Welcome guest, is this your first visit? Click the "Create Account" button now to join.
Pagina 35 di 339 PrimaPrima ... 2533343536374585135 ... UltimaUltima
Risultati da 341 a 350 di 3385
  1. #341
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    TARAS

    Parla, parla, parla... il suo fiato nauseante diventa quasi di un visibile colore verdognolo al contatto con l'aria della sera. Mi dice questo e quello, mi ricama le lodi della Principessa manco fosse ubriaca... eppure, so che serviamo al massimo un vinello leggero, solo un bambino si sbronzerebbe con quello. Andiamo vecchia strega, pensi che sia così ingenuo da bermi tutte queste lodi? Che dietro questo fiume in piena inquinato e forzato ci sia la paura del Principe? Oh bhe, è comprensibile, anche se strano: prima lo sfida apertamente e poi lo teme. Valle a capire, le donne... o quello che di donna sia rimasto in questa mummia. Ma tra le ciarle, so selezionare le perle: deformazione professionale. Gli uomini di potere amano molto trastullarsi con la propria voce e sta ad un buon consigliere saper cogliere le informazioni davvero importanti. La cuoca... cosa ne sa la septa della cuoca? Lantis ha detto anche questo ad Esperin? Perchè lo avrà fatto? Che altro le avrà detto?

    "Mai mi sognerei di mettere in dubbio le doti politiche della nostra amatissima Principessa, anche perchè non potrebbe che dare onore alla sua famiglia con i vostri insegnamenti... ed è una fortuna questa, avere una luce così splendente in queste tenebre di guerra" ricamo con un tono gentile, diplomatico.
    "Ahimè sì, la cuoca che serviva la famiglia reale, non solo il Reggente, è stata trovata morta nelle cucine del castello... sono state fatte indagini ossequiose e approfondite su tal misfatto, senza però venire a capo di nulla... anche se l'ipotesi più accreditata è piuttosto angosciante... ovvero, che la figlia della signora sia la colpevole dell'infame matricidio e per questo sia fuggita chissà dove, senza che nessuno potesse rintracciarla" le racconto con turbamento.

    "Certamente il delitto si è consumato in una cerchia privata... dovete rassicurare la Principessa... voi tutti siete al sicuro qui alla Torre" concludo sorridendole. Non ho ben capito dove vuole andare a parare, ma inizio a sentirmi a disagio.

  2. #342
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali




    <<Mai mi sognerei di mettere in dubbio le doti politiche della nostra amatissima Principessa, anche perchè non potrebbe che dare onore alla sua famiglia con i vostri insegnamenti... ed è una fortuna questa, avere una luce così splendente in queste tenebre di guerra>>
    Non è possibile....



    <<AHAHAHAHAHHAHAHAHAH.....doti politiche? La principessa? Ma l'ha vista? Si fida del più efferato e pazzo dei prigionieri.....si fida persino di me! Oh, consigliere....scegliete bene come e con chi slinguazzare, perchè con me non serve manco per il pendolino che nascondete sotto la vostra gonna!>> rido tra le parole, per la prima volta in questi giorni a voce alta, piegandomi un poco e sbattendo la mano destra sul ginocchio dello stesso lato...
    <<Oh....è un piacere colloquiare in Vostra compagnia!>> faccio ironica, tornando dritta e mimando con le dita il gesto di togliermi delle lacrime sgorgate per il riso. <<Vi state divertendo anche Voi, eh? Lo so, lo so....>> termino ridacchiando.
    <<"Doti politiche".....eheheheh....per una volta che ha fatto qualcosa di buono! Tornando seri..>> dico riprendendo a parlare con voce bassa: <<...mi avete detto della figlia della cuoca. Immagino sarà stata presa e rinchiusa.>> Maledico Taras mentalmente, nonostante sul mio viso sia stampato il mio miglior sorriso storto: avrei voluto parlarle! Ma ora ho la conferma dell'omicidio della madre....lo sapevo! Riprendo a sussurrargli:



    <<Mi sta dicendo che non s'è capito come è morta la cuoca? Non un segno sul corpo, nulla? Il re è stato avvelenato, e la maggior parte dei veleni si trasmettono attraverso il cibo. Chiunque abbia compiuto il misfatto è rimasto impunito, e potrebbe aver tentato di avvelenare anche il reggente, magari proprio attraverso quella donna! Potrei collegare le due cose, anche il più piccolo particolare potrebbe farmi capire se si tratta di un veleno, e se in caso, ci sono somiglianze con quello di sua Maestà.>> gli dico pensierosa:



    <<A tal proposito... sarebbe ancora possibile dare un'occhiata...al suo cadavere?>> gli faccio guardando dritto verso la fontana.



  3. #343
    Master caotico L'avatar di SimsKingdom
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    Sandover, Gaearmir, Vygrid ♥
    Età
    28
    Messaggi
    3,074
    Potenza Reputazione
    15

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Gildas Demonar

    Sono ancora piegato su me stesso in quella posa innaturale, i suoni arrivano ovattati alle mie orecchie, frasi di uno, frasi dell’altro, frasi di questo, frasi di quello e bla bla bla. Il tutto in un lento, inutile e incomprensibile sciabordio di parole proveniente dal comandante «Sir Demonar, siete evidentemente sotto shock, vi rinnovo l'invito a sedervi a tavola e gustare questa prelibata cena» Sotto shock? Avevo dimenticato cosa significasse questo termine. No, in realtà non lo sono. O Forse sì? No. Sono sempre stato abituato a ricevere le percosse o gli abusi dell’aura di qualcuno. Mio padre in primis. Dei. Quanto lo odio. No, Nikah non lo odia. Lui ha creato quello che siamo. Lui ha creato Nikah. Giusto. Non faccio caso alle parole del comandante, ma noto che il Sir Dreth si è alzato dalla sua posizione e smette di drogarmi con la sua aura da fatina buona, mi porge un braccio «Forse ho esagerato con la mia aura da mago, perdonatelo, non è cosciente di ciò che dice». NO. Pezzi di idioti senza occhi. Il cinghiale deve avervi annebbiato la vista. Idioti. Idioti. Idioti. IDIOTI. Sono circondato da idioti. Tento di afferrare il suo gomito stringendo un po’ di più la presa, non gli dispiacerà, vero? «Pessima mossa incolpare in questo modo Lady Feralys, state più attento a ciò che dite e soprattutto come lo dite. Non è prudente giocare con una strega.» trattengo una risata. Questa è la cosa più stupida che qualcuno mi abbia mai detto. Mi avvicino al suo orecchio e gli sussurro «State tranquillo mio buon compare… in fondo io sono l’orsetto Bubu…» oh Dei, devo cercare quel libro, era uno delle mie storie preferite, tra quelle che mi leggeva quel giullare. L’uomo poco dopo si congeda chiedendo alla serva cicciosa di portargli da mangiare. Però, chissà quante belle creme di bellezza o lozione per lucidare le spade posso ricavarne da quel corpo. Di certo qui andranno entrambi a ruba. Devo farci un pensierino prima o poi. Di nuovo la principessa riprende il suo tono da nonna burbera insinuando fiducia reciproca e robetta simile. Uffa. Come lo possono capire che nessuno si fida di Nikah? La ignoro.
    Segue un rapido battibecco tra la lady in blu e il comandante che beatamente si gode la sua cena ingurgitando quintali di cibo come se non fosse successo nulla. Mi piace. È un perfetto compagno di giochi. Voglio giocare. Sì sì. «Sir Demonar, vi avevo sottovalutato, così come tutti qui in questa sala.» dice Lady Feralys prima di sollevare il calice «Devo farvi i miei complimenti, siete un attore meraviglioso. Magari, quando tornerà il principe Lantis, potrete allietarci con uno dei vostri spettacoli!» anche lei mi piace. Sì. Un’altra compagna di giochi. Sono l’uomo più felice della terra. Quanto mi divertirò nel vedere le loro teste rotolare e scontrarsi l’un l’altra mentre una lago denso e rosso inonda l’armeria. Non vedo l’ora. Sarà uno spettacolo meraviglioso. Senza pari nella storia e chissà, magari dopo posso cucire le teste su un unico corpo per poi muoverlo come se fosse una grossa marionetta a due teste. Oh Dei. Sì.
    Le rivolgo un inchino, lo stesso che ho rivolto a Sir Dreth poco fa. Il vecchio Taras non perde tempo per rimproverarmi, lo ignoro, dopotutto è la persona più noiosa su questa terra, dovrei davvero fargli provare la mia “danza allegra”. Sfortunatamente Lady Feralys e la principessa si dileguano, lasciandomi da solo nella sala da pranzo. Odio il silenzio. Odio quando un pubblico non c’è. Odio quando quando qualcuno non mi ascolta. Stringo i pugni per poi afferrare il bicchiere lasciato per terra e lo lancio con violenza verso la sedia dove il comandante era seduto in precedenza. L’oggetto rimbalza con forza provocando alcuni tagli e graffi sulla superficie di mogano della sedia, sorrido immaginandomi il momento in cui anche la sua testa verrà lanciata in quel modo. Chissà, magari potrei scoprire un nuovo sport. Oh Nikah sei un genio. Però, sembrano belli robusti, devo prenderne un paio per i miei prossimi spettacolini. Mi avvicino al tavolo e ne metto qualcuno nelle tasche della giacca, dove prima tenevo le due banane, dopodiché esco a passo spedito dalla camera rivolgendo a uno dei servi nella cucina l'ordine di servirmi un pasto caldo nella mia camera. È tempo di fare una cosa che ho rimandato per troppo tempo…
    Ultima modifica di SimsKingdom; 9th January 2015 alle 21:11

  4. #344
    sim dio L'avatar di scarygirl
    Data Registrazione
    May 2011
    Età
    39
    Messaggi
    5,267
    Inserzioni Blog
    95
    Potenza Reputazione
    19

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Alinor Waters




    Proseguo lungo l'interminabile corridoio per giungere nelle mie stanze dove potrò finalmente riposare. Durante il tragitto però mi sembra di sentire l'eco prodotto dal rumore dei miei passi raddoppiarsi, se non triplicarsi.
    Senza voltarmi indietro mi muovo con passo più svelto e chi mi sta seguendo fa lo stesso dato che il rumore dei loro passi si sovrappone presto ai miei.
    Percorro quasi metà del corridoio, poi all'improvviso mi fermo.
    "Non c'è proprio modo di sbarazzarmi di voi, vero?" chiedo, voltandomi.
    Le mie ancelle già stremate, entrambe con un braccio che preme sul fianco, si fermano dietro di me.
    "Non ...siamo abit...tuate a correre c-così.." affanna Laila, mentre si piega in avanti.
    "Per fortuna!" faccio mentre a piccoli passi mi avvicino alla porta della mia stanza.
    Giro il pomello e spingo la porta rimanendo però sull'uscio.
    "Allora? Dovete prepararmi il letto e la veste per la notte o posso fare da sola visto che ne sono capace?" chiedo loro.
    Le due, zoppicando e sostenendosi a vicenda, entrano ansimanti all'interno sotto il mio sguardo divertito.
    Chiudo la porta alle mie spalle, massaggiandomi delicatamente il collo.



    Lancio i sandali per aria e mi affaccio alla finestra che dà sul giardino.
    Mi pare di scorgere due figure intente a parlare, ma a causa della distanza e del buio non riesco a capire di chi si tratta.
    All'improvviso, qualcuno bussa alla porta.
    <<Lady Alinor, sono Esperin. Posso entrare o siete già a letto?>>.
    La principessa? A quest'ora della notte? Stranita faccio cenno a Dora di andare ad aprire, mentre io la seguo.



    Il perfetto inchino della mia ancella alla vista di Esperin mi fa sorridere. Non capisco se si stia piegando così bene per via dei dolori dovuti alla corsa o no.



    "Vostra altezza! Che ci fate qui nel cuore della notte?" le chiedo quindi, sorpresa.



    Noto che ha qualcosa in mano, sembrerebbe del cibo.
    La invito ad entrare mentre faccio cenno alle mie ancelle di restare fuori a far da guardia. Se Esperin è venuta a farmi visita a quest'ora deve avere qualcosa d'importante da dirmi.
    Ultima modifica di scarygirl; 12th January 2015 alle 15:13


  5. #345
    L'avatar di mary24781
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Località
    Bari
    Messaggi
    29,040
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    TARAS

    E' vero ciò che si racconta, che le donne impazziscono se ogni tanto un uomo non se le ripassi. Deirdre è completamente pazza, spero che il Principe decida di destituirla come septa quando avrà dei bambini dalla Lady sua futura consorte.
    "Non ho mai apprezzato la vostra ostilità e il vostro sarcasmo, septa, ma è d'uopo che io vi ricordi dove vi trovate in questo momento: offendere un Raeghar di sì fatta maniera era, forse, cosa accettabile sotto re Rickard ma... il Re sta morendo e il Principe non ha il suo senso dell'umorismo" dico a mo' di rimprovero. Ammetto che c'è del sadismo nelle mie parole, perchè godrei molto a vedere questa vecchia reclusa ancora in quelle segrete da cui non sarebbe mai dovuta uscire.
    "Come vi ho accennato prima, ma immagino che l'età giochi brutti scherzi al vostro udito" dico con un ghigno in viso "la giovane è dispersa, fuggita, forse già morta in qualche bosco, sbranata da qualche animale selvatico. Le guardie continuano a cercarla, ma con una guerra in casa è difficile concentrarsi sulla morte di una... plebea". Prendo un respiro profondo, non posso permetterle di farmi adirare. Non a me, non al grande stregone Taras, Consigliere del Re.
    "Purtroppo non potete esaminare il corpo della donna, perchè è stato bruciato come la tradizione di Dohaeris vuole, ma posso dirvi che le indagini mi sono sembrate, di certo, frettolose... nonostante il cadavere avesse una lingua nera, chiaro segno di veneficio, e fosse come svuotata all'interno, come se qualcosa l'avesse risucchiata nel suo baratro... io stesso sto indagando su una teoria che mi ronza in testa, ma comprendete bene che sono informazioni riservate... da non divulgare ad una vecchia che si diverte a parlare di gingilli sotto le gonne e offese alla famiglia reale" le dico compiaciuto. Brutta strega, quando imparerai ad abbassare la cresta se vuoi ottenere delle informazioni valide?

  6. #346
    GdR Master L'avatar di Eclisse84
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Dohaeris
    Messaggi
    6,561
    Inserzioni Blog
    30
    Potenza Reputazione
    21

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Agatha

    Meno male che mi sono allontanata dalla cucina, tutte quelle strane sensazioni mi stavano facendo sentire un po’… confusa. E’ un vero caos da quando è scoppiata la guerra, io e Theon non abbiamo un attimo di pace. I cavalieri e le dame sono un tantino esigenti, specialmente qualcuno. Ora devo adempiere al compito che mi è stato assegnato, quindi… devo pulire. Pulire, pulire, pulire bene e a fondo, sì, sì! Mentre Theon si occupa della cucina, io prendo scopa e stracci e mi dirigo nei corridoi dove vi sono le stanze. “Ecco inizio proprio da qui” Mi piazzo fuori la porta di Lady Feralys ed inizio a strofinare vicino ai muri ed a spazzare, devo fare un ottimo lavoro, quindi mi occorrerà del tempo “Mi sa che resterò qui fuori per un po’!” sembro che parlo da sola, vabbè… continuo il mio lavoro

  7. #347
    Moderatrice L'avatar di serenarcc
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,846
    Inserzioni Blog
    87
    Potenza Reputazione
    35

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Esperin Raeghar


    Vedo la porta aprirsi poco dopo aver bussato, questo mi rincuora, temevo di svegliarla.
    Ad aprirmi è una delle ancelle di Alinor, ed alle sue spalle noto la ragazza ancora in abiti quotidiani, quindi non si era ancora messa a letto, meno male.
    <<Vostra altezza! Che ci fate qui nel cuore della notte?>> esclama sorpresa, prima di invitarmi ad entrare e chiedere alle ancelle di uscire.



    <<Spero di non avervi disturbata lady Alinor, data l'ora tarda>> le dico, entrando <<Ho visto che non avete toccato cibo a cena, non mi stupisce visto il trambusto che c'è stato, ed ho pensato che aveste ancora fame. Io ne ho molta ad essere sincera...>>
    Scoperchio la ciotola che ho in mano, mostrandole le due fette di torta di mele <<Se non sbaglio avete gradito molto a pranzo la torta di mele>> le chiedo, sorridente, sperando di averle fatto cosa gradita.
    Poggio la ciotola sul mobile della camera, ricordandomi solo in quel momento di essere stata così sbadata da aver dimenticato le posate, accidenti!



    <<Oh...niente posate, che sbadata>> le dico, rammaricata, guardandola in volto e poi tornando ad osservare la ciotola. E ora?
    <<Sa Lady Alinor, quando ero piccola adoravo mangiare le torte con le mani, la mia septa ha dovuto patire molto per farmi togliere questa poco consona abitudine>> e credo di avere ancora i segni delle sue bacchettate sulle mani, evito di aggiungere.
    <<Mi sembravano...come dire...più gustose!>> aggiungo con tono divertito.
    Prendo una fetta di torta con le mani e aggiungo <<Che ne dite, mi fate compagnia? Oppure posso ordinare subito di portarci delle posate...>>



    Mi avvicino al suo letto e mi siedo, sperando che non la reputi una mancanza di rispetto, ma non mi sembra il tipo. Le faccio cenno di raggiungermi e di sedersi, in modo da parlare più comodamente.



    <<Come state?>> aggiungo poi <<La serata è stata molto pesante vero? Vi ho vista molto turbata prima, c'è qualcosa che vi preoccupa?>> so che la domanda è stupida, date le circostanze e la guerra in corso, ma spero che sia sincera con me e mi parli di ciò che prova.


  8. #348
    sim dio L'avatar di Maru1e1a
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    8,387
    Potenza Reputazione
    31

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali


    Oh-ooooohhhhhhhhh, qualcuno si è offeso! Che bello fare amicizia!



    Ma è troppo smielato per i miei gusti....addirittura mi avvisa di tenere a freno la lingua! Non ci sono proprio più gli stregoni di una volta, penso con una smorfia fintamente dispiaciuta.



    Come sempre, il livello della mia voce è un sussurro appena udibile:
    <<Si avete ragione....non ho sentito bene....mannaggia!>> mi infilo il mignolo nell'orecchio e lo faccio girare a destra e sinistra, raccogliendo un pò di regali sparsi qua e la, e quando lo ritiro fuori dal padiglione si sente distintamente un *pop* di scappamento dell'aria. Ah si, ora va meglio, in effetti.
    Mentre giocherello con la schifezzuola appena raccolta, tra le dita, gli sorrido sagace.



    <<Voi lo sapevate che abito qui da prima che Voi foste anche solo "in progettazione", si? E lo sapete che il reggente sa bene qual'è la prima cosa che insegno ad ogni mio allievo, si? Ieri ho visto la principessa turbata dopo essersi allontanata dal fratello: le ho chiesto cosa fosse successo, e mi ha detto solo che non c'erano novità su suo padre, in totale e regale riserbo, come IO le ho insegnato. Oh, ma certo mi aveva insospettito la cosa....come mi hanno insospettito i servi, adorati chiacchieroni, che oggi parlottavano della morte della cuoca.....ebbene caro il mio grand uomo, tutte cose che assumono un diverso significato, ora che me le avete riferite VOI. Perchè si, non avevo idea ne del veleno, ne della reale causa di morte della donna -e se "morta" lo fosse davvero!-, ma un amico come Voi è stato così gentile da confidarsi! Spero sinceramente che la cosa non Vi metta nei guai, quando ne parlerò con il reggente, visto ciò che successe con il Vostro predecessore!>> ridacchio cominciando ad indietreggiare di pochi passi.
    Quando all'incirca un metro e mezzo ci separa, gli lancio la pallina di cerume con la quale stavo giocherellando.
    Gli do le spalle e faccio per allontanarmi, quando mi ricordo la cosa più importante che dovevo dirgli!
    Mi volto continuando a indietreggiare:



    <<A proposito.....si fotta lei e il suo pendolino! Faccia il cascamorto con quelle della sua età!>> gli faccio a voce bella alta....stavolta spero davvero che ci sentano più persone possibili, anche se dubito che a parte i servi, ci sia ancora qualcuno sveglio!
    Mi dirigo verso le scale, salendo piano.



    Mi inorgoglisce molto pensare che sono ancora talmente temuta da non far fidare nessuno di me....il passato mi fa campare di rendita, allora!
    Ma di verità....ahimè, ce n'è poca, e sono davvero degli stupidi a non comprenderlo: se davvero avessi voluto attentare alla vita di qualche esponente reale non l'avrei fatto stando con le mani in mano per cento anni, per poi vedere quell'omuncolo imberbe diventare la brutta copia dell'accidioso Zeus! E' questo che farà affondare Lantis prima o poi....quando capirà che gli sono più utile da viva e libera che rinchiusa in quelle celle e poco collaborativa, sarà troppo tardi!
    Chiudo la porta della mia camera a chiave, vorrei dormire, ma devo un momento fare ordine tra i miei pensieri sulle novità apprese...


  9. #349
    Super Moderatore L'avatar di polliciotta
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    attualmente Milano
    Messaggi
    4,238
    Inserzioni Blog
    22
    Potenza Reputazione
    18

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    ADAMANTIA FERALYS

    Per tenere testa ad un avversario bisogna imparare a conoscerlo, bisogna sapere tutto di lui: cosa ama, cosa teme, cosa desidera. Gli Urthadar sono una delle famiglie più antiche di Dohaeris e sono quelli che, più di tutti, hanno perso con la salita al potere dei Raeghar. La loro sete di avere ciò che, a loro dire, gli è stato tolto li ha portati ad essere tra le dinastie più temute e non hanno mai fatto mistero di ambire ad onori più grandi. Mi chiedo se il principe abbia tenuto conto di ciò quando ha lasciato che Aiden si unisse alla campagna "Salviamo la monarchia". Poco mi importa, in questo momento, quello che conta adesso sono le sue parole brutali, parole di odio represso, che suonano quasi come un avvertimento, come una minaccia. Mi state mettendo alla prova, sir? Avrete ciò che vorrete da me, non temete. La voce sensuale mi Aiden mi avvince, sono completamente immobile, come sotto un incantesimo e non posso fare a meno di avere pensieri lascivi, come si fa a contraddire un uomo così? Finalmente smette di parlare, l'incantesimo col quale mi aveva avvinto si scioglie pian piano e riesco finalmente a muovermi. Gli prendo la mano e lo conduco verso il grande letto, poi lo spingo giù con violenza sopra il materasso.


    "I Feralys non hanno secoli di storia alle spalle come gli Urthadar, ma hanno egualmente fame, sir Aiden. Purtroppo gli dei non hanno benedetto la mia famiglia con un figlio maschio, così da poter rivendicare qualcosa per sè, e quindi tocca a me fare del mio meglio per migliorare la nostra posizione e l'unico modo che conosco per migliorare è quello di diventare regina. Ma ... ogni regina che si rispetti, ha bisogno di un re che comandi, un re forte, deciso e pieno di fascino crudele. Conoscete per caso qualcuno che corrisponda a questa descrizione?" - strizzo l'occhio con malizia - "Conosco delle informazioni che potrebbero esservi utili, informazioni di cui nessun'altro è conoscenza perchè estremamente riservate ed ho intenzione di venire a sapere altro, io e la principessa siamo diventate amiche, sapete? Potrei condividerle con voi e farvi partecipe dei torbidi segreti di corte. So essere generosa anch'io, con i miei alleati. Estremamente generosa."



    L'esca è lanciata, devo solo aspettare che afferri l'amo. Il gioco che sto facendo è molto pericoloso, Aiden si sta rivelando un uomo estremamente interessante ma complesso da gestire. Avrà di certo un piano tutto suo da portare avanti e la sua strada l'ha portato a scontrarsi col mio, ma questo non vuole dire che non possa portare vantaggi ad entrambi, unendo le nostre forze potremmo diventare più forti. Devo solo assicurarmi che una volta ottenuto ciò che vuole non mi faccia fare la fine che vorrebbe per tutta la famiglia reale.
    Mi darebbe parecchio fastidio.



  10. #350
    Mod cangiante L'avatar di Pey'j
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Milano
    Età
    28
    Messaggi
    14,974
    Potenza Reputazione
    10

    Re: [Deus ex Machina GDR] Quest Reali

    Aiden Urthadar

    Mi lascio condurre verso il letto e mi arrendo all'energica spinta di Adamantia. Avrei potuto resisterle senza problemi, sono più forte io, ma adoro lasciare il controllo agli altri in camera da letto. O meglio, l'illusione del controllo. Cado con un tonfo sopra il materasso, non faccio nemmeno in tempo a sedermi che la donna apre bocca. "I Feralys non hanno secoli di storia alle spalle come gli Urthadar, ma hanno egualmente fame, sir Aiden. Purtroppo gli dei non hanno benedetto la mia famiglia con un figlio maschio, così da poter rivendicare qualcosa per sè, e quindi tocca a me fare del mio meglio per migliorare la nostra posizione e l'unico modo che conosco per migliorare è quello di diventare regina. Ma... ogni regina che si rispetti, ha bisogno di un re che comandi, un re forte, deciso e pieno di fascino crudele. Conoscete per caso qualcuno che corrisponda a questa descrizione? Conosco delle informazioni che potrebbero esservi utili, informazioni di cui nessun'altro è conoscenza perchè estremamente riservate ed ho intenzione di venire a sapere altro, io e la principessa siamo diventate amiche, sapete? Potrei condividerle con voi e farvi partecipe dei torbidi segreti di corte. So essere generosa anch'io, con i miei alleati. Estremamente generosa.".

    Sono parole che non giungono come una sorpresa: so leggere le persone come dei libri aperti, ed ero sicuro di non essermi sbagliato su di lei. I Feralys... Una dinastia piccola, in confronto alla mia, ma non per questo meno degna del mio rispetto. Tra le tante famiglie del regno è forse una delle più pericolose, ardente e incontrollabile come l'elemento a lei associato. Sarà veramente saggio, confidare in una loro alleanza? Dare a loro più potere? A lungo termine potrei pentirmi di questa scelta, ma ora come ora un accordo tra Urthadar e Feralys sarebbe letale. Per chiunque.

    <<Siete una donna intelligente, oltre che bellissima, Adamantia>>, le rispondo con un sorriso malizioso. <<Vi prego, condividete ciò che sapete, e io condividerò con voi molto, molto di più...>>. Con un movimento veloce del piede le faccio perdere l'equilibrio, in modo che cada sul letto di fianco a me. Mi giro e la immobilizzo col mio corpo. Non le sto assolutamente arrecando dolore, presto particolare attenzione a ciò. <<... Il trono. Sarei onorato di avervi al mio fianco in questa battaglia, e oltre... I libri di storia parleranno di noi. Urthadar e Feralys insieme, due potenti famiglie contro la tirannia della corona: il mondo tremerà al nostro cospetto... E avremo finalmente ciò che meritiamo>>.

    "Come faccio a dirvi di no, dal momento che me lo chiedete in maniera così ... decisa", ribatte la donna senza opporre resistenza. Probabilmente questo gioco inizia a piacere anche a lei. "Ebbene, ecco quello che so: il re, non dovrete attendere molto per la sua morte. E' stato avvelenato, nessuno sa che veleno sia stato usato, ma sta agendo velocemente e non ci sono speranze di guarigione. La cuoca reale è stata trovata morta, quindi suppongo che il veleno sia stato somministrato tramite il cibo". Strabuzzo gli occhi, profondamente colpito. Lei non può vedermi, quindi non tento nemmeno di mascherare la mia reazione. Rickard... Avvelenato. Avevo i miei sospetti, ovviamente, quando un regnante giace infermo la prima cosa a cui si pensa è sempre l'avvelenamento... Ma averne finalmente la conferma, è... Cambia completamente la posizione di tutte le pedine. Le regole non sono più le stesse. "Secondo voi chi trae maggior giovamento dalla sua morte, la regina Lumen, forse? No, siete abbastanza intelligente da intuire che i sospetti non possono che ricadere su una persona, qualcuno che ha prontamente sviato le attenzioni incarcerando il suo Primo cavaliere con una falsa accusa e dando il via a questa guerra nefasta. Ho anche incontrato Kalisi, un uomo odioso come pochi, che mi ha confermato tutto quello che vi ho detto". Ha incontrato Drako? Quando? Lantis... Possibile? Quante informazioni, da una semplice chiaccherata! Finalmente ho trovato pane per i miei denti! Adamantia, Adamantia, siete ciò che cercavo, la carta che mancava al mio mazzo.

    "Non vi siete stancato di tutte queste chiacchiere e cospirazioni? Che ne dite di darmi un assaggio del vostro ... potere?", continua la donna, risvegliandomi dalla mia estasi. Le afferro il viso e lo giro, con un po' troppa energia, mi concentro sulle sue labbra. Con una mano le sfioro il seno, la pancia, la vita, con l'altra le accarezzo i capelli rossi, ci gioco e li avvolgo tra le dita. <<Non stanotte>>, sussurro gravemente a pochi millimetri dal suo viso. Mi alzo, mi ricompongo e mi avvicino alla porta. <<È stato un piacere, mia regina. Verrò a trovarvi prima della battaglia, se le circostanze me lo permetteranno>>, le dico di spalle, per congedarmi. Il desiderio è forte, ma devo rimuginare su quello che ho appena appreso. Sicuramente non sono l'unico ad avere a disposizione questo vantaggio, e devo battere sul tempo tutti gli altri.

    Esco dalla porta e la chiudo, cercando di non fare troppo rumore. Guardo severamente la serva, per farle capire che il suo compito è terminato.

    Citazione Originariamente Scritto da MP inviato alla master
    Mi avvicino ad una serva, quella che ho sentito la principessa chiamare Agatha, e le afferro con violenza il braccio. <<Ascoltami attentamente: sto per entrare nella stanza di lady Feralys e pretendo che non ci disturbi nessuno. Nessuno, ti è chiaro? Non la principessa, non un altro sguattero, nessuno. Rimani appostata fuori dalla porta e blocca chiunque tenti di entrare o origliare. E se scopro che hai origliato tu stessa, ti faccio tagliare la lingua>>. La lascio andare e mi dirigo verso la mia destinazione.
    Cammino lentamente verso la mia camera. Vi entro e mi siedo sul letto, improvvisamente distrutto dalla lunghissima giornata. Prima di coricarmi penso al re avvelenato, al reggente, alla regina, ai miei compagni, ai nemici che ho affrontato stamane. Facce, occhi, voci si fanno spazio nella mia mente, lottano per imporsi ma falliscono tutti miseramente. Solo una voce mi culla fino a quando perdo conoscenza: una voce decisa, fiera, ma non per questo meno dolce. Occhi di ghiaccio, capelli corvini e un'armatura scintillante danzano nei miei sogni. E se mi ricordano una certa ex comandante, tento di non pensarci.


    Our wills and fates do so contrary run

 

 

Discussioni Simili

  1. [Deus ex Machina GDR] Story
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 107
    Ultimo Messaggio: 12th October 2016, 17:14
  2. [Deus ex Machina GDR] Quest Reietti
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 3421
    Ultimo Messaggio: 21st June 2016, 20:09
  3. [Deus ex Machina GDR] Schede Png
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 12th March 2016, 19:55
  4. [Deus ex Machina GDR] Schede Pg
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 28th August 2015, 12:51
  5. [Guida] La magia di Deus ex Machina
    Di Eclisse84 nel forum Deus ex Machina
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 10th June 2015, 17:11

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •