Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 260 di 339 PrimaPrima ... 160210250258259260261262270310 ... UltimaUltima
Risultati da 2,591 a 2,600 di 3385
  1. #2591
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon


    Il mio colpo va a segno, almeno un buco alla spalla gli e l’ho fatto a questo galletto multicolor.

    Miro nuovamente pronto a puntare un’altra freccia questa volta destinazione gamba sinistra quando noto l’essere correre velocemente a zig zag, quasi fosse un canguro isterico morso da una tarantola verso di me, e ca**o fermati! Così non posso prendere bene la mira! Noto che si avvicina pericolosamente, la mia freccia tra le sue luride zampe di Demonar, cerco di assorbire subito la mia arma così da lasciarlo con il pugno chiuso a mezz'aria ma sono troppo lento, la mia magia è ancora troppo debole per confrontarsi ad armi pari con lui come con chi altro a dire il vero…ma non mi perdo d’animo…nel mentre però tutta la mia sicurezza vacilla così come la mia forza di contrastare la scimmietta ammaestrata ( Gildas U_U) perché la mia freccia, la mia stessa freccia che non dovrebbe nemmeno sfiorare con un petalo, si conficca pesantemente nel mio occhio sinistro, è un attimo, uno shock mentre vedo tutto ciò che sta a sinistra del mio corpo divenire dapprima rosso cremisi per poi assumere il colore del nulla….mi ritrovo prigioniero in un mondo a metà tra il buio e la luce buio mentre un urlo disumano esce dalle mie labbra, il dolore è insopportabile, vorrei reagire ma sono totalmente sopraffatto dalle fitte, mi accascio a terra mentre mi sento strappare l’occhio dalla sua originaria sede.
    Sento il bulbo oculare che non esiste più implodere dentro mentre chiudo gli occhi dal dolore coprendomi la zona ferita con le mani, consapevole ch ed aquesta posizione Gildas potrebbe benissimo tagliarmi di netto la testa vista la lama della sua spada.

    Sono in ginocchio, la cavità oculare grondante sangue , lacrime cremisi che scendono copiose, mentre poco dopo avverto la presenza di un calore vicino, non è il calore di un corpo, quanto il calore del fuoco…
    Una lama incandescente, la lama del Demone venuto dall'inferno, si conficca nel mio stomaco scavando fino alle viscere, penso al mio stomaco, al mio intestino…
    Il dolore è troppo forte da sopportare eppure riesco ancora a trovare la forza di sbeffeggiare il mio nemico:
    << ...oltre al mio occhio volevate Sir, avere anche una fornitura gratuita di salamini da fare ai ferri? >> gli dico rauco con un ghigno che sa di odio prima di cadere a terra trattenendomi le parti mutilate contorcendomi….sei il peggiore dei Demoni Gilda Demonar.
    Carponi cerco di tirarmi a sedere ma non riesco le ferite sono troppo gravi, potrei anche morire dissanguato, ma quell'occhio che tu mi hai strappato essere immondo che non sei altro diverrà la tua peggior maledizione, posso giurarlo!


    N.B. arma riassorbita in ritardo senza rendersene conto a causa del dolore che sta provando
    Ultima modifica di DELTAG; 15th September 2015 alle 16:13

  2. #2592
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    Vicent mi informa che ora è lui il Lord del su casato e questo spiega la sua reazione brusca a quella che era una mia semplice battuta.
    Lo guardo, così giovane con già il peso di un feudo sulle spalle.
    Per fortuna la mia battuta sulla septa sembra risollevarlo <<A dire il vero la questione longevità e eterna giovinezza non rientra nei miei interessi...>>
    Sorrido, se fosse una donna il cui unico mezzo per sopravvivere è la bellezza non parlerebbe così.
    <<Ma te, stai pure tranquilla, ovviamente non ne hai bisogno>> Adulatore! <<ciò che a tavola mi ha lasciato perplesso in realtà non è stato l'aspetto fisico quanto la possibilità di un cambiamento in termini di potere: conoscendo la fama di Deirdre dell’Ovest un suo ritorno alle origini... Sarebbe da temere...>>
    Già, anche io temo altre conseguenze al suo ringiovanimento ed è per questo che starò attenta e cercherò di indagare oltre, magari con la diretta interessata quando le consegnerò le copie dei ritratti.
    <<però ciò che abbiamo visto a tavola è sicuramente il frutto degli intrugli che ingurgita ogni giorno. Non la facevo così schiava della vanità>>.
    Vicent cerca di rassicurami, forse ha ragione, ma per quel poco che conosco Deirdre non sono affatto tranquilla: avessi le conoscenze della "vecchia" non perderei tempo dietro qualche ruga, ma cercherei con ogni mezzo la libertà e la vendetta.
    <<Anche lei sotto il saio celava frivolezze femminili...>> scherzo. Ovviamente non lo penso minimamente, ma agli uomini piace credere che le donne siano tutte vacue e vanitose.
    <<Mi ha fatto molto piacere questa chiacchierata, grazie. Quando vuoi la mia porta è aperta...>> faccio per uscire dalla biblioteca <<Ora ti lascio ai tuoi amati libri!>>
    Gli sorrido ancora e lascio la stanza rimanendo per un attimo in ascolto di una sua eventuale risposta.
    Ultima modifica di albakiara; 15th September 2015 alle 18:12

  3. #2593
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Trattengo con due dita la freccia su cui è infilzato il bulbo oculare di Fanon e gli sorrido sarcastico mentre mi allontano. Vedo le interiora dell’uomo uscire appena e piuttosto cotte dallo squarcio «...oltre al mio occhio volevate Sir, avere anche una fornitura gratuita di salamini da fare ai ferri?» mentre continua a contorcersi dal dolore in tutto il corpo. Povero piccolino, «penso piuttosto che li darò agli avvoltoi.» che noia, con quest’uomo è impossibile lottare. È un puntaspilli vivente, come diavolo fa a vincere le battaglie per difendere il suo territorio? Penso si farebbe spaccare di legnate anche dalla sua balia. D’un tratto sento la presa sulla freccia venir meno e l’occhio volare via dalla mia mano. Lo rincorro per mezza armeria facendo svanire la mia spada e quando lo recupero da un angolo polveroso comincio a soffiarci sopra per togliere la terra. «Bene, ho trovato un passatempo per quando mi annoierò…» dico schiacciandolo appena tra le dita. Mentre osservo quell’iride grigia e spenta, qualcosa comincia a formarsi nella mia testa. Una sorta di… piano per mettere fine a questa storia una volta per tutte. Sbadiglio rumorosamente bloccando così il flusso dei miei pensieri, ho bisogno di ragionarci ad alta voce se voglio capire come fare. Senza degnarlo di nulla superò la carcassa di Fanon e mi dirigo in corridoio dando fiato ai miei polmoni. «VIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIICEEEEEEEEEEEEEEEEEEEENT!» mi muovo appena fin quando non lo vedo all’interno della biblioteca assieme a Nymeria «oh, eccoti qua!» mi avvicino a lui superando la donna e nascondendo l’occhio in una mano provo a tirarlo appena per un braccio «so che ti fa schifo, ma puoi curare Coso in armeria? Mi serve… vivo… anche solo apparentemente… sì…»

  4. #2594
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos sottrae 55 punti dalla costituzione (per l'occhio saranno necessari due turni), Gildas 20

  5. #2595
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    L'alba si annuncia cupa, oscura come il luogo su cui dovrò combattere: l'Abgruntis. In riunione Lantis si è raccomandato di vincerlo ad ogni costo, è il luogo sacro degli stregoni e lui è Gran Maestro. Se questo dovesse servire a far terminare questa guerra, obbedirò senza remore. Non dovrò farmi prendere dalle mie emozioni, dovrò restare calma nonostante tutto, fredda, analitica e distaccata. Come sempre è stata Cassandra De Lagun in battaglia.





    Mi consola sapere che non ho molte probabilità di scontrarmi contro Andreus, ma come lui dovrò fare tutto il possibile per portare a casa la pelle da un posto infido e non ospitale. Sbadiglio, mi lavo, magio ciò che mi faccio portare in camera. Sono concentrata. Indosso l'armatura di cui sempre sono andata fiera e ancora mi riprometto, davanti lo specchio, di rendere onore a questi colori. Le parole di mio padre mi tornano in mente e mi danno più grinta: sono una De Lagun, sono la figlia dello scoglio di Gaearmir, scenderò in campo e cercherò di ottenere la vittoria. Mi dirigo al Glados e incrocio Vicent e Deirdre. Il cavaliere mi augura di farmi onore e io ho tutte le intenzioni di farlo: gli sorrido determinata alzando un pollice, per dirgli un "ricevuto".





    Un attimo, solo un fulmineo barlume azzurro e mi ritrovo nel posto più malvagio di tutta la terra.



    Continua qui

  6. #2596
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    <<Anche lei sotto il saio celava frivolezze femminili...>>, ribatte Nymeria in tono ironico, scaturendo però nella mia mente un’immagine che… Beh… Preferivo non pensare. Dei, che schifo. <<Mi ha fatto molto piacere questa chiacchierata, grazie. Quando vuoi la mia porta è aperta...>>, afferma poi lasciandomi un invito non troppo velato a farle visita in stanza ed avvicinandosi all’uscita della biblioteca si volta verso di me concludendo, <<Ora ti lascio ai tuoi amati libri!>>. Non faccio però in tempo a risponderle che sento urlare dal corridoio, <<VIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIICEEEEEEEEEEEEEEEEEEEENT!>>... Il pescivendolo di turno. Assottiglio lo sguardo, visibilmente infastidito, e guardo di sottecchi Gildas quando si avvicina a me gongolando tutto contento <<oh, eccoti qua!>>.



    <<Eh già..>>.



    Gli lancio un’occhiata di rimprovero per l’urlo di poco fa ed incrociando le braccia al petto resto impassibile, non schiodandomi di un passo, nemmeno quando cerca di tirarmi da un braccio esclamando, <<so che ti fa schifo, ma puoi curare Coso in armeria? Mi serve… vivo… anche solo apparentemente… sì…>>.



    Coso che mi fa schifo? Credo che intenda quel nevrotico di Sir Fanon… Ma fino a poco fa non c’era Aiden a fargli da balia? Rapido vado verso Nymeria e porgendole una mano le lascio intendere la mia intenzione di congedarmi come da etichetta.



    La donna accoglie l’offerta con un sorriso ed io dopo il baciamano la guardo negli occhi dicendole, <<il piacere è stato mio, Nymeria>>, senza alcuna malizia nello sguardo. <<E Gildas…>>, dico atono avvicinandomi a lui e provo a dargli un leggero buffetto sulla nuca, esattamente come faceva la vecchia Nan con me, aggiungendo, <<Non siamo al mercato quindi evita di urlare per favore. Andiamo>>, con tanto di "non si fa" con il dito. Supero dunque l’uomo ed entrando nell’armeria noto Sir Fanon rannicchiato su se stesso….



    Dei. Sarà meglio intervenire alla svelta o davvero qui ci scappa il morto ed io non voglio di certo ascoltare l'ennesimo sermone da Septon di Aiden. <<Ve l’avevo detto di non distrarVi durante un allenamento, vero Sir?>>, chiedo palesando la mia presenza mentre rapidamente convergo nei palmi la magia curativa che si manifesta in due sfere la cui apparenza rimanda all’aurora boreale del Nord.

    Difesa e Recupero - Rigenerazione:Avviene tramite tocco; (Maestro) Rigenera ferite di entità grave o mortale.

    Cerco dunque di tranquillizzarlo, parlandogli intenzionalmente mentre intervengo. <<Questo vi farà un po’ male, ma solo inizialmente…>>. Lascio dunque scivolare una mano sullo squarcio allo stomaco e quasi in conferma vedo che le interiora dell’uomo strisciano per tornare al loro posto. <<Avete vis - >>, mi blocco notando solo ora l’orbita vuota, <<niente.>>. Pongo la mano libera sul punto usando la rigenerazione per annullargli il dolore ed infondervi buona parte del mio potere. <<Gildas, l’occhio di Sir Fanon, dov’è?>>, domando al cavaliere mentre chiedo con fare scherzoso a Sir Fanon, <<Una benda non rientra tra i Vostri gusti, giusto?>>.

    Nota: Ogni azione conclusa è stata concordata con i proprietari dei rispettivi i pg.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 28th September 2015 alle 23:38



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  7. #2597
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Vicent non si smuove dalla sua posizione e continua a guardarmi torvo mentre lo tiro via dalla biblioteca. Per una volta che dico di non voler uccidere Fanon. Che palle. Metto il broncio e incrocio le braccia al petto roteando gli occhi al cielo quando lo vedo fare il baciamano smielato a Nymeria «il piacere è stato mio, Nymeria» sì, bla bla bla più tardi vi porgo le rose a una Valyria l’una. «E Gildas…» mh? Mi si avvicina atono dandomi poi un ceffone dietro la testa «non siamo al mercato quindi evita di urlare per favore. Andiamo» la testa mi cade in avanti e mi muovo con un piede per non perdere l’equilibrio «ahia!» dico massaggiandomi il collo per poi cercare di tirargli un pugno sul braccio che però… va a vuoto colpendo l’aria e facendomi sbilanciare in avanti. Vedo il dito del soldato rivolgermi un “non si fa” silenzioso e mi supera andando poi in armeria. Non volevo farlo infuriare, mi perdo in questa torre e pensavo fosse il modo migliore per trovarlo. Spero non mi faccia del male più tardi… arrivati in armeria vedo le budella di Coso sparpagliate vicino a lui mentre cerca di raccoglierle, volete che ne faccia un maglione Sir? Mentre Vicent prende e ricucire il ventre di Coso io seguo con gli occhi il percorso delle budella che rientrano come un serpente nella sua pancia. Per poi passare all’orbita vuota dell’occhio… un gran bel pozzo oscuro. Beh, tanto ne ha uno già nella testa, pozzo più pozzo meno. «Gildas, l’occhio di Sir Fanon, dov’è?» Eh? Istintivo porto la mano con ancora il bulbo oculare dentro dietro la schiena mostrando un dito sulla tempia come a voler ricordare dove l’ho messo. «Ehm… sai che non lo so?» guardo alle sue spalle verso la rastrelliera e noto alcune pallette di polvere che di solito i servi più pigri dimenticano di pulire e corro verso una di essa afferrandola e tornando da Vicent «credo sia sotto tutto questo schifo…» dico avvicinando la pallina di polvere verso la sua faccia… questo vero mi serve… lasciamelo!

  8. #2598
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    <<Ehm… sai che non lo so?>>, mi risponde Gildas picchiettandosi un dito sulla fronte per cercare di ricordare dove possa essere finito l’occhio.



    Guarda poi alle mie spalle ed io d’istinto osservo il punto a mia volta notando alcune palle di polvere a terra… Non c’è sangue però… Dubito sia lì.



    Intanto la mia rigenerazione si dissolve in uno sbuffo di fumo bianco evanescente e mantenendo la mano sinistra sull’orbita vuota guardo con attenzione Sir Fanon per assicurarmi che non vi siano altre ferite che necessitano di cure.



    <<Il tempo di recuperare un po’ di forze e provvedo con il secondo intervento per ricomporre l’occhio, cercate di non muoverVi Sir>>, dico lasciandolo sedere a terra.



    Rivolgo dunque una fugace occhiata a Gildas quando esclama, <<credo sia sotto tutto questo schifo…>>, porgendomi in realtà una banalissima palla di polvere data l’assenza di sangue.



    <<No, non è l’occhio>>, vi soffio su facendo sgretolare la palla come dimostrazione delle mie parole e la mando scherzosamente contro il viso di Gildas con un sorriso furbo dipinto sul mio nel momento in cui aggiungo, <<... Ma polvere!>>. Lascio un minuto a Gildas per riprendersi dall'eventuale starnuto e poi tornando serio gli domando accigliato per lui, <<Te? Sei ferito?>>, continuando a coprire l’orbita vuota del cavaliere.

    Nota: Ogni azione conclusa è stata concordata con i proprietari dei rispettivi i pg.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 28th September 2015 alle 23:41



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  9. #2599
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Vicent mi guarda accigliato quando gli mostro la palletta di polvere. Pessima interpretazione, no? Posso rifarla meglio… nah, è sempre buona la prima. «No, non è l’occhio» ah no? Dai, ha la stessa dimensione e se ci fai un buco al centro è uguale. Non se ne accorgerà mai, su. Come sei sofisticato. L’uomo soffia mandandomi in faccia una quantità assurda di polvere terra e altre infinità di schifezze «... Ma polvere!» mi allontano colpendomi appena il naso con la mano come una sorta di gatto e… e… e… «ETCIÙ!» mi allontano starnutendo con forza grumi di polvere e tossendo via tutto mentre il ragazzo continua a domandarmi. «Te? Sei ferito?» lo guardo sollevando un sopracciglio e contemporaneamente la spalla comnica a farmi male di nuovo complice la polvere che ci finisce dentro. Con la mano libera la poso sopra il foro tamponando e gli rivolgo un semplice «no.» andando a sedermi poco distante da lui mentre mi pulisco la faccia. Per una volta che faccio una cosa buona… non ne combino una giusta… accidenti…

  10. #2600
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    Gildas sembra prendere a male il mio scherzo ed infatti quando gli domando se ha ferite nonostante noto che la spalla dolorante lui mi risponde con un <<no.>> e manco fosse un bambino si siede poco distante da me, senza degnarmi di uno sguardo.



    Abbasso gli occhi, visibilmente amareggiato, essendo mio amico non era mia intenzione offenderlo perché a differenza del cavaliere qui presente mi importa di lui. Chiarirò la questione più tardi, prima le cure. <<Ora attiverò la rigenerazione, Vi avviso che farà molto male perché dovrò infilare un dito nell’orbita che attualmente è molto sensibile…>>, sostengo lo sguardo con il suo occhio sano, <<Non alletta nemmeno me come idea, sia chiaro, ma mi serve per evitarVi cicatrici permanenti o ciecità>>. Focalizzo poi la mia attenzione su Gildas e nel palmo destro appare la rigenerazione mentre le sinistra tiene il viso del cavaliere

    Difesa e Recupero - Rigenerazione:Avviene tramite tocco; (Maestro) Rigenera ferite di entità grave o mortale.

    <<Aiutalo a restare fermo, per favore>>. Gildas si mette in una tasca qualcosa di flaccido ed afferrando dalle spalle lo tiene fermo, facendomi un occhiolino. Non capisco il gesto sono troppo concentrato con le cure. Resto dunque impassibile e guardando Fanon stabilizzo la magia sull’indice della mano destra. <<Al mio tre>>, esclamo avvicinando il dito al punto, <<uno… Due… e… Tre!>>, con un scatto tocco l’orbita vuota rilasciando gran parte del potere curativo prima di coprire l’occhio del malcapitato per annullargli completamente il dolore. Non sono un mostro. Rapidamente sento i filamenti di carne animarsi sotto il mio palmo e finalmente il sangue prende a scorrere a ritroso verso la ferita, sparendo quando viene assorbito dalla stessa pelle. <<Finito>>, con un cenno della testa dico a Gildas di lasciare andare il cavaliere, <<cercate di sforzare l’occhio il meno possibile per una mezzora, copritelo se necessario, mangiate e soprattutto riposate>>, concludo così i miei servigi curativi con l’uomo.



    Poi mi avvicino a Gildas ed allungando una mano cerco di sfiorare la sua spalla sussurrandogli un <<grazie>> per l’aiuto. <<E Sir Alagos…>>, ritorno da lui ed provo ad afferrarlo con bavero per “aiutarlo” ad alzarsi.



    Se ci riuscirò porterò le labbra vicino al suo orecchio e gli dirò: “AzzardateVi ancora a dire davanti al Primo o al Comandante che il sottoscritto con Voi non adempie ai suoi compiti di cavaliere e ve la vedrete con me, personalmente”.



    A questo punto lo lascerò andare e sorridendogli gli dirò, <<Buon riposo>>, incamminandomi infine verso la biblioteca.



    Dovrebbe stare attento quell'uomo, in questa torre quelli come lui non hanno lunga vita.

    Nota: Ogni azione conclusa è stata concordata con i proprietari dei rispettivi i pg.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 28th September 2015 alle 23:46



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •