura di tenebra, forse? Ha reagito in modo simile alla mia... l'avevo infilzata con Ammazzadraghi e si teletrasportò per fuggire dal sottoscritto, ricordo bene. Ora che ci penso non ho mai subito un'aura di tenebra della septa, sarei curioso di provarla... di provare la leggenda sulla mia pelle.


    Le proporrò un allenamento nei prossimi giorni, e magari, chissà... sarò già in grado di utilizzare la Telecinesi entro allora.



    Our wills and fates do so contrary run

  7. #2087
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth

    Non appena la figura del Primo svanisce nella luce azzurrina del Glados convengo che è il momento di cercare la Septa per completare i disegni: prima re riesco a liberarmi di questo incarico, prima posso concentrarmi sulle ricerche di Esperin.



    So che l'anziana non è in biblioteca, restano dunque terme ed armeria, opto per la seconda stanza. Attraversando la sala riunioni salgo le scale e non appena varco la soglia dell'armeria scorgo la persona che cercavo: Deirdre dell’Ovest. Purtroppo noto che è impegnata nel bel mezzo di un allenamento con Nymeria ed il Comandante le sta osservando, poco distante da loro, probabilmente per offrire i suoi servigi di guaritore non appena lo scontro sarà concluso.



    Decido di non rivelare la mia presenza e, silenziosamente, afferro una delle spade presenti nella rastrelliera roteandola in una mano.



    Per perdere tempo sarei propenso nell’ allenarmi da solo con un manichino, ma si sa, un nemico fermo non è mai interessante quanto uno in movimento!



    Mi avvicino dunque al Comandante, furtivamente, e non appena sarò alle sue spalle cercherò di puntare la spada contro la sua schiena, solo con l’intento di pungolarlo sul punto. Se riuscirò, gli dirò, <<Gradite qualche tiro di scherma?>>.



    Se non riuscirò invece mi limiterò a fare spallucce ed indietreggiare tenendomi a debita distanza da lui ed i suoi fulmini.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 13th August 2015 alle 16:12



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  8. #2088
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Un quarto invitato si unisce alla nostra piccola festa: si tratta di Vicent, che entra quatto quatto e, ignorando le due combattenti, si dirige verso la rastrelliera e afferra una spada con cui comincia a giocare.




    Ha perso per caso la sua meteor hammer? Decido di non prestargli molta attenzione, sono più interessato allo scontro davanti ai miei occhi: Nymeria sta ancora tentando di liberarsi, e come risposta la septa sembra essere intenzionata a infilzarla ancora un po', pasticciando tra le sue budella con gli spuntoni del suo orrido bastone.




    Credo che tra pochi minuti la mia Rigenerazione sarà richiesta... completamente rapito dalla furia di Deirdre, non mi rendo conto che Dreth si è portato alle mie spalle col suo giocattolino e ha cominciato a punzecchiarmi la schiena. Giro la testa e lo vedo in posizione di combattimento, con la spada rivolta verso di me. <<Gradite qualche tiro di scherma?>>, mi chiede, e gli rispondo con un mezzo sorriso, mi piace questa intraprendenza. <<Non oso rifiutare>>.


    Cammino senza perderlo d'occhio verso la rastrelliera e afferro anche io una spada simile, se non identica, alla sua, per poi tornare alla mia posizione iniziale. Metto davanti la gamba destra, allungo il braccio destro che impugna la spada e rimango così per qualche istante, mentre valuto la mia prima mossa. Ricordo che è veloce, molto veloce, e la forza nello scherma conta decisamente poco... quindi dovrò giocare d'astuzia. Con lo sguardo mi concentro sulla parte sinistra del suo corpo, precisamente poco sotto al cuore, per fargli credere che lo colpirò lì... ma in realtà tento un affondo al fianco destro, sotto alle costole.
    Our wills and fates do so contrary run

  9. #2089
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    Man mano che il senso di terrore si placa riprendo lucidità, il cuore torna a battere regolare e i tremori cessano.


    Vedo la vecchia davanti a me spingere l'elsa del suo bastone verso il basso in modo che i corni trafiggano maggiormente la mia ferita: non la lascerò infierire ancora, devo reagire subito.


    Immediatamente dissolvo il mio corpo nel nulla per ricomparire in alto sopra di lei pronta, nella fase aerea, a tranciarle il braccio che fa leva sul bastone con la falce ben salda nelle mani.


    Userò tutta la mia destrezza, sarò fulminea per cercare di attaccarla prima che abbia il tempo di reagire non appena si accorgerà della mia scomparsa, cosa che dovrebbe anche sbilanciarla visto che non reggerà più il mio peso.




    Indipendentemente dall'esito del colpo, atterrando attutirò la caduta piegandomi sulle ginocchia ed eseguendo una capovolta: il mio corpo è già molto provato, non voglio comprometterlo ulteriormente.


    *Teletrasporto del proprio corpo:
    Esperto – Nel raggio di 5 metri
    Ultima modifica di albakiara; 9th August 2015 alle 18:55

  10. #2090
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon


    Ascolto le parole del Primo, senza distogliere gli occhi da lei mentre sir Dreth, mi ringrazia senza troppa enfasi per avergli passato il libro ch egli serviva. Osservo la sua mano scivolare leggera sul foglio, riportando con il carboncino i ritratti dei nemici e nel mentre ripenso alle parole del Primo mentre con sguardo concentrato cerco di imprimermi nella mente quei volti che potrei ritrovarmi a combattere.

    …Volete fiducia e rispetto? Iniziate a darne.
    Da quando sono qui ho sempre cercato di dare il mio contributo come potevo, loro sono guerrieri forti, io sono abituato alle mie guerre di confine e, qui sono decisamente fuori luogo questo è chiaro, mi si chiede di dare fiducia e rispetto? Bene…ma con le dovute precauzioni.
    Il rispetto non mi pare di non averlo dato, ho sempre cercato di rispondere in modo diplomatico e il più neutrale possibile benché il mio modo di ragionare sia diverso dal loro, quando mi sono messo a canticchiare nemmeno mi ero accorto della loro presenza e comunque era una cosa esule da tutto ciò, non devono basare il loro giudizio su questo, anche se di fatto questo è quello che loro hanno udito, giudicandomi superficiale…
    Per la questione fiducia invece, è tutt’altra storia, troppi intrighi qui a corte, sono diffidente di natura, non concedo facilmente la mia fiducia, come giustamente nemmeno loro pongono la loro in me, vi è stato un tempo in cui ero più allegro, più solare, più propenso al ricercare l’affetto di un amico.
    Voi non potete sapere che sentimenti in questo momento si annidano nel mio animo e, non vi è di certo superficialità, quanto un voler volutamente isolarsi, quando perdi la fiducia nelle persone è difficile riconquistarla e, non è facile, si tende a questo isolamento, proprio per la paura di essere nuovamente traditi.
    Inoltre, vi ricordo che siamo soldati prima che signori, che siete l'erede dei Fanon qui non ha importanza, così come Vicent dei Dreth e Aiden Lord di Capo Tempesta: siete sotto il comando del Primo Cavaliere, e tale sono per voi quando si tratta di una questione disciplinare come questa; siete agli ordini del Comandante Sir Urthadar e siete un soldato di sua Maestà il Re….
    I soldati dovrebbero combattere su un campo, non stare qui tra queste quattro mura mentre i villaggi bruciano e le persone muoiono,ma non posso dire ciò, rischierei di essere ancora frainteso, quindi meglio tacere, non ho voglia di discutere nuovamente, sono consapevole del rischio e dell’importanza della nostra presenza qui e del mio ruolo, ma odio stare a guardare.
    Il Primo, continua il suo discorso e finalmente addolcendosi un po’ nel tono, torna ad essere Lady DeLagun e non solo il Decimo Hidra.
    …Immagino che non siate mai vissuto in una caserma, io invece sono qui da quando avevo tredici anni all'incirca... posso comprendere le vostre difficoltà con il rigore che si richiede a un soldato, io mi ritengo una persona comprensiva e quelle parole che vi ho rivolto alle terme mi preme ripeterle: i nostri guai restano sempre guai e peggiorano se non si hanno amici con cui condividerli. E io non ho mai negato la mia amicizia ad alcuno...
    Un sorriso sornione è quello che prende forma sul mio viso in risposta al suo; nonostante le sue parole, non vi è rabbia nei miei occhi o nel mio sguardo,sono uomo da battaglia, abituato a comandare un gruppo di soldati , effettivamente si, fatico ad abituarmi ai ritmi e ai rigori che devo tenere, ma qui sono sempre tutti troppo veloci per me, mi sa che dovrò farci l’abitudine se voglio restare. Mi parla poi di amicizia, offrendomi la sua mano…un sentimento che non ho dimenticato, ma che ho seppellito nell’antro più profondo del mio cuore, ecco perché il mio essere schivo e, sfuggente. Sono stato tradito da colui che credevo un amico e la ferita per quel tradimento velato mi ha profondamente cambiato e, non in meglio.
    Mi indica poi con un gesto il ritratto che il giovane Dreth sta terminando, mi dice che è suo Fratello, il DeLagun che si è schierato con Targaryus voltandole spalle alla sua famiglia, chissà cosa l’ha spinto a farlo, sua sorella mi sembra così ben propensa a difendere la Corona, curiosità è quella che mi solletica ma non mi sembra il caso di chiedere, non ne ho titolo e otterrei nuovamente un rimprovero, ma in questo caso, non potrei biasimarla. Avrebbe ragione.
    ..Spero che questo vi aiuti a riflettere e maturare come uomo, oltre che guerriero e che decidiate di partecipare davvero alla vita di questa caserma, senza complessi di vittimismo.
    Ci proverò, ma non garantisco, forse lei è davvero l’unica che potrebbe effettivamente capire i miei tormenti , forse l’unica di cui potrei fidarmi, forse.
    Annuisco con convinzione alle sue parole , il mio volto è serio, mentre il ritrattista continua con abile maestria a comporre i suoi capolavori.
    Noto poi il Comandante Urthadar, silente osservatore, avvicinarsi a noi e chiedere al giovane se necessita di una mano per poi prendere una sedia e accomodandosi accanto scambiando con lui parole che non comprendo appieno, non conosco il passato del giovane Dreth, ma ascolto …
    Poco dopo si alza e se ne va dopo aver rivolto un cenno di saluto e un’ occhiata in mia direzione. Mentre esce dalla sala, il mio sguardo non abbandona le sue spalle…non riesco ancora ad inquadrarlo bene. Mentre sono concentrato su di lui, noto che anche sir Dreth e il Primo stanno per abbandonare la sala, torno con lo sguardo su di loro, mentre Lady DeLagun, con fare gentile mi interpella.
    "Dovete aggiungere qualcosa alla nostra discussione?"
    << …alla discussione nulla da aggiungere, se vi ho offeso vi chiedo scusa e, prenderò atto delle vostre parole>>
    Detto ciò li lascio allontanare mentre si congedano con un cenno di saluto che contraccambio e, mi lasciano solo nella grande biblioteca.
    Uff, che situazione, pazienza, è successo, non posso farci nulla, devo aspettare la risposta id mio padre che, spero, giunga questa sera. Ho bisogno di sapere.



    Esco quindi dalla biblioteca in silenzio, soffermandomi un po’ su coloro che si stanno battendo in armeria e, a quanto pare, Sir Dreth ha sfidato con ironia il Comandante. Resterei volentieri a guardare ma ho voglia di crogiolarmi da solo , pensare a quello che mi è stato detto.
    Senza nemmeno rendermene conto ritorno alle Terme, dove me ne stavo qualche ora fa in compagnia della bella Nymeria ed ora, sulla statua di un bel grifone vedo un brutto giullare completamente nudo…
    Sospiro, poi sgrano gli occhi rendendomi conto di cosa ho visto.
    Gildas Demonar come mamma l’ha fatto con addosso solo un asciugamano come gli dei comandano, seduto su una statua! Per gli Siamesi…
    Mi porto istintivamente una mano alla testa, oggi credo che mi verrà una bella emicrania…decisamente è giornata di luna nera.

    Lo riprendo:
    << Sir Demonar…se volete cavalcare qualcosa, credo che vi siano disponibili dei cavalli, non di certo un grifone di pietra…>> sorrido sarcastico alludendo alla sua posizione sul dorso del grifone.
    Passo accanto al ciglio della vasca, senza però rendermene conto poco verso il centro del tragitto, poggio male il piede e scivolo malamente su un pozzanghera fuoriuscita dalla vasca inciampando nel lungo orlo del pantalone, mi sbilancio all’indietro incapace di restare in piedi, ma piuttosto che cadere di schiena, cerco di buttarmi a lato…meglio prendere una botta dall’acqua piuttosto che dalla pietra…
    Cado quindi dentro con tutti i vestiti , scarpe comprese, mentre un dolore mi coglie lungo un fianco mentre mimo un tuffo da manuale...antifortunistico.
    Riemergo rosso in volto sputacchiando acqua quasi fossi un fontanella adorna da un putto di marmo…
    Mi volto quindi verso il Demonioso Giullare…e no!!! Oggi è una giornata pessima!!! Sbatto energicamente le mani nell'acqua.
    <<Che ennesima figura del cavolo!>>
    Borbotto mentre i nervi già a fior di pelle per la discussione cercano di contenere la mia irascibilità del momento.
    Mi ci vorrebbe una buona dose di fortuna…qui la sfiga ci vede benissimo! Ci mancava solo il Demonar ad assistere nuovamente al mio siparietto comico…
    Ultima modifica di DELTAG; 4th August 2015 alle 19:33

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •