Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 298 di 339 PrimaPrima ... 198248288296297298299300308 ... UltimaUltima
Risultati da 2,971 a 2,980 di 3385
  1. #2971
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gordon Leithien

    Oh, ma qui proprio non si ha intenzione di pranzare, c'è poco rispetto per il cibo ed anche per l'aspetto personale a giudicare da alcuni commensali. Quello dalla pelle olivastra non deve avere un buon sapore, avrà alterato il gusto della carne con le cremine facciali da signora.<<Buongiorno a tutti>> Non mi volto, attendo che l'uomo arrivi nel campo della mia visuale: capelli rossicci, occhi azzurri, portamento fiero... non conosco il Lord Comandante in carica, ma non può che essere un Urthadar <<A cosa dobbiamo l'onore?>> Gli rivolgo un cenno del capo per invitarlo ad iniziare a pranzare, inutile perdersi in salamelecchi verso il Re, aspettando che sia lui a prendere la forchetta per primo "Il pranzo comincia a freddassi ed è cattiva educazione lasciare che il cibo si guasti" Con l'utensile ben saldo tra le mani, infilzo un pezzo di fegatino e lo lascio sciogliere tra palato e lingua, prima di addentarne la carne.«Perdonate il ritardo Vostra Altezza.» Non rivolgo l'attenzione neanche al nuovo arrivato, non so chi sia ed è troppo magro<<i miei complimenti Lord Gordon, sembra tutto delizioso>> Un'altro che si dilunga in chiacchiere mentre la carne perde di calore ed i sughi si fanno più densi. Alzo lo sguardo verso il Re e continuo a mangiare con gusto, per poi prendere un calice colmo di vino e berne un sorso abbondante. Sbatto il calice sul tavolo ed osservo il Comandante "Sono venuto per porgere gli auguri a mia figlia per il suo matrimonio" Porto lo sguardo a Lumen, così esile, così fiera di sè stessa, così diversa ogni volta che la guardo "Sperando che questa volta riesca a mettere il topo nel sacco" Mimo il gesto di bere ancora, ma mi fermo portando la mano al viso "Grifone... non topo, non volevo essere maleducato, mio Re. Proprio non riesco a contenermi dal fare battute, sarà che la vostra aura è una carezza in confronto a quella di mio fratello" Mangio ancora dei fegatini, ormai il mio piatto è quasi vuoto, tra poco passo al cuore in crosta, ho decisamente superato me stesso questa volta "Vogliate perdonarmi se non mi sono unito a voi l'altra sera al ballo, ma, come ben immaginate, è difficile per me girare liberamente. Comunque... avete fissato la data? Così non prendo impegni quel giorno" Bevo ancora un sorso abbondante dal mio calice.

  2. #2972
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon


    Pian piano tutti prendono posto nella sala, resto in silenzio ad osservar e il Re dinanzi a me mentre cerco le parole adatte per poter annunciare la perdita del Kratoning poco dopo il mio ingresso arriva anche con plateale entrata, una persona che mai mi sarei aspettato di vedere Gordon Leithien …ecco ci mancava pure lo Sterminatore di Clan a darci il benvenuto con pietanze alquanto….strane e a dir poco macabre, soprattutto cuori e fegatini, chissà a che animale appartenevano…mi sento completamente fuori luogo, soprattutto per la sgradita presenza del Leithien…
    Restando in piedi mi sento fin troppo osservato soprattutto dallo Sterminatore, forse è il caso che prenda posto anche io attorno al tavolo. Individuo la seggiola vuota vicina a me, prendo posto rimanendo in silenzio attendendo che sia il Re il primo a chiedere l’esito della battaglia. Osservo quindi le pietanze disposte ordinatamente sul tavolo, vorrei mangiare qualcosa ma lo stomaco è momentaneamente chiuso, la tensione è a mille…queste riunioni mi mettono sempre a disagio, e non mi piace annunciare una sconfitta, ma purtroppo questo è stato…
    Non so se sia fortuna o sfortuna ma il discorso intanto prende una piega diversa, Gordon Leithien fa una battuta piuttosto sfrontata ai danni del Re, capisco il suo cognome, capisco sia il padre della Regina ma forse dovrebbe tenere più in considerazione il suo rango. Lo osservo per un'attimo, sarà solo un folle oppure un genio incompreso?
    In fatto di rispetto delle regole credo siamo piuttosto simili. Prima mi sono allontanato dall'infermeria senza dare la precedenza al Comandante, non so se ne avrà avuto a male, spero di no. Ma tra il Comandante Urthadar ed il re, preferisco di gran lunga dare la precedenza agli ordini del Sovrano.
    Ultima modifica di DELTAG; 12th December 2015 alle 10:27

  3. #2973
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LANTIS RAEGHAR

    Profumi di cacciagione speziata provengono dalla cucina e quando la sua porta si spalanca mostrandomi il lauto pranzo a base di carne che viene servito a tavolo non posso che rimanerne ammirato. Il tutto mi sembra cucinato alla perfezione, dinanzi a tale alta cucina potrei anche dimenticarmi del Kratoning ma il losco figuro che si siede di fronte a me ed annuncia di essere lo chef mi riporta con la mente concentrata. Un vero peccato non poter osservare dalla mia posizione, la faccia di Lumen. Gordon Leithien, il Signore della Terra delle Rose e Sterminatore di clan... mai titoli furono così dissidenti in un uomo, un'anima di certo oscura e inquietante, ma anche enigmatica. Non sono mai riuscito a comprenderlo, a carpirne il pensiero che lo muove ma ora che sono Gran Maestro, posso percepire bene la profonda oscurità in lui. La sua depravazione, la sua assenza di limiti, la brama senza fine. Tuttavia, nei suoi occhi ardenti di fuoco, dorati come quelli di sua figlia, il mistero resta fitto. Annuncia ed elenca il suo menu, l'etichetta mi impone di essere cordiale. "Siamo onorati di avervi alla Torre, Sir Gordon... my lady, potete occupare la seggiola qui accanto a me e Sir Vicent, così da pranzare con tutti noi" dico senza emozione, invitando Lumen al tavolo. Man mano la sala si riempie dei guerrieri, posso subito notare la mancanza del Primo. Non è da lei mancare o tardare ad una riunione, ci saranno stati dei problemi a Gaearmir? Ascolto distrattamente gli interventi degli altri guerrieri, la mia attenzione è tutta concentrata su Gordon Leithien. Come suo fratello, non manca di accentuare il suo disprezzo e il suo sarcasmo sulla mia dinastia. In passato mi sarei di certo adirato per parole tanto sconvenienti, ma qui è necessario tutto il mio sangue freddo. Lo fisso atono, quando la voce melodiosa di Lumen si fa strada come un serpente che striscia nell'erba alta. "Sono felice di vedervi padre, temevo che il nuovo Lord di Adamantem vi avesse fatto del male... ma nonostante l'età, non avete perso il vostro smalto... anche ai fornelli, siete sempre il miglior cuoco che io abbia mai conosciuto" dice afferrando un pezzo di cuore che mangia con gusto. "Sapete quanto ami i fegatini o i rognoni, ma sono un tipo che punta sempre al cuore" aggiunge con uno strano sguardo malizioso. Sir Fanon si aggiunge al banchetto, forse è meglio discutere subito del Kratoning. "Le vostre felicitazioni ci sono molto gradite, questa volta non ci saranno impedimenti di sorta" accenno per poi mangiare la stessa pietanza di Lumen. "Davvero delizioso, Sir Gordon, non conoscevo questa vostra passione per la cucina" affermo sincero, perchè non ho mai mangiato della carne così prelibata. Mi volto poi verso Sir Alagos, qualcosa mi dice che la battaglia non è andata proprio bene, dato che non gli vedo sul viso un'espressione particolarmente tronfia. Aggrotto le sopracciglia e gli dico: "Dunque, Sir Alagos, parlateci del Kratoning... ogni dettaglio è importante. E' vinto?". La mia domanda è volutamente posta in questo modo, dovrebbe essere ancora più umiliante per un Fanon articolare la probabile sconfitta davanti ad un Demonar, che a proposito si è deciso di vestirsi in maniera rispettosa.

  4. #2974
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters



    "Mi piacerebbe restare in Vostra compagnia, sir Nathar...ma a causa dei miei impegni sono costretta a ritornare alla Torre..." taglio corto dopo aver ricordato di lui.
    Lui mi fissa serioso, con quegli occhi che mai prima d'ora ero riuscita ad ammirare, il tutto senza proferire parola.
    "E' stato un piacere...Con permesso..." concludo infine, dandogli le spalle. Altri ricordi mi legano ancora a lui, ma ora è il momento di andare. Sir Fanon e Lady Loren dovrebbero già essere tornati dalla battaglia..sani e salvi, spero.
    Una volta alla Torre, raggiungo a passo svelto le mie stanze, dove sul letto trovo alcuni abiti...tuniche, meglio dire. Mi cambio indossandone velocemente una per poi uscire di corsa e rallentare solo in prossimità della sala riunioni.
    Noto immediatamente Sir Fanon e mi sento subito sollevata...ma non vedo Lady Loren. Al suo posto, invece, noto la presenza di Gordon Leithien...Giustamente, tolto di torno Tywin, potevamo mai scampare al fratello? Certo che no...
    Saluto tutti, soprattutto il nuovo ospite e prendo posto, notando l'assenza anche di altri a tavola. Per una volta almeno non sono l'ultima arrivata...spero solo che Loren sia in compagnia di Cassandra e che magari la stia curando..non voglio pensare che...
    I miei pensieri vengono interrotti dalla domanda che Lantis pone proprio a Sir Fanon. Già, com'è andata la battaglia?


  5. #2975
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon


    Ho preso posto a questo tavolo consapevole che al momento questo è il posto più sbagliato dove dovrei e vorrei essere, sono nato combattente, sono stato istruito da guerriero ma ora torno da sconfitto. Sapevo di non avere molte possibilità, il mio livello è di molto inferiore rispetto ai forti guerrieri che vivono sotto questo tetto, eppur e fino all'ultimo ho voluto sperare, sbagliando completamente il pronostico.Osservo piuttosto assente le pietanze su questo tavolo mentre ascolto lo scambio di battute tra il Sovrano, la Regina e Gordon Leithien. Mi ridesto dal mio attimo di smarrimento solo quando sento il Sovrano rivolgermi la fatidica domanda.
    "Dunque, Sir Alagos, parlateci del Kratoning... ogni dettaglio è importante. E' vinto?"
    Il suo tono è fermo, diretto, vagamente confidenziale quando accentua l’ultima parte, sarà decisamente umiliante portare notizia della sconfitta, soprattutto dinanzi all'odiato nemico che oggi sembra indossare abiti che giudicherei civili , o almeno lo sono più del solito. Passo lo sguardo sui presenti, non vi sono ancora tutti, ma il Re chiede ed il mio dovere è rispondere…
    Fisso il mio sguardo su di lui, cercando di parlare chiaramente senza esitazione:
    << Chino il capo a voi mio Sovrano e lo chino anche per mia umiliazione personale davanti ai forti guerrieri presenti, purtroppo il Kratoning è perso, è stato conquistato dai ribelli di Targaryus.>>
    Chiaro, conciso, senza troppi preamboli.
    << E’ stata una battaglia lunga e sono scesi in campo guerrieri ben addestrati, io ho combattuto contro un ribelle che dominava il fuoco, aveva un’ascia ed era piuttosto forte e robusto anche come corporatura, non ho visto il suo volto, portava un cappuccio in testa, ha puntato da subito noi, ferendomi pesantemente alla spalla impedendomi quindi di usare la mia arma per difendermi o attaccare…>>abbasso il capo colpevole, poi riprendo a parlare con un po’ più di scioltezza cercando di essere il più esauriente possibile <<…con lui vi era una donna, indossava una lunga veste nera , aveva lunghi capelli castani e il viso era coperto da una maschera che , con il sole del Kratoning sembrava quasi dorata, quando l’ho vista l’ho subito associata alla figura della morte , ha usato la telecinesi, aveva una lunga falce e dominava l’acqua, ho visto il suo potere avvolgere la sua arma , non so il suo nome, ma ha puntato quasi interamente i reietti nonostante il suo primo attacco sia stato rivolto a Lady Loren e, i reietti hanno puntato a loro volta la donna mascherata >> faccio una pausa sorseggiando un bicchiere d’acqua, poi riprendo << per i reietti sono scesi in campo due uomini, uno aveva capelli albini e strani disegni sul volto la sua arma era un bastone , è stato ferito pesantemente dal ribelle del fuoco e poi si è allontanato credo possedesse il dono della rigenerazione ma non ne sono sicuro, l’altro invece aveva capelli castano rossicci e occhi molto chiari, possedeva un arco e credo dominasse o acqua o vento, ha usato una tecnica di tipo ghiaccio.>>
    Mi interrompo facendo un profondo respiro che spero non sarà notato dai presenti.

    << Non ho altro da aggiungere, se vorrà Lady Loren appena giungerà approfondirà il discorso, se avete ulteriori domande che possono esservi utili.. cercherò di rispondere mio Re>>
    Fisso i suoi occhi. Sono dispiaciuto per la sconfitta e per aver deluso le aspettative, ma sono felice di aver combattuto e cercato anche di proteggere la mia compagnia nonostante lo scarso risultato, meglio lottare e perdere che non lottare affatto, l’orgoglio ne uscirà sicuramente ferito, ma non mi do per vinto.
    Ultima modifica di DELTAG; 14th December 2015 alle 12:02

  6. #2976
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult




    Ascolto le parole di Sir Vicent sgranando gli occhi man mano che parla.
    Sì ha ragione, ho sbagliato, ma sono rimasta sconvolta da Sir Aiden che ha ucciso quel povero corvo che come unica colpa era quella di essere un messaggero.
    La mia espressione diventa contrita… «Vi ringrazio Sir Vicent, avete ragione».
    Nel frattempo un servo ci avvisa di una riunione e Sir Fanon fa cenno di precederlo, lo sto per fare quando le parole del Comandante mi fanno rimanere sul posto «Lord Dreth ha pazienza. Fin troppa per la sua giovane età. Il sottoscritto ne ha poca. La prossima volta che voi o il vostro compagno oserete contraddirmi per un'inezia del genere, il re e la regina ne saranno informati»
    «Mi dispiace, non accadrà più». Mormoro a voce udibile dopo di che lo seguo in Sala Riunioni giusto in tempo per vedere Sir Fanon che prende posto a tavola.
    Quest’ultima è bandita e dal profumo che mi viene alle narici deduco pure che le pietanze sono ottime.
    Faccio un inchino al Re per poi prendere posto accanto al mio compagno di battaglia.
    Sto per lanciarmi sul Roast- beef quando il Re chiede a Sir Fanon come è andata la battaglia.
    Ecco ci siamo…
    Nel frattempo mi guardo intorno riconoscendo addirittura Sir Gordon Leithien a tavola!
    Sono sorpresa dalla sua presenza anche se è pur sempre il padre dell’ex Regina…
    «E’ stata una battaglia lunga e sono scesi in campo guerrieri ben addestrati, io ho combattuto contro un ribelle che dominava il fuoco, aveva un’ascia ed era piuttosto forte e robusto anche come corporatura, non ho visto il suo volto, portava un cappuccio in testa, ha puntato da subito noi, ferendomi pesantemente alla spalla impedendomi quindi di usare la mia arma per difendermi o attaccare…» abbassa il capo colpevole, poi riprende a parlare «…con lui vi era una donna, indossava una lunga veste nera , aveva lunghi capelli castani e il viso era coperto da una maschera che , con il sole del Kratoning sembrava quasi dorata, quando l’ho vista l’ho subito associata alla figura della morte , ha usato la telecinesi, aveva una lunga falce e dominava l’acqua, ho visto il suo potere avvolgere la sua arma , non so il suo nome, ma ha puntato quasi interamente i reietti nonostante il suo primo attacco sia stato rivolto a Lady Loren e, i reietti hanno puntato a loro volta la donna mascherata» si ferma quindi a bere un bicchiere d’acqua «per i reietti sono scesi in campo due uomini, uno aveva capelli albini e strani disegni sul volto la sua arma era un bastone , è stato ferito pesantemente dal ribelle del fuoco e poi si è allontanato credo possedesse il dono della rigenerazione ma non ne sono sicuro, l’altro invece aveva capelli castano rossicci e occhi molto chiari, possedeva un arco e credo dominasse o acqua o vento, ha usato una tecnica di tipo ghiaccio. »
    Alla fine del suo lungo e coinciso discorso passa la parola a me.
    «Non ho altro da aggiungere, se vorrà Lady Loren appena giungerà approfondirà il discorso, se avete ulteriori domande che possono esservi utili.. cercherò di rispondere mio Re»
    Alzo lo sguardo verso il Re «Sir Fanon ha detto praticamente tutto…» Aggiungo solamente per poi abbassare lo sguardo.

  7. #2977
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    Gildas scuote leggermente il capo per farmi cenno di “no”, mostrandomi un’espressione preoccupata. Mi incupisco, stranito dall’assenza di Cassandra, ma ancora di più per il dubbio che sia accaduto qualcosa di grave a Gaearmir, appena sarà terminata la riunione prima parlerò con Aiden e poi andrò a cercarla, sono in ansia per lei. Sforzandomi dunque di non pensarci ascolto distrattamente lo scambio di battute tra Gordon ed il Re, servendomi quando è quest’ultimo a concederci il permesso, ed irrigidendomi appena nel momento in cui avverto una fragranza dolciastra pizzicarmi le narici. La Regina si è infatti accomodata dove di solito siede Cassandra… La stessa sedia che era di Esperin in un tempo che ora appare così distante. Ma forse è meglio mangiare piuttosto che rimuginare sul passato. Noto che il cibo si è freddato un po’, rimane comunque squisito, ed il digiuno mi stimola l’appetito. Mangio con gusto, imponendomi di masticare prima di mangiare giù il boccone, cercando di ignorare il disgusto che la presenza al mio fianco mi provoca: non la odio più, o almeno non come prima, la conversazione avuta con lei in giardino, assieme agli ultimi avvenimenti, mi hanno mostrato una faccia della medaglia che non conoscevo e che fino a pochi giorni fa rifiutavo di comprendere. Mentre mangio i fegatini sento Fanon dire, <<Chino il capo a voi mio Sovrano e lo chino anche per mia umiliazione personale davanti ai forti guerrieri presenti, purtroppo il Kratoning è perso, è stato conquistato dai ribelli di Targaryus>>, ed avverto un profondo fastidio per la notizia - il Kratoning è un pezzo di storia per tutti noi - ma anche sollievo… Almeno non è caduto nelle mani dei Reietti che altrimenti si sarebbero assicurati un enorme vantaggio. Seguo poi il resoconto di Fanon, sorseggiando il vino dal calice, si sposa perfettamente con il cibo, e guardo un po’ scettico l’uomo quando ci parla dei Ribelli. Dubito che sarò in grado di riportare un identikit con così poche informazioni. Il vino rischia però di andarmi di traverso nel momento in cui lo sento dire, <<e poi si è allontanato credo possedesse il dono della rigenerazione ma non ne sono sicuro>>. Ho capito bene? Hanno lasciato che un possibile guaritore, forse un Vanya a giudicare dalla descrizione fornita, si allontanasse nel bel mezzo di una battaglia…? Avevano la possibilità di eliminare un elemento vitale per una fazione e se la sono lasciata scappare, da sotto il naso, riportando anche una sconfitta su ogni fronte. <<Sir Fanon ha detto praticamente tutto…>>, esclama infine Lady Loren, abbassando lo sguardo, forse per la vergogna, forse per il senso di colpa, non riesco ancora a inquadrare che tipo di persona è. La tensione a tavola è palpabile, così come il malumore, decido di prendere la parola, dopo essermi pulito la bocca con un tovagliolo, e cerco anche di mettere una pezza al resoconto di Fanon. <<Siamo in parità con i Ribelli mentre il vantaggio dei Reietti è di una sola battaglia ed, in qualche modo, nonostante siano stati sconfitti, i guerrieri del Kratoning hanno contribuito ad arrestare le vittorie di Kalisi. Il Kratoning è solo un territorio, tornerà nelle nostre mani presto, alla fine di questa guerra che ci vedrà vittoriosi. In fazione ci sono guerrieri temuti, determinati e con anni di addestramento alle spalle; possiamo, e dobbiamo, vincere, Dohaeris conta su di noi per far trionfare l’ordine e la giustizia>>. Ed io voglio dare il mio contributo in questa causa, perché ci credo e sono pronto a scendere in campo di nuovo. Guardo il Re e sicuro dico, <<Mi offro volontario per la prossima battaglia>>.

    Nota: azione accordata.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 14th December 2015 alle 18:29



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  8. #2978
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon


    Ingoio un boccone quanto mai amaro, soprattutto perchè mi sento fin troppo osservato per i miei gusti, ma la circostanza è questa e non posso fare altrimenti.
    Comprendo bene che sarò giudicato dai più, spero non mi vedano tutti come la pecora nera della Torre, mi spiace davvero per aver perso un territorio tanto importante.
    Cerco di ritorvare la calma mentr eil mio cuore martell arumorosamente nel petto pe rla tensione che sto cercando di non scaricare, avrei solo bisogno di un manichino e di una sala completamente sgombra.
    Vorrei abbassare il capo però non lo faccio , sono le parole che odo provenire dal giovane Dreth a tenermi ancora qui:
    <<Siamo in parità con i Ribelli mentre il vantaggio dei Reietti è di una sola battaglia ed, in qualche modo, nonostante siano stati sconfitti, i guerrieri del Kratoning hanno contribuito ad arrestare le vittorie di Kalisi. Il Kratoning è solo un territorio, tornerà nelle nostre mani presto, alla fine di questa guerra che ci vedrà vittoriosi. In fazione ci sono guerrieri temuti, determinati e con anni di addestramento alle spalle; possiamo e, dobbiamo, vincere, Dohaeris conta su di noi per far trionfare l’ordine e la giustizia>>
    Quando parla di guerrieri temuti, determinati e con anni di addestramento alle spalle, un pò mi ci rivedo e, non so perchè mi sento però preso in giro dalle sue stesse parole, come a dire, ok, noi siamo forti,tu non vali niente, però potrei anche sbagliarmi, non sono famoso per la mia saggezza, in conclusione nonostante credessi di essere d'aiuto, non ho combinato molto, non ho la loro esperienza sul campo probabilmente. Anni di dissidi con i Demonara devono aver precluso le mie capacità di combattimento...ebbene, dovrò ripartire da me, vedere se riesco a diventare almeno un pò più forte e caparbio.
    Guardo il giovane ragazzo del Nord, cerco il suo viso e chino con decisione il capo in segno di ringraziamento per le sue parole... anche se non tutte...nonostante mi sento ferito, credo che lui abbia voluto dare uno spiraglio di speranza.
    - Grazie Lord Dreth...- lo penso davvero e sono sincero.
    Ultima modifica di DELTAG; 14th December 2015 alle 19:31

  9. #2979
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Vicent sembra non adirarsi quando mi scuso per aver rubato dai suoi cassetti. Anzi, mi rivolge un sorriso anche se un po’ abbattuto e mi sussurra «non fa niente, anzi, se hai bisogno prendi pure quello che preferisci. Farò mandare da Aeglos altri abiti» gli sorrido a mia volta, grato mentre sento questo senso di colpa affievolirsi lentamente. Il ragazzo poi mi domanda dove sia finita Cassandra, scuoto il capo preoccupato facendogli capire che non ho proprio idea di dove sia e torno a guardare la tavola imbandita. L’odore è ottimo e addirittura il Leithien ci invita a mangiare e poco dopo porge i suoi auguri al Re condendo la cosa con una battuta fin troppo esplicita. Cerco di non ridere mascherando la cosa con un piccolo colpo di tosse e osservo quel codardo di Fanon prendere finalmente posto a tavola e osservare il Re. Cos’è? Aspetti il momento più adatto per dire della tua miserevole figura? Il Re porge i suoi ringraziamenti al Lord cominciando poi a mangiare assieme a Lumen che porge i suoi saluti al padre. Beh… io ho fame. Non ho voglia di sentire altre ciance. Mi riempio il piatto prendendo un po’ di tutte le portate e ascolto finalmente il resoconto di Coso una volta che il Re gli ha dato la parola e in sala arriva anche lady Alinor. Prendo il primo boccone di cuore in crosta assaporandolo e facendolo sciogliere lentamente. RAIDEN! È OTTIMO! Mangio sempre più voracemente cercando però di darmi un contengo davanti gli altri commensali e nel frattempo Fanon ci delizia con la sua sconfitta. Il Kratoning è perso e ora su quel campo sventola il vessillo dei ribelli. Come immaginavo… non saprebbe vincere nemmeno se gli avversari fossero zoppi o ciechi. «Non ho altro da aggiungere, se vorrà Lady Loren appena giungerà approfondirà il discorso, se avete ulteriori domande che possono esservi utili… cercherò di rispondere mio Re» dice dopo aver descritto sommariamente i combattenti di entrambe le fazioni. Ammetto che, però, il ribelle che non mostra il suo volto mi incuriosisce… al pari di un gioco invitante al quale non posso rinunciare. Mi passo la lingua appena sulle labbra mettendomi poi in bocca un altro pezzetto di carne. Finalmente anche Loren ci raggiunge aggiungendo praticamente nulla alle parole di Alagos. Li ignoro del tutto e torno con gli occhi sul Re e sugli altri. «Siamo in parità con i Ribelli mentre il vantaggio dei Reietti è di una sola battaglia ed, in qualche modo, nonostante siano stati sconfitti, i guerrieri del Kratoning hanno contribuito ad arrestare le vittorie di Kalisi. Il Kratoning è solo un territorio, tornerà nelle nostre mani presto, alla fine di questa guerra che ci vedrà vittoriosi. In fazione ci sono guerrieri temuti, determinati e con anni di addestramento alle spalle; possiamo, e dobbiamo, vincere, Dohaeris conta su di noi per far trionfare l’ordine e la giustizia» annuisco convinto e determinato alle parole di Vicent e gli sorrido amichevole. Forse il malessere che avvertito in lui poco fa era solo frutto di una mia paranoia. Lo vedo più rilassato e soprattutto sta mangiando… è da parecchio che non lo vedo mangiare di gusto. Quando però si offre come volontario per il prossimo campo di battaglia, lo guardo stupito. Ma che gli prende? Mi avvicino al suo orecchio cercando di farmi capire solo da lui e senza osservarlo «quando la pianterai con questi gesti suicidi?» prendo poi il calice col vino e guardo Fanon con un sorriso ironico, maligno «Lord Vicent ha ragione… vinceremo questa guerra e ci riprenderemo ciò che è nostro.» sollevo appena il calice brindando «ai perdenti! E che possano trovare la morte sotto le nostre lame!» sposto lo sguardo sui vari presenti in sala e attenderò che brindano anche loro. Se nessuno brinderà o mi ascolterà… oh beh, poco male… berrò da me…

  10. #2980
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gordon Leithien

    "Siamo onorati di avervi alla Torre, Sir Gordon... my lady, potete occupare la seggiola qui accanto a me e Sir Vicent, così da pranzare con tutti noi" Guarda, guarda quanto è grosso il palo che gli hanno infilato su per il culo, il nostro Re tutto ligio e tutto retto in ogni senso del termine mi sia concesso, sono certo che potrei ricavarne delle salsicce belle grosse con il suo intestino "Sono felice di vedervi padre, temevo che il nuovo Lord di Adamantem vi avesse fatto del male... ma nonostante l'età, non avete perso il vostro smalto... anche ai fornelli, siete sempre il miglior cuoco che io abbia mai conosciuto" Ed eccola la mia splendida Lumen, è sempre stata avvolta da una luce tutta sua, niente che abbagli alla vista, niente di candido, qualcosa che appartiene solo a lei, un riflesso di Ginerva che riesco a cogliere in tutte le sue sfumature. Non rispondo ancora alle loro frasi, anche perchè sono impegnato nella masticazione e solo Raiden sa quanto io ci tenga alla mia digestione "Sapete quanto ami i fegatini o i rognoni, ma sono un tipo che punta sempre al cuore" Non è stato un caso la scelta dei piatti, conosco bene i suoi gusti, nonostante le rare cene assieme, nonostante io abbia trascorso più tempo a compiere missioni, a sterminare clan e tutte quelle belle cose che alla gente piace raccontare di me per riempirsi la bocca. "Le vostre felicitazioni ci sono molto gradite, questa volta non ci saranno impedimenti di sorta" Già, niente bella ninfa dai capelli rossi, niente Rickard pronto a sacrificarsi, questa volta pare non ci siano impedimenti, ma non si sa mai: il fato è guidato da una bella donna dagli occhi bendati, una donna è già pericolosa di suo, priva di senno... figuriamoci se privata anche delle vista "Davvero delizioso, Sir Gordon, non conoscevo questa vostra passione per la cucina" Infilzo col coltello un ossobuco dalla parte della carne e me lo porto direttamente al piatto, non alzo lo sguardo sul Re preferisco concentrarmi sul cibo "Dunque, Sir Alagos, parlateci del Kratoning... ogni dettaglio è importante. E' vinto?" Alagos, questo nome non mi è nuovo, che sia un Fanon se non erro, nulla che m'interessi comunque, ma il fatto che l'uomo non tocchi cibo non mi aggrada affatto. L'osservo per tutta la durata del suo discorso ed ancora non si degna di assaggiare nulla «Siamo in parità con i Ribelli mentre il vantaggio dei Reietti è di una sola battaglia ed, in qualche modo, nonostante siano stati sconfitti, i guerrieri del Kratoning hanno contribuito ad arrestare le vittorie di Kalisi. Il Kratoning è solo un territorio, tornerà nelle nostre mani presto, alla fine di questa guerra che ci vedrà vittoriosi. In fazione ci sono guerrieri temuti, determinati e con anni di addestramento alle spalle; possiamo, e dobbiamo, vincere, Dohaeris conta su di noi per far trionfare l’ordine e la giustizia» Si offre volontario, questo tizio deve essere un Dreth, i tratti somatici sono quelli, armadi a tre ante senza cervello, ma almeno si degna di mangiare. Non ascolto il resto del blaterare attorno a me, continuo a mangiare, fino a quando noto un calice alzarsi "ai perdenti! E che possano trovare la morte sotto le nostre lame!» Innavertitamente passo il coltello sulla forchetta ed un rumore metallico si libera forte"Ai perdenti" sollevo il calice in aria anche io per poter brindare "Che possano perire sotto le nostre lame" Bevo alla goccia per poi portare il calice sul tavolo e versare ancora del vino al suo interno "E' buona educazione onorare colui che si è prodigato per la cena, Sir Alagos. Non vorrete offendermi? Mangiate" Parlo con tono basso, senza rivolgergli lo sguardo, ormai il calice è colmo e decido di proporre un altro brindisi"Ai promessi sposi, che possano condurre una vita lunga assieme nella salute e la buona sorte, anche se raro che un Leithien superi i trent'anni ed un Raeghar non perisca per malattia" Sorrido aspettando che si uniscano al brindisi, poi continuerò a mangiare, lasciandoli disquisire a proposito della battaglia

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •