Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 288 di 339 PrimaPrima ... 188238278286287288289290298338 ... UltimaUltima
Risultati da 2,871 a 2,880 di 3385
  1. #2871
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters



    Torre della Mezzaluna



    Ormai è notte fonda e le mie ancelle stanno ancora scegliendo i gioielli da farmi indossare.
    Sbuffo, attendo un'altra manciata di secondi, un ultimo sguardo allo specchio poi mi dirigo verso l'uscita della stanza.
    "Mancano ancora i gioielli, la tiara.." fa Laila cercando di trattenermi.
    "Dobbiamo sistemare ancora i capelli!" aggiunge Dora.
    "Sto bene così!" obietto io, scocciata.
    "E...e non avete ancora un cavaliere!" continua la prima.
    Ed è qui che mi fermo, proprio sull'uscio. Mi volto verso di loro, perplessa, ma seria, chiedendo: "Mm...Il cuoco è libero?"
    "...Il cuoc..?..." Laila si passa la mano sulla fronte, forse sta per svenire, mentre Dora le fa vento con le mani.
    Io intanto ne approfitto per sgattaiolare via.



    Mentre percorro il corridoio, l'unico pensiero che mi tormenta riguarda mio fratello e Lady Desmera. Spero davvero che partecipino al ballo...non posso perdere quest'occasione.




    Sala Oro Rosso



    Varco la soglia della grande sala cercando subito d'intravedere Abel. Sarà come cercare un ago in un pagliaio visto che è gremita di gente. Questo è l'unico posto dove si respira un po', dovrò tenerlo a mente dopo.
    Mi faccio forza e raggiungo quindi la folla radunata al centro dell'ampia e luminosa sala.



    L'unico che riesco a riconoscere da lontano poichè seduto sul trono è Lantis. L'espressione è sempre la stessa, quella di una statua di marmo.
    Neanche un minimo sforzo per sorridere.



    Comunque non resta molto tempo seduto, di lì a breve si alza per allontanarsi con Lady Feralys. Ovviamente.
    E' sul trono vuoto affianco che mi soffermo per qualche minuto. Se le cose fossero andate diversamente, ora ci sarei seduta io là sopra..e chissà, forse avrei potuto cambiare qualcosa.
    Scuoto la testa, mentre mi faccio spazio tra il vociare degli ospiti, i complimenti per il mio vestito e quelli per la mia nuova carica di Consigliera.
    Dispendio sorrisi a tutti, anche se odio farlo, quando al centro della pista, stupita, noto la Regina ballare con ..Gildas!
    Spero che tra un caschè e l'altro Lumen non si ritrovi nuovamente con la faccia in fiamme..Sarà il caso di tenerlo d'occhio forse.
    Mi allontano, cercando di tornare indietro. Mi avvicino ad uno dei tavoli del ricco buffet, ma niente, nessuna traccia di Abel o di Desmera.
    L'ansia comincia a salire. Se lei o la Maga Bianca gli hanno torto anche un solo capello...
    Mi avvicino sempre di più all'entrata, cercando di respirare con calma vista la quasi assenza di persone in questa parte della sala.
    Forse non sono ancora arrivati, o forse non verranno...
    Rivolgo uno sguardo preoccupato proprio verso il possente portone.



    Abel, dove diamine sei finito?
    ...


  2. #2872
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria Hammerfell

    <<Sono un buon insegnante>> cerca di convincermi Vicent, ma le sue parole non hanno molto effetto considerato che mi sta proponendo ballare davanti a tutti questi nobili.
    Tuttavia, non so come, mi ritrovo tra le sue braccia a imitare, invano, i movimenti delle altre dame.
    <<E’ facile, lasciatemi condurre il ballo ed il resto vi verrà spontaneo…>> mi rassicura aiutandomi ad assumere la posizione corretta prima di muovere i primi passi, è bravo, veramente bravo, ma io mi sento a disagio sotto gli occhi di tutti.
    Sono rigida e continuo a fissare i piedi del mio cavaliere per seguirne i suoi movimenti, ma son talmente impacciata che ottengo solamente di pestarglieli più e più volte procurandogli una smorfia di dolore <<Scusami, te l'ho detto che sono una frana>> mi lascio sfuggire una risata imbarazzata che nascondo dietro la mano
    <<non stai andando male in realtà>> si avvicina maggiormente a me e mi incoraggia con nuovi consigli <<Occhi puntati nei miei, quando ti muovi cerca di strusciare - appena - i piedi a terra, segui il mio corpo ma soprattutto… - inaspettatamente mi ritrovo a piroettare guidata da lui e il cuore palpita - smettila di pensare e fammi condurre!>>
    Sorrido e finalmente riesco a rilassarmi e a mettere in pratica i suoi consigli <<Vedi che non è così difficile?>>
    <<Merito del maestro!>> gli faccio l'occhiolino <<Per ricambiare ti insegnerò la danza del ventre>>
    Continuiamo a chiacchierare e a danzare a ritmo di valzer, per la prima volta nella vita mi sento una principessa e vorrei che questo momento non finisse mai, ma inizio a sentire la stanchezza.
    Probabilmente anche Vicent se ne accorge e con un inchino mi ringrazia <<è stato un piacere danzare con voi, Nymeria>>
    <<Siete stato un ottimo cavaliere, vi ringrazio.>>
    Mi faccio riaccompagnare verso il buffet e non posso fare a meno di notare una strana occhiata che rivolge a qualcuno tra la folla, un signore biondo che non conosco.


    Azioni e frasi concordate

  3. #2873
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    Ballare con Nymeria è divertente. Riesco a sorridere, a stare bene e perfino ad ignorare le occhiate sorprese di alcuni nobili presenti mentre volteggio con una semplice alleata a ritmo di valzer. Spensieratezza, è da tanto che non la provavo, semplice gusto di fare qualcosa perché mi va.



    Conduco Nymeria senza altri intoppi, la ragazza si lascia infatti guidare sulla pista da ballo, ed io, d’istinto, la rassicuro con un sorriso complice. Sta andando bene. <<Merito del maestro!>>. Nah, non esageriamo: in fondo le ho solo dato qualche consiglio, è lei che è portata per la danza. << Per ricambiare ti insegnerò la danza del ventre>>.



    La guardo un attimo, accigliato, per poi scuotere la testa con fare perplesso. Danza del ventre… E’ la prima volta che ne sento parlare. Faccio per chiederle cos’é, ma avverto una sensazione strana, come se qualcuno mi stesse osservando, che mi blocca frenando la mia curiosità. Tra una piroetta e l’altra mi guardo attorno, irrigidendomi appena quando incrocio lo sguardo di Cassandra.



    Sembra nervosa e quell’espressione sono sicuro di averla già vista, mi sta infatti lanciando un'occhiata torva, proprio come quel giorno in armeria, quando ci siamo scontrati. Diamine, che ho combinato stavolta?



    <<Non c’è bisogno…>>, deglutisco rumorosamente, visibilmente impacciato, prima di tornare a guardare Nymeria ed aggiungere, <<ricambiare intendo. Non sentirti assolutamente in debito o altro, per me è stato un piacere>>. La musica si arresta, mi allontano di un paio di passi da Nymeria e porgendole un inchino la ringrazio per il ballo. Poi prendendola sottobraccio la accompagno fino al tavolo da buffet e guardo nel frattempo l’uomo biondo intento a conversare, fin troppo amichevolmente, con Cassandra. Inarco un sopracciglio, squadrandolo dall'alto in basso, e dopo qualche istante mi rendo conto che non è altri che il Capo Alchimista Edric.



    Stranito mi costringo a prendere un respiro profondo e maschero il leggero fastidio che avverto con un sorriso carico di nervosismo. Assumendo poi un’ espressione più neutrale guardo Nymeria e mi congedo esclamando <<vogliate scusarmi>> prima di porgerle un cenno del capo. Quando riporto lo sguardo su Cassandra però, con mio sommo sollievo, noto che il Capo Alchimista si è allontanato… Ma non faccio in tempo ad avvicinarmi perchè quest’ultima si unisce alla conversazione tra il Re e la Feralys. Decido di aggiungermi al trio ed inchinandomi al cospetto del Re esclamo, <<in questo giorno di festa i Dreth vi porgono le loro più sentite felicitazioni per il vostro matrimonio>>, con garbo. In realtà quest’unione non mi rallegra affatto, la vedo come un sacrificio, un mero compromesso con cui Lantis Raeghar spera di dare un futuro a Dohaeris quando - e se - i reali otterranno la vittoria alla fine di questa guerra... Se solo ci fosse un altro modo... <<Spero di non aver interrotto nulla>>, aggiungo dopo qualche istante, tornando dritto, poi cercando lo sguardo di Cassandra dico serio, <<volevo solo appurarmi che la mia magnifica dama stesse bene>>.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 29th November 2015 alle 23:04



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  4. #2874
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    La musica è piacevole, sento le note risuonarmi nelle orecchie e quel sorso di vino contribuisce a rendere ancora più deliziosa l'intera situazione. Non passano nemmeno pochi istanti che devo ricredermi immediatamente dato che a passi da cavallona imbizzarrita ci raggiunge il Primo facendomi quasi sobbalzare per la sorpresa: "Lady Feralys, non vi avevo ancora salutata!" - non mi sarei certo offesa se avessi aspettato ancora qualche secondo, cara!


    Noto una certa stizza nella sua voce, come quella volta in armeria quando sorprese me e Lantis a baciarci ... quasi mi dimenticavo i suoi sentimenti, stavo pensando soltanto ai miei, com'è ovvio. La mano che regge il dolcetto resta a mezz'aria, sospesa, indecisa sul da farsi, poi scende nuovamente fino a posare il biscotto su un piattino vuoto, vorrà dire che lo mangerò più in là.


    "Cassandra, avevo notato il vostro nuovo aspetto più ... femminile, se posso osare. Vi prego non prendetela come un'offesa, ma credo che nessuno qui sia abituato a vedervi così. State molto bene." - anche se io avrei scelto un vestito con un tessuto più fine, ma non posso permettermi di toccare l'argomento, per ovvie ragioni, per cui me ne sto con la testa inclinata e col sorriso sulle labbra in attesa di una replica.


    Purtroppo questa conversazione a due con il sovrano sta diventando un pò troppo affollata dal momento che come un cane da compagnia Dreth arriva scodinzolando per porgere i suoi omaggi a Lantis: prima si fa i comodi suoi e poi si inchina davanti al re, bell'educazione che danno ai lord quelli di Aeglos! Sarebbe dovuta essere la prima cosa da fare una volta entrato in questa stanza, ma lui no, prima si fa due balletti e poi arriva e per di più uscendosene con una delle sue classiche frasi infelici: "Spero di non aver interrotto nulla, volevo solo appurarmi che la mia magnifica dama stesse bene"

    Raiden, non farmi perdere il controllo davanti a questa faccia col mento più che pronunciato: "Sir Dreth, buonasera anche a voi" - esordisco sottolineando il fatto che non si è nemmeno degnato di salutarmi - "Non dovevate preoccuparvi, dico davvero, con tutte le leccornie che il re ci offre questa sera non mi sarei mai sognata di mangiare Cassandra." - detto questo gli porgo il piattino col dolcetto - "Avete già assaggiato questo?" - peccato che non sia avvelenato.



  5. #2875
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    Esuberante, esibizionista, egocentrica.



    Tanti altri aggettivi potrebbero descrivere la Feralys ma nessuno coglierebbe a pieno la vipera inopportuna che è in realtà. <<Sir Dreth, buonasera anche a voi>>. E, guarda caso, è proprio lei a prendere la parola, rimarcando ad alta voce un fastidio non troppo velato nei miei confronti. Deduco che le mie scuse con il mazzo di fiori non siano state accettate dalla dama… Chissà perché me lo aspettavo. Distolgo appena lo sguardo dal Re portando la mia attenzione verso Adamantia e le rivolgo un sorriso accennato, di circostanza.



    Ma la dama non demorde e continua, <<Non dovevate preoccuparvi, dico davvero, con tutte le leccornie che il re ci offre questa sera non mi sarei mai sognata di mangiare Cassandra>>. Che...? Oh dei, ci mancavano solo le manie di protagonismo in aggiunta ai tanti altri difetti di questa donna. La guardo per un breve attimo, visibilmente perplesso, poi sospirando esordisco con un, <<perdonatemi?>>, mentre do un’occhiata di sbieco a Cassandra.



    Non so di cosa stia parlando, la Feralys ha completamente frainteso il complimento, velato, che ho rivolto a Cassandra, ed ha pure scambiato la mia educazione per un accusa - infondata - nei suoi confronti. Poi come se non avesse detto o fatto nulla di strano mi porge un piatto con un pasticcino al limone e mi esorta a provarlo con finta gentilezza.



    <<Non gradisco particolarmente il limone, ma vi ringrazio lo stesso>>. Le rispondo sincero, rifiutando l’offerta con garbo, ed infine tornando serio esclamo, <<con il Vostro permesso, Maestà>>, porgendo il braccio destro a Cassandra.



    Se accetterà la accompagnerò fino al tavolo da buffet chiedendo ad un servo di riempire un paio di calici e servirle il cibo che preferisce. Se invece non accetterà allora resterò qui alternando, lentamente, lo sguardo da Cassandra a Lantis.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 29th November 2015 alle 23:08



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  6. #2876
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS


    Figuriamoci se Vicent è in grado di apprezzare una battuta di spirito! Mi guarda ebete balbettando qualcosa a caso, poi, con la solita finta cortesia che lo distingue, rifiuta la mia offerta <<Non gradisco particolarmente il limone, ma vi ringrazio lo stesso>>


    Faccio spallucce, ormai so che si tratta di un caso disperato, e ritiro l'offerta mangiandomi finalmente questo dannato dolcetto. Ecco fatto, ci voleva tanto, brutto imbecille? E' che qualcuno non osi dire che non sono mai gentile! Sto ancora masticando la pasta frolla quando mi appare davanti agli occhi qualcosa di terribile e ... per tutti gli dei, che razza di balena è diventata la Waters?


    Riprendo la concentrazione sulla figura che ha attirato la mia attenzione pochi secondi fa, sento il sangue defluire dal mio viso e una sensazione generale orrenda assale la mia persona.


    Distolgo lo sguardo come se fosse un'allucinazione, ma una volta che lo riporto dov'era mia madre non è scomparsa, anzi si sta pericolosamente avvicinando.
    No, non adesso e non con queste persone, accidenti!



  7. #2877
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult




    Sto quasi per dire a Sir Fanon di andarcene quando la porta si apre e mi ritrovo davanti Lady Cassandra.
    La osservo ad occhi spalancati per la sorpresa.
    E’ vestita con un bel vestito da donna ed è la prima volta che le vedo indossare un vestito femminile.
    "Perdonate, Lady Loren, purtroppo il mio vestito ha richiesto più tempo al nostro geniale Sir Gildas, ho dovuto far aspettare anche Sir Vicent, che mi accompagna al ballo... non è facile vestire un blocchi di ghiaccio come me"
    Si scusa per poi aggiungere "Vi lascio la stanza chiedendovi ancora perdono, ci rivedremo tra poco al ballo... salute anche a voi Sir Alagos"
    La osservo sorridendole e soprattutto chiudendo la bocca che era rimasta aperta per la sorpresa. «Siete stupenda Lady Cassandra».
    Poi la guardo andare via.
    Volto la testa verso Sir Fanon «Vi andrebbe di consigliarmi sull’abito da indossare? Dobbiamo fare in fretta… temo che siamo in ritardo…» Sospiro «Io per l’ennesima volta».
    Entro in stanza dirigendomi verso la mia parte di armadio ed aprendolo in cerca dei due vestiti dai colori consigliatomi da Sir Fanon.
    Sir Fanon entra in stanza con me “Volete davvero che io stia qui per consigliarVi? Non che la cosa mi dispiaccia Milady ma Vi facevo più riservata”. Sorride malizioso alla mia richiesta.
    Si volta “Vi giro le spalle non per maleducazione ma più per darVi un po’ di riservatezza
    Guardo le sue spalle con un sorriso «Sì vorrei davvero che mi consigliaste e non preoccupateVi.» Arrossisco ma per fortuna lui non può vedermi dato che è di spalle.
    «Ci metto un istante ma potete anche girarVi io mi cambio dietro al separé.».
    Vado dietro al separé e i spoglio di corsa e poi indosso uno dei due abiti che ho preso dall’armadio.
    «I capelli penso di lasciarli sciolti» Gli comunico mentre esco dal separé.



    *** Azioni concordate con Deltag
    Ultima modifica di Lilla_20; 2nd November 2015 alle 12:04

  8. #2878
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LUMEN RAEGHAR

    Volteggio sulle delicate note del valzer assieme a Sir Gildas, non mi aspettavo che fosse un ballerino così bravo e nemmeno che fosse in gradi di vestirsi e acconciarsi in modo civile. Inoltre, si mostra audace nel guardarmi dritto negli occhi, senza temere il mio charme. Potrei facilmente piegare la sua mente ai miei capricci, ma la sua domanda mi lascia pensierosa. Il mio sorriso di convenienza si spegne e divengo seria, riflessiva. "Ho imparato presto a rendere le mie spalle più forti e robuste dei macigni che dovevo sopportare, Sir Gildas" rispondo seria, riportando i miei occhi nei suoi. E' un Demonar, conosco bene la fama della sua famiglia, così come sono famosi i Leithien. "Ma immagino che non vi stia dando chissà quale grossa notizia, condividete con me la sorte di avere del sangue dannato nelle vene" continuo con la voce e la labbra piegate dal sarcasmo. "Come mai questa domanda? A me sembra che voi siate un attore anche più abile di me" commento sorridendogli. Ammetto che il Demonar mi incuriosisce, con la sua lunaticità e i suoi sbalzi di comportamento. Quando ci siamo scontrati prima, aveva un modo di fare completamente diverso da ora e ammetto che l'ansia che sento nel sapere che potrebbe impazzire da un momento all'altro la trovo un po'... afrodisiaca.

  9. #2879
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Eccola che si avvicina: il passo leggero, lo sguardo acuto e tagliente. Sorride, ma io so benissimo cosa nasconde dietro la sua aria da dama composta e affabile. Ogni sorriso è una lama, ogni parola è un veleno, ogni gesto è sangue che sgorga a fiotti. D’impulso mi stringo il polso, carezzandomi delicatamente dove dovrebbero esserci mille cicatrici, poi cerco di riprendere il controllo, spero che nessuno abbia notato il mio momentaneo mancamento. Dovrei andarle incontro, eviterei spiacevoli situazioni a me e ai presenti, ma rischio di indispettirla, vorrà porgere i suoi auguri ufficiali a Lantis e se la fermo potrebbe prendersela con me e farmi fare una figura peggiore di quella del vestito.


    Resto immobile, quindi, in attesa che si avvicini, allargando le labbra in uno di quei sorrisi che ho imparato ad esibire a comando, un altro dei suoi innumerevoli insegnamenti. Arriva, i suoi passi sono così leggeri che sembra scivolare sul pavimento della sala, si fa largo tra il quartetto parandosi direttamente di fronte a Lantis.


    Piega leggermente le ginocchia, abbassa il capo, ma lo sguardo resta fisso in avanti, su Lantis: “Vostra maestrà, vorrei congratularmi di persona con voi e la vostra splendida promessa sposa per l’annuncio del vostro fidanzamento. Vi auguro una vita lunga e felice insieme e che possa essere benedetta dalla nascita di eredi forti e in buona salute”
    Perfetto, ottimo! Se fossi in Lantis mi farei una bella grattata per scongiurare il pericolo, spero trovi una scusa a caso e si allontani in fretta da qui. La vedo salutare cortesemente gli altri presenti e poi rivolgersi a me porgendo la guancia. “Mamma” – la bacio come si aspetta, l’apparenza prima di tutto – “Che piacere rivederti, ti avrei fatto recapitare una lettera questa sera stessa.”



    Papà? Vorrei chiedere, ma so che non sarebbe felice. E’ meglio attendere un momento più propizio per avere notizie sulla sua salute.
    “Immagino, tesoro, immagino.“ - fa una lunga pausa e continua a guardarmi, gelida e tagliente – “Hai litigato con la sarta che ti ha approntato il vestito, per caso?”



    Sento irrigidirsi i muscoli della mascella e quelli di tutto il corpo, devo fare appello a tutta la mia forza di volontà per non reagire come se fossi di fronte ad un Dreth qualunque. Cerco di sciogliermi appoggiando con noncuranza la mano al tavolo del buffet, nel frattempo esibisco un sorriso tirato: “E’ stata solo una svista, tutto risolto.” – vorrei aggiungere altro, ma le parole mi si strozzano in gola.
    Vi prego, andate, andate via tutti.



  10. #2880
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LANTIS RAEGHAR

    La mia esperienza con le donne è tale da farmi subito intuire di trovarmi tra il martello e l'incudine. Di nuovo. Le avances di Lady Feralys sono bloccate in tempo dal Primo che... questa sera ha ben poco del Decimo Idra. Non immaginavo che sotto quella corazza nascondesse un corpo da favola, distrattamente mi cade l'occhio sulle sue curve ma sono abile a non darlo a vedere. Anche Lady Feralys si mostra sorpresa dell'aspetto di Cassandra, che ora sì che ben merita il titolo di Lady, anche se so che la infastidisce. Mi accodo alla frase di Lady Adamantia, non sia mai che si dica che non sono educato. "Concordo con Lady Feralys, io stesso ho faticato nel riconoscervi. Anche se so che vi mette a disagio, non posso fare a meno di dirvi che siete splendida, Lady Cassandra" le dico con un baciamano. Anche Lady Feralys madre, mi porge i suoi auguri per questa "felice unione", somiglia molto a sua figlia ma sembra più abile nell'arte di tenere la bocca chiusa. Rispondo al suo inchino con educazione: "Che gli Dei possano ascoltare il vostro augurio, Madame". Nessuna di queste donne è anche solo la metà splendida come Reneè, ma temo i miei occhi dovranno accontentarsi. Si aggiunge anche a noi anche Sir Dreth, che inizia un battibecco con la rossa: questa donna è instancabile, penso che litigherebbe anche col suo specchio! "Giusto voi, Sir Vicent, avevo necessità di discutere con voi di quella faccenda di cui vi avevo accennato" dico in una pausa di respiro di Lady Feralys. Per gli Dei, fortuna che deve fermarsi ogni tanto per prendere fiato. Il cavaliere si mette subito ritto sull'attenti e annuisce, così ci congediamo formalmente dalle dame e ci allontaniamo verso un punto più silenzioso della sala. "Lord Vicent, ora... quello che è successo ad Aeglos è stato tragico. So cosa significa perdere la propria famiglia... volevo dunque farvi le mie condoglianze" inizio intristendo un po' l'espressione. Dovrei essere ancora più dispiaciuto, dovrei davvero comprendere cosa prova il Mietitore in questo momento, io stesso ci sono e ci sto passando... eppure c'è qualcosa che mi frena, che mi rende impossibile esplicare ciò che provo. "Io... devo chiedervi qualcosa che mi sta molto a cuore... l'unica cosa che forse mi resta..." e a cui sto cercando di appigliarmi con tutte le mie forze perchè sento che qualcosa dentro di me si sta mangiando la mia anima come un cancro. Solo lei resiste in questa avida notte... solo Reneè. "Certamente sapete il motivo per cui la prima volta ho rifiutato la mano di Lumen Leithien..." dico dopo un sospiro profondo "... mi fido di voi, perchè desidero che ciò resti tra noi due. Siete molto abile nell'arte del disegno, un qualcosa che vi invidio molto, un dono divino quello di portare su carta le immagini che abbiamo nella mente. Ho visto che siete anche molto bravo a riportare anche ciò che v'è nella mente altrui, i nemici erano davvero tutti ben disegnati" continuo facendomi un poco più nervoso. Stringo e riapro i pugni perchè sento le parole scivolarmi dalla lingua, come se non potessi afferrarle per poterle usare ad esprimermi al meglio. Piazzo poi i miei occhi nei suoi, sono determinato, la voce ha smesso di tremare. "Vorrei che mi faceste il ritratto della donna per cui una volta ho mandato all'aria tutti i miei giuramenti" gli chiedo infine. Riporto le mani dietro la schiena che raddrizzo, il giovane Dreth è più alto di me di solo qualche centimetro, quindi è sufficiente per poterlo guardare dritto in faccia. "Domani mattina sul tardi vi aspetto sul terrazzo... vi sarò molto grato per tutto questo... disturbo" accenno sul finire, con un mezzo sorriso impacciato. Non è tanto l'essermi esposto con Lord Vicent che mi mette a disagio, ma... rivedrò il suo viso, dopo tanto tempo. Sarà sulla carta, immortale, potrò ammirarlo ogni volta che desidererò. Forse, è proprio questa la cosa che mi spaventa di più.

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •