Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 306 di 339 PrimaPrima ... 206256296304305306307308316 ... UltimaUltima
Risultati da 3,051 a 3,060 di 3385
  1. #3051
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Gordon Leithien: così simile ma anche così diverso da suo fratello! Anche lui è inquietante, ma in un modo diverso, Twin incuteva terrore e rispetto con il solo sguardo, suo fratello deve mostrare il cervello di due uomini uccisi per cercare di provocare almeno il primo. "Credete realmente che qualche soldatino di piombo dell'Adamantem abbia voglia di avvinarsi a me? Ho dato abbastanza dimostrazioni delle mie attitudini per riuscire a smorzare qualche coraggioso ed i soldati sono tutti profumatamente pagati, anche restando a guardare i confini che devono proteggere. Per quel che mi riguarda... non ho mai considerato il Castello la mia dimora...non ho intenzione di avvicinarmici e quel che mi interessa si trova al di là delle sue mura ... magari la taglia sulla mia testa può interessare a Voi, Lady Feralys. Siete stata in grado di mettere sotto un Leithien, magari potreste riuscirci una seconda volta."
    Mi si avvicina e mi guarda negli occhi, sostengo il suo sguardo anche se in realtà vorrei indietreggiare e guardare da un'altra parte: il suo piacere nel mangiare esseri umani, la meticolosità che ci mette nel cucinare delle persone e il suo godere e banchettare della carne dei nemici, mi fa storcere non poco il naso. E' un uomo macabro, macabro e pericoloso, e da quel che ho potuto udire, non sente di avere legami nè con ciò che resta della sua famiglia nè con la sua casa. Senza legami, senza appigli di sorta sembrerebbe non avere punti deboli anche se ...
    "La taglia sulla vostra testa? Per carità, Gordon" - continuo a chiamarlo per nome, sono sicura che adora il suono delle lettere che compongono il suo nome, chissà quanti l'hanno invocato in punto di morte sperando che elargisse loro la sua pietà - "la mia famiglia non ha certo bisogno di altro denaro! Potete dormire sonni tranquilli, non mi troverete nelle vostre stanze con il pugnale dietro la schiena questa notte" - accenno ad una risata composta, per poi cambiare discorso: "Appurato che con me siete al sicuro, confidatevi, avete detto che c'è qualcosa che vi interessa al di là delle mura del castello, di cosa si tratta? Perdonatemi se la domanda vi risulterà inopportuna, ma si sa, la curiosità è donna." - lo guardo a mia volta - "E io sono molto, molto curiosa"


  2. #3052
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult




    Assisto impotente a tutto ciò che il Leithien fa…
    Quando gli altri cominciano ad uscire dalla stanza mi guardo intorno, sono sola e sulla tavola non c’è più niente…
    Mi alzo dopo aver riflettuto un bel po’ e chiedo al primo servo che mi capita a tiro dove posso trovare Sir Vicent, lui mi risponde che è in Armeria.
    Bene, probabilmente si è curato ma magari una pozione potrebbe tornargli utile.
    Mi dirigo quindi in Infermeria dove trovo Sir Aiden in compagnia del suo defunto zio.
    Rispetto il suo lutto quindi evito di guardarlo e cerco di muovermi il più silenziosamente possibile.
    Prendo la pozione ed esco dirigendomi, questa volta, in Armeria.
    In Armeria vedo Sir Gildas e Lady Cassandra che si stanno allenando quindi facendo attenzione a non disturbarli mi avvicino a Sir Vicent.
    Una volta vicino a lui noto che la sua faccia è tornata alla sua bellezza di sempre anche se c’è qualcosa di strano in essa…
    Lo guardo meglio e noto che ha la barba.
    Sorrido <<Vi dona la barba sapete? Vi fa più maturo>> Gli dico avanzando verso di lui.
    <<Come pensavo Vi siete già curato… ma ho pensato che magari questa potrebbe comunque servirVi, è solo una dose.>>
    Aggiungo porgendogliela.
    Ultima modifica di Lilla_20; 3rd January 2016 alle 22:56

  3. #3053
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Ride sguaiatamente, lo spettacolo che mi mostra è davvero raccapricciante e disgustoso: il male non può proprio fare a meno di bearsi della sporcizia. Mi volto quando sento Vicent fare il tifo per Gildas ma non ho il tempo di sorridere che un dolore acuto e penetrante inizia a trapanarmi il cervello. Conosco bene, fin troppo bene questa sensazione... non è paragonabile all'intensità del potere del Re, ma lo stesso tipo di dolore. Non sapevo che Gildas fosse in grado di evocare il dolore nell'avversario, di lui conoscevo solo il potere del fuoco. D'istinto, metto al testa tra le mani, la sento schiacciata come da due presse e il sangue degli occhi batte in modo veloce, tanto da poterlo quasi sentire. E' un'emicrania fortissima, anche se non da fare impazzire, ma mi distraggo e il becero demone coglie l'occasione al volo e riesce a colpirmi ai tendini delle ginocchia con la sua kopesh. Alla sofferenza per l'imposizione, si aggiunge, quindi, quella alle ginocchia. Sono a terra, seduta sulle chiappe, e il mal di testa non accenna a migliorare quando lo vedo correre intorno a me. Sono in una brutta situazione, devo cercare di fermarlo: la mia mano risplende di luce e crea una sfera composta da fiocchi di nevi, che man mano divengono sempre più azzurri. Porto velocemente il palmo sul pavimento, con l'intenzione di ghiacciarlo interamente: se la mia azione andrà a buon fine, io non dovrei rischiare nulla dato che sono già a terra ma lui potrebbe scivolare malamente, dato che corre veloce intorno. Se tutto andrà come previsto, sarò riuscita a fermarlo, evocherò con tutta la mia destrezza il mio arco e cercherò di piantargli una freccia nel polso con cui tiene la kopesh. La stanza è piccola, la freccia dovrebbe quindi giungere forte e veloce e riuscire a trapassarglielo, rendendogli impossibile impugnare l'arma.

    Distruzione
    Crystal Grave -congela tutto il corpo a contatto, causandone la paralisi ed ingenti danni da assideramento
    Canto della sirena -> forma passiva

  4. #3054
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas sottrae 10 punti dalla costituzione, Cassandra 20

  5. #3055
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    LUMEN RAEGHAR

    La venuzza sulla mia fronte inizia a battere nervosamente, sempre più forte, sempre più forte... potrebbe esplodergli in faccia e so già che si leccherebbe i baffi! A proposito di questi, osa fissarmi da vicino, accusandomi di essere una barbona sciatta come lui! Oh Raiden, quando aspetti a portartelo con te, questo tuo amato e devoto figlio! Assottiglio gli occhi, sto per perdere decisamente le staffe, soprattutto perchè quel che dice non è del tutto infondato: non ho nessuno di cui fidarmi davvero in questa Torre. Nessuno cui conviene una mia vittoria. Aiden sa bene di quanto possa detronizzarlo anche solo per capriccio, siamo fatti della stessa pasta in fondo. Ada... eccola che giunge. E' stata silenziosa per tutta la cena, ma ora senza Tywin nei giochi, cosa le conviene di più? Al ballo è stato davvero irritante vedermela davanti con il mio stesso vestito che tentava di abbordare Lantis. Tutto sommato, la storia insegna, vero amica mia? Un'amante, la favorita del Re può essere più potente della Regina. Non posso permettermi di averla come nemica, se proprio deve respirare, se proprio deve vivere, devo cercare di ricucire i nostri rapporti per poterla controllare meglio. Ovviamente mio padre non manca l'occasione di fare l'idiota, non ha capito che se il suo intento è quello di farmi perdere le staffe c'è già riuscito a tavola? E poi non ho i baffi! Ada ricambia con civetteria le allusioni di mio padre, questo è decisamente fuori luogo, oltre che patetico. So bene che non sposerà un'altra donna, ne ha potute impalmare tante, zio Tywin aveva pensato ad alcune alleanze per lui ma si è sempre tirato indietro. Che sistemazione o piano si può mai fare su una bestia selvatica? Perchè Gordon Leithien non è altro che questo. "Sì padre, confidatevi con la donna che stava per sposare vostro fratello... dopo aver conosciuto tanta grandiosità, non ci si può certo accontentare di suo fratello minore... come biasimarvi, Lady Feralys, mio zio era davvero un uomo più unico che raro" dico con malizia. Non dovrei rimanerci poi così male se questi due concludessero qualcosa: la mia amica sa come accoppare un marito prima ancora di averlo sposato, magari sarò fortunata anche con mio padre!

  6. #3056
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nikah Demonar

    Cassandra si contorce dal dolore colpita dalla emicrania, una versione più blanda e leggera dello stesso dolore che affligge me, lo stesso supplizio che Gildas è costretto a subire per causa mia e che mi diverte. Ma che al contempo diverte lui… o dovrei dire, divertiva visto che il ragazzino sembra non rispondere più ai richiami dei suoi amichetti. Che c’è Gildas? Non vuoi più uscire? Oh… il nostro povero piccolo ometto coraggioso ha paura del suo sadico, pazzo e violento fratellino Nikah. Scatto verso la ragazza attuando così il mio piano e la mano di mamma, seppur schifata trancia di netto i tendini delle ginocchia di Cassandra mentre io riprendo a correre il circolo senza uno schema preciso. La ragazza piomba in terra e poco dopo dalle sue mani vedo formarsi una sfera di… oh guarda, una palla con la neve! Cassandra scaglia la sfera sul pavimento e in un istante tutte le mattonelle divengono ghiacciate, una sottile lastra di ghiaccio si forma sotto ai miei piedi che perdono aderenza col terreno e io finisco a scivolare sul pavimento. Cerco di girarmi di lato per evitare di rovinarmi ulteriormente la faccia ma l’incontro con la superficie ghiacciata mi strappa un urlo di dolore che ben presto diviene piacevole, inebriante. Come il più dolce dei vini. Adoro questa sensazione, anni mi ci sono voluti per imparare ad amarla appieno. Guardo verso Cassandra spalancando gli occhi esaltato quando vedo nelle sue mani comparire il suo arco. Vedo la freccia partire e un attimo prima che possa realizzare, un dolore lancinante e estasiante al tempo stesso si irradia dal polso. La mano cede assieme ai muscoli che crollano e si rilassano come morto abbandonando la presa su mamma. Urlo ancora una volta, condendo subito dopo con un’ampia risata e con l’altra mano prendo quella della donna. La pelle di lei diviene rovente e piccole fiamme cominciano a divorarla rendendola incandescente, il fuoco aumenta e mamma urla in preda al dolore del fuoco che la consuma. Afferro ancora più saldamente la sua mano, non ho mai provato a lanciare con la sinistra, di solito nel miei spettacoli usavo coordinarle per i giochi. Lancio con tutta la forza di cui dispongo mirando quindi al centro del petto di Cassandra. Nel frattempo cercherò di alzarmi. La spalla pulsa per la contusione e… per Raiden ora posso pattinare! «Wiiiiiii!» urlo divertito provando quindi a scivolare da una parte all’altra della stanza…

    Chrysanta ---> Forma attiva

  7. #3057
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria

    <<Starò attento, e grazie a te per le informazioni: non conoscevo tanto bene l’Elysium>> Vicent mi prende la mano, ringraziandomi, prima di continuare serio, cosa che stride con le battute e con il tentativo precedente di farmi ridere <<Per quanto riguarda la paura, comunque, è perfettamente normale provarla. Tutti abbiamo paura. Ma, se mi permetti un ultimo consiglio, dovresti imparare a controllarla ed ascoltare quello che ti dice>>
    Lascia la mia mano e assume quella espressione autoritaria che ho imparato a conoscere in questi giorni <<La paura è un’amica pericolosa: se riesci a dominarla ti aiuterà a fare bene il tuo dovere, se invece lasci che sia lei a dominarti allora ti porterà alla fossa>> lo ascolto seria. Ha ragione, la paura può essere una preziosa alleata se saputa controllare: solo gli incoscienti non hanno paura e l'incoscienza conduce spesso alla morte.
    <<Ti ringrazio per queste parole...>> ammorbidisco l'espressione con un lieve sorriso <<Domani proverò a convivere con le mie paure senza lasciarmi condizionare da esse, sarò prudente, non farò nulla di avventato e...- gli prometto, sicura, poi concludo con quasi un fil di voce - torneremo a casa entrambi.>>
    <<Ora cerca di riposare. Dirò ad Agatha di prepararti una tisana per aiutarti a conciliare il sonno…>> si scosta da me e si alza in piedi <<scrivi qualcosa di importante senza però concluderlo...- inarco il sopracciglio con fare interrogativo - Quando tornerai dalla battaglia ricordati di completarlo>>
    Ho capito il suo intento, lasciare qualcosa di incompiuto così da avere una ragione per tornare vivi <<si, lo farò... Grazie ancora per tutto.>>
    Osservo Vicent lasciare la stanza augurandomi la buona notte e chiudendosi la porta dietro di sè, poi mi sollevo dal letto e apro il cassettone dove sono riposte le mie cose: non ho bisogno di scrivere nulla, ho già una cosa da portare a termine al mio ritorno. Rigiro tra le mani le erbe e le boccette varie datemi dalla Strega dell'Ovest, alla fine di questa guerra le andrò a vendere e ne ricaverò un bel gruzzoletto.
    Il bussare alla porta mi distoglie dai miei sogni di ricchezza <<Avanti>>
    Agatha entra con la tisana calda e il necessario per il bagno <<Grazie, potresti portarmi una pergamena e una penna per scrivere?>> le chiedo gentile, non sono ancora del tutto abituata a essere servita.
    Nell'attesa sorseggio la bevanda rilassante e mi immergo nella vasca massaggiando la pelle con gli oli profumati, se domani dovrò morire, lo farò in tutto il mio splendore.
    Ultima modifica di albakiara; 4th January 2016 alle 01:58

  8. #3058
    sim dio L'avatar di Damnedgirl
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Età
    33
    Messaggi
    7,469
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Vicent Dreth

    Mentre osservo l’allenamento, quasi in contemporanea, sento qualcuno rivolgersi a me, <<Vi dona la barba sapete? Vi fa più maturo>>. La guardo un po’ dubbioso, inclinando la testa da un lato, e studio l’espressione di Lady Loren. Non sta scherzando, o almeno non sembra. In realtà però questa barba è solo temporanea perché non avevo alcuna voglia di sistemarmi il pizzo, ma… Sul serio mi sta bene? Forse potrei lasciarla, è pure comoda da tenere in fondo… <<Vi ringrazio>>, le rispondo con un sorriso, lievemente imbarazzato. Non sono abituato a ricevere complimenti e… Si vede. <<Come pensavo Vi siete già curato…>>. Mi sforzo di non distogliere lo sguardo, mantenendo il sorriso nonostante sia un po’ sorpreso. Lady Loren sì è preoccupata per me, un perfetto sconosciuto, eppure anche Fanon è rimasto ferito e data la loro intimità pensavo che avrebbe preferito occuparsi di lui.<<Ma ho pensato che magari questa potrebbe comunque servirVi, è solo una dose>>. Afferro la fiala che mi porge, senza usarla, e mostrandola le chiedo, <<di cos... - ?!>>, bloccandomi però a causa di un lieve brivido che partendo dal fondoschiena mi attraversa la spina dorsale. Ghiaccio. Vedo infatti che Cassandra è in difficoltà ed ha congelato il pavimento per tenere lontano Nikah. Complice il pavimento scivoloso però la dama rischia di scivolarmi addosso quindi io, tempestivamente, lascio cadere la fiala sulle mie gambe e la sostengo con entrambe le mani dalle spalle per evitarle una brutta caduta. Intanto vedo Nikah che con un <<Wiiiiiii!>> perfettamente incurante del dolore e divertito si improvvisa un provetto pattinatore, dettaglio che mi lancia non poco sconcertato visto che conosco Gildas e so quanto sia freddoloso. Sono decisamente opposti, a quanto pare. <<Vi stavo chiedendo…>>, dico a Lady Loren aiutandola con una mano a restare in piedi mentre le porgo uno scudo su cui sedersi. <<Questa è una dose di cosa?>>, lascio oscillare la fiala per farle capire che intendo. <<Comunque sono abituato alle punizioni corporali ed effettuare interventi di cura tanto semplici. Ulfric Dreth era un uomo molto severo… Non mi avrebbe assaggiato un orecchio, non era un cannibale, ma il provvedimento preso da Lord Gordon Leithien al confronto è stata una carezza>>, aggiungo dopo qualche istante, rammaricato mentre tengo lo sguardo basso. Credo che il Lord si sia trattenuto, ma io meritavo di peggio: ho imposto al Re un opinione personale, mettendolo in difficoltà e rischiando di far saltare un’alleanza che a noi Reali serve, più di ogni altra cosa. <<Dovrò imparare a dosare meglio le parole d'ora in avanti... Spiacente di avervi fatto assistere ad una scena simile, milady>>. Concludo educatamente guardandola negli occhi per poi attendere le delucidazioni riguardo la fiala in questione mentre con un piede gioco con la lastra di ghiaccio... Nikah non ha avuto un'idea tanto male però...

    Nota: Azione accordata con lilla.
    Ultima modifica di Damnedgirl; 4th January 2016 alle 02:59



    Visita il mio spazio ricordi! Dark Land

  9. #3059
    sim dio L'avatar di Lilla_20
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    In un mondo fantastico
    Messaggi
    5,524
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Loren Van Dervult




    Sir Vicent afferra la pozione e giustamente mi chiede cosa è, non gliel’ho detto, che sbadata!!
    Sto per rispondergli quando il pavimento all’improvviso diventa di ghiaccio e quindi scivoloso.
    Cerco di rimanere in piedi ma non è facile, sto finendo addosso al giovane con cui sto parlando ma fortunatamente lui ha i riflessi pronti e mi afferra evitandomi di cadergli addosso.
    Le sue braccia sono forti e riesce a tenermi.
    <<Vi stavo chiedendo…>>, mi dice aiutandomi con una mano a restare in piedi mentre mi porge uno scudo su cui sedersi. <<Questa è una dose di cosa?>>, lascio oscillare la fiala per farle capire che intendo.
    Mi siedo sullo scudo, guardandolo <<Di pozione guaritiva>>. Accenno un sorriso mentre con la coda dell’occhio guardo il Primo e Sir Gildas anche per evitare di rimanere ferita accidentalmente dai loro colpi.
    <<Comunque sono abituato alle punizioni corporali ed effettuare interventi di cura tanto semplici. Ulfric Dreth era un uomo molto severo… Non mi avrebbe assaggiato un orecchio, non era un cannibale, ma il provvedimento preso da Lord Gordon Leithien al confronto è stata una carezza>>, aggiunge dopo qualche istante.
    Lo guardo è così giovane ma da quello che dice deve averne passate veramente tante.
    <<Sinceramente non capisco perché certi uomini usano la violenza per educare i ragazzi>>. Cerco il suo sguardo mentre allungo una mano verso il suo braccio.
    Se non si ritrarrà gli farò una leggera carezza.
    <<Dovrò imparare a dosare meglio le parole d'ora in avanti... Spiacente di avervi fatto assistere ad una scena simile, milady>>
    Lo guardo stupita. <<Temo che abbiate ragione, da quello che ho potuto capire finora qui alla Torre anche i muri hanno le orecchie>>. Gli dico gentile per poi proseguire <<Non preoccupateVi per me, anche se non sono avvezza a tanta violenza, siamo in guerra, i tempi in cui si stava tranquilli e beati sono finiti da un pezzo>>. Dico seria per poi aggiungere a voce più bassa. <<Per me poi sono finiti da anni…>>
    Ultima modifica di Lilla_20; 4th January 2016 alle 18:57

  10. #3060
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gordon Leithien


    "La taglia sulla vostra testa? Per carità, Gordon" Lady Feralys ha uno splendido scalpo, lo ammetto, trovo affascinanti i pezzi che la compongono, potrei ricavarci qualcosa di utile e di pregiato, con quella pelle d'avorio ne verrebbero fuori dei paralumi di alta fattura "la mia famiglia non ha certo bisogno di altro denaro! Potete dormire sonni tranquilli, non mi troverete nelle vostre stanze con il pugnale dietro la schiena questa notte" Sorrido a mia volta, restando ad osservarla, è magnifico guardare queste donne che credono di avere il mondo dalla loro parte, tutte così sicure di se stesse, tutte così tirate a lucido sotto strati e strati di trucco. Ginevra era ben altro, la mia rosa in un giardino in fiore, la si poteva distinguere ad occhio nudo tra mille altri boccioli, delicata, fragile, con quegl'occhi simili a due gocce di rugiada brillanti, nell'aver catturato i primi raggi di sole, non le serviva nient'altro, nessuno potrà mai eguagliarla neanche lontanamente, ovunque io spinga lo sguardo vedo solo erbacce."Appurato che con me siete al sicuro, confidatevi, avete detto che c'è qualcosa che vi interessa al di là delle mura del castello, di cosa si tratta? Perdonatemi se la domanda vi risulterà inopportuna, ma si sa, la curiosità è donna. E io sono molto, molto curiosa" Su questo non ci sono dubbi, oltre ad essere curiosa ed impicciona, ha anche una bella lingua biforcuta, a Tywin sono sempre piaciute le donne di questo tipo, non come Rosalinde, lei era l'antitesi di una Leithien, è vissuta fin troppi anni al castello nero, le avrei dato al massimo due anni di vita dopo il matrimonio. "Sì padre, confidatevi con la donna che stava per sposare vostro fratello... dopo aver conosciuto tanta grandiosità, non ci si può certo accontentare di suo fratello minore... come biasimarvi, Lady Feralys, mio zio era davvero un uomo più unico che raro" Lumen è cresciuta più viziata del previsto, una grave pecca, parla come fosse una bambina di dieci anni alla quale è stata tolta la bambola nuova. Le sorrido con compassione, restando ad osservarla solo per qualche secondo, come farei col cane che ha espletato dove non doveva. Torno agli occhi di lady la rossa, questa volta mostrandomi più serioso "Ridete più che potete Adamantia, se ricordo bene il vostro nome, ritenetevi una sopravvissuta, accanto a mio fratello la vostra vita sarebbe durata per il lasso di una gravidanza, i vostri fianchi sembrano abbastanza ampi da mettere al mondo un maschio Leithien. Conoscete certamente il detto: Leithien non si diventa." la osservo poi da capo a piedi, questa volta sorridendo "Se sopravvivrete anche a questa guerra, sono certo che sarete in grado di piegare alla vostra volontà qualsiasi uomo che vi arrechi qualche sorta di vantaggio, senza guardarvi le spalle e senza brandire pugnali. E per rispondere alla Vostra domanda, sono qui per mia figlia, sarei un padre veramente ingrato se non le dessi la mia benedizione per il suo tanto agognato matrimonio, dovevo farle i miei più sinceri auguri per una vita... lunga e felice." e dicendo queste parole provo ad accarezzare il volto di Lumen, così chiaro come la pelle di Ginevra, così fredda come la mia. "E' ora di andare, mia signora" mi rivolgo ancora ad Adamantia "E' stato un immenso onore e piacere conoscervi, ho avuto la conferma che mio fratello non si smentiva mai, vi auguro di trovare la vostra strada" E con un gesto della mano proverò a farle un baciamano, annusandole prima il dorso. "Lumen" mi volto verso di lei, prima di incamminarmi verso il Glados "avrai mie notizie a breve, devo darti il mio dono di nozze..." lascio i suoi occhi, lascio la torre, non ho intenzione di tornare in questo luogo, come in molti altri.

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •