Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 324 di 339 PrimaPrima ... 224274314322323324325326334 ... UltimaUltima
Risultati da 3,231 a 3,240 di 3385
  1. #3231
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Lightbulb Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali




    Non appena il clone attraversa la porta e scompare dalla mia vista, cerco un appoggio nel muro in fondo alla stanza, mentre la mano sinistra stringe, in una solida presa, la destra che continua a sanguinare incessantemente.
    Le gocce che cadono sul pavimento riescono quasi ad ipnotizzarmi per qualche minuto e resto immobile ad osservare la pozza di sangue che si sta formando ai miei piedi.
    Il dolore è forte, eppure riesco a tenerlo a bada mentre mi perdo nei miei pensieri.
    Poi, all'improvviso, sento bussare alla porta e sollevo lo sguardo verso l'entrata.
    Con un rapido cenno della mano sinistra, ordino alle mie radici di ritirarsi, così da permettere alla porta di aprirsi, e resto in silenzio ad osservare l'entrata.
    In un attimo una sensazione di disagio, mista ad ansia, mi invade: cosa racconterò al guaritore che si presenterà qui per curarmi, se dovesse chiedermi delle spiegazioni?
    La porta si apre ed è proprio il Primo in persona a varcare la soglia.
    Si guarda intorno giusto per un attimo, per poi correre subito da me, strapparsi un pezzetto di stoffa della camicia e fasciarmi il polso. Il sangue... non sta più colando...

    "Vi ringrazio - rispondo, quasi in un sussurro, alle sue parole - Apprezzo molto il vostro aiuto..."

    Spero non mi farà domande né sulla stanza in disordine, né circa la pozione presente nel calderone.
    Ultima modifica di valuccia85; 23rd March 2016 alle 01:55

  2. #3232
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Theon


    <<Forse vuoi scaldarmi tu?>> questa ci sta... ohohooh sì, sì, sì! Grazie Dio del luppolo, sommo Baffo Moretti, stasera mi diverto! Mangia un acino d'uva.. e... e... cazzarola mi si sta smuovendo già tutto, calma Theon, almeno arriva a sfiorarla e che ca-caspita! <<Non startene impalato, mostrami cosa sanno fare quelle mani>> Così spo-sposta la schiena in mo-modo che io possa laaaa-laaaa-laaaavARLA ops, ecco... mi sto già inceppando, ma devo mostrarmi ca-calmo e sicuro di me, così avanzo verso di lei e mi inginocchio, in modo da poterle lavare la schiena. Che be-be... be-be "Be-be..." ho parlato merda, mi devo contenere "Bella pelle" aggiungo immediatamente, sembra un tartufo, di quelli scuri e profumati che si trovano nei tortellini, quando li mangio vado in estasi, anche se sono gli avanzi di un altro... ma dettagli. Prendo una spugna e la imbevo di acqua calda, aggiungo una goccia di olio essenziale al... leggo l'etichetta: " sandalo". Sandalo? Da quando fanno le essenze all'orma di piedi? Che strani sti ricchi, vabbè... se è qui, magari le piace. Comincio a massaggiarle la schiena e le sposto i capelli con un tocco delicato, lascio che l'acqua calda scivoli giù lentamente, mentre altro è già salito da un bel pezzo. "Preferisce tocchi più morbidi o..." Spingo più forte contro la pelle, usando anche l'altra mano sulla sua spalla "... più forti?" parlo con un tono di voce basso e sensuale, magari le sembrerà che io stia per avere un attacco di dissenteria, ma ci provo uguale. Sento di non avere più sangue al cervello

  3. #3233
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nikah Demonar

    Cassandra da brava spazzina raccoglie l’immondizia da terra lasciando la stanza poco dopo mentre l’idiota resta ancora a contemplare la scena. Lo guardo con sdegno e mi volto verso la finestra dalla quale vedo iniziare a sorgere l’alba, che rottura… andrò in battaglia senza nemmeno aver provato a riposare dieci minuti e tutto perché questi tre idioti non mi hanno dato un attimo di tregua. Che strazio. Termino di spogliarmi sentendo poi qualcosa tintinnare sul mio collo, abbasso lo sguardo non trovandovi nulla, molto probabilmente sarà stato qualche bottone in metallo della maglia. Lancio tutto per terra e sul letto di Vicent, tanto in parte è anche sua robaccia e infilo l’armatura. Dannazione, non ho nemmeno il tempo di colorare i capelli… oh beh… vorrà dire che oggi non mi riconosceranno. Che peccato, ci tenevo proprio a fare bella figura. Finisco di indossare gli ultimi pezzi di ferraglia e dopo aver stretto i lacci passo con noncuranza davanti a Vicent «ciao ciao! Au revoir! Bye Bye!» prima o poi capirà, no? Scendo in fretta raggiungendo Aiden al glados e assieme ci dirigiamo verso il nostro obiettivo, la valle di Candonga…

  4. #3234
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria

    L'acqua scivola calda sulla mia pelle, Theon mi massaggia e strofina la spugna sulla schiena imprimendo ad ogni movimento maggior vigore <<Amo le cose forti>> gli sussurro al'orecchio avvicinandomi pericolosamente.
    Con la mano afferro la sua, quella che tiene la spugna, e la guido modulando l'intensità tracciando un percorso dalla spalla all'incavo del collo e poi verso il basso passando nell'incavo dei seni fino al ventre. Lascio la presa così che sia lui a proseguire la corsa e per un po' gli faccio condurre il gioco, poi mi alzo in piedi rimanendo nuda e gocciolante davanti a lui. Intanto con il potere della mente faccio fluttuare il telo da bagno fino alle mie spalle e lo avvolgo alla mia figura, poi gli porgo la mano così che possa aiutarmi ad uscire dalla vasca e gli ordino di alzarsi da terra. Azzero le distanze tra i nostri corpi e faccio scendere la mano sul suo cavallo afferrando la sua ritrovata virilità <<Fammi divertire>>, mi sono annoiata di fare il soldatino in clausura. Lo lascerò fare assecondando le sue mosse, ovviamente finchè ne avrò voglia.

    telecinesi
    Ultima modifica di albakiara; 23rd March 2016 alle 23:10

  5. #3235
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Le mie mani brillano d'azzurro, la ferita dovrebbe così rimarginarsi in fretta. Non esce più sangue, almeno non dovrebbe svenire. Intorno c'è un vero campo di battaglia, una pozione bolle nel calderone... una crema colorata che le dà questo incarnato verdognolo? Sarà una qualche moda dell'alta aristocrazia... oh Cassy sii seria. Non sono affari miei, ma non vorrei che Lady Araneae stia mettendo a repentaglio la sua salute per quella brodaglia misteriosa. "Milady, sono sempre lieta di offrirvi il mio aiuto" le dico gentilmente "questa stanza... era di Deirdre... potrebbero esserci sostanze molto pericolose..." le dico preoccupata. Magari è un'alchimista esperta, alla fine si è ferita la mano con uno specchio, non le sono cresciuti degli ombelichi sulla faccia. Non voglio offenderla, magari sa bene cosa sta facendo. "Fate con precauzione e attenzione, sono certa che sappiate il fatto vostro" le dico con fiducia. Spero non faccia esplodere la Torre, però, ci mancherebbe solo quello per far infuriare Lantis.

    Difesa e Rigenerazione
    Rigenerazione - Maestro - Rigenera ferita di entità grave o mortale

  6. #3236
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali




    Mi abbandono alle cure del Primo, ammirando affascinata la luce azzurra che improvvisamente compare nelle sue mani. La rigenerazione è un potere che mi ha sempre incuriosita: chissà quali sensazioni starà provando in questo momento? Si sentirà potente? Può risanare qualsiasi tipo di ferita. Può anche riuscire a strappare un alleato dalle grinfie della morte, agendo in tempo, che, altrimenti, reclamerebbe la sua anima indisturbata.
    La osservo con attenzione ed ammirazione: sembra completamente a suo agio e non percepisco la minima fatica nel suo sguardo. E' un processo talmente naturale...
    Chiudo gli occhi e per un istante mi lascio cullare da questa sensazione di benessere che si propaga in tutto il mio corpo. Non mi sentivo così bene da... da quanto tempo, ormai?
    Questa lotta che mi dilania lentamente ogni giorno di più... sento come se stessi combattendo da anni... da sempre.
    Sono stanca... così stanca, ma non voglio rassegnarmi: preferisco morire nel tentativo di combatterla piuttosto che rassegnarmi e permetterle di controllarmi già da adesso. No... devo resistere.
    Apro di nuovo gli occhi e noto lo sguardo preoccupato della donna, mentre è intenta ad esaminare la stanza.
    Dei! Come potrò giustificare tutto questo?

    "Milady, sono sempre lieta di offrirvi il mio aiuto, questa stanza... era di Deirdre... potrebbero esserci sostanze molto pericolose..."

    Oh, non immagini nemmeno quanto tu abbia ragione, stupida ragazzina.

    -Credo che in questa stanza ci sia solo una persona stupida... vediamo se indovini chi è...-

    "Fate con precauzione e attenzione, sono certa che sappiate il fatto vostro"

    Ritiro di scatto la mano, velatamente infastidita, per poi stamparmi un falso sorriso sulle labbra...

    "Vi ringrazio per il Vostro aiuto - replico con tono affabile - e per la Vostra preoccupazione. E' solo un innocuo ricostituente. Di questi tempi non fa mai male tenersi in forze"

    Mi avvicino al pentolone ed osservo la pozione: ne avrà ancora per molto e non sarà sicuramente la prima e l'ultima volta che mi troverò costretta a prepararla... quella del ricostituente non è stata un'idea malvagia.

    "Vi andrebbe di allenarci insieme? - enuncio voltandomi improvvisamente verso di lei - Sempre se non siete indaffarata, si intende..."

    Mi sento molto più in forze adesso (merito del suo potere curativo?), quindi sarà meglio cercare di distrarla dal mio intruglio, proponendole un allenamento: al massimo rifiuterà il mio invito e potrò continuare a dedicarmi alla pozione. Anche se... effettivamente non devo fare altro se non aspettare...
    Il Primo accetta la mia proposta e si congeda dalla mia stanza dicendo che mi aspetterà in armeria.
    Mi cambio velocemente, un ultimo sguardo alla pozione ed esco dalla stanza.

    "Ma sì, andiamo a farci prendere a calci nel sedere. Ottima idea, Araneae! Un bel metodo per allentare la tensione..."

    Mi sforzo di ignorare la sua voce e continuo a camminare, accelerando il passo.
    Una volta raggiunta l'armeria, lascio che Aracne si materializzi nella mia mano.


    Aracne: forma passiva
    "Vogliamo iniziare?" domando inclinando la testa verso destra, per poi sorriderle.

    Prima o poi mi verrà veramente una paresi facciale.


    NB. Azioni di Cassy concordate con Mary <3



    Ultima modifica di valuccia85; 3rd April 2016 alle 20:37 Motivo: inserito quote dell'arma

  7. #3237
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Theon

    <<Amo le cose forti>> ........ vorrei trovare le parole per descrivere cosa sta facendo la mia mano ma.... oh-oh... ok, questa non ha vergogna di niente, bella manza spudorata! Mi ricorda una prostituta di Capo Tempesta, quando ero giovane e funzionante: Arabica Intense, mi pare che un produttore di cacao le abbia dedicato della cioccolata, perse la testa per lei, posso capire bene il perché. Si alza e si avvolge col telo, portato dall'uomo invisibile, come un kebab, la prenderei a morsi e poi..... poi...........po....p..... <<Fammi divertire>> "...hee... sìììì" mi esce un acuto involontario. EBBENE, ho voluto la melanzana? E facciamo sta parmigiana! Le piazzo una mano dritta sulla zinna e poi l'altra sull'altra zinna e... mo? Mi sono dimenticato come si fa. Scivolo sui suoi fianchi e la tiro a me, me la sbaciucchio tutta, sìììì tutta, tutta, tutta! Collo, zinne, spalle, braccia, ascelle. Sii! In un guizzo le piazzo le mani sotto il sedere e la alzo di peso per buttarla sul letto "Ti-ti- faccio le cose ca-ca...." tossico "Ca-cattive, mmmmh" mi tuffo a sbaciucchiarla nuovamente ovunque e la spoglio, le strappo tutto... siiiiH! Nuuuda, nuuuuda! "Mmmmmh" mugugno mentre cerco di levarmi le cose di dosso e... "AHH!" mi sono strappato dei peli, miiii che dolore! Meglio che faccia lei "Fammi quello che vuoi, ma-maialona"

  8. #3238
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    E' sera

  9. #3239
    sim dio L'avatar di albakiara
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Alba
    Età
    39
    Messaggi
    5,154
    Inserzioni Blog
    3
    Potenza Reputazione
    20

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nymeria

    Mi lascio cadere sul letto sotto i baci irruenti e maldestri di Theon che tracciano linee immaginarie sul mio corpo, lo lascio libero di agire fermandolo solo in caso volesse baciarmi sulla bocca, quello non è concesso a nessuno. Non credo all'amore, è solo una favola per bambine: l'amore romantico non esiste, lo diceva mia madre e io l'ho imparato presto riuscendo ad annullare ogni sentimento. Tutto è una merce di scambio, anche il sesso. Sono stata usata da molti uomini, ma presto ho capito come usare loro e come usare il mio corpo per denaro, per informazioni o per la libertà. Ora invece solo per divertirmi.
    <<Fammi quello che vuoi, ma-maialona>> inarco il sopracciglio e sorrido maliziosa prima di ribaltare le posizioni. Mi metto a cavalcioni sopra di lui, lo spoglio degli ultimi abiti rimasti e prendo in mano le redini del gioco, con la mano accendo il suo desiderio prima di accoglierlo dentro me. Inizio a muovermi lentamente e man mano aumento l'intensità assecondando le mie pulsioni, continuo la danza guardandolo negli occhi fin quando stremata e appagata mi accascio su si lui. Se non avrà nulla da dire o se non prenderà iniziative mi alzerò dal letto e mi rivestirò per la cena, l'esercizio fisico mi ha messo una gran fame.

  10. #3240
    sim dio L'avatar di DELTAG
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    ovunque ci sia la creatività
    Messaggi
    3,989
    Inserzioni Blog
    14
    Potenza Reputazione
    17

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alagos Fanon



    Eccomi nelle terre di Arador, le terre dell’alba…le terre a me tanto care e nella quale ho visto i natali, oltre la foresta di Calengol (fogliame verde in elfico) vi è il sentiero sterrato con le guardie di marmo , dodici statue scolpite nella pietra più bianca che tante volte ho percorso in sella ad un cavallo e che porta alla dimora di Lord Vjetar Fanon.
    Lui è li. Deve esserci.

    Raggiungo la fine del sentiero , davanti a me, ho l’ingresso del palazzo, due guardie armate a guardia delle sue porte. Sanno chi sono.
    <<Sir Fanon…>> mi rivolgono un inchino, <<..non vi aspettavamo altrimenti vi avremmo dato dovuta accoglienza…>>
    << Non sono qui per una visita di cortesia….dovrei vedere urgentemente Sir Vjetar Fanon >>
    Si spostano senza batter ciglio, sono brave guardie ma non sanno che io sono qui per uccidere il loro signore. Li guardo con sguardo serio, fisso uno poi l’altro, in silenzio mi dirigo verso le stanze di mio zio.
    Lungo il percorso incrocio alcune guardie che di ronda pattugliano il palazzo.
    Raggiungo senza problemi la porta chiusa dietro la quale sento provenire delle voci e , odo anche la voce di mio padre. Cosa ci fa qui?
    Altre due guardie mi fermano all’ingresso. Hanno le lance incrociate.
    Il padrone non vuole essere disturbato, ma se mio padre è la dentro, devo entrare a tutti i costi.
    Non gli piacerà ciò che sto per fare come non gli piacerà ciò che avrò da dire.
    << Fatemi passare per favore, ho urgente bisogno di convenire con Sir Vjetar Fanon.>>
    <<Non possiamo farvi entrare, non siete stato annunciato. Abbiamo ricevuto ordine tassativo di non far entrare nessuno. Nemmeno voi mio signore.>>
    << Spostatevi per favore..>>
    Intimo con tono freddo senza emozioni. Non mi piace parlar loro così, ma devono capire che è una questione importante.
    <<No. Perdonate l’affronto ma non potete Vostro Zio….>>
    “ Come volete…>> dico in tono sicuro, per poi avvicinarmi ancor di più.
    Una delle guardie, mi posa una mano sul braccio.
    Mi guarda spaventato, come se avesse fatto una cosa sconveniente per uno del suo rango, ma non è questo che mi fa reagire, è proprio la reazione che volevo. Lo fulmino con lo sguardo per poi prendergli il braccio e torcerglielo, costringendo ad abbandonare la posizione di guardia.
    << Ho detto che devo passare >>
    L’altra guardia mi si fa incontro difendendo il compagno.
    << Mio signore, non costringetemi ad usare le armi contro di voi>>
    Il brusio che ho provocato deve essere stato udito dall’interno della stanza, perché mentre osservo la guardia armata restando al fianco della porta questa si apre…
    << Che succede qua fuori?>> Tuona la voce di mio zio piuttosto infastidito.
    Mi volto piano verso di lui. I miei occhi di ghiaccio si fanno ancor più gelidi mentre con un mezzo sorriso lo fisso.
    << Alagos, che ci fai qui? Dovresti essere alla Torre>>
    <<Invece no Sir Fanon…volevo parlar econ voi ma…le vostre guardie non mi hanno fatto passare…>>
    <<Lasciala subito andare, stava svolgendo il suo compito>> mi dice mentre scosto lo sguardo da lui per posarlo sulla guardia
    << Lo so e…lo stava svolgendo anche molto bene…io gli darei una promozione ma prima…>>
    Con un rapido gesto lascio il braccio della guardia, per poi spingerla con un leggero calcio in avanti verso il compagno. I due cozzano e sbilanciandosi la guardia che trattenevo perde la sua lancia.
    << La prendo in prestito…scusatemi …>> sorrido ironico verso i due che, sbalorditi, non oppongono resistenza.
    Rapido la raccolgo per poi voltarmi nuovamente verso mio zio.
    << Volevo solo parlare con te di una questione…piuttosto spinosa direi…>> Gli dico avvicina domi a lui mentre arretra di qualche passo, noto un leggero nervosismo dal suo comportamento, ma forse è solo circostanza. Stringo l’impugnatura della lancia e la alzo puntandola al suo petto punzecchiandolo spingendolo ancor di più all’interno della stanza.
    << Alagos sei impazzito? Abbassa subito quell’arma! >> questa è la voce di mio padre, da dentro ha assistito alla scena.
    << Guardie!>> Tuona mio zio prontamente con il fuoco negli occhi, non appena sento dei pesanti passi avvicinarsi, ruoto appena la testa, vedo quattro guardie accorrere, stendo un braccio in loro direzione mentre con l’altro continuo a puntare la lancia al petto di mio zio.
    Evoco il mio vento, il mio Tornado. Il mio potere che si è risvegliato.
    Senza troppi preamboli, lo scaravento con violenza contro le guardie poi, svelto entro in stanza chiudendo la porta alle mie spalle dando un giro di chiave.
    Mio zio è interdetto, mio padre ancora di più.
    << Cosa significa questa pagliacciata? La guerra ti ha forse dato alla testa? Lascia stare Vjetar>> il rimprovero di mio padre brucia, si alza dal seggio con fare minaccioso , conosco questo sguardo, lo sguardo di un guerriero pronto ad impugnare la sua spada , lui però non conosce i motivi di tale comportamento.
    << Tutt’altro padre, la guerra mi ha aperto gli occhi su certi personaggi che definirei ambigui…troppo…lo lascerò stare certo….solo se…..>> osservo con un sorriso sbieco mio zio << se prima spiegherà a me e a te, una questione che ha sempre tenuto nascosto…Gildas Demonar…>>
    Un nome.
    Un segreto.
    Un tradimento.
    Fisso mio zio. Ha capito. Sa che io so e che tra poco lo saprà anche mio padre.

    1 di 3


    Tornado – Si genera un vento impetuoso che sbalza via il nemico per cinque metri, causandone danni da impatto di media entità
    Ultima modifica di DELTAG; 5th April 2016 alle 23:04

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •