Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 248 di 339 PrimaPrima ... 148198238246247248249250258298 ... UltimaUltima
Risultati da 2,471 a 2,480 di 3385
  1. #2471
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali



    Senza discutere, Aiden si avvicina a me per curarmi come gli ho detto.



    Pone le mani di fronte al mio corpo, vedo delle scintille che sfrigolano e non aspettandomele aggrotto le sopracciglia e mi faccio indietro col busto pensando stia per arrostirmi la faccia, ma la cosa dura pochissimo, subito seguito dal chiaro bagliore della rigenerazione che mi dona immediato calore.
    Ha personalizzato la sua rigenerazione con la salita di grado, nulla di cui preoccuparsi.
    Mentre procede a ricucire le mie ferite, a bloccare le fuoriuscite di sangue e ritemprare la pelle del viso, risponde ad Areneae l'ovvio.
    A quanto pare alcuni hanno ancora dubbi sulle conseguenze del gesto della culona Leithien, anche se alcuni piuttosto che esporsi più di tanto preferiscono smammare, come il Primo e la Waters, che si porta appresso anche Loren...elementi inutili in meno.



    Credo che la consigliera sia stata insignita di questo ruolo solo per farsi mettere a tacere, lei che si vantava a santa protrettrice dei deboli che non si interessa un minimo a queste discussioni: immagino non avrà collegato che con l'Adamantem fuori dalle mani dei reali, il re dovrà tassare il doppio se non il triplo i suoi adorati straccioni. Ma no ovviamente, lei volta le spalle e tace, caccerá una lacrimuccia per Esperin senza sapere che fare. Temevi che agendo nell'ombra potessero additarti il tradimento, ma non è tradimento rifiutarsi di combattere e far fuori un reietto come un altro? Ora forse la mia proposta di contattare il capo dei ribelli e fargli qualche cacchio di domanda non è più cosi pazzesca, vero Alinor?



    Ho l'occhio lungo per questo cose, datomi dalla mia esperienza centenaria, eppure qui tutti continuano a sentirsi protagonisti, di far parte di un periodo di storia senza eguali e che mai prima d'ora cose del genere siano mai accadute, dannandosi su come rimanere a galla.



    Non sono che comparse che si susseguono davanti ai miei occhi, recitando in copioni già visti dalla sottoscritta, situazioni simili ripetute innemurevoli volte, persino i loro modi di fare sono per me noiosi e stantii giá adoperati da altri personaggi.



    Credono forse di potermi considerare una loro pari, un' altra pedina che come loro è costretta a farsi trascinare dagli eventi, eppure basterebbe ricordarsi la mia età per comprendere che forse sarei l'analizzatrice più imparziale e capace, ma chissà....forse è proprio questo che non vogliono sentire.
    Qualcuno che rovinerebbe loro tutto il divertimento.


  2. #2472
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Alagos Fanon


    Raggiunta l’infermeria noto che Lady Feralys si scosta dal passaggio per far passare Lady De Lagun con in braccio la nuova Deirdre.
    Vedo la pantera di Asshai appoggiarsi alla porta sorridendomi passandosi sensualmente la punta della lingua sulle labbra purpuree …
    L’ascolto mentre mi dice che sia lei che Lady Araneae stanno bene anche se il Sinelux è stato vinto dai reietti di Kalisi, rivolgo un cenno e un sorriso verso Lady Araneae, contento di riaverla tra le file reali; peccato per la sconfitta però, ma sono sicuro che entrambe si siano fatte valere, poi aggiunge anche il fatto che la prossima combattente a scendere in battaglia sarà proprio il Primo, la guardo, fissando le sue spalle avvolte dagli abiti civili, abiti che di rado le ho visto addosso.
    "Voi come ve la cavate in battaglia? Non credo di avervi mai visto combattere. Siete più un tipo brutale o un guerriero riflessivo e calcolatore?"
    E’ la voce di Lady Feralys a catturare nuovamente la mia attenzione distraendomi dal Primo. La osservo compiaciuto dalla sua domanda,la guerra è stata per anni il palliativo perfetto per non soccombere ai miei sentimenti, non mi sono mai posto però il dover giudicare così apertamente il mio stile di combattimento.
    << Ognuno ha il suo stile di combattimento Milady…al confine mi chiamavano l’angelo vendicatore , direi che sono piuttosto istintivo, tendo a sfruttare a mio vantaggio per quanto mi venga possibile la situazione…>> rispondo alla sua domanda senza attendermi una sua eventuale risposta di rimando.
    Poco dopo di è il Primo a rivolgermi gentilmente parola :
    "Sir Alagos, perdonatemi, non vi avevo visto, purtroppo con quel che sta succedendo... vi hanno messo al corrente delle novità? E' andato tutto bene nel vostro feudo? Spero che i problemi che vi avete trovato siano di semplice soluzione”
    << Non preoccupatevi Lady DeLagun…>> la guardo cercando le pozze azzurre tra il corvino dei capelli e il candore del volto << …comprendo benissimo la situazione venutasi a creare qui. Il Comandante mi ha informato su ciò che è accaduto in mia assenza si. Nelle Terre dell’Alba i problemi non mancano Milady, le questioni più urgenti sono state comunque risolte, vi ringrazio per averlo chiesto>>
    Concludo sciogliendo il mio viso in un sorriso.
    Poco dopo la conversazione viene interrotta da Agatha che ci chiede di radunarci nuovamente in sala riunioni.
    Raggiungo la sala, accanto a me passa un uomo che non mi pare di aver mai visto, mi appoggio al vicino muro,quello che è praticamente diventato la mia sedia preferita visto che anche i tavoli sembrano ribellarsi ai commensali; aderendovi con la schiena , mentre l’uomo inizia a parlare e si presenta come l’alchimista reale.
    Ci parla di una pozione curativa…interessante, molto interessante. Di sicuro ci tornerà utile.
    Scorgo intanto Lady Feralys che si avvicina al Comandante, resto ad osservare i due…dopo la sparizione della principessa sua promessa sposa e, la morte di lord Tywin , il belloccio Lord del Fulmine, ha già portato avanti le mani.
    Cerco di ascoltare ciò che i due si stanno dicendo. Non è difficoltoso l’intento, Lady Feralys non si preoccupa minimamente di tenere la notizia come confidenza…
    "La tua mancata futura moglie ha deciso di farsi impalmare all'Adamantem dal nuovo Lord del Castello Nero, Ryuk Leithien. E data la rapidità con cui è successo non sarei sorpresa nemmeno se a breve annunciassero un piccolo demonietto Leithien con i capelli setosi di Lantis. Le cose non si stanno mettendo per niente bene, dobbiamo fare qualcosa e in fretta."
    Ripeto mentalmente le parole della donna mentre lo stupore si dipinge sul mio viso.
    La principessa e Ryuk Leithien …sposi.
    - Per gli Siamesi ma che cosa state combinando voi lassù? -
    Alzo gli occhi al celo mentre cerco di elaborare anche questo assieme a tutte le informazioni ottenute.
    Quando ci riesco sono incredulo, destabilizzato. Come è potuto accadere? Poi così in fretta…cosa sarà accaduto?
    Cosa ha messo in moto questo? Ryuk Leithien ha giocato bene le sue carte devo dire, ma non mi aspettavo che la principessa Esperin assecondasse i desideri di quell’uomo e, se così non fosse?
    Tutti sembrano più o meno sorpresi, increduli eppure qui c’è un qualcosa di strano, un qualcosa che vorrei scoprire.
    Il primo a proporre una soluzione alla questione è il Comandante: condanna a morte per la principessa. Ucciderla , trattarla come una reietta di Kalisi.
    Che sia davvero questa la soluzione?
    Per gli Siamesi no…non vorrei fosse così….intanto prima ci toccherebbe capire se o meno la cosa è fondata, come me anche altri avranno avuto questo pensiero, e la prima ad esternarlo e Lady Araneae…
    "Abbiamo la certezza che tale notizia sia fondata? Perdonate la mia domanda, forse inutile e scontatama vorrei essere certa dei fatti. Dopotutto è sempre di una Raeghar che stiamo parlando e credo dovremmo ascoltare il parere e gli ordini del Re, prima di prendere qualsiasi decisione. Con tutto il rispetto per le Vostre opinioni, naturalmente .Voi cosa ne pensate?"
    Il Primo è il primo a parlare per poi allontanarsi, la seguo con lo sguardo, più tardi vorrei poter parlare un po’ con lei…
    Dopo è il Comandante a farsi avanti e il suo punto di vista non è sbagliato.
    E’ una nemica visto che si è unita in matrimonio con un Leithien. Ho sempre avuto la sensazione che fossero i Leithien a comandare le redini del Trono e non i Raeghar, ed ora sembrano essere molto vicini nonostante sul Trono ci sia il legittimo Re; quindi il nemico è quella famiglia, quella casata, unendosi in matrimonio con l’esponente primario di tale famiglia equivale ad aver tradito il Regno, tradito la causa, tradito la propria famiglia, la sua linea di sangue, sangue tanto caro al lignaggio Raeghar…perché avete agito così principessa? Perché avete voluto abbandonare Vostro Fratello in tempi di guerra di tale portata?
    Resto in silenzio, ascolto i presenti, ascolto le loro parole, vediamo i loro punti di vista su tutta la faccenda e nel mentre scruto i loro volti.
    Queste cose non sono di certo cose nuove, di sicuro in passato avvenimenti simili sono accaduti e guerre si sono susseguite per il diritto ad un trono e al potere. Sicuramente fratelli e sorelle come padri e figli si sono scontrati, sono stati uccisi e, si sono uccisi a vicenda , eppure cosa abbiamo imparato da quel passato di guerre se anche adesso non siamo in grado di confrontarci con una simile situazione? La storia si ripete, la storia non cambia....ma deve cambiare.
    Penso e ripenso in cerca di una soluzione alternativa che non contempli solo la morte e il massacro...soluzione che fatico ad elaborare. Poi un lampo.
    Deirdre, colei che ha vissuto un'esistenza centenaria potrebbe aver visto cause fatti e mutamenti nel corso della sua vita...
    <<Perdonate questa mia domanda Septa, potrebbe risultare stupida o insensata ma mi chiedevo, voi che avete vissuto centinaia di anni, che avete visto cambiare e mutare il tempo lo spazio e il Regno, cosa ne pensate di tutta la faccenda ?>> non so se risponderà alla mia domanda, non so se mi liquiderà con una ramanzina o con qualche colpo di radice, io ho chiesto, domandare è lecito, poi la risposta è cortesia...se solo riuscissi ad abbinare però la cortesia alla Septa be....forse potrei sperare in una risposta.



    Spero sia tutto ok, faccio presente che sto ancora cercando di recuperare gli arretrati, se qualcosa non va provvedo a sistemare.
    Ultima modifica di DELTAG; 2nd September 2015 alle 17:07

  3. #2473
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali



    Sorseggio il mio vino, quando Fanon attira la mia attenzione nominandomi:



    <<Perdonate questa mia domanda Septa, potrebbe risultare stupida o insensata ma mi chiedevo, voi che avete vissuto centinaia di anni, che avete visto cambiare e mutare il tempo lo spazio e il Regno, cosa ne pensate di tutta la faccenda ?>>
    Sputo a fontanella il liquido che avevo in bocca direttamente nel calice, incredula: ma legge nel pensiero o cosa?



    Lo fisso stranita:



    <<Cosa penso? Che piu fate domande su questa situazione piu sembrate una mandria di troll senza un minimo di istruzione. Posso capire i poveracci che non hanno mai aperto un libro in vita loro e sanno solo coltivare pomodori con la cacca della propria mucca, ma tutti voi...dovreste sapere da soli cosa significa questa situazione, invece di domandare a destra e manca come bambini spauriti. Adamantem chiuso, fine. Esperin IN Leithien, fine. Ve lo sto diceno dall'inizio della riunione, quello che conta è battaglia, potete stare a rimuginare fino a domattina, ma il castello Leithien sarà ancora chiuso, e l'atto di matrimonio sempre valido. Un traditore è un traditore, fine della storia, anzi...se avessi davanti Esperin o Kalisi state certi che attaccherei la prima, perchè al momento è lei l'elemento piu pericoloso. Se scodella un marmocchio quel moscerino potrebbe causare piu danni di ribelli e reietti. Ma ripeto per la duecentesima volta....concentratevi sulle battaglie, non lasciatevi prendere da stupidi dubbi da femminucce: l'ordine primo è uccidere. Chiunque. Persino una scimmia capirebbe questo concetto, non esistono altri se e ma. Volete risolvere la soluzione dell'Adamantem? Uccidete Ryuk ed Esperin, è l'unico modo, altri non ce ne sono.>> dico con fare annoiato, quasi biascicato...non ne posso piu di ripetere ovvietà.



    Dei, sempre le stesse cose...ma non si annoiano? Sono l'unica?
    La faccenda spia, di quel maestro di Adamantia, sarebbe l'unica possibilità, ma questi sono tutti tordi, meglio non mettere loro altri dubbi in testa. Penso che non servirà quasi a nulla avere una spia li, un uomo solo può fare ben poco.
    <<Aghata!>> bevo un ulteriore sorso di vino mentre l'atendo arrivare dalle cucine:



    <<Portami le copie dei disegni di Dreth, ora.>> le ordino tenendo gli occhi bassi sul boccale.


  4. #2474
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali




    Il Primo prende la parola, ma si rivela piuttosto abile nel non rispondere direttamente alla mia domanda.



    Volevo un parere diretto: uccidere o non uccidere la Principessa?
    Siete d'accordo? Ma ho ottenuto... niente. Non ho ottenuto niente, in realtà.



    Tuttavia sono soddisfatta: ha dimostrato di non essere solo un guerriero abile, ma anche una persona con un cuore ed un animo nobile. Non dev'essere facile vivere una vita come la sua, divisa costantemente tra i doveri ed i sentimenti. No, non Vi invidio affatto.



    Anzi... forse sì. Forse vorrei poter provare ancora qualcosa, come Voi. Nutrire un affetto sincero per qualcuno, eppure... non sento niente. Da troppo, troppo tempo ormai.



    Segue la replica del Comandante che con toni garbati (forse un po' troppo bendisposto, in realtà... mi avrà preso per una ritardata, per caso?!) esprime il suo parere.
    Ecco. Un'altra soddisfazione: qualcuno che parla in maniera diretta, senza troppi giri di parole. Seguono altre parole, che ascolto senza intervenire, ma i miei occhi sono di nuovo puntati sul giullare. Devo trovare l'occasione per scambiare qualche parola con lui.



    Appena si alzerà, con l'intento di abbandonare la sala, mi congederò dai presenti e mi avvicinerò a lui per chiedergli di parlare.
    In questa Torre non c'è mai un attimo di pace. Riuscirò a parlargli, prima o poi?!
    Ultima modifica di valuccia85; 27th September 2015 alle 22:17

  5. #2475
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult




    Osservo la stanza in cui mi trovo mentre so che il mio naso sta diventando tutto rosso… che figura!
    E con questa sono due le figuracce che ho fatto con questa donna!
    Devo ammettere però che è molto gentile ad ordinare alle sue ancelle di portarmi del ghiaccio, almeno, a meno che non sia rotto, presto passerà il dolore ed anche il rossore!
    Appena me lo portano lo metto subito sulla parte lesa.
    "Conoscevate già la principessa? Prima di venire qui alla Torre, intendo.."
    La domanda mi coglie impreparata. «Non di persona, ma le volte che sono andata a Corte l’ho sempre ammirata…» Rispondo leggermente imbarazzata. «Ma come sapete le chiacchiere sono all’ordine del giorno e la maggior parte delle volte ne ho sentito parlare bene…» Ecco ora sono tutta rossa non solo il mio naso.
    Passerò di certo per una che ascolta i pettegolezzi! Ma ne combinerò mai una giusta con questa donna?
    "Se vi sentite ancora in debito con me per quanto accaduto all'incoronazione, non dovete Lady Loren. Spero soltanto che si sia trattato di un caso isolato...lo dico per la Vostra incolumità, un guerriero ubriaco è un guerriero morto."
    Ma oggi è la mia giornata? Inconsapevolmente faccio una smorfia ascoltando le sue parole.
    «Lady Alinor capisco che sarà difficile credermi…» prendo fiato prima di continuare «ma io all'incoronazione non ero affatto ubriaca… ho a malapena bevuto un sorso di vino e vi assicuro che un sorso non mi ubriaca…» Aggiungo tutto d’un fiato.
    "Se pensate quindi di aver sviluppato una certa dipendenza, sappiate che potete contare su di me. Cercherò di aiutarVi come possibile per risolvere al meglio questo problema!" riprendo alla fine con un sorriso.
    Che carina e che pessima figura! «Non so proprio sia potuto accadere…» Sospiro «Vi ringrazio per il Vostro interessamento ma vi garantisco che non è mia abitudine bere.»
    Aggiungo ancora. Questa donna mi piace ma sono partita decisamente con il piede sbagliato.
    Non so proprio più come uscirmene quando "Gradite una fetta di torta alle mele?".
    Torta alle mele? Mmm… a dire il vento comincio a sentire un certo languorino allo stomaco.
    «Sì Vi ringrazio». Rispondo con un sorriso a 32 gradi proprio come ad una bambina alla quale si dà il suo dolce preferito.

  6. #2476
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali



    Aghata arriva quasi subito con i ritratti che le ho schiesto, mentre sto riempendo il secondo calice.
    Mi porge i fogli in silenzio sulla tavola, li afferro senza degnarla di uno sguardo, ma rivolgendomi a lei con la voce:



    <<Servimi la cena, ho bisogno di rifocillarmi.>> domani ho LA battaglia.



    La serva s'inchina frettolosamente e va via, mentre io do un'occhiata ai fogli: me li passo tra le dita con attenzione.
    Probabilmente domani rivredò alcuni di questi volti, ripasso mentalmente le informazioni sulle loro abilità, anche se le ho ricopiate in realtà constato che non ne avevo bisogno, ricordo tutto d'ognuno di loro...ma...
    <<Manca il ritratto di Andreus De Lagun.>> rimugino ad alta voce.
    Ricontrollo una seconda volta, ci sono persino gli ultimi ritratti di Ananya e Elen, quelli descritti da me, quelli del Sinelux mancano pure ma è ovvio, non può averli già fatti e stampati, per cui...perchè manca?
    Aghata arriva con le portate principali della cena, così mi rivolgo a lei:
    <<Hey, testa vuota, hai dimenticato un foglio. Andreus De Lagun, manca il suo disegno!>>



    Aghata poggia titubante la portata di maiale sul tavolo, giocherellando poi nervosa con le mani:
    <<Ahm....io....vado a prenderla, chiedo scusa.>>
    Assottiglio gli occhi, mentre la osservo correre via: sarà pure uno scarto umano inutile, ma queste sciocchezze non le ha mai sbagliate.
    Comincio a mangiare incurante degli altri, senza invitarli a sedersi o altro, se hanno fame che facciano da se!
    La serva torna nuovamente vicino alla mia sedia:
    <<Septa, non so cosa dire...ho ricontrollato anche le altre copie, non c'è nessun ritratto del fratello del Primo.>>



    "Septa"...mi fa strano davvero essere chiamata così, adesso! Termino di bere il vino dal mio calice, per aiutarmi a mandar giu il boccone:
    <<Sparisci dalla mia vista.>> bercio con malagrazia guardando di fronte a me, per poi ripiegare i fogli in una tasca e riprendere a mangiare.



    <<Davvero strano...>> rimugino ad alta voce, rivolta a tutti e nessuno.
    Cassandra-Cassandra....che mi combini?


  7. #2477
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    La luce della luna di questa sera illumina candidamente il giardino della Torre e quando rientro in sala, il tavolo nuovo è stato sistemato e mancano solo Lady Alinor e Lady Loren all'appello. Quest'ultima necessitava di un allenamento, appena la incrocerò glielo proporrò.





    Potrebbe... potrebbe essere l'ultima sera che sono viva, che potrei ancora darle qualche lezione. Scaccio via questo pensiero e mi siedo a tavola, facendomi servire dell'arrosto di maiale: non mangio da parecchio, domani devo essere in forze. Anche la Strega dell'Ovest avrà fatto il mio pensiero... è così strano vederla giovane, penso non mi ci abituerò mai. Aiden, Lady Adamantia e Lady Araneae stanno ancora conversando, ma non è loro che cerco con gli occhi... dove sarà Vicent?







    Sarà tornato? Continuo la mia cena sperando di vederlo arrivare... da dove mi sono seduta posso facilmente tenere d'occhio il Glados.

  8. #2478
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    Aeglos - Winterhold

    Selene - Arma in forma dormiente
    Quando le cinte sono state tutte fissate lascio congedare le serve con un <<grazie>> seguito da un cenno della mano e finalmente rimango da solo. Mi guardo quindi allo specchio, indugiando per più di qualche istante sul mio stesso riflesso e mi domando: sono davvero io? Stento a riconoscermi. Prima non ci avevo fatto caso prima ma sono effettivamente cambiato tra capelli corti, barba folta, fisico più robusto e il viso... Dei. Inghiotto un groppone di saliva ed abbasso lo sguardo prendendo solo ora coscienza di essere diventato un Lord: io Vicent Dreth,sono Lord di Aeglos e Mietitore di Franthalia. <<Lord Vicent, la Vostra arma è pronta>>. Mi volto verso Raguel, leggermente contrariato da questa improvvisata formalità, ma poi mi rilasso e punto lo sguardo sulla mia arma: è splendida. <<Raguel, ci conosciamo da tre anni ormai, quindi evita e…>>, indico Selene, <<Quella poggiala pure sul letto>>. Mi allento di un poco il laccio al collo e mi avvicino a Selene: vedo che la luce del camino si infrange sul metallo che ora la ricopre, lo stesso acciaio mistico di Aeglos che un tempo apparteneva all’ascia di Ulfric: Mev Ys da lui definita come la “Signora dei Ghiacci”. <<Non l’ho modificata granché se non esteriormente con i colori del tuo casato. Chi te forgiata ci sa fare, sai?>>. Inarco un sopracciglio e sospirando esclamo un <<sì.>> lasciandogli intendere di non toccare l’argomento… Dahmer… Deve solo morire.


    <<Comunque l’ho appesantita un po’, visto che sei diventato un colosso! Si può sapere che mangi alla torre? Pietre?>>. Abbozzo un sorriso e senza guardarlo afferro l’arma attorcigliandola al mio braccio destro. Strano… Non sento tutta questa differenza... <<Poco e niente, perché?>>, gli ribatto calmo stringendo la catena e facendola oscillare la osservo con attenzione: non un graffio o un difetto appare ad occhio nudo, sembra tornata come nuova. <<Perché non la attivi? Se c’ho visto giusto avrai una piccola sorpresa>>, dice Raguel sorridendomi furbo ed allontanandosi a debita distanza. Piazzandomi dove prima c’era la mia scrivania lascio che Selene compia un’evoluzione e…

    Selene - Arma in forma attiva
    (Vento - L’arma è percorsa da molecole d’aria che si spostano ad una velocità tale da renderla tagliente anche se il colpo non affonda e di scavare più in profondità se va a segno)
    <<Che diamine?!>>, esclamo sorpreso da quell’azzurro così limpido e chiaro: del nevischio unito al vento circonda interamente l’arma lasciandola risplendere delle tonalità dei Dreth.



    <<Il vento gira attorno alla palla ferrata e così crea l’illusione di essere azzurro>>, mormora tranquillo, guardandomi, <<In realtà il vento è incolore perché il metallo di cui l’ho ricoperta la priva di ogni tonalità, fatta eccezione però proprio per le punte! Piccolo trucco imparato con i miei viaggi…>> Sì, ricordo quando mi narrava di quella famiglia di Vygrid che negli anni aveva imparato a padroneggiare l'arte del fuoco blu.

    Selene - Arma richiamata
    Lascio che Selene si dissipi in tanti piccoli cristalli e con un sorriso ringrazio Raguel sia per la pazienza, sia per la velocità. Poi con una pacca amichevole sulla spalla lo accompagno fino alla porta salutandolo e facendolo uscire. Purtroppo non mi rimane molto tempo, ed il suono del corno ne è la conferma. Rimasto da solo recupero rapidamente da sotto il materasso un disegno che ho fatto per Gildas nascondendolo in una delle tasche interne e, senza indugiare oltre, varco la soglia della mia stanza ostentando un portamento fiero mentre percorro i vari corridoi del castello dritto fino alla mia meta: la piazza di Winterhold.



    Le pire sono già pronte e con un ultimo sospiro affranto, saluto la mia famiglia. Con una delicatezza quasi dedita ed estenuante, vedo i servi adagiare i corpi sul loro ultimo giaciglio, come a non voler mai destarli dal loro lungo sonno. Caligus è in piedi accanto a me e quando mi vede arrivare da ordine di dare fuoco, blocco però il braccio dell'uomo con la torcia e gliela sfilo dalle mani avvicinandomi io stesso a loro. Avvicino appena la torcia alla catasta di legna su cui è deposto il corpo di nonno Ulfric, la paglia si accende immediatamente cominciando a bruciare dall'interno la pira. Automatico e meccanico è lo stesso gesto verso mio padre rivolgo gli occhi al cielo quando il fuoco prende a divampare sul legno consumandolo lentamente. Quando invece arrivo dinanzi a quella di mia madre il mio cuore si ferma per un attimo, gli occhi prendono a bruciare nuovamente e la mano mi trema quando lascio andare la torcia al suo interno.



    Lentamente tutte e tre bruciano levando le loro fiamme al cielo, invoco una silenziosa preghiera a Saraswaty in modo che possa guidare finalmente le loro anime. Il fuoco si leva alto dopo le mie parole, come una sorta di segnale, o io voglio credere che sia così. Il calore del fuoco mi costringe a indietreggiare, vorrei correre da loro, salvarli dalle fiamme e svegliarli da quel sonno ma non ce la faccio. Sarebbe impossibile. Rivolgo un'ultima volta gli occhi al cielo e una pioggia leggera cade sul mio volto. Questa notte, anche il cielo perennemente innevato di Winterhold piange per i suoi padroni caduti… Mi volto di scatto, dando le spalle alle tre pire e con un’espressione impassibile vado verso mio Zio Caligus per parlargli ed affidargli il compito di prendere il comando di Aeglos durante la mia assenza. Winterhold ora grava sulle mie spalle, ne sono pienamente cosciente, e proprio per evitare il rischio di far incorrere la mia città in inutili stragi come nei villaggi limitrofi mi trovo costretto a tornare alla Torre, mostrarmi fedele a Lantis e porre fine a questa maledetta guerra. In fondo anche se provo disgusto per ciò che il Re ha fatto a quei poveri bambini sento di dover accettare il compromesso e di dover provare a fermarlo… La politica in fondo è proprio questo, no? Non nego poi che la mia posizione nei reali mi dà più di una scusa per potermi vendicare su Dahmer, senza ritorsioni, e soprattutto ho maggiori possibilità sia di aiutare Gildas a controllarsi sia di far riabbracciare a Cassandra il fratello Andreus. Insomma... Ho fin troppe cose da fare per abbattermi. Getto un ultimo sguardo di sbieco alle pire e conscio che la notte stia calando mi dirigo verso il Glados a passo svelto, senza mai fermarmi o voltarmi. Cassandra e Gildas potrebbero preoccuparsi per una mia assenza eccessivamente prolungata e non è mia intenzione far si che accada ciò. Ma proprio quando sfioro il Glados, attivandolo, ho un attimo di cedimento… Come spiegherò questo? Mi guardo l’uniforme da Lord, i colori del mio casato e… Forse è meglio lasciare parlare questa armatura.



    Sì. Prendo coraggio e dopo pochi secondi…

    Torre della Mezzaluna

    Il giardino di Torre della Mezzaluna appare di fronte a me. Un brusio non molto chiaro di voci e suoni giunge ovattato alle mie orecchie, scaccio la malinconia dal volto e varco la soglia della stanza limitandomi ad un <<perdonate l’assenza>> detto con garbo ed educazione mentre prendo posto di fianco a Gildas. <<Sono giunte novità durante la mia assenza?>>, domando con finta tranquillità proprio a Cassandra, rivolgendole un’occhiata mentre mi faccio servire da Theon del vino. Spero che la risposta sia un no, o qui di questo passo mi verrà una stramaledetto infarto…


    Nota: Il cambiamento dell'arma ci tengo a ripeterlo ma è solo estetico ed i "miglioramenti" sono solo a scopo descrittivo ovviamente.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 3rd September 2015 alle 19:55



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  9. #2479
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Mentre inghiotto l'ultimo boccone di carne, Vicent fa proprio il suo ingresso, indossando un'elegante armatura con i colori della sua casata.





    Io so bene cosa significa, purtroppo lo so fin troppo bene e non posso lasciarlo solo. Devo allontanarlo dagli altri, sopratutto dopo che domanda di novità. Oh Dei, purtroppo ce ne sono. Mi alzo di scatto e gli vado incontro sorridendogli, non sono brava con le parole come mio fratello ma ce la metterò tutta per aiutarlo in questo momento difficile. Non saperei nemmeno come affrontare il discorso, se vorrà farlo, se non risulterò troppo indiscreta. Il galateo vorrebbe che io gli rivolgessi le mie condoglianze freddamente ma... è mio amico, quelle sono formalità da riservare agli sconosciuti. "Sì, ho da mostrarti le piume nuove per le mie frecce, mi sono giunte da poco da Gaearmir" gli dico cercando di mettermi sottobraccio e trascinarlo via, verso la mia stanza, prima che qualcuno possa parlargli.





    Se mi avrà seguito, chiuderò la porta, così nessuno potrà seguirci e gli dirò: "Vicent... niente frecce purtroppo... ho saputo di Aeglos e... ho da dirti qualcos'altro di molto spiacevole".



    Lo guarderò con pena ed affetto ma sarò pronta a supportarlo. Sempre.

  10. #2480
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Nessuno che si degni di rispondere alle mie domande, neppure per sbaglio. Li osservo, sostengo lo sguardo di tutti. Ognuna di queste belle facce da culo qui ha più di una cosa da nascondere e se dovessi dire chi è la più trasparente probabilmente la scelta ricadrebbe su me stessa. Non credo di aver mai nascosto il mio vero essere, né quello che faccio qui e se lo avessi fatto avrei fallito nel mio intento visto che tutti puntano il dito verso la Strega Rossa di Asshai. Dovrei prendere nota di ogni sguardo di traverso, di ogni smorfia, ogni sbuffo o parola di troppo nei miei confronti e calare il mio fuoco vendicativo su ognuno di essi e forse un giorno lo farò, ma adesso non mi interessa di questi esseri inutili, zanzare fastidiose da schiacciare, da sterminare, al più da tollerare con le loro punturine irritanti. Sospiro mentre mi godo le reazioni dei presenti alla rivelazione del matrimonio: ops, ho forse parlato a voce troppo alta? In fondo perché farne un segreto ora, dal momento che prima o poi sarebbero venuti a saperlo tutti? Troppa fatica sprecata e non ne vale la pena.


    Non mi do nemmeno pena di rispondere a Gildas, i bambini non dovrebbero ascoltare i discorsi degli adulti, ma Aiden, qui di fronte a me, gli dà ragione. Oh, dei! Cosa pensano che voglia fare, invalidare il matrimonio? Sono davvero così poco lungimiranti? Il mio “dobbiamo fare qualcosa” non si riferiva di certo a questo, poveri piccoli, ma cosa pretendo da loro? Seguo il ragionamento di Aiden fino alla conclusione finale: Esperin va eliminata.


    Incrocio le braccia al petto, intorno a noi c’è una piccola folla che ascolta e l’arringa di Aiden provoca reazioni diverse in ognuno di loro. Cassandra è fredda e silenziosa, da buon soldato annuisce alle parole del comandante, ma abbandona presto la conversazione, non vuole esporsi troppo né in un senso né nell’altro e un po’ la capisco, ma è il tempo di prendere una posizione chiara, purtroppo, non è più il tempo di saltellare di qua e di là dal confine.
    Con la coda dell’occhio vedo anche Alinor abbandonare la stanza con Loren: sia mai che qualcuno le veda partecipare attivamente alla vita di corte, potrebbe nuocere alla loro reputazione.
    Lady Araneae, che Raiden sia lodato, sembra piuttosto loquace quest’oggi, domanda se le notizie che ho dato sono fondate: no, mi diverto tanto a sparare minchiate su Esperin così poi Lantis può sfogare la sua tranquillamente la sua ira su di me. Lascio comunque cadere il discorso, la risposta è ovvia, comunque ci pensano Aiden e Cassandra a prendere la parola per ribadire il concetto che il nemico è chiunque non sia dalla nostra parte.


    “Sono curiosa, Lady Araneae, di sapere voi cosa ne pensate. Siete sempre silenziosa e volete sapere dagli altri senza esporvi mai in prima persona. E’ arrivato il momento di metterci la faccia.” – avrei anche potuto evitare la battuta sulla sua faccia, ma dei, come posso trattenermi? La guardo insistentemente in attesa di una risposta sperando che me ne arrivi una prima della fine della guerra. Aiden si allontana per curare quel sacco di patate della septa, mentre Fanon le chiede un parere su tutto quello che sta accadendo. Eccone un altro, uno che preferisce nascondersi sotto gli sputazzi della strega dell’ovest, come se fossero curativi di qualche malattia, purtroppo per i danni al cervello c’è poco da fare ser.


    La septa non fa altro che gracchiare le sue verità, dette e stradette, poi si fa portare cena e fogli e si mette lì a giocare, bene, stai buona qualche minuto.
    C’è un via vai di gente, riappare anche Vicent vestito in maniera strana, mi rivolgo ad Alagos: “La septa vi ha illuminato, ser? Adesso possiamo sperare in un vostro parere personale?”
    Beh, è la sera delle domande senza risposte questa, vediamo se riusciamo ad averne almeno una su due.



 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •