Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 328 di 339 PrimaPrima ... 228278318326327328329330338 ... UltimaUltima
Risultati da 3,271 a 3,280 di 3385
  1. #3271
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nikah Demonar

    E hop, hop, hop, hop come sono bravo. I bicchieri ruotano tutti alla stessa velocità così come mamma inizia a volteggiare in aria leggera e quando non più necessità di guardare gli oggetti, torno con gli occhi sui presenti e soprattutto su Adamantia, oh quanto mi divertirò nello scoprire che la tua dolce mammina ti ha fatto fuori per nascondere i suoi sporchi segreti. «Se ti annoi così tanto perché non te ne vai una volta per tutte? Perché continui a tornare?» mi dice e in tutta risposta scoppio a ridere fragorosamente. Gildas ti aveva avvertito che l’avrei sopraffatto, mia cara. Se c’è una cosa che io e quel mollaccione avevamo in comune, era la capacità di non mentire mai. Perché condire tutto con una bugia quando la verità può essere una perfetta arma da taglio? «Vedi di darti una svegliata, Gildas» Gildas è morto, mia cara. Senza rendermene conto la presa su uno dei bicchieri viene meno e me ne accorgo solo quando questo bicchiere mi finisce sotto un piede facendomi rotolare e perdere l’equilibrio. Afferro mamma prima che possa finirmi sulla testa infilzandomi e rendendo vana la mia missione e la lancio senza badarci poi tanto verso l’ultima arrivata in sala. La streghetta da quattro soldi Araneae e mi accascio a terra mentre anche i bicchieri precipitano frantumandosi sul colpo. «Ops!» dirò alzandomi da terra «ihihihihih» prendo una sedia indicando a un servo di ripulire il casino di cocci rotti e torno a osservare Adamantia «è Nikah. Ripeti insieme a lui… N-I-K-A-H!» è arrivata l’ora per tutti che imparino per bene come mi chiamo. Non ci metterò molto a farli fuori uno dopo l’altro se non la smettono di usare quel nome disgustoso. Gildas non c’è più, Gildas è morto. Qui e ora c’è solo Nikah. E così sarà… per sempre, giorno dopo giorno… anno dopo anno… fin quando questo corpo non marcirà e io non avrò esaurito tutto il mio divertimento…

  2. #3272
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    E' l'alba

  3. #3273
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Gildas comincia a comportarsi in maniera insopportabile. Si lagna come un bambino, afferra tre calici e, come se non bastasse, evoca pure la sua arma e inizia a destreggiarsi in numeri di giocoleria a pochi centimetri da noi. Saltella per la stanza, fischietta, è difficile mantenere la calma: comprendo l'euforia per la vittoria, ma sta oltrepassando il limite. Adamantia sembra seccata quanto me e gli risponde per le rime, si allontana anche dal pazzo e si sposta vicino alla porta, probabilmente teme di perdere qualche pezzo a causa della lama del giullare e sinceramente non la biasimo. Lady Araneae finalmente ci raggiunge, ammetto che mi ero quasi dimenticato della sua esistenza ma tutto sommato mi fa piacere vederla, significa che almeno qualcuno è rimasto qui alla Torre e non è fuggito da Kalisi. Sorrido tra me e me, non è il caso di ripetere la battuta ad alta voce, e ascolto in silenzio i suoi complimenti e la sua domanda. Si tratta di un argomento di cui dovremmo discutere durante la riunione e io non amo ripetermi, perciò le dico esattamente questo... o meglio, glielo direi, se Gildas non si stesse dilettando in un'altra delle sue scenate. fa cadere calici, inciampa, si accascia a terra e lancia pure la sua arma contro l'ultima arrivata. Non ci penso troppo, tento di attrarre con la forza della mia mente la Khopesh e provo a fermarla prima che possa ferire la donna, e se ci sarò riuscito la farò volteggiare fino a terra, vicino ai suoi piedi, dove tenterò di adagiarla. Il Demonar nel frattempo urla ad Adamantia... parole che non capisco, parla di un certo Nikah, sembra quasi che la stia correggendo perché l'ha chiamato Gildas. Ora si vuole far chiamare Nikah, quindi? Contento lui. Forse è il suo nome da giullare. <<Ti chiameremo come desideri. Ora siediti>>, gli parlo tranquillo, ormai la sua pazzia è storia vecchia e sono stanco di averci a che fare. Pochi istanti dopo però irrompe nella stanza un soldato di Lantis, credo che abbia corso, e prima di parlare ci saluta tutti con un inchino profondo. <<Sua Maestà è stato avvisato del ritorno dei guerrieri ma preferisce rimandare la riunione a questo pomeriggio>>, ecco perché tardava ad arrivare. <<Come desidera. Fategli solo sapere che Candonga è nostra>>. L'uomo annuisce, probabilmente contento di portare al suo re una buona notizia ogni tanto, e fugge dalla sala senza troppi complimenti. <<Lady Araneae>>, attiro la sua attenzione, dato che dobbiamo aspettare tanto vale soddisfare la sua curiosità. <<Per Kalisi hanno combattuto Dahmer Gray ed Alinor Waters. La consigliare deve aver tradito e lasciato la Torre nei giorni scorsi. Dei ribelli hanno combattuto un'elfa ramata e una donna bionda che non ho riconosciuto. Dovrei controllare i ritratti di Vicent, comunque approfondirò il discorso quando ci sarà anche il Gran Maestro. Con permesso>>, termino il breve resoconto con un cenno e mi alzo dalla sedia, poi cerco Cassandra con gli occhi. <<Possiamo parlare adesso>>, le farò cenno di seguirmi e la porterò in camera mia, al piano terra, dove sono sicuro che avremo della privacy. Ormai i ficcanaso hanno abbandonato la Torre. <<Sei preoccupata>>, dirò al Primo se sarà venuta con me, prima che possa aprire bocca. Non è una domanda, è palese che lo sia, e credo che il motivo del suo turbamento sarà lo stesso argomento di questa conversazione.

    Alterazione e illusione: Maestro - Telecinesi
    A piacimento in una vasta area qualsiasi cosa
    Our wills and fates do so contrary run

  4. #3274
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Come previsto Nikah finisce col sedere a terra e nel farlo cerca di infilzare la strega da quattro soldi, ma ecco nuovamente il magnanimo Aiden che salva la fanciulla in pericolo col suo potere della telecinesi.
    Quegli occhietti fastidiosi puntano nuovamente verso di me: "è Nikah. Ripeti insieme a lui… N-I-K-A-H!"
    L'hai voluto tu, hai deciso di sfidarmi ed avrai quello che ti meriti! Mentre Aiden spiega ad Araneae come sono andate le cose in battaglia, continuo a guardare Nikah negli occhi e nel frattempo sprigiono lo charme, spingendolo a fare quello che gli dico: "Sei tutto sudato e sporco per via della battaglia, hai voglia di fare un bel bagno, non è vero? Vai a fare un bel tuffo nella fontana qua fuori, sono sicura che l'acqua gelida ti farà bene!" - e se ho fortuna l'armatura pesante lo porterà a fondo liberandomi di lui, magari lo shock potrebbe far reagire Gildas ma se resterà in queste condizioni non potrà essermi molto d'aiuto, dovrò trovare un altro modo.
    Dopo che il Demonar avrà fatto quanto gli ho ordinato mi siederò a tavola bevendo un altro pò di vino ed offrendone anche ad Araneae e a Nymeria, così giusto per non bere da sola, osservando con la coda dell'occhio Aiden che fa gli occhi dolci a Cassandra.


    Charme - capacità di ammaliare e soggiogare la mente dell’avversario impartendogli un ordine (Non lo si può indurre a colpirsi da solo). Necessita di contatto visivo
    #Maestro
    - contatto visivo entro 10 metri


  5. #3275
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Nikah Demonar

    Mentre fisso Adamantia sento seria la voce di Aiden «ti chiameremo come desideri. Ora siediti» chi diamine l’ha interpellato adesso? Sto per incenerirlo ma a bloccare le mie azioni è uno dei soldati di Lantis che ci avverte che il Re ha deciso di indire una riunione per questo pomeriggio. Poco male, avrò tempo per sistemarmi e farmi finalmente un bagno come si deve. Quest’armatura fa schifo ed è da due giorni che non mi faccio un bel bagno. «Come desidera. Fategli solo sapere che Candonga è nostra» dice e il soldato va via zampettando verso il cortile, non gli presto più attenzione e… cosa stavo pensando prima che arrivasse quell’uomo? Ah sì. Arrostire Aiden che tra l’altro si è preso anche la briga di salvare Araneae dal mio “sfortunato” colpo. Che peccato, avevo voglia di vedere altro sangue scorrere oggi. Deve essere la mia giornata “no”. Mi godrò le urla del Comandante quando tutto il vino che ha in corpo farà scintille con le mie fiamme. Chissà, magari esplode anche. Uh sì! Fuochi artificiali! «Per Kalisi hanno combattuto Dahmer Gray ed Alinor Waters. La consigliare deve aver tradito e lasciato la Torre nei giorni scorsi. Dei ribelli hanno combattuto un'elfa ramata e una donna bionda che non ho riconosciuto. Dovrei controllare i ritratti di Vicent, comunque approfondirò il discorso quando ci sarà anche il Gran Maestro. Con permesso» dice e senza ulteriori salamelecchi si avvicina a Cassandra dicendole che possono parlare prima di allontanarsi. Sento la rabbia ribollirmi dentro. Lo ucciderò, io lo ucciderò e poi esporrò la sua testa come centrotavola. Torno rabbioso con gli occhi sull’altra donna quando quest’ultima si mette a parlarmi «sei tutto sudato e sporco per via della battaglia, hai voglia di fare un bel bagno, non è vero? Vai a fare un bel tuffo nella fontana qua fuori, sono sicura che l'acqua gelida ti farà bene!» oh, che bello. Annuisco con un enorme sorriso e mi allontano dalla sala fischiettando tranquillamente mentre mi sciolgo i nodi dei bracciali dell’armatura. Dei quanto è fastidiosa… e quanto puzzo. Che schifo. Arrivato a metà cortile prendo un bel respiro inizio a correre spedito verso la fontana e poco prima di arrivare al bordo spicco un enorme salto rannicchiandomi poi in “volo” «PALLA DI CANNONEEEEEEEEEE!» e… SPLASH! Sento l’acqua fredda pungermi il viso come tanti spilli e dopo qualche bracciata affaticata dal peso della ferraglia, riemergo sputacchiando guardando verso la sala «ADUZZOLAAAAAA! L’ACQUA È FANTASTICA!» dico battendo qualche colpo sul pelo dell’acqua e poi mi immergo nuovamente tenendo il fiato e riemergendo dopo qualche secondo… Dei, starei qua dentro per giorni!

    Chrysanta ---> Forma dormiente

  6. #3276
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    CASSANDRA DE LAGUN

    Seguo Aiden nella sua camera, potremo parlare con calma... siamo amici, abbiamo combattuto insieme... ho bisogno di parlarne con qualcuno, Vicent sembra sparito da prima della battaglia. Infatti, Aiden si accorge subito della mia preoccupazione. Addolcisco lo sguardo, i muscoli del viso quasi mi fanno male per come erano in tensione. "Sono stata in pena per voi per tutta la battaglia... come hai potuto notare... Gildas è un po'... instabile" dico cercando le parole giuste. Devo trattenermi dal chiamarlo Nikah, a Gildas è costato molto dire del suo problema, quindi non è corretto che mi metta a parlare di lui ai quattro venti. "Non si sentiva proprio... in salute prima di partire... in battaglia come si è comportato?" domando senza dare troppo peso alla cosa. Spero che Nikah non abbia dato rogne ad Aiden o cose di cui vergognarsi. Povero Gildas, devo assolutamente trovare il modo di salvarlo da quel demone! La lettera di mio padre mi torna in mente: come posso adempiere al mio dovere con Gildas se la mia famiglia e la mia gente si è schierata con i ribelli? In fondo, ho giurato di essere leale anche a loro... giurare... mi sono già chiarita la faccenda dei giuramenti quando rubai quel manifesto per Andreus. Giuramenti che tornano coerenti solo se si segue il proprio cuore, se si segue la felicità delle persone che si amano. E io amo il mio popolo, la mia famiglia, la mia terra. "Aiden... tu ora stai meglio? Eri turbato quando ci siamo allenati, per via... per via di tuo zio, di tuo fratello" gli chiedo in ansia. Vorrei tanto che questa vittoria gli abbia dato più fiducia in se stesso. "Cosa... cosa pensi dei giuramenti? Noi Cavalieri facciamo giuramenti che collidono a volte tra loro... soprattutto in una guerra come questa... ammetto di essere così confusa da non sapere più dove si trovi l'onore e se valga la pena sacrificare ogni cosa per lui..." rifletto abbassando la testa e sedendomi sul letto. Rialzo gli occhi su di lui e gli sorrido gentilmente: "Ti reputo un amico, a dispetto di tutto ciò che mi hanno detto di te e di quello che si sa della tua famiglia, io... io mi fido di te. Penso che l'affetto che ci lega agli altri sia la cosa più forte e importante del mondo... eppure resta uno scrupolo dentro di me che rode... si chiama onore. Pensi che io sia stupida?". La mia voce dovrebbe giungergli delicata, perplessa, triste. Ho difeso con la mia vita questo vessillo... cosa rappresenta per me se la mia gente vuole combatterlo? Se io stessa fatico ormai ad associarlo ai nobili ideali di Rickard?

  7. #3277
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Cassandra. Sono cambiate tante cose nel corso di queste settimane, il sottoscritto in primis, ma se mi è rimasta una qualunque certezza, una costante in questo vortice che sembra non avere intenzione di fermarsi, si tratta proprio della donna che ho di fronte. C'è sempre stato qualcosa di particolare in lei, un qualcosa che le ha permesso di attirare la mia attenzione fin dal primo momento che la vidi: ero in giardino, nei pressi della statua di Margarete, circondato da persone che avevo incontrato poche volte fino ad allora, persone che presto si sarebbero tramutate nel mio gioco preferito e successivamente nel mio incubo personale. Osservavo Esperin e forse vedevo già in quel momento una principessa da sposare, osservavo Vicent e, tra tutto l'odio che mi logorava, forse vedevo già in quel momento un alleato inconsapevole per la mia scalata al potere, ma la verità è che il mio punto di forza non è mai stata la preveggenza. No, era l'adattamento. La verità è che quel giorno che sembra ormai così lontano non avevo assolutamente idea di quello che sarei riuscito a fare e di quello che mi sarei lasciato sfuggire dalle mani poche ore dopo il mio successo. E adesso, proprio come allora, non riesco a capire chi sia veramente la persona che mi sta parlando. Sei un soldato, Cassandra? O un martire? Sei colpevole, o sei una vittima? Chi è carnefice tra di noi? Io, che ti ho sottratto quel titolo di cui andavi tanto fiera durante il nostro primo scontro, o tu, che ti sei insinuata nel mio petto e non mi hai permesso di usarti? Dei, quante volte l'ho pensato: è in una posizione influente, gode del rispetto di Lantis e soprattutto, forse per cecità, si fida di te. Praticamente ti sta urlando di sfruttarla, Aiden! Che cosa stai aspettando? Lo hai detto pure ad Adamantia e Lumen che te ne saresti occupato tu! Davvero lo hai fatto solo per proteggerla? Eri già caduto così in basso prima che Valerius tornasse dai Campi Elisi? Ed è solo ora, mentre il Primo mi chiede di Gildas, che la verità mi colpisce come un fulmine a ciel sereno. <<Gildas mi ha attaccato, ma credo per uno charme della Waters>>, le rispondo quasi come se io stesso non fossi presente. Raiden, col senno di poi appare così chiaro, eppure me ne rendo conto tardi, troppo tardi, talmente tardi che non posso più fare nulla per rimediare. Non è stato Valerius a distruggermi. Non è stato Petyr, non è stata Elen, non sono stati Ryuk ed Esperin. Nemmeno Daphne e Shayla sono le responsabili. Sì, tutte queste persone hanno dato il colpo di grazia, ma per demolire una torre è necessario colpirne prima le fondamenta. Per distruggere un muro, serve che la roccia sia già almeno crepata. Ed è stata Cassandra a causare le prime crepe. Non con la violenza, non con l'odio, né con il rancore. È paradossale, perché la prima cosa che abbiamo fatto insieme è stata combattere, ferirci, ma poi le armi sono state posate e questa donna ha iniziato ad affrontarmi con altro: preoccupazione, affetto, amicizia. È per questo che lo scudo si è incrinato. È per questo che ora non riesco più a trovare la forza di essere... di essere Aiden. L'odio, quello l'ho sempre saputo gestire; l'amore di un estraneo, quello mi ha completamente colto di sorpresa. La guardo dritto negli occhi, la guardo con un'intensità che non credo di aver mai riservato a nessuno mentre mi chiede come sto, mentre mi apre il suo cuore e mi vomita addosso i suoi tormenti, mentre viene a galla ciò che di più intimo nasconde dentro di sé perché... perché a dispetto di tutto ciò che mi hanno detto di te e di quello che si sa della tua famiglia, io... io mi fido di te. <<Cassandra>>, mi sono spostato davanti a lei, non so quando è successo, fatto sta che ora mi trovo vicino al suo letto, a distanza di tocco. <<Cassandra...>>, quante cose sto cercando di comunicarle con un solo nome, quante cose non riuscirà a capire. Sollevo una mano, temevo fosse un movimento incerto ma non è così, mi muovo con fermezza e avvolgo la sua guancia con il mio palmo. Vorrei odiarla. È lei la responsabile, è lei che mi ha ferito con il suo stomachevole buonismo e ha segnato la mia condanna a morte. Vorrei odiarla con ogni fibra del mio essere. Dovrei odiarla, sarebbe più facile, sarebbe più coerente. E sarebbe anche terribilmente, completamente sbagliato. <<Perdonami>>, interrompo il contatto, non ho intenzione di spaventarla, ma mantengo i miei occhi fissi su di lei. Voglio che veda quante ombre vi sono al loro interno. <<Tu... Dei, sì che lo sei. Sei stupida, sei immensamente stupida>>. Ingoio un groppo di saliva per tentare di ricacciare indietro le lacrime. Sono terrorizzato... ma non ce la faccio più a mentirle. Crede che Aiden Urthadar sia suo amico, ma la serpe gongola, perché pensa ancora di poter sfruttare questa situazione e di guadagnarci qualcosa. È così: sotto sotto non si cambia, non si cambia mai. <<Se usassi la tua simbiosi su di me, adesso, ti verrebbe da piangere, perché l'Aiden che credi di conoscere non esiste e troveresti solo le tenebre>>. È mai esistito? Non voglio neanche pensarci. <<È colpa mia, Cassandra. È stato tutto colpa mia. La fuga di Esperin, la pazzia di Lantis, Dei>>, rido, <<Probabilmente pure la septa se n'è andata perché si era accorta che la stavo usando per i miei giochi>>. L'onore, mi ha chiesto dell'onore. Tanto vale risponderle. Mi odierà, mi odierà più di quanto mi stia odiando in questo momento, ma non ho nulla da perdere. <<L'onore non esiste>>, mi giro verso il muro, dandole le spalle. <<Altrimenti Vicent non si sarebbe abbassato a giocare con un demone come me, e anzi, sai cosa ti dico>>, rido ancora, stavolta tra me e me, amaramente, <<L'onore esiste, sì, ma solo come scusa. È la favola che vi raccontate da soli prima di dormire, per giustificare le vostre scelte, per permettere a voi stessi di affrontare un altro giorno. Se l'onore esistesse davvero, non staremmo nemmeno combattendo questa schifosa guerra>>. Torno a guardarla, non so che espressione io stia indossando, probabilmente faccio spavento. <<Non devi sacrificare niente per qualcosa che non esiste. Niente>>.
    Our wills and fates do so contrary run

  8. #3278
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Sorridendo sotto i baffi, che ovviamente non ho, al contrario di quella Nymeria, osservo Nikah lanciarsi nella fontana urlando. Se non avessi usato lo charme davanti a tutti penso che nessuno avrebbe notato la differenza con le stranezza che fa di solito, anzi, forse sono stata addirittura troppo "normale" per i suoi standard.
    Almeno starà lì per un pò e non darà troppo fastidio.
    «ADUZZOLAAAAAA! L’ACQUA È FANTASTICA!» - appunto, come non detto, assottiglio lo sguardo continuando a bere e facendo finta di niente, mentre Aiden e Cassandra si allontanano lasciandomi con le due zitelle.
    "Alinor Waters ha tradito. E voi che intenzioni avete, signore? Posso comprendere le intenzioni e le motivazioni della mercenaria, ma voi, Araneae, che mi dite?" - non mi è mai piaciuta questa strega e non credo mi piacerà mai, ma questo non toglie che non possa usarla per non pensare ai miei problemi.
    E se Nikah non si toglierà dai piedi, solo gli dei sanno quanto questi casini diventeranno ingestibili, accidenti a lui!


  9. #3279
    sim dio L'avatar di valuccia85
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Messaggi
    2,409
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali




    Resto in silenzio a sorseggiare dell'acqua, mentre assisto impassibile a tutto ciò che accade sotto i miei occhi.
    Quel pazzo di Nikah. A momenti mi prende in pieno con quelle sue... quelle... un momento. Nikah.
    Ha detto di chiamarsi Nikah, vero? Non ho sentito male? Non ci sto più tanto con la testa, ma non penso di essere diventata sorda. Nikah. Interessante. I miei sospetti erano fondati, quindi... qualcosa c'è.
    Il giullarino ha i suoi segretucci...

    "Senti da che pulpito!" gracchia ed una fitta mi costringe a massaggiarmi le tempie con entrambe le mani.

    Ringrazio il Comandante e lo osservo mentre si allontana con il Primo.
    La rossa mi versa del vino ed il giullarino si concede un bel bagno rilassante all'interno della fontana.
    Questo sta messo peggio di me. Decisamente.
    Il cibo. Dovrei mangiare qualcosa, ma soltanto guardarlo... bleah.

    "Alinor Waters ha tradito. E voi che intenzioni avete, signore? Posso comprendere le intenzioni e le motivazioni della mercenaria, ma voi, Araneae, che mi dite?"

    Giusto, la Waters. Non mi sarei mai aspettata una simile azione da parte sua. Sono stata ingenua?
    Possibile. Probabilmente questa mia leggerezza è dovuta al fatto che... non me ne frega un bel niente.
    Anche se tutti gli abitanti di questo palazzo morissero... non mi interesserebbe. Il mondo potrà anche finire in pezzi, ma distruggerò quella insulsa ragazzina e tutta la sua stirpe. Lo farò.

    "Servirò il mio Re fino alla fine, Lady Feralys, potete starne certa - replico con tono fermo, ma pacato - Non permetteremo certo a quella feccia di piegarci... siete d'accordo? - continuo per poi sorseggiare il vino che mi ha offerto poco fa - E voi, invece? Quali sono le vostre intenzioni?"

    Sto per bere un altro sorso di vino, quando un dolore straziante al cuore mi coglie. Il calice cade a terra, mentre cerco di comprimere il petto nel vano tentativo di ridurre questo supplizio.

    "Lei sta diventando potente - pronuncia l'altra con tono trionfante - Sempre più potente. Puoi sentirlo, vero? Avverti il suo potere... so che puoi percepirlo. Ti troverà e mi libererà... mi libererà una volta per tutte..."

    Vorrei... vorrei dirle di tacere... dir..le... ma no...n... riesc... a respir...
    Mi alzo in piedi per cercare di congedarmi e raggiungere le mie stanze, ma l'ennesima stilettata al cuore e l'improvviso senso di debolezza impediscono ogni movimento. Crollo a terra, trascinando la sedia con me.
    Poi... il buio.




    Buonanotte Araneae u_u

  10. #3280
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Lady Araneae mi assicura la sua fedeltà al suo re, ma non ha specificato chi è il suo re.
    Continuiamo a bere facendo discorsi seri, sembriamo quasi vecchie amiche. Non la vedo bene, si tocca le tempie, questo gesto mi ricorda molto Gildas alla prese col suo fedele amico rompiballe. La presa sul calice si allenta fino a lasciar scivolare tutto a terra, la donna si tocca il petto, boccheggia ... mi guardo intorno, questi mi sembrano gli effetti di un'aura, sono solo io la strega qui, a parte lei, e non mi sembra di aver fatto nulla.
    Araneae stramazza a terra, priva di sensi.
    "Buon Raiden, il vino! Che spreco!" - dico alzandomi di scatto dalla sedia, poi mi rivolgo a Nymeria: "Non vedo uomini qui intorno, quando servono non ci sono mai" - sto ignorando deliberatamente Nikah che sguazza nella fontana- "Voi non avete il potere della telecinesi, vero? Anche se dubito sarebbe stato utile, non ce l'avreste fatta a spostare questo culone".
    Smuovo Araneae con la punta del piede, ma non da segni di vita, allora faccio un cenno ad una serva di andare a cercare Cassandra, o qualcun altro dei guaritori, se non è già troppo tardi per questa qui.


 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •