Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 218 di 339 PrimaPrima ... 118168208216217218219220228268318 ... UltimaUltima
Risultati da 2,171 a 2,180 di 3385
  1. #2171
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Ignorando sir Aiden, mi pongo al centro della stanza: in realtà sono decisamente stanca, sento le palpebre pesanti...ma vorrei resistere ancora un poco, quantomeno per sapere dell'esito della battaglia.
    Dopo due vittorie consecutive dei reali, una terza sarebbe addirittura decisiva, e non mi sento di esagerare nel pensarlo.



    Gli elementi che si trovano qui alla torre sono tutti forti, e questo di per se non sarebbe nemmeno determinante se non si trattasse di soldati esperti e allenati, pronti ad uccidere al minimo comando del loro capo branco.
    Si, cani dell'esercito, non sono null'altro.
    Con uno scatto fulmineo pongo il braccio di fronte a me concentrando la mia energia con l'elemento che mi contraddistingue, sento le mie osse indurirsi fino a farmi male, come se i rovi nascessero dal mio stesso corpo. È una sofferenza che accolgo con gioia, perche se provoca questo dolore a me, cosa farà ai miei avversari?



    Sento le radici serpeggiare sotto il pavimento e impongo loro di dirigersi di fronte a me: le spire s' aggrovigliano tutte, i un gioco di nodi, fuoriuscendo ribelli tra le mattonelle del pavimento.
    Distruzione - Esperto
    L’incantatore è in grado di connettere la propria energia all'ambiente e generare radici, che prendono vita dal sottosuolo, in zone da lui scelte:
    Abbraccio dell’Eden - Le radici bloccano metà corpo o busto o gambe, stringendolo con forza, provocando danni da escoriazione
    Non faccio ormai alcuna fatica a richiamarle, serve della mia imposizione...ma è altro ciò a cui anelo stasera!



    Tiro lentamente indietro il braccio, cercando d'indurire i muscoli e concentrandomi ulteriormente sulle radici stesse: sento quelle viscere legnose dimenarsi con insistenza, oppongono forza contraria a me, ma non lo permetterò loro.
    Tiro verso di me i rovi con la forza del pensiero, mentre il legno stride sinistro per lo sfregamento tra essi...continuo a tirare e tirare e tirare....prego Demetra di porle al mio servizio, invoco Raiden e i muort e soreta, ma ste quattro cose secche continuano a ribellarsi!
    Un lamento piccolo, appena udile, fuoriesce tra i miei denti digrignati per lo sforzo, quando rilascio andare l' energia: come se fossero coscienti di avermi vinto, le radici si innalzano al soffitto per poi ritirarsi violentemente nel sottosuolo.
    Uno sbruffo risentito esce rumorosamente dalle mie labbra stavolta, mentre le braccia quasi mi dolgono nel sentire quel dolore costante alle ossa svanire pian piano.



    La terra provoca dolore e morte, non può essere diverso per chi è baciato da questo elemento: noi SIAMO dolore e morte.
    C'è però dell' altro di meno negativo in me, purtroppo....l'energia malefica che mi donava più energie, sta lentamente svanendo, dandomi un senso di dispersione....mi affaccio alla finestra, constatando che il mio Gran Maestro non è più dove lo avevo visto l'ultima volta, quindi deduco sia andato via.



    Mi rivolto verso l'interno della sala: devo continuare ad allenarmi. Se ieri sono riuscita a richiamare quell' imbarazzante ombra di uno scodo di roccia, significa che potrei essere vicina a superare un luovo livello di potenza magica....non posso mollare ora, ma battere il ferro finché è caldo. Chi si ferma è perduto...


  2. #2172
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    Mi rendo conto di essere l’unico a presenziare all’incontro quando, guardandomi attorno, non vedo nessun guerriero della torre. Sospiro rammaricato mantenendo la mia posizione e mi limito a guardare le tre figure senza però udire le parole.



    Mentre conversano noto che Lady Lumen mi rivolge una fugace occhiata ma evito intenzionalmente di ricambiarla mantenendo un’espressione apatica e gli occhi fissi sul mio Re.






    In realtà provo talmente tanta rabbia, disgusto e vergogna da sentire il ghiaccio scorrermi nelle vene provocandomi un fastidiosissimo formicolio ai palmi. Terminata la breve discussione Lord Tywin mi sfila davanti, incurante della mia persona, ed io allora convengo che sia giunto il momento per informare il Re di aver completato gli ordini. <<Vostra maestà>>, porgo un inchino e poi portandomi dritto, con lo sguardo basso, continuo. <<Volevo informarvi che, da stamane, le truppe dei Dreth si sono unite alle ricerche della Principessa Esperin e che, come ordinato da sua Altezza…>>, ometto volutamente il fatto di sapere dell’unione già confermata, <<I disegni per le taglie sono stati ultimati>>.



    Cerco i suoi occhi per un breve e fugace attimo quando concludo, <<Se posso fare altro, sono a Vostra completa disposizione>>.

    Ultima modifica di Damnedgirl; 13th August 2015 alle 22:55



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  3. #2173
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Mi asciugo con la manica del saio il sudore che mi impergola la fronte.



    Questa notte non ho chiuso occhio, e l'allenamento con Nymeria mi ha ulteriormente stancato...un lampo mi acceca quando sir Aiden pensa bene di bruciare un manichino con le scintille della sua lancia di fulmine.



    Sbuffo, ignorandolo nuovamente, anche se il calore che invade la stanza è veramente fastidioso...presto il manichino si sarà consumato da solo.
    torno a concentrarmi sulle mie braccia, ad imporre ulteriore forza necessaria a richiamare la mia lancia: dinuovo quello stridio sinistro raggiunge lemie orecchie, è come se le mie ossa diventassero roccia stessa!



    Contraggo il viso, sopportando il dolore, quando ecco il peso dellamia lancia farsi possente nella mia mano destra, prendendo forma con un suono come di pietra che si frantuma!
    Arma – Lancia in Forma Attiva
    Terra: l’arma raddoppia la resistenza - Forsworn Stave (Ophelia)
    Come di abitudine, comincio a far roteare il bastone attorno al mio corpo, cercando di abituarmi al peso dello stesso.



    Mi rendo conto che sebbene aumenti la mia forza, la mia lentezza mi rende difficile prendere in tempo il bastone. Se non sono abbastanza svelta sono costretta a rallenatare le evoluzioni che gli faccio compiere tra le dita, e di conseguenza a quel ritmo sostenerne il peso diventa troppo faticoso per poter resistere piu di qualche minuto...ma non ci riesco.



    All'ennessimo giro lento, mi vedo costretta a fermare il giro dell'arma, stavolta benserrata al mio palmo destro quando con una serie di giravolte sume stessa, in direzione di un fantoccio, che frantumo una volta sfioratolo.
    Al termine del colpo, faccio volteggiare la lancia unìennesima volta tra le miedita, prima di portarla dietro la schiena.


  4. #2174
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    E' notte

  5. #2175
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters



    Picchietto nervosamente le dita di una mano sull'altra mentre sono distesa sul letto.



    Sbuffo, rivolgo uno sguardo fuori dalla finestra...ormai è notte fonda. E' ora di agire, anche perchè non avrei aspettato oltre.
    Scendo quindi dal letto, con l'intenzione di dare una sbirciata fuori dalla porta per controllare la situazione.





    Varco la soglia e vado per affacciarmi sul giardino, ma mi fermo nell'ombra del corridoio quando scorgo in lontananza Lantis in compagnia di Lumen e Tywin. Perfetto.
    Maledetti, stanno rovinando i miei piani. Di cosa mai staranno parlando, se non dell'imminente matrimonio tra il Reghaer e la Leithien?





    Poco dopo, noto che Tywin si allontana dai due, s'incammina verso il Glados che poi varca. A raggiungere i fuuri sposini di Dohaeris stavolta è Vicent.
    Con tutta questa gente ancora in giro nel cuore della notte, non posso muovermi da qui. Ma nessuno va a dormire in questa maledetta Torre?
    Sbuffo e faccio per rientrare nelle mie stanze, ma prima rivolgo un ultimo preoccupato sguardo a Lantis e Lumen.



    L'incubo di Dohaeris sta cominciando...
    ...
    Esperin, amica mia, dove sei?


  6. #2176
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LUMEN RAEGHAR

    Come era prevedibile, la danza dei due galli cedrone ha visto un Lantis fintamente sicuro e un Tywin imperturbabile. Mio zio si allontana, a quanto pare non si è adirato per la questione di Lady Feralys e... bhe di Esperin non gli frega più nulla. Dà appuntamento domani alla Sala del Giudizio per discutere di eventuali dettagli circa l'ennesima unione dei nostri casati. Vuole scegliere il colore dei fiori? Sa bene che non cederò sul rosa antico! Non è certo questo il momento adatto per il sarcasmo, ma ammetto che quando i due uomini mi mollano sola in giardino, l'uno per tornarsene al Castello Nero e l'altra alla Terrazza, mi sento decisamente più leggera. Lantis, prima di congedarsi, risponde rassicurato a Sir Vicent: "Non dimenticherò l'aiuto dei Dreth in un momento così delicato. Dobbiamo discutere di una questione quando i tempi lo permetteranno, cavaliere". Chissà di che questione si tratta... Questa notte in bianco non fa bene alla mia pelle perfetta, sicuramente domani avrò le occhiaie, dovrò farmi una seduta dal mago guaritore di corte... o da Sir Vicent. Potrei giocare con lui, in fin dei conti non posso andarmene a dormire perchè ho necessità di avere la situazione sotto controllo e la compagnia di un bel cavaliere mi terrà lontano borse e occhiaie. Mi avvicino leggiadra al giovane, che sono certo non ha dimenticato la nostra laison alle terme. Che carino, mi tiene il broncetto! Che per Raiden, con il mento che si ritrova pare un broncio grosso quanto gli Adamantem ma resta comunque tenerello. "Sono rassicurata dalle vostre parole, così come il Re, sono certa che con l'aiuto dei vostri uomini, cui si aggiungeranno quelli delle altre famiglie e di mio zio, troveremo presto la Principessa" gli dico con il faccino angelico, come se tra noi non fosse mai successo nulla. Questo ragazzo è così puro, così scintillante nel suo fare il bravo soldatino... sarebbe così intrigante corromperlo. "E' imbarazzante... ma sento di dovervi delle scuse" inizio intristendomi. "Probabilmente ho bevuto troppo alla festa dell'incoronazione, ho così tanti problemi e guai da affrontare ogni giorno... nessuno con cui parlarne... e voi siete sempre così paziente con me" continuo, abbozzando un sorriso gentile. Sono la Regina, figuriamoci se ho bisogno della pazienza di un mio cavaliere, ma conosco gli uomini della sua risma: due lacrimucce di donna e si sciolgono come il burro. "Cercavo il conforto di una persona amica, ma il vino ha rovinato tutto" incalzo con angoscia. Reggo benissimo il vino, potrei berne a litri senza subirne il minimo effetto. Ma Sir Vicent questo non lo sa. Proverò a vedere se mi cede il braccio così da incamminarci verso il viale delle ortensie, dove potremo giocare più in tranquillità.

  7. #2177
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Arma – Lancia in Forma Dormiente
    Forsworn Stave (Ophelia)
    Ancora con la lancia tra le mani, sento il mio elemento ritirarsi in uno stridio di roccia, come se la composiozione della mia arma tornasse quella di sempre, assieme al suo peso.



    Riprendo infatti a volteggiarla sicura, stavolta la mia lentezza non mi è d'impedimento, permettendomi di compiere evoluzioni dell'arma attorno al mio corpo.
    Cerco di eseguire dei volteggi, poi degli affondi, frontali e laterali, intirizzendo i muscoli per far fare loro piu fatica possibile di modo da aumentare la mia forza.
    Continuo così per diversi minuti, finchè la stanchezza non mi impone l'arresto. Gli arti tremano, e mi vedo costretta a richiamare la mia lancia.
    Arma Richiamata – Lancia
    Forsworn Stave (Ophelia)


    Mi ritrovo a pensare che non c'è molto altro che io possa fare...di certo non posso prendere a menare calci o pugni, o ancora piu' ridicolo una serie di salti, ah!
    Maletto mio corpo, maledetto Lantis che manda le vecchiarde in guerra, ma che cavolo gli dice quel cervello?!



    Non era assolutamente previsto questo mio ruolo attivo in battaglia, un modo davvero poco elegamente per farmi fuori....ma non ti darò questa soddisfazione, Lantis!
    Anche se sto fallendo ogni cosa, continuo ad assere viva, e questo è quello che conta!



    Mi dirigo fuori dall'Armeria, fermando un servo e ordinandogli di farmi sapere dove si trova Lady Alinor: non la vedo da oggi pomeriggio, dopo la sparizione di lady Esperin, ci manca solo che.....bhe, speriamo sparisca pure lei, magari Raiden mi farà quest'ulteriore favore!



  8. #2178
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Gildas con me è sempre stato di poche parole, ho interagito con lui attraverso i suoi eccessi e i suoi attacchi improvvisi in allenamento ma non ci ho mai dialogato davvero. Mi ero ripromessa di farlo, di interagire di più con lui e conoscerlo meglio, fa anche parte dei miei doveri... ma non è solo questo.



    Quello sguardo così impaurito, timoroso di quella sera, quando ha raggiunto me e Vicent in camera mi hanno messo la pulce nell'orecchio. Vorrei aiutarlo se avesse dei problemi, se posso fare qualcosa la faccio volentieri. Gli sorrido quando mi chiama per nome e poi si corregge, ma io aggiungo subito: "Anche solo Cassandra va bene, non stiamo parlando da soldati". Mi parla del suo casato e del contrasto con quello di Sir Alagos. La storia non mi è nuova, siamo quasi tutti casati del Nord, conosco bene chi siano i Demonar, anche se sono a Sud e chi siano i Fanon e la loro disputa non è certo una cosa nuova.



    Avrei dovuto prevedere che tra i due rampolli sarebbero sorte delle difficoltà, poi entrambi hanno caratteri difficili, Gildas con la sua eccentricità e impulsività e Alagos con la sua... non saprei nemmeno io definire cosa. Vittimismo che però risulta falso con tutti gli alibi che riesce a trovarsi? Distanza da quelli che sono gli affari della Torre? Nessuno di noi, qui, ha un buon carattere, ma si cerca di migliorarsi e interagire con il prossimo: da soli, non si può mai maturare davvero. Quello che mi racconta è agghiacciante: spie, complotti, assassini. Mi mette in guardia su Fanon, su come mi stia dicendo questo volendosi fidare di me. Non posso che esserne colpita, sicuramente, mi affida delle informazioni confidenziali... si sta sforzando di fidarsi di me. Non è una persona che si fida facilmente del prossimo, questo è certo. Non posso deluderlo, sono anche il suo Comandante, io devo mostrarmi all'altezza. Lo guardo dritto negli occhi, l'espressione del viso è gentile ma determinata. "Gildas, sono onorata che vi siate confidato con me su una questione tanto delicata, saprò essere all'altezza della vostra fiducia e vi prometto che ascolterò il vostro consiglio..." gli dico addolcendo la voce e aggiungendo "... ricordate che stiamo lottando sotto lo stesso vessillo, i problemi di casata dobbiamo lasciarli fuori di qui. Guardate con quanta nobiltà d'animo gestiscono la loro conflittualità Sir Aiden e Sir Vicent... anche le loro famiglie sono in disaccordo da generazioni. Non mancherò di fare la medesima constatazione a Sir Alagos".



    Mi strappo un pezzo della manica della camicia e la intingo nelle acque termali, per poi provare a portare la mano sulla sua ferita allo stomaco. Si tiene stretto l'asciugamano, che però si sta intingendo di cremisi. Ho bisogno ancora di un po' di tempo per il mio potere, non vorrei che la ferita si infettasse di più. "Se mi permettete... vorrei lavarvi il sangue, così non si infetterà maggiormente e il mio potere sarà più efficace" gli chiedo con un sorriso gentile.





    Nel frattempo, evoco il mio potere di simbiosi, connettendo il mio essere con la natura, come una preghiera silente ai Siamesi che mi concedano il loro dono per poter comunicare profondamente con il ragazzo, per fargli capire che le mie intenzioni sono benevole. Voglio che comprenda il mio desiderio di aiutarlo, una volontà che non nasconde secondi fini o tranelli. Voglio che capisca che per me è importante il suo atto di fiducia e che non se ne dovrà pentire.

    Simbiosi
    Gli elfi nascono dalla natura e con essa hanno forte affinità, sono in grado di comunicare con la flora e la fauna nel linguaggio antico della madre terra: i fiori, le rocce, le creature, ecc
    I maghi e gli stregoni sono loro stessi frutto della natura, la luce e l’ombra fanno parte del Tutto, quindi gli elfi sono in grado di connettersi anche alle loro menti, riescono dunque a percepire ed infondere, a loro volta, le proprie emozioni. Gli effetti sono diversi a seconda del grado:
    Esperto- Avverte le sensazioni ed emozioni altrui ed è in grado di manipolarle, infondendo le proprie. Quindi se l’elfo è in uno stato di calma e la persona con la quale si rapporta è colmo di ira, ritrovandosi sotto l’effetto della simbiosi, anch’egli si calmerà. (ciò vale per tutti gli stati umorali)

  9. #2179
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Una volta che il servo mi ha lasciata da sola, mi dirigo a passo lento in biblioteca.



    Anche qui non c'è nessuno: mi affaccio alla finestra, e vedo che non c'è piu' nessuno nemmeno in giardino....ah no, ecco sir Vicent e lady Lumen passeggiare. Strano, non ricordo di averli mai visti parlare da soli, penso assottigliando gli occhi.



    Immagino il re sia stato avvisato che i disegni sono stati sono stati completati, mi domando dove siano ora: ancora nella many del Primo Cavaliere? Se non ricordo male andavano fatte le varie copie presso le stampe, quindi forse nei prossimi giorni potrò chiederne per me, mi sarebbero davvero molto utili!



    Mi avvicino alla libreria dei volumi di storiografia, ho voglia di svagare la mente con qualcosa di leggero...chissà se trovo la trilogia della battaglia che ti tenne due secoli fa a Franthalia!



    Magari potrei trovare qualche informazione utile sui fiori e sul blocco del tempo: ho già letto questi libri, ma ricordo che c'erano diverse note che avevo saltato, come sempre.
    Il servo a cui avevo chiesto di controllare lady ALinor nel frattempo torna da me, assicurandomi di averla vista passeggiare per i corridoi dell'ala ovest. Ah, non è morta/sparita. Peccato.



    Lo mando via con un cenno del capo, dopodichè mi seggo aprendo il primo volume....cosa darei per scoprire il segreto dell'eternità di Franthalia...


  10. #2180
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    Bevo il ricostituente in un sorso e già che sono nelle cucine addento una bella fetta di torta che a cena non mi sono potuta gustare a causa dell'arrivo di lord Tywin.


    Noto Ser Fanon salire dalle scale che conducono alle terme e dirigersi verso il glados con una certa fretta, chissà che gli è preso.
    Mi incammino verso il seminterrato pregustando un bel bagno rilassante in solitudine, le acque termali sono un vero toccasana per rigenerare il corpo dopo le intense giornate alla torre, mi sto allenando molto e sotto alle mie curve sinuose iniziano a intravvedersi nuovi muscoli che mi donano maggiore tonicità.




    Sto per raggiungere la stanza con la vasca quando sento delle voci indistinte, quindi mi fermo nell'antro nei pressi dell'arcata.



    Ultima modifica di albakiara; 13th August 2015 alle 12:38

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •