Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 259 di 339 PrimaPrima ... 159209249257258259260261269309 ... UltimaUltima
Risultati da 2,581 a 2,590 di 3385
  1. #2581
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    38
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters





    Lantis sembra svegliarsi, pareva stesse dormendo ad occhi aperti. Dev'essere stata la sorpresa di vedermi abbracciata a Mercur! ...Meglio non pensarci più...
    "Chiedere un prestito alla Banca di Ferro è una buona idea, ma vanno vagliate molte variabili: per esempio una cifra, un tempo, una rateizzazione e un interesse. Non sono un contabile, ma questo debito potrebbe pesare molto sul futuro del trono. D'altronde, se non abbiamo altre strade... mi prenderò del tempo per ponderare bene la vostra buona proposta. Per quanto riguarda il vostro incontro... voglio la garanzia che la flotta di vostro fratello combatta per la corona" mi dice con mia grande sorpresa...ma lo pensa sul serio? O mi sta solo prendendo in giro?



    "Perchè non dovrebbe? Mio fratello non combatterebbe mai contro di me." gli faccio riferendomi alla sua ultima frase, rendendomi conto solo dopo delle mie azzeccatissime parole. "Ehm...scusate..."



    "Vi lascio riposare, è sorta l'alba e non me ne sono nemmeno reso conto... a più tardi, Milady e... sono piacevolmente colpito da questa nostra collaborazione" conclude alla fine senza fare alcun cenno ad una probabile scorta o al mio altro permesso.



    Suppongo che ci penserà in un secondo momento..
    Mi sforzo di sorridergli appena, non so se finge o meno, propendo di più per la prima opzione. Quindi mi congedo e ritorno velocemente nelle mie stanze. Una volta all'interno prendo tutto il necessario per rispondere alla missiva di Esperin. Approfitterò della chiamata di mio fratello per farla inviare a Mercur...scusandomi per il comportamento avuto poco fa!
    Sospiro, mentre mi siedo sulla panca fissando in seguito il bianco foglio. Mi farò guidare dall'istinto e scriverò tutto quello che mi viene in mente. Sto scrivendo ad Esperin in fondo!
    Quando ho terminato, chiudo e lascio la lettera sulla panca e vado a lavarmi il viso. Non è stato affatto facile.



    Riprendo in mano la missiva e vado per nasconderla dentro il vestit...credo che dovrei fare una chiacchierata con il sarto. In pratica cammino in giro per la Torre con il busto mezzo scoperto e me ne sono appena resa conto. Sembro la Feralys!
    Ripiego più volte la lettera, sbuffando, e la ripongo nel decoltè. Dopodichè, esco e mi dirigo a passo sostenuto verso il Glados.
    Ne sfioro la superifcie e pronuncio: "Rem tene, verba sequentur".


    Continua qui.
    Ultima modifica di scarygirl; 22nd September 2015 alle 20:31


  2. #2582
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    Aiden mi saluta con un cenno del capo dopo avermi restituito il ritratto ed io, in parte confortato dalla spiegazione, in parte stranito, supero i due combattenti ringraziando Gildas con un occhiolino per avermi tolto di torno lo scocciatore e raggiungo la biblioteca osservando in solitudine il volto. Sir Fanon in fondo è sotto la supervisione di Aiden,e Gildas, nonostante l’odio tra le loro casate, mi ha promesso di non ucciderlo… Se gli fa solo male la cosa non mi tange: individui subdoli e viscidi come lui si meritano di peggio. Mi accomodo alla scrivania, vicino l’entrata, e picchiettando nervosamente sulla superficie in legno continuo a contemplare quel viso.



    Non capisco, perché mi sto facendo tanti scrupoli nel riporlo? Aiden mi è sembrato sincero, ha addirittura azzardato una teoria per la somiglianza e….



    <<Sir Vicent, l'ultima volta siamo stati interrotti dalla septa...>>, una voce femminile e suadente interrompe bruscamente i miei pensieri. Credo sia Nymeria. Sollevo la testa puntando gli occhi verso la diretta interessata, <<Mi sembrate crucciato, posso fare qualcosa per voi?>>. Sì, è lei.



    Ricambio lo sguardo, accennando ad un lieve sorriso che irrimediabilmente mostra la mia timidezza, e le rispondo, <<è solo stanchezza, non preoccupateVi>>, cercando di mostrarmi più tranquillo.



    Dei… Se una sconosciuta si è resa conto del mio umore devo avere davvero una pessima cera. <<Se invece preferite la compagnia di questi vecchi volumi polverosi vi lascio solo...>>, esorta con gentilezza la donna, indicando i vari volumi presenti sugli scaffali ed involontariamente il mio sguardo va a fissare un libro che riporta sulla rilegatura il cognome degli Urthadar… Magari un controllino di ciò che ha detto in terrazza potrebbe rassicurarmi del tutto. <<Nymeria, possiamo darci del tu?>>, un sorriso sincero mi appare in volto quando le chiedo questo piccolo consenso ed intanto mi alzo per poter afferrare il libro ed aprirlo.



    Lucian Urthadar è il primo viso che osservo, l’uomo che ha combattuto a fianco di Heinrich Dreth e Esbern Raeghar… E ora siamo di nuovo tutti uniti per mettere fine all'ennesima guerra. La storia si ripete. <<Mi stavi parlando del tuo posto preferito>>, esclamo sicuro e gettando ogni tanto lo sguardo sul disegno, sfoglio lentamente il libro per associarvi i vari lineamenti. <<E mi hai chiesto se ne avevo uno anch’io, vero?>>, domando poi fissando la mia attenzione su di lei. <<Beh... Ho sempre avuto un debole per i posti da... brividi, e nelle lande dei ghiacci ne spicca una in particolare: la Foresta di Hamvyr… Mai sentito parlarne?>>. Ne dubito altamente, essendo una leggenda narrata solo del Nord, ma è meglio chiedere onde evitare figuracce.

    Nota: Azioni di Aiden concordate.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 19th September 2015 alle 02:12



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  3. #2583
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    38
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    Vicent cerca di giustificare il suo stato d'animo con la stanchezza e faccio finta di crederci, mi sono sembrati strani i suoi atteggiamenti con Aiden e anche ora picchietta agitatamente la scrivania rapito da un foglio.
    <<Nymeria, possiamo darci del tu?>>.
    <<Certamente, non ho mai amato tutti questi formalismi>> ammetto sincera, sono sorpresa dalla sua richiesta.
    <<Mi stavi parlando del tuo posto preferito>> mi dice rimanendo però concentrato su altro <<E mi hai chiesto se ne avevo uno anch’io, vero?>>
    <<Avete - mi correggo - Hai un'ottima memoria>> gli sorrido quando finalmente riporta lo sguardo su di me.
    <<Beh... Ho sempre avuto un debole per i posti da... brividi, e nelle lande dei ghiacci ne spicca una in particolare: la Foresta di Hamvyr… Mai sentito parlarne?>>
    <<Uhm... No, ma amo i luoghi... Come lo hai definito? - porto una mano sotto il mento - Da brivido!>> rido.
    <<Sono curiosa... Cosa avrebbe di così "spettrale" - non so come interpretare il suo concetto di "brivido" - questa foresta?>> domando spostando poi l'attenzione sul ritratto poggiato sulla scrivania, voglio capire cosa lo sta turbando in questo modo.
    Ultima modifica di albakiara; 13th September 2015 alle 19:17

  4. #2584
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    Nymeria appare sorpresa per la mia richiesta di mettere da parte le formalità e non ne comprendo la ragione: siamo entrambi due guerrieri, combattiamo la stessa guerra, condividiamo tempo e spazio, e dunque mi sembra una cosa perfettamente normale avere un minimo di confidenza… No? <<Certamente, non ho mai amato tutti questi formalismi>>, mi rassicura lei ed io mi rilasso. Bene, temevo di averla offesa e non è assolutamente una mia intenzione essendo una delle poche persone con cui riesco a parlare qui alla torre senza troppe remore. Mentre sfoglio il libro della casata Urthadar la donna appare interessata sia dalla mia storia, sia dal mio disegno.



    Probabilmente è curiosa di vedere il volto del nemico... <<E’ il reietto che Lady Feralys ha affrontato al Sinelux>>, la informo tranquillo, porgendole il foglio, <<ma sta attenta a non rovinarlo, è l’unica copia attualmente>>. Mi prendo dunque un minuto, anche per darle modo di visionare il foglio, ed intanto scruto con attenzione il Lord Urthadar indicatomi da Aiden come possibile padre del reietto in questione. <<Uhm…>>, esclamo sorpreso, sollevando entrambe le sopracciglia: stento a crederlo ma Aiden mi ha detto la verità, la somiglianza tra i due è lampante… Scuoto la testa e socchiudendo il libro cerco lo sguardo di Nymeria per cominciare a parlare.



    <<Alcune leggende di Winterhold narrano del lago all’interno della foresta di Hamvyr, un grosso specchio d’acqua congelato perennemente da un incantesimo. Gli alberi attorno al lago sono preservati dal ghiaccio, fissi nella loro spettrale bellezza, con il gelo che ne invade le venature fuoriuscendo dalle crepe in getti di linfa congelata sotto forma di grossi spuntoni acuminati volti a proteggere il lago e ciò che vi è posto al centro di esso>>. Il tono di voce si abbassa, adattandosi volontariamente all’atmosfera che sto descrivendo, mentre rapido mi avvicino alla donna per cercare di portarmi alle sue spalle.



    <<Un grosso pilastro, elfico si vocifera, che si staglia dal centro di esso fino a quasi perdersi all’interno delle chiome solidificate della vegetazione. E' segnato da innumerevoli graffi che coprono la bellezza delle rune incise sulla superficie e dal significato ormai sconosciuto ai più…>>. Convergo rapidamente il mio elemento nella mano destra che si manifesta in un'aura bluastra quando avvolge delicatamente la piccola sfera azzurra al centro. Cerco comunque di annullarne la potenza essendo certo dal suo colore che questa sia la Crystal Grave e complice la padronanza che ho acquisito con il vento ci riesco senza alcuna difficoltà, limitando il freddo ad un leggero brivido.



    Distruzione - Crystalgrave: L'incantatore ha la capacità di concentrare la propria energia nel palmo di una mano e congelare ciò con il quale viene a contatto; (Maestro) Congela tutto il corpo a contatto, causandone la paralisi ed ingenti danni da assideramento. [Usato in forma lieve ed a scopo puramente illustrativo]

    Tenterò dunque un contatto con la schiena di Nymeria, fatto solo per gioco perché il mio intento infatti è quello di provocarle un piacevole brivido lungo la spina dorsale. In ogni caso, che io ci riesca o meno, continuerò dicendole, <<Si narra che nelle fredde notti di luna piena il ghiaccio del lago vibri lentamente producendo una melodia malinconica, quasi spettrale che aleggia per tutta la foresta come un lamento seguito poi dallo sferragliare delle pesanti catene poste alla base del pilastro e fuse assieme al ghiaccio del lago…>>, porto la mano destra poco sotto il mento, in modo da illuminare il viso con la luce del mio stesso potere, e dopo un attimo di suspance,



    <<Un grosso ululato blocca però l’esecuzione della melodia mentre le grida degli alberi si levano alti come lamenti delle vittime lacerate dalle fauci di Krosys, il lupo dei ghiacci il cui nome viene interpretato, da chi aveva la sciagura di vederlo, come portatore di Dolore o di Perdono. Le più antiche descrizioni di Krosys dipingono la figura di un lupo più grosso del normale, il cui pelo, grigio e dalle striature bluastre, è attraversato da grosse spine di ghiaccio. Si narra che chi osservi gli occhi dell’animale vedrebbe riflesse in quelle iridi spente, vitree e oscure come la notte stessa le proprie colpe e i propri tormenti e che le grosse catene d’argento al centro del lago bloccano l’animale nel ghiaccio costringendolo a quella eternità di prigionia volta a trasformarlo in giudice e punitore delle anime dannate che osano addentrarsi nel cuore di quella foresta>>. Chiudo infine gli occhi e nello stesso istante lascio che la luce della Crystal Grave si ritiri in tanti piccoli cristalli di ghiaccio… <<Purtroppo però il lupo è solo fantasia>>, faccio spallucce e riaprendo gli occhi le sorrido scherzoso. <<Tutte le volte che ci sono andato nella speranza di poter cacciare questa fantomatica bestia non è accaduto mai nulla. Ma il posto mi ha comunque colpito e, quando mi è possibile, vado lì per rilassarmi o allenarmi>>. Ed adesso ne avrei davvero bisogno... Ma è meglio di no. Concluso il mio piccolo racconto ritorno a sfogliare il libro ed aggrotto le sopracciglia quando gli occhi scrutano le figure di Parsival ed Elissa Urthadar: Aiden ha ripreso davvero molto dal padre…<<Da brivido in tutti i sensi, non trovi?>>, sentenzio infine sollevando lo sguardo su Nymeria.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 19th September 2015 alle 02:15



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  5. #2585
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    38
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    <<Tranquillo, è in ottime mani>> esclamo quando prendo tra le mani il foglio col ritratto.
    E così questo è il reietto del Sinelux: strano, nei tratti ricorda il comandante... Forse c'è questo alla base dello strano comportamento di Vicent.
    Sto per chiedergli informazioni circa il disegno quando il giovane inizia il racconto sulla foresta di Hamvyr <<Alcune leggende di Winterhold narrano del lago all’interno della foresta di Hamvyr, un grosso specchio d’acqua congelato perennemente da un incantesimo. Gli alberi attorno al lago sono preservati dal ghiaccio, fissi nella loro spettrale bellezza, con il gelo che ne invade le venature fuoriuscendo dalle crepe in getti di linfa congelata sotto forma di grossi spuntoni acuminati, volti a proteggere il lago e ciò che vi è posto al centro di esso.>>.
    Chiudo gli occhi cercando di immaginare lo scenario fin quando il lago, gli alberi e il ghiaccio prendono forma nella mia mente aiutati dal tono di voce del ragazzo.
    <<Un grosso pilastro, elfico si vocifera, che si staglia dal centro di esso fino a quasi perdersi all’interno delle chiome solidificate della vegetazione, è segnato da innumerevoli graffi che coprono la bellezza delle rune incise sulla sua superficie e dal significato ormai sconosciuto ai più…>>
    All'improvviso brividi mi percorrono lungo la schiena, apro gli occhi e scorgo Vicent alle mie spalle che ha evocato il suo potere per farmi vivere le sensazioni del freddo glaciale del luogo.
    <<Si narra che nelle fredde notti di luna piena il ghiaccio del lago vibri lentamente producendo una melodia malinconica, quasi spettrale che aleggia per tutta la foresta come un lamento seguito poi dallo sferragliare delle pesanti catene poste alla base del pilastro e fuse assieme al ghiaccio del lago…>> rimango incantata dalla dalle luci della sua magia che illuminano il suo volto e rabbrividisco ancora suggestionata dal racconto e dal suo tocco lungo la spina dorsale <<Un grosso ululato blocca però l’esecuzione della melodia mentre le grida degli alberi si levano alti come lamenti delle vittime lacerate dalle fauci di Krosys, il lupo dei ghiacci il cui nome viene interpretato, da chi aveva la sciagura di vederlo, come portatore di Dolore o di Perdono. Le più antiche descrizioni di Krosys dipingono la figura di un lupo più grosso del normale, il cui pelo, grigio e dalle striature bluastre, è attraversato da grosse spine di ghiaccio. Si narra che chi osservi gli occhi dell’animale vedrebbe riflesse in quelle iridi spente, vitree e oscure come la notte stessa le proprie colpe e i proprio tormenti. Grosse catene d’argento al centro del lago bloccano l’animale nel ghiaccio costringendolo a quella eternità di prigionia volta a trasformarlo in giudice e punitore delle anime dannate che osano addentrarsi nel cuore di quella foresta>>.
    Sono totalmente rapita dal suo racconto quando lo vedo chiudere gli occhi e intanto dissolvere il potere in tanti magnifici cristalli di ghiaccio <<Purtroppo però il lupo è solo fantasia>>.
    Cosa? Riapre gli occhi facendo spallucce e sorridendomi scherzoso. Che burlone... Eppure sembrava tutto così vero...
    <<Tutte le volte che ci sono andato nella speranza di poter cacciare questa fantomatica bestia non è accaduto mai nulla. Ma il posto mi ha comunque colpito e, quando mi è possibile, vado lì per rilassarmi o allenarmi>> ritorna a fissare il libro aggrottando le sopracciglia <<Da brivido in tutti i sensi, non trovi?>>
    <<Si, da brivido! Mi piacerebbe un giorno vedere la foresta... Finita la guerra potresti accompagnarmi e magari saremo così fortunati da incontrare Krosys...>> sorrido <<Sei veramente un abile narratore e la magia è stata veramente d'effetto. Se il mestiere di Lord ti venisse a noia puoi sempre fare il bardo!>>
    Cerco di alleviargli un po' la tensione, ma alla fine sono curiosa di sapere cosa sta cercando su quei libri.
    <<Posso aiutarti? stai cercando qualcosa in particolare?>> gli domando mentre gli riconsegno il ritratto, infine commento ancora <<Certo che la somiglianza con il comandante è notevole...>>
    Ultima modifica di albakiara; 14th September 2015 alle 07:54

  6. #2586
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LANTIS RAEGHAR

    La mattina si adombra di nubi sempre più minacciose, il tepore estivo è già un lontano ricordo. Si sente quasi odore di tempesta, lo posso percepire senza difficoltà. Da quando sono Gran Maestro, i miei sensi sono più sviluppati, mi pare di poter sentire con più facilità ciò che mi circonda, di riuscire a mantenere il sangue freddo dove prima avrei perso la calma. Inoltre, la paura di chi mi circonda... mi inebria. Mi sento forte, potente come mai prima d'ora. Sento come se la natura stessa avesse paura di me. Improvvisamente, un ratto si avvicina, d'istinto lo schiaccio sotto il mio pesante stivale. Dovrei discutere con il capo della servitù, non è ammissibile che in un luogo come questo ci siano dei ratti... un momento... c'è qualcosa attaccata alla carcassa. Al collo del topo, c'è attaccata una missiva... per me. Era sotto simbiosi, quindi.

    “Congratulazioni per l’incoronazione Lantis,
    le coordinate presenti in cima a questa lettera conducono al punto esatto dove anni fa, la Casata BlackSnow, nostro comune nemico, si è rifugiata all'interno del deserto di Kiera.
    prendile come omaggio da parte nostra.
    Efrem Targaryus”

    Stupido idiota, cosa credeva di ottenere alleandosi con gente inutile e ignobile come i BlackSnow? Ammasso di vermi e rettile che si nasconde in uno stupido deserto pensando di organizzare chissà cosa, per poi venir puntualmente sconfitti dalle forze di Dohaeris. Tuono verso il capo della guardie mentre ricopio le coordinate su un ordine da me formato e sigillato.

    "Comandante, ho ricevuto di persona una soffiata da una fonte discutibile, quindi da agire con massima cautela. D'altronde, se la notizia fosse vera, ordino di agire senza remore e senza pietà per sterminare tutti gli abitanti del deserto di Kiera. Che torni ad essere ciò per cui è nato... giustappunto un deserto. Le coordinare sono in cima a questa missiva. Venite poi a farmi rapporto sulla Terrazza.
    Sua Maestà Lantis Raeghar del Fulmine Nero, Primo del suo nome e Re di Dohaeris".

    "Consegnate questo al Comandante Urthadar, ditegli di raggiungermi qui appena avrà notizie che tutto si sia concluso per il meglio" dico determinato. Torno a fissare l'orizzonte una volta rimasto solo, sono stranamente agitato, questo tempo dovrebbe rilassarmi, come sempre, ma non è così. Spero che si stia svolgendo tutto a nostro favore, all'Abgruntis. Raiden, siamo noi i tuoi cavalli vincenti, per questo mi hai scelto come tuo Gran Maestro. Non ti deluderemo.

  7. #2587
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    27
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Rassicuro Vicent con un cenno del capo quando si scusa per avermi disturbato e gli restituisco il ritratto. Non è necessario che lo tenga, è impresso nella mia mente, non dimenticherò quel viso tanto facilmente... questo è poco ma sicuro. Non capisco... vorrei convincermi che la somiglianza è casuale, ma mi starei solo prendendo in giro, perché Raiden non perderebbe anche questa occasione per divertirsi. Ormai sono diventato la sua marionetta preferita, vero? Il giocattolo che ti soddisfa più di tutti? Appoggio la testa sulle mani e chiudo gli occhi, permettendo alla stanchezza della notte insonne di invadere le mie membra. Almeno sono stato informato prima, e non verrò sorpreso durante la riunione dalle accuse di una lady Waters a caso o addirittura di Adamantia. Devo decidere come giustificare la cosa, se rimanere fedele alla storia del bastardo o se negare l'evidenza, oppure... non lo so, non ne ho idea. Forse dovrei scrivere a Dahmer, o... a qualcun altro. Potrei... ma dovrei trovare la scusa giusta. Devo riflettere, non è una decisione da prendere a cuor leggero, soprattutto in queste circostanze. E l'arrivo di una guardia non mi permette di farlo. <<Comandante, un ordine urgente del re>>, si limita a dire, prima di consegnarmi una busta sigillata. Sospiro, domandandomi cosa diamine sia successo ancora, prima di rompere la ceralacca ed estrarre il foglio.

    "Comandante, ho ricevuto di persona una soffiata da una fonte discutibile, quindi da agire con massima cautela. D'altronde, se la notizia fosse vera, ordino di agire senza remore e senza pietà per sterminare tutti gli abitanti del deserto di Kiera. Che torni ad essere ciò per cui è nato... giustappunto un deserto. Le coordinate sono in cima a questa missiva. Venite poi a farmi rapporto sulla Terrazza.
    Sua Maestà Lantis Raeghar del Fulmine Nero, Primo del suo nome e Re di Dohaeris".
    Il deserto di Kiera è tristemente conosciuto in tutta Dohaeris. È una landa desolata, famosa solo per essere il luogo d'esilio del consigliere BlackSnow e di tutto il suo casato, quindi immagino che le due cose siano collegate... anche perché in quel posto non ci vive nessun altro. Le coordinate sono comunque precise, credo che basterà un piccolo plotone di soldati per controllare la veridicità della soffiata. <<Tornate al castello e preparatevi a partire una decina di soldati verso queste coordinate. Quando vi sarete assicurato che gli obiettivi del re risiedano veramente lì, mandate un corvo al Castello e fatevi raggiungere da un altro centinaio di guerrieri ben addestrati. Distruggete ogni cosa>>. Lo congedo con un gesto della mano, ma prima che possa andarsene lo fermo ancora. <<Chiunque ritornerà con la testa di Iral BlackSnow come prova del proprio successo, verrà riccamente premiato>>, aggiungo sorridendogli, Lantis sarà contento di questo piccolo regalo. Decido di raggiungerlo subito, potrei sfruttare questa occasione anche per sistemare qualche discorso lasciato in sospeso. <<Vostra altezza>>, accenno un inchino quando varco la soglia della terrazza. Posso avvertire la sua aura, è inebriante. <<Il capo delle guardie partirà a breve. Mi sono permesso di promettere un premio a chi tornerà con la testa del traditore, per stimolare i soldati. Basterà un titolo altisonante di cui possano vantarsi>>.
    Our wills and fates do so contrary run

  8. #2588
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth


    Il racconto sembra sortire l’effetto sperato e Nymeria appare particolarmente suggestionata dal luogo.



    Conferma infatti la mia impressione a voce, chiedendomi se posso accompagnarla lì quando la guerra finirà. <<Se avrò tempo, volentieri>>, le rispondo con sincerità lasciando che un velo di tristezza appaia sul mio volto. Ora che sono Lord ho degli impegni da rispettare nei riguardi della gente di Winterhold.



    <<Se il mestiere di Lord ti venisse a noia puoi sempre fare il bardo!>>, aggiunge Nymeria con fare scherzoso, toccando però con fin troppa leggerezza un nervo per me scoperto. Senza volerlo dunque mi incupisco ed abbassando lo sguardo verso il libro sfoglio la pagina mentre le dico con amarezza, <<fare il Lord purtroppo non è un mestiere… E deduco dalle tue parole che tu sappia di Aeglos>>. Dei, non credevo che la voce si fosse già sparsa fino alla torre…



    <<Posso aiutarti? Stai cercando qualcosa in particolare?>>, le sento d’un tratto chiedermi dalla quando mi porge il ritratto. <<Certo che la somiglianza con il comandante è notevole...>>, esclama poi ed io piego le labbra in un smorfia di disappunto recuperando il disegno e poggiandolo sotto la copertina del libro. Strano. Nymeria sta insistendo un po’ troppo con le domande sull’argomento e non so se interpretare questa insistenza come semplice preoccupazione o con scrupolo nei miei riguardi.



    <<Ho chiesto al Lord Comandante delucidazioni al riguardo e per sicurezza sto controllando se il Reietto in questione…>>, lo sguardo si abbassa da Nymeria al libro. <<Se possa effettivamente essere un bastardo del Lord padre di Parsival Urthadar. Questo spiegherebbe l’estrema somiglianza che ha con Aiden…>>, la voce si affievolisce ed entrambe le sopracciglia si sollevano quando vedo il ritratto di Valerius, <<Urthadar>>. NON E’ POSSIBILE. Chiudo lentamente il libro e guardando negli occhi Nymeria mi sforzo di continuare a parlarle pur di non destarle inutili sospetti, <<O se magari ci stiamo sbagliando entrambi ed è solo qualcuno che gli somiglia fin troppo. In fondo occhi azzurri e capelli rossi non sono tratti atipici, non lo pensi anche tu?>>. E il naso, e il taglio degli occhi, e il mento, e il viso… Io… Devo aver bevuto troppo vino? Sì, decisamente. Perché non è assolutamente normale se penso che questo possa davvero essere Valerius Urthadar. Perché lui è morto, finito, sepolto, caput! <<E come puoi vedere te stessa...>>, apro il libro nuovamente voltandolo sulla pagina del Lord in questione e poi lo mostro, <<Il Lord Comandante ha detto il vero ed il mio è solo un noiosissimo controllo di normale amministrazione>>, lasciando che il mio viso assuma un sorriso convincente.



    Ovviamente la mia è bugia per far tranquillizzare la dama e lasciarle intendere che non ho bisogno di aiuto. <<Grazie per l'interessamento comunque, lo apprezzato>>, concludo gentile, richiudendo il volume, e poi le domando, <<Piuttosto te? Trovato qualche passatempo?>>.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 19th September 2015 alle 02:24



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  9. #2589
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    38
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    <<fare il Lord purtroppo non è un mestiere… E deduco dalle tue parole che tu sappia di Aeglos>> Vicent abbassa lo sguardo amareggiato per poi iniziare a parlare del reietto e della somiglianza col comandante.
    Ecco, lo sapevo che i miei modi quando mi lascio andare risultano sempre inappropriati <<Scusatemi, non volevo... - cerco di mettere una mano sulla sua, gentilmente, intanto cerco il suo guardo - Scusami, non sapevo e non so nulla su Aeglos... Era solo una delle mie sparate fuori luogo...>>
    A giudicare dalla sua reazione deve essere successo qualcosa di grave nella sua famiglia <<Mi spiace... Se vuoi sfogarti io...>>
    Non insisto oltre, se vorrà parlarmi dei suoi problemi lo ascolterò, ma a quanto pare non intende farlo ora visto che continua a parlare del ritratto.
    <<... O se magari ci stiamo sbagliando entrambi ed è solo qualcuno che gli somiglia fin troppo. In fondo occhi azzurri e capelli rossi non sono tratti atipici, non lo pensi anche tu?>> annuisco fingendoi interessata alla questione, ma in realtà sono ancora scossa per la sua reazione <<E come puoi vedere te stessa... - osservo la pagina che mi mostra - Il Lord Comandante ha detto il vero ed il mio è solo un noiosissimo controllo di normale amministrazione>>.
    Conclude così la questione reietto ringraziandomi dell'interessamento <<Piuttosto te? Trovato qualche passatempo?>>
    <<Uhm... nulla di così allettante se escludiamo le riunioni!>> rido <<Cosa ne pensi della cura ringiovanente della septa? Devo farmi prestare il suo antirughe... Non che io ne abbia bisogno, sia chiaro!>> Mi passo con fare sensuale la mano sul viso sfiorandone i lineamenti ancora vellutati come seta.
    Ultima modifica di albakiara; 14th September 2015 alle 20:30

  10. #2590
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    Un lieve contatto alla mano mentre parlo a Nymeria mi fa sollevare lo sguardo. La donna si scusa, anche se non ha fatto nulla, sottolineando che purtroppo è ignara di ciò che è accaduto ad Aeglos e che se ho bisogno di sfogarmi lei è disponibile. Assottiglio lo sguardo ricambiando per giusto un attimo la stretta, ma poi le lascio andare la mano e sospiro affranto. <<No, non è colpa tua… E’ solo che… Io>>, provo a dischiudere ancora le labbra per parlare e spiegarle la ragione del mio sbalzo di umore improvviso ma… Nulla. Non ci riesco.



    <<Sono Lord, ora>>, tre semplici parole è tutto ciò che riesco a pronunciare mentre stringo a me il libro per farmi forza. Nymeria è una persona scaltra, sono certo che capirà cosa vuol dire. Cerco poi di deviare il discorso, concentrando l’attenzione sull’argomento ritratto che, per fortuna, sembra soddisfare ogni curiosità da parte della donna nonostante continui a scrutarmi il viso con preoccupazione. Alla mia domanda finalmente Nymeria sorride dicendo, <<Uhm... nulla di così allettante se escludiamo le riunioni!>>.



    La conversazione si fa poi più leggera quando mi chiede poi un parere circa il ringiovanimento della Septa ed aggiungendo, <<Non che io ne abbia bisogno, sia chiaro!>>, si sfiora il viso con una mano.



    Un gesto involontario con cui denoto vanità mista ad insicurezza, soprattutto la seconda. <<A dire il vero la questione longevità e eterna giovinezza non rientra nei miei interessi...>>, eh già... Sono un uomo. Dicendo ciò ripongo il libro della casata Urthadar esattamente dove l’ho trovato,



    <<Ma te, stai pure tranquilla, ovviamente non ne hai bisogno>>. Lascio che un sorriso cordiale mi appaia sul volto



    e poi tornando serio continuo, <<ciò che a tavola mi ha lasciato perplesso in realtà non è stato l'aspetto fisico quanto la possibilità di un cambiamento in termini di potere: conoscendo la fama di Deirdre dell’Ovest un suo ritorno alle origini... Sarebbe da temere...>>. Con una mano mi sfrego il pizzetto, crucciato, ma poi sollevando entrambe le sopracciglia rassicuro la donna con fare scherzoso, <<però ciò che abbiamo visto a tavola è sicuramente il frutto degli intrugli che ingurgita ogni giorno. Non la facevo così schiava della vanità>>. Chissà se centra la rosa di Franthalia con questo improvviso cambiamento… Uhm... Spero proprio di no... Comunque non penso sia un problema rilevante, è comunque innocua per via del medaglione.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 28th September 2015 alle 23:28



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •