Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 297 di 339 PrimaPrima ... 197247287295296297298299307 ... UltimaUltima
Risultati da 2,961 a 2,970 di 3385
  1. #2961
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    Fisso stranito Lady Loren quando utilizza il teletrasporto per materializzarsi alle mie spalle, ignoravo fosse in possesso di quest'abilità, e, nonostante mi inviti ad usare la rigenerazione solo su Fanon, avvicino ugualmente una mano sfiorando la sua con delicatezza prima di infonderle il mio potere che dovrebbe arrecarle sollievo oltre che un brivido piacevole. <<Sono un maestro, posso curare due persone assieme>>, le dico, rassicurandola, ed occupandomi anche di Fanon nonostante non mi abbia risposto... A giudicare dalle ustioni, forse il fuoco ha colpito anche la gola compromettendo la facoltà di parlare. <<Evidentemente i miei servigi non sono più richiesti>>, sento d'un tratto esclamare freddamente da Aiden prima di assistere all’esecuzione di un corvo bianco che in un secondo momento scopro essere stato mandato dall’elfo che ho appena guarito. Mi scosto, lasciando la mano di Lady Loren, e dopo aver guardato con fare impassibile la carcassa del volatile mi affaccio dalla porta chiamando un servo per ordinargli di toglierlo. Spero che questo sia di lezione a quel Fanon per evitare di usare a caso la simbiosi. Torno quindi dagli altri, ricambiando a mia volta l’occhiata di Aiden che vedo guardarmi con insistenza, forse anche troppa, ed infatti poco dopo lo sento dirmi, <<Vi devo parlare, con urgenza>>. Annuisco serio evitando di proposito inutili giri di parole, non mi sembra dell'umore adatto, e, attendendo giusto un attimo per dare modo ai guerrieri del Kratoning di rispondere alla domanda, affermo tranquillo, <<fate strada>>, invitandolo con un cenno della mano a camminare prima di me. In ogni caso quando saremo da soli aggiungerò, <<la mia stanza è... Inagibile>>, cercando di guardarlo in modo inespressivo. Non trovo altri termini adatti per descrivere il particolare che c'è un cadavere in decomposizione che ancora non so come togliere senza dargli indizi o insinuargli dubbi.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 9th December 2015 alle 22:52



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  2. #2962
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LANTIS RAEGHAR

    Purtroppo, non posso perdermi nei miei pensieri, non posso star qui a mirare il ritratto di Reneè in eterno e Raiden sa quanto lo desidererei. I guerrieri del Kratoning sono tornati, quindi ripongo con cura il disegno nell'astuccio per ritratti che mi sono portato preventivamente dal Castello e mi avvio a passo deciso verso la sala riunioni. Mi siedo sul trono a capotavola, osservo la sguattera pulire del sangue. "Agatha, convoca tutti per la riunione, pulirai dopo" ordino con voce atona. Mi raggiunge anche Lumen, che si siede alle mie spalle dopo un inchino formale. La guardo senza alcun tipo di reazione, ma seguo i suoi passi con la coda dell'occhio. Il suo profumo è dolce, inebrierebbe qualsiasi uomo, ma per quanto mi riguarda mi disgusta. Avere lo stomaco vuoto non aiuta a sopportare la sua presenza.

  3. #2963
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult




    Sir Vicent mi dice che può guarirci entrambi ed è quello che fa.
    Man mano comincio a sentirmi bene e noto che anche per Sir Fanon è la stessa cosa.
    <<Vi ringrazio Sir>>. Sorrido al guaritore e sto per aggiungere altro quando una voce mi blocca <<Evidentemente i miei servigi non sono più richiesti>>.
    Volto la testa e noto Sir Aiden insieme ad un corvo… peccato che quest’ultimo fa una brutta fine dato che Sir Aiden lo uccide.
    Rabbrividisco. <<Era proprio necessario?>> Borbotto.
    Il nuovo venuto, senza tanti preamboli chiede a Sir Fanon <<Abbiamo vinto?>>.
    Evviva la gentilezza!
    Non rispondo, Sir Fanon invece scuote la testa per dire di no.
    Ecco io avrei preferito parlarne durante la riunione… non aggiungo nulla però, mi limito a fissare Sir Aiden pure quando dice a Sir Vicent che gli deve parlare.


    ** Azione/Risposta di Fanon concordata con Deltag

  4. #2964
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    Evito di muovermi, guardando interdetto Lady Loren quando, borbottando, chiede ad Aiden, <<Era proprio necessario?>>. Comprendo che, come dama, non si sia ancora abituata alla vita in caserma, ma arrivare a sfidare l’autorità di un comandante delle guardie reali solo perché ha ucciso un... uccello mi sembra una reazione esagerata. Il Kratoning è stata una battaglia lunga, estenuante, e deduco che sia la stanchezza a parlare in questo momento. Anticipo quindi il Comandante e, con calma, spiego alla dama, <<Milady, vi ricordo che questa è una caserma non una riserva per animali e se il Lord Comandante ritiene necessario riprendere un suo subordinato per un comportamento che ha ritenuto scorretto, allora, in questo caso, il fine giustifica il mezzo>>. Le sorrido cordiale, continuando a parlare per provare a farle capire con un tono diverso rispetto a quello di Aiden il motivo di tale gesto. <<Inoltre conosco abbastanza bene Lord Aiden Urthadar per affermare con certezza che non riprenda qualcuno senza avere un motivo di base>>. Mi zittisco e guardo in silenzio Sir Fanon quando ci comunica la sconfitta. Se si sono aggiudicati la vittoria i Reietti, i Ribelli allora non avrebbero alcuna possibilità di terminare questa guerra vittoriosi, d’altro canto però, per vincere noi, dovremmo conquistare tutti e tre i campi di battaglia che rimangono… Sto per chiedere quale fazione abbia vinto ma un servo mi interrompe, dicendo che il Re ha indetto una riunione. Osservo Aiden ed affermando rammaricato, <<mi duole ma temo che la nostra conversazione sia da rimandare… Comandante>>, mi congedo per andare in sala e, dopo un inchino, accomodarmi a tavola. Chissà chi scenderà in campo alla prossima battaglia…
    Ultima modifica di Damnedgirl; 10th December 2015 alle 23:26



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  5. #2965
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon


    Lady Loren mi benda gentilmente gli occhi, avverto le sue dita leggere scivolarmi sul capo mentre annoda la striscia di stoffa, la sento vicina avverto il calore emanato dal suo corpo data la vicinanza, per un attimo mi perdo nel ricordo della notte trascorsa in sua piacevole compagnia. Improvvisamente sento un leggero respiro che si tramuta in un bacio rubato e a fior di labbra, leggero e delicato..
    «Grazie per avermi protetto in battaglia.»
    Non appena si allontana, sorrido gentile ma con un velo di tristezza, avrei potuto e dovuto far di più, ma purtroppo nonostante il buon proposito, non sono riuscito a proteggerla come avrei voluto. La sento vicina nonostante la benda mi impedisca di vedere, istintivamente la tiro a me con il braccio sano e la faccio sedere sulle mie ginocchia.
    Le chiedo come sta, lei mi risponde che anche se ne è uscita malconcia, sembra star bene, meglio così, per fortuna, non mi sarei perdonato se per colpa mia fosse morta o ne fosse uscita gravemente ferita.
    Mentre attendo l’arrivo di Lord Urthadar, sento invece l a voce del giovane Dreth, non posso vederlo ma posso sentire le sue parole e collocarlo più o meno nello spazio. Il ragazzo si offre per prestarci le cure.
    << Grazie mille, siete molto gentile…>> dico rivolgendomi al giovane, nel mentre il dolce peso che sentivo sulle gambe, lo sento svanire, dissolversi e poi la voce di Lady Loren giungere più lontana ed esorta il guaritore a cominciare dal me con le sue cure, cosa è successo? Mentre cerco di capire cosa abbia provocato questo, sento un piacevole calore e un formicolio leggero risalire nel punto del contatto in tutto il mio corpo risanando ogni ferita, ogni frattura, ogni dolore, quando avverto che il bruciare agli occhi si fa sempre meno intenso e sempre meno violento, faccio un profondo respiro, ora posso dire di sentirmi davvero bene.
    Riapro gli occhi piano al di sotto della benda, la sfilo piano e nel mentre scorgo alla porta l'imperiosa figura di Lord Urthadar
    << Evidentemente i miei servigi non sono più richiesti>>
    Faccio per rispondere ma in un attimo alza una mano puntando il volatile, una scintilla, una frazione di secondo, una saetta schizza velocemente verso l’animale incenerendolo all’istante.
    <<La prossima volta mandate Theon a chiamarmi, non un animale>> il suo tono è freddo , impassibile, mentre ai suoi piedi giace la carcassa inerme del povero animale.
    In questo momento vorrei alzarmi da questo letto e stampargli un bel pugno in quella faccia da damerino che si ritrova. Lady Loren è indignata quanto me della cosa, conto mentalmente fino a dieci prima di rispondere mentre il Lord ci offre dell’acqua e chiede se abbiamo vinto, scuoto la testa ed intanto inizio a contare…

    Uno…
    Due …
    Tre…
    Quattro…

    <<Milady, vi ricordo che questa è una caserma non una riserva per animali e se il Lord Comandante ritiene necessario riprendere un suo subordinato per un comportamento che ha ritenuto scorretto, allora, in questo caso, il fine giustifica il mezzo. Inoltre conosco abbastanza bene Lord Aiden Urthadar per affermare con certezza che non riprenda qualcuno senza avere un motivo di base>>.
    Ecco il Mietitore prendere parola rimproverando Lady Loren del comportamento poco consono alla situazione, eppure anche a me la reazione del comandante mi è sembrata alquanto esagerata e la giudico anche una mancanza di rispetto nei confronti di un elfo.

    Cinque..
    Sei…
    Sette…

    - Al diavolo i conteggi! -

    Rispondo pacato cercando di nascondere il mio disappunto, sia mai che io debba litigare con questi due, tanto qualunque cosa io dica, loro hanno sempre ragione in qualsiasi caso quindi…cerco le parole per essere almeno un po’ diplomatico.
    << Perdonate se il corvo vi ha disturbato Lord Urthadar, prima di voi è passato di qua Sir Demonar e vedendoci in infermeria feriti, ha detto che sarebbe venuto a cercarla per prestarci le prime cure in quanto Lord Dreth era assente così come il Primo…>> cerco il viso del comandante, voglio solo spiegargli il mio punto di vista, anche se so che come sempre sono io quello che qui ragiona storto rispetto agli altri, << Visto che Sir Demonar non sapeva dove eravate, mi sono permesso di mandare un corvo perché con gli occhi feriti e la vista quasi assente, non ho pensato a rintracciare un servo quanto a prestarmi le prime cure, sia per me che per milady, al nostro arrivo non mi è parso di vedere nessuno quindi ho cercato di gestire la cosa nel modo più immediato possibile, perdonate ancora se vi ho arrecato offesa, non era mia intenzione…la prossima volta dovesse succedere cercherò di essere più razionale e chiamare un servo…>> concludo spiegando le mie motivazioni che di fatto è il modo in cui ho ragionato, non vi è nulla di falso o che reputo sbagliato.
    Mi alzo dal letto solo quando noto arrivare un servo annunciando che il Re ha indotto una riunione.
    << Vi ringrazio ancora Lord Dreth per le cure prestate e ringrazio anche voi Comandante per essere intervenuto nonostante ad avvisarvi sia stato solo un animale…>> dico sottolineando le parole solo ed animale un po’ indispettito, noi elfi abbiamo un rapporto diverso dal loro con la flora e la fauna , legame che non credo possano capire in quanto maghi e stregoni, ma che non mi ci metto nemmeno a spiegare, se lo facessi sfidando la loro autorità, probabilmente al posto del povero pennuto potrei esserci io...
    << Dopo di voi…>> aggiungo invitando tutti ad avviarsi verso la sala mentre io mi accodo chiudendo il gruppo dopo che anche lady Loren sarà passata.
    Raggiunta la sala, varco l'arco portandomi dinanzi al Re sul lato opposto, dietro di lui la figura eterea della regina, rivolgo un inchino formale ad entrambe ma in particolare in direzione del Re, ma resto in piedi aspettando le sue eventuali domande, non mi sento degno di prendere posto a questo tavolo sinceramente....



    Ultima modifica di DELTAG; 11th December 2015 alle 18:28

  6. #2966
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    E' pomeriggio

  7. #2967
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gordon Leithien

    La mannaia è ben affilata, anche se il manico non è perfettamente calibrato col mio polso, i tagli della carne non saranno sottili ed uguali al solito, ma non tutti badano a queste minuzie. E’ tutto pronto, va solo servito in tavola. Le quattro tibie sono state tagliate in modo da ottenere otto porzioni piuttosto abbondanti di ossobuco, la densità del midollo è ottimale così come la cottura della carne, con un po’ di succo di limone ad esaltarne il tocco al palato sarà sublime. Dall’estrazione dei pezzi teneri dei lombi, ho ricavato carne in abbondanza per un roast-beef di prima scelta, è tutto magro, quel poco di grasso in eccesso l’ho sfilettato a dovere, non ne sentiranno il gusto, servo il tutto secondo la cottura ideale per questa pietanza, la carne va riscaldata, non prettamente cotta, è al sangue seguita con un contorno di patatine novelle aromatizzate con del rosmarino, che lascio intero per puro gusto estetico. I fegatini avvolti da una crema abbastanza densa con un tocco di panna ed un tritato di cipolle, nulla di aggressivo per il palato, nulla che lasci odore molesti, solo una fragranza intensa ed un gusto per palati raffinati, con un bicchiere di chianti rasenta la perfezione. I due cuori erano entrambi da atleta, più grossi della media per pompare più sangue in corpi da guerrieri addestrati, sono tenerissimi serviti in crosta con i funghi porcini, magari con un tocco di tartufo nero grattugiato. Ordino ai servi di prendere i vassoi e di portarli in tavola con le caraffe di vino portate rigorosamente alla temperatura di quindici gradi. Spalanco la porta a mi avvicino al tavolo con un sorriso smagliante per annunciarmi ai commensali “Mi sono preso la briga di preparare il pranzo.” Così mi avvicino alle varie pietanze per esplicarle, senza badare agli sguardi interdetti che si posano su di me. “Ossibuchi alla Gondoriana, Roast- beef cucinato all’Adamantina e contorno di patatine novelle, Trionfo di fegatini aromatizzati secondo la tradizione della Terra delle Rose e per finire cuori in crosta e funghi porcini con una spolverata di tartufo pregiato delle lande di Teratron” Li osservo tutti conservando un largo sorriso per poi osservare il Re e la sua futura consorte, mia figlia Lumen. “Spero che l’improvvisata sia di vostro gradimento” asserisco prendendo posto frontalmente al Re

  8. #2968
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Vicent accetta di parlare, lasciandomi però scegliere il luogo dove recarci dato che la sua stanza risulta inagibile. Ignoro la cosa, seppur sospetta, camera mia andrà benissimo: sto per fargli cenno di seguirmi ma un servo interrompe l'allegro quadretto per informarci che Lantis ci ha convocati tutti in sala da pranzo. Butto uno sguardo fuori dalla finestra, effettivamente il cielo è ormai chiaro, i guerrieri sono tornati più tardi del previsto ed è ora di discutere della prossima battaglia. Sento borbottare qualcuno, e quando torno a concentrarmi sulle persone presenti in infermeria mi rendo conto che si tratta di lady Loren, che mi sta fissando. Sostengo il suo sguardo senza particolari problemi, per nulla divertito, nonostante solo pochi giorni fa questa piccola insubordinazione mi avrebbe rallegrato la giornata. Il Mietitore interviene prima che possa risponderle, forse teme che le faccia una sfuriata, penso abbia capito che non sono esattamente dell'umore giusto, ma se crede che mi faccia prendere dall'ira evidentemente non mi conosce ancora bene. Dice comunque cose giuste, quindi decido di non intervenire e continuo a fissare la donna come si guarderebbe un cumulo di rifiuti che appesta l'aria della Torre. Sto per seguire Vicent in sala riunioni quando la voce di sir Fanon mi blocca. Spiega il suo punto di vista, i ragionamenti che lo hanno spinto a mandare quel corvo a chiamarmi, insomma dà aria alla bocca dicendo cose inutili che nessuno gli ha chiesto e che di certo non mi interessano. Ma la cosa che più mi indispone è che se ne va prima che possa rispondergli, manifestando nuovamente un'assurda mancanza di rispetto per una persona che ormai vive in una caserma da settimane. Mi volto nuovamente verso lady Loren, siamo rimasti soli, sarà lei a comunicare il messaggio. <<Lord Dreth ha pazienza. Fin troppa per la sua giovane età. Il sottoscritto ne ha poca. La prossima volta che voi o il vostro compagno oserete contraddirmi per un'inezia del genere, il re e la regina ne saranno informati>>. Esco dal locale e arrivo in sala riunioni, dove trovo solo Lantis, Vicent, sir Fanon in piedi come un idiota, e... Gordon Leithien. Mi fermo sulla soglia, rimango impassibile, ma in realtà sono molto sorpreso. Prendo poi posto proprio di fianco a lui, senza ignorare tutte le prelibatezze che si trovano sul tavolo. <<Buongiorno a tutti>>, saluto i presenti. <<A cosa dobbiamo l'onore?>>, chiedo poi all'ospite, alternando lo sguardo tra lui e il Gran Maestro.
    Our wills and fates do so contrary run

  9. #2969
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Poso lo sguardo sul viso di Adamantia mentre parlo, la donna non sembra turbata dalla mia presenza e ciò non mi infastidisce più di tanto. Parlo tranquillo mentre lei immerge il viso nell’acqua calda per poi riemergere e posare i gomiti sul bordo della vasca. Non posso fare a meno di posare i miei occhi sul suo collo mentre le gocce scivolano via dai capelli bagnati fino a svanire sul suo corpo di donna per poi mescolarsi con l’acqua «e cosa avevi in mente... Gildas?» incateno i miei occhi ai suoi guardandola con poco interesse per poi parlare calmo «quello che abbiamo visto al ballo, converrai che è stato abbastanza… disturbante, sì.» per quanto mio padre sia un folle psicotico… la cosa mi incuriosisce e disturba allo stesso modo. Non so nulla su questa loro relazione, né lui ha mai mostrato qualcosa in tutti questi anni. Devo dire che è riuscito a mascherare la cosa alla perfezione… fino a due sere fa. Cerco di formulare un pensiero decente scacciando dalla testa l’immagine di mio padre avvolto dalle braccia di Illyria Feralys quando un servo irrompe nelle terme e ci informa di una riunione indetta dal Re nella sala da pranzo della torre. Lo congedo col cenno di una mano «sarà meglio continuare questa conversazione dopo la riunione.» Adamantia asserisce con me e senza proferire verbo, entrambi usciamo dall’acqua calda asciugandoci e rivestendoci per poi dirigerci insieme e in silenzio verso la sala da pranzo. Qui troviamo la curiosa presenza di Gordon Leithien, lo Sterminatore di Clan. «Perdonate il ritardo Vostra Altezza.» Rivolgo a lui e ai Reali un formale inchino per poi prendere posto accanto a Vicent, appena in tempo per il pranzo a quanto pare viste le leccornie servite sulla tavola. Lo guardo appena posandogli una mano sul braccio. «Scusa… non avrei dovuto rubare i tuoi abiti… ma non mi sentivo più a mio agio con i miei.» gli dico a bassa voce sperando che mi senta solo lui e guardandolo con un sorriso colpevole. Attendo le parole del Re prima di servirmi dalle varie pietanze. Sembra che si debba festeggiare qualcosa… anche se non so bene cosa…

    *Azioni di Adamantia concordate con Polliciotta

  10. #2970
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    Cassandra non si è ancora presentata, sono preoccupato, di solito è la prima a sedersi quando c’è una riunione, forse le è accaduto qualcosa… Spero nulla di grave. Lancio un’occhiata all’entrata con la speranza di vederla, e non bado molto ai servi intenti a sistemare alcuni vassoi di cibo sul tavolo. Sono giorni che non mangio, ormai la fame è diventata l’ultimo dei miei pensieri, così come il sonno che sta diventando un’utopia. Le mie occhiaie ne sono la prova. Guardo Fanon che ci raggiunge a tavola ed inarco un sopracciglio quando il cavaliere invece che sedersi, resta in piedi, imbambolato a fissare il Re. D’un tratto la porta della dispensa si spalanca, distogliendo la mia attenzione da Fanon e facendomi sgranare gli occhi perché Gordon Leithien, lo Sterminatore di Clan, è qui, è alla torre e ci sta sorridendo. E’ inquietante, mai quanto il fratello il fu Tywin Leithien, ma indubbiamente sa come tenere fede al cognome che porta. Slitto con lo sguardo da Gordon al Re, poi dal Re a Lumen, cercando una reazione da parte loro a questa visita che - almeno per me - è del tutto inaspettata e infine, seppur stranito dall'ospite, guardo ogni pietanza che lui esplica con attenzione quasi maniacale. <<Spero che l’improvvisata sia di vostro gradimento>>, conclude, accomodandosi anche lui, ed io cerco di non fissarlo troppo ma piuttosto osservare la lunga serie di prelibatezze che ha fatto servire: dall’odore sembra tutto ottimo, ogni spezia è stata scelta con cura e perfino il vino mi pare diverso dal solito. Anche Aiden si unisce a noi, e poco dopo Gildas che, involontariamente, squadro dall’alto in basso sorpreso ma soprattutto perplesso quando capisco che quelli che sta indossando sono i miei abiti. Prende posto accanto a me e posandomi una mano sul braccio mi dice a bassa voce, <<Scusa… Non avrei dovuto rubare i tuoi abiti… Ma non mi sentivo più a mio agio con i miei>>. Gli rivolgo un sorriso di sbieco, forse un poco più cupo del mio solito ma è comunque un sorriso, e lo tranquillizzo sussurrandogli, “non fa niente, anzi, se hai bisogno prendi pure quello che preferisci. Farò mandare da Aeglos altri abiti”. Sono ancora molto scosso dalla conversazione che ho avuto con Gray in neutra: conoscere la verità sul conto di mia madre, aver affrontato il carnefice della mia famiglia dopo tre anni di latitanza, essere in dubbio che Caligus stia mentendo ed avere l’incertezza che il grande amore della mia vita in realtà fosse solo un’illusione, non sono cose facili da metabolizzare. Getto un’altra occhiata all’entrata poi, cercando di non farmi notare, bisbiglio a Gildas coprendo la bocca con una mano, “hai visto Cassandra?”. Dopo qualche istante, attesa una risposta da parte di Gildas, aggiungerò rivolgendomi al Leithien, <<i miei complimenti Lord Gordon, sembra tutto delizioso>>, con un tono di voce cordiale. L'etichetta prima di tutto.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 12th December 2015 alle 13:59



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •