Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 3 di 339 PrimaPrima 123451353103 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 3385
  1. #21
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    29

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    <<Certo che non mi dispiace!>>

    Sorrido compiaciuta, infilandole il mio braccio sotto al suo e cominciando a guidarla verso l’angolo di giardino dove ho fatto servire il the, lasciando indietro la principessa.



    Che si incammini da sola o rimanga in compagnia della strega, se proprio ci tiene! E poi è vicina a sir Dreth...ho lumi delle sue capacità di combattente, e non ho motivo di temere attacchi proprio ora...l'ex Primo Cavaliere e tutti i suoi seguaci sono scappati appena stanotte, dubito fortemente siano già pronti a dare battaglia.



    Sento il braccio di Lady Alinor sostenermi con decisione…carattere forte e sicuro di se.
    <<Conosco di persona Vostro padre, Lord Horas, e ho avuto il piacere di incontrare Vostra madre diverso tempo fa, ma voi eravate appena una fanciulla, e rimasi tremendamente dispiaciuta della sua dipartita. Questo avrà rafforzato molto il Vostro carattere, lo immagino vedendo i vostri occhi fermi e decisi milady, e sono sicura siate stata un importante appiglio per il Vostro genitore in quei tempi bui.>>



    <<Non mi sorprende che proprio ora Lord Horas abbia fatto affidamento sulle vostre indubbie capacità anticipando qui la Vostra venuta. Non sarà il periodo più felice del nostro regno, ma una presenza come la Vostra non potrà portare che diletto e –perché no- coraggio, soprattutto al nostro adorato principe, mia signora. Siete già al corrente di ciò che è accaduto in questi ultimi giorni? Avete bisogno di delucidazioni?>>



    Vediamo quanto lavora questo cervellino, penso mentre ci accingiamo al tavolo...mi siederò non appena ci saremo arrivate.
    <<Vi spiace farmi sedere dove c’è più ombra? Il sole mi infastidisce la vista…>>



    N. B. Il servizio da the che ho usato nelle foto è del Set dello Store.


  2. #22
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    32

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Fortunatamente lady Alinor sembra accettare le mie scuse, mi sarei rammaricata troppo se il nostro rapporto fosse iniziato col piede sbagliato. Infondo presto sarà parte della famiglia, e saremo come...sorelle. Spero davvero di riuscire a diventare sua amica.



    "Vostra altezza, capisco perfettamente la situazione. Per me sarebbe un onore passare un po' di tempo in sua compagnia." mi risponde, e me ne rallegro sinceramente.

    "Se vi fa piacere, altezza, mi unirò a voi volentieri" esordisce anche Lady Feralys, sorridente.

    Noto la mia septa cambiare espressione e guardarmi torvo, anche se non ne capisco il motivo. Probabilmente è solo frutto della mia immaginazione.

    "Cara, voi siete giovane e in forze, e questa vecchietta ormai non gode più di tale fortuna…Vi dispiace porgermi il Vostro braccio?" chiede poi, con voce affabile, rivolta a Lady Waters. In tanti anni non l'ho mai vista così...gentile con qualcuno e ne resto decisamente stranita.

    Probabilmente la situazione e la guerra imminente hanno sconvolto anche lei.

    Lady Alinor accetta di buon grado, e le due si incamminano verso l'ala dell'edificio dove sono presenti i tavoli per il the pomeridiano.



    Mi volto, e noto Lady Feralys accanto a Sir Dreth, una delle guardie reali, esortato poco prima proprio dalla mia septa a seguirci per proteggerci da eventuali attacchi e ad offrire il braccio a Lady Feralys.

    Decido di allontanarmi e seguire silenziosamente la mia septa e Lady Alinor, intenzionata a svolgere adeguatamente i miei doveri di padrona di casa con la mia ospite. Mi avvicino alle due che stanno per scegliere dove sedersi e aspetto che lo facciano così da potermi poi accomodare accanto a loro. Non sta bene sedersi prima dei propri ospiti.

    Che ingiustizia. Sono qui a prendere tranquillamente il the in compagnia, mentre Drako...voi siete chissà dove là fuori.



    Chissà se state bene? Se vi siete ferito nella fuga? Se... mi state pensando?


    Scaccio via questi tristi pensieri, per tornare a concentrarmi sulla mia ospite. Ordinerei di servire il the, ma suppongo che la mia septa mi abbia anticipato. E' una sua caratteristica che ormai conosco da tempo.

    "Septa, credo abbiate già ordinato alla servitù di preparare le vostre amate erbe, conosco bene la vostra efficienza. Forse sbaglio? In tal caso provvederei immediatamente ad informare chi di dovere per non far attendere la nostra cara ospite"



    Aspetto la sua risposta per poi agire di conseguenza. Ordinerò alla servitù di servire il the se necessario, altrimenti siederò accanto a loro ed inizierò a conversare con la futura moglie del mio amato fratello.


  3. #23
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Ti è andata di traverso la bile, eh, vecchia strega? La principessa mi ha dato l'opportunità di restare nel gruppo di quelle con la gonna e io l'ho colta al volo.
    "A cosa volete fare la guardia li, alle pietre? Seguiteci, e siate gentile da offrire il vostro braccio a Lady Feralys, gli Dei non vogliano caschi inciampando!"
    Ma ... come osa? Se dovesse succedermi qualcosa saprò già di chi è la colpa, meglio lasciare qualcosa di scritto!
    E così 'la più terribile delle streghe' sta marcando il suo territorio; e io che pensavo che il suo soprannome fosse la serpe, non 'cane rabbioso'! Poco male, in fondo mi ha fatto un favore, posso 'toccare con mano' la solidità fisica e mentale delle guardie reali preposte alla nostra sicurezza e dormire sonni tranquilli. Mi appoggio alla sua spalla forte: è piuttosto alto. E sembra cresciuto anche bene! Facciamo un pò di pubbliche relazioni, una spada affilata è meglio averla come amica che come nemica!
    "Buongiorno, sir. Sono Lady Adamantia Feralys e sono una strega col potere del fuoco." - schietta e diretta con i miei potenziali alleati.
    Le altre si sono già incamminate verso il tavolo dove sarà il tè, ma il mio braccio trattiene un secondo in più l'omone in armatura per dare modo al nostro colloquio di non avere a che fare con padiglioni auricolari indiscreti.
    "Quella donna..." - dico distrattamente - "conoscete la sua storia? Suppongo di si, a tutti i bambini del regno viene raccontata come una spauracchio perchè si comportino bene! Quante volte vi avranno detto: vai a letto, altrimenti arriva la strega dell'ovest!" - rido di gusto al solo pensiero di Deirdre che va in giro per le case di tutti i bambini a sculacciarli per aver mangiato troppi biscotti, dando sfogo alla mia risata cristallina - "Tornando seri, fossi in voi non mi fiderei a lasciarla sola con la principessa o con la promessa sposa del principe e non la perderei d'occhio un minuto. Facendo sempre attenzione a non far capire le mie intenzioni, ovviamente. Tremo al solo pensiero di cosa possa essere capace nonostante tutto." - faccio finta di rifletterci un pò su, poi - "Non mi stupirei nemmeno se fosse in combutta con qualcuno dei rivoltosi. E se lavorasse per loro dall'interno? E se desse informazioni preziose alla parte avversa? Oddio!" - mi fingo stupita e inorridita - "Chissà quanto rancore porta nei confronti della famiglia reale che le ha tolto i poteri, riducendola in tale stato!"
    Guardo il giovane cavaliere: le mie parole l'avranno colpito? Volto la testa verso il terzetto quasi giunto al tavolo.
    "Dovremmo sbrigarci e raggiungerle." Mollo la presa dal suo braccio e comincio ad incamminarmi, sperando che il giovane cavaliere sia abbastanza intelligente da afferrare le mie parole.

    *per le foto a stasera*


  4. #24
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    29

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    <<Septa, credo abbiate già ordinato alla servitù di preparare le vostre amate erbe, conosco bene la vostra efficienza. Forse sbaglio? In tal caso provvederei immediatamente ad informare chi di dovere per non far attendere la nostra cara ospite.>> mi dice la principessa.

    <<Ovviamente ho già provveduto a tutto, mia Signora, e in effetti ho chiesto di utilizzare proprie le mie erbe.>> rispondo espirando.



    Ha interrotto il colloquio con lady Waters…oggi non riesce a combinarne una buona. E troppo distratta, più del solito...non riesce ancora a lasciare i propri dolori nella camera da letto, ma dovrà imparare. Anche questo.
    <<E ora che siamo qui, siate buone e lasciate che mi sieda…la mia schiena è a pezzi.>>
    Abbandono la presa dal braccio della nobile Waters e mi seggo. Infilo una mano sotto il cappuccio, massaggiandomi la pelle escoriata…quello non è mal di schiena purtroppo, ma gli incavi creatisi nella pelle per via del mio pendente.



    Non mi sono mai abituata al suo peso –come se fosse solo fisico-, e di sicuro ha influito sull’incurvamento della mia figura.
    Massaggio la base del collo indolenzita, mentre mi rivolgo ai presenti:
    <<Sedetevi avanti, non vorrete far freddare il the mi auguro!>>
    Nel farlo, qualcosa mi fa allargare gli occhi a dismisura per un breve, fugace attimo.





    Il Serpente Albino…non credevo di vederne mai un suo possessore tra le mura di questo palazzo!
    Lady Waters è diventata estremamente….interessante. Chiunque gliel’abbia offerto in dono, di certo non sapeva dei progetti del padre per la figlia! Ah! Un vero spreco….
    Dunque ha ricevuto istruzione bellica…magia sicuramente, e altrettanto facile indovinarne l’elemento.
    Potrebbe addirittura allenarsi con lady Esperin, ce le vedrei già buone amiche…ma se non capisco prima se posso fidarmi di lei, non la lascerò mai sola con la principessa!



    <<Aspetta che siano arrivati anche sir Dreth e lady Feralys, dopodiché servici il the…spero di non dovertelo ripetere.>> bercio verso la serva accostata al muro, poco distante da noi.



  5. #25
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    25
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar


    La risposta della comandante mi lascia genuinamente basito. Mi aspettavo una forte dedizione alla causa, ma mai avrei immaginato la sua bocca pronunciare tali, violente parole... Non comprendo questo risentimento, penso mi manchi qualche pezzo per completare il complicato puzzle che mi trovo di fronte... Solo dopo aver colto una traccia di malinconia nella dolce voce di Cassandra, realizzo che ha parlato esclusivamente di Targaryus, il leader dei Ribelli. Nonostante prima abbia identificato anche Kalisi come nemico, ha comunque utilizzato parole onorevoli riferendosi al Primo Cavaliere. Questa rabbia va oltre all'amore per la nostra causa: essa può essere giustificata solo con un torto, come dire...personale.


    <<Se è vendetta che cerca, Cassandra, non sarò di certo io a privargliene>>, le dico sempre con tono grave, ma accomodante. Mentre parlo sfioro la sua mano con la mia, un gesto che spero interpreti come consolatorio. Desidero conquistare la sua fiducia, e se per farlo devo fingere un interesse umano che in realtà non provo, così sia. Non ho intenzione di indagare oltre: la curiosità è forte, però ho l'impressione che la comandante sia una persona molto riservata e non voglio inimicarmela.
    Poi mi volto e mi avvicino alla finestra. Scrutando il meraviglioso giardino noto che i nostri compagni si sono riuniti per...un tè, credo. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa lady De Lagun, ma prima risponderò alla sua domanda. <<Conosco il giovane Vincent, anche più di quanto vorrei... Potremmo dire che è degno del nome dei Dreth: gente dall'animo debole, incapaci di governare e ancor meno di farsi rispettare. Sono sinceramente sorpreso che abbia avuto il coraggio di presentarsi al castello, pensavo si sarebbe unito alla feccia reietta... È un abile guerriero, ma se potrò evitarlo non ho alcuna intenzione di affidare la mia vita a un moccioso sul campo di battaglia, tantomeno se risponde al nome di Dreth.>>


    Terminato di parlare mi giro verso Cassandra. <<Riguardo ai nostri altri alleati, invece, cosa pensa?>>, sorrido sarcastico. Faccio un cenno verso la finestra. <<Tra una tazza di tè e un bel boccale di birra, sinceramente, avrei optato per la birra>>.
    Our wills and fates do so contrary run

  6. #26
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    36
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Alinor Waters



    Mi faccio guidare dalla septa, mentre intravedo il tavolo davanti a noi.
    Mi volto un attimo verso la principessa. Non mi sembra carino lasciarla da sola. Cerco di sorriderle, ma il capo della fanciulla è chino e l'espressione triste.


    Mi spiace vederla così, spero di farla sorridere un po'.
    Il mio sguardo si sposta verso gli ultimi due in fila: Lady Feralys e la guardia reale. Sembra che lei tenga ben stretto l'uomo. Che si stia mettendo a fare la civetta con lui? Non si potrebbe aspettare altro da una donna che indossa una gonna lunga solo ai lati e che davanti si ferma alla cintura facendo bella mostra delle gambe. Chissà quanti uomini ha intrattenuto tra le lenzuola....Deve saperne abbastanza di queste cose, al contrario di me...
    <<Conosco di persona Vostro padre, Lord Horas, e ho avuto il piacere di incontrare Vostra madre diverso tempo fa, ma voi eravate appena una fanciulla, e rimasi tremendamente dispiaciuta della sua dipartita. Questo avrà rafforzato molto il Vostro carattere, lo immagino vedendo i vostri occhi fermi e decisi milady, e sono sicura siate stata un importante appiglio per il Vostro genitore in quei tempi bui.>> comincia a dire la septa.
    Mi volto in avanti e rispondo immediatamente con un sì, abbandonando i miei pensieri sulla lady rossa. Io un importante appiglio per mio padre? Gli ho fatto venire i capelli bianchi prima del tempo, figuriamoci. Mi viene da sorridere, ma mi trattengo.


    <<Non mi sorprende che proprio ora Lord Horas abbia fatto affidamento sulle vostre indubbie capacità anticipando qui la Vostra venuta. Non sarà il periodo più felice del nostro regno, ma una presenza come la Vostra non potrà portare che diletto e –perché no- coraggio, soprattutto al nostro adorato principe, mia signora. Siete già al corrente di ciò che è accaduto in questi ultimi giorni? Avete bisogno di delucidazioni?>> continua poco dopo.
    Cerco di stare dietro a tutto quello che dice, quindi vado per risponderle, ma la principessa ci interrompe. La adoro.
    <<Septa, credo abbiate già ordinato alla servitù di preparare le vostre amate erbe, conosco bene la vostra efficienza. Forse sbaglio? In tal caso provvederei immediatamente ad informare chi di dovere per non far attendere la nostra cara ospite.>> le dice col suo fare aggraziato.
    Le sorrido, non riesco a dire altro. Penseranno sia muta. Spero la scambino invece per timidezza.
    <<Ovviamente ho già provveduto a tutto, mia Signora, e in effetti ho chiesto di utilizzare proprie le mie erbe.>> risponde la vecchia che si mette lentamente comoda e ci invita a fare lo stesso.
    Mentre cerco di capire dove vuole sedersi Esperin per sedermici accanto, mi sento i suoi strani occhi addosso. Mi sta studiando? O sta meditando di avvelenarmi con queste fantomatiche erbe? Magari hanno l'effetto di annebbiare la mente e rendermi sua schiava. In questo caso capirei come mai la principessa sia così accondiscendente nei suoi confronti. Chissà quanto thè alle erbe le ha dato da bere in questi anni!
    Nel peggiore dei casi spero si tratti di un potente sonnifero. Così non dovrò star a sentire le chiacchiere che sono in procinto di fare.
    Mentre urla qualcosa alla servitù, decido di aspettare che sia lei a fare il primo sorso. Meglio non rischiare.
    Ultima modifica di scarygirl; 22nd October 2014 alle 22:45


  7. #27
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    31
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Vicent Dreth


    <<Buongiorno, sir. Sono Lady Adamantia Feralys e sono una strega col potere del fuoco>>.
    Trovo ironico come la nostra natura ed i nostri elementi siano diametralmente opposti, ma d’altronde non mi sarei aspettato nulla di diverso dalla donna.
    L’esuberanza, il modo di presentarsi e di apparire rispecchiano un carattere forte, loquace e sicuro, tipiche caratteristiche di un elemento qual è il fuoco.
    Faccio per incamminarmi rispondendo intanto alla sua prima affermazione…
    <<Personalmente, oltre che cavaliere sono un mago. Il mio elemento è il vento ma ho ereditato da mio padre la peculiarità di dominare il ghiaccio…>>, sposto lo sguardo da Lady Feralys alla principessa.
    Noto si sta avvicinando alla sua septa e Lady Waters, rimanendo però in disparte, pensierosa e con il capo chino. Che strano, oggi sembra così triste... Che abbia discusso con suo fratello?
    Torno nuovamente su
    Lady Feralys quando la sento bloccarsi d’improvviso, << state bene milady?>>, chiedo allarmato.
    << Quella donna…>>.
    Seguo la traiettoria del suo sguardo e capisco che tale affermazione è rivolta alla septa, ma c’è un altro dettaglio ad incuriosirmi: Lady Waters ci sta osservando…
    <<Conoscete la sua storia? Suppongo di si, a tutti i bambini del regno viene raccontata come una spauracchio perchè si comportino bene! Quante volte vi avranno detto: vai a letto, altrimenti arriva la strega dell'ovest!>>
    Sì, la conosco fin troppo bene…
    <<Tornando seri, fossi in voi non mi fiderei a lasciarla sola con la principessa o con la promessa sposa del principe e non la perderei d'occhio un minuto. Facendo sempre attenzione a non far capire le mie intenzioni, ovviamente. Tremo al solo pensiero di cosa possa essere capace nonostante tutto>>.
    E’ ammirevole la sua preoccupazione nei riguardi della principessa e di Lady Waters, ma credo che stia esagerando un poco.
    In fondo ora non è che una vecchina avanti con l’età, sarà scorbutica e non poco inquietante ma è pur sempre innocua.
    <<Non mi stupirei nemmeno se fosse in combutta con qualcuno dei rivoltosi. E se lavorasse per loro dall'interno? E se desse informazioni preziose alla parte avversa? Oddio!>>.
    Aggrotto per un attimo le sopracciglia. E’ da ammettere che questa donna dispone di una fervida immaginazione. Sono anni ormai che la vecchia è al servizio della famiglia reale, dunque perché ora dovrebbe tradirli…?
    <<Chissà quanto rancore porta nei confronti della famiglia reale che le ha tolto i poteri, riducendola in tale stato!>>.
    Giusto il rancore…
    L’idea di avere un possibile infiltrato mi non mi entusiasma per niente ma effettivamente non è un ipotesi da scartare: in fondo anche noi ne abbiamo uno.
    Dovrò tenere gli occhi ben aperti d’ora in avanti e controllare quella donna.
    <<Se può tranquillizzarvi mi occuperò personalmente della questione>>, se è davvero coinvolta in qualcosa non la passerà liscia.
    Lady Feralys mi rivolge un’ultima occhiata prima di affermare un <<dovremmo sbrigarci e raggiungerle>>, lascia così la presa dal mio braccio.
    Mi dirigo a mia volta verso il tavolino unendomi alle compagnia delle dame.
    Da galantuomo le lascio accomodare - eccetto la strega dell'Ovest visto che è già seduta - spostando le loro sedie una ad una.
    Tengo di proposito per un’ultima la principessa e ricordandomi di chinare leggermente il capo a mò di inchino mi rivolgo successivamente a lei domandando:
    <<Perdonate la mia sfrontatezza vostra altezza, ma non ho potuto fare a meno di notare il vostro umore… C’è qualcosa che vi turba? Potrei esservi d’aiuto?>>.


    Ultima modifica di Damnedgirl; 23rd October 2014 alle 01:07 Motivo: Aggiunte



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  8. #28
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Le mie parole avrebbero smosso la curiosità di chiunque, ma sir Aedan ha comunque evitato di essere invadente. Quest'atteggiamento mi piace, anche se lo sfioramento della mano poteva risparmiarlo, significa che è abbastanza intelligente da sapere dove osare e dove no. Nonostante il motto della casa reale sia "Osare sempre", in battaglia non è utile seguirlo: la vita che gli dei ci hanno concesso è una sola ed è bene sapere dove non allungare il passo più di quanto consentano le nostre gambe. Non mi stupisce più di tanto anche l'accondiscendenza con cui condivide il mio concetto di "vendetta", questo perchè è frequente che un soldato scenda in battaglia mosso da questo sentimento. Non considero la mia vendetta verso Targaryus una vera e propria vendetta, ma un supremo atto di giustizia ed è una cosa che non riuscirei mai a nascondere, non sono proprio brava con le simulazioni e le menzogne. Non è certo, però, il motivo principale per cui sono scesa in battaglia. Dohaeris chiama al dovere e io non posso che servirla con il mio arco e la mia vita. La testa di Efrem su un piatto d'argento sarà solo la mia gratifica. L'ingiustizia e il tradimento che ha dovuto subire la mia famiglia deve essere punito e purtroppo, come ha dimostrato la notte appena passata, con ribelli e reietti non è possibile aspettarsi un loro segno di pentimento e di espiazione delle loro colpe. Appunto, la mia non è una vera e propria vendetta, ma giustizia. Sir Aedan invece, avrà altri motivi oltre quelli di servire il regno? Mi sembra un uomo intelligente e dotato di una non indifferente calma, quindi mi aspetto da lui un qualche altro fine. Vendetta? Non mi sembra, appunto, il tipo. Di certo, sarà un ottimo combattente in battaglia e dalle parole che riserva a sir Vicent, direi anche che non è il caso di fargli fare squadra con lui. In effetti, la giovane età di sir Vicent mette in allarme pure me: sarà anche un abile combattente davanti ai manichini, ma la guerra è un'altra cosa. Dovrei parlare anche con lui, per verificare di persona che ciò che sir Aedan mi sta dicendo sia vero. Ma il mio intuito mi dice che non ha tutti i torti. Il ragionamento di sir Aedan non mi fila completamente liscio, però: sembrano le parole di un tiranno. Anche il Principe Lantis spesso si abbandona a simili riflessioni ma appunto, lui è un reggente, ha il doveroso e il pesante compito di essere duro e giusto. Sicuramente c'è dell'astio con la famiglia dei Dreth e soprattutto con sir Vicent. Sarei curiosa di mio, ma ricambierò la sua riservatezza non interrogandolo oltre su tale questione. Per lo meno ho denotato che è un tipo che non ha peli sulla lingua, una dote utile per giudicare bene i propri uomini. Ma il tono sprezzante con cui ha dipinto sir Vicent non mi convince proprio. Il viso del cavaliere si fa più disteso e si affaccia alla finestra che dà sul giardino: il sole gli illumina i capelli rossi e l'armatura argentea scintilla che quasi mi ci posso specchiare.

    <<Riguardo ai nostri altri alleati, invece, cosa pensa... Tra una tazza di tè e un bel boccale di birra, sinceramente, avrei optato per la birra>>.

    Il sarcasmo non gli manca e mi pare assodato che sia un tipo piuttosto velenoso. Mi avvicino alla finestra anche io e vedo le dame, con la scorta di sir Vicent, approntarsi per un tè in giardino. Forse avrei dovuto congelare il manichino davanti a loro! Da qualche parte nel regno, un branco di cani rabbiosi stanno per scagliare sulle nostre amate case una guerra civile e le signore... prendono il tè. Forse sarà la mia educazione militare, forse il rigore che mi sono sempre autoimposta, ma la frivolezza del genere femminile mi irrita. Venire paragonata a testoline leggere come quelle solo perchè sono donna anch'io mi ha sempre fatto infuriare ed è per questo che mi alleno e studio senza sosta. Con simili esempi, diventa sempre più difficile per una donna mostrare il suo valore. Il Principe ha ordinato a tutti di prepararci al meglio per la guerra e prendere informazioni, non certo di prendere il tè! Forse dovrei scendere giù e dare una smossa a quelle femminucce! Mi freno però a riflettere sulla triste espressione della principessa Esperin: forse questo momento di tranquillità le farà bene. Il cipiglio sulla mia fronte si trasforma così in un disteso sorriso.

    "Non sapete che le femminucce adorano prendere il tè? Quando la guerra sarà fuori dalle nostre finestre, non avranno più tante occasioni come questa... e spero che si rendano più conto di cosa stiamo andando incontro. Quando il Principe terrà la riunione, spero non si aspettino un incontro di gala" dico con un pò di acidità nel tono, pensando a lady Waters e al fatto che sia la sua promessa sposa. So che sono una sciocca anche solo a pensare che Lantis possa guardarmi con occhi diversi da quelli di un generale in cui ripone fiducia, ma il mio cuore di donna non riesce proprio a tacere a volte. Devo sopprimere questi miei stupidi voli pindarici e concentrarmi sulla guerra, o non sarò molto diversa da loro che sorseggiano beatamente il tè.

    "Per quanto riguarda la birra la preferirei di certo, se non fossi di guardia e non attendessi ordini dal Principe" mi rivolgo a sir Aedan, che a quanto pare ci teneva molto a dissetarsi con un bel boccale.

    "Vedo comunque che sir Vicent se la cava bene come scorta, spero non inizieranno a pettinarlo con delle treccine" rido sommessamente " e se volete noi potremmo dedicarci a qualcosa di più battagliero e provare qualche mossa di combattimento corpo a corpo... vi avviso che non ci andrei leggera" continuo con un tono di sfida. Se accetterà la mia proposta inizieremo il nostro addestramento sul combattimento a mani nude.

  9. #29
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    16

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Lascio il cavaliere un pò indietro a riflettere su quello che distrattamente mi sono lasciata sfuggire e mi avvio verso il tavolo delle signore. La strega è già seduta, le altre due tentennano.
    "Allora, vogliamo accomodarci?" - dico sorridendo -"Non vedo l'ora di gustarmi questo famoso tè con voi, signore." - e faccio un cenno del capo alla principessa e a Lady Waters.
    "Permettete?" - chiedo retoricamente, mentre sposto in là la sedia di fronte alla strega dell'Ovest e mi accomodo incrociando le gambe e guardandola negli occhi.
    E ora aspettiamo tranquille che le altre giocatrici facciano il loro ingresso al tavolo da gioco.


  10. #30
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    32

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Come immaginavo la mia efficientissima septa ha già provveduto ad avvisare la servitù di preparare il the, a volte non so davvero cosa farei senza il suo aiuto e i suoi preziosi consigli.

    E' vero, è un pò brusca, ma per la mia giovane età mi ha già impartito numerose lezioni di vita che mi saranno molto utili in futuro. Ero riluttante nei suoi confronti i primi tempi, credo che per una bimba sia normale essere diffidente verso di lei, ma la mia saggia madre mi convinse a darle fiducia e a seguire attentamente i suoi consigli, dato che grazie alla sua veneranda età aveva visto di tutto. Ovviamente obbedii a mia madre, e iniziai a guardare la mia septa con occhi diversi.

    Le sorrido dolcemente, senza farglielo notare, mi rimprovererebbe di essere troppo accondiscendente con le persone.

    Subito dopo la vedo sedersi al tavolo da the, iniziando a massaggiarsi il collo.

    <<Sedetevi avanti, non vorrete far freddare il the mi auguro!>> esclama annoiata, rivolta verso di noi. Non è solita perdere tempo in chiacchiere, e disapprova chiunque lo faccia. <<Aspetta che siano arrivati anche sir Dreth e lady Feralys, dopodiché servici il the…spero di non dovertelo ripetere.>> aggiunge poi, rivolta alla serva.

    Mi volto verso lady Alinor, sembra indecisa su dove sedersi. Nel suo sguardo vedo molta dolcezza, ma anche molta titubanza. Capisco il suo stato emotivo, sarei diffidente anch'io se mi ritrovassi da sola in un ambiente a me sconosciuto.

    Intanto si avvicinano Lady Feralys e Sir Dreth. Lui inizia a spostare le sedie per permetterci di sedere, da vero galantuomo quale è.

    <<Perdonate la mia sfrontatezza vostra altezza, ma non ho potuto fare a meno di notare il vostro umore… C’è qualcosa che vi turba? Potrei esservi d’aiuto?>> esclama poi, rivolgendosi a me.



    Abbasso gli occhi, sentendo immediatamente tornare il tormento di questi giorni.



    E' ovvio che traspari la mia tristezza. Il solo pensiero che il regno possa entrare in guerra mi distrugge.

    Sapere poi che il mio adorato fratello combatterà contro l'uomo che amo è come essere trafitta da mille spade. Solo l'idea che uno dei due possa strappare la vita dell'altro sul campo di battaglia...è insostenibile.

    Lantis è parte di me. E' tutto quello che resta, adesso, della mia famiglia. Non potrei mai tradirlo, o immaginare un futuro senza di lui.
    Drako, allo stesso tempo, è nel mio cuore ormai da molti anni. Ho sognato tante volte un nostro matrimonio, una nostra discendenza. Ho immaginato diventassimo tutti una famiglia, nonostante sapessi che il suo voto di castità non lo avrebbe mai permesso. Speravo che mio fratello lo esonerasse da quel giuramento, così da rendermi la donna più felice del mondo.

    Ma adesso... adesso sta andando tutto in frantumi. Adesso questi sogni non hanno più senso.

    <<La ringrazio per il suo interesse Sir Dreth, che non reputo assolutamente sfrontato. Come ben sa il nostro regno sta per essere colpito da una tremenda guerra interna e questo non può che interferire sul mio umore. La guerra porta dolore, morte, perdite. Il regno è la mia casa, la mia famiglia. E quello che sta per accadere non può non rammaricarmi. Immagino possa capirmi e condividere il mio pensiero>> rispondo, sentendo gli occhi velarsi di lacrime.



    Chiudo istintivamente le palpebre per ridarmi un contegno, sperando che nessuno (la mia septa soprattutto!) se ne sia accorto. Maledico la mia debolezza, non si addice ad una persona del mio rango.

    <<Permettete?>> sento dire da lady Feralys, poco prima di sedersi di fronte alla mia septa.


    Sorrido a Sir Dreth sperando di essere stata esauriente con la mia risposta, poi mi volto verso lady Waters.

    <<Lady Waters, abbiamo tante cose di cui parlare. Sono ansiosa di conoscere di più della sua vita e della sua famiglia. La prego, si accomodi accanto a me>> così dicendo, le poggio rispettosamente la mano dietro la schiena, conducendola verso le nostre due sedie e accomodandoci una accanto all'altra.



    <<Sir Dreth, gradisce anche lei del the? Si accomodi la prego>> lo esorto, mentre noto la serva arrivare con la nostra bevanda.



    Post concordato con Scary e con la master.


 

 
Pagina 3 di 339 PrimaPrima 123451353103 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 18:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 21:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 20:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 13:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 18:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •